Sei sulla pagina 1di 4

Peruzzo Matteo N esperienza: 6

III B

15/10/08

Titolo: reazione di precipitazione Scopo: osservazione e identificazione di cationi (test a) e anioni (test b) Materiali: NaOH, CuSO4, FeSO4, ZnSO4, AlCl3, Pb(NO3)2, AgNO3, FeCl3, NaCl, KBr, KI, BaCl2, NaSO4, BaCl2, NaCO3. Strumenti: 12 becher, pipetta di Pasteur, 12 provette, un porta provette, un vetrino di orologio. Procedimento: si compiono due test chiamati test (a), in cui si identificheranno i cationi, e il test (b) in cui si identificheranno gli anioni e il test (c) cio la ricerca dei carbonati. Test a) Si scrive lequazione e la si bilancia, la si scrive poi in forma dissociata e infine lequazione ionica netta, in cui si eliminano gli ioni spettatori.
Alcuni strumenti per la realizzazione dellesperimento: a sinistra provette con porta provette e composti per formare le soluzioni; sotto tre becher con delle soluzione, il becher centrale contiene una soluzione di solfato rameico. A destra un vetrino di orologio

1) CuSO4 (aq) + 2NaOH (aq) Cu(OH)2 + Na2SO4(aq) Cu+2 + (SO4)-2 + 2Na+1 + 2OH-1 Cu+2(OH)-12 + 2Na+1+ (SO4)-2 Cu+2 + 2(OH)-1 Cu(OH)2 2) FeSO4(aq) + 2NaOH(aq) Fe(OH)2 + Na2SO4(aq) Fe+2 + (SO4)-2 + 2Na+1 +2 (OH)-1 Fe+2(OH)-12 + 2Na+1 + (SO4)-2 Fe+2 + (OH)-12 Fe(OH)2 3) ZnSO4(aq) + 2NaOH(aq) Zn(OH)2 + Na2SO4(aq) Zn+2 + (SO4) -2 + 2Na+1 + 2(OH) -1 Zn(OH)-12 + 2Na+1 + (SO4)-2 Zn+2 + 2(OH)-1 Zn(OH)2 4) AlCl3(aq) + 3NaOH(aq) Al(OH)3 + 3NaCl(aq) Al+3 + 3Cl-1 + 3Na+1 + 3(OH)-1 Al+3(OH)-13 +3 Na+1 +3 Cl-1 Al+3 + 3(OH)-1 AlOH3 5) Pb(NO3)2(aq) + 2NaOH(aq) Pb(OH)2 + 2NaNO3(aq)

Pb+2 + 2(NO3)-1 + 2Na+1 + 2(OH)-1 Pb+2(OH)-12 + 2Na+1 + 2(NO3)-1 Pb+2 + 2(OH)-1 Pb(OH)2 6) AgNO3 (aq)+ NaOH (aq) AgOH + NaNO3(aq) Ag+1 + (NO3)-1 + Na+1 + (OH) -1 Ag+1OH-1 + Na+1 + (NO3)-1 Ag+1 + (OH)-1 AgOH
Provetta C: reazione tra AgNO3 + NaCl Provetta F: reazione tra AgNO3 + KI

7) FeCl3 (aq)+ 3NaOH (aq) Fe(OH)3 + 3NaCl(aq) Fe+3 + 3Cl-1 + 3Na+1 + 3OH-1 Fe3(OH)-13 + Na+1 + Cl+1 Fe+3 + 3(OH)-1 Fe(OH)3 Si numerano le provette (1,2,3,47). Si versano nei becher le varie soluzioni che verranno analizzate; si versa dal becher in ogni provetta 3 o 4 ml di soluzione. Si prende con la pipetta di Pasteur il NaOH e si lo mette goccia a goccia, facendo attenzione a non toccare le pareti della provetta per evitare linquinamento delle analisi, nelle sette provette contenenti ognuna le soluzioni che sono state prima calcolate le loro reazioni con lNaOH nelle equazioni precedenti. Bisogna fare attenzione con lNaOH, soprattutto con il solfato di zinco ZnSO4, perch un eccesso di esso pu far ritornare in soluzione il precipitato. La parola precipitato un termine generico che si utilizza per identificare i composti formati dagli ioni reagenti; infatti molti non precipitano in fondo alla provetta, ma rimangono in sospensione e vengono chiamati <<colloidale>>. Dal colore del precipitato si identifica il catione. Si consiglia durante lutilizzo di queste sostanze di utilizzare dei guanti in quanto non sono sostanze corrosive ma sono stanze tossiche.

