Sei sulla pagina 1di 1

Facciamo cultura!

Questa parolona suscita subito sentimenti di noia e di rifiuto…ma cosa significa fare
cultura? Molti la associano a lezioni o conferenze di una noia mortale, dove un relatore,
spesso borioso e su un piedistallo, illustra quale debba essere il nostro pensiero. In realtà,
fare cultura, io penso, sia qualcosa di molto più semplice, di molto immediato e che,
essendo oggetto di pregiudizi, non può essere né noioso né difficile. Facciamo un esempio.
Lo scorso agosto, siamo stati a Milano ad una rappresentazione multimediale ispirata al
dipinto di Leonardo da Vinci, “L’ultima cena”. Una rappresentazione multimediale??? Un
dipinto ??? Le parolone di questa frase in realtà sono molto più immediate di quanto si
pensi: uno spettacolo di suoni e luci, all’interno di una scenografia imponente, per
apprezzare l’affresco di Leonardo, come fosse uno spettacolo teatrale. Le luci fornivano
uno spessore alle figure dipinte, che naturalmente non hanno, e la musica serviva a
cogliere un racconto interno al dipinto stesso. Ci siamo annoiati? NO. Ci siamo sentiti
ignoranti? NO. Anzi questa visita ci ha dato l’occasione di pensare, di aprire la nostra
mente, di immaginarci sul refettorio mentre Leonardo dipingeva, di vivere un’esperienza in
prima persona che ci ha reso più ricchi.
Proprio perché la cultura debba essere vissuta più che imparata, il Consiglio Pastorale
propone una serie di iniziative che ci auguriamo altrettanto coinvolgenti.
Iniziamo il 23 novembre,per gli amanti delle nostre tradizioni popolari, Lina Casalini e
Francesco Maestri ci proporranno una serata di poesie e ricordi legati al secolo scorso.
La commissione diocesana per la Cultura propone nel mese di Novembre un cineforum,
presso la multisala Portanova, sul tema dell’educazione.
Il 14 dicembre andremo (di nuovo) a Milano alla mostra “Dialogo nel buio”, promossa
dall’Istituto Cechi allo scopo di avvicinare il visitatore alla realtà quotidiana che vive un non
vedente.
Nel mese di Gennaio, in collaborazione con la Compagnia teatrale “Le 4 vie”, si terrà una
mini rassegna di commedie in dialetto cremasco e, a seguire, in Febbraio, si svolgerà un
cineforum promosso ed organizzato dal gruppo Giovani.
In maggio, il nostro coro terrà ben 3 concerti per poi andare in gita in Umbria il primo fine
settimana di Giugno.
Anche il gruppo “Terza Età” propone una gita, il prossimo 13 maggio, al Santuario della
Cornabusa, in provincia di Bergamo.
Queste sono solo le iniziative principali di cui ora siamo a conoscenza MA potrebbero
esserci altre sorprese in corso d’anno, perché fare cultura fa bene alla testa, allo spirito e
al cuore!
nm