Sei sulla pagina 1di 60

Storia Moderna

1 Popolazione, economia e societ


1.1Crescita della Popolazione, crescita delle citt, crescita della domanda di beni
La storia Moderna sintende lepoca nella quale si assisti ad una variet di cambiamenti demografici, come laumento della popolazione, il quale per gli storici uno degli elementi fondamentali che influenzarono la societ moderna: A) Dal 1450 al 1600 la popolazione europea riprese ad aumentare, passando da circa 59 a circa 89 milioni di abitanti, grazie alle travolgenti immigrazioni dalle campagne ai centri urbani. (Sviluppo di metropoli come Napoli, Costantinopoli e Parigi, che superarono la cifra di 200 mila abitanti) Nonostante la crescita dei centri urbani lEuropa rimaneva comunque un paese rurale: la popolazione delle campagne costituiva il 90 % degli abitanti totali. Solo nei Paesi Bassi e nellItalia Settentrionale la popolazione urbana raggiungeva il 40, 45 %. Le cause che favorirono laumento demografico sono per gli storici dovute a diversi motivi: - Epidemie attenuate e tasso di mortalit diminuto - Le condizioni di ripresa economica incoraggiarono le famiglie ad un abbassamento di et dei matrimoni (molti figli) - Aumento della vita media

B) L ampliamento della popolazione port ad un aumento della domanda di beni


Con la rapida crescita urbana tra linizio e la fine del secolo (500) a Venezia aumentarono gli abitanti del 45%, Londra 150%, Amsterdam 560 %. Tutto ci comport lincremento della domanda dei generi alimentari , che influenz la produzione e lo scambio, fino ad arrivare ad un aumento dei prezzi (prezzo del grano a Parigi quadruplic)

1.2 Le campagne
La struttura agraria pi diffusa in Europa fu ancora la Signoria Insieme di terre appartenenti al signore che dava a disposizione ai contadini, i quali per averne in usufrutto erano costretti a retribuire qualcosa: lavoro gratuito (corvees); cedere pare del raccolto; pagamento di un canone. Le condizioni sociali dei contadini erano variabili, ma la maggior parte di loro viveva nella miseria. - La possibilit di estendere ed intensificare il loro raccolto era rischioso, in pi il prelievo fiscale che esercitavano i Signori a danno dei contadini era cos pesante da non lasciare loro nessuna riserva per effettuare nuovi investimenti, capaci di aumentare la produttivit della terra. - Le dinamiche di mercato rendevano le cose ancora pi difficili, difatti nelle annate buone i contadini producevano molto ma vendevano a prezzi bassi, mentre nelle annate difficili, bench le vendite erano vantaggiose, la produzione scarsa bastava malapena a sfamarli. Fondamentalmente lobiettivo primario dei contadini era lautosufficienza ; infatti cercavano di soddisfare le proprie esigenze , coltivando tutto ci di cui avevano bisogno (cereali, fibre tessili)

La produttivit della terra in epoca moderna rimase comunque relativamente modesta: ogni chicco di grano ne produceva solo 4 o 5 poich lattrezzatura rimase ancora poco sviluppata.

1.3 il sistema manifatturiero


Con laumento della popolazione nelle citt si ebbe anche uno sviluppo della produzione manifatturiera, attraverso lassociazioni di mestiere Corporazioni: unioni di artigiani che avevano il compito di svolgere attivit e regolamentare il lavoro - salvaguardia della omogeneit, - ostacolare la ricchezza in poche mani - stabilivano il numero massimo dei lavoratori in bottega - decidevano la paga Le attivit pi fiorenti nei centri urbani dell 500 erano il settore tessile (di cui detenevano il primato industriale Milano, Bergamo e Firenze) che impiegava un gran numero di persone nella lavorazione della lana. Nella lavorazione della seta si ebbe un impiego della manodopera femminile. Ma nel corso del XVI Sec. Si svilupp anche la lavorazione della carta: dopo linvenzione della stampa a caratteri mobili comport una trasformazione del libro, il quale da oggetto di lusso divent un manufatto riproducibile e alla portata di un largo numero di consumatori. Con le fluttuazioni di mercato la domanda era molto elastica molti artigiani deboli quando vedevano salire il prezzo del grano, il valore dei loro prodotti diminuiva a dismisura e li costringeva a trasformarsi in lavoratori dipendenti da qualche bottega pi grande. Purtroppo la fluttuazione del mercato port alla perdita del carattere egualitario che le corporazioni cercavano di mantenere Creazione di una divisione di artigiani: gli imprenditori pi ricchi impiegarono gente dei sobborghi e le donne (liberi dalle giurisdizioni delle corporazioni) nella lavorazione di manodopera meno costosa.

1.4 Commercio e Finanza


Leconomia europea, oltre alla produzione agricola e manifatturiera , era basata anche sul commercio: la circolazione delle merci era per maggior parte affidata a mercanti itineranti. Solitamente il mercato si trovava al centro delle citt. Era il luogo in cui avvenivano gli sambi pi importanti Tali attivit si svolgevano anche nelle botteghe dove il cliente acquistava direttamente il prodotto dal creatore. Sebbene la presenza del venditore sedentario e di quello ambulante potesse generare concorrenza, nella maggior parte dei casi erano soci o addirittura parenti. Riuscivano a coprire una vasta rete commerciale fino a raggiungere anche le campagne pi lontane. (Europa orientale, penisola scandinava) Molte di queste caratteristiche si trovava il grande commercio internazionale Esso regolava i mercati che vendevano gli oggetti preziosi, tessuti e denaro. Tale organizzazione riusciva a mettere in contatto mercanti della Germania Meridionale con litalia Settentrionale . La possibilit di avere contatti cos lontani consent la creazione di nuovi strumenti finanziari

Lettera di cambio che consentiva di pagare in una citt e riscuotere i soldi da un'altra .

Lo sviluppo e lespansione di questi nuovi gruppi mercantili nel seconda met del 500 permise alle compagnie pi potenti di ottenere privilegi, come quello di commerciare in esclusiva un certo prodotto I ricchi mercanti trafficavano denaro attraverso operazioni Finanziarie Spesso capitava che i sovrani, non riuscendo a raggiungere la quantit di denaro attraverso limposte fiscali, chiedessero prestiti alle compagnie concedendo in cambio dei privilegi (esclusiva su un prodotto) o il diritto di sfruttare le loro miniere, incamerare tasse. I mercanti pi importanti del 500 sono i germani Fugger, banchieri di Carlo V. Coloro che svolgevano operazioni finanziare dopo il 1550 fu la finanza Genovese. Tra le pi importanti unione di societ mercantili della storia moderna fu la Compagnia delle indie Orientali nata nel 1602 in Olanda da ununione di gruppi mercantili tesi a smerciare o scambiare prodotti (Legname, vino e grano) per lunghe tratte di mare.

1.5 Crisi economiche, Pauperismo e nuove politiche sociali


Nel XV sec. esistevano 2 tipi di povert: Poveri Congiunturali: che dipendevano da una congiuntura sfavorevole come i contadini liberi che simbattevano in annate cattive, o come i malati di peste. Poveri Strutturali: inabili a procurarsi il cibo e dovevano fare la carit (vedove, orfani e invalidi) In epoca Medievale, la Chiesa nei confronti dei poveri cerco sempre di fornirgli assistenza e concedeva alle fasce disgraziate il diritto di Mendicare. Ma latteggiamento dei cristiani nei confronti dei poveri cominci ad irrigidirsi quando nel secolo XV sec. il numero di mendicanti cominci ad aumentare. Le cause sono dovute alle terribili crisi economiche del 1520/1530, che comportarono espulsioni dei contadini dalle terre Militari disoccupati. La reazione dei governi cittadini furono molteplici: - A Lione e Venezia riuscirono a risolvere il problema dei mendicanti con il loro inserimento nei lavori pubblici (costruzione di mura). - In altre citt si utilizzarono metodi molto pi radicali rinchiudendo i poveri in luoghi di reclusione.

1.6 La fine dellespansione economica e il declino della popolazione


La fine del XVI sec. Avvenne una crisi economica che segn un abbassamento demografico. Nei decenni precedenti al 1590 si ebbe una trasformazione delle terre (produzioni intensive come quelle dellolio). Sfruttamento delle terre che hanno danneggiato la fertilit (crescente domanda dei cereali). Sovrapproduzione e crollo dei prezzi. Innalzamento del costo degli alimenti di prima necessit spinse molte famiglie a sposarsi pi tardi.

2 Viaggi Oceanici e scoperte Geografiche


2.1 I primi viaggi oceanici
Verso la fine il XV sec. LEuropa interruppe le tradizionali vie di comunicazione per il commercio Dopo le conquiste degli Ottomani con la caduta di Costantinopoli nel 1453 e il controllo sul Mar Rosso, le potenze europee, in particolare gli Spagnoli e i Portoghesi cercarono vie alternative per raggiungere le Indie. Prima della scoperta dellAmerica di Colombo, lEuropa esegu una lunga serie di esplorazioni e scoperte La prima potenza fu il Portogallo cerc vie marittime verso loriente, sostenuto dal principe Enrico il navigatore, che fond nel 1400 una importante scuola di navigatori. - I portoghesi nel giro di 30 anni conquistarono una parte del Marocco, il Golfo di Guinea e verso la fine del 400 riuscirono a circumnavigare tutto il continente africano fino a raggiungere lIndia meridionale. I loro successi sono dovuti soprattutto alle nuove tecniche come il timone a ruota e la caravella Sostenuti sia dalla corona sia da privati italiani, soprattutto i mercanti genovesi , costretti a spostare i loro commerci con lavanzata dei turchi. I nuovi territori portarono nuova ricchezza al Portogallo, - Trasse materiale prezioso come loro. - DallAfrica esport nuove merci come il pepe e lavorio, ma soprattutto schiavi. Le conquiste del Portogallo risvegliarono gli interessi della vicina Spagna (unificata dal matrimonio tra Ferdinando Castiglia e Isabella dAragona) Resasi ricca attraverso lesportazione di vino, lana e agrumi, decise di lanciarsi nelle conquiste delloltremare - Prima occupazione fu larcipelago delle Canarie NellAprile del 1492 fu accolta dalla corona spagnola la proposta di spedizione di Colombo per raggiungere le Indie, facendo rotta verso occidente piuttosto che doppiando il capo di buona speranza (Africa), poich egli credeva che la terra avesse una forma sferica e non piatta.

2.2 La scoperta dellAmerica


La spedizione di Colombo era composta da 3 caravelle (Nina, Pinta e Santamaria) ed ebbe inizio il 13 agosto nel 1492 sulla costa Atlantica della Spagna. Il viaggio fu molto pi lungo del previsto, tanto che Colombo giunse a terra ferma nel 12 Ottobre 1492. Egli non trov il Giappone o la Cina come pensava ma era in un isola delle Bahamas, che pochi giorni dopo lasci per esplorare altre terre come Cuba e Santo Domingo. Colombo tornato in Spagna con un ricco assortimento di oro, regalato dagli indigeni, suscit entusiasmo nel paese spingendo la corona ad investire sulla nuova rotta, che port alla scoperta da parte di Amerigo Vespucci che le terre nelle quali approd il viaggiatore genovese non erano propaggini dellAsia ma terre di un nuovo continente, chiamato America. Il nuovo continente stimol le due potenze viaggiatrici ad esplorare il nuovo mondo e a conoscere nuove culture. - La grande spedizione di Ferdinando Magellano che volle circumnavigare lAmerica Meridionale lo port a conoscere lOceano Pacifico e nuove popolazioni mai viste prima. La scoperta del nuovo continente comport una concorrenza estremamente rischiosa tra Portogallo e Spagna, che ebbe di essere placata attraverso la stipulazione del trattato di Tordesillas, che divise loceano atlantico attraverso una linea longitudinale che passava dalle

isole di Capo Verde e dichiarava la propriet di tutte le nuove terre a est erano del Portogallo mentre quelle a Ovest erano della Spagna.

2.3 Viaggi in Oriente


Bench il nuovo mondo(America) suscitava un grande interesse e curiosit nel 500 le ricchezze dellIndia erano molto pi attraenti e la maggior parte delle navi Lusitane erano dirette verso loceano Indiano. Il Portogallo volle in tutti i modi impossessarsi del monopolio commerciale indiano di spezie e controllare di conseguenza lesportazione in Europa. I Portoghesi sinsediarono a Macao, Ceylon, riuscendo a diventare agenti commerciali esteri per limpero cinese, tra loccidente e il Giappone. Linteresse per loriente fu dovuto soprattutto al commercio di spezie (zenzero, pepe nero e noce moscata) perch erano molto pi redditizie e la possibilit di avere un monopolio reale comport un notevole aumento economico del paese. La penetrazione Portoghese non fu pacifica per niente, anzi la maggior parte delle volte le spedizioni fecero uso della forza con massacri. Tuttavia la grande potenza portoghese non riusc mai a conquistare il Mar Rosso, in cui transitava la maggior parte del commercio orientale e occidentale.

2.4 La conquista dellamerica


Le spedizioni nel territorio americano furono accompagnate da diverse classi sociali (primi conquistadores) - Cavalieri che non avevano un titolo nobiliare - Artigiani in cerca di fortuna - Donne Nonostante le ultime spedizioni di Colombo si dimostrarono fallimentari continuarono i viaggi di conquista. Dopo il 1509 - Cuba, Giamaica, Portorico furono le prime terre di conquista nelle quali la Spagna trov tonnellate doro che gli permisero di non avere pi i rifornimenti dal Portogallo. - Dopo 25 anni le spedizioni cominciarono a farsi pi complesse, soprattutto quando il viaggiatore Cortes simbatt nello Yucatan, dove si trov una civilt molto resistente e ricca.