Test b) Il procedimento del secondo test simile al primo. Si inizia con la scrittura delle equazioni: 1) AgNO3(aq) + NaCl (aq) AgCl + NaNO3(aq) Ag+1 + (NO3)-1 + Na+1 + Cl-1 Ag+1 Cl-1 + Na+1 + (NO3) -1 Ag+1 + Cl-1 AgCl 2) AgNO3(aq) + KBr(aq) AgBr + KNO3(aq) Ag+1 + (NO3)-1 + K+1 + Br-1 Ag+1Br-1 + K+1 + (NO3)-1 Ag+1 + Br-1 AgBr 3) AgNO3 (aq)+ KI (aq) AgI + KNO3(aq) Ag+1 + (NO3)-1 + K+1 + I-1 Ag+1I-1 + K+1 + (NO3)-1 Ag+1 + I-1 AgI 4) BaCl2(aq) + Na2SO4(aq) Ba(SO4) + 2NaCl(aq) Ba+2 + 2Cl-1 + 2Na+1 + (SO4)-2 Ba+2(SO4)-2 + 2Na+1 + 2Cl-1 Ba+2 + (SO4)-2 BaSO4

Test c) Procedimento dellanalisi simile ai precedenti. 1) Ca(CO3) + 2HCl CaCl2 + H2(CO3) Ca+2 + (CO3)-2 + 2H+1 + 2Cl-1 Ca+2 + 2Cl-1 + H+12(CO3)-2 2H+1 + (CO3)-2 H2(CO3) In questo caso si cercher con la precipitazione di identificare gli anioni. Si proceder nello modo con cui si analizzato i cationi. Risultati: Dati osservati: i dati presi dallosservazione della reazione dei suddetti composti sono stati disposti nella seguente tabella: Identificazione cationi test a).
FORMULA DELLA RAZIONE E SOLUZIONE. COLORE
DEL PRECIPITATO.

PROPRIET DEL PRECIPITATO (CORPO DI FONDO PRECIPITATO COLLOIDALE) E COLORE DELLE


SOSTANZE IN SOLUZIONE

CuSO4 (aq) + 2NaOH (aq) Cu(OH)2 + Na2SO4(aq) FeSO4(aq) + 2NaOH(aq) Fe(OH)2 + Na2SO4(aq) ZnSO4(aq) + 2NaOH(aq) Zn(OH)2 + Na2SO4(aq) AlCl3(aq) + 3NaOH(aq) Al(OH)3 + 3NaCl(aq)

BLU

PRECIPITATO (CORPO DI FONDO)


CON CONSISTENZA SOLIDA

GIALLO OCRA BIANCO BIANCO SPORCO

COLLOIDALE COLLOIDALE
TRASPARENTE

CON

SOLUZIONE

CORPO DI FONDO CON SOLUZIONE


TRSPARENTE

Pb(NO3)2(aq) + 2NaOH(aq) Pb(OH)2+ NaNO3(aq) BIANCO AgNO3 (aq)+ NaOH (aq) AgOH + NaNO3(aq) MARRONE FeCl3 (aq)+ 3NaOH (aq) Fe(OH)3 + 3NaCl(aq) GIALLO

CORPO DI FONDO COLLOIDALE CORPO DI FONDO CON SOLUZIONE


GIALLOGNOLA

Identificazione anioni test b):

FORMULA DELLA RAZIONE E SOLUZIONE.

COLORE

DEL

PRECIPITATO.

PROPRIET DEL PRECIPITATO (CORPO DI FONDO PRECIPITATO COLLOIDALE) E COLORE DELLE


SOSTANZE IN SOLUZIONE

AgNO3(aq) + NaCl (aq) AgCl + NaNO3(aq) AgNO3(aq) + KBr(aq) AgBr + KNO3(aq) AgNO3 (aq)+ KI (aq) AgI + KNO3(aq)

BIANCO BIANCO OPACO GIALLO

COLLOIDALE E PARZIALMENTE
PRECIPITATO

SI DEPOSITA VELOCEMENTE SUL


FONDO

CORPO DI FONDO
CRISTALLIZZATO

Identificazione carbonato test c):


FORMULA DELLA RAZIONE E SOLUZIONE. PROPRIET DEL PRECIPITATO (CORPO DI FONDO PRECIPITATO COLLOIDALE) E COLORE DELLE SOSTANZE
IN SOLUZIONE

Ca(CO3) + 2HCl CaCl2 + H2(CO3)

IL COMPOSTO MESSO IN REAZIONE FRIZZA E IL CACL2


SI TRASFORMA IN GAS

Interpretazione e discussione dei dati: analizzando i colori dei precipitati si pu risalire al tipo di composto formato dagli ioni reagenti. Gli stessi ioni reagenti sono stati trovati prima con il calcolo dellequazione ionica netta; quindi lesperienza verte alla conferma della validit dellequazione. Dai dati si poi visto che il composto di io ni reagenti non

sempre crea un corpo di fondo; ma pu dar forma a sostanze colloidali, cio che galleggiano sulla soluzione. Anche la consistenza dei corpi di fondo cambiano: infatti lAgI si cristallizza, al contrario il Cu(OH)2 ha consistenza solida.

Potrebbero piacerti anche