Sei sulla pagina 1di 29
ICF tool-box: Instruction for the users. Information and formation Andrea Martinuzzi, M.D., Ph.D. Disability Italian

ICF tool-box:

Instruction for the users. Information and formation

Andrea Martinuzzi, M.D., Ph.D.

Disability Italian Network “E. Medea” Scientific Institute, Conegliano Research Centre

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
Network “E. Medea” Scientific Institute, Conegliano Research Centre Per fare la differenz a … Misurala con
Network “E. Medea” Scientific Institute, Conegliano Research Centre Per fare la differenz a … Misurala con
Per fare la differenz a … Misurala con … L L a a F F
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

LLaa FFaammigigliliaa OOMMSS ddeellllee CCllaassssififiiccaazziioonnii IInntteerrnnaazziioonnaallii

IICCFF CCllasassisiffiicacazziioonnee IInntterernnazaziioonnaallee ddeell FFuunnzziioonnamamenenttoo,, ddelelllaa
IICCFF
CCllasassisiffiicacazziioonnee
IInntterernnazaziioonnaallee ddeell
FFuunnzziioonnamamenenttoo,, ddelelllaa
DDiisasabbiilliittàà ee ddeellllaa SSaalluuttee
IICCDD-1-100
CCllasassisiffiicazcaziioonnee SSttatatiiststiicaca
IInntterernnazaziioonnalalee ddelelllee
mmalalaattttiiee ee ddeiei pprroobblleemmii
cocorrrrelelatatii aallllaa salsaluuttee

ClClaassissifficaicazziioonnii

PPrrinincipcipaalili

PPrrococeeddururee ddii iintenterrvveentonto
PPrrococeeddururee ddii
iintenterrvveentonto
MMotiotivvii didi iincncononttrroo
MMotiotivvii didi
iincncononttrroo
ppeerr llee ccuurree pprriimmaarriiee
ppeerr llee ccuurree
pprriimmaarriiee
ppeerr llaa ssppeecciiaalliisstiti-- ccaa AAddaattattammeenntiti
ppeerr llaa
ssppeecciiaalliisstiti--
ccaa
AAddaattattammeenntiti
IINNDD NNoommeennccllaattoorree ddii MMaallaattttiiee
IINNDD
NNoommeennccllaattoorree ddii
MMaallaattttiiee

PPrrooddoottttii AAssssoocciiaattii

NNoommeennccllaattoorree ddii MMaallaattttiiee P P r r o o d d o o t t t
NNoommeennccllaattoorree ddii MMaallaattttiiee P P r r o o d d o o t t t
Per fare la differenz a … Misurala con … I I C C D D
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

IICCDD:: uunnaa rriissoorrssaa ppuubbbblliiccaa iinntteerrnnaazizioonnaallee

11 5 5 0 0 a a n n n n i i d d 15500 aannnnii ddii sstotorriiaa

1 1 5 5 0 0 a a n n n n i i d d
1 1 5 5 0 0 a a n n n n i i d d

StaSta n n d d a a r r d d Stannddaarrdd

iinnteterrnnaazizioonnaallii

DDaattaa BBaassee MMoorrtatallii::

8855 PaPaeessii

TTaabbeellllee ddii ccoonnvveerrssiioonnee

IICCDD 88,, 99,, 1100

CC o o n n n n e e s s s s i i Coonnnneessssiioonnii IInntteerrnneett

IIsstrtruuzizioonnii OOnn-l-liinnee

e s s s s i i o o n n i i I I n
e s s s s i i o o n n i i I I n
Per fare la differenz a … Misurala con … L L a a f f
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

LLaa ffaammigiglliiaa OOMMSS ddeelllele CCllaassssiiffiiccaazziioonnii InIntteerrnnaazziioonnaallii

SScocoppoo PPrrininccipipaallee:: ccoommppaarraabbiilliittàà iinntteerrnnaazziioonnaallee ddii iinnffoorrmmaazziioonnii ssuullllaa ssaalluuttee

PPrrinincipcipii bbaasese:: sscciieennttiiffiiccii ee ttrraannssccuullttuurraallii