2.5 Gli Aztechi


La civilt con la quale Cortes era venuto a contatto erano gli Aztechi - Popolazione di 100 milioni di abitanti, concentrata nel Messico Centrale - Potente civilt con una forte organizzazione militare che nel corso dei secoli si era espansa notevolmente. - Il loro dominio consisteva nellestrarre risorse dalle popolazioni assoggettate. - La capitale ( Tenohitlan) era un enorme centro urbano dotato di fontane e attraversato da canali molto simili alla citt di Venezia. - La civilt aveva una struttura gerarchica molto rigida: Imperatore, sacerdoti, militari, mercanti, artigiani, contadini e schiavi. Gli spagnoli furono colpiti dalla ricchezza dellimpianto urbano (edifici, strutture delle strade) che la civilt possedeva, senza neppure conoscere la ruota e il ferro. Cortes fu accolto pacificamente e gli fu facile prendere il potere. Nel giro di pochi mesi la Spagna occup limpero azteco.

2.6 I maya e gli Incas


Altra civilt importante fu quella dei Maya, situata nellAmerica centrale. Era una civilt complessa, composta da molti sacerdoti e nobili, i quali avevano il monopolio sulle terre dei contadini - Complesso sistema di scrittura - Conoscenza molto sviluppata dellAstronomia La loro resistenza alle forze Spagnole fu tenace, infatti ci vollero 20 anni per Mejo (spagna) per portare a termine la conquista. Altra civilt importante fu quella degli Incas Struttura gerarchica molto rigida . Impero aveva il controllo politico fondato sulla continuit territoriale: venivano inseriti governatori locali su tutto il territorio. Ogni popolo aveva il suo sovrano. Gli Incas erano abili ingegneri in grado di costruire ponti e gallerie. Davano grande importanza alla divinazione . Non conoscevano la scrittura. La struttura gerarchica fu la sua fine, perch agli spagnoli (Pizarro) bast catturare linca della famiglia reale per assoggettare lintera popolazione (1532).

2.7 Gli strumenti della conquista


Le ragioni della sconfitta dell civilt americane furono dovute alla superiorit di equipaggiamento militare degli Spagnoli - Erano dotati di cannoni, armi da fuoco e cavalli - Accoglienza pacifica da parte degli Incas - Gli Spagnoli approfittavano delle cristi interne - Le civilt non conoscevano le lingue dei suoi vicini per cui ignoravano cosa capitava a loro. - Ci furono anche le malattie dovute alla mancanza degli indiani di difesa immunitaria agli agenti patogeni portati dagli europei

2.8 La nuova organizzazione dei territori


I territori colonizzati furono riordinati secondo il modello urbano casigliano. Carlo V nel 1523 stabil lorganizzazione del territorio inserendo il modello feudale della signoria europea. Introdusse la struttura territoriale della parrocchia, mettendo a capo autorit civili e religiose secondo il modello europeo.

2.9 Il problema dellaltro


Per gli europei gli indiani erano come oggetti dammirare non per le loro capacit ma per la loro inferiore diversit. Per molti purtroppo non furono nemmeno degli oggetti di scherno ma solo delle povere vittime alle quali era giusto infierire la pi estrema crudelt Le motivazioni principali che spinsero il popolo europeo a scagliarsi contro queste nuove civilt furono la bramosia di ricchezza e il desiderio di convertirli a tutti i costi alla fede cristiana.

2.10 Le conseguenze delle scoperte


Altre cause della conquista sono dovute allenorme quantit di oro che i territori possedevano - Ricchissimi giacimenti doro e dargento furono ritrovati in Per e in Messico dove i nativi vennero messi a lavorare. Produzione delloro pass da 14 milioni a 980 milioni di maraneas. Aumento della ricchezza della Corona spagnola che comport laumento del valore della moneta, coniata con dei metalli pi preziosi.

3 La Riforma
3.1 I Problemi della Chiesa
il 500 fu un epoca nuova nella quale si avvertiva unesigenza profonda sulla riforma della Chiesa che riportasse il cristianesimo allo stato iniziale (umili origini) Tali richieste nacquero per una serie di cause: - Un Processo di degenerazione port il clero ad un eccessivo sfarzo ed a un coinvolgimento sempre pi radicato con la politica come la nominazione delle cariche ecclesiastiche che divent sempre di pi un motivo strategico per il controllo del territorio che per motivi spirituali. - Assenteismo del clero che si esprimeva con il coinvolgimento del papato negli affari mondani. - Nomina delle cariche ecclesiastiche in cambio di soldi (spesso venivano nominati nobili che non avevano nessun interesse nelloccuparsi di problemi religoriosi) Otre allassenteismo del clero il motivo per il quale la Chiesa era pesantemente criticata era la vendita dellindulgenze: La remissione di ogni peccato attraverso un versamento di soldi da parte dei fedeli, che ebbe modo di svilupparsi nel 1517 con il Papa Leone X, il quale per colmare la forte esigenza finanziaria, lanci una campagna Indulgenza Plenaria, che consisteva nella remissione totale delle pene del purgatorio in cambio di un versamento in denaro. La raccolta veniva affidata a bravi predicatori in grado di persuadere le persone, per la maggior parte ignorante, attraverso slogan pubblicitari. Da considerare che in quel periodo il versamento in denaro per estirpare i peccati era un fatto del tutto normale dato che la concezione cristiana riteneva luomo aveva un credito con Dio. Tale pratica era aspramente criticata da molti intellettuali e pensatori come il famoso Erasmo da Rotterdam.

3.2 Le tendenze riformatrici del primo 500


Nel 500 i mali della chiesa erano criticati dalle stesse persone che operavano allinterno di essa , le quali volevano riformare lorganizzazione ecclesiastica. Molte critiche furono rivolte alla sbagliate interpretazioni filologiche sulla bibbia e sulla mediazione del sacerdote tra il fedele e le sacre scritture.

3.3 Martin Lutero


Colui che dette una spallata forte al sistema ecclesiastico fu Martin Lutero Un teologo tedesco della Germania centrale che insegnava alluniversit tedesca di Wittenberg, influenzato dalle teorie di SantAgostino sulla salvezza divina concessa gratuitamente senza nessun versamento di denaro. Egli era convinto che le opere e i doni non potevano salvare luomo. Ma la salvezza la si raggiungeva attraverso la fede nella parola di Dio, poich luomo sarebbe gia predestinato alla sua sorte. Sicuro della sua teoria, Lutero cerc di esprimere pubblicamente le sue idee e nel 1517 affisse sulle porte della cattedrale di Wittenberg le 95 tesi sulla dottrina dellindulgenze, allinterno delle quali emergevano forti denunce nei confronti della Chiesa Romana sulla capacit del papa di togliere le pene inflitte da Dio.

3.4 La diffusione del luteranesimo


Le 95 tesi, stampate sui fogli volanti ebbero molto successo dalla popolazione dei lettori, i quali capirono che il contenuto dei suoi scritti erano critici sulla struttura della Chiesa Cattolica , scatenando una immediata indignazione dalla Curia Romana, che lo scomunic. Ma il successo e la novit di queste opere offrirono a Lutero accoglienza e protezione da parte di cavalieri, nobili, contadini e letterati. Tuttavia Lutero ebbe modo di continuare a scrivere e sviluppare le proprie idee Alla Nobilt cristiana della nazione tedesca affermava la riforma della chiesa e la divisione dei poteri Cattivit babilonese della chiesa diceva che i sacramenti dovevano essere solo 2 il Battesimo e leucaristia (Comunione) La libert del cristiano affermava che luomo interiormente libero Linteresse suscitato dai protettori spostarono il problema religioso in un problema politico , che ebbe i suoi risultati quando con lelezione di Carlo V dAsburgo nel 1521 la dieta di Worms ( convocazione dei 7 principi elettorali e territoriali) tratt anche la questione luterana (che doveva confermare la scomunica) e grazie alla presenza del principe Federico Savio di Sassonia decise di concedere un salvacondotto al teologo, permettendogli di salvarsi se avesse rinnegato i suoi scritti davanti alla presenza dellimperatore e della Dieta. A differenza di quello si aspettava lassemblea, Lutero non rinneg nessuna delle sue idee, e questo provoc limmediata scomunica e lallontanamento dalle terre cristiane, ma la protezione di Federico di Sassonia lo salv e gli permise di tradurre la bibbia in tedesco. Purtroppo le Parole del teologo scatenarono due rivolte politiche che si espressero con il tumulto dei cavalieri contro i feudatari (subito repressa) e la guerra dei contadini.

3.5 La guerra dei contadini


Lespansione del mercato e laumento dei prezzi agricoli costrinse i signori ad infrangere i patti con i contadini Aumento delle tasse Restrizione della libert personale Aumento delle prestazioni di lavoro gratuito Soppressione di alcuni diritti alla comunit (diritto alla pesca, al pascolo)

Ci fece scoppiare una rivolta nel 1524 nella Germania Sud Ovest Nel giro di poco tempo la rivolta si diffuse in tutto il paese ed ebbe modo di essere influente grazie ad un manifesto redatto dagli agricoltori stessi i quali facevano 2 Rivendicazioni Diritto di scegliere il parroco predicasse il vangelo Pagare le decime che servissero solo al sostentamento del parroco. Molte di queste rivolte furono guidate da MUNTZER, ex allievo di Lutero, il quale mise in discussione lordine sociale e predicava lascesa dei poveri. Le reazioni di Lutero di fronte a queste rivolte furono molto dure e intolleranti perch lui predicava la libert interiore (Spirituale) e non la libert sociale; egli non mise mai in dubbio lordine sociale ma soltanto le dottrine cattoliche. La rivolta dei contadini non raggiunse lesito sperato. Nel giro di qualche mese il subbuglio scatenato dai ribelli fu placato attraverso la repressione.

3.6 La riforma delle citt


Lesigenza di una riforma della chiesa fu avvertita anche a Zurigo dal teologo Zwingli , il quale credeva ad un cristianesimo depurato dalla superstizione, riti e miracoli. Quando divent parroco alla cattedrale di Zurigo applic una riforma locale che si basava sullabolizione del culto dei santi e la contestazione del celibato e della transustanziazione. Questo radicale cambiamento gli cost una convocazione con il consiglio della citt, richiesta dal vescovo di Costanza, allinterno della quale il parroco Zwingli present con i suoi 67 articoli di fede una lettura filologica delle sacre scritture e dimostr che la messa era una commemorazione dellultima cena ma non il vero atto di sacrificio. (Consustanziazione). Lesito di questa convocazione fu a vantaggio del riformatore, al quale gli fu concessa lapplicazione della dottrina sulla sua Chiesa. Secondo la dottrina di Zwingli la messa era solo un simbolo senza nessuna commistione tra sfera spirituale e corporea. Con Lutero era unito per la pratica del battesimo in et adulta (anabattisti) Le riforme non si limitarono alla sfera religiosa ma coinvolsero anche istituzioni politico-sociali Cassa per lassistenza dei poveri Scuola che si occupa di studi biblici Lindipendenza politica di cui godevano diverse citt-stato (Norimberga, Strasburgo) svilupparono correnti di pensiero che prendevano spunto dagli scritti di Lutero ma che si evolvevano in direzioni diverse.

3.7 Riforma religiosa e poteri politici


La riforma ricopr anche caratteri politici Il successo della riforma va dovuto soprattutto agli interessi economici e politici che molti sovrani avevano sui territori ecclesiastici e la scelta di molte chiese locali di staccarsi dal controllo di Roma avrebbe permesso alle autorit laiche di mantenere un maggiore potere. Difatti Federico Savio di Sassonia protesse Lutero non solo perch condivideva le sue idee ma perch in questo modo riusciva ad avere pi autonomia dalla Chiesa Romana

Le autorit cittadine appoggiarono Zwingli per avere una maggiore egemonia sui predicatori e sulla chiesa locale. Questo port ad una distruzione della struttura gerarchica della Curia Romana. Il successo delle dottrine Luterane scaten una spaccatura tra i vari principati tedeschi e, di conseguenza, si formarono una serie di Diete che garantissero una soluzione e lordine di fronte a questo assetto politico-giuridico. 1526 Dieta di Spira nella quale ogni sovrano era libero di accettare leditto di Worms e bandire il protestantesimo. 1530 La Dieta di Augusta nella quale partecip personalmente Carlo V come rappresentante del cattolicesimo contro Melantone (allievo di Lutero) rappresentante dei luterani, il quale present un documento (Confessio Augustana) in cui si ribadiva la giustificazione per sola fede, il matrimonio dei preti e la natura della messa. Purtroppo le Diete e i colloqui di religione con i quali Carlo V cerco di attenuare gli scontri tra le due dottrine cristiane furono inutili. Di fatti i Principi delle corrispettive religioni si allearono a delle leghe: Protestanti (Lega di Smalcalda) Cattolici (Lega di Baviera) E scatenarono una guerra che si concluse soltanto nel 1555 con la stipulazione della Pace di Augusta nella quale fu concessa ai principi territoriali la scelta della propria chiesa e che i sudditi erano tenuti ad accettare. I beni espropriati dovevano essere restituiti alla chiesa cattolica per coloro che passarono al luteranesimo dopo il 1552.

