DECRIPTARE LA BIBBIA...

LA PERLA NASCOSTA NEL ROTOLO DI RUT DEL CANONE EBRAICO Un sogno che hanno avuto tanti è di riuscire a parlare in diretta con gli autori dei sacri testi antichi ebraici, humus da cui sbocciano le rivelazioni delle religioni monoteistiche. INTRODUZIONE Ho chiarito in "Decriptare le lettere parlanti delle sacre scritture ebraiche", sviluppato poi nella rubrica "Decriptare la Bibbia", come inseguendo tale sogno, sono arrivato ad estrarre dai testi antichi del canone ebraico, con regole definite (in "Parlano le lettere" le "Regole di lettura del criptato biblico"), tutte sempre rispettate, testi di secondo livello inseriti dagli autori. È divenuto così realtà l’ottenere una voce inedita da tali scritti, che fa vivere momenti unici nel ritrovarla e nel leggere i risultati ottenuti. Il mio interesse, sin dai primi momenti in cui iniziai a riuscire a far parlare i testi, si è rivolto ai più antichi in quanto pensai che l’origine di tale criterio di redazione fosse collegato alla storia d’origine dell’ebraismo, che in definitiva segnalando in Mosè i primi scritti di fatto porta all’Egitto ed ai geroglifici, quindi ad una lettura del grafico dei segni ebraici dotati d’espressività visiva evocante immagini che paiono implicare una costruzione ed un mesaggio degli stessi. Ora, seguendo tali pensieri ho portato l’attenzione sul libro di Rut che nella Bibbia ebraica fa parte degli Agiografi, costituiti da 8 libri - Salmi, Proverbi, Giobbe ed altri 5 - tra cui, oltre Rut, vi sono il Cantico dei Cantici, Lamentazioni, Ecclesiaste, Ester; detti megillot o rotoletti, perché originariamente venivano letti nelle feste principali (Rut a Pentecoste) da libri separati scritti dagli scribi. La mia attenzione per tale libro di Rut, (il cui testo in italiano tradotto dalla CEI riporto per comodità in Appendice), nacque per vari motivi tra cui: • Dalla critica recente è ritenuto antico; infatti, gli studiosi tendono ad una datazione tra il X e l’VIII sec. a.C. in epoca monarchica. • Rut è richiamata anche nella genealogia di Gesù nel Vangelo di Matteo (1,5). • Essendo opera di scribi vi avranno potuto sviluppare tutta la loro tecnica. • È relativamente breve in quanto costituito da 4 capitoli per complessivi 85 versetti, con 1283 parole, pari a 4917 lettere ebraiche. Il testo tratta di una moabita, Rut, rimasta vedova del marito di Betlemme emigrato in Moab che, tornata con la suocera in Giuda, là (secondo la legge del levirato; Deut. 25,5-10) si sposò con un ebreo parente del marito ed ebbe un figlio, Obed, che sarà padre di Iesse e nonno del re David. È questo di Rut un libro di particolare freschezza, veramente una novella molto gentile che narra la vicenda originale di una antica famiglia ebraica dell’epoca dei Giudici, famiglia con un’insolita apertura ai pagani, in quanto anche a stranieri che s’appoggiano in Dio s’estende la Sua misericordia (vedi Rt. 2,12), il che è ovvio per noi oggi, ma evidentemente non così era a quell’epoca. Il fatto che il testo parli d’un matrimonio misto, è conferma di antica datazione della redazione, in quanto tali unioni erano osteggiate dal giudaismo formalizzato dalla riforma (V sec. a.C.) d’Esdra e Neemia che non voleva tali matrimoni. Nulla nel libro di Rut è detto per il fatto che ciò è contrario alla Torah, come se la normative nella Torah, o parte di essa, avesse avuto formazione posteriore (vedi RUT Cap. 2). Tale normativa, infatti; implica: • Deut. 7,3 "Non ti imparenterai con loro, non darai le tue figlie ai loro figli e non prenderai le loro figlie per i tuoi figli" e loro sono i sette popoli scacciati dalla terra promessa con l’invasione raccontata in Giosuè. • Deut. 23,4 "L’Ammonita e il Moabita non entreranno nella comunità del Signore; nessuno dei loro discendenti, neppure alla decima generazione... " • Es. 34,16 "Non prendere per mogli dei tuoi figli le loro figlie, altrimenti, quando esse si prostituiranno ai loro dèi, indurrebbero anche i tuoi figli a prostituirsi ai loro dèi. " Proprio perché Rut è uno dei libri ritenuti più antichi del canone ebraico, redatto da scribi, è plausibile che contenga un testo nascosto esauriente, in quanto figlio della prima scuola; il che apre adito a pensare che, nella riorganizzazione al tempo di Esdra, che procedette la compilazione e/o revisione di molti testi canonici, sia stata data una particolare sottolineatura a questo aspetto nella Torah stessa.

1

Peraltro, così se ne dava una caratteristica nascosta riferibile agli antichi egizi e quindi se ne avvalorava l’autorità. La legislazione ebraica, Infatti, dovette essere presentata al re persiano Artaserse e da questi accettata, com’è implicito nel mandato di tale re ad Esdra, di cui è detto nel libro omonimo: "A riguardo di chiunque non osserverà la legge del tuo Dio e la legge del re, sia fatta prontamente giustizia... (chi parla è Artaserse)." (Es. 7,26) Il nome Rut , dal radicale ebraico hwr = saziarsi, è "sazietà" letto con i segni è: • corpo, popolo, testa, capo... • portato/si, condotto/si... • a termine, a compimento, al confine, alla fine, a segno, scelta, in croce. Una possibile lettura Rut "Su un popolo è: ."

ha portato la scelta

Entrando però nell’idea del decriptare vale la considerazione che già leggendo alla rovescia il titolo Rut si ha la parola Torah . (Per le regole del decriptare, infatti, si può omettere la lettera =h, se finale d’una parola, in quanto tale lettera indica spazio aperto, campo aperto e simili, sostituibile perciò dallo spazio del supporto su cui si scrive.) Come a dire, se avete pensato di rovesciare il titolo e vi incuriosite dall’idea che rivoltando il titolo viene Torah, procedete allora rovesciare il testo - con regole che evidentemente allora erano consolidate - e leggetevi sotto. Vi troverete, come nella Torah, un altro testo e il fondamento della Torah stessa. E qual è il dono della Torah se non la storia concreta della rivelazione con la promessa di una conoscenza di Dio più ravvicinata? In effetti, così provvedendo, ho ricavato un testo nascosto, inatteso, rispettoso dello scenario noto, esauriente, esplicito e logico. Tale testo si sviluppa raccontando brani della storia d’Israele e interpolandovi considaerazioni e profezie e si sviluppa nel modo seguente: • Antefatti al Miracolo del Mar Rosso (1,1 - 1,10) • Miracolo del Mar Rosso (1,11 - 1,19) • Ritorno ai laghi Amari (1,20 - 1,22) • Arrivano gli Amaleciti (2,1 - 2,6) • All'Horeb (2,7 - 2,9) • Incontro con Ietro (2,10 - 2,13) • I primi esploratori (2,14 - 2,17) • Da Mosè a Giosuè (2,18 - 2,23) • Incontro con Racab (3,1 - 3,8) • Incontro di Giosuè con l’angelo, profezia (3,9 - 3,15) • A Gerico (3,16 - 3,18) • Da Giosuè a Saul (4,1 - 4,3) • David e Golia (4,4 - 4,9) • Re David (4,10 - 4,11) • Profezia sul Cristo (4,12 - 4,22) Questa perla nascosta rende giustizia: • in modo puntuale all’attesa del titolo decriptato di Rut, in quanto tratta di come Dio "su un popolo ha portato la scelta" riferendo i principali fatti fondanti essenziali della scelta stessa, perché riporta rivisitati gli avvenimenti che l'autore in modo ispirato ha ritenuto tappe progressive fondanti d’un corpo "vaso" in terra di Yahwèh, fino alla profezia di Natan d’un germoglio dalla casa di Davide; • all’idea del titolo rovescito, in quanto riporta elementi descrittivi dell’Esodo ed una lunga articolata precisa profezia sull’incarnazione, vita, morte e risurrezione del Cristo, che è il Regno di Dio, la cui rivelazione ed incontro sono il fine ultimo della Torah;

2

Dalle case dei primogeniti il corpo si alzò.UN POPOLO VIENE PARTORITO La scena di fondo del decriptato del Capitolo 1 è un popolo che viene partorito.1 . Fu l’Illuminato che con la parola il cuore gli aprì ! All'illuminato parlò il Cuore . per snellezza. porta a far pensare ad un brano del libro di Esodo in quanto parla della scelta in Es. letto tutto di seguito. 1 ." 3 . il racconto che si trae dal decriptato e poi la dimostrazione."Al tempo in cui governavano i giudici.1 . il racconto dell’uscita dall’Egitto raccontata nel libro dell’Esodo. che come un bimbo esce dalle acque e tra quelle lascia le parti vecchie. con la moglie e i suoi due figli. La traduzione lettera per lettera. I primogeniti furono dal Nome furono fuori ad essere scelti (Egiziani) di nascosto a vivere condotti protetti in un campo . col metodo inserito in "Parlano le lettere" con i significati delle lettere ivi indicati. In tal senso il ritrovamente è veramente simile a quello d’una perla preziosa come dice il Vangelo di Matteo: "Il Regno dei cieli è simile a un mercante che va in cerca di perle preziose. È questa una pagina che pur lontanissima nel tempo appare vicinissima con freschezza eccezionale. Alle acque li condusse da padre al campo ed ai primogeniti portò l’Unico una colonna (di fuoco un segno) che recava luminosa energia . perciò. portato fu in cammino . trovata una perla di grande valore. Come vedremo è l’inzio d’una ulteriore autorevole conferma di quanto detto in "La risurrezione dei primogeniti" a cui rimando. ANTEFATTI AL MIRACOLO DEL MAR ROSSO (Testo Decriptato) È una premessa che serve a chiarire aspetti taciuti nel libro dell’Esodo. era un canale del Nilo) dentro (in Egitto). Rt. A sgusciare in cammino portò il corpo dalle case l'Onnipotente. riporto. Alle acque li condusse da padre al campo ed ai primogeniti portò l’Unico una colonna (di fuoco un segno) che recava luminosa energia. Di seguito. La dimostrazione. Il decriptato riporta. 1. Riporto ora tutto di seguito il testo decriptato del Capitolo 1.• al metodo di decriptazione usato. Furono da figli ad essere condotti.45s) Ciò assicura che non è perduto il tempo che si dedica a cercarlo. Dai serpenti (Egiziani) di nascosto a vivere furono fuori condotti. Si tratta in definitiva dell’atto di nascita di un popolo. va vende tutti i suoi averi e la compra " (Mt. Per ottenere tale testo nascosto ho effettuato la traduzione del Libro di Rut lettera per lettera. e non parola per parola." Il risultato di questo versetto. Del mare condotti furono al campo che era a Ra (canale del Nilo) dentro (l’Egitto). Entro nel vivo iniziando a decriptare il primo versetto: Rt. ci fu nel paese una carestia e un uomo di Betlemme di Giuda emigrò nella campagna di Moab.17 fino alla fine del Capitolo 14. capitolo per capitolo. 13.1 dei primogeniti d’Israele da parte di Iahwèh. Furono da figli ad essere condotti . RUT CAP. Dalle case dei primogeniti dalle case il corpo si alzò ."Portati furono fuori i forti dalle famiglie ove erano a vivere. infatti. segue la costruzione logica della lingua ebraica e così è stata lasciata per scopi dimostrativi. Dai serpenti . 1. proprio singolare. Fu l’Illuminato (Mosè) che con la parola il cuore gli aprì! All'illuminato parlò il Cuore." "Portati furono fuori i forti dalle case/famiglie ove erano a vivere . perciò. Del mare condotti furono al campo che era a Ra (acque di Ra. riporto il decriptato. 13. in modo. I primogeniti furono dal Nome dalle case ad essere scelti. la fornisco a titolo esemplificativo solo per il primo versetto di ciascun capitolo. portato fu in cammino. A sgusciare in cammino portò il corpo dalle case l'Onnipotente . onde consentire una facile verifica della congruità sulla scorta dei significati delle lettere. dedotti nelle relative schede del metodo e. protetti in un campo. a partire dal versetto Es. 13. parte per parte.

4 . Fu a vedersi una luce uscita da Iahwèh. L’Unico illuminò a Ra (acque di Ra. i recatisi (gli Ebrei tutti) di nascosto in campo alla prima luce usciti dalle case (ritenendo) che fossero tutti uniti coloro che erano alla luce usciti per portarsi al confine. un canale del Nilo) porsi alle acque onde il popolo uscisse vivo dal confine. L'Unico recò l’illuminazione per i lamenti.3 . Alle acque l'esercito condusse l’Inviato (Mosè) portato dal segno luminoso dell'Unico. invierà forte un segno. inviati dal popolo furono agli Egiziani. Alle acque si portarono i primogniti delle case."Portati furono i viventi indicati da Dio al mare in cammino. Accesi si versarono i serpenti . Al popolo fu a portare luce Mosè che inviato fu alle case.Rt. Dal Nome uscirà una luce.6 . Dell’Unico al Principe aperta fu l’indicazione d’uscire. Ai primogeniti parlò. 1.10 . Il corpo uscito alla prima luce dal campo con Mosè d’energia fu rigenerato. Furono i primogeniti condotti tutti al confine." MIRACOLO DEL MAR ROSSO (Testo Decriptato) 4 . Fu portata l'indicazione dal Nome in campo ai fratelli designati."Si portarono gli scelti primogeniti dagli Amari. che i primogeniti alle acque uscissero."Recò il Nome in campo ai primogeniti forte illuminazione. Dal confine degli Egiziani (serpenti) uscirono alle salate acque (gli Amari). Uscirono dal luogo. che i figli erano al campo."Furono i designati versati vivi in campo. Ma fu l’Unico a portarli. in campo si porterà." Rt.Egiziani in campo con energia portati per la totale distruzione. Che erano usciti recarono un segno gli anziani. Anelavano di portarsi in contesa per incontrare (secondo loro)." Rt. 1." Rt." Rt. 1. alle acque inviati. un esercito ha portato ad emettere. Così furono per primi all’oppressione inviati a tornare dagli Egiziani che li videro alle acque cosi.5 . che gli Egiziani dentro stavano al confine. L'Onnipotente alle acque li condusse per primi dalle case. per il popolo l’anelato favore. Una colonne forte di tutti scelti per stare fuori in cammino. Vasi erano del Nome in azione in campo." Rt. Comportava il segno di mandare inviati apertamente dentro sulla strada per tornare uniti degli Egiziani al paese. Del mare si porteranno in vista delle acque che d’aiuto saranno. i corpi indicò essere del Vivente. Furono dal campo a recarsi alle acque i primogeniti essendo illuminati a uscire. Venne il popolo portato degli Egiziani (serpenti) al confine. a mano aperta uscirono. Uscì viva dall’inviato (Mosè) l'illuminazione che al mare i vivi inizino dalle case."Furono un segno gli inviati di Iahwèh per gli Egiziani). vivi dalle case furono prescelti per la guerra. 1. inviati fuori da preda.8 ."Ma dal confine (solo) i primogeniti dagli Amari guidati uscirono. inviati furono dal campo alle acque. che forti fuori si portavano a mano aperta in campo. Energia fu a recare ai viventi. Dio è Vivente in cammino e del Nome la prima colonna reca energia." Rt. furono in campo condotti. così agì il Principe (Mosè). recando a tutti lo spirito (la Colomba). l’illuminazione inviatagli fu dal Vivente. 1."Si portò il segno di scendere uniti alle acque dall’Inviato.9 ." Rt. 1.2 . con l’energia usciti del tuono inviati a recarsi al confine dai piangenti (Egiziani) per opprimerli.7 . Il Nome fuori recò una colonna che fu a tutti da segno che era uscito il popolo in campo aperto. All’nviato (Mosè) uscì dall’Unico l’illuminazione di rientrare. che Mosè ad aiutare erano. e furono in campo ad essere recati dal Nome. 1. Iniziò ad essere l’illuminazione inviata al popolo a cui fu recato un segno di luce che dei primogeniti il corpo in campo era."E ci fu la distruzione portata agli Egiziani (con la morte dei loro primogeniti). 1. Il nemico. parlò. dalle case per la steppa. in vita portati da padri retti che erano stati visitati dal Signore." Rt. il corpo si porti al confine! E fu la luce dentro recata dal Nome. 1."E furono i viventi designati portati in cammino da Mosè.

