Sei sulla pagina 1di 1

8 GIANNI PILO/SEBASTIANO IT

La pace e la riunificazione nazionale diedero nuovo avv!o ai


progetti di espansione troncati dalla guerra. In particolare, c'era da co
zare le immense regioni del West, ancora selvagge. L 'Esercito dei nuovi
Uniti assegno al Generale Hazen, che era stato superiore di Bierce, il co
to di esplorare le zone ancora non conosciute all'intemo del continenr
fame mappe precise. L 'ufficiale si ricordo di quel giovane cosi coraggioso
entusiasta che aveva servito sotto di lui, e 10 mando a chiamare.
Nelluglio del 1866, Bierce part! da Omaha con un Corpo di Segnalat
attraversando regioni toccate prima soltanto da cacciatori, cercatori d' 0
contrabbandieri d'alcool con gli indiani Sioux, e arrivo a San Franci
alia fine dello stesso anno. Intanto, il Generale Hazen aveva fatto per
domanda di inserimento nell'Esercito regolare col grado di Capitano,
porre fine alia sua incerta condizione di ufficiale volontario.
A San Francisco, Hazen e Bierce trovarono la risposta: erapositiva, ma
grado assegnato era il piu basso delia carriera, quello di Sottotenente. P
Bierce significava restare a lungo con uno scarso stipendio in attesa
improbabili promozioni. II lavoro che aveva fatto fino a quel moment
pero, gli piaceva e, prima di rinunciare per affrontare l'unica altra atti ..
che 10 attirasse, quella del giomalista, decise di interrogare il destino, la
ciando una monetina. II destino disse «giomalismo», e Bierce ne accetto
responso. Quarant'anni dopo, volgendosi indietro a guardare la sua vu.
riconobbe: «Quella moneta aveva ragione».

Dopo il fucile, l'unica altra cosa, con la quale Bierce avesse dimestichez-
za, erano i libri. Per cui, trovandosi solo a San Francisco, chiese l'indiri
della biblioteca civica. Sapendo di doversi fare una cultura, vi si chius
dentro e studio giomo e notte, vivendo dei propri risparmi. Cerco di piazza ~
qualche pezzo sulle piccole pubblicazioni locali (ricordi di guerra, soprat-
tutto), e si diede da fare per conoscere qualche persona influente.
In questo, fu aiutato dalla sua fama di soldato coraggioso, e anche dal-
l'aspetto: era un pezzo d'uomo, alto quasi due metri, con una rossa chiom
leonina e 10 sguardo franco di chi affronta la vita senza timore. Trovo u
lavoro alia Zecca, mentre allo stesso tempo piazzava su varie riviste articol.
e racconti scritti in linguaggio crudo, assai diverso dalla leziosita delia pros
Ietteraria del tempo, e intrisi di un acre senso dell'ironia.
n destino, che aveva pilotato it volo delia monetina, si mosse ancora p
lui, e 10 mise in contatto con un certo Fred Marriott, eduoreldirettore di u
settimanale finanziario, l'Advertiser, in cerca di qualcuno che potesse scn-
vergli una rubrica satirica nella quale mettere alia berlina parrucconi
benpensanti della citta. Offri l'incarico a Bierce, che accetto a condizione d.
poter essere libero nel linguaggio e nella ricerca delle «vittime designat
Marriott, soggiogato - come tanti dopo di lui - dall'insolita carica vitale a:
quel giovane dal carattere cosi forte, si disse d'accordo.
Si apri cosi un capitolo nuovo nella storia del giomalismo. Mai scrittort
aveva avuto una tale liberta dal suo editore, e mai ne aveva abusato fino
punto in cui ne abuso Bierce. II giomalismo, all'epoca (siamo nel1868
era ancora poco legato alia vita di tutti i giomi: le pubblicazioni erano p.
che altro palestre d'intellettuali che con maggiore 0 minor garbo intreccia-