Sei sulla pagina 1di 1

AcCORdo

A tu per tu con la natura, cerco di portarla alla sacra immobilit. La Nuova Alleanza tra Divino e umano viene consacrata a iniziare dallUltima Cena, e con limpresa decisiva di Parsifal. Sempre nel nome della Vergine Sophia, la Vergine del Mondo. Questo pensiero continuo, scava un sentiero nella roccia, entra nel segreto del mondo, perch il meglio dellumano ancora celato nelle profondit della Terra. Questo pensiero il potere del Sacro Amore che vince e trasforma la tenebra inferiore della Terra, dopo aver dissolto la tenebra superiore: trasformando il male del mondo in bene novello. tutto un giuoco innanzi allInfinito. Niente vero, e tuttavia occorre ogni volta trovare, attraverso il nulla, il vero. Ma occorre annientare ci che appare, ci che ha la potenza della parvenza e in realt non . Ascolto la musica oltre il terso silenzio, il vuoto immutabile, ladito al vero essere. La quiete del cuore avviva la musica, diapason del cuore come ritrovamento del suono creatore delle origini. Preghiera, silenzio, urgenza soave e potente del Divino. Attraverso il sentiero del silenzio, il dono luminante della musica giunge allumano, ed ci che lo santifica. Di continuo si crea il tempo necessario alla meditazione, alla preghiera: la continua comunione con la beatitudine dellessere primo, che si fa strada oltre il tempo, vincendo lo spazio. Origine-essenza il nome del segreto di vita, iscritto nelle stelle, l ove solo il ricordo rende vivente lEucarestia. Fate questo in memoria di me!. il segreto sempre vicino e tuttavia remoto. La mia prima ripresa nellessere come sono e nel non voler altro che il Christo, che tutto. E sempre una poesia erompente, uno slancio immortale, fulgureo, un impeto di luce, cos che il mondo riviva nel mio rinascere oltre loscurit e la morte. Il poter essere, senza intralciare nulla dellesistere, ma solo propiziandolo quale si presenta, e tuttavia essendo arditamente creatori, in quanto si va oltre lesistere senza contraddirlo il segreto di tutto: della calma assoluta, della felicit divina, del riposo profondo nel Divino, della guarigione totale del male umano. Tutto accettare dellesistere, non contrastare nulla, ma operare oltre, secondo la libert dellessere originario, leroismo dellAmore riversato su tutti gli esseri terrestri. Il fiore di luce deve risbocciare pi luminoso, perch tutto lessere ritorni un centro dellazione divina sulla Terra, e perci compia unazione deternit, di illimitata vittoria, di illimitata beatitudine. Questo ci che lanima, nei momenti di beato silenzio, va preparando, in accordo con i custodi del Sacrario del Graal, degli esseri che sono perennemente vivi. Massimo Scaligero Da una lettera dellottobre 1977 a un discepolo.

LArchetipo Giugno 2013