. 1." Rt. Per gli Egiziani al mare una nube che strage con piaghe saranno a scendergli. Si vide la potenza di Iah.Rt. uomini portati in cammino alle acque che saranno ripartoriti. aperte furono a vederle. accesi si portarono dentro." Rt. 1. ma finirono nel sepolcro gli Egiziani insinuatisi. Dio tutti a pregare forte dentro furono. 1. Un segno fu ad uscire. Si portarono sui primogeniti per annullarli gli Egiziani dall’esistenza. Furono a recararvisi dentro coloro che (altrimenti) sarebbero stati uccisi. dal luogo uscirono. La colonna (di fuoco un segno) che era uscita dalle acque si rivide in aiuto.". dal limitare uscirono. Retto fu Dio con i primogeniti. Fu portato il segno del Potente ai primogeniti con una forte luce che di Dio in figli prescelti erano stati così cambiati. scelti per esserGli figli al mare!" Rt. nel campo rovesciato."E il segno dell’Unico ai viventi del corpo in campo energia aprì con la luce dentro al campo. Era nel disegno che i primogeniti dagli Amari al confine fossero (onde) fossero gli altri che erano tutti a sperare che camminando vivi ne uscissero. Scorse l'energia fuori dal cuore del Potente.." Rt. Furono a stare al confine con Iahwèh di notte usciti dagli Egiziani. portò del Potente l’energia ed indicò dentro così d’essere stati inviati in campo all'azione condotti protetti. da dentro ne usciranno."All'alba i figli uscirono dalle case. 1. 1. Gli Egiziani agivano colpendo dentro tutti accesi e dentro le centinaia stringevano il corpo forzandolo così. 1. Recò il segno ad illuminare che rovescierà il nemico.recarono il segno ai primogeniti d'amarezza che il corpo avrebbero portato alla fine.18 . Così furono aperte le acque e completamente furono separate dentro dalla forte energia. Circondati dagli Egiziani furono i figli al mare.14 .16 . gl’illuminò la mente/testa che la fine degli Egiziani ci sarebbe stata."Si portò al limite (sponda opposta) il corpo dei primogeniti.13 . Fu dentro di vita oppressione iniziata dagli Egiziani che vivace aprirono. Per amore ci fu il forte aiuto del Signore. in campo furono retti."Uscirono i serpenti in campo energici sull’indicata preda.17 . Sorse in campo il Signore." Rt. le famiglie/case portò ad incontrare. Del vaso del mare al termine i primogeniti vivi si alzarono. Dentro alle acque per la rovina portare fuori furono a portarsi i serpenti . La cognizione all’acqua ci fu di portarsi. inviati all'alba al mare. Dio l’aprirà. 1.11 . 1."Portatasi la fine degli Egiziani. la potenza fu a portare che il vaso (delle acque) ad aprire fu del Suf (mare di canne)." Rt."Dentro ai primogeniti il Principe indicò alle acque di recarsi che a finire sarà sui primogeniti la morte di portarsi. Dentro sono segnati dalla guerra. inviati al confine dove stavano gli Egiziani (serpenti) così (anche per) uccisi esservi dagli armati rovesciatisi energicamente al limitare del mare usciti in forze per portare il totale annullamento. Il Nome sui primogeniti rovesciò la benedizione.12 . 1. saranno dall’afflizione degli Egiziani fuori a stare!" Rt. Furono i primi degli Egiziani in cammino al limite a venire. Era il primo che cammina col bastone. che dentro iniziò. Parlò che dal campo di battaglia li riporterà." Rt. i figli scelti furono perché al confine degli Egiziani sul luogo uscissero (onde) il popolo fosse ad uscire. I lamenti degli Egiziani che li opprimevano sentiranno da vivi.Egiziani che anelavano d’annullarli."E il segno della luce inviata.15 . si portarono da forti.. furono dei primogeniti a stringere il corpo con forza. ci furono dentro dei morti così.19 . Canti uscirono all’Eterno dai primogeniti che col Principe furono un gloria a recare che in campo potente uscise energico un segno che agiva. 5 . Al Principe (Mosè) indicò il cammino. Alla fine fuori porterà il corpo (dei primogeniti) ed indicò che protezione dentro rovescerà in campo.."E i designati primogeniti dagli Amari inviati dal popolo sono da preda inviati in campo.

RUT CAP.22 . meno sicurezze. risorti furono. abbattendo il muro di separazione che era frammezzo. fuori da casa fu a condurli dal demonio dove stavano. L'entrata nella terra promessa inizia con Giosuè. rientrarono in cammino. episodio che si trova al Capitolo 17 del libro dell’Esodo." Rt. i primogeniti retti furono ad uscire dalle acque. come dicemmo in quell’articolo sui primogeniti.2) Effettivamente tutti furono sotto la nube. al confine furono a recarsi. L’Unico portò dentro un forte segno. che molti della nuova comunità così costituita. e quella roccia era il Cristo. ciò. L’inviato (Mosè) riportò dal confine i primogeniti. lo è relativamente in quanto il tema è stato già ampiamente trattato nel segnalato mio brano "La risurrezione dei primogeniti". Al versetto 22 il decriptato parla del miracolo dell’uscita dell’acqua dall’Horeb. anche se innovativa." (Es. dalla morte usciti. tra l’altro. tutti attraversarono il mare. Dal nascosto guizzò da segno."E finalmente all’alba i figli rividero vivi. Per l’acqua (questi) demoni erano viventi. evento a cui tutti quella volta furono spettatori. 10. 1. Del popolo fu a portarsi il Signore a sentire i lamenti. Occorreva.. ma furono battezzati tutti solo in rapporto a Mosè che di fatto guidava tutti.i nostri padri furono tutti sotto la nuvola.6) che conferma. (Ef.1.. il corpo (dei primogeniti) obbediente nelle acque entrò. tutti furono battezzati in rapporto a Mosè nella nuvola e nel Mare. la strage degli Egiziani in campo videro. chi il mare di canne e chi gli acquitrini degli Amari. non si erano accorti che erano usciti dall'Egitto. tutti attraversarono il mare. 1. queste realtà potessero fondersi per costituire l'Israele di Dio. Il testo che si ottiene da questo Capitolo 1 di Rut è però più completo per quanto attiene le motivazioni che sembrano aver indotto la divisione in due gruppi degli esuli." Rt. (dopo) portatisi a saziare.UN POPOLO CHE SI DISSETA DELLA PAROLA Il Capitolo 1 di Rut ha riportato frettolosamente nel decriptato dell’ultimo versetto (Rt.20 . la versò giù. L’opprimere del popolo fu a rovesciare il corpo che incontrò gli Egiziani cambiò. è il tema del decriptato del Capitolo 2 di Rut. a guidarli fu con un inviato. I primogeniti segno d’energia per il popolo furono. 6 . figli sono del Signore perché indicò d’averli chiamati. Con spunti completamente innovativi. cibo scarso e scadente con carenza d'acqua." (I Cor. inviati al mare. più stanchezza. 2." RITORNO AI LAGHI AMARI (Testo Decriptato) Rt. I corpi dei demoni che erano stati gli Egiziani furono alle acque per la prima (volta) battuti. E San Paolo prosegue "tutti mangiarono lo stesso pane spirtuale. cioè l’inimicizia"." (I Cor. 16. dall'Egitto uscirono due realtà e non poterono entrare subito nella terra promessa per le divisioni interne."Portarono il segno i primogeniti agli Amari che di Dio fu ad uscire l’energia. 2 . come dice San Paolo.. Furono. perché avevano trovato solo nuovi padroni.fare dei due un popolo solo.. dagli Egiziani per (l’aiuto) dell’Unico uscirono. In definitiva..22) il racconto dell’acqua fatta scaturire dalla roccia. tutti ad uscire per l’acqua a portarsi con i padri. che Dio un segno versò alla vista per guidarli. guizzò nascosta l’acqua da (dove) dentro indicò.."I primogeniti. Il passaggio all'asciutto del Giordano è il vero evento pasquale fondante della comunità nuova del popolo d'Israele.3. ove si parla del monte Horeb. 10. Questa prima perla di testo nascosta. 1.Dentro era in tutti il vigore. Agli 'Amari' lamenti uscirono per i colpiti. di fatto. ove la coesistenza era obbligata. li ha ripartoriti l’Altissimo. I famosi 40 anni nel deserto furono il minimo di tempo necessario perché in un ambiente speciale. 1." CONCLUSIONI Qui finisce il Capitolo 1 di Rut.14) Lo stesso San Paolo ha un accenno che sembra riferirsi a quest’evento quando dice: ". fu il corpo per l’Altissimo ad uscirne.4 ove effettivamente c’erano tutti). ". Con bastoni iniziarono da dentro a portar fuori l’acqua del campo dentro (le provviste). Furono ad uscire tutti dai confini fuori col popolo fuori uscito rapito. fu i malvagi ad irrigare d’acqua. tutti bevvero la stessa bevanda spirituale: bevevano infatti da una roccia spirituale che li accompagnava. È da notare come al momento del miracolo della venuta delle quaglie "Mosè ed Aronne dissero a tutti gli Israeliti: Questa sera saprete che il Signore vi ha fatto uscire dal paese d'Egitto.21 .

bensì a nord est di questa. 2. Rt. Riporto di seguito nelle varie parti il decriptato dopo aver dato qui di seguito la dimostrazione del primo versetto. guai fu con potenza in cammino i vivi fu a ( . per arrivare al monte Sinai. cioè a sud della Palestina (si parla di una collina detta monte Karcorum o monte dello zafferano)." si portò il Nome ARRIVANO GLI AMALECITI (Testo Decriptato) Rt. preparatoria alla problematica della costruzione del futuro Primo Tempio. ma a sud del Negheb e a nord della penisola del Sinai.Per la maggior parte dei commentatori il percorso tradizionale del cammino degli ebrei fuoriusciti dall’Egitto si sarebbe sviluppato verso il Sud dei laghi Amari. In definitiva salta agli occhi la mancanza di tutto il racconto della consegna della legge. a sud della penisola del Sinai. Interessante è che pure il decriptato del Capitolo 2 di Rut racconta l’episodio degli Amaleciti e con lo stesso sviluppo del racconto del libro dell’Esodo. ma tale scenario non è congruente con tale Horeb e col Capitolo 18 dell’Esodo stesso ove è raccontato d’uno scontro con gli Amaliciti. sembra proprio che fino allora non avesse visto ancora nulla della potenza di Iahwèh. perciò anche quest’episodio sarebbe congruente con la tesi del monte Horeb in posizione non tradizionale. di cui peraltro il decriptato non parla (dice solo che il Signore li sfamò) anche se raro ed opportuno. che si chiamava Booz. che è sviluppato nel Capitolo 18 dell’Esodo stesso. Vivente ( ) colpito . La vittoria sugli Amaleciti fu in effetti per loro un primo fatto inspiegabile. del lungo rinvio all’entrata finché non morirono tutti quelli della generazione precedente.2 . Nel decriptato di Rut è poi data molta importanza all’episodio dell’acqua guizzata dalla roccia dell’Horeb che in pratica sostituisce quello della consegna della legge. Il Capitolo 2 si conclude con l’entrata nella terra promessa. del vitello d’oro e di accenni alla descrizione della tenda del convegno. quelle degli Israeliti ben incarnati nella cultura egiziana e la massa di raccogliticci portata via dall’Egitto. causa della reazione del Faraone. Non basta. col passaggio all’asciutto del Giordano con davanti l’arca. Viene pure precisato che l’inimicizia degli Amaleciti fu per il dominio delle acque. hanno una collocazione ad est e a sud-est della Giudea."Si portò potente per energia un popolo (gli Amaleciti) forte che dell’acqua fu a conoscenza. Per annullarli era con ardore uscito. . 2. confinante a nord con gli Amaleciti. Questi. come se non fosse stato presente assieme ai primogeniti al miracolo del Mar Rosso. guai andavano errando. Vivente in camminsi portò il Nome. dentro portavano un corpo (d'armata) che a stringere fu con potenza i vivi per l’acqua.1 . infatti. Ietro era del paese di Madian. Per annullarli era con ardore andavano errando portavano un corpo (d'armata) che a stringere Una bruciante trappola che si recò dal pregare maledetta fu . 2."Noemi aveva un parente del marito. ). v’è l’episodio degli esploratori che entrarono a spiare la terra promessa." "Si portò potente conoscenza dentro per energia un popolo (gli Amaleciti) forte che dell’acqua uscito . La stessa fuoriuscita dell’acqua dalla roccia dell’Horeb poteva essere sembrato un fatto naturale come le quaglie e la manna. il che rafforza l’idea che il vero monte Horeb potrebbe non essere quello ritenuto." Rt. Il popolo fatto uscire dall’Egitto. C’è poi l’incontro con Ietro.1 . del loro racconto. uomo potente e ricco dell famiglia di Elimelech. l’acqua che guizza fuori è la parola = . che si recò dal pregare colpito.."Si portò per l'indicazione dei primogeniti che erano amareggiati per i portatisi dai confini di Moab in forza usciti con un potente invio per il popolo che era iniziato in cammino ad uscire. Una bruciante trappola maledetta fu. Anche ciò rafforza la tesi portata avanti con "La risurrezione dei primogeniti" a cui rimando. per l’acqua . Con energia originata in campo dal demonio si portavano da maledetti per rovesciarli per la sorgente 7 . Nel racconto c’è l’accenno chiaro a tutta la problematica di rendere un popolo solo le due realtà inconciliabili.