UsoUso cocorrrreelalatoto:: ccooeerreennttee,, aacccceettttaattoo ee aapppprroopprriiaattoo

VVeerrsasatitilitàlità:: rriissppoonnddee aaii bbiissooggnnii iinnffoorrmmaattiivvii ssuullllaa ssaalluuttee,, aattttuuaallii oo eemmeerrggeennttii,, ddii uuttiilliizzazzattoorrii ddiivveerrssii

ClClaassissi ffoonnddaannti:ti: ccaatteeggoorriiee ddii eeqquuiivvaalleennzaza ccoonncceettttuuaallee ee mmeettrriiccaa

CoCoddifificaica:: ttrraassppaarreennttee ee aaffffiiddaabbiillee

SStatannddaarrdds:s: uunniiffoorrmmii,, iinn aaccccoorrddoo ccoonn ggllii ssttaannddaarrddss IISSOO

i i , , i i n n a a c c c c o o
i i , , i i n n a a c c c c o o
ICF tool box: • ICF: versione completa; • ICF checklist; • WHO-DAS II Per fare

ICF tool box:

ICF: versione completa;

ICF checklist;

WHO-DAS II

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
box: • ICF: versione completa; • ICF checklist; • WHO-DAS II Per fare la differenz a
box: • ICF: versione completa; • ICF checklist; • WHO-DAS II Per fare la differenz a
Per fare la differenz a … Misurala con … Pubblicazioni ICF 1. Volume Principale con

Per fare la differenz a …

Misurala con …
Misurala
con …
Per fare la differenz a … Misurala con … Pubblicazioni ICF 1. Volume Principale con glossar
Per fare la differenz a … Misurala con … Pubblicazioni ICF 1. Volume Principale con glossar

Pubblicazioni

ICF

1. Volume Principale con glossar

- Full version 9999 cat.

- Short version 99 cat.

2. Descrizioni cliniche e & Linee Guida per l’Assessment

3. Criteri di Assessment per la Ricerca

4. Altre Versioni

- Adattamenti Speciali

Bambini e Adolescenti

5. Strumenti specifici

B B r r ow ow s s e e r r M M ul

BBrrowowsseerr MMululttiilliingngueue CDCD--ROROMM && EEdidizzioneione IInntteerrnneett

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
r n n e e t t Per fare la differenz a … Misurala con …

ccllasasssiifificcaazziioonnee aattrttraavveerrssoo llaa ststrruuttutturraa aadd aallbbeerroo

DDuuee lliinngguuee nnelellloo ststesesssoo tetemmppoo

FFuunnzziioonnee ddii rriicceerrcaca aavvaannzzaatata

RReefeferreennzzaa ccrroocciiaatata ccoonn lliinnkkss

n z z a a ta ta • R R e e fe fe r r
Per fare la differenz a … Misurala con … WORLD HEALTH ORGANIZATION DISABILITY ASSESSMENT SCHEDULE
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
Per fare la differenz a … Misurala con … WORLD HEALTH ORGANIZATION DISABILITY ASSESSMENT SCHEDULE WHO-DAS

WORLD HEALTH ORGANIZATION

DISABILITY ASSESSMENT SCHEDULE

WHO-DAS II

Field Trials Fase 2 - Ricerca Servizi Sanitari Versione 36 Item somministrata dall'intervistatore, codici giorni Febbraio 2000

WHO-DAS II

Strumento di assessment, tarato su una popolazione adulta, correlato ad alcuni domini dell’ICF

Febbraio 2000 WHO-DAS II Strumento di assessment, tarato su una popolazione adulta, correlato ad alcuni domini
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
Per fare la differenz a … Misurala con … C C h h e e c

CChheecckklliisstt IICCFF

UUnnaa ssoolala ccoommpoponneentntee-- UUnnaa ssoolala ppagagiinnaa “c“coonn uunnococcchhiaiattaa

CCaatteegogoririee PPririncncipipaalili (1(16699 susu 11449944))

MMenenoommaazziioonini dedelllele::