3.8 Giovanni Calvino


Anche in altri territori si ebbero delle riforme cristiane, ispirate dalla dottrina Luterana, tra le pi importanti ci fu quella promossa da Giovanni Calvino. Egli fu un filosofo di solida formazione umanista e di vastissima Cultura. Gia nel 1534-36 divent famoso per le sue idee di riformatore: egli riusc a creare a Ginevra una comunit di circa 13 mila fedeli nel 1541. Nel suo libro pi famoso (Institutio Christianae Religion) sono racchiusi i principi fondamentali del protestantesimo: La dottrina Calvinista prese spunto da quella Luterana e di Zwingli per poi distaccarsene Condivideva con Lutero il principio di giustificazione per sola fede Considerava la messa e sacramenti come puro segno interiore Contrario alle indulgenze e convinto che luomo era predestinato e non poteva fare nulla sulla terra per raggiungere la salvezza. Calvino intraprese un intensa opera di riforma della comunit cristiana, creando una chiesa che seguisse le sue regole i suoi principi, le sue forme, composta da ministri che guidassero il fedele alla santificazione Dottori Uomini in grado dinterpretare le scritture Diaconi uomini che si prendessero cura dei poveri Anziani che avevano il compito di vigilare sulle leggi morali e civili A capo della comunit fu istituito il Concistorio, un organo formato da anziani e dottori, i quali avevano il compito di vigilare sulla condotta delle magistrature cittadine.

In realt le nuove istituzioni non avevano solo il controllo di sorvegliare le attivit religiose e amministrare la giustizia, ma presero anche il potere su tutte le attivit disciplinari e comportamentali di un individuo. Calvino divent un punto di riferimento per molti riformatori evangelici che si diffusero a dismisura nellEuropa settentrionale e furono drammaticamente perseguitati. Da tener conto infine che nonostante il calvinismo abbia cambiato il mondo del cristianesimo, le dottrine cristiane rimanevano indiscutibili. Il profilo dottrinario di Calvino era totalmente intransigente 1555 condann a morte un medico spagnolo che mise in dubbio la trinit di Dio

3.9 Diffusione del Calvinismo


Dottrina di Calvino si diffuse in Francia, Olanda, Polonia, Scozia, Ungheria e Inghilterra. Cause Secondo Max Weber il calvinismo si diffuse perch era congeniale allo sviluppo del capitalismo Ci lo dimostra per la sua diffusione nelle zone pi sviluppate olanda Ma tale teoria non risulta veritiera perch risulta impossibile trovare un nesso tra status sociale e convinzione religiosa poich lOlanda aveva uneconomia dinamica mentre lUngheria e la Scozia no Altri studi particolari spiegano che nelle piccole citt francesi la riforma ebbe un notevole effetto per la sua impronta egualitaria. Di fatti le pratiche religiose come la lettura diretta della bibbia venivano svolte da tutti gli strati sociali, sia operai (tipografi) sia nobili, senza il bisogno di un mediatore come il sacerdote.

3.10 La riforma in Inghilterra


Avvennero riforme anche in Inghilterra Nate da un fatto personale di Enrico VIII, il quale dopo un matrimonio con Caterina DAragona (zia di Carlo V) che port alla nascita di un erede femmina, chiese al Papa di concedergli il divorzio, ma il santo padre per non causare problemi con limperatore rifiut. Tra il 1532 e il 1534 il Re Enrico, rivolgendosi al parlamento approv una serie di atti che ruppero il legame tra la Chiesa Inglese con quella romana . Abolizione delle rendite ecclesiastiche Divieto del Papa di nominare Cariche Nel 1535 Atto di Supremazia Il Re Enrico si proclam Capo Supremo della Chiesa Inglese. La rottura dei rapporti con Roma non comport al cambiamento delle dottrine cristiane; le chiese non mutarono ne aspetto ne riti della messa. Fino a quando visse Enrico VIII fu impossibile per i protestanti penetrare nellistituzione ecclesiastica Inglese, e neppure quando sal al trono Maria Tudor, che al contrario del padre, cerc di ristabilire i rapporti con la Chiesa Cattolica e perseguit le comunit protestanti con estrema crudelt, tanto da essere soprannominata la sanguinara.

4 Guerre dItalia e formazione degli Stati Territoriali


4.1 Il principio dinastico e la sua difesa: le guerre dItalia
Dopo la scomparsa di Lorenzo de Medici e il Papa Innocenzo VIII, lItalia visse una profonda instabilit politica La Pace di Lodi del 1454 prevedeva un periodo sereno e tranquillo per il paese ma inaugur una fase di congiure e ambizioni politiche. 1492 Il Capo della Chiesa Alessandro VI ebbe la pretesa di costituire uno stato per il figlio Cesare La Repubblica di Venezia aveva ambizioni espansionistiche Pretese Dinastiche da parte degli Stati stranieri (Angioini Francesi) (Aragonesi Spagnoli) che miravano ai paesi italiani per motivi strategici La situazione precipit quando Ludovico il Moro scaccio il Galeazzo Sforza e simpossess del Ducato di Milano, e sollecit il Re Carlo VIII (Angioino) dimpossessarsi del Regno di Napoli, (in passato propriet degli Angioini) I sovrani stranieri rivendicavano il loro principio ereditario sulle terre, considerando il potere come un bene patrimoniale e di conseguenza una propriet da tutelare. 1494 La spedizione dellesercito francese incontr cos pochi ostacoli da spaventare gli Stati Italiani che crearono una controffensiva da far ritornare indietro il Re Francese e tenersi solo il Ducato di Milano. Nel frattempo a Firenze la corte Medicea fu deposta e sinstauro una Repubblica guidata da Savonarola . Tuttavia le mire e le potenze dei sovrani stranieri non cessarono perch il territorio italiano era popolato dai migliori artisti del mondo e il controllo politico aumentava il prestigio del sovrano. Con lascesa del nuovo Re Luigi XII, la Francia prosegu la sua politica despansione alleandosi con la Spagna per la spartizione del regno di Napoli, ma il trattato non resse e la Spagna occup lintero Regno di Napoli senza concedere niente ai francesi. Nel frattempo tra i piccoli Stati Italiani scoppiarono guerre di conquista Attraverso intrighi il Papa mise al potere il figlio alle Marche e alla Signoria della Romagna, ma la fragilit del regn che suscit interesse alla Repubblica Veneziana, che tent di occupare la Romagna. Purtroppo il tentativo di conquista falli perch il papa insieme ad una lega di stati sconfisse lesercito veneziano. La Repubblica di Savonarola nel 1498 croll e nel 1512 fu restaurata la Signoria dei Medici. 1521 Le tensioni sul suolo italiano cessarono temporaneamente con la Pace di Noyon promossa dal Papa Leone X, il quale cerc una politica di distensione.

4.2 Carlo V e lidea imperiale


Dopo la pace di Noyon i protagonisti cambiarono Luigi XII (Francia) e Ferdinando DAragona (Spagna) morirono e furono succeduti da Francesco I de Valois e da Carlo I DAsburgo. Carlo V eredit territori vastissimi (Domini aragonesi, domini di Castiglia (anche le Americhe) e anche quelle di suo padre Filippo Dasburgo (Paesi Bassi).

Ma soprattutto Carlo V divent Imperatore del Sacro Romano Impero Germanico considerato che la Carica dimperatore avveniva non per via dinastica ma per via elettiva, Carlo riusc a salire al potere grazie alla corruzione, pagando gli elettori con i soldi dei Banchieri Fugger. Esattamente la nomina dimperatore avveniva tramite il collegio dei 7 Principi territoriali (Re di Boemia, Brandeburgo, Palatinato, Sassonia, Vescovi di Colonia, Mangonza e Treviri) appartenenti allimpero. Secondo gli storici lidea imperiale di Carlo era quella di mantenere lunit religiosa e guidare la Cristianit, ma cos non avvenne poich nel 1519, anno in cui fu eletto imperatore, la riforma luterana cominciava gia a generare proseliti in tutta Europa.

4.3 Le istituzioni Statali allinizio del 500


La composizione degli stati era varia e diversificata Nel 500 un paese come la Germania era diviso in tanti stati, CittStato indipendenti gli uni da gli altri, governati da unautorit laica o da un Signore Ecclesiastico e sottomessi solo allautorit dellimperatore. Egli serviva per garantire lunit. A garantire lordine e lunit, insieme allimperatore cera anche la Dieta Imperiale Assemblea composta dai Principi Territoriali e dai rappresentanti delle citt Spesso i rapporti tra imperatore e Dieta erano sempre molto tesi perch sia luno che laltro volevano accrescere le proprie competenze che spesso si manifestavano attraverso il controllo delle cariche pubbliche Accrescevano lentrare di denaro Influenza sulla societ (Peso notevole: carlo V dovette riunire la Dieta 19 volte) Per fortuna le ridottissime forme burocratiche che creavano uno stretto rapporto dinterdipendenza facevano s che il sovrano non potesse Governare senza laiuto dei signori Feudali (che erano anche tra i principali fornitori di eserciti). Anche negli altri regni il Sovrano era Affrancato da assemblee composte dagli ordini del regno Come i regni iberici , nei quali cerano assemblee rappresentative (Le cortes) formate da Nobili, Clero e rappresentanti Cittadini. In Francia cera una struttura simile a quella spagnola e tedesca: Il Re era affiancato dagli Stati Generali, che per non avevano un peso notevole poich vantavano di una tradizione autonoma molto inferiore. La Francia in pi era anche un territorio molto compatto, nel quale il Re poteva spostarsi senza lasciare vicari o qualcuno che lo sostituisse.

4.4 La rivalit tra Francia e Spagna


Con lelezione di Carlo V e la conseguente unione dei territori iberici con quelli tedeschi, il re scese in Italia e riconquist il Ducato di Milano scacciando i francesi nel 1522. Tornato in patria il re Francesco convinse i vari stati italiani a preoccuparsi dellenorme potere di Carlo V e ad unirsi alla Lega cognac (Firenze, Venezia, Papa)

Ma il sacco di roma del 1527, dove un esercito di sbandati cristiani si esasper per il mancato pagamento del soldo e invasero la capitale del cattolicesimo distruggendosi tra di loro. Questo fu un fatto assai importante che dimostr la crisi religiosa del cattolicesimo; mentre limpero ottomano si stava diffondendo verso il mediterraneo, un imperatore cattolico lasci che soldati cristiani distruggessero la capitale del Cattolicesimo. 1530 Poco dopo che lesercito si ritir, il papa giunse ad un compromesso con Carlo V Pace di Camprai Riconoscere i diritti dellimperatore in cambio della restituzione dei domini e la restaurazione della signoria Medicea. Milano rimaneva in mano allimperatore. Purtroppo lItalia non raggiunse ancora un periodo di pace. Con la morte di Francesco I, Enrico II nel 1552 spost il conflitto in Germania (Dove ebbe lappoggio dei principi luterani) . Quando per anche questo conflitto si concluse con la Pacificazione di Augusta nel 1555 il re riport le ostilit in italia, ma la potenza dellesercito spagnolo costrinsero la francia alla ritirata con la pace Cateau-Cambresis (1559) che regol gli equilibri politici per mezzo secolo Ma non fu Carlo V a siglare laccordo Nel 1556 Egli abdic e cedette il suo trono al fratello Ferdinando (Paesi Bassi) e al figlio Filippo II (Spagna) Indirettamente gli stati italiani entrarono nellorbita spagnola.

4.5 Guerre e Poteri Monarchici


Limpero di Filippo II, nonostante fosse pi piccolo del padre, continuava a presentare problemi di coesione e cera rischio di dispersione, Sinstaurarono dei consigli, istituti, organi collegiali, compito distruire tutte le pratiche del territorio. Consiglio di Stato Consiglio delle Finanze Furono attuate leggi e pratiche per mantenere lunit religiosa Espulsione degli ebrei Rafforzamento dellinquisizione Il regno di Francia presentava meno elementi di dispersione, ma non era uniforme. Per aumentare lentrare in denaro, la corona vendeva le cariche pubbliche.

5 la controriforma
5.1 Convocazione del Concilio di Trento
Gia prima di Lutero in Europa e in italia si chiedeva un cambiamento dei costumi della chiesa, perfino Carlo V, dopo la diffusione del protestantesimo, propose ai vescovi cattolici un incontro con i luterani, capace di porre fine alla divisione religiosa. Con la presenza di Clemente VII, a capo della chiesa, questi tentativi di riforma e dincontro non furono considerati perch cera il rischio di perdere il primato del Papa.

Paolo III (1534-1549) si dimostr pi disponibile e accett la richiesta dellimperatore di convocare un concilio per discutere dei problemi interni del cristianesimo e trovare delle soluzioni moralizzatrici. Come sede del concilio fu scelta la citt di Trento, appartenente allimperatore e allo stesso tempo situata sul suolo italiano. Purtroppo solo nel 1545 i lavori iniziarono perch il papa dovette far fronte al partito cattolico pi intransigente, che caus notevoli difficolt. In pi ci furono delle interruzioni (Papa Paolo IV ostile al cambiamento) che rallentarono i lavori del concilio, i quali ebbero la sua conclusione soltanto nel 1563. La presenza dei Luterani ebbe una vita molto breve; a parte una iniziale partecipazione, i protestanti si rifiutarono di collaborare ai lavori, poich la posizione dei cattolici era intransigente nei confronti delle critiche disciplinari dei luterani. Il concilio di Trento, oltre a ribadire le proprie posizioni dottrinarie chiuse totalmente la discussione sui sacramenti , sulla predestinazione e sullegemonia del papa. Vennero fissati dei Decreti dogmatici con i quali si ribadii I sacramenti sono 7 sacrificio della messa (transustanziazione) tradizione ecclesiastica delle sacre scritture obbligo del celibato da parte dei preti.

