Sei sulla pagina 1di 10

Guida a PCSX2 - L'emulatore della playstation 2

Premessa
Un emulatore è un programma che ha il compito di "emulare" (cioè di imitare) un gioco, quindi,
questo significa che ogni gioco ha un livello di difficoltà di emulazione, perciò, nonostante possiate
avere un Super computer (con processore quad-core, scheda video da 1 gb, etc) non è detto che il
gioco che avete intenzione di emulare, possa funzionare alla perfezione. Ciò non significa che
l'hardware non conta, anzi, se non avete minimo un processore Dual Core e una scheda video da
almeno 256 mb (512 mb è meglio), io eviterei qualunque tentativo, ma se volete comunque
provarci, fate pure.
Ricordate anche che qui trovate una lista di tutti i giochi già testati sull’emulatore, con la relativa
descrizione sulla compatibilità (Funzionante al 100%, Funzionante ma con vari problemi,
Funzionante solo fino al menù, o Non Parte nemmeno)e che qui stiamo organizzando una lista
personalizzata con compatibilità e migliori configurazioni per ogni gioco.
Infine sappiate che l’idea per cui è stato creato l’emulatore è quello di poter usare i PROPRI giochi
della Playstation 2 sul pc, questo significa che, se non possedete una Playstation 2 o non usate il
bios di quest’ultima, l’uso che fate dell’emulatore è considerato ILLEGALE. Perciò io non mi
prendo la responsabilità dell’uso che farete dell’emulatore.

Download
Innanzitutto scarichiamo l’archivio dell’emulatore e la versione Beta dal sito ufficiale (Pagina di
Download – in questa pagina clicchiamo su “Download [2MB]” nella barra nera sottostante a
“PCSX2 0.9.6 Windows Binary” – Qui cliccate su “PCSX2 0.9.7 beta SVN SSE2[REV …]” per
scaricare la Beta) ed estraiamo il primo archivio in una cartella a nostra scelta; in questo caso
supponiamo che la cartella sia in C:/.
Perciò, spostiamo gli archivi nel Disco Locale C:, clicchiamo col tasto destro sul primo che
abbiamo scaricato e clicchiamo su “Estrai qui” (l’opzione Estrai qui appare solo se avete WinRar).
A questo punto, dentro il Disco Locale C: avremo una cartella chiamata Pcsx2_0.9.6, all’interno
della quale avremo vari file e varie cartelle. Facciamo la stessa operazione con l’archivio della Beta,
però, questa volta, andiamo dentro la cartella che si è appena creata, selezioniamo tutto e
spostiamolo nella cartella di prima (Pcsx2_0.9.6). A questo punto eliminiamo la cartella della Beta e
lasciamo lì l’altra; i 2 archivi non ci serviranno più, ma vi consiglio di tenerli da qualche parte, non
si sa mai.
Adesso andiamo qui e scarichiamo il “Plugin Pack aggiornato al…..” e salviamolo dove vogliamo.
All’interno di esso troveremo dei file simili a quelli della cartella “plugin” che abbiamo all’interno
di Pcsx2_0.9.6: ciò che dobbiamo fare è spostare i file dell’archivio appena scaricato dentro la
cartella “plugin” all’interno di Pcsx2_0.9.6.
Successivamente, sempre dalla pagina del “plugin pack” scaricate tutti gli altri plugin (TUTTI) e
inseriteli nella cartella “plugin”. ATTENZIONE: nella cartella plugin ci vanno i file ESTRATTI
dagli archivi dei plugin, perciò la cartella “Plugin” dovrà contenere solo file .dll e nessun archivio
.zip .7zip o .rar! (escluse alcune eccezioni come il TwinPad che contiene anche .exe e altri tipi di
file).
Per ultima cosa da cercare c’è il BIOS; il BIOS è praticamente, il software che contiene la PS2,
perciò è legata al proprietario della play stessa, quindi, o estraiamo il BIOS dalla nostra Play 2
tramite uno di questi tool, o lo reperiamo tramite “il mulo” o simili. Una volta ottenuto il BIOS
mettiamolo all’interno della cartella BIOS che si trova nella cartella Pcsx2_0.9.6.
A questo punto avremo un’unica cartella Pcsx2_0.9.6 contenete l’emulatore in versione Beta, in
versione Originale e con tutti i file (tra cui anche i Plugin e i bios, parti ESSENZIALI
dell’emulatore) completamente aggiornati.
Infine andiamo qui e aggiorniamo le directx all’ultima versione disponibile; questa operazione è
molto essenziale per il corretto funzionamento dell’emulatore!
Adesso è arrivata l’ora di avviare il programma!

Il primo Avvio e la Configurazione


Apriamo il file chiamato “pcsx2.exe”, si aprirà la finestra dell’emulatore:
- Innanzitutto clicchiamo su “language” e scegliamo “Italian”
- Poi andiamo su “Configurazione” e clicchiamo su “Configura”
- Qui, incomincia la configurazione dell’emulatore e dei plugins, quindi, clicchiamo su “Setta
Cartella plugins” e scegliamo la cartella “plugin” nella quale abbiamo fatto prima i vari
spostamenti; stessa cosa cliccando su “Setta cartella Bios”.
- Adesso partiamo dai plugin meno importanti e, di conseguenza, più facili da impostare:
1. il BIOS: selezioniamo il BIOS che abbiamo e, se ne abbiamo di diversi, scegliamo
quello più recente e più conforme allo stato in cui viviamo. (nel caso aveste il BIOS
Japan più recente di quello Europe, scegliete cmq il secondo, tanto cambia poco e
niente)
2. Il plugin USB, il Plugin FireWire e il Plugin Dev9: nel caso non fossero già selezionati
mettete tutti e tre su USB Null, FireWire Null e Dev9 Null; l’unica volta che li ho testati
hanno dato SOLO problemi.
3. Il plugin CD/DVD Rom: questo plugin sarà quello che farà in modo di leggere i
CD/DVD della play 2: ora, nel caso fossimo abituati a usare solo file .iso (ossia i giochi
scaricati “dal mulo”) scegliamo il “Linuzappz”, mentre se vogliamo usare i veri
CD/DVD dei giochi (infatti è considerato illegale usare sull’emulatore i giochi copiati o
scaricati) dobbiamo scegliere il “P.E.Op.S. CDVD”. Rigurado alla configurazione del
primo, non c’è alcuna opzione da modificare, lasciate tutto così, mentre nel secondo,
dopo averlo selezionato, clicchiamo su “Configura…” e, nella finestra che appare
scegliamo come “Interface”: “W2K/XP”, come “Drive” il lettore CD/DVD che
intendiamo usare, come “Caching Mode”: “None”, “Read Ahead” o “Async Read”
(queste 3 e le altre opzioni differiscono nella velocità di lettura del disco, quindi io
consiglierei di usare solo una delle prime 2, però si possono anche provare le altre), il
resto lasciatelo com’è.
4. I plugin dei controller vanno settati innanzitutto uguali (non gli stessi tasti, ma gli stessi
plugin: TwinPad con TwinPad, SSSPSX con SSSPSX, etc.) e tra quelli che avete io
opterei per il TwinPad: questo a differenza di altri non va in conflitto con i Joypad, le
Cloche e i Volanti esterni collegati in USB; io possiedo un volante della Microsoft e un
Joypad e una cloche della Saitek e questi 3 mi cambiano tutti i tasti con gli altri plugin
mentre nel TwinPad sono libero di impostarli come voglio, senza conflitti. (una bella
variante del Twinpad è la possibilità di utilizzare anche il mouse con i vari giochi!)
5. Il Plugin Audio; vi sono 2 principali plugin audio: il “SPU2-X” e il “P.E.Op.S. SPU2”;
il primo impostatelo selezionando nella prima tendina in alto a sinistra
(“Interpolantion”): “2 – Cubic (slower\maybe better)” e nella seconda tendina, quella in
alto a destra (“Module”): “1 – XAudio 2 (Recommended)”, il resto lasciatelo così;
questo plugin ha un’OTTIMA QUALITÀ AUDIO e una PERFETTA
SINCRONIZZAZIONE, ma se notaste degli errori come una cattiva qualità o una
brutta sincronizzazione (può capitare che mentre il personaggio del gioco apra la bocca,
la sua frase si sia già sentita prima, ma difficilmente accadrà con questo plugin) scegliete
il secondo; codesto fa configurato così: Impostate il volume su “Loud” perché è un po’
basso, “Reverb” mettetelo su “No reverb (fastest)” e “Interpolation” su “3. Cubic..”. Il
resto lasciatelo com’è. Questo non dico che abbia cattive qualità o cose simili, però è
un’alternativa al SPU2-X da provare.
6. Il plugin Video: questa è la parte più importante di tutte, anche del bios. Intanto, come
per l’audio, ci sono 2 Plugin di base: il Gsdx e lo ZeroGs. Qui, non vi sono grandi
distinzioni come per l’audio, perciò, per ogni gioco che proveremo sarà meglio testare
tutti e 2 i Plugin. Iniziamo dallo ZeroGs: selezioniamolo e clicchiamo su “Configura”:
nelle opzioni della colonna a sinistra selezioniamo solo “Bilinear Filtering”, “4X”
nell’”Antialiasing” e come “Default Window Size” la dimensione che volete. Le opzioni
della tabella centrale usatele sono se volete “provare” ad aumentare la velocità dei vostri
giochi; riguardo all’”antialiasing” e al “Bilinear Filtering” vi avviso che, non tanto il
primo quanto il “Bilinear Filtering”, possono ridurre la velocità dei giochi, ovviamente,
conta molto anche la scheda video e il processore che avete. Delle altre opzioni c’è solo
da sapere che “FullScreen” è l’opzione che, tramite la pressione di Alt+Enter ingrandisce
a tutto schermo la finestra dell’emulatore, che “Save Snapshot as BMP” è l’opzione che
salva gli screenshot (foto di quello che vediamo nel in un certo momento) che facciamo
col tasto F8 in un formato differente dal JPG (opzione abbastanza inutile, consiglio di
non utilizzarla) e che “Capture AVI (zerogs.avi)” è l’opzione che permette, tramite la
pressione del tasto F12, di fare video di ciò che giochiamo; se siete interessati a
quest’ultima opzione consultate gli EXTRA.
Il Gsdx, invece, è un po’ più complicato da configurare, ma, spesso e volentieri, viene
paragonato allo ZeroGs come “Il MIGLIORE” e, a mio avviso, è vero; selezioniamo
quindi lo Gsdx 0.1.14 (o l’ultima versione che abbiamo) SEE2 (la questione SEE2,
SEE3 e SEE4 riguarda il processore; solitamente un processore dual core possiede fino
al SEE3, uno singolo fino al SEE2 e un Quad Core fino al SEE4 (io consiglio di usare
sempre il massimo possibile e ricordo che chi ha un processore AMD può usare solo fino
al SEE2; ciò che ho appena scritto non è stato testato sugli AMD Quad Core) e
clicchiamo su “Configura..”: a questo punto in “Resolution” selezioniamo “Windowed”
(così che possiamo definire manualmente le dimensioni della finestra), in “Renderer”
selezioniamo l’unica Directx disponibile (9.0c per Windows XP e 10 per Vista) in
modalità “Hardware”, in “Shader” selezioniamo 2.0 (nel caso il gioco che usiate vada
veloce, mettete anche 3.0, se disponibile), “Interlacing” lasciamolo su “None” (nel caso
che mentre giochiamo notiamo degli sfarfallii o dei sensibili trilli del video, clicchiamo
F5 varie volte, finché questi non spariscono), “Aspect Ratio”, che è ciò che aggiunge o
toglie le bande nere sopra e sotto al video, lasciamolo su “4:3”, in D3D Internal Res
scegliamo se inserire un valore o spuntare la casella “Native”, ciò che cambierà sarà
questo: se inseriamo dei valori sarà come se aumenteremo la grafica, mentre se
clicchiamo su “Native” lasceremo la grafica originale del gioco; se la aumenteremo
potremo notare dei LIEVI rallentamenti nel gioco, però non saranno così imponenti da
costringerci a chiudere l’emulatore, quindi, tentar non nuoce. Inseriamo perciò
1024X1024 e passiamo alle caselle sottostanti: attiviamo il “Texure Filtering”, è
un’importantissima opzione che migliore SENSIBILMENTE la grafica senza ridurre la
velocità, perciò lasciamolo abilitato, “Alpha Correction FBA” è simile alla precedente
opzione, quindi, va abilitato, “Wait vsync” blocca la frequenza dei fotogrammi a quella
del refresh del nostro monitor (utile al posto del limitatore di frame di pcsx2 – Vedi
“Configurazione CPU”), “Logarithmic Z” abilitiamolo solo se abbiamo problemi di
visualizzazione, “Edge Anti-Aliasing (AA1 sw-mode only)” è un opzione che, come
scritto fra parentesi, andrebbe attivata solo con la Modalità Software nel Renderer (cosa
che sconsiglio vivamente perché rallenta solamente i giochi utilizzando come memoria
video la CPU, invece della scheda video), perciò lasciamola disattivata e “Enable output
merger blur effect” dovrebbe attivare l’effetto “motion blur” nei giochi un cui è già
presente, perciò, attivatelo solo se serve. Infine l’insegnamento è questo: per un gioco
provate sempre entrambi i plugin video con differenti configurazioni, è anche possibile
che troviate quella adatta.
- Passiamo adesso alla configurazione delle “Memcards”: qui ci basterà cliccare su “Seleziona
Mcd” sia a sinistra che a destra e selezionare i relativi file (001 per quello di sinistra e 002
per quello di destra) che troviamo nella cartella “Memcards” all’interno della cartella
Pcsx2_0.9.6.
- Ora configuriamo una parte MOLTO importante, la CPU: qui spuntiamo tutti i primi 4
quadrati, (ATTENZIONE: l’ultima spunta richiede ALMENO un processore Dual Core!) e
nella parte “Limitatore Frame” selezioniamo “Limitatore” inserendo i seguenti valori
(dall’alto verso il basso): 60 – 49 – 49 - 49; nel caso un gioco andasse troppo veloce,
abbassiamo il primo valore a 55 o 50.

Giochiamo
Adesso vi spiegherò i 2 modi per avviare un gioco:
1) Se il vostro gioco è un file .ISO (premettendo che avrete selezionato il plugin “Linuzappz”)
clicchiamo su FileEsegui CD/DVD e selezioniamo il file .ISO che vogliamo usare, quindi
clicchiamo su “Apri”.
2) Se il vostro gioco fosse già masterizzato su CD/DVD (premettendo che avrete selezionato il
plugin “P.E.Op.S CDVD”) inserite il vostro gioco nel lettore che avete scelto nella
configurazione del plugin e cliccate su FileEsegui CD/DVD

EXTRA
I Comandi EXTRA
- Cliccando, nella finestra principale dell’emulatore, su FileStatiSalva si può scegliere
uno slot su cui salvare la partita senza passare per il salvataggio del gioco, che avviene sulla
Memory Card Virtuale; io lo sconsiglio con Kingdom Hearts perché, una volta ricaricata la
partita, il gioco si blocca dopo poco, ma con altri giochi vale la pena provare.
- L’opzione FileApri file ELF non ci servirà a nulla, fate come se non ci fosse.
- In EseguiPriorità Processo lasciatela su “Normale”, portarla ad un livello più alto causa
molto spesso dei blocchi del programma (i cosiddetti “crash”)
- In Varie mettiamo la spunta sia su “Abilita Console” che su “Abilita Patches”
- In “Configurazione” possiamo trovare “Speed Hacks” e “Game Fixes”; per questi consultate
la sezione “Le Versioni Beta”.

I Tools
Tra i tanti programmi più o meno legati all’emulatore, vi sono i “Tools”; essi (che letteralmente
sono tradotti come “attrezzi”) sono dei programmi che possono ampliare i nostri “poteri” sul Pcsx2.
Adesso vi elenco una lista dei tools, che potete scaricare da qui.

1. CB2crypt-v1_11 = Tool che permette di utilizzare cheats o codes.


2. p2g_v170 = Tool che mostra i “PC” (Program Counter) e i “RA” (Return Address) in
tempo reale. Consigliato SOLO agli sviluppatori (Developer).
3. phasteng120 = Tool che permette di SCOPRIRE cheats o codes. Consigliato SOLO agli
sviluppatori (Developer).
4. ps2dis = Tool che ha la funzione di “Disassembler”, usato, per esempio, per fare pnach.
5. ps2vers = Tool che permette di identificare la versione del CD/DVD per Playstation 2
che si intende usare. ESEMPIO: DVD PAL (Europeo) e DVD NTSC (Giapponese)
6. Delta 2.01 = Tool che permette l’auto-configurazione del PCSX2 (ATTENZIONE:
Programma complesso da usare).
7. ps2save-builder = Tool che permette di modificare l’ID del gioco a cui è associato uno o
più salvataggi.
8. ps2sidc= Tool che ha le stesse funzioni del ps2save-builder.
9. CDVD plugin launcher = Tool che ha la funzione di gestire i plugin CD/DVD al di fuori
della normale configurazione dell’emulatore.
10. GSdxGUI 1.0.9 (with italian language) = Tool che permette di aprire i file .Gs del plugin
Video GSdx.

Come utilizzare i giochi .ISO come fossero normali CD/DVD


Nel caso abbiate intenzione di usare sia file .ISO che CD/DVD originali, senza cambiare Plugin,
ecco una piccola soluzione; tramite questo metodo, l’unica cosa che dovremo modificare nei plugin,
sarà la lettera del Lettore CD/DVD.
Supponiamo che abbiate solo un lettore/masterizzatore con lettera K: e abbiate dei file .ISO che non
volete masterizzare su disco vergine (o che non volete attuare la procedura del “Cambio Plugin”),
prima di ogni altra spiegazione, avete bisogno dei famosi “Daemon Tools”. Gli “strumenti del
demonio” (in italiano) sarebbero un semplice programmino (di peso insignificante) che crea un
lettore CD/DVD “Virtuale”; tramite questo lettore virtuale potremo dire al programma di fare finta
di inserire l’ISO nel lettore virtuale, come se fosse davvero un CD/DVD. Andiamo quindi qua, e
clicchiamo sul tasto con la freccia che troviamo in basso a destra, al cui sotto c’è scritto “Download
– v 4.30.3 (o successive)”. Partirà il download del programma, salvatelo dove volete e apritelo:
incomincerà l’installazione, andate sempre avanti e, ad un certo punto, vi sarà chiesto di riavviare;
fatelo e quando tornerete su Windows vi ritroverete di nuovo con l’installazione fra le mani: come
prima fate sempre “Avanti”, ma ATTENTI, in 2 finestre vi verrà chiesto anche di installare “La
barra dei Daemon - la pagina iniziale di Daemon - etc..”, cercate di evitarle!
Una volta completata l’installazione vi ritroverete una nuova icona vicino all’orologio: un cerchio
argentato con un fulmine blu, cliccateci sopra col tasto destro, cliccate su “Preferenze” e
configuratelo come segue:
- In “Generale” lasciate spuntata solo “Modalità Sicura” (il resto attivatelo solo se vi
interessa)
- In “Opzioni Pannello” togliete la prima spunta (Abilita il Pannello DT (DT Panel))
- Ora andate in “Avanzate” e spuntate TUTTE le caselle.
- Infine cliccate OK (uscendo così dalle “Preferenze”), cliccate nuovamente col tasto destro
sull’icona del programma, andate su “CD/DVD Rom Virtuale”, poi su “Imposta numero di
unità” e cliccate su “1”. (E’ anche possibile che troviate l’opzione 1 già selezionata)
Abbiamo quasi finito e sappiate che quello fatto fin’ora non dovrete più ripeterlo, adesso inizia la
parte che dovrete sempre mettere in pratica; cliccate col tasto destro sull’icona del fulmine, andate
su “CD/DVD ROM Virtuale”, poi su “Unità 0 [lettera dell’unità:] Nessun Supporto” e infine
cliccate su Monta Immagine. Ora scegliete il vostro file ISO e cliccate su “Apri”. Adesso, se
andiamo su “Risorse del Computer” vedremo 2 unità CD/DVD, 1 che è il lettore/masterizzatore K:
prima menzionato, e il nuovo “lettore virtuale” appena creato, con l’ISO “inserita” e
SUPPONIAMO, con lettera M. Adesso, se noi cambieremo la lettera del ettore da usare nel plugin
CD/DVD dell’emulatore selezionando “M:”, potremo usare il file .ISO come fosse un normale
CD/DVD. Quando avremo finito di usare l’ISO, come fosse un normale disco, dovremo toglierlo
dal drive, perciò clicchiamo (1 volta sola) col tasto sinistro sull’icona dei Daemon Tools vicino
all’orologio e clicchiamo su “Smonta tutte le Unità”. A questo punto, se andiamo in “Risorse del
computer”, vedremo il “drive M:” vuoto, come fosse un lettore CD/DVD senza dischi all’interno.
Infine, nel caso volessimo eliminare il drive virtuale, ci basterà ripetere la procedura scritta sopra,
con cui l’abbiamo aggiunto, impostando però “Disabilita” invece di “1”.
Come fare video con Pcsx2
Innanzitutto scaricate i codec Divx dal sito ufficiale, non installate i pacchetti di codec, ma scaricate
SOLO i Divx ufficiali, altrimenti ciò che sto per dirvi non funzionerà; una volta installati i codec
avviate il gioco di cui volete fare il video e cliccate, appena siete pronti a far partire la registrazione,
F12. Il gioco si bloccherà e apparirà una piccola finestrella con una tendina: prima di tutto
clicchiamo su “Browse” e scegliamo la cartella in cui finirà il filmato (ATTENZIONE: se si fanno 2
filmati di seguito senza rinominare il primo, il secondo sovrascriverà il primo!), poi clicchiamo
sulla tendina al centro e scegliamo i Codec Divx 6.5 (o versioni successive o precedenti) e
controlliamo che “Size” sia impostata su 640X480. Adesso clicchiamo su “Config..”: nella finestra
che appare selezioniamo nella tendina in alto “Home Teatre” e la barra al centro portiamola su ciò
che vogliamo (anche mettendo la barra totalmente verso “Speed” la qualità sarà già molto buona).
Tutte le altre opzioni cambiatele solo se sapete quello che fate!
Ora clicchiamo su “OK” e poi nuovamente su “OK”, adesso partirà la registrazione: se durante la
registrazione il gioco fosse LENTISSIMO non vi preoccupate perché:
1) è normale se la velocità si riducesse a pochissimi FPS
2) nonostante la velocità sembrerà ridotta, il video verrà comunque a velocità normale
Purtroppo c’è anche una brutta notizia in tutto questo: l’audio non c’è; questo processo permette di
registrare dei video, ma non degli audio, però, se volete fare un bel lavoro, contenente anche
l’audio, dovete usare il Plugin audio “ZeroSPU2”, configurandolo spuntando la casella “Recording
– Saves the raw…..”. Facendo questo, una volta fatto partire il gioco, apparirà una finestrella in cui
ci sarà da inserire il nome e la destinazione del file audio: selezionateli e avviate anche la
registrazione del video quando lo ritenete opportuno. Una volta chiuso il gioco potrete, anche con il
semplice Windows Movie Maker, unire il file video e quello audio insieme, facendo così ciò che
volevate ottenere! Questo è un metodo un po’ spartano, ma, in attesa di un’altra soluzione, questa
dovrebbe funzionare più che bene.

Le pnach
Esistono, come per i giochi per PC, delle Patch per quelli dell’emulatore Pcsx2? Ebbene sì!
Queste vengono chiamate Pnach e sono dei file con estensione .pnach che possiamo trovare nella
cartella “Patches” all’interno della cartella “Pcsx2_0.9.6”. Esse possono avere varie funzioni, come
non mostrare FPS inutili (come il “FrameSkip”) o eliminare problemi grafici che insorgono tra
alcuni Plugin Grafici con certi giochi.
Nel caso vi riteneste all’altezza, potete anche crearvela voi la vostra pnach! E’ un lavoro di livello
intermedio, perché non si capisci fin da subito cosa si sta facendo, però, qui di seguito, vi scrivo,
passo, passo, cosa dovete fare per creare la vostra Pnach (la Pnach che andremo a creare è una del
tipo “skip Video”, ossia di quelle che non mostrano gli FPS inutili). ATTENZIONE: questo metodo
funziona SOLO con i giochi che utilizzano il SceMpegIsEnd!

1) Innanzitutto andiamo qui e clicchiamo su “Download Link” affianco a “ps2dis guide and
download”; una volta scaricato lo zip, estraiamone tutti i dati in C: (come sempre tasto
destro sull’archivio”Estrai qui” (se avete WinRar).
2) Ora inserite il CD/DVD del vostro gioco (o montate l’ISO coi Daemon Tools – vedi
EXTRA)
3) Andiamo nella cartella estratta dall’archivio appena scaricato (la quale si chiamerà
“ps2dis099_23”) e apriamo il file chiamato “ps2dis.exe”.
4) Clicchiamo (in alto a sinistra) su “File” e poi su “Open”; adesso andiamo dentro al
nostro CD/DVD e cerchiamo un file il quale sarà così nominato: “AAAA_###.##”.
AAAA è uno dei possibili nomi fra “SCES – SLES – SCUS – PBPX – SLPM” e ###.##
sono una serie di numeri. Nel caso di Kingdom Hearts 2 il file da aprire è chiamato
“SLES_542.34”. Una volta trovato il file che cerchiamo clicchiamo su “Apri”.
5) Ora clicchiamo (sempre in alto a sinistra) su “Edit” e successivamente su “Find Pattern”,
nela finestrella che appare spuntiamo la casella “As hex String”.
6) Nel box di ricerca inseriamo 4000838c0800e0030000628c o
0000428CFFFF5030DBFE0316
7) Se uno dei 2 codici ha funzionato ci troveremo di fronte a una riga simile a questa:
00236cc8 03e00008 jr ra
00236ccc ace20000 sw v0, $0000(a3)
00236cd0 8c830040: : SceMpegIsEnd 1w v1, $0040(a0)
00236cd4 03e00008 jr ra
00236cd8 8c620000 1w v0, $0000(a6)
Nel caso non trovassimo righe simili a questa non state a cercare manualmente i video a
meno che non siate degli esperti.
8) 2 righe al di sotto del “SceMpegIsEnd” vi sarà la stringa su cui dovremo lavorare: ciò
che dovremo fare, sarà, innanzitutto, ricordarci (segnandocelo da qualche parte) la prima
serie di numeri della stringa (in questo caso “00236cd8”) e poi modificare gli ultimi 3
valori in modo che diventino: “ 1w | v0 | $0000(v1)
9) Andiamo adesso nella cartella “Patches” dentro alla cartella “Pcsx2_0.9.6” e copiamo il
file chiamato “default.xml” dove vogliamo.
10) Ora clicchiamo col tasto destro sul file appena copiato, selezioniamo “Apri Con” e
clicchiamo su “Blocco Note”.
11) La pagina del blocco note che si aprirà sarà vuota, infatti dovremo inserirci i seguenti
dati:
gametitle=NAME OF YOUR GAME
comment=Skips Video (sceMpegIsEnd)
//Skip Videos
patch=0,EE,YOUR NUMBER,word,24020001

12) Al posto di “NAME OF YOUR GAME” inseriamo il nome del nostro gioco, mentre al
posto di “YOUR NUMBER”, inseriamo il numero che ci dovevamo ricordare nel punto
8 (in questo caso “00236cd8”).
13) Salviamo il file e rinominiamolo in “.txt”. Ora apriamo l’emulatore (assicuriamoci che
“Abilita Patches” e “Abilita Console” siano spuntate) e avviamo il gioco a cui vogliamo
applicare la patch come se volessimo giocarci normalmente; appena vediamo che il
gioco è partito apriamo la console (la quale potrebbe essersi minimizzata nella barra
delle applicazioni) e osserviamone il titolo: ci sarà qualcosa come: “patches not found
can’t apply patches crc=22E91837”. Il “CRC” è ciò di cui avremo bisogno, oltretutto,
cambia da gioco a gioco, perciò, in questo caso abbiamo “22E91837”, ma con altri
giochi cambierà sicuramente. Segniamoci il nostro “CRC” e chiudiamo l’emulatore.
14) Andiamo adesso dal nostro file .txt che abbiamo modificato prima e rinominiamolo in
questo modo: “CRC APPENA TROVATO.pnach”, perciò, in questo caso la pnach
diventerebbe così: “22E91837.pnach” (senza “ mi raccomando!)
15) Infine spostiamo il file appena rinominato nella cartella “Patches” all’interno di
“Pcsx2_0.9.6”.
Congratulazioni! Avete creato la vostra prima pnach! Se tutto funziona correttamente, il nostro
gioco dovrebbe funzionare meglio. (ATTENZIONE: non c’è alcuna garanzia che una pnach
migliori un intero gioco! Potrebbe anche migliorare solo alcune parti!)

Come Importare/Esportare i salvataggi delle Memory Cards


Girando per Internet si possono trovare moltissimi salvataggi per il nostro amato gioco della PS2 e
quello che pensiamo quando ne vediamo uno è: “Come potrei usare il salvataggio che ho trovato
sull’emulatore?”, ebbene, recentemente ho scoperto come fare ciò. Per cominciare dobbiamo sapere
una cosa molto importante: ogni salvataggio è compatibile SOLO ed ESCLUSIVAMENTE con il
gioco con cui è stato fatto; con questo intendo dire che non potete prendere il salvataggio di un
gioco Americano e sperare di poterlo usare sul vostro gioco in Italiano. E’ questione di formati ed è
impossibile riadattarli ad un altro gioco (chi ci ha provato nel suo gioco avrà letto “File danneggiato
o corrotto”). Successivamente spiegherò un modo in cui forse è possibile superare questo limite, ma
con i tentativi che ho fatto finora, non ho ricavato nulla.
Inizialmente avremo bisogno di 2 tool: “Ps2_Save_Builder” – “mymc-alpha”.
Il primo lo possiamo recuperare dalla pagina a cui ci siamo riferiti per la “Lista dei Tools”, mentre
l’ultimo lo troveremo direttamente sul sito ufficiale in fondo alla pagina.
Una volta procurati tutti i tools, reperiamo i salvataggi in qualunque formato vogliamo
(l’importante è che siano relativi alla nostra versione del gioco: Europe o PAL se abbiamo il gioco
Italiano e NTSC o USA/Japan se abbiamo il gioco Americano/Giapponese), tanto li riconvertiremo.
Apriamo adesso il “Ps2_Save_Builder”, clicchiamo su “FileOpen” e selezioniamo il salvataggio
che vogliamo importare nella memory card dell’emulatore. Una volta aperto clicchiamo sul “File
Save As…” e salviamolo scegliendo dalla tendina in basso “Shark-Port 2(*.sps). Ora chiudiamo il
“Ps2_Save_Builder” e apriamo il “mymc-alpha”; una volta aperto ci apparirà subito una finestrella
dalla quale dovremo scegliere la memory card in cui vogliamo Importare/Esportare i salvataggi; ciò
che vi consiglio è di usare una memory card formattata (io per esempio, non uso mai la memory
card dello Slot 2, perciò l’ho formattata e l’ho usata per fare questi passaggi, ma ciò non vi vieta di
usarne anche una già utilizzata prima, con altri salvataggi già dentro, l’importante è che fate sempre
delle copie di sicurezza delle vostre memory). Supponiamo per esempio, che la memory card dello
Slot 2 sia già formattata e apriamo quella; ora clicchiamo sul secondo tasto (quello con la freccia
che va dentro il floppy) e selezioniamo il salvataggio (*.sps) che abbiamo precedentemente salvato.
Ora chiudiamo il programma e ci ritroveremo la memory col salvataggio che volevamo all’interno!
Per esportare i salvataggi, invece, ci basta aprire la memory card con “mymc-alpha”, selezionare
tutte le righe che appaiono nella tabella al di sotto dei 3 pulsanti, cliccare sul terzo tasto (quello con
la freccia che esce dal floppy) e scegliere la cartella in cui esportarli.

Come modificare l’ID dei salvataggi (Funzionante con la maggior parte dei giochi)
Esiste un metodo per fare in modo di utilizzare un salvataggio, per esempio, di versione NTSC USA
su un gioco PAL ITA; questo procedimento l’ho testato 2 volte ottenendo ciò che speravo solo 1
volta, ma, da quel che si legge in giro sembra che funzioni con la maggior parte dei giochi.
Innanzitutto dobbiamo procurarci le seguenti cose: “Ps2_Save_Builder” - “mymc-alpha” -
“ps2sidc” “salvataggio da modificare” - “salvataggio fatto da noi col nostro gioco”.
Ripetiamo sul nostro salvataggio e su quello da modificare la procedura descritta prima per
convertire il formato dei salvataggi (PS2_Save_Builder…Save As…), apriamo “ps2sidc”,
clicchiamo su “Load Save” in alto a destra e scegliamo il salvataggio fatto da noi. Nel box colorato
di arancione (“Current Product ID”) comparirà un codice, copiamolo in un blocco note, apriamo il
salvataggio da modificare (sempre tramite “Load Save”) e nel box sottostante a quello arancione
(“Enter New Product ID”) inseriamo il codice appena copiato e clicchiamo su “Save”. A questo
punto, dove si trovava il nostro salvataggio modificato troveremo due file:
1. salvataggio da modificare.sps
2. salvataggio da modificare.sps.ps2.BAK
Il secondo è la copia del primo, PRIMA che lo modificassimo cambiano il Product ID, (nel caso
volessimo riutilizzarlo ci basterà eliminare l’estensione .bak e lasciarlo .sps) mentre il primo è il
salvataggio a cui abbiamo appena cambiato ID; per esserne sicuri ci basterà riaprirlo col “ps2sidc” e
controllare il codice nel box arancione: se sarà uguale a quello che avevamo copiato, allora tutto
sarà andato nel verso giusto. Ora apriamo “mymc-alpha” e, come descritto precedentemente,
importiamo il file in una memory card a nostra scelta e proviamo ad avviare il gioco per vedere se il
salvataggio è stato caricato. Se non sapete come ottenere un “salvataggio fatto da noi col nostro
gioco” vi basterà avviare una nuova partita nel gioco che intendiamo utilizzare, salvare la partita ed
esportare il salvataggio tramite il metodo descritto in precedenza.
ATTENZIONE: la piena funzionalità di questo procedimento non è garantita, perciò fate sempre
delle copie di sicurezza dei file che volete modificare!

Cos’è un FPS
FPS significa “Fotogramma per Secondo” e, con il pcsx2 si ci abituerà a giocare tra i 30 e i 60 FPS,
la quantità giusta, però, di FPS è 60: se un gioco vi va perfetto significa che è a 60 FPS, il problema
dell’emulatore però, è quello di non riuscire a limitare gli FPS a 60 nonostante ci sia, nella
configurazione della CPU, l’opzione “Limitatore”. Per questo, infatti, ci sono le versioni beta.

La Versione Beta
Premessa
C’è un motivo se le Beta non vengono pubblicizzate tanto quanto le versioni ufficiali (o “release
ufficiali”)? Ebbene sì!
Una versione “Beta” equivale ad un oggetto in prova, non come quei programmi che durano 30
giorni e poi si eliminano, ma come quelli che sono appena stati sviluppati e sono pieni di problemi,
perciò una Beta è definibile come “un programma in cui vanno cercati gli errori”.
Vi lascio subito un avviso: nelle Beta non va controllato semplicemente quando si chiude e dà un
errore, ma vanno eseguiti lavori da sviluppatori, quindi, solo chi sa programmare o conosce il
linguaggio Disassembly può avventurarsi in queste imprese, per gli altri consiglio di usare le Beta
solo come prove per le prestazioni dei giochi, senza andare ad imparare il linguaggio di
programmazione perché non è cosa da capire in 5 minuti, ci vuole anche esperienza.
Riguardo alle versioni Playground dell’emulatore, esse sono state una rivelazione! Come potrete
vedere dal sito ufficiale, di recente è avvenuto l’inserimento delle versioni Playground nei
download del sito; ciò significa che:
1) La release ufficiale dell’emulatore equivale all’unione della versione ufficia,e del
playground più quella normale.
2) Le versioni beta dell’emulatore (sia Playground che normale) d’ora in poi saranno unite in
un’unica beta con le migliorie dei 2 team che lavoreranno insieme.
Tutto ciò è una buona notizia ma ne rimane una cattiva: le versioni Beta non garantiscono il corretto
funzionamento del programma e, com’è successo a me, potrebbe capitare anche a voi che un gioco
funzioni meglio sulla Beta, però che si blocchi dopo 5 minuti mentre nella Release ufficiale
funzioni per quanto tempo si voglia ma con velocità minori; per questo ogni prova è necessaria.

Download
Per il reperimento dei file non ce ne dobbiamo preoccupare, dato che abbiamo già scaricato la Beta
all’inizio di questa guida. Ora siamo pronti a vedere le novità della Beta.

Avviamo la Beta!
Apriamo il file chiamato “pcsx2-beta-<numero>.exe” e andiamo innanzitutto su “Configurazione” e
scegliamo “CPU”: questa finestra sarà praticamente uguale a quella del Pcsx2 normale, infatti, a
destra, vedremo la solita scelta del “Frame Limiting” con un’unica variante:
- Mentre giocheremo potremo scorrere, premendo F4, le varie modalità di “Frame Limiting”
La funzione racchiusa in quei 4 box bianchi è quella della “Limitazione di FPS” che, come spiegato
precedentemente, limita la velocità del gioco, evitando così, momenti di gioco a velocità esorbitanti,
però, la configurazione del primo di quei 4 box bianchi permette di limitare gli FPS ad una certa
quantità (cosa che nella versione normale dell’emulatore non avviene, infatti gli FPS non scendono
sotto i 70, ma subiscono sbalzi senza una logica precisa), mentre quella degli altri 3 sottostanti
permette, nel caso che gli FPS vadano sotto ad una quantità prefissata, di abilitare il “Frame Skip”,
funzione che salta alcuni FPS meno utili aumentando la velocità senza perdita di grafica.
Selezioniamo quindi “Limitatore” ed inseriamo i seguenti valori (dall’alto verso il basso):
- 50
- 49
- 49
- 49

Rcordiamo che questi valori valgono SOLO per i giochi Europei, per quelli Americani o
Giapponesi dovete aumentare ogni valore di 10 unità:
- 60
- 59
- 59
- 59
Abilitiamo tutte le opzioni sulla sinistra e clicchiamo su “OK”. Torniamo su “Configurazione” e
scegliamo “Game Fixes”: in questa finestra vi sono varie opzioni da spuntare, le quali vanno
attivate solo ed esclusivamente se si usano i giochi a cui sono associate e, come potrete vedere dalla
descrizione di ogni opzione, esse possono rallentare (“break”) alcuni giochi, ma ricordate che la
solita regola vale sempre: provare e provare, con tutte le modalità possibili!
Ora torniamo su “Configurazione” e andiamo su “Speed Hack”; ora vi elencherò le opzioni
attivabili in ordine di stabilità (certe opzioni possono mandare in crash vari giochi!):
- Escape Hack – Hack che permette, tramite la pressione del tasto ESC, di uscire direttamente
dal programma senza passare da FileEsci
- Default Cycle Rate
- Use X1.5 Cycle Rate
- Enable IOP X2 Cycle Rate
Queste erano quelle della parte stabile, ora passiamo a quelle più instabili:
- Use x2 Cycle Rate
- INTC Sync Hack
Questi facevano parte degli instabili, ma ce ne sono altri 2 che sono i più instabili di tutti:
- WaitCycles Sync Hack
- Idle Loop Fast-Foward (sperimentale – finora questo hack non sembra servire a nulla)
- VU Cycle Stealing (sperimentale – esso ha varie “quantità” di hack, la compatibilità di
ognuna di esse è descritta al di sotto dell’hack)
Questi Hack non garantiscono la stabilità e, come già detto, bisogna fare tante prove, comunque,
anche se molti dicono “usate questi hack a vostro rischio e pericolo”, non vi scoraggiate perché uno
di questi Hack non può distruggervi il computer, e nemmeno riavviarlo, al massimo vi manda in
Crash l’emulatore. Infine, sempre in “Configurazione”, c’è “Advanced”: questa sezione lasciamola
stare, bisogna essere abbastanza esperti per modificare questa sezione, dato che essa va a modificare
le modalità di lavoro del processore; questo significa che, se modificate quelle impostazioni a caso,
rischiate solo di rovinare la CPU, quindi, evitate!
Con questo, ciò che c’è da sapere sulla Beta è finito!

Aggiornata al 19\05\2009

Copyright © jackdan93 & ..::tesivemu::.. 2009. All Rights Reserved.