FFununzziiononii CCororpoporereee

SSttruruttttururee CCoorprpoorereee

AAttttivivititàà ee PPaartrteecciippazazioionene

FFaattttooriri AAmbimbieentntaalili

AAltltrere iinfnfoormrmazazioionnii ssuull ccoonnttesesttoo

DDiissppooninibbililee ppeer:r:

CCllininicicii && FFoornrnititooriri ddii SSerervviizzii

UUtteentntii

in in ic ic i i & & F F o o rn rn it it
Per fare la differenz a … Misurala con … S S C C O O
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

SSCCOOPPII

• ffoorrnniirree uunnaa bbaassee sscciieennttiiffiiccaa ppeerr ccllaassssiiffiiccaarree llee ccoonnsseegguueennzzee ddeellllee ccoonnddiizziioonnii ddii ssaalluuttee

• ssttaabbiilliirree uunn lliinngguuaaggggiioo ccoomumunnee ppeerr mmiigglliioorraarree llaa ccoomumunniiccaazziioonnee

• ppeerrmemetttteerree uunn rraaffffrroonnttoo ddeeii ddaattii ffrraa::

– PPaeaessii

– ddiissccipiplilinnee ssaaninittaarierie

– sseervrviizzii

– ppeeririododii

• ffoorrnniirree uunnoo sscchheemama ddii ccooddiiffiiccaa ssiisstteemamattiiccaa ppeerr ii ssiisstteemimi iinnffoorrmamattiivvii ssuullllaa ssaalluuttee

r i i s s i i s s t t e e mi mi i
r i i s s i i s s t t e e mi mi i
A A p p p p l l i i ca ca zi zi o

AApppplliicacazizioonnii ddelelllIICCFF

 strumento di politica sociale

strumento di politica sociale

strumento di ricerca

strumento statistico

strumento in campo medico

 strumento in ambito di assistenza sociale

strumento in ambito di assistenza sociale

strumento in ambito educativo

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

strumento in ambito lavorativo

 strumento in ambito educativo Per fare la differenz a … Misurala con …  strumento
 strumento in ambito educativo Per fare la differenz a … Misurala con …  strumento
Per fare la differenz a … Misurala con … Cosa ICF NON è: • Uno
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

Cosa ICF NON è:

Uno strumento valutativo

Un sistema per la verifica dell’efficacia di interventi su singoli casi

Un omnibus per descrivere e classificare qualsiasi condizione (anche non legata a condizioni di salute)

Un sistema riservato ad una minoranza di persone

Un sistema semplice facilmente traducibile in un punteggio o in una percentuale

Un sistema utilizzabile “a spizzichi e bocconi”

Un altro “certificato”

o in una percentuale • Un sistema utilizzabile “a spizzichi e bocconi” • Un altro “certificato”
o in una percentuale • Un sistema utilizzabile “a spizzichi e bocconi” • Un altro “certificato”
Per fare la differenz a … Misurala con … Disability Italian Network • Un gruppo
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

Disability Italian Network

Un gruppo di professionisti italiani impegnati nella versione definitiva dell’ICF attraverso filed trials e incontri da 1999 al 2001

Un associazione degli stessi professionisti nata con lo scopo implementare e diffondere l’ICF in Italia

Un gruppo di lavoro che definisce, attraverso l’assistenza dell’OMS, formati per l’informazione e la formazione dell’ICF e dei relativi strumenti

attraverso l’assistenza dell’OMS, formati per l’ informazione e la formazione dell’ICF e dei relativi strumenti
attraverso l’assistenza dell’OMS, formati per l’ informazione e la formazione dell’ICF e dei relativi strumenti
DIN: informazione e formazione • Alta richiesta di informazione e formazione da vari settori –

DIN: informazione e formazione

Alta richiesta di informazione e formazione da vari settori

salute

educazione

assistenza e servizi sociali

servizi di lavoro

associazioni

confusione generata dalla complessità del sistema

interesse crescente dalle istituzioni

necessità di “get the message right” da subito

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
istituzioni • necessità di “get the message right” da subito Per fare la differenz a …
istituzioni • necessità di “get the message right” da subito Per fare la differenz a …
Per fare la differenz a … Misurala con … INFORMARE • CHI – Persone che
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

INFORMARE

CHI

Persone che siano “esposte” alla classificazione per qualsiasi ragione (responsabili di UO, ammistratori, utenti e associazioni, operatori dei servizi alla persona,…)

PERCHE’

Dare informazioni relative al modello concettuale di riferimento, alla evoluzione dell’ICF, ed alla sua posizione nella FIC

Dare informazioni sugli scopi e le potenzialità di ICF

Illustrare i principi e la struttura generale del sistema

Proiettare le possibili ricadute derivanti dalla applicazione del sistema classificativo

generale del sistema – Proiettare le possibili ricadute derivanti dalla applicazione del sistema classificativo
generale del sistema – Proiettare le possibili ricadute derivanti dalla applicazione del sistema classificativo
INFORMARE • QUANTO – Una giornata (8-9 ore) • COME – Lezioni frontali + sessione

INFORMARE

QUANTO

Una giornata (8-9 ore)

COME

Lezioni frontali + sessione workshop interattiva

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
ore) • COME – Lezioni frontali + sessione workshop interattiva Per fare la differenz a …
ore) • COME – Lezioni frontali + sessione workshop interattiva Per fare la differenz a …
Per fare la differenz a … Misurala con … Strutturazione del corso “base” ICF •
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

Strutturazione del corso “base” ICF

Modulo I

Modulo II

Modulo III

Modulo IV

con … Strutturazione del corso “base” ICF • Modulo I • Modulo II • Modulo III
con … Strutturazione del corso “base” ICF • Modulo I • Modulo II • Modulo III
MODULO I: • Il concetto di salute promosso dall’OMS • L’importanza di disporre di strumenti

MODULO I:

Il concetto di salute promosso dall’OMS

L’importanza di disporre di strumenti di valutazione della salute e del funzionamento

Problemi nella definizione della disabilità

Modelli concettuali della disabilità

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
definizione della disabilità • Modelli concettuali della disabilità Per fare la differenz a … Misurala con
definizione della disabilità • Modelli concettuali della disabilità Per fare la differenz a … Misurala con
Per fare la differenz a … Misurala con … MODULO II: • L’ICF e il
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

MODULO II:

L’ICF e il suo modello concettuale;

ICF e FIC;

Storia

sviluppo

dell’ICF

(dall’ICIDH

e

all’ICF);

ICF tool box

modello concettuale; • ICF e FIC; • Storia sviluppo dell’ICF (dall’ICIDH e all’ICF); • ICF tool
modello concettuale; • ICF e FIC; • Storia sviluppo dell’ICF (dall’ICIDH e all’ICF); • ICF tool
MODULO III: • La struttura della classificazione e la sua organizzazione; • codici: che cosa

MODULO III:

La struttura della classificazione e la sua organizzazione;

codici: che cosa sono e cosa descrivono;

qualificatori: significato e applicazione;

case vignettes.

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
• qualificatori: significato e applicazione; • case vignettes. Per fare la differenz a … Misurala con
• qualificatori: significato e applicazione; • case vignettes. Per fare la differenz a … Misurala con
MODULO IV: • Quale impatto ha l’ICF nella propria attività professionale e nel modo di

MODULO IV:

Quale impatto ha l’ICF nella propria attività professionale e nel modo di operare dell’organizzazione?

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
attività professionale e nel modo di operare dell’organizzazione? Per fare la differenz a … Misurala con
attività professionale e nel modo di operare dell’organizzazione? Per fare la differenz a … Misurala con
FORMAZIONE: • Destinatari: – operatori coinvolti nell’uso diretto della classificazione • Obiettivi: –

FORMAZIONE:

Destinatari:

operatori coinvolti nell’uso diretto della classificazione

Obiettivi:

formare formatori con training completo sull’uso corretto e sulle potenziali difficoltà

Metodologia:

lezioni frontali + tirocinio

Durata:

3 giorni +90 giorni di training +1 giorno di verifica

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
• Durata: – 3 giorni +90 giorni di training +1 giorno di verifica Per fare la
• Durata: – 3 giorni +90 giorni di training +1 giorno di verifica Per fare la
Struttura corso “avanzato” • 1° giornata: – come usare i codici e i qualificatori •

Struttura corso “avanzato”

1° giornata:

come usare i codici e i qualificatori

2° giornata:

casi clinici simulati

3° giornata:

WHO-DAS II: caratteristiche e uso

Tirocinio pratico:

90 giorni, nel proprio istituto, con il compito di codificare un certo numero di casi reali;

settimanalmente contatto con il tutor via internet

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

Verifica:

1 giornata: presentazione del lavoro svolto durante il training, discussione dei problemi e dubbi.

• Verifica: – 1 giornata: presentazione del lavoro svolto durante il training, discussione dei problemi e
• Verifica: – 1 giornata: presentazione del lavoro svolto durante il training, discussione dei problemi e
PRIMA GIORNATA : come usare i codici e qualificatori • Descrizione dettagliata del significato e

PRIMA GIORNATA:

come usare i codici e qualificatori

Descrizione dettagliata del significato e dell’applicazione delle componenti, capitoli, domini e codici;

descrizione dei qualificatori, loro significato, loro uso, problemi connessi all’uso del qualificatore comune (gravità);

Strategia di codifica

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
all’uso del qualificatore comune (gravità); • Strategia di codifica Per fare la differenz a … Misurala
all’uso del qualificatore comune (gravità); • Strategia di codifica Per fare la differenz a … Misurala
SECONDA GIORNATA: casi clinici • Codifica guidata a partire da casi reali; con • workshop

SECONDA GIORNATA:

casi clinici

Codifica guidata a partire da casi reali;

con

workshop

in

piccoli

gruppi

una

supervisione diretta di un tutor esperto

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
workshop in piccoli gruppi una supervisione diretta di un tutor esperto Per fare la differenz a
workshop in piccoli gruppi una supervisione diretta di un tutor esperto Per fare la differenz a
TERZA GIORNATA: WHO-DAS II • Che cos’è; • come si usa (strategia per l’intervista); •

TERZA GIORNATA:

WHO-DAS II

Che cos’è;

come si usa (strategia per l’intervista);

quando si usa (setting);

la sua relazione con l’ICF.

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
• quando si usa (setting); • la sua relazione con l’ICF. Per fare la differenz a
• quando si usa (setting); • la sua relazione con l’ICF. Per fare la differenz a
Per fare la differenz a … Misurala con … Training pratico : • Compilazione di
Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …

Training pratico:

Compilazione di 10 ICF check-lists iniziando da relazioni cliniche dettagliate proposte dai tutors

applicazione della classificazione ad un certo numero di casi reali

applicazione del WHO-DAS II in un setting reale

settimanalmente contatti attraverso internet con il tutor

• applicazione del WHO-DAS II in un setting reale • settimanalmente contatti attraverso internet con il
• applicazione del WHO-DAS II in un setting reale • settimanalmente contatti attraverso internet con il
Verifica • Correzione e discussione del lavoro svolto “a casa” • esame finale • consegna

Verifica

Correzione e discussione del lavoro svolto “a casa”

esame finale

consegna del certificato del training avanzato

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
• esame finale • consegna del certificato del training avanzato Per fare la differenz a …
• esame finale • consegna del certificato del training avanzato Per fare la differenz a …
Strategie per una diffusione ragionata • Basso numero di utilizzatori esperti • Alto numero di

Strategie per una diffusione ragionata

Basso numero di utilizzatori esperti

Alto numero di potenziali utilizzatori

Complessità del sistema

Per fare la differenz a … Misurala con …
Per fare la differenz a …
Misurala
con …
del sistema Per fare la differenz a … Misurala con … Di Di f f f

DiDiffffuussiioonne:e:

FoForrmmaazizioonnee ddii nnuuoovvii uuttiilliizzazzattooriri cchhee aa lloororo vvoollttaa ffoorrnniirarannnnoo uulltterierioorere ffoorrmmaazizioonnee

o l l t t a a f f o o r r n n i
o l l t t a a f f o o r r n n i