Decreti disciplinari Affrontarono gli abusi del potere ecclesiastico e per annientarli applicarono una gerarchia pi rigida sui vescovi e parroci. Un vescovo doveva risiedere nella sua diocesi. Unadeguata preparazione per i parroci, si costituirono i seminari Controllo dei fedeli veniva effettuato attraverso i sacramenti.

Per facilitare linsegnamento della dottrina cristiana fu elaborato un catechismo nel quale si presentavano in maniera pi semplice tutti gli articoli di fede.

5.2 lapparato repressivo: censura e inquisizione


La risposta cattolica alla riforma fu pi rigida che aperta. 1559 venne pubblicato il primo indice di libri proibiti, tra i quali cera la stessa bibbia tradotta. Le risposte alla riforma non si limitarono solo al Concilio di treno ma avvennero anche tempo prima 1542 il papa aveva creato un tribunale provvisorio che estirpasse qualsiasi forma di dissenso dottrinale (santa inquisizione) ebbe un enorme potere tanto da condizionare le scelte del concilio. Tale tribunale esisteva gia in epoca medievale e poteva contare su una cultura giuridico-teologica sedimentata e su un personale specializzato. Lattivit di persecuzione fu sempre pi intensa, soprattutto nei confronti degli ebrei. Comunque va considerato che il dissenso religioso veniva in ogni caso combattuto da tutti, dappertutto sia dai cattolici che dai protestanti.

La cultura del tempo condivideva lidea che non ci poteva essere una separazione tra corpo politico e religioso.

5.3 La chiesa militante


Il concilio di trento non tenne minimamente conto delle nuove popolazioni e dei problemi sorti dopo lallargamento dei confini del mondo cristiano. Il compito di conquistare attraverso un attivit pedagogica e predilezione allistruzione alla chiesa queste aree fu assunto dagli ordini religiosi vecchi e nuovi (Francescani, domenicani) che si fecero carico di evangelizzare i territori nuovi Gli ordini religiosi cercarono di ristabilire un intenso rigorismo Anni 20 e 30 si crearono nuovi ordini: cappuccini e teatini. Ritorno alla regola comport ad un rispetto rigoroso della clausura anche per le suore. Furono irrigiditi i monasteri femminili, nei quali fu imposta una severa disciplina monastica La Chiesa si preoccup anche dellistruzione. 1540 creazione della Compagnia di ges. Gesuiti si specializzarono in 2 settori Istruzioni dellelites e missioni di evangelizzazione. Istituirono collegi di alto livello dove giovani, oltre ad essere istruiti venivano guidati ad imparare metodi di comportamento : metodi didattici inediti teatro, musica e danza. I gesuiti colpivano il piano emotivo e attraevano il pubblico (immagini pi oratoria) riuscendo a farsi accogliere da popolazioni oltremare Saverio e ricci si fecero accettare presso le corti dellindia cina e giappone I gesuiti capirono le potenzialit dellarte come mezzo propagandistico e promossero una tipologia architettonica particolare e riconoscibile(facciata maestra e navata rett.) Anche se la chiesa li tenne sotto stretta sorveglianza.

5.4 irrigidimento dellortodossia: la creazione di ghetti ebraici


Lirrigidimento dottrinario e la difesa allortodossia religiosa invest anche la filosofia del diritto e la scienza, che furono sottoposti alla censura Arrestato era anche chi si trovava a mettere in dubbio laristotelismo ufficiale Persecuzione degli ebrei Creazione dei primi ghetti ebraici 1555: Venezia aveva imposto una forma di resistenza coatta allinterno di un quartiere riservato solo a loro (ghetto) Questi provvedimenti furono presi anche da roma Gli ebrei non vennero espulsi dallo stato pontificio, ma limitati in uno spazio ristretto, senza contatti con i cristiani. Tentativi di proselitismo: prediche per indurli a convertisi.

5.5 la riforma del cristianesimo popolare


Dal cristianesimo comunitario, legato al rispetto per il prossimo si pass al quello dellobbedienza incondizionata.

5.6 la caccia alle streghe

Comunque anche nei paesi protestanti lortodossia fu difesa con estrema intransigenza analogie: persecuzione degli ebrei, estirpazione dei culti popolari Ma soprattutto in Germania si svilupp il culto della stregoneria:forte componente sessofobica poich erano donne ad essere accusate di occultismo e di paganesimo.

6 il rinascimento maturo: le arti, le lettere, le scienze


6.1 le corti italiane del rinascimento
Lo splendore dellitalia legato alle tanti corti principesche attive nella vita culturale e artistica. A Roma, Firenze, Urbino e Napoli cerano corti composte da nobili e dame che adoravano avere attorno artisti, intellettuali di grande carisma poich erano lo strumento per legittimare il loro potere, che dava a loro prestigio. LItalia del 500 era un paese estremamente prosperoso e ricco grazie a determinati fattori: Accumulazione delle ricchezze dovute a fiorenti attivit mercantili Scoperta dellantico e dellautorit dei classici. Iniziata da Petrarca nel XIV sec e sviluppatasi nel tempo, ricoprendo anche gli aspetti pi banali della vita quotidiana. Molti umanisti e classici andavano a scovare nelle biblioteche di tutta Europa, opere antiche, che attraverso lo studio venivano rivalutate e proposte. Rinnovata conoscenza del greco permise di conoscere meglio le opere di Platone , e linvenzione della stampa permise di produrre centinaia di copie e facilitarne la diffusione.

6.2 lo sviluppo della vita urbana e le arti del discorso


La crescita di funzioni pubbliche e la conseguente richiesta di personale preparato a svolgere compiti professionali, comport ad un numero maggiore di letterati ad un affluenza di persone che studiavano nellUniversi. Si svilupp lo studio e la costruzione del discorso, che divent una disciplina, la quale con linvenzione della stampa divent un manuale a disposizione per un pubblico sempre pi vasto. Con il ritrovamento di testi antichi come quelli di Cicerone e Quintiliano nacque larte della retorica, che divenne uno strumento per persuadere e sviluppare lintelletto umano. Ci port lindustria topografica a stampare manuali, dizionari che sinteressassero di cultura.

6.3 le arti figurative


la riscoperta dellantico non riguard soltanto i testi ma la si ebbe anche in pittura mitologia degli antichi come la nascita di venere di botticelli riscoperta di alcuni resti archeologici rivoluzion larchitettura e lintero campo delle arti figurative nuova forma di collezionismo, rivisitazione dellantico Si costitu una nuova estetica, influenzata notevolmente dallantichit classica dei greci. esibizione di statue antiche divent una moda Anche negli aspetti pi banali della vita quotidiana sinsinu un andamento artistico.

6.4 la diffusione di nuovi modelli di consumo


La penetrazione della nuova estetica quotidiana cambi radicalmente lintero aspetto delle cose Citt nuove, modelli di abitazione, edifici, si diffusero nuove suppellettili Mercanti portavano oggetti pregiati e rari da terre lontane Continua ricerca dellinnovazione e del cambiamento (moda) che trasform leconomia e la cultura europea Importazioni dalloriente stimolarono limitazione da parte delle manifatture europee. Diffusione delluso di posate e delle stoviglie individuali (cambiamento delle maniere a tavola e di conseguenza la diffusione di nuove abitudini di socievolezza) Mercato di oggetti prettamente decorativi Gusto per lesotico collezione di piante e oggetti preziosi Prestigio culturale per chi possedeva oggetti e libri.

6.5 mecenatismo come forma di governo


La cultura italiana del 500 fu segnata soprattutto dalla diffusione del mecenatismo artisti venivano normalmente assunti alle dipendenze del signore, il quale commissionava tramite il committente lopera darte. In quel periodo gli artisti non erano autonomi ma lavoravano su commissione e realizzavano opere in base alle richieste di coloro che finanziavano il lavoro. La presenza di un grande artista era una delle principali fonti di prestigio. La costruzione di grandi cattedrali e magnifici affreschi aumentavano il valore culturale della citt e delle famiglie, se si trattava di nobili. La sfrenata ricerca del bello e del nuovo comport anche ad un abbellimento dellimpianto urbano a beneficio del pubblico. le capitali dellarte italiana del 500 erano roma, Firenze e Venezia. La ricchezza culturale dellItalia ebbe un suo sviluppo con la costruzione di scuole, accademie e centri specializzati, capaci di formare lartista e renderlo padrone degli strumenti di lavoro. (anche per tenerlo sotto controllo)

6.6 filosofia naturale e le scienze


Linvenzione della stampa, la diffusione dei testi greci port nuovi sconvolgimenti anche nel campo della scienza e della filosofia Archimede, euclide furono letti con interesse ed entusiasmo. Il loro impatto sulla cultura del tempo gener nuove intuizioni: Copernico, il moto circolare della terra intorno al sole. Un altro aspetto importante coltivato dagli antichi, e portato avanti dagli umanisti fu la pluralit delle dottrine. Non cera un sapere unico, ma una serie di realt che dovevano essere confrontate. Dopo la scoperta del nuovo mondo Scoperte geografiche. Il nuovo mondo offriva nuovi spazi e nuovi interrogativi Teoria eliocentrica. Il cosmo non era un organismo chiuso.

6.7 la morale e la politica


Nonostante lumanista pico della mirandola (met fine 400) sostenne che dio offr alluomo il mondo e gli lasci la libert di gestire gli eventi. Nel 500 lo spirito di fiducia nei confronti delluomo non fu cos forte. Si svilupp un pensiero un po dubbioso, a causa delle continue guerre in cui litalia era spesso coinvolta (pace di lodi fallita) Da ottimismo a disincanto Nel corso del 500 personaggi come macchiavelli maturarono la convinzione che fosse necessario elaborare un etica dei comportamenti: crisi dellidea morale unica, pensieri di sfiducia e nuove concezioni di potere.

7 Vittorie e sconfitte delle monarchie europee


7.1 le guerre di religione in Francia e levoluzione ella teoria politica
Dopo il 1545 il calvinismo si diffuse anche in Francia, provocando un grande contrasto tra cattolici e protestanti i re che si succedevano attuavano metodi di persecuzione sempre pi feroci sugli ugonotti, fino a quando con lascesa al trono di Caterina de Medici non si tent di scendere ad un compromesso. Il motivo che spinsero la regina al compromesso fu dovuto al tentativo di non generare conflitti che indebolissero la corona poich si crearono rivalit tra lignaggi feudali (Francesco guisa, duca di lorena cattolico) (re borbone di navarra favorevole alla riforma) Il compromesso che ne usc fu quello di concedere libert di culto ai protestanti fuori dalle mura della grandi citt. Purtroppo laccordo stipulato tra le due religioni provoco lindignazione dei cattolici ma soprattutto del Duca di lorena, massacrando un gruppo di protestanti. Dal quel momento ebbe inizio LA GUERRA CIVILE. 1562 Guerra pi politica che religiosa: cattolici appoggiati da Filippo II (Spagna) e protestanti appoggiati da Elisabetta II dinghilterra. Tra gli eventi pi importanti della guerra religiosa fu la notte di san Bartolomeo del 1572 Sterminio degli ugonotti da parte del popolo francese cattolico, che si ripet in tutto il paese. La situazione si aggrav con lascesa di Enrico III.. quando degener in guerra di tutti contro tutti. Dopo lassassinio del re sal al trono il borbone Enrico IV protestante, che per non essere invaso dalle truppe spagnole cattoliche, si convert al cattolicesimo e nel 1598 giunse alla pace di vornins, con gli spagnoli. 1598 Il conflitto si concluse con lEmanazione delleditto di Nantes: concessioni alle libert di culto degli ugonotti. Furono esclusi dalla corte parigina. Francia divisa in varie citt di diversa religione (Cattolica e Protestante.)

7.2 loffensiva delle monarchie e la difesa dellautogoverno: Filippo II e i paesi bassi.


Anche la Spagna visse dei momenti di profonda crisi e dovette fronteggiare contro alcune province rivoltose ( Paesi Bassi). Filippo II a differenza del padre volle creare un punto di riferimento per limpero spagnolo e decise di far diventare Madrid la capitale: allinterno di essa instaur un Consiglio di Stato, composto da dai vertici del regno(Fazioni, famiglie nobiliari, rappresentanti delle citt stato) nel quale si discuteva soprattutto di politica. Con la diffusione delle dottrine riformanti anche nelle 17 Province dei Paesi Bassi,il Re cerc dintromettersi negli affari locali violando il principio di autogoverno (nomina dei governatori e amministrava la giustizia) e condurre una politica antiprotestante. il cattolico Filippo per far soccombere lo sviluppo delle dottrine calviniste rafforz la struttura della chiesa, divisione di 15 nuove sedi episcopali (diritto di scegliere larcivescovo) provocando alla popolazione locale la paura di perdere la propria autonomia. Filippo arm un esercito affidandolo al duca dalba che istitu un tribunale contro gli eretici, ma i capi della rivolta protestante (Guglielmo DOrange) scapparono in Germania trovando rifugio da Elisabetta I e gli ugonotti, con i quali riuscirono a organizzare una forte resistenza. Nonostante lesercito Spagnolo fosse il pi forte dEuropa, lenormi spese di denaro per la guerra che non portarono nessun risultato, costrinsero il re a dichiarare bancarotta 1575 Lesercito spagnolo cerc di sostenersi saccheggiando citt pi importanti di tutte (ANVERSA) capitale finanziaria deuropa. 1576 gli stati generali dei paesi bassi decisero di schierarsi contro Filippo II (Pacificazione di Gand) Filippo II fu convinto dal consiglio di Stato le colombe i tolleranti di cambiare politica. Le province del nord, come lOlanda, riuscirono a diventare indipendenti nel 1581 (Guglielmo DOrange) Solo un secolo dopo le rep dei paesi bassi (1648) furono riconosciute indipendenti dalla spagna.