(Ciò ha chiarito a tutti che) inviato al popolo è stato Mosè. a rovesciare portò l’inimicizia. I primogeniti degli Amari con potenza si rovesciarono e per i nemici fu una calamità."E fu ad iniziare a vivere la moltitudine per l’azione dei colpi di Dio in un corpo/popolo e gl’indicò che nel mondo il serpente aveva portato il peccare. 2. Accesi dentro guizzati erano a centinaia.tappata aperta." Rt." Rt.6 . L’Unico riempì la bocca di tutti. la vita versata dai corpi uscì. Per Mosè la trappola finì. 2. in un corpo fu ad entrare l’energia per l’uscita del serpente. lo portò dal colle da cui aveva versato dal pozzo sigillato.7 . Gli inviati del nemico entrati sul campo colpì dal primo all'ultimo."Portata fu dall’Unico la vita alla moltitudine che vide colpiti i potenti inviati dell'avversario. che furono a pregarlo (anche) i ribelli per l‘acqua che da fratelli nel corpo furono ad entrare." INCONTRO CON IETRO (Testo Decriptato) 8 .9 . 2. Di fratelli un corpo si portò in cammino (a cui) con la parola l’Unico indicò l’agire. Il combattere si portò con forza. Dio finirà dal cammino l'esistenza del potente serpente che rovina. il demonio del mondo." ALL'HOREB (Testo Decriptato) Rt. 2. Il popolo anelante si portò con forza a dire. l’opprimere nel popolo dell’angelo nemico a finire sarà. scense dai corpi la forza vitale e la forza rovesciò i corpi. 2. guizzò a coppe per tutti i fratelli. L'esercito rovesciò tutto fuori. Inviò al mondo per energica azione un corpo che è del Vivente. Si vide il principe (Mosè) che dette inizio per i vivi a far scendere dall'Unico la grazia. Portati furono all’Unico dai vivi canti per i nemici usciti dalla vita. Condotti da un Padre sono nel mondo che gli apre l'esistenza. Forte il segno fu. l’azione l’angelo (ribelle) porterà giù dagli uomini ed uscirà dal cammino alla fine con la maledizione che il maligno nei viventi portò. Sui demoni in campo al cuore agì colpendoli dell’Unico il fuoco dall’altura. 2."Portò segni l'Unico che viveva a vedere con la potenza che versò dal Cuore al mondo inviata per la prima volta giù. Dall'Unico uscì la luce che dentro aprì azione di vita."E per l’uscita energia il campo dentro abbandonarono per l’Unico che le vite dentro era a finire. in campo riversatasi portò ad alzare nel popolo una forza di vita." (vedi "La durata della Creazione") Rt."Una sorgente ci fu per spengere i demoni uscita dall’Unico. 2. (in cui) nel tempo dentro tutti sono. portatisi in campo. preghiere energiche forti portò ed indicò l'iniziare dell'amarezza (onde) iI Potente in campo in cammino fosse dentro ad indicare che c’era. Dentro sui demoni in campo l’Unico l’ira fuori versò.3 . scesero dell’Unico i precetti. protetto è (in quanto) la vita porta dell'Unico dentro. In questi la perversità spengerà. Venne inviato al nemico con la forza della parola nella casa del serpente.4 ." Rt.8 .5 . Per questi uscì un mattino l’Eterno nel tempo del mondo. l'energia scesa dentro dall'alto. condotto dai Leviti. Finirà l’opprimere dal cammino. Dentro portò il corpo ad essere vivo. li stringevano." Rt. dal l'energia scesa dentro dall'alto che in campo rovesciò e che gli avversari potenti dalla vita recò fuori."E sul colle ardente un segno portò dentro l'Unico."E la forte azione emessa in campo gli smarriti aprì. per questi entrò di sabato nel mondo per aprire dentro l'esistenza della puro agire per amore. benedizioni con mani a coppa sul Signore. Dio è Vivente in cammino!" Rt. furono a vivere portati tutti in una casa e desiderarono tutti un popolo portato a pensarsi uno solo. Per un energico bastone uscì. Luminoso segno fu per tutti i viventi che alla felicità dell’esistenza della luce il Padre porterà. Fu per il Principe con forza a versare giù per saziare. Indicò che protezione dentro rovesciandovi.

D'Israele originò la risurrezione. n’indicarono potenza. Aiutò a portare il popolo ad alzarsi." Rt. Così (Ietro) li condusse dal paese circoncisi (secondo) la legge divina ai retti portata.16 . Il tempo uscì che iniziassero tutti il cammino."Portò segni che meravigliarono chi veniva meno. illuminati (Giosuè e Caleb) con potenza indicarono con bruciante potenza di portarsi. Grande potere originò al Principe l'azione luminosa forte compiuta. rovesciata dai cuori la perversità.17 ." DA MOSÈ A GIOSUÈ (Testo Decriptato) Rt. con energia in campo scendere dentro per finire con forza i viventi. dal nascosto un fiume giù fuori portò per tutti."Si portò a segno il serpente che rovesciò i cuori. Iniziò a vivere un corpo in cui Dio è portatore della vita (cioè dell’acqua). che aprì la vita al popolo.12 . Così fu inviato al suocero il segno. (Questi riteneva) che nell’afflizione stretto per il corpo ci fosse stata la morte. Sul colle così furono per Dio con il popolo felice (in quanto). 2. Così fu con la parola indicatagli dall'alto che il cuore gl’lluminò dei lacci finiti (al marito). 2."Della recata forte azione l'annunzio a colpire portò essendo per la prima volta nella vita un popolo dai potenti uscito in campo aperto per camminare protetto al mondo. portandosi dentro videro armati venire energici nemici che forti si portano."Ma. Dall’Unico fu l’illuminazione accesa con l’indicazione che i lasciati (i figli di Mosè). Indicherà l'inizio al Principe il Potente." I PRIMI ESPLORATORI (Testo Decriptato) Rt."(Ietro) si portò per l’indicazione. Inviati (esploratori) uscirono. Dai lamenti fuori li condusse col segno di bere. anche per chi vi abita saranno lamenti per un popolo alto. (poi) con potenza rovesciarsi al cuore aprendolo ed annullare completamente l'energia del nemico. Si recarono al confine per illuminare dentro le fortezze e le forze scendendo dentro al cuore delle potenze in campo. Una moltitudine che venne dagli Egiziani stretta. vivi li portò. Abiteranno nelle steppe finché si aprirà la vista alla moltitudine e finiscano le chiusure col parlare sconsideratamente. 2." Rt. anche. Il Signore Dio è del mondo. Lanciò l’energia che fu a portare a scontrare con bruciature chi ad uccidere il corpo era in campo. un angelo fu a recarsi. del cerchio portò la fine. degli Egiziani/serpenti la calamità dal tempo finita. venne forte la grazia per le preghiere che emise (quando) furono da tutti ad uscire con mani a coppa. che erano stati dal padre. Sono stati retti gli unici (Giosuè e Caleb) che furono la bocca ad aprire illuminata sui nemici. aprendo le 9 . dagli Egiziani li liberò il Nome. alla madre (Zippora) scesa dall’Unico in grazia alle preghiere emesse forti dal retto(Mosè) ad Adonai. (di quando) sarà da uscire. illuminati a casa avendo visto si riportassero. L’Unico l’indicò al suocero (Ietro) che si portò dal confine (di Madian). portandosi dentro in campo aperto. agnello scelto. Dal limitare così dentro di nascosto alle acque scesero. Così si portò ad incontrarlo. della potenza parlarono. 2. Per la guerra portare bene guizzarono al confine di fronte/in faccia.10 . Illuminati furono ad uscire perché si portassero uniti tutti al confine (della terra promessa) delle acque. Per portare azione che colpisca dentro puri portarsi. fossero così portati con la madre (Zippora la moglie di Mosè)."Chi portò l'indicazione illuminata unicamente li porterà dei confini all’entrata.11 ." Rt. Sotto le ali (io Ietro mi) sono portato."Portato fu dall'Unico a vivere un corpo/popolo in cui una fiamma di forza a guizzare.14 . (Con ciò) rovesciarono i cuori portandone la potenza iniziale a finire.Rt. Così fu annullata dall’Unico dall’esistenza l’afflizione strappando i servi dall’oppressione. 2. con potenza entrare alle acque." Rt. (onde) veloci siano (poi) a recarsi al confine uniti tutti ed alla fine. Dal confine per spiare dal campo si versarono sui nemici che erano alle acque." Rt.18 . 2."Ma dal confine riversarono parole da serpente che rovesciarono i cuori. Il maligno a vivere portarono in campo.15 . 2.13 . (Ri)portarono che erano scesi." Rt. 2."Fu da illuminato perché del Signore parlò (Ietro ispirato): dall'alto la rettitudine fu a scegliere nel mondo di stare in Mosè. 2. vaso di pace. disse.

Nella morte entrarono i primi tutti. ai nemici portarono il segno che dentro agivano colpendo con potenza. v’entreranno. Ll’Unico sull’acqua dall’Arca/vaso la potenza portò. ma su l’Unico lo portò. L’Unico completamente aprirà il chiuso. Portò l’indicazione di camminare. A caccia uscivano dei nascosti i cui cuori erano a morire. 2. (in quanto) in campo si porterà per primo il Potente Iahwèh. e con i segni disse il nome aprire: L'uomo. il Nome in cammino. Dell’entrare portò l'inizio. L’Unico il Principe (Mosè) versò nel potente cuore. L'aiuto nella guerra porterà.20 . ne bruciavano le case. Fu a parlar (loro).21 . 10 . bensì a nord del deserto di Paran e di Madian.1-11 è raccontata una versione dell’episodio dell’acqua scaturita dalla roccia che ai commentatori biblici non torna rispetto all’episodio narrato in Es. nel cammino lo sentirono. in (luogo) nascosto morì.1-7." Rt. l'Esistente. All’niziò le acque al corp/popolo il Potente aprirà. Energica azione all'acqua vi fu." Rt. un popolo fu (è una vera nascita). ad entrare con forza lo portò alle acque dentro con azione armata. 2. Niziò l’illuminazione: il corpo/popolo con potenza inizi l'azione scannando gli accerchiati impuri (evidentemente si parla della città di Gerico). Dio un popolo/corpo ha condotto dall’oppressione alla potenza.CONSIDERAZIONI Nel libro dei Numeri 20."Si portarono dal confine della regione degli Amorrei per entrare in Moab ov’è campo aperto." TORAH DONO CHE DISCENDE DALL'HOREB . Uscito. 17." Rt."E nei confini insinuatisi. (E ripete per chi non avesse capito!) L’Unico indicò che chi azione illuminata indicò fuori il popolo porterà. Dentro il popolo si porterà facilmente (in modo liscio). Tutti ad entrare nel bene ad abitare finalmente furono. l'Unico fu a parlare: d’entrare con potenza rovesciandosi di cuore indicò aperto il giorno."E al confine disse l'Inviato al popolo: sarà il cammino il Potente ad indicarci d’aprire. Indicò al confine del finire che gli verrà prima. Dentro rovesciò dell’essere l'energia l'Eterno. dal corpo uscì Mosè nel pregare. Porterà l'Unico quell’inviato dal campo in azione che illuminato fu che i confini sarà ad aprire. dalle acque un corpo emanò. 2. si rovesciarono dentro con energia. essendo un vivente retto. il Potente l’energia portò. 2. quello che azione di luce è (cioè i segni indicano con un piccolo spostamento Gesù cioè Giosuè) al confine fu popolo a condurre. Vi si rovesciò il corpo/popolo per portarsi dentro. in quanto si parla della localita di Kades.19 . che sarà per il popolo/corpo così una benedzione." Rt.22 . gli uomini saranno a morire. che venne per tutti ad aprirle. Il corpo/popolo fu all'acqua dall’Unico illuminato che al corpo/popolo dal Potente ci sarà completa la protezione."Lo recò a segno l’Unico." Rt. Questa s’inquadra meglio con l’idea dell’Horeb in sito non tradizionale. A rovesciarvisi giù fu alla vista l’illuminato popolo/corpo che del Potente era. 2. portò dal pianto della casa del demonio ad uscire di fratelli un corpo. Il Principe fuori portò dal confine/termine. L’Arca/il vaso fu ad indicare che sceso l’Unico era nel popolo (di cui) con energia i nemici portò a finire dall’esistenza e portò ad annullare. L'Unico.23 .città. dal primo all’ultimo dei nascosti le vite portavano a finire all’uscita. In un giorno porterà l’Unico la fine. si aprirono. La potenza la versava nei cuori l’Eterno (nel quale) tutti recavano completa speranza lanciandosi brucianti sulle città e le rovesciavano. Camminò alle acque il vaso (l'arca) dell'Essere Unico. Dai confini uscissero. portando tutto corpo/popolo di fratelli. Dio l'energia recò. Alle acque vide che il Potente esiste il popolo per l’uscita energia in azione."Portò l'Unico la vita dal corpo a guizzargli fuori. Fuori lo portò dei confini.

