Sei sulla pagina 1di 285
corso completo di LE REGOLE LE PARTITE - | SEGRETI VOLUME 4 GARRY KASPAROV Campione del mondo ISSN 1121-4678 UNITA “Con alfieri di colore diverso la partita é patta” dicono i dilettanti (e anche alcuni che sono pit che dilettanti), con tanta sicurezza quanta superficialita. Come tutti i luoghi comuni, anche questo contiene una parte di verita: effettivamente, quando si giunge a un finale in cui, dopo che sono stati scambiati tutti i pezzi, rimangono solo alfieri e pedoni e gli alfieri corrono su caselle di colore opposto, le possibilitd che la parte in vantaggio riesca a imporsi sono minori che in altri finali. G4 Finali di alfieri di colore diverso * Solo una delle parti possiede pedoni ¢ Entrambe le parti posseggono pedoni Partite famose * Valentia attaccante Campionato URSS, 1976 Eserc' * Esempi e problemi Soluzioni Finali di alfieri di colore diverso Gili alfieri in caselle di colore opposto non _possono incontrarsi ¢ percid € molto difficile poter giungere a un finale di re e pedoni; se il re e Palfiere della difesa riescono a bloccare il passaggio dei pedo- ni avversari attraverso le caselle del colore di competenza dello stes- so alfiere, Valfiere avversario non potra forzare lavanzata dei suoi pedoni e il risultato sara una patta. Tuttavia, & molto azzardato affermare, come presupposto generale, che «i finali di alfieri di colore diverso terminano in parita si tratta di finali di alfieri di colore opposto, ma vi sono altri pezzi © se si trata di finali puri di alfieri e pedoni. Se vi sono altri pe: gli alfieri di colore diverso tendono a rompere Vequilibrio, e i risulta- to non é di solito una patta. La parte che ha Viniziativa dispone di molte probabilita di vittoria, poiché i suoi pezzi (torre, cavallo o re- gina) e il suo alfiere possono concentrare attacchi su punti che 'al- fiere avversario non ha possibilita di difendere. In questa parte del Corso, il nostro compito si limiterd, tuttavia, al- lo studio di alcuni finali puri con alfieri di colore diverso; vedremo che in moltissimi casi un gioco corretto giunge alla patta persino quando il giocatore in vantaggio dispone di uno, due e a volte tre pedoni in piil, Ma vedremo anche, che in altri casi & possibile otte- nere la vittoria, a seconda della posizione dei pedoni, 1a situazione dei re ¢ lat maggiore o minore mobilita degli alfieri. Cominceremo con una curiosita, sulla quale si pud meditare abba- stanza; se si giunge a un finale di alfiere contro alfiere senza pedo- ni, il risultato naturalmente & sempre di patta se gli alfieri sono del- lo stesso colore: & impossibile creare una situazione di matto; se in- vece gli alfieri corrono su diagonali di colore diverso, si pud verifi- care una posizione di mato, come mostra questo diagramma. Diagramma di posizione E facile dimostrare che se l'alfiere nero cambiasse il colore della 1 diagonale, sarebbe impossibile creare una posizione di matto.