7.3 Inghilterra Elisabettiana


Divisione religiosa anche in Inghilterra, dopo Enrico VIII, successe Maria Tudor, figlia di Caterina Daragona. Fino al 1558 caratterizzato dal ritorno della corona di Fede Cattolica. Persecuzione dei protestanti. 1558: quando sal al trono Elisabetta I ci fu un rovesciamento di situazione fece ritornare i protestanti dallesilio e cerc in tutti i modi di seguire una linea di filo protestante inser protestanti nella camera dei comuni. Cap per che non poteva governare un paese con 2 tipi di cristianesimi diversi tra loro Ci la port a trovare una situazione meno tesa possibile Eman latto si supremazia (suprema reggente della chiesa dInghilterra) Atto duniformit compromesso tra le posizioni calviniste e la tradizione liturgica Tra i protestanti e i cattolici pi radicali si presentarono molti dissidi ma la perspicacia della regina trov il modo di far accettare questa nuova condizione senza persecuzioni, Tramite un sistema clientelare, che favoriva i conformisti ed escludeva i non conformisti dalle cariche pubbliche e dai privilegi di cui godevano gli uomini sotto la corona. Altre complicazioni religiose riemersero nel 1568 quando in Scozia sal al trono la cattolica Maria Stuart

la quale trovatasi in un popolo per la maggior parte protestante si rifugi in Inghilterra, diventando un punto di riferimento per i feudatari cattolici, i quali in nome di Maria Stuart, tentarono una sollevazione contro la regina, ma fall. La Regina di Scozia fu condannata a morte nel 1587. Complicazioni religiose e politiche sul piano internazionale con la Spagna Durante la guerra dindipendenza delle province unite la Regina dette appoggio dei Paesi Bassi contro il Re Filippo II. La regina si spinse verso la fondazione di nuove colonie inglesi in America a danno della Spagna Conseguenze: Filippo II non tard a reagire Nel 1588 costru una flotta di 130 navi (Invincibile Armata) e la diresse direttamente contro lInghilterra. Ma il tentativo di conquista fall Per la politica interna Elisabetta fu molto abile Mantenne la pace su tutti i territori sottomessi dal dominio inglese Con la guerra contro la Spagna favor la nascita dellesercito moderno, non pi basato sulla leva feudale ma sullarruolamento diretto. Quando si accentuarono i fenomeni di pauperismo la regina promosse una legge Poor Law che vietava la mendicit Durante il suo Regno lInghilterra sub delle trasformazioni economiche Aumento della popolazione europea e la crescita della domanda dei beni (cristi delle manifatture italiane) stimolarono lindustria locale produzione in proprio di tessuti meno pregiati e pi economici. Sviluppo industriale accompagnato dallo sviluppo di nuove organizzazioni commerciali La corona concedeva dei privilegi in cambio di una concessione dei profitti Compagnie pi importanti MOSCOVA (Russia), compagnia del levante (Impero ottomano)

7.4 Espansionismo ottomano


1453 gli ottomani conquistarono Costantinopoli ed estesero i loro domini nel mar mediterraneo (siria, egitto) riuscendo a controllare il mar rosso. Insieme allesercito turco si aggiungeva la pirateria mussulmana (conquista di alegeri e Tunisi) i due porti africani diventarono i porti dei pirati, dai quali i pirati partivano per effettuare razzie sui territori cristiani, che spesso venivano fatti prigionieri e resi schiavi. La novit era costituita dalla compattezza dei nemici: lespansione ottomana sembrava inarrestabile, raggiunse i balcani fino a minacciare Vienna. Nacque il conflitto tra gli Asburgo e gli Ottomani La tensione tra spagnoli e ottomani precipit in conseguenza della conquista turca ci Cipro (1570) di dominio veneziano. Conseguenza: incoraggi le potenze europee ad allearsi attraverso la lega santa, che si rifaceva allo spirito delle crociate. La flotta era composta da navi veneziane, spagnole e del pontefice, che riuscirono a sconfiggere la flotta turca. Battaglia di Lepanto 1571. In realt fu solo una delle tante vittorie in battaglia propagandate dagli spagnoli. I turchi non si arrestarono e nel 1669 conquistarono creta. Solo nel 1699 con la pace di Carlowitz limpero asburgico pose fine alla guerra.

7.5 Italia Spagnola

Nonostante la storiografia risorgimentale dipinse il periodo spagnolo in italia come un epoca di decadenza in realt non fu del tutto cos Dopo le guerre, lItalia visse un lungo periodo di pace La popolazione riprese a crescere, anche se fu colpita dalle carestie e pestilenze fino al 1620 Crescita demografica nelle campagne comport sviluppo dellagricoltura: introduzione delle colture intensive (vino, vite gelsi e agrumi) produzione che venne esportata in tutta Europa. La pianura padana fu bonificata e attraverso un efficiente sistema di canalizzazione delle acque consent il passaggio forme molto pi efficaci di agricoltura: prati irrigati migliore allevamento. Aumento della produzione manifatturiera fino al 1570 e sviluppo di altre industrie. Il settore tessile Italiano per fronteggiare la produzione a basso costo dei paesi del nord in concorrenza con quello inglese e olandese. punt sulla produzione di beni di lusso. Manodopera qualificata, tessuti pregiati. Lombardia importanti industrie siderurgiche Venezia svilupp la fabbricazione del vetro e della carta. Dappertutto ci furono nuovi investimenti di capitale 1550 i mercati genovesi facevano credito alla corona spagnola (anticipazioni finanziarie) ottenendo in cambio grossi guadagni. Vantaggi delle elites locali : entrate nellesercito, governatori di province e citt Purtroppo ci fu un egemonia culturale influenze determinanti nel campo letterario e nella moda, usi e costumi. Lalleanza di Filippo con il papato si tradusse nella repressione feroce di qualsiasi forma di dissenso.

7.6 la rivolta antispagnola a Napoli.


Con il dominio Spagnolo il principio di autogoverno fu generalmente rispettato . La nobilt locale aveva il controllo sulle magistrature, sulle organizzazioni cittadine. I nobili ditalia erano inoltre inseriti nel consiglio dItalia dove prendevano decisioni sulla monarchia, e in Italia le fazioni operavano in un clima piuttosto tranquillo, Fu la guerra dei 30 anni a mettere in crisi gli equilibri Con la politica di Olivaries (emersa dopo le ingenti spese di guerra) che sosteneva alla sospensione privilegi alle elites locali a favore di equa distribuzione delle risorse e di una pressione fiscale sui territori occupati. A Napoli lintroduzione della gabella sulla frutta (violazione degli antichi privilegi privati) scaten una rivolta popolare nel 1647, guidata dal giovane pescivendolo (Masaniello) I suoi attacchi non erano rivolti agli spagnoli ma mirarono anche persone coinvolte alla riscossione dellimposte: fu cos che da parte del popolo civile il ceto medio prese la decisione di eliminare Masaniello. Ma la sua morte port una divisione del popolo civile che una parte chiedeva addirittura la proclamazione della Repubblica Rivolta anche da pare dei contadini contro i baroni: purtroppo le divisioni interne finirono per indebolire linsurrezione, che si concluse con la vittoria della spagna e il ritorno allobbedienza.

8 La guerra dei trentanni

8.1 la guerra dei 30 anni


E lultima guerra di religione fra protestanti e cattolici. Assume un andamento Europeo La pacificazione di Augusta del 1555 aveva posto fine ai conflitti religiosi ma soltanto in maniera temporanea. Il clima di pace dur solo una ventina di anni. Nel 1575 le cose cominciarono a cambiare Dopo il concilio di Trento e lattivismo della compagnia di Ges si avvi un aspro irrigidimento delle dottrine sul fronte cattolico. Anche per il calvinismo presero linee sempre pi intransigenti (in pi stavano ottenendo sempre pi consensi tra i principi tedeschi). Lirrigidimento dottrinario comport tensioni politiche che indussero le due rispettive religioni a formare leghe militari 1608 Unione Evangelica per i protestanti; Lega Cattolica per i Cattolici. Maggiore intolleranza nei confronti di altre religioni e forme di pensiero. Il periodo che precedette la guerra dei trentanni fu il momento pi intenso nella caccia alle streghe. Dopo vari sovrani che cercarono di scendere a compromessi per raggiungere la pace (Massimiliano II e Rodolfo II) le cose cambiarono con lascesa al trono del regno di Boemia di Ferdinando DAsburgo, candidato per la successione imperiale. Questultimo fu un intransigente cattolico: fece arrestare nobili e rase al suolo le chiese protestanti nella Boemia. Le persecuzioni gener una protesta contro la tedeschizzazione e cattolicizzazione di Boemia e Ungheria da parte di Ferdinando. FASE BOEMA Scoppia nel 1618 con la celebre defenestrazione di Praga, in cui i rappresentanti dellimperatore vengono buttati dalla finestra per protesta contro Ferdinando il cattolico, il quale un anno dopo divent imperatore.A favore dellimperatore si schiera il duca Massimiliano di Baviera. La guerra acquista una dimensione europea e dura fino al 1648 perch la questione della Boemia era solo una parte di un problema ben pi grande. La prima fase termina nel 1630 con la battaglia della montagna bianca in cui Massimiliano, aiutato dallesercito spagnolo (cattolico), seda i rivoltosi. Reazione estera: conflitto preoccup gli stati vicini (Rep delle province unite e linghilterra). FASE DELLA DANIMARCA Interviene in re di Danimarca, Cristiano IV, preoccupato dei successi di Ferdinando, ma viene ripetutamente sconfitto dal famoso generale Wallenstein che il secondo grande protagonista della guerra assieme a Massimiliano. Alla fine, nel 1629, Cristiano IV costretto a firmare la Pace di Lubecca, che chiude la seconda fase. Tuttavia, limperatore Ferdinando non si accontenta della vittoria e ne vuole approfittare per restaurare in Europa lautorit dellimperatore e il cattolicesimo. Questo suscita un allarme di tutte le potenze europee e lo scoppio della terza fase. FASE SVEDESE. Limperatore tenta di imporre la sua autorit e il cattolicesimo e suscita lallarme dellEuropa con due provvedimenti: 1) LEditto di Restituzione che restituisce alla Chiesa Cattolica tutti i beni confiscati in precedenza. Questo editto scontenta sia protestanti che cattolici, che lo ritengono inopportuno 2) Per premiare Massimiliano della sua fedelt, gli conferisce la carica di Principe Elettore, atto illegale, perch era una carica ereditaria di sette famiglie fin dalla Bolla dOro del 1356. In conclusione preoccupava lEuropa anche un terzo aspetto, cio il potere personale del generale Wallenstein. E un personaggio spietato che limperatore aveva nominato principe per ricompensarlo dei suoi sevizi, ma aspirava a diventare re. A questo punto interviene il grande sovrano di Svezia, Gustavo Adolfo, uno degli esempi pi famosi di monarchia assoluta del 600.

Ottiene numerose vittorie grazie ad un esercito reso efficiente da alcune innovazioni: 1) Artiglieria leggera, cannoni pi maneggevoli. 2) Cavalleria addestrata per le cariche con la sciabola e fucilieri con moschetto leggero e tiro di precisione. 3) Creazione di un esercito professionale stabile e non mercenario, cosa pi importante Tuttavia, per un caso fortuito, cio la morte in battaglia dello stesso Gustavo, limperatore riesce a ottenere la vittoria sulla Svezia, e la fase si conclude con la Pace di Praga del 1635. La Svezia rimane debole, in quanto al posto di Gustavo subentra la figlia Cristina di nove anni, che diventer una grande protettrice di filosofi, poeti e letterati. Fu oltretutto una protettrice dellArcadia e presso la sua corte mor Cartesio. FASE FRANCESE Il cardinale Richelieu decide di intervenire contro limpero. E un paradosso, perch si tratta di un cattolico che interviene contro un altro cattolico a favore dei protestanti. Ci significa che le ragioni politiche prevalgono su quelle religiose. Richelieu interviene anche contro la Spagna, gi in crisi, che verr ancor di pi abbattuta a causa dello sforzo militare eccessivo che deve sostenere. Aumentano, inoltre, le spinte indipendentistiche delle province spagnole, in particolare della Catalogna e del Portogallo, che diventa indipendente nel 1640 (era stato inglobato da Filippo II). La battaglia conclusiva di questa fase avviene nel 1643, a Rocroi: la Francia vince contro la Germania. A questo punto abbiamo la Pace di Westfalia nel 1648, che viene firmata dal successore Ferdinando III. Ha delle conseguenze fondamentali per la storia successiva: 1.Il definitivo crollo del progetto politico e religioso dellimperatore di estendere la sua egemonia cattolica su tutti i cristiani dEuropa. 2. Fine delle guerre di religione con la sconfitta del progetto di sottometter ei protestanti. Il paradosso che la guerra stata inutile, perch si ritorna al principio della Pace di Augusta, del 1555: cuius regio, eius religio. 3. Dissoluzione del potere imperiale e divisione della Germania in una miriade di staterelli. Gli Asburgo governano solo su Austria, Boemia e Ungheria. Dovremo aspettare il 1871 quando il grande statista Bismarck riunificher la Germani formando il cosiddetto Secondo Reich, per distinguerlo dal Primo, cio il Sacro Romano Impero, e dal Terzo, quello costituito da Hitler. 4. Le conseguenze della Pace di Westfalia sono durature. La Francia acquista un potere che manterr fino al 1871 quando verr sconfitta da Bismarck. N.B.: La guerra non finita con Westfalia, ma prosegue tra Spagna e Francia sino al 1659 con la Pace dei Pirenei. 5. Conseguenza economica. La devastazione dellEuropa, il danno alle finanze degli Stati in guerra, la diffusione delle epidemie, favorita dal movimento degli eserciti e dalle fughe delle popolazioni dalle campagne alle citt, dove lassembramento favorisce il diffondersi delle infezioni, anche con la comparsa di nuove malattie, come la sifilide. Tutto questo pone la Guerra dei TrentAnni fra le cause della crisi del 600, ma aggrava i sintomi di una crisi gi iniziata precedentemente.