al popolo davanti alla roccia batté infatti con stizza e disse "Ascoltate.10). Secondo l'ebraismo Dio." (Nm. da chiedersi se il dono della Torah fu improvviso. che il libro della Genesi è ormai riconosciuto di redazione successiva ad Esdra... relativa è evento del XIII sec. da cui addirittura fece uscire l’acqua dalla roccia.C successivo di cinque secoli al Codice di Hammurabi (XVIII se. peraltro.) di Babilonia che compendia la tradizione giuridica preesistente. Mosè. molti precetti e norme per un popolo insediato con stabili istituzioni.. " (Is. aveva dato leggi a Noè. Il racconto di Mosè che non entra nella terra promessa. quanti sono la somma dei giorni dell’anno 365 e delle ossa umane 248. 12) In ebraico Kades ha le stesse lettere della parola Santo. iniziato con la manifestazione all’Horeb. di dare giustizia al popolo. Il decriptato.3) è detto dai rivoltosi: ". ma la vede solo da lontano dall’alto del monte Nebo. C’è. Questo codice in lingua accadica. pare che anche Mosè ebbe seri dubbi che il Signore facesse uscire l’acqua della roccia come il Signore gli aveva ordinato.C. 55. con caratteri cuneiformi. • rispettare gli animali. la Tosefta (discussione rabbinica) attribuita a Chiya bar Abba. L’evento Sinai raccontato dalla Bibbia con la legge. Nell'epilogo di quel codice è affermata l’intenzione del re. le sette leggi di Noè sono: • non commettere furti. almeno per quelli non specifici rispetto a Dio. del continuo dono di Dio. scoperto a Susa nei primi anni del Novecento da una missione archeologica francese e conservata al Louvre è un corpo di leggi emanate dal re Hammurabi (1792-1750 a.. in quanto in tale occasione. • costituire tribunali. così sarà della parola .a. • non bestemmiare. il che garantisce a tutti i popoli di entrare tra i giusti ed avere diritto al Mondo a Venire. come se fosse un inserimento posteriore agli eventi raccontati in Rut." (Nm.Nell’episodio dei Numeri (20. vi faremo noi forse uscire l’acqua dalla roccia?" (Nm.. i comandamenti del decalogo.magari fossimo morti quando morirono i nostri fratelli davanti al Signore!" che potrebbe collegarsi all’episodio dei primogeniti in cui alcuni sarebbero morti. allora e comunque. disposte senza ordine sistematico. costituito da un prologo e da 282 disposizioni concernenti il diritto civile. o ribelli.13) Ho già evidenziato come brilla per la sua assenza ogni riferimento nel decriptato agli episodi raccontati nel libro dell’Esodo dal Capitolo 19 in poi e quindi non v’è cenno alla consegna della Torah. • non commettere omicidio. • non commettere idolatria. ed oggetto di trattazione nel Talmud. 11 . • non avere rapporti sessuali illeciti. dove gli Israeliti contesero con il Signore e dove egli si mostrò santo in mezzo a loro. ma l’acqua uscì e Dio disse ai due fratelli: "Poiché non avete avuto fiducia in me per dar gloria al mio santo nome agli occhi degli Israeliti.. senza averla fecondata e fatta germogliare .. Secondo la tradizione ebraica. infatti.. con la Torah ha dato 613 precetti tanti. penale e commerciale. non tornerà a me senza effetto . è collegata proprio all’episodio dell’acqua scaturita dalla roccia. ma è pur vero. cioè una costruzione monarchica o successiva di quando lo stato giuridico s’era più consolidato. di cui vi è qualche traccia nel libro del Genesi Capitolo 9. Questo parallelo è chiaro in Isaia. nella tradizione ebraica c’è il pensiero che Dio.C. nato verso il 160 d. proteggere vedove e orfani ed evitare che il forte non opprima il debole. 20. in cui Dio dice: " Come infatti la pioggia o la neve scendono dal cielo e non vi tornano senza aver irrigato la terra..11) Tra l’altro vi sono tra quelle leggi. 20. con vicino il fratello Aronne. si trovano tutti in quel codice. voi non introdurrete questa comunità nel paese che io le dò.C. Invero. accompagnata ed impregnata. e così "Queste sono le acque di Meriba.10.) che è in pratica coeva al periodo d’Abramo. è il primo libro di halacha a delineare le sette leggi o regole di convivenza che ciascun uomo deve assolutamente osservare che sono da seguire da tutti i popoli se vogliono considerarsi civili. È assente cioè ogni racconto sulla teofania del Sinai e sulla consegna della legge. cioè in una realtà successiva al popolo nomade dei seicentomila al momento del tradizionale ricevimento. 20. riprende in pratica con il libro dei Numeri al Capitolo 13 con l’invio dei primi esploratori nella terra promessa. perché tutti poi là si sono abbeverati. inciso su una stele in diorite. ma poi continuato illuminando tante cuori che vi si si sino abbeverati.a. o frutto d’accrescimento d’una parola germinata nel popolo per effetto. Ad esempio.

perché il Padre cerca tali adoratori . 7.8) e "Avete inteso che fu detto dagli antichi" e lo ripete più volte nel discorso della montagna. per questi entrò di sabato nel mondo per aprire dentro l'esistenza della puro agire per amore. nel libro di Giosuè. il che implica che solo Lui rivelerà il testo originale della rivelazione. d’ordine legalistico giuridico.In definitiva nasce la domanda a cui non potremo dare una risposta definitiva: quale è il reale corpus antico della rivelazione e quali sono gli apporti successivi. 34). J. 12. con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. dopo la presa di Gerico da parte degli Israeliti. questa infatti è la Legge e i Profeti. inserendo tali nomi Recab e Rut associati nella genealogia onde richiamare gli esperti di allora ad investigare a fondo in tali storie. di cui parliamo è indicata. I nomi ebraici dei personaggi biblici hanno in sé la profezia della propria storia e in ebraico è "ampio. quindi in un certo senso longanime". che accolse gli esploratori.31) E proprio così dice il decriptato alla fine del versetto Rt.12. è richiamato nel testo nascosto del libro di Rut. 4. RUT CAP. proprio relativamente a norme fondamentali (Mt. 3 . nato sotto la legge. Gesù disse: ". Dalla sua discendenza si attuerà cioè la pienezza. Il Talmud Babilonese (Megillah 15a). parallelo in Lc. divenne una virtuosa convertita. c’è tutta la tensione del prevalenza della fede sulle opere della legge e della liberazione da parte del Cristo. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. perché ricevessimo l’adozione a figli. tant’è che si è in attesa dell’8° giorno come momento di redenzione finale! Tale tradizione com’è uscita? Solo oralmente.5)." (Mt. Risulta poi chiaro come sia nata l’idea del matrimonio di Raab con Giosuè.Alan Unterman)." (Gv. 2.CONSIDERAZIONI Nel Capitolo 2 del libro di Giosuè si legge l’episodio della donna. in modo diffuso e dimostrabile. la storia degli esploratori e di Racab e sviluppa in modo insistente tale figura dalla quale viene profetizzata l’incarnazione di Dio.25-28) "Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi. tra cui Geremia. in questo caso però non provabile che con la decriptazione. 2Cr. Ora è indiscutibile che otto è un numero che esprime la pienezza. l’evangelista Matteo ha inserito Racab tra le antenate di Gesù. ma da principio non fu così. e la profetessa Culda (del tempo del re Giosia 2Re 22. Poi.. Rahab (da non confondere con che è un mostro biblico). e di chi sarà il corpo che racchiuderà dentro? Per la tradizione ebraica Giosuè l’avrebbe sposato ed il profeta Geremia sarebbe stato tra i discendenti (Vedi Diz." (Mt. riporta come questa donna fu considerata una delle più belle della storia. E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. ma l’episodio. I Vangeli tendono ad evidenziare come il succo della legge Mosaica si possa riassumere solo nella legge dell’amore. visto che la Bibbia non dice altro? Il fatto d’eccezionale importanza è però che il testo decriptato del libro di Rut in questo Capitolo 3 riporta.43). (in Eb. perché è l’unico che corrisponda alla rivelazione che Dio ne fa mediante Gesù". Con ciò evidentemente Matteo intende richiamare l‘idea del disegno preordinato di Dio nei sacri scritti antichi. tale unione infatti si deduce chiaramente dalla decriptazione dell’ultima parte del Capitolo 3 del testo del libro di Rut.19) "Quando venne la pienezza del tempo. La donna. racconta che si sposò con Giosuè e fu antenata di otto profeti.e su ciò parleremo ancora. Direte: ma non stavamo parlando del libro di Rut? Si. Nel coloquio con la Samaritana. 6. 19. 7. largo. com'è recepito dalla tradizione talmudica che attribuisce a Recab otto profeti. 10. paralleli: Mc. "Il dizionario della Bibbia" di P. per riscattare coloro che erano sotto la legge. i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità. e nel contempo asserisce. inviati dagli Israeliti. Interessante è che al Capitolo 1 del Vangelo. Da questi due comndamenti dipende tutta la Legge e i Profeti. Dio mandò il suo Figlio nato da donna. 5. "Usi e leggende ebraiche" . come 12 .7: "Per questi uscì un mattino l’Eterno nel tempo del mondo.37-40.28-31 e Lc. tra l’altro. "Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore.23b) e commenta la nota della Bibbia di Gerusalemme: "Questo culto è 'nella verità'. "la legge non ha portato nulla alla perfezione".4. nati dalla prassi e fatti risalire a Mosè? Risuonano nella mente le parola di Gesù: "Per la durezza dei vostri cuori Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli (Deut. prostituta di Gerico." (Gal. 24. 22." (Mt..1). col nome Raab o Racab. Achtemeier e della "Società of Biblical Literature"." Molte altre interessanti sorprese si troveranno cercando nelle pieghe nascoste degli altri due capitoli.21. anche voi fatelo a loro. come racconta quel libro al Capitolo 6. leggendo poi i singoli segni si ha: "il corpo racchiuderà dentro " e "il corpo in grembo ". 4. vedremo. con particolare impeto.

Furono le indicazioni a venire da una giovane (Raab) e complete che furono si portarono per uscire. Ancora una volta il metodo di decriptazione ha fornito una prova della sua efficacia. Fu il Potente Unico che a Gesù(Giosuè) aiutò che tutte le indicazioni recò (la donna).5 . energia portava . dalle strette l’Unico li liberava ( ).4 . finalmente furono fuori. per la donna che le menti fu ad illuminare. con tutti che vi saranno stati portati.si può verificare e tale fatto è recepito nella tradizione dell’ebraismo. Da Padre rovesciava illuminazione per camminare nella vita . che di cuore si portarono. così che tu sia felice?" "Portò completamente l’Unico alla vita popoli fu a stringere che nella morte il corpo/popolo che potente entrarono .2 ."Ma furono fuori stando della casa che l’illuminò rettamente portarono con un bastone. 3. (Per questo) il segno." Rt.13-15. dissero. Rt." Rt.3 ."Noemi." Rt. furono prima a fare fuori. che vivi fuori li porteranno tutti. (In quella) casa il Padre potente di carità portò (evidentemente) un segno nel cammino. 3. dalle strette l’Unico li liberava. 3. perché rivelò alla (loro) mente/testa il segno che furono a portare e la 13 . dentro tutti si aprì con energia .6 ." INCONTRO CON RACAB (Testo Decriptato) Rt."E per l'indicazione dissero. che furono in casa a giurare che il fuoco avrebbero spento dalla casa (quando) si rovesceranno giù entrando da nemici. fuori condurranno dai guai che camminavano (arrivavano). energia portava. (l’eviteranno) spengeranno dalla devastazione che porteranno alle case. giurando. dentro tutti furono ad uscire annullati. A vedere indicò inviati portare per illuminare il capo che il campo aperto era. Il Potente Unico così l’accompagnava con potenti illuminazioni. nella notte uscirono. Nel decriptato di Rut c’è poi il racconto dell’incontro di Giosuè con l’angelo che è sinteticamente raccontato in Giosuè Capitolo 5. Vennero col bastone a rivelarla (onde) resti integra."Portò completamente l’Unico alla vita il corpo/popolo che potente si aprì con energia."E scesi fuori camminando al popolo/corpo gli inviati riportarono le indicazioni sentite/viste illuminando così su tutto.7 . Era a stare per amore ad abitare il Potente nell’arca/vaso. non devo io cercarti una sistemazione. al popolo/corpo lo riveleranno." Rt. Era a stare per amore ad abitare il Potente nell’arca/vaso . così verranno con la donna al popolo indicati alla vista. Riporto la dimostrazione del primo versetto. Gli inviati usciti rientrarono portandosi sulle cinta (delle mura. Il segno saranno a portare e chi vi dorme. cioè rientrati dalla porta. Ad illuminali saranno gli (stessi) inviati. 3. (Spiegarono) al rivenire sul luogo. 3. 3.1 . con segni che gli recava indicazioni." Rt. (onde) fossero a riconoscerla un segno. Saranno liberi. popoli fu a stringere che nella morte entrarono. le disse: Figlia mia. vi furono illuminati su tutto e furono a starvi bene. furono ad uscire annullati . Da Padre rovesciava illuminazione per camminare nella vita."Portarono i corpi a nascondersi su (da colei) che l’indicazione portò in una capanna indicata. della donna benevola e del segno fuori del nascosto (nascondiglio) da cui vivi si portarono alla fine fuori. sarebbero entrati tutti con la donna nel popolo/corpo. 3. sua suocera."E si vide il segno al mondo che usciva la potenza dall’Unico che dentro agiva che a questi viventi aiutava. perché) fuori venivano gli stranieri. Gli inviati entrarono nell’orzo (potrebbe essere anche ‘porta’. Gli stranieri gli inviati non riconobbero.6 parla che si nascosero tra steli di lino e quindi potrebbe essere anche in una capanna sulle cinta dove tenevano l’orzo)." Rt. 3. ma il libro di Giosuè 2. Furono vivi ad uscirne.1 ."(Continua il racconto) E che furono a mangiare (in quella) casa in cui le forze si riportarono. All’alba/luce gli uomini illuminati da chi parlò furono così dall’alto stando in una coppa/cesta portati a scendere.

sarà per portare alla conoscenza la rettitudinedel Potente." Rt. Furono dalla casa di nascosto a scendere. 3. Al primo (Giosuè) da uomo così portò la parola. 3.14 .croce/segno illuminerà così sulla casa. portandosi sarà ai viventi d’aiuto a risorgere. inviata in un vivente così sarà.13 . la potenza verrà!" Rt. sarete dentro. da Dio veniva."E nel tempo entrerà la rettitudine nell’esistenza da una madre. Dio che indicò sarà alla vista a stare di tutti. PROFEZIA (Testo Decriptato) Rt.9 . i viventi porterà ad essere risorti tutti in alto. Furono fuori a notte uscita e furono dal nascosto i corpi aiutati ad uscire prima che fosse luce. Si portarono guizzanti in faccia al confine ed i rientrati inviati aprirono della donna le illuminazioni. L’Unico vi aprirà la città." (Qui finiscono le parole dell’angelo a Giosuè."E fu a dirgli che benedetta nel mondo veniva dal Potente Iahwèh la casa che segnata fu l’entrata essendo stata caritatevole. Dall’Unigenito dal petto sarà da dentro ad uscire. 3. Nel corpo sarà a vivere l’Unigenito d’un vivente che per liberarli porterà dell’Unico in seno la risurrezione che ci sarà dei corpi. In verità Dio ad incontrarci così sarà portandosi nel cammino. Saranno dentro l’Unico ad entrare gli usciti da donna."E nel tempo uscirà da (quella) famiglia/casa che scelta fu. scorrendovi la potenza. Col corpo luminoso tutto. l’accenderà in azione in un corpo. ma rappresenta per traslato 14 ."Porterà tutti a risorgere per la rettitudine che li abiterà. che fratelli del popolo/corpo li portasse per gli inviati (ospitati). A finirlo sarà la rettitudine. potente scorrerà la divinità che così affliggerà il maledetto. Per l’Unigenito la risurrezione di tutti dalle tombe ci sarà." Rt. In alto sarà così a lanciare gli uomini che verrà da compagni a portarsi. come dall’alto originato. Il fuoco (però) brucerà il nemico che vi stava. 3.11 ." Rt."E furono fuori. Così sarà. Entreranno a camminare con i corpi tra gli angeli. Sarà nelle tombe il soffio a scendere."E fu detto che dalle acque dov’erano venissero a portarsi! L’indicazione disse dell’’Unico un angelo che nel vaso fu d’un corpo a portarsi.12 .15 . Un vivente sarà la risurrezione redentrice a versare nei corpi che porterà dentro ai viventi a vivere degli angeli l’esistenza.8 . L’affliggere del maledetto porterà l’Unigenito nei viventi ad annullare. 3. Saranno dell’Unico i viventi alla vista." Discorso dell’angelo Rt. A vedere i viventi saranno che la rettitudine c’è. con ali. 3. 3. Tutto furono a riportare. L’Unigenito per chiudersi nel corpo sarà ad uscire da quella casa/famiglia. il peso dentro rovescerà dai corpi in verità Dio con la rettitudine che nel cuore porta dentro.10 ."E sarà che l’origine di essere ribelli da dentro dov’è uscirà dai viventi dai cuori per il soffio che lo strapperà via dell’Unigenito che risorgerà i corpi. Vivranno con i corpi. l’uomo così bruciante era in cammino. Per il Signore. e tutti porterà all’Eterno." INCONTRO DI GIOSUÈ CON L'ANGELO. Usciranno un mattino e tutti rovescerà i viventi dentro al cuore. L’azione il serpente sarà ad ardere. Del Potente saranno condotti alla conoscenza per la rettitudine. Dell’Unico il Principe per finire l’origine dell’essere ribelle sarà per la prima volta alla vista alla luce uscirà in cammino. 3." Rt. Vivranno esseri illuminati dalla donna (ove) si portarono gli inviati che in cuor il Potente gli indicò in cammino di finire. La città è quella di Gerico."Del il serpente che opprime sarà ad uscire la notte della perversità." Rt. come dentro tutto sulla vita di (quel) popolo/corpo rivelò. Dentro per tutti la misericordia con la rettitudine uscira.

3.17 . l'Unico.6 troviamo prima della madre Maria." Rt." SULL'ANGELO DI GIOSUÈ (Gs. e Rut la Moabita.e quindi si travestì da prostituta e compì incesto con lui."E tutti dentro portò l'Unico alla prima battaglia. Il primo (Giosuè) fu ad accendersi. moglie di Giuseppe. Obbedì nella vita all’Unico. ed abbiamo osservato. • Rut moglie di Booz. è oggetto del racconto esterno del libro di Rut. A suggerirgli fu del portarsi nella vita. Dell’Unico fu il disegno che fossero uniti a vivere.. • la moglie di Uria. Matteo. S’aprì al primo (Giosuè) la perfezione della donna. fosse alquanto insolito. poi adultera con Davide (2Sam. per costringere il suocero ad applicare la regola del levirato . " (Mt. 38. La donna che il corpo/popolo aveva scelto di aiutare aveva visto che era inviato dall’Unico. dal fatto discese gran parte della tribù di Giuda (Gen. bruciati. dalla quale nacque Gesù Cristo. Essendo retta. la bella il Potente l’aiutò. le si aprì da uomo. • la gia moglie d’Uria (senza dire il nome .13-15) .) Rt.16 . c’è Booz (I Cr. figlio di un Salmà che sarà nonno di Iesse padre di Davide."Portò a compimento. collegate e guardate bene a quelle due storie.allora era solo tradizione orale (di cui poi a Deut. le cui battaglie portò a segno con rettitudine. i nemici.25). portò tutta ad aprire (la città di Gerico) e per l’indicazioni dette vivi furono a venire (quelli) della casa segnata che furono portati tutti a camminare liberi. tutte con storie particolari nella Bibbia: • la prima è Tamar. Come a dire. che fu dentro a scegliere di stare per sempre. 3.12). Fu la vita ad aprire Dio nel mondo all’inviato (Giosuè) scelto tra gli inviati che del Potente furono rettamente. salvata per la fede dalla distruzione di quella città. In Matteo 1-3. come risulta chiaro da: "Salmon generò Booz da Recab.2-27). benedetta fu dal Potente.. • Rut.del "come in cielo così in terra" l’apertura della città celeste ai redenti figli di Dio. nella discendenza di Giuda. era stata meretrice (Giosuè 2 e 6). 25. alla morte di questo.5. • Rahab abitante in Gerico. mentre c’insegna così che la grazia del Signore può giungere ai lontani. uscitagli. (Cioè fu scelto da Dio tra gli esploratori che furono a suo tempo inviati nella terra promessa di cui è detto nel libro dell’Esodo e nel precedente decriptato di Rut. come tale genealogia intenda avvertire il lettore ebreo 15 . l’illuminò. Ne uscirono. in "Numeri nei Vangeli e nell'Apocalisse: Annunci del Messia". l'uso d’inserire nomi di donne nelle tavole genealogiche. vi versò il cuore. Il nome di queste donne è: • Tamar moglie di Giuda.18 . la vita del corpo/popolo. bisnipote d’un bisnipote. Rahab Cananea. alle meretrici ed ai pubblicani con tale genealogia tende a fare una sintesi stretta tra Recab e Rut attraverso Booz. che come si legge nel racconto era vedova e s’infilò sotto le coperte del vecchio Booz per provocarne l’applicazione della legge del levirato.6a). come conferma il Nuovo Testamento nelle lettere agli Ebrei (11. • Maria. 2. 5.24). "il pubblicano". due sono straniere di nascita. Booz generò Obed da Rut. Nella geneologia di Gesù.31) e di Giacomo (2. 11. Da sposa nel mondo l’aiutò.Betsabea). moglie di un figlio di Giuda. poi moglie di Davide.) A GERICO (Testo Decriptato) Rt. Obed generò Iesse. 3. Er che morì. al Capitolo 2) Di Dio indicò dentro di portare dell'Unico la forza al popolo/corpo. 1." (Non è detto della caduta delle mura di Gerico di cui al Capitolo 6 di Giosuè. Iesse generò il re Davide . si trova il nome di cinque donne pur se.5-10) . una Moabita. riportata dal Capitolo 1 del Vangelo di Matteo."E scelse di unirsi a vivere nel popolo/corpo (quel)l’illuminata casa.CONCLUSIONI Nel I libro delle Cronache.5. La storia di Booz che sposò Rut. così registrati i nomi di quattro donne. poi di un altro figlio Onan. da compagna l’illuminazione gli s’aprì del Potente. Di luce. con forza a parlare. • una Racab moglie di un Salmon/Salmà (un’omonima o proprio lei?). Batseba.

porterà . per appassire il nemico fu dagli angeli a portarsi. brucerà con l’agire rettamente l’angelo (ribelle). fu a portarsi completamente in Gesù. La potente ) dentro energia a scorrere l’essere impuro per il serpente ( ) gli . 5. Tra i viventi l’avrebbe versato. all’oppressione fu a portarsi. Dall’alto fu a portarsi il Santo. Prima di passare a decriptare il Capitolo 4 di Rut. 5."Rispose: No. La potente energia a scorrere l’essere impuro porterà."E fu a dire il ‘no’ così con forza ‘Io sono’ al rettile in casa l’Unigenito."E Iah fu dentro al mondo. profezia"). Fu per aiuto a portare a recarsi a stare in cammino con Gesù."Mentre Giosuè era pesso Gerico."Portato fu dall’Unico a vivere nel corpo dal rettile a casa l’Unigenito. Giungo proprio ora." Gs. vide un uomo in piedi davanti a sé che aveva in mano una spada sguainata. Dio per servire si portò. fu a recare . E sarà l’origine del serpente a portare fuori fu dagli angeli . mi sono chiesto come uscisse quest’idea. 5. fu a portarsi completamente in Gesù . E sarà l’origine dell’amarezza del serpente a portare fuori. Dentro fu nel corpo l’Essere. Dentro fu nel corpo l’Essere . si prostrò e gli disse: Che dice il mio Signore al suo servo?" "E fu a dire il ‘no’ Iahwèh nel tempo così con forza ‘Io sono’ entrò . Giosuè si diresse verso di lui e gli chiese: Tu sei per noi o per i nostri avversari?" "E Iah fu dentro al mondo . a chiudersi si recò e fu la Luce dell’Unico alla vista.13 . alzò gli occhi ed ecco. Si recò per lanciare ( ) la desiderata energia nel mondo in un uomo entrò Dio per risorgerlo ( . io sono il capo dell’esercito del Signore. avrebbe portato in vita dell’Unico il principe. Allora Giosuè cadde con la faccia a terra. fu a dire che avrebbe accompagnato i viventi del mondo. Fu ad uscire si portò al mondo dal dio (primo potente del mondo che non riconosce nessuno superiore a se) Gesù per togliergli i sandali con la rettitudine. Iahwèh nel tempo entrò. Acceso dentro portò un fuoco per il serpente e per soffiarglielo gli entrò in casa. Si recò per lanciare la desiderata energia nel mondo in un uomo per risorgerlo.14 . a chiudersi si recò e fu la Luce dell’Unico alla vista . considerata l’ampiezza dedicata dal decriptato di questo capitolo all’incontro con l’angelo ("Incontro di Giosuè con l'Angelo. Il Signore tra i viventi per aiutarli dentro il corpo. Per il serpente rifiutare alla fine uscì. Dio (stesso) fu a portarsi. considerato che il corrispondente racconto è molto breve nel libro di Giosuè (5. Dentro dell’Unico al rettile un segno in casa l’Unigenito . 5. Lui si portò per spazzare col fuoco l’esistenza della perversità." Gs. Dentro dell’Unico un segno fu a recare. l’annuncio ne portò. Acceso in casa portò un fuoco e per soffiarglielo con Gesù a portare a recarsi a stare in cammino dell’amarezza . Per il serpente a portarsi . 5.di verificare e scrutare attentamente il testo dando cenni d’avviso con la gimatria.13-15). La madre sentì che il Potente nel corpo le rivelo che rettamente così sarebbe entrato. Venne a sorgere. Ho pensato così di procedere con lo stesso metodo a decriptare quei tre versetti ed ho ottenuto: Gs. Fu il Verbo a guizzare in Gesù.14 ." Di ciò vale la pena fornire la dimostrazione: Gs. fuori si portò una forte luce ad indicarlo. Fu per aiuto rifiutare .15 . per appassire alla fine uscì il nemico (stesso) fu a portarsi . Dio in una persona fu a portarsi in terra. Fu il Verbo a 16 .13 . all’oppressione ( ) fu a portarsi ." Gs.

27. fuori si che avrebbe dentro . dal latino levir che è il cognato. il fratello del marito di una donna.1 si trova la prima sorpresa. la proprietà dei terreni di Abimelek a Betlemme evidentemente aveva seguito le regole di Nm. 17 . Giosuè così fece." In definitiva il contenuto del decriptato di Rut che riporta la profezia dell’angelo è congruente con quanto deducibile dal decriptato dei tre versetti che descrivono lo stesso incontro con l’angelo nel libro di Giosuè. forse il fratello di Elimelek.Dell’Unico il Principe. ai fratelli del marito. dentro si vedrà da questa portata. • Nel decriptato del versetto Rt. 25.Roma 1966).25) comportava anche di sposare Rut. il primo figlio era attribuito al defunto e riceveva la parte d’eredità che spettava al marito. 5. fu a dire tra i viventi . divenuta norma. brucerà l’angelo (ribelle).5-10).5) che il riscatto (secondo i criteri di Lv. la Parola. si trova nel libro del Deuteronomio (25. ma alle figlie. altrimenti al fratello del padre del marito e così via fino al parente maschio più prossimo. Anche la successiva storia. in ebraico iabam. Il parente più prossimo. nitidi e senza tentennamenti e palesano un evidente tensione alla figura di David a partire dalla scelta su di lui fatta da Dio. l’annuncio ( ) i viventi del mondo si portò . Fornisco qui alcuni elementi preparatori che saranno ripresi nelle conclusioni finali e che servono per entrare in questo capitolo: • Legge detta del "levirato". altrimenti già gli spettava una parte di diritto. Quando si verificò la morte di Elimelek. un tal dei tale (Rt.Unione Comunità Israelitiche Italiane .15 .8-11 che non comporta il passaggio della proprietà alla moglie. Nel caso specifico il parente più prossimo. Il Signore per aiutarli per servire Gs. è richiamata ancora la figura di Racab: . Sorprese ancora più importanti troveremo nel testo nascosto del Capitolo 4 RUT CAP. avrebbe portato in vita ( il principe rettamente fu a portarsi il Santo si portò per spazzare con l’agire l’esistenza della perversità ). marito di Noemi.guizzare in Gesù portò una forte luce accompagnato il corpo .CONSIDERAZIONI Dal decriptato letto tutto di seguito i temi trattati vengono avanti con prepotenza ed immediatezza. 4. perché il luogo sul quale tu stai è santo. 4 ."Rispose il capo dell’esercito del Signore a Giosuè: Togliti i sandali dai tuoi piedi.3). già sposato e non riteneva di mantenere un’altra moglie (ipotesi di Dante Lattes in commento a "Il Libro di Rut" . poi veniva Booz (vedi Rt. Poi i racconti storici vengono sospesi e si sviluppa una parte profetica molto precisa per vari aspetti sul Messia e sulle sue sofferenze compreso il tradimento di un’apostolo.4) che non era fratello in senso stretto. ma solo cugino (cugini e fratelli si definivano tutti fratelli e così dice Booz al versetto Rt. prevedeva che una donna rimasta vedova senza figli maschi venisse sposata dal cognato. Prima dello scontro con Golia freschissimo è il discorso di David nel quale afferma con forza la certezza dell’aiuto di Dio. La madre . già in vigore presso assiri ed ittiti. e poi dei due figli maschi. L’usanza. 4. Dio ( . 4. Dall’alto nel corpo a vivere nel corpo dal rettile a casa l’Unigenito ." "Portato fu dall’Unico si portò al mondo se) Gesù Potente l’avrebbe versato . forse non poteva farlo perché.1) non poté o non volle esercitare il diritto quando seppe (Rt. è tratteggiata con precisione fino all’insediamento di Davide a re d’Israele. pur se rapidamente sunteggiata. e se non vi sono figlie. Tra i viventi per togliergli i sandali . 4. rimasto innominato." ) fu a portarsi in terra ) ne portò . Fu ad uscire che il a sorgere ) col fuoco dal dio le rivelò (primo potente del mondo che non riconosce nessuno superiore a con la rettitudine ) che rettamente dell’Unico . la morte e la risurrezione. Dio in una persona ( ad indicarlo . 4. Lui così . Venne ( sentì ( sarebbe entrato .

Illuminati dalla casa uscirono a parlare apertamente ." (La letture sottolineata e la variante tra parentesi rendono ragione dell’inserimento di Recab nella geanealogia di Gesù del Capitolo 1 del Vangelo di Matteo. Ed ecco passare colui che aveva il diritto di riscatto del quale Booz aveva parlato. Per rovesciarlo. essendo ribelle lo rovescerà. 18 . si distingueranno ( ) che angeli sono di Dio che la vita da angeli saranno a portare . quel tale.1 . dentro si vedrà da questa portata . 4.] Fu detto che la pienezza avrebbe recato nel mondo .2 . Per la tradizione ebraica Giosuè avrebbe sposato Recab ed il profeta Geremia è tra i discendenti (Vedi "Diz. Prima di passare al decriptato. Aprirono città per portarvi a stare per l’Unico a vivere il popolo/corpo.) DA GIOSUÈ A SAUL (Testo Decriptato) Rt.al popopol/corpo in aiuto tra i figli Booz portò. Usi e leggende ebraiche". 4."Intanto Booz venne alla porta della città e vi sedette..cioè Racab . Nella vita che portava energica la fortuna lo colpì. Furono (e saranno) attorno il popolo/corpo a condurre per risiedere (nel paese). Illuminati dalla casa uscirono a parlare apertamente. 34). riporto la dimostrazione del primo versetto: Rt.cioè Racab .4 .3 . Luce dentro recarono. Illuminati si videro nel popolo portare che furono la luce dentro del Nome a recare. Illuminazione dentro recarono con la parola per le perversità finire." Rt. Alan Unterman). vieni e siediti qui! Quello si avvicinò e sedette. L’Unico lo rivelò che uscirà il capo/primo (Saul) per (l’andare presso altri dei) fornicazione che la rettitudine n’annullerà. Megillah 15a. e la profetessa Culda (del tempo del re Giosia 2Re 22. 4. 4. Dell’Unico il Principe.al popopol/corpo in aiuto tra i figli Booz portò . I viventi questi a formare furono. Uscirono inviati nel mondo in cammino portati da Dio tra gli Ebrei ." "(Giudici e Profeti) E dalla casa forza s’innalzò nel mondo ." Rt. racconta che si sposò con Giosuè e fu antenata di otto profeti.(Giudici e Profeti) "E dalla casa forza s’innalzò nel mondo. Uscirono inviati nel mondo in cammino portati da Dio tra gli Ebrei."Ma dell’Unico un inviato (Samuele) fu a dire che a finire sarebbe stato.cioè Racab . Booz gli disse: Tu. Una piaga per il popolo uscì con un energico popolo che fu ad entrare acceso da bestiale demonio uscito da Moab (Amaleciti).Dalla donna . tra cui Geremia." DAVID E GOLIA (Testo Decriptato) Rt.1 . Con l’inviato che uscì dalla (sua) presenza ad uscire fu l’illuminazione che dentro c’era. la Parola . dai confini aperti demoni entrarono. Le letture sottolineate sono due varianti che assieme danno luce all’inserimento di Recab nella geanealogia di Gesù del Capitolo 1 del Vangelo di Matteo.] Fu detto che la pienezza avrebbe recato dal corpo nel mondo. come al solito."E furono seduti nelle assemblee sentiti principi che aprirono agli uomini l’esistenza del Vivente. L’Unico un principe. [Dalla donna . Furono (e saranno) attorno il popolo/corpo a condurre per risiedere (nel paese). la Parola. per annullare la stretta che opprimeva portò. Illuminati si videro nel popolo/corpo portare che furono la luce dentro del Nome a recare .al popolo/corpo in aiuto tra i figli ( dal corpo in aramaico = ebraico) Booz portò. si distingueranno che angeli sono di Dio che la vita da angeli saranno a portare. 4.Saul "E fu ad iniziare a vivere un popolo potente in cui scorreva dell’Unico il vigore. [Dalla donna . dentro si vedrà da questa portata. Dell’Unico il Principe . Per annullare (quei) potenti ci fu un re (Saul). 2Cr. Il Talmud Babilonese.

19 . In campo il designato in azione col bastone in mano uscirà. N’uscì per la vita segnato per la versata energia dell'Essere (con cui) segnato fu. In azione per colpire il serpente un'arma rovesciando inviò (un tiro di fionda)." Rt." RE DAVID (Testo Decriptato) Rt. 23. Era ardente con forza a dire che il capo/primo ucciderà. re lo porterà! Rivenne in tutti la felicità. dentro la forza gli accenderà nel corpo Dio. Del cammino di primo/capo il segno s’aprì che venne per il cammino da Dio scelto essendo retto per annullare (Golia) il primo. 4. La potenza apertamente rovesciata fu sull vivente dal Nome. Lo condusse il Potente (a causa del) primo/capo (Saul) a stare nelle caverne (1Sam. che si porta tutto potente in cammino nel corpo. Questi portava del serpente il segno. Entrò a vivere dal primo/capo (Saul) in casa (dalla quale) fu ad uscirgliene la moglie. Nel cammino il Potente la colomba gli portava. Ad uscire dai morti.Parla Golia "E fu a dire che uscisse un liberatore.9 ." Rt. così porterà ad essere iberi. La vita con l’esercito portò. 4."E fu a dire che in campo camminerà con Dio in cuore che nell’azione il colpo che rovescerà guiderà. la potenza entrerà nel liberatore in campo. In quel di nel grazioso (David) ci fu così la forza per rovesciarlo. Scelto per i campi (ove) la vita vi portava per il padre. Per il Potente parlò l’uomo che l’energia dall’alto portava e gli donerà che il serpente del male ad aprire porterà con un bastone. 1-5) Dalla devastazione uscì vivo integro. Annullarne desiderava così la potenza. la piaga nata la mangerà il fuoco. che fu a portare ai viventi di capo/primo indicazione che il corpo/popolo avrebbe condotto. Fu dal primo/capo l’oppressione annullata." Rt." Rt. uscirà l'indicazione che la vita reca al corpo/popolo. uscirà il serpente vomitato. Il popolo vide. inviatovi vi versò energia. dalla vita uscì. a versarvisi fu per salvarsi la vita (1Sam. scelto dall’inviato (Samuele) nell'esercito designato fu di liberatore. fu la vita portata nel vaso potente ad uscire. Il primo/capo (David). sarà il capo/primo per diritto di riscatto. tra lamenti lo finì. Uscì l’uomo ad agire per il Potente da inviato. 4. Era per i campi (quando quale) primo/capo l’illuminato (Samuele) l’indicò. 22. Nel vaso il serpente superbo recava che con potenza si portava a primeggiare (Golia) ad uccidere era fratelli del corpo/popolo. Fu su indicazione che ci fu di notte dalla donna a guizzare fuori." Rt. 4. con un soffio d’energia l’azione accompagnerà. dall’alto lo guidò il Potente che ai confini lo portò."E le forze al primo/capo in vita si moltiplicarono. Invierà il primo/capo (degli Israeliti) alla fossa.10 .1-5). Con mano forte la vita il primo/capo gli finì.6 . A riaprire il cammino sarà dallo sbarramento uscito per un potente che fu a portarsi.David "Portata fu per il capo/primo a vivere la moltitudine nell’abbandono. All'esercito gli indicarono di portarsi. dal popolo fratelli fu a portarsi e salvò dai nemici sul luogo (ove) si portò (1Sam. (Parla David) Con potenza parlò: inviato fu dal Vivente che abita in Israele che agirà. energia viva era. che per l’Unico pienamente sarà il liberatore. 19. Iniziò illuminazione al popolo: la potenza di Dio ci fu. Si aprì alla vita l'esistenza di protezione di un essere grazioso (David).(Vengono tratteggiati fatti della vita di David) "E nel cammino il Vivente del primo che ha scelto al corpo/popolo (così) recò indicazione. si porterà dall'alto.7 .11-17). Iniziò alla conoscenza che un vaso forte iniziava ad opprimere. 4.5 . una protezione inviata al popolo era.8 . (in quanto) sarebbero stati nella putredine ad abitare nell’oppressione aperta dal demonio.Per i versati lamenti del popolo fu l’Unico un uomo a Galgala a portare. Il potente (Golia) con la superbia portata dal serpente con potenza fu a parlare. un colpo n’originerà la fine."Portarono per armare il primo/capo designato. vita all'esercito recava. 4.

Uscì dal popolo la felicità. Usciranno apostoli che illuminati saranno all’acqua (i primi discepoli) per la divina grazia che sarà da dentro il corpo a portare. A recarsi saranno alla casa del primogenito. La potenza della rettitudine con la vita degli angeli entrerà in una giovane. Saranno i riversati fuori portati tutti dal mondo. 23.16 . Entrerà nel mondo da questa l’Unigenito al termine (della gestazione). racchiuse un forte cuore. Sarà a rivenire la forza per rinascere che porterà tutti a risorgere. Sul serpente tutti verranno illuminati sull’esistenza dentro dell’oppressione." PROFEZIA SUL CRISTO (Testo Decriptato) Rt. colonne furono."Porterà l'indicazione che riversa la grazia che agirà sui viventi. Sarà ad accompagnarli dal Potente in verità alla fine!" 20 .2Sam. Così il Signore inizierà ad illuminarne le teste/menti. a portarsi sarà stato un segno da angeli. Aperto sarà l’Unigenito di cuore. La rettitudine dell’Unico accenderà nei corpi/menti. alla fine fuori li porterà da dentro le tombe. Il Signore per quel potente (Erode) uscirà. Dio è al mondo. 4.Per l’Eterno fu con le centinaia integre ad uscire un giorno. Indicazione porterà delle beatitudini.13 . Della vita degli angeli entrerà il seme in una donna nel corpo. Apri il Vivente al Primo completamente la casa d'Israele."Si porterà fuori per stare apertamente in cammino.Natan) Originerà un germoglio. L’amore indicherà che la rettitudine sarà a generare. in una casa sarà a sciogliere la potenza. In aiuto ci fu un vivente che fu a finirlo (1Sam. 4.(Qui sembra proprio rispettare la sequenza degli avvenimenti come raccontati nel Vangelo di Giovanni) "Si porterà il segno iniziale (quando) dall'acqua il corpo per un inviato (Giovanni Battista) uscirà. (Il segno) lo portò per obbedienza della mente/testa alla donna che in vita lo portò (Maria. E l'indicazione aperta sarà stata da potenti (i Magi) portatisi da un potente primo/capo (Erode) per la luce (stella) uscita. Dal potente Unigenito uscirà una luce da dentro che sarà ad indicarne la potenza a Cana (ove) per la prima volta la potenza uscirà che sarà a portare sull’acqua (che divenne vino come racconta il Vangelo). 6). 4. Un inviato dal Signore da primo/capo (David) segnò. Porterà gli smarriti d’animo alla retta vita.5-13)" Rt. Così per rettitudine la casa fu scelta." Rt." Rt. Colpito (Saul) a versare energia fu dal seno. Dio dentro fu ad indicargli il vaso/l’arca. (1Sam. Si vedranno colpiti primogeniti (la strage degli innocenti) designati del popolo portati a finire.14 . Il Verbo si compiacerà da una donna dal corpo da figlio uscirà. Con purezza in un corpo il Potente Iahwèh per aiutare entrerà. Dentro brucianti nemici si recarono in campo. 4." Rt.15 . Una moltitudine di figli portò. Illuminazione uscì in campo dell’ingresso. Fu ad indicarlo un inviato di Iahwèh.11 . Rientrato sulla testa una colomba si porterà per indicare il generato Figlio. (Inizia la profezia di un inviato ."E sarà ad uscire a una forza dalla casa che fuscelta. 31). la madre)." Rt. Con la rettitudine sarà così il serpente a finire."E fu il primo/capo (Saul) amarezze a recare a tutti. così a capo dell’esercito riportò l’arca."E sarà versato dal grembo. Perché illuminati siano abiterà con gli apostoli che con la parola illuminante avrà portato in cammino. 4. Rifiutata n’uscì la donna (moglie . Portò azione di luce al mondo. 4.12 . i sette usciranno da dentro gli angeli (spiriti maligni) che vi stanno a vivere. uscirà e rovescierà alla vista il Nome dalla casa di Betlemme.

In questo senso non è una novità. 21 . legati alla fede e all'ambiente d’Israele. che i potenti fu ad aiutare.17 . 4.. ."E maledizioni indicarono aver portato i potenti. Entrambi questi libri della Bibbia. nel parlare al popolo lo spiavano." (Mt. in vita riporterà il servo (in quanto. 13. D’essere impuro lo segnalarono. ma come a dire.s.21 . com’è scritto di lui. 4. Rut e Zaccaria. L’Unigenito che alla fine da dentro per l’azione stillare (sangue) si vide." CONCLUSIONE: GENEALOGIA TERRENA DEL CRISTO La profezia sul Cristo chiara e precisa esce non come una novità.In vita sarà ricondotto dalla croce da dove l’avranno rovesciato col corpo prima. (vedi "Profezie nei Vangeli: il protovangelo di Zaccaria"). 4. 4. come il rotoletto di Rut nel testo nascosto del pari rileva.la vita gli annullerà il ribelle serpente. Questi fuori portarono sul luogo (ove) l’Unigenito crocifissero.. . La domanda è come ciò era atteso? Nel Salmo 40.sarà a rinascere il Figlio del Potente per l’energia che agirà. si legge: "Non hai chiesto olocausto e vittima per la colpa. Allora ho detto: Ecco io vengo. A guizzare fu in aiuto dall’Unigenito in croce una forza. 4. Matteo pochi versetti dopo riinvia al profeta Zaccaria citando il versetto Zc. 7b-9) Sul rotolo del libro di me è scritto..". Il Signore potente era che in aiuto venne per amore.. Nel Vangelo di Matteo all’inizio del racconto della passione di Gesù. L’Unigenito indicò alla vista che la vita fu a dare in sacrificio spontaneo. questo io desidero. d.20 . L’aiuto venuto dal serpente portatosi tra gli apostoli e che liguidò. ma pace non portò all’apostolo uscito! Bastonaro i potenti per forti mani. 26. guardie fuori portarono i potenti che fossero a sbarrarlo."Con bastoni agirono. questo non lo commentano e lo lasciano cadere negli accenni generici dando per noto ciò che non è. come abbiamo verificato nei libri del Pentateuco (vedi "Perché cerco un segreto"). All’apostolo che fuori si portò.C. Il (luogo) s’oscurò. la tua legge è nel profondo del mio cuore. il Padre mio." (Sal. . la vita gli oppressero con le mani. essendo del Padre mio il prediletto." Rt. cioè il Cristo è profetizzato nel testo nascosto nella Torah.Rt. riportano nel testo nascosto la passione del Cristo."E di nascosto vi salì (dopo cena) saziati gli apostoli fuori portò. in una casa ad entrare lo portarono dai potenti. che portatosi nel corpo (degli apostoli) vi viveva con perversità.. bensì una tensione interna ai sacri testi che viene colta in Rut. dirà): Lui. con la forza. ve liguiderà.. dai potenti fu in mano a venirgli la retribuzione.li avrebbe riversati con il corpo nell'Unico.22 . I potenti furono per sbarrarlo/bloccarlo a venirvi per un verme. li porterà ad entrare risorti per la rettitudine che l’energia avrà riportato a tutti riaccendendoli.." Rt. che io faccia il tuo volere. dall’evangelista scritto principalmente per i convertiti dal giudaismo con cui attesta che Gesù. Il dono portò nell’esistenza della risurrezione. ma guai a colui dal quale il Figlio dell’uomo viene tradito. bruciore gli portò (all’Unigenito).." Rt. 24).. guardate che tutta questa storia iniziata con l’uscita dall’Egitto. 4." Rt. è vero in senso stretto. ma le Bibbie commentate che sottolineano tutto. figlio d’Abramo e di David è il Messia nel quale si compiono le Scritture. interpretato in senso messianico da San Paolo in Ebrei 105. sarà a risorgermi. I cristiani d’origine ebraica.. Sul rotolo del libro di me è scritto. così potevano trovare aspetti d'insegnamento e di vita di Gesù che erano più congeniali alla loro formazione religiosa e così potevano gustare in pieno i collegamenti con le Scritture stesse. cioè con l’avvento del Cristo che verrà per amore. Una mano .7. con un’asta il Servo ad aprire portò. dopo Davide proseguirà e si compirà con ciò che è atteso.19 . Venne in un luogo chiuso a portarsi con gli apostoli.".18 ."Ed indicherà che: . ad esempio. lui stesso disse nell’ultima cena "Il Figlio dell’uomo se ne va." Rt. come peraltro parlano di Lui tutte le Scritture scrutate in modo opportuno. l’energia gli rientrerà della risurrezione. Mio Dio. Il Vangelo secondo Matteo è il più utilizzato dagli autori cristiani del I sec.

Il primo pare che in sintesi sia "Il Vangelo degli Ebrei" che fu adottato poi dalle sette dei Nazareni ed Ebioniti passate poi nell’islamismo onde se ne trovano tracce nel Corano. 4. afferma che Matteo "ordinò i detti (del Signore) in dialetto ebraico. 7. 4. essendo la nonna Noemi il nonno è Elimelek.2) Maclon cioè rispettivamente di "languore e consunzione ". mentre Gesù asserisce: "Dio è spirito.8-16.3-14 e dello stesso libro di Rut (4. Fares generò Esrom. Booz generò Obed da Rut. in quanto vi è raccontata la storia dei suoi bisnonni. Abbiamo poi visto che nelle radici del libro di Rut. vescovo di Gerapoli in Asia minore verso il 110 o 120. e Noemi ed Elimelek. Obed generò Iesse. Salmon generò Booz da Racab. il nome di Recab appare proprio nella stessa dinastia riportata da Matteo. in base a ritrovamenti a Qumran. Esrom generò Aram. sarebbe successiva al Vangelo di Marco. 17.24). è come se Booz ora avesse quattro genitori Salmon e Racab. cioè Salomone che in ebraico è . figlio e successore di David. 4. C’era perciò l’attesa espressa dalla samaritana: "So che deve venire il Messia (cioè il Cristo): quando egli verrà. Lo stesso stile letterario e la familiarità con ambiente e cultura giudaica confermano il carattere ebraico del racconto. il filo rosso che unisce la Scrittura come una collana e che." (Mt.Tradizione e studi consolidati affermano che un primo nucleo di quel Vangelo sarebbe stato scritto in aramaico (40 ..3-14). e Chilion Il nuovo figlio Noemi. inopinatamente. da Tamar. S. Aminadab generò Naasson.49). di cui dicono le genealogie. e quelli che l’adorano devono adorarlo in spirito e verità" (Gv. in un ambiente cristiano a maggioranza ebraica e in una zona a nord della Palestina o in Siria. inserisce il nome di Racab oltre quello di Rut: "Giuda generò Fares . La redazione definitiva. Cioè se Booz è di fatto il padre d’Obed. ci annunzierà ogni cosa. 3.3-6) Per il levirato Booz subentra ai figli di Elimelek ed è come se Noemi avesse avuto un altro figlio il che sottolinea il libro di Rut al versetto Rt. Il nome Elimelek in cui c’è Dio è re è di per sé tutto una profezia." Origene riferisce che il primo vangelo si rivolge "ai credenti venuti dal giudaismo". Ireneo di Lione.25) È quello del Messia infatti l’originario annuncio. ormai a distruzione di Gerusalemme avvenuta e tale edizione. e ognuno li interpretò come poté". 1Cr. Nelle considerazioni finali del Capitolo 2 di questo studio sul libro di Rut ho accennato a come nella formazione dell’Antico Testamento è possibile che su un cuore originario di scritti antichi siano state aggiunte parti. Aram generò Aminadab. onde al messaggio che era di rivelazione è stata associata un’articolata normativa nata da prassi di vita vissuta necessaria per mantenere coeso il popolo. 1. Tale gioco di personaggi doppi è nello spirito del testo doppio. Booz e Rut e dalla famiglia di David da cui è profetizzata la venuta del Messia (2Sam. Noemi allora corrisponde a Racab ed Elimelek a Salmon e quest’ultimo nome nasconde all’interno quello del noto re." (Gv. Questi rispetto alle genealogie di Cr. Naasson generò Salmon. ha sostituito le funzioni dei figli morti (Rt. Come conferma di tale pensiero s’è osservato che. Ciò portò a posizioni esasperate tanto che nel Vangelo di Giovanni si trova che è detto da farisei "Ma questa gente che non conosce la Legge e maledetta!" (Gv. se viene perso. per questo si parla di un "Matteo aramaico" e di un "Matteo greco". esterno e nascosto. riferito dallo storico Eusebio di Cesarea (263-339). padre di Davide " si che il nome al neonato lo diede Noemi stessa. Il libro di Rut è un pezzo importante di tale filo rosso. Un’attenzione per tale libro risulta nel Vangelo di Matteo al Capitolo 1 nella genealogia di Gesù (vedi "Numeri nei Vangeli e nell'Apocalisse: Annunci del Messia"). non consente di trovare la perla preziosa. Iesse generò il re David.. 1.18-22). così anche tale nome viene legato a alla profezia del nome Elimelek e la profezia sarà di re a Salomone ( ) a portare l’energia . 7. A noi di questo Vangelo è pervenuta solo una redazione greca." in questo caso è "Dio 22 . della fine del Il secolo. risalirebbe agli anni 80-85.50 d. tra l’altro.17 con "E le vicine dissero: È nato un figlio a Noemi! Essa lo chiamò Obed: egli fu il padre di Iesse. non solo descrittive. già conosciuta nel primo secolo. fondamentale nella storia della linea monarchica nata dal Re David. scrive che "Matteo tra gli ebrei nella loro propria lingua pubblicò un vangelo scritto. Papia. soppiantati da Booz "casa forte ". Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Uria. c’è collegamento nel testo decriptato con la storia di Racab che accolse gli esploratori inviati da Giosuè.C).

andò incontro ad Abramo mentre tornava dalla sconfitta dei re. 14. discendeva dal vice faraone Giuseppe. cioè di pace. re di Gerusalemme . 17. 7.20-27) figlio primogenito di Nun. Per volere di Dio solo questi due entrarono nella terra promessa sopravvivendo a tutta la generazione uscita dall’Egitto. 3. Maria ed Aronne che morirono prima.8-13).Nelle lettere delle genealogia che procede da Giuda a Salomone è preparato un evento predestato negli antenati che poi si avvererà. quindi re di pace . si è creata un mito sviluppato con acutezza da Salomone che aveva nel Tempio da lui costruito posto ai lati. che fin da giovane segui Mosè. per la tradizione ebraica Recab è una donna bellissima ed il nome di Noemi in ebraico indica "soavità. si legge che al tempo di Saul. Abbiamo anche visto Racab che accolse gli esploratori inviati da Giosuè. Samuele espose la legge del Regno (1Sam. Per tutto quanto detto se si desse credito a tale idea si verificherebbe allora identità tra Giosuè e Salmon. in quanto è quella dove: "gli inviati del popolo stettero ". " (Gs. • prima d’attraversare il Giordano per entrare nella terra promessa Dio gli disse " Oggi stesso comincerò a glorificarti agli occhi dui tutto Israele. sacerdote del Dio Altissimo." (Eb. davanti al vestibolo. come poi fece ciascun re.14). 7. entrò.11). 3.5).21. e Mosè gli cambiò nome da Osea in Giosuè (Nm. Per chiudere il cerchio mancano ancora alcuni passaggi. Entrambi tali eventi si verificano con l’apertura delle acque. è inoltre anche re di Salem. • "In quel giornoil Signore glorificò Giosuè agli occhi di tutto Israele e lo temettero. 14 in forma profetica nell’incontro di Abramo con Melchisedek. 1. il primo del Mar Rosso ed il secondo con le acque del Giordano. gli fu assistente nella tenda del convegno (Es. perché sappiano che come sono stato con Mosè.7). fu uno dei 12 che Mosè mandò ad esplorare la terra promessa e con Caleb s’oppose alla maggioranza (Nm. quando dice: "Questo Melchisedek. Dio tra l’altro gli disse "Nessuno potrà resistere a te per tutti i giorni della tua vita. considerato il decriptato del Capitolo 1 di Rut. "in quel giorno concluse un’alleanza con il popolo e gli diede uno statuto ed una legge in Sichem. sposò la stessa Racab.6-10) che non volle entrare presa da paura. re di Salem. 13. come sono stato con Mosè. fosse capo degli armati che uscirono dall’Egitto. coincidente questa col nome d’un suo avo (1Re 7. Dai racconti biblici si ricava che Iahwèh si servì di due uomini eccezionali che operarono per la nascità d’Israele: • Mosè che fece uscire il popolo dall’Egitto. Mosè era della tribù di Levi. Giosué portò perfettamente l’incarico. come avevano temuto Mosè in tutti i giorni della sua vita. sbaragliò i nemici e spartì le terre tra le tribù ed ebbe la funzione di primo re." (Gs. grazia. • Giosuè introdusse il popolo nella terra promessa. essere pacevole e simili". anzitutto il suo nome tradotto significa re di giustizia. Mosè lo scelse nella battaglia contro Abimelek (Es. figlio d’Israele. parì a quello di Mosè. a lui Abramo diede la decima di ogni cosa. 33. e riferito a Cristo. così sarò con te. 10. Poi scrisse tutte queste cose nel libro della legge di Dio. inoltre. Ciò venne recepito e sintetizzato in Gen.2): La casa di David. 24. tribù potente per origine.17).2 Cr. secondo la tradizione rabbinica. cito solo che: • appena morto Mosè. non ti lascerò ne ti abbandonerò. bellezza. 4. Giosuè (genealogia in 1Cr." (Gs. ed è da pensare. si chiamava Osea.14) Quanto fece Mosè lo fece anche Giosuè anche sotto l’aspetto della legge che ovviamente implementò.25) poi il re Giosia 23 .1. infatti. viste queste scelte che. e lo benedisse . confermata dal testo nascosto." (Gs. (nome uguale a quello d’un dio egizio) era della tribù d’Efraim. Sull’importanza del suo ruolo. che con quella di Manasse. In Noemi nei i segni del nome c’è poi una traccia dell’idea della coincidenza con la figura Recab. avvenimento colto da San Paolo nella lettera agli Ebrei. seguiamo un attimo tale pensiero. Giosuè. infatti. giunta al potere.25s) Al tempo della monarchia il ruolo di Giosuè fu molto importante ed a questi s’ispirarono i re. così sarò con te. compresi Mosè. due colonne i cui nomi erano Iachin "è solida" e e Booz "con forza".

particolarmente illuminato.29) e tale età. ma nel contempo è della famiglia di Davide.. Nelle "Storie favolose alla corte di Cheope" papiro Westcar del XVII sec.da Giuseppe ed una nella gloria. Si può così comprendere l’interesse dei re discendenti di David d’avere collegamenti nella loro genealogia. Gesù" e questa è la profezia che vuole essere evocata per farla costatare compiuta in Gesù di Nazaret. ha Recab nella genealogia di Matteo Capitolo 1. poco dopo il 1000 a. alla fine dei tempi. L’età di 110 anni fu raggiunta anche da Giuseppe in Egitto (Gen. morì anche lui all’età di 110 anni. ed il padre putativo di Gesù è un Giuseppe. sacerdoti e/o re. subito dopo la morte dello stesso Giosuè è detto che le ossa di Giuseppe portate. la monarchia forte. l’esilio. da Tamar. Booz generò Obed da Rut. Giosuè morì a 110 anni (Gs.da Davide. ripensamenti. 24. Salomone = Gesù.2). Esrom generò Aram. E Gesù che ha lo stesso nome di Giosuè .. . con Giosuè. l’indebolimento. Chi ha scritto Rut? Forse Salomone? Lui certo era in grado! Lo stile peraltro è simile a quello che si trova nella decriptazione del Cantico dei Cantici che 24 . Booz generò Obed da Rut. prodottisi nei secoli da parte di chi. poi negli ultimi tempi gli esseni di Qumran che vogliono tornare alla purezza originaria e sono in aperto dissidio con la casta sacerdotale e col Tempio. Davide generò . Mosè. cioè con forza giovanile.. Resta poco ancora da dire. almeno nei testo nascosti.. a. Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Uria. Davide. Salmon generò Booz da Racab.32). dell’età dell’oro. poi nessun re. Obed generò Iesse. Aram generò Aminadab. "illuminazione questi è Giosuè. I segni dicono: • • Salmon = . che per la tradizione avrebbe sposato Giosuè della casa di Giuseppe. Naasson generò Salmon. questo grande personaggio. prospero. il potere religioso cerca di riprendere spazio. furono seppellite a Sichem (Es. che sarà riconosciuto da tutti . antenato di Giosuè. Fares generò Esrom. Esdra e Nemia. Così per le tradizioni anche le più nascoste Gesù rispetta tutti i canoni e Lui è il Messia delle due venute. Iesse generò il re David. una nel nascondimento . cioè del Messia. ma senza che riescano ad arrivare al regno. 50.26) "Poi Giuseppe. con Davide. dall’Egitto. se non mettere in evidenza che quanto descritto nel decriptato si ferma al momento della profezia di Natan in 2 Sam. Iesse generò il re David. Ora nella tradizione ebraica il Messia della casa di Davide verrà preceduto da un Messia della casa di Giuseppe che guiderà Israele nella guerra contro Gog e Magog (popoli di cui è detto in Ez. sono tutte qui raggruppate e proviamo ora a sostituire Salmon = Giosuè e Salomone = Gesù. con molto appetito." (Mt. è perciò un’idea convenzionale che viene dall’Egitto. che si trova a Berlino che tratta della nascita sovrannaturale di tre figli che costituiscono il cambio dalla dinastia dai grandi costruttori di piramidi a quella degli adoratori del sole con i santuari di Abusir e Ghiza (cioè dalla IV alla V dinastia) trovo il riferimento ad un vecchio di 110 anni. che però trapela solo in modo soft dai testi storici. 24. Giosuè. 38. "trarrà fuori potente ( ai viventi ) i viventi portò da inviato (esploratore) " e dal mondo " e questi è il Messia.. Dopo questi pensieri riandiamo alla genealogia di Gesù "Giuda generò Fares . Aminadab generò Naasson. Tutto ciò per dire che Giosuè fu un re a tutti gli effetti! È riconosciuto che il testo biblico dell’Antico Testamento così come pervenuto è il risultato di aggiunte e variazione d’inserimenti e rifacimenti. Obed generò Iesse. poté accedere ai sacri testi finché tutto fu bloccato nel "testo Masoretico". Di fatto solo quando i due poteri camminarono uniti si ebbe la stabilità e il massimo fulgore fu al tempo di Salomone che restò nell’immaginario ebraico simbolo. 1. ritrovò il libro della legge e produsse un risorgimento nazionale. che costituisce di per sé profezia di chi farà entrare nella vera terra promessa. all’occorrenza si ergono giudici e generali.C. Le due idee sono collegate tant’è che nel libro di Giosuè. che rappresentava la lunghezza di vita ideale per gli Egiziani. l’imbalsamarono e fu posto in un sarcofago in Egitto".C.3-6) Le quattro donne di cui abbiamo parlato. Dai fatti storici letti in modo pragmatico si può anche ricavare una nascosta rivalità tra potere religioso e politico. 7. si avrebbe " Giosuè generò Booz da Racab. Saul..

benché io non sia neppure una delle tue schiave. mangia il pane e intingi il boccone nell'aceto. disse a Noemi: Lasciami andare per la campagna a spigolare dietro a qualcuno agli occhi del quale avrò trovato grazia. 7 Partì dunque con le due nuore da quel luogo e mentre erano in cammino per tornare nel paese di Giuda 8 Noemi disse alle due nuore: Andate tornate ciascuna a casa di vostra madre. figlie mie! Perché verreste con me? Ho io ancora figli in seno. non allontanarti di qui. 13 Essa gli disse. figlie mie. erano Efratei di Betlemmme di Giuda. Essa le baciò. ma rimani con le mie giovani 9 tieni d'occhio il campo dove si miete e cammina dietro a loro. così che tu ti interessi di me che sono una straniera? 11 Booz le rispose: Mi è stato riferito quanto ai fatto per tuo suocera dopo la morte di tuo marito e come ha abbandonato tuo padre. perché dove andrai tu andrò anch'io. che possano diventare vostri mariti? 12 Tornate indietro. 16 Ma Rut rispose: Non insistere con me perché ti abbandoni e torni indietro senza di te. 8 Allora Booz disse a Rut: Ascolta. uomo potente e ricco dell famiglia di Elimelech. ma Rut non si staccò da lei. 15 Poi si alzò per tornare a spigolare Booz diede questo ordine ai suoi servi: Lasciatela spigolare anche tra i covoni e non le fate affronto. abbandonatele. e se anche avessi un marito questa notte e anche partorissi figli 13 vorreste voi aspettare che diventino grandi e vi asterreste per questo di maritarvi? No. marito di Noemi morì ed essa rimase con i due figli. essa ne mangiò a sazietà e ne mise da parte gli avanzi. figlie mie. vi si stabilirono. 2 Rut. Abitavano in quel luogo da circa dieci anni. perché la mano del Signore è stesa contro di me. Se dicessi: Ne ho speranza. 19 Così fecero il viaggio insieme fino a Betlemme. Esse arrivarono a Betlemme quando si cominciava a mietere l'orzo. 17 Così essa spigolò nel campo 25 . quella che è tornata con Noemi dalla campagna di Moab. và a bere agli orci ciò che i giovani avranno attinto. la Moabita. Dio d'Israele. come voi avete fatto con quelli che sono morti con me! 9 Il Signore conceda a ciascuna di voi di trovar riposo in casa di un marito. ci fu nel paese una carestia e un uomo di Betlemme di Giuda emigrò nella campagna di Moab. È venuta ed è rimasta in piedi da stamattina fino ad ora. che si chiamava Booz. Non ho forse ordinato ai miei giovani di non molestarti? Quando avrai sete. cessò di insistere. la Moabita sua Nuora. o mio signore! Poiché tu mi hai consolata e hai parlato al cuore della tua serva. 7 Ha detto: vorrei spigolare e raccogliere dietro ai mietitori. 4 Ed ecco Booz arrivò da Betlemme e disse ai mietitori: Il Signore sia con voi! Quelli gli risposero: Il Signore ti benedica! 5 Booz disse al suo servo. 6 Allora si alzò con le sue nuore per andarsene dalla campagna di Moab. Orpa baciò la suocera e partì. Essa si pose a sedere accanto ai mietitori. e non sgridatela. ma quelle piansero ad alta voce 10 e le dissero: No noi verremo con te al tuo popolo. che era della famiglia di Elimelech. morirò anch'io e vi sarò sepolta. il tuo Dio sarà il mio Dio. 18 Quando Noemi la vide così decisa ad accompagnarla. Le donne dicevano: È proprio Noemi! 20 Essa rispondeva: Non mi chiamate Noemi. 2 Quest'uomo si chiamava Elimèlech. CAPITOLO 2 1 Noemi aveva un parente del marito. perché aveva sentito dire che il Signore aveva visitato il suo popolo dandogli pane. tutta la città si interessò di loro. 14 Allora esse alzarono la voce e piansero di nuovo. 12 Il Signore ti ripaghi quanto hai fatto e il tuo salario sia pieno da parte del Signore. se altra cosa che la morte mi separerà da te. perché essa le raccolga. delle quali una si chiamava Orpa l'altra Rut. figlia mia non andare a spigolare in un altro campo. incaricato di sorvegliare i mietitori: Di chi è questa giovane? 6 Il servo incaricato di sorvegliare i mietitori rispose: È una giovane Moabita.IL LIBRO DI RUT . come tua cognata. Possa io trovare grazia ai tuoi occhi. Giunti nella campagna di Moab. Le rispose: Và. dove ti fermerai mi fermerò. 4 Questi sposarono donne di Moab. Perché chiamarmi Noemi. per caso si trovò nella parte della campagna appartenente a Booz. quando il Signore si è dichiarato contro di me e l'Onnipotente mi ha resa infelice? 22 Così Noemi tornò con Rut.esplicitamento dice di sé d’essere stato scritto da Salomone. 5 quando anche Maclon Chilion morirono tutti due e la donna rimase priva dei suoi due figli e dal marito. chiamatemi Mara. ma di ciò parlerò in altra occasione. figlia mia. Booz le disse: Vieni. andate! Io sono troppo vecchia per avere un marito. il Signore usi bontà con voi. 10 Allora Rut si prostrò con la faccia a terra e gli disse: Per qual motivo ho trovato grazia ai tuoi occhi. 11 Noemi rispose: Tornate indietro. Il Signore mi punisca come vuole. torna indietro anche tu. APPENDICE . sotto le cui ali sei venuta a rifugiarti. 3 Poi Elimelech. solo in questo momento si è un poco seduta nella casa. 3 Rut andò e si mise a spigolare nella campagna dietro i mietitori. sua moglie Noemi e i suoi due figli Maclon e Chilion. venuta dalle campagne di Moab. con la moglie e i suoi due figli. perché l'Onnipotente mi ha tanto amareggiata! 21 Io ero partita piena e il Signore mi fa tornare vuota. 16 anzi lasciate cadere apposta per lei spighe dai mannelli. tua madre la tua patria per venire presso un popolo. io sono troppo infelice per potervi giovare. 17 dove morirai tu. Booz le pose davanti grano abbrustolito. che prima non conoscevi. il tuo popolo sarà il mio popolo. 14 Poi al momento del pasto. Quando giunsero a Betlemme.traduzione della CEI CAPITOLO 1 1 Al tempo in cui governavano i giudici. 15 Allora Noemi le disse: Ecco tua cognata è tornata al suo popolo e ai suoi dei.

ti prenda. ma non ti far riconoscere da lui. 13 Passa qui la notte e domani mattina se quegli vorrà sposarti. perché mi ha detto: non devi tornare da tua suocera a mani vuote. nell'atto stesso tu acquisterai anche Rut. la moabita. avvolgiti nel tuo manto e scendi all'aia. non devo io cercarti una sistemazione. Allora essa venne pian piano. sua suocera. moglie del defunto. 18 Se lo caricò adosso. 9 Allora Booz disse agli anziani e a tutto il popolo: Voi siete oggi testimoni che io ho acquistato dalle mani di Noemi quanto appartenva a Elimèlech. Quelli sedettero. si guardò attorno ed ecco una donna gli giaceva i piedi. a spigolare. 4 Ho pensato ben di informartene e dirti: Fanne acquisto alla presenza delle persone qui sedute e alla presenza degli anziani del mio popolo. 3 Su dunque. 8 Così chi aveva il diritto di riscatto disse a Booz: Acquista tu il mio diritto di riscatto. Booz gli disse: Tu. che io lo sappia. alzagli la coperta dalla parte dei piedi e mettiti lì a giacere. Ed ecco passare colui che aveva il diritto di riscatto del quale Booz aveva parlato. è di quelli che hanno su di noi il diritto di riscatto. uno si toglieva il sandalo e lo dava all'altro. poi và. così che tu sia felice? 2 Ora. entrò in città e sua suocera vide ciò che essa aveva spigolato. Booz con le cui giovani tu sei stata. perché tu hai il diritto di riscatto. poveri o ricchi. bevve e aprì il cuore alla gioia. poi andò a dormire accanto al mucchio d'orzo. stendi il lembo del tuo mantello sulla tua serva. finché tu sappia come la cosa si concluderà. ti dirà lui ciò che dovrai fare. la Moabita. perché tutti i miei concittadini sanno che sei una donna virtosa. 7 Una volta in Israele esisteva questa usanza relativa al diritto di riscatto o della permuta. 21 Rut la Moabita. gli alzò la coperta dalla parte dei piedi e si coricò. per 26 . Poi Booz si alzò prima che un uomo possa distingure un altro. 22 Noemi disse a Rut. osserva il luogo dove egli dorme. prima che gli abbia finito di mangiare e di bere. 20 Noemi disse alla nuora: Sia benedetto dal Signore. 8 Verso mezzanotte quell'uomo si svegliò con un brivido. Se vuoi acquistarlo con il diritto di riscatto. Poi Rut tirò fuori quello che era rimasto del cibo e glielo diede. 15 Poi aggiunse: Apri il mantello che hai indosso e tienilo con le due mani. dichiaramelo. ma ce n'è un altro che è parente più stretto di me. che le disse: Come è andata figlia mia? Essa le raccontò quanto quell'uomo aveva fatto per lei. perché diceva: Nessuno sappia che questa donna è venuta sull'aia. 19 La suocera le chiese: Dove hai spigolato oggi? Dove hai lavorato? Benedetto colui che si è interessato di te! Rut riferì alla suocera presso chi aveva lavorato e disse: L'uomo presso il quale ho lavorato oggi si chiama Booz. ti prenderò io. 18 Noemi disse: Sta quieta figlia mia. 17 Aggiunse: Mi ha anche dato sei misure di orzo. 12 Ora io sono tuo parente. 7 Booz mangiò. per assicurare il nome del defunto sulla sua eredità. 9 Le disse: Chi sei? Rispose sono Rut. 14 Rimase coricata ai suoi piedi fino alla mattina. era questo il modo di attestare in Israele. altrimenti danneggerei la mia propria eredità. a Chilion e a Maclon. figlia mia. Rut rientrò in città 16 venne dalla suocera. acquistalo. perché non sei andata in cerca di uomini giovani.fino alla sera. già moglie di Maclon. perché io non posso valermene. va bene. subentra tu nel mio diritto. che è tornata dalla campagna di Moab. vieni e siediti qui! Quello si avvicinò e sedette. certo quest'uomo non si darà più pace finché non abbia concluso oggi stesso questa faccenda. finché abbiano finito tutta la mia mietitura. Poi abitò con la suocera. 4 Quando andrà a dormire. 3 Allora Booz disse a colui che aveva il diritto di riscatto: Il campo che apparteneva al nostro fratello Elimèlech. io farò per te quanto dici. per convalidare ogni atto. le disse: Figlia mia. Essa lo tenne ed egli versò dentro sei misure d'orzo e glielo pose sulle spalle. si tolse il sandalo e glielo diede. 6 Colui che aveva il diritto di riscatto rispose: Io non posso acquistare con il diritto di riscatto. 5 Rut le rispose: Farò quanto dici. per la vita del Signore! Sta tranquilla fino al mattino. quel tale. 11 Ora non temere. lo mette in vendita Noemi. profumati. sua nuora: È bene figlia mia che tu vada con le sue schiave e non ti esponga a sgarberie in altro campo. disse: Mi ha anche detto: Rimani insieme ai miei servi. CAPITOLO 4 1 Intanto Booz venne alla porta della città e vi sedette. 10 Le disse: Sii benedetta dal Signore. non è nostro parente? Ecco questa sera deve ventilar l'orzo sull'aia. 23 Essa rimase dunque con le schiave di Booz. 10 e che ho anche preso in moglie Rut. CAPITOLO 3 1 Noemi. sino alla fine della mietitura dell'orzo e del frumento. 2 Poi Booz scelse dieci uomini tra gli anziani della città e disse loro: Sedete qui. ma se non gli piacerà. 6 Scese all'aia e fece quanto la suocera le aveva ordinato. che non ha rinunciato alla sua bontà verso i vivi e verso i morti. perché nessuno fuori di te ha il diritto di riscatto e dopo di te vengo io. figlia mia! Questo secondo atto di bontà è migliore anche del primo. tua serva. batté quello che aveva raccolto ne venne circa una quarantina di chili d'orzo. ma se non vuoi acquistarlo. Aggiunse: questo uomo è nostro parente stretto. 5 Allora Booz disse: Quando acquisterai il campo dalla mano di Noemi.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful