Sei sulla pagina 1di 5

Laurea magistrale in Lavoro, Organizzazione e Sistemi Informativi

ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI


Prof. Gianmarco Campagnolo
Anno Accademico 2008/2009

Commenti del Gruppo 3 al Gruppo 1

Gruppo Piticchio 1
“BIOGRAFIA PROFESSIONALI E SISTEMI INFORMATIVI:
ALCUNE VICENDE DI CARRIERA
ATTORNO AL SISTEMA SAP NELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO”

 Il gruppo 1 si è concentrato sullo studio e sull’analisi dello sviluppo delle


carriere nell’Università di Trento a seguito dell'implementazione del
sistema operativo SAP.

 Un sistema operativo di tipo “aziendalistico-privatistico”.

 Si sono focalizzati solo su di una “carriera” non avendo avuto la possibilità


di raggiungere diversi utenti/esperti. L’analisi di carriera della dott.ssa
Chiara Campestrin (Responsabile - Divisione Pianificazione).

 Ciò ha comportato ad un ridisegnamento del disegno di ricerca.

 Si è integrato il caso di studio attraverso le riflessioni emerse nelle interviste


effettuate durante le lezioni del corso di OSIA.

Gruppo Piticchio 2
PUNTI DI FORZA

 L’adozione della tecnica dell'intervista narrativa e la scelta di un


“testimone privilegiato”.

 Avere introdotto parti d’intervista (strutturata molto bene) all'interno


dell'elaborato.

 L’utilizzo in modo efficace ed efficiente delle interviste fatte durante le ore


del corso OSIA, in quanto hanno contribuito a mettere in luce una
situazione complessa ma, allo stesso tempo, quasi “quotidiana” e di “crescita
naturale” all’interno di un’organizzazione come può essere l’Università
(“carriere nascoste”).

 Ottima è stata l’'idea d’inserire l’abstract. In quanto, in poche righe si è


trasmesso il contenuto del lavoro.

Gruppo Piticchio 3
CRITICHE

 Per quanto concerne la teoria e la metodologia si potevano utilizzare altre


tecniche di raccolta dati.

 Maggiore integrazione della teoria con le interviste fatte.

 Nel titolo viene citata l’espressione “alcune vicende di carriera”, quando in


realtà si prende in considerazione solo un caso.

 Manca una definizione significativa di cosa sia la task-force, in quanto viene


data per scontato.

 Manca una motivazione del perché si è voluto approfondire questo


argomento di ricerca.

Gruppo Piticchio 4
SUGGERIMENTI

 Utilizzo dell’analisi dei documenti.

 Modificare il titolo.

 Dare una definizione del termine task-force.

 Un’ulteriore intervista di un caso specifico, al fine di potere fare una


comparazione fra quello già proposto (l’intervista alla dott.sa Campestrin)
ed uno nuovo.

Gruppo Piticchio 5