8.2 La Spagna di Olivares


La guerra dei 30 anni trasform anche le altre potenze: Spagna e la Francia In Spagna Gli alti costi della politica imperiale nel corso della Guerra dei Trentanni costrinsero Filippo a dichiarare di nuovo bancarotta e ad imporre nuove tasse. Anche dopo la morte di Filippo II e la successione al trono di Filippo III avvennero cambiamenti importanti, dovuti soprattutto alle crisi finanziare e politiche. 1598 il nuovo re introdusse una figura nuova (primo ministro) un favorito del sovrano che gestiva le questioni di governo (Posizione di potere superiore a tutte altre cariche).

Purtroppo questo primo tentativo di risaldare leconomia fall. Il duca di lemma promosse amici e parenti lasciando il paese alla completa immobilit. Anzi, linflazione raddoppi, esaurimento delle miniere e difficolt di trovare manodopera. Lopposizione delle fazioni interne fecero cadere il duca di lemma. Filippo IV (1621-1665) scelse come primo ministro il Conte di Olivares Riformatore deciso di dare alla Spagna un nuovo aspetto attraverso una politica estera aggressiva. Restaurazione dellegemonia Spagnola sullEuropa (intervento in guerra a fianco della coalizione cattolica) Le sue ordinanze avrebbero dovuto ridurre gli sprechi e ristabilire lordine economico ma i risultati furono pi nulli che altro: La corona impose nuove tasse sequestrando anche le rendite del debito pubblico. Cerc di condizionare a favore della corona i governi autonomi della catalogna e del Portogallo. Il suo tentativo di peraquazione fiscale (uguale distribuzione dellimposte) e di ununiformazione giuridica furono fallimentari e suscitarono dissenso. I suoi grandiosi progetti fallirono a causa delle resistenze interne delle province che avevano goduto di un certa autonomia. 1640 Le tensioni politiche dovute alle nuove riforme provocarono rivolte in Catalogna e Portogallo, che si proclamarono indipendenti, seguite poi nel 1647 dalle province italiane. Solo il Portogallo riusc a rimanere indipendente, mentre le altre province fallirono il loro progetto separatista.

8.3 La Francia di Richelieu e la rivolta dei privilegiati


Intorno al 1600 Enrico IV cerc di risollevare le condizioni del paese: stremato da 40 anni di guerre civili. Ridusse la taglia sullimposta fondiaria, che soprattutto il terzo stato era costretto a pagare. Introdusse la paulette (tassa ereditaria gli uffici pubblici) Creazione della nobilt di toga. Una riforma che aveva come obiettivo la promozione sociale. Dopo la morte di Enrico IV (1610) e lascesa al trono di Luigi XIII ci fu un cambiamento. Anche egli si rivolse alla figura del ministro, il cardinale de Rechelieu. Avviarono un processo di consolidamento dellapparato burocratico dello stato attraverso la vendita delle cariche pubbliche e rafforzamento del potere della corona. Limposizione di nuove tasse, dovute alla partecipazione diretta nella guerra dei 30 anni (vino, sale) scaten nel 1635-37 una guerra contadina, duramente repressa. Anche quando mor il re Luigi XIII e ascese al trono Luigi XIV (5 anni), il nuovo ministro Mazzarino si trov ad affrontare una nuova guerra civile. La pace di westfalia port s alla vittoria la Francia ma linasprimento fiscale che Mazzarino sottopose il popolo francese provoc la rivolta della fronda

Le rivoluzioni Inglesi
9.1 Inghilterra dopo la morte di Elisabetta
Elisabetta I mor nel 1603 senza eredi diretti, lasciando il trono inglese a Giacomo I Stuart, Re di Scozia (1603-1625) il quale unific le due corone.

Il Re, essendo estraneo allInghilterra, per estendere il proprio consenso tra i sudditi e i nobili concesse titoli onorifici Le Conseguenze furono molto negative perch pi che trovare consensi alien le simpatie della nobilt dellantico lignaggio, suscitando gelosie e risentimenti. Le innumerevoli spese di corte incisero sulle finanze pubbliche e sul mantenimento dellesercito Capitarono casi di forte clientelismo per quelli che compravano le cariche, i quali, come il Duca di Buckingam, entravano a far pare della sua corte. Giacomo era protestante ed era convinto della struttura episcopale dellinghilterra, che per lo metteva in conflitto con i puritani e gli scozzesi, che condannavano la liturgia e le gerarchie anglicane simili a quelle di Roma.

9.3 Carlo I e il parlamento


Il malcontento si acu con lascesa di Carlo I Stuart 1625 sal al trono il figlio Carlo, sposato con una principessa cattolica, simpatizzante di forme pi moderate di anglicanesimo, ci suscit agli occhi corte sospetti di criptocattolicesimo Il contrasto pi forte si manifest nel 1628 tra Carlo I e i puritani della Camera dei Comuni: Il re si vide presentare una petizione di diritto che condannava gli arresti illegali di alcuni parlamentari, che si rifiutarono di pagare un prestito. Egli accett la petizione ma non miglior i suoi rapporti con il parlamento (non lo convoc per 11 anni) tuttavia continuava ad attorniarsi di persone sospette di cattolicesimo e di armaniesimo. Chiesa dinghilterra sempre pi vicina a quella cattolica (cerimonie liturgiche, disposizione degli altari. Decisione di non convocare il parlamento (meno entrare statali) lo costrinse a cercare fondi in varie maniere. Ripristino dellantiche tasse cadute in disuso Vendita di licenze che permettevano di esercitare attivit in condizioni di monopolio. Nel 1634 il re mise in atto Ship Money la tassa per la riscossione di denaro da destinare alla flotta da guerra Ma il continuo aumento ed inserimento di tasse contribu ad accrescere il malcontento di molti proprietari terrieri ma soprattutto crebbe una grande ostilit alla camera dei comuni. Scozia sfiduciata dal re perch non partecipava ai benefici commerciali che lInghilterra stava ottenendo. La goccia che fece traboccare lacqua dal vaso fu lobbligo da parte del re di uniformare la dottrina anglicana anche in Scozia. La scozia si rivolt e minacci la secessione. Carlo I di fronte a tali minacce convoc dopo 11 anni la camera dei comuni, in modo tale da ricevere finanziamenti straordinari. 1640 parlamento corto perch dopo 3 settimane si risciolse per colpa del re perch non volle scendere a patti. 1660 la scozia varc i confini e travolse il suolo inglese minacciando dinvadere il paese se non venissero ritirate le misure religiose. Di conseguenza il re fu costretto a riconvocare il parlamento (Lungo parlamento), allinterno del quale si era aggregato un forte fronte di opposizione contro la politica del sovrano. Intanto la situazione commerciale era al tracollo e il malcontento popolare si aggrav manifestando contro il re.

Con le forti simpatie popolari il parlamento di agire contro linvasione scozzese, chiedendo delle rivendicazioni Abolizione della Ship Money Convocazione ogni 3 anni della camera Scelta del parlamento dei ministri regi Ad aggravare ancora di pi la situazione fu lo scoppio in Irlanda, che fece crescere i timori di un complotto papista. Un tentativo di colpo di stato da parte di Carlo I, che entr in parlamento per arrestare i 5 membri pi ostili alla sua politica fall.. ma provoc lo scoppio della guerra civile.

9.3 La guerra civile


I parlamentari alleatisi con gli scozzesi inflissero una disastrosa sconfitta al Re nel 1645 nella battaglia Naseby, dove ebbe un ruolo fondamentale Oliver Cromwell. Il fronte dei vincitori era comunque attraversato da divisioni religiose politiche e religiose. Gli indipendenti favorevoli alla tolleranza religiosa (minoranza del parlamento) forti oppositori al Re Presbiteriani maggioranza del parlamento, favorevoli allortodossia religiosa, propensi al negoziare con il re. Livellatori acquisirono simpatie tra gli ufficiali. Costoro erano piccoli proprietari, il ceto medio, il cui programma politico prevedeva la tolleranza religiosa, diritto di voto esteso a tutti i maschi e democratizzazione dellintera organizzazione sociale. Tuttavia La sconfitta del re non lo ferm dalla fuga. Egli cerc di accordarsi con gli scozzesi. Scoppio della seconda fase della guerra civile(divisioni tra ribelli non finirono) Quando il re fu di nuovo sconfitto le truppe irruppero nella camera dei comuni e arrestarono 40 del presbiterio che volevano fare delle trattative con il re Camera ridotta a 50 membri. Il parlamento si dichiar supremo potere della nazione. Processo al re e lo condann a morte nel 1649. Abolizione della camera dei lord proclamazione del commonwealth (repubblica)

9.4 Protettorato di Cromwell


Cromwell Dopo aver stabilito lordine in Inghilterra (pace con la scozia) e aver represso la rivolta irlandese cerc di dedicare le sue energie contro lolanda. 1651 Eman un atto di navigazione che vietava lapprodo nei porti inglesi di navi non inglesi e merci di altre provenienze: Fu un netto attacco allolanda, poich specializzata nel ruolo dintermediario commerciale dei paesi del baltico. Alleanza con la Francia per la conquista di colonie spagnole. Gli anni di politica estera trasformarono lInghilterra repubblicana in una potenza marittima di primo ordine 1653 cromwell Lord protettore della repubblica sul fronte interno comunque la situazione rimase instabile (rivendicazioni tra repubblicani e realisti) Cromwell impose una dittatura militare, che per dopo la sua morte risult instabile e fu rovesciata. Nel 1660, con lapprovazione del parlamento, fu restaurata la dinastia degli Stuart con lascesa di Carlo II

9.5 Le interpretazioni della Rivoluzione Inglese

9.6 La restaurazione Stuart la Gloriosa Rivoluzione


Il re Carlo II Stuart ritorn ad essere lunica incarnazione legittima del potere politico e la costituzione si limitava a regolare le sue responsabilit e a svolgere le proprie funzioni per non correre il rischio che labuso del potere del re diventasse agli occhi della popolazione una forma di tirrania. Comunque a parte la legittimazione che il re acquist nel paese, egli cerc tuttavia di mostrarsi tollerante in materia di religione, cercando di diffondere la libert di coscienza. Per il parlamento timoroso di ritrovarsi di nuovo delle correnti cattoliche di mezzo attu una serie di leggi che vietassero lentrata di tutti i non anglicani nelle cariche pubbliche. La chiesa anglicana fu ristabilita come principale baluardo dellordine sociale della pace sociale.

Il timore per i parlamentari di cripto cattolicesimo si acu nel 1672, quando linghilterra si un alla Francia di Luigi XIV contro lOlanda. (Francia cattolica) Conseguenze I parlamentari riuscirono ad emanare il test act : per le cariche pubbliche rivestire il ruolo di difensori della chiesa Anglicana. Il clima di sospetti e congiure divise il parlamento in 2 sulla successione al trono del re perch il fratello Giacomo era cattolico ed candidato alla successione. 1) Whigs oppositori alla successione 2) Tories Favorevoli. 1685 attraverso delle manipolazioni dellelezioni giacomo sal al trono e con una serie di provvedimenti annull il test act e concesse libert di culto a tutti i non conformisti Dichiarazione dindulgenza. Gli oppositori del parlamento (Wighs) chiesero aiuto a Guglielmo DOrange (marito della figlia di giacomo) dintervenire al pi presto. Guglielmo DOrange sbarc in Inghilterra prendendo la corona dinghilterra. 1689-1702 si attu una gloriosa rivoluzione con lascesa al potere dinghilterra di Guglielmo il quale accett un atto promosso dai parlamentari, nel quale si concedeva libert di parola e si limitava i poteri del Re.

10 il disagio dellabbondanza: Olanda del 600


10.1 La repubblica delle Province Unite.
Dal 1581 le province Settentrionali dei Paesi Bassi si dichiararono indipendenti dalla sovranit di Filippo II di Spagna.

Il nuovo stato ebbe unorganizzazione poco strutturata e le regioni mantennero le tradizioni di autogoverno che cerano gia in precedenza. Il potere veniva esercitato direttamente dagli Stati Generali: le 7 Province ribelli (Olanda, Zelanda, Frisia etc..) che facevano da portavoce ai governi locali. Tuttavia lOlanda esercitava una certa egemonia politica e culturale Molti funzionari olandesi svolgevano importanti mansioni di governo a livello centrale e potevano dare ordini alle 7 province. Primi anni della Repubblica furono caratterizzati da scontri e rivalit Allinterno delle 7 province si cre un divisione di pensiero religioso Pacifisti convivenza tra religioni diverse e separazione del potere secolare con quello laico. Bellicisti: desiderosi di avere rigide regole dottrinarie e unione del potere secolare con quello temporale. Anni segnati da scontri tra 2 principali cariche di stato StadHouser(partito militare) favorevoli al proseguimento della guerra contro la Spagna per liberare i paesi bassi meridionali come Maurizio DOrange (Guglielmo) Granpensionario(partito degli stati) che avrebbero voluto una politica di pacifismo, difatti nel 1609 port una tregua della durata di 12 anni. Tale rivalit si rivers anche sul piano religioso che port il paese ad unulteriore spaccatura Granpensionario seguivano le idee arminiane, che sostenevo la capacit delluomo di redimersi col tempo attraverso i propri sforzi. Stadhouser erano gomaristi, sicuri che luomo era gia predestinato. Dopo i lunghi scontri, che portarono allepurazione degli arminiani quando il partito bellicista vinse nel 1621 e rientr in guerra contro la Spagna. Il conflitto si concluse solo nel 1648.

10.2 lo sviluppo delle compagnie commerciali


I paesi bassi diventarono una potenza commerciale marittima, grazie a loro inserimento nellorbita spagnola. Prodotti coloniali da Lisbona, Siviglia e commercio sul mar mediterraneo. Nel 1602 Per non creare troppa concorrenza che era un fattore di disturbo, 10 presidenti delle compagnie commerciali olandesi si fusero nella compagnia unificata dellindie orientali dando vita alla prima compagnia per azioni. Fu cos potente che in oriente gli stati generali gli conferirono il monopolio nel commercio delloceano indiano, Compagnia era uno Stato nello stato terre orientali acquisite non dallo stato ma dalle compagnie. Disponevano una propria flotta Dovevano concedere per una percentuale dei profitti allo stato.

10.3 la crescita del settore finanziario : borsa e banca.


Espansione incoraggiata da adeguate situazioni finanziarie Compagnie di mercanti ebrei ad anversa (nel medioevo) furono cacciati dopo la conquista della spagna, e Amsterdam li accolse, e nella capitale olandese svilupparono una buona conoscenza di pratiche commerciali e una rete di relazioni internazionali. Grazie anche allimmigrazione di protestanti.

Fondazione della borsa nel 1613 scambio di azioni, libert delloperazioni, sicura circolazione dei capitali e sviluppo di una societ mercantile avanzata. Conoscenze tecniche de reti di relazioni degli immigrati favorirono leconomia di Amsterdam Per regolare il funzionamento dellattivit finanziarie si costitu la prima banca pubblica nel 1609, dove si poteva depositare e prelevare liberamente i soldi. Modello esportato dalle citt tedesche.

10.4 la crescita della ricchezza e i nuovi consumi


Crescita anche dellattivit industriali tessile, cantieri navali davano contributo alla ricchezza del paese. Evoluzione dellagricoltura Crescita dei centri urbani, nuove richieste destinate al mercato (pollame, burro, latte) Crescita dellistruzione sviluppo delle scuole: ogni villaggio aveva una sua scuola con un maestro Centro dellindustria tipografica nella quale si poteva pubblicare anche le opere che nel resto deuropa erano censurate. Clima cosmopolita: met 600 tolleranza religiosa diffusione di idee nuove. Anche le donne potevano aver una forma di riscatto sociale attraverso lerudizione Anna Maria Van Schurman entr in corrispondenza con i grandi intellettuali dellepoca. Lolanda del 600 straordinaria civilt materiale Amsterdam fu la prima citt in europa ad avere un piano regolatore. Regole sulla costruzione di nuovi quartieri. Ordine e pulizia. I cittadini olandesi si preoccuparono molto delligiene.

10.5 la pittura olandese del 600


Olanda completa fioritura artistica oltre a rembrandt altri innumerevoli pittori, incisori contribuirono a fare dellarte figurativa un bene di consumo di massa. Si svilupp un nuovo genere di pittura di paesaggi, nature morte e ritratti dambiente. Strumento di autocelebrazione a livello pubblico Sviluppo del mercato dellarte.

10.6 principio di tolleranza

11 sviluppo delle Scienze


11.1 un epoca di crisi
il 500 fu un periodo di crisi intellettuale condivisa da un gran gruppo di filosofi, letterati e scienziati, i quali cercarono di trovare nuove chiavi per interpretare il mondo e il rapporto tra uomo e dio. Un desiderio di abbracciare nuove idee. Ritorno al cristianesimo degli apostoli, nuova filosofia che sostituisse laristotelismo.

Predicata con grande originalit da giordano bruno, il quale riprendendo la teoria Copernicana (eliocentrica) aggiunse che luniverso era infinito e non bisognava fermarsi di fronte allapparenze. Per non rinunciare alle sue idee fu condannato al rogo e mor bruciato vivo. Anche Galileo galilei (1564-1642) era convinto che la scienza moderna avrebbe stravolto gli antichi pregiudizi della tradizione.

11.2 la rivoluzione scientifica


I Calcoli di copernico suscitarono un vivo interesse a filosofi e Scienziati, che molti dei quali sperimentarono le sue teorie, riuscendo a trovare conferme. Le teorie di copernico misero in discussione la filosofia aristotelica Il valore dellesperienza dei sensi (il sole ruotava intorno alla terra) Terra pesante e al centro delluniverso Mise in dubbio la diversit tra terra e corpi celesti (esseri perfetti con leggi fisiche diverse rispetto a quelle della terra) Teoria copernicana difficile da conciliare con la tradizione, ma i suoi calcoli si dimostrarono esatti e dalle sue teorie emersero nuove scoperte. Keplero nel 1600 scopri che i pianeti orbitano in maniera ellittica. Galilei dimostr limperfezione dei corpi celesti (macchie solari)

11.3 la scienza sperimentale


Galilei adott un metodo dindagine diverso dal passato, attraverso strumenti nuovi che a quellepoca erano ancora in fase sperimentale. Per studiare i movimenti degli astri e la composizione dei corpi celesti utilizz il cannocchiale, costruito per la prima volta in olanda e lo punt verso il cielo. Attraverso questo strumento scopr e montuosit della luna, le macchie solari, i satelliti di giove. Ma la scoperta pi clamorosa che dette conferma alle teorie copernicane, fu la rivoluzione eliocentrica. Insieme a lui un altro scienziato port grandi cambiamenti al pensiero scientifico (Francesco Bacone) il quale attraverso la catalogazione dei fenomeni (confronto tra un fenomeno normale e anormale) si veniva a conoscenza La passione per losservazione scientifica port alla formazione di nuove accademie, dove filosofi, studiosi e appassionati si riunivano per condurre esperimenti, scrivere e catalogare i fenomeni. Tra le pi famose di quellepoca fu laccademia Lincea, fondata a roma nel 1603. Tali accademie per erano limitate e severamente controllate. Chi vi operava allinterno doveva stare attento a non imbattersi nella censura. Molti di questi scienziati si allontanarono dalle universit perch erano basate pi su discorsi retorici che sullanalisi scientifica dei fatti.

11.4 La metafora della macchina

Gia nel rinascimento la matematica acquist una dignit senza precedenti, ma nel 1600 ebbe uno sviluppo ed un approfondimento maggiore, anche grazie alla diffusione dei testi di euclide. La matematica era la disciplina capace di studiare i fenomeni naturali e nel XVII sec le macchine, gli strumenti costruiti dalluomo erano per la maggior parte derivati da conoscenze della natura. Sviluppo del meccanicismo Cartesio le macchine corrispondono alla filosofia degli animali (esseri viventi). Muscoli e nervi funzionavano secondo i meccanismi di azione e reazione delle macchine. Grazie a queste convinzioni si diffuse il modello cartesiano Accettare per vera una cosa dopo averla attentamente analizzata in ogni minima parte.

11.5 i progressi della medicina


Cartesio esercit influenza a molti scienziati che abbracciarono il nuovo metodo scientifico, soprattutto i fisiologi e i medici.

11.6 il problema della censura


Da considerare comunque che labbandono della fisica aristotelica non fu immediato ma fu lento perch il prestigio degli antichi era ancora molto grande e molti intellettuali continuavano a difenderlo. Ma soprattutto cera il problema della Censura La chiesa cattolica e protestante irrigidirono le proprie dottrine ed ogni allontanamento dalla tradizione diventava sempre pi difficile. Inizialmente la chiesa toller le osservazioni scientifiche che si limitavano a fare semplici calcoli senza avanzare nessuna teoria generale. Ma dopo aver estirpato leresia generale (caccia alle streghe) nel paese, la chiesa punt anche su discipline che non avevano un collegamento stretto con la religione. (Conformismo culturale). Galileo dovette rinnegare le proprie tesi Altri abbandonarono il proprio paese Altri dedicavano opere a grandi personaggi (sovrani) per mettersi a riparo da eventuali censure. Allo stesso tempo sovrani e addirittura papi favorirono la creazione di accademie artistiche e scientifiche. (il gusto per il nuovo, linaudito) Diffusione del mecenatismo anche per la scienza, uno strumento di governo col quale i sovrani facevano a gara per strapparsi il personaggio pi importante. (Vantaggi pratici, sviluppo delle tecniche).

11.7 Il perfezionamento del metodo matematico


Le nuove scoperte scientifiche dovevano essere condivise e lo studio delle filosofie naturali aveva bisogno di un metodo che garantisse lassoluta attendibilit degli esperimenti. Newton dette una direzione al metodo scientifico pubblicando i principi matematici di filosofia naturale: 1687, con il quale riduceva i fenomeni fisici in dati misurabili e tale studio del movimento e delle sue forze doveva essere analizzato con metodi matematici.

12 LEuropa nellet di Luigi XIV


12.1 LAssolutismo di Luigi XIV
La Francia di Luigi XIV (1661-1715) non fu un periodo di benessere (Francia colpita da molte carestie) ne di pace (si scontr con quasi tutte le potenze di europa) ma di GLORIA (gesta militari e rafforzamento della monarchia.) Luigi XIV prese a tutti gli effetti il potere nel 1661 dopo la morte di Mazzarino, consigliere della regina madre Anna DAustria. (Dopo la morte di Luigi XIII il figlio sal al trono a 5 anni e non pot prendere il potere perch era piccolo). Luigi riusc a consolidare legemonia continentale della Francia su gli altri territori Lingua francese ufficiale sia scritta che parlata. Accentramento politico: fin lepoca dei grandi ministri che guidarono la monarchia per 40 anni. Il re accentr sulle sue mani tutte le questioni di Stato. Le decisioni di governo vennero affidate al Consiglio supremo, composto da 3 ministri (esteri, guerra e finanze che fu anche il pi importante perch estendeva la propria giurisdizione a tutti gli aspetti delle politica interna. Mentre laccentramento amministrativo si realizz attraverso gli Intendenti (origine borghese) Amministrazione centralizzata dello Stato: i governatori delle province videro ridotta la loro potenza e diminuita la loro carica a 3 anni. Anche i parlamentari erano limitati a consultare e consigliare qualche iniziativa legislativa proposta dal Re. 1682 Costituzione di una nuova Reggia: Versailes, distante da Parigi Obbligo imposto allaristocrazia di risiedere nella nuova corte sanc un nuovo tipo di potere, asservimento nei confronti del Re. Generazione delletichetta rappresentazione simbolica della nuova gerarchia di potere. Ulteriore distanza del re dallaristocrazia: il re divent primo tra pari. Lesercizio del potere fu accompagnato da accurate ricerche che potessero accrescere il prestigio del regno. Scelta del nome Re Sole Potenziamento dellaccademie scientifiche, artistiche e letterarie. Mecenatismo strumento di governo. Cultura ufficiale celebrativa (i dissidenti e i contrari furono repressi, ogni scritto o opera che non era conforme veniva censurata).

12.2 La persecuzione delle minoranze religiose


Per una esigenza duniformit, il nuovo Regno francese perseguit tutte le minoranze religiose, in particolare GLI UGONOTTI E I GIANSENISTI. Questultimi furono un movimento di dissidenza cattolica rigoroso e severo (italia, germania, paesi bassi) che riprendeva le posizioni di SantAgostino. Intransigenti per ogni forma di compromesso, vendita dindulgenze e contrari a qualsiasi modifica della morale a seconda dei casi.

Avevano il loro principale centro presso i monasteri di Port-Royal, che faceva continuamente proseliti, soprattutto tra nobili di toga. Il centro divent una sorta di radicale alternativa al sistema di corte e alle pratiche religiose ufficiali. Accentuazione dello Stato al potere ecclesiastico e autonomia da Roma (gallicanesimo) Rievocando la vecchia popolazione francese che si oppose al dominio romano. La persecuzione degli ugonotti avvenne perch il re voleva riportare il paese allunit perch il re desiderava apparire agli occhi del mondo cattolico come il campione della cristianit. Compensi in denaro per la conversione degli ugonotti 1685 revoca delleditto di Nantes del 1598 espulsione dei pastori protestanti: lasciarono il paese per rifugiarsi in svizzera, Germania, Inghilterra Erano uomini di cultura, artigiani (ugonotti) portarono allestero le loro abilit soprattutto le tecniche nel campo tessile : berlino sviluppo dellattivit manifatturiere. Conseguenza la Francia perse in termini di capitali e risorse umane. Ma fu un trionfo del potere monarchico, che riusc a non far scoppiare guerre civili. La sola reazione armata dovuta alla revoca delleditto di Nantes si espresse pi tardi nerl 1702 per motivi fiscali e la repressione degli ugonotti.

12.3 mecenatismo e politica estera francese


Lo stato intervenne su molti settori delleconomia, soprattutto sulle attivit mercantili, ispirata da colbert, che dette via al mercantilismo controllo sul mercato internazionale. Economia praticata in molti stati (favorevole allesportazione ma penalizzava limportazioni) Creazione di compagnie commerciali e colonie in africa e in india. Netto contrasto con lOlanda, che non riusc a superare. Non riusc ad esportare la produzione manifatturiera. Ma la moda del lusso e del costume influenz tutta europa. Rafforzamento dellesercito (amministrazione centralizzata) 200.000 soldati al servizio permanente. Offri la possibilit di arruolarsi anche agli uomini di origine borghese. Dot i soldati di divise e strumenti nuovi (fucili con baionette). Grande opera del marchese Vauban, ingegnere e stratega militare, costru un sistema di piazzeforti e difesa del paese. Questo potenziamento fu posto al servizio di una politica espansionistica per sottrarre territori alla spagna e allimpero germanico (nord orientali) Luigi XIV nel 1667 diede inizio ad operazioni militari (guerra di devoluzione) Prima di sposare il sovrano francese, Maria Teresa, figlia di Filippo IV di Spagna, aveva rinunciato ai suoi diritti sui domini spagnoli in cambio della concessione di una ricca dote, che per non fu mai pagata. Come risarcimento, Luigi XIV pretese la Franca Contea e i Paesi Bassi spagnoli, basando la richiesta su una legge ereditaria del ducato di Brabante, che prevedeva il trasferimento ('devoluzione') di propriet ai figli nati dal primo matrimonio. L'erede legittima dei territori richiesti dalla Francia sarebbe stata quindi Maria Teresa, e non il fratellastro, il futuro Carlo II di Spagna. Nel 1667 le armate francesi invasero i territori spagnoli dei Paesi Bassi e, agli inizi del 1668, la Franca Contea. La Spagna non oppose resistenza, ma le Province Unite (la federazione di stati indipendenti dei Paesi Bassi), alleatesi con Inghilterra e Svezia, costrinsero Luigi XIV a firmare la pace di Aquisgrana (2 maggio 1668), in base alla quale la Franca Contea e alcune citt olandesi

furono restituite alla Spagna, e solo una piccola parte dei Paesi Bassi spagnoli fu riconosciuta alla Francia. Impegnativa e pi importante fu la guerra contro le Province unite. 1672/1678 Olanda uscita vittoriosa contro lInghilterra atto di navigazione grazie allenergia del Gran pensionarlo lolanda Witt. Che destituirono dalla carica Orange. Prima fase Francia alleata con lInghilterra gli olandesi furono messi in difficolt ma successivamente riuscirono gli olandesi a vincere. Cause risveglio patriottico antifrancese e ritorno al potere degli Orange (Guglielmo II) che oltre a coalizzare un gruppo di stati antifrancese coinvolsero a Spagna e lInghilterra. Guerra si concluse nel 1878 pace di nirega vittoria su entrambi fronti a danno della Spagna. Olanda: paesi intatti e abolizione della tariffa protezionistica di colbert Francia : francia contea dei paesi bassi spagnoli. Ulteriori annessioni francesi Guerre di dominazione spagnola alsazia e lorenza 1681 la citt imperiale Strasburgo tuttavia con lascesa al trono dInghilterra di Guglielmo DOrange la Francia si trov nuovi avversari.

12.4 la guerra di successione Spagnola e il nuovo assetto italiano.


Guerra della lega daugusta: alleanza tra le varie potenze per arginare le continue minacce francesi. Un conflitto ancor pi vasto scoppi per la successione spagnola. Laccettazione della corona di spagna da parte di Filippo dangi, nipote di Luigi XIV (che con una clausola doveva mantenere la separazione dei due regni.) Scaten una guerra che oppose francia, olanda, spagna e impero asburgico. Dur per ben tredici anni (il re cominci gia ad occupare i territori spagnoli come la lombardia e pesi bassi.) Cos l'imperatore Leopoldo I, l'Inghilterra e le Province unite si coalizzarono (Grande alleanza dell'Aia) e nel maggio 1702 dichiararono guerra a Francia e Spagna, appoggiate dalla Baviera e, solo in un primo momento, dal Portogallo e dal duca di Savoia La guerra di successione spagnola non ebbe grossi risultati fino al 1711 Dopo alcuni successi iniziali, le truppe francesi subirono pesanti disfatte e Luigi XIV cerc di intavolare trattative di pace; ma le condizioni troppo pesanti imposte dagli avversari lo indussero a continuare la guerra. Tuttavia, dopo che in Inghilterra ebbero preso il potere i tories, contrari alla guerra, quando al trono imperiale, nel 1711, sal l'arciduca Carlo, pretendente al trono spagnolo, il ben pi grave pericolo dell'unione della corona imperiale a quella di Spagna capovolse le motivazioni dei contendenti inducendoli alla pace di Utrecht (11 aprile 1713). Solamente l'imperatore continu la guerra ma, sconfitto dai francesi, tratt la pace di Rastatt (1714). Si vide riconosciuta la corona spagnola a Filippo V a patto che le 2 dinastie rimangano separate. Lassetto dei domini spagnoli cambi totalmente. LItalia cambi totalmente: Asburgo ottennero Lombardia e Mantova, il regno di Napoli. Costituzione dello stato sabaudo: i savoia dopo secoli di sudditanza francese acquistarono dei territori (piccola potenza italiana) acquisizione della Sicilia.

12.5 formazione della Prussia e il problema del baltico.

In Germania abbiamo lascesa della Prussia (evento simile al regno sabaudo) il cui nucleo originario era costituito dalla marca del Brandeburgo alla famiglia sveva. Nel 1415 e nel 1618 era entrata a far parte dei domini dellelettore di brandeburgo. Famiglia hohenzollern ma la frammentariet territoriale e la distanza la rendevano separata , tanto che rimaneva un feudo del regno di Polonia e i regolamenti istituzioni compromettevano la sua uniformit Larrivo di Guglielmo il grande elettore (1640.88) si arriv ad una uniformazione. Formazione di un esercito permanente Opera di organizzazione dello stato assoluto. Sconfisse i privilegi della nobilt locale attraverso un efficace sistema fiscale Riusc a creare una burocrazia capace di piegare la nobilt e i servizi dello stato Gli hohenziollern erano calvinisti e accolsero tramite federico Guglielmo gli ugonotti, profughi, i quali attraverso le loro attivit manifatturiere trasformarono berlino capitale. Il grande elettore sinser nel conflitto tra svevi Danimarca e polonia per la supremazia sul baltico. Ottenendo la fine della dipendenza feudale della Russia dalla Polonia. 1700 il figlio federico II diventer re di prussica ed ebbe un esercito rafforzato. Con la guerra del nord la Svezia acquis il controllo sul baltico e dei commerci che da l si dirigevano in Europa. Alla fine del secolo si afferm il potere assoluto del sovrano ma la II guerra del nord (Danimarca Polonia e Russia) segn il ridimensionamento della sua potenza, cedendo alla russia il mare interno.

12.6 La Russia di Pietro il grande


Paese monarchico con a capo lo zar (sale al trono per via dinastica) Nella met del 1600 con il regno di Alessio si attuarono codici ce irrigidirono il paese. Codice del 1649: divisione della societ in 3 ceti fondamentali 1 nobilt uomini di servizio uomini del borgo uomini di distretto i servi videro peggiorare le loro condizioni, che divennero sempre pi simili agli schiavi. Il codice pose anche delle regole vincolanti (mercanti dovevano esercitare la loro attivit in un preciso territorio). Gia negli anni 50 si manifestarono malcontenti da parte dei contadini e dei mercanti ma non furono una vera e propria minaccia. Quando si ribellarono nel 600 e 700 i cosacchi guidata da Stenza Razin con il disegno liberare il popolo dalla servit e dai soprusi ma le rivolte furono represse da altri cosacchi. Scisma anche nella chiesa cattolica tra vecchi credenti e i fedeli alla chiesa ufficiale. Dalla fine del 600 con il regno di Pietro il grande, influenzato dal contatto con loccidente la russia divent un governo assoluto e autocratico, con lobiettivo di combattere con i paesi pi progrediti. Cambiamento della cultura, della moda.. ricerca del nuovo. Rinnovamento anche sul piano militare (dopo la perdita di migliaia di soldati nella guerra del nord I Reclutamento militare di tutti i ceti. Cerc di costituire un esercito con unorganizzazione nazionale e non territoriale. Grande organizzazione ed addestramento 1709 (II GUERRA DEL NORD) riusc a battere la Svezia obiettivo principale espansione del baltico. Fondazione nel 1703 di Pietroburgo (estremit del golfo di filandia).

Lo stato potenzi leconomia attraverso il mercantilismo. Promosse il rinnovamento delleducazione. Promosse scuole militari e di navigazione, dette una preparazione matematica e scientifica. Non riusc ad organizzare la sua successione.

13 Europa e il mondo
Legemonia europea e la sua importanza nel mondo dovuta ad una serie di fattori Sistema economico fondato sullindustria Autonomia e capacit diniziativa Liberi comuni, liberi mercanti e artigiani Tutela dei diritti di proprietrisparmio e investimenti. Mercato liberobanche e compagnie commerciali Sviluppo tecnologico: diversit e superiorit Gli imperi asiatici erano troppo chiusi e ostili.

13.2 La crisi dellimpero ottomano e lEuropa.


La decadenza dellimpero fu molto lenta e complessa, ma possibile dare una data 1566 Fu il periodo in cui il sultano cominci ad allontanarsi dallesercizio del potere, affidando i maggiori compiti di governo al Gran visir (tipo ministro) Ma non avevano carisma ne prestigio morale. Ci port ad una maggiore difficolt da parte del governo di controllare le province, soprattutto quelle da poco acquisite. Indebolimento centrale dovuto anche a crisi amministrative. Per quanto riguarda le attivit economiche limpero continu a mostrare una certa vitalit Nella seconda met del 600 furono tentate alcune riforme e vi fu una ripresa dellespansionismo che port ad un periodo di guerre destinato a protrarsi fino a fine 700. Aprendo pi fronti in un unico momento : Venezia, Polonia e Austria). E le sconfitte che sub in Europa determinarono la crisi del sistema militare. Unorganizzazione istituzionale tentata allinizio del 700 cerc di aprirsi di fronte alla cultura occidentale. Riforma esercito e marina. Ma tale tendenza provoc una violenta rivolta da parte dei Giannizzeri(Associazione di mercanti che svolgevano anche il ruolo di polizia) che vedevano messi in pericolo i loro privilegi.

13.3 Lindia Moghul


Tra il XV e il XVII sec India, Cina e Giappone subirono importanti trasformazioni politiche. Nel 1526 gli afgani invasero lIndia dando vita allimpero Moghul, con una struttura sociale di tipo feudale. Convivenza fra cultura islamica e quella ind fu molto difficile. Disgregazione dellimpero e formazione di stati regionali Ind in continua ostilit tra loro. 13.4 La cina dei qing Nel XIV si afferm in Cina la dinastia nazionale Ming. A met del 600 lultima invasione di nomadi provenienti dalla Manciuria dette inizio al periodo della dinastia Qing. Dopo un periodo repressivo anche i mancasi furono assorbiti dalla cultura e dalla civilt cinese soprattutto sulle forme di governo.

Sviluppo demografico Prosperit nelle campagne Mancanza di una formazione di un ceto mercantile ostacolata dalle regole del confucianesimo Cina paese autosufficiente e commercio era pi usato per lesportazione. 13.6 Gli Europei in Asia Fino al XIV il vero dominio coloniale erano le filippine da parte degli spagnoli. La presenza delleuropa in oriente era solo per motivi commerciali Nel corso del XVII-XVIII loceano indiano si vide contendere legemonia commerciale. Prima i portoghesi, poi gli olandesi e infine gli inglesi (contro la Francia). La compagnia unificata delle Indie orientali a met 600 soppiant il potere commerciale ai portoghesi, controllando per mezzo secolo il traffico delle spezie. (Arcipelago indonesiano) In luoghi come lIndonesia gli agenti della compagnia olandese agivano come rappresentanti dello stato Olandese e potevano armare un esercito, stipulare contratti. Spesso ricorrevano alla violenza per scoraggiare rivali europei. Solo verso la fine del XVII sec la compagnia inglese (compagnia delle indie) di fronte allinstabilit dellimpero Moghul cerc di difendere i propri profitti e interessi con le armi. Sintromise nella politica interna dellIndia per conquistare lascesa commerciale della Francia. Nel 1665 riusc ad occupare Bombay. Gli inglesi importavano dalloriente t, caff ma soprattutto tessuti (sete e cotoni). Nel corso del XVIII sec la compagnia inglese divent pi potente di quella olandese e dovette fronteggiare contro la compagnia francese. Vinse lInghilterra: lo scontro tra le due potenze dur pi di 20 anni Guerra di successione austriaca Guerra dei 7 anni. Il dominio dellindia si trasformato da controllo commerciale a possedimento coloniale. 13.7 LAmerica spagnola e portoghese Primi a giungere in america furono gli spagnoli e anche i primi a consolidare il proprio impero coloniale. Essi conquistarono territori come il Messico, Per, California, nei quali cerano ampie risorse minerarie. Le colonie spagnole erano comandate dal Vicer, insieme a dei tribunali superiori, dotati di compiti amministrativi. (audiencias). Tutti i funzionari provenivano dalla madre patria, ai quali era vietato mescolarsi con i creoli (spagnoli nati in america) in modo da non creare collusioni dinteressi con gli spagnoli nati in america. Per il Portogallo fu tarda lorganizzazione amministrativa del suo paese. Il modello era simile a quello spagnolo anche perch fra il 1580 e il 1640 le 2 monarchie si unirono. A seguito del calo di traffici del Portogallo con loriente fu data molta pi importanza al brasile, che a differenza della Spagna, concesse molta pi autonomia e fu meno rigido il monopolio commerciale della madre patria Il brasile divent sempre pi dinamico e ricco. Vittoria contro gli olandesi (1630-1654) che avevano varcato i territori oltre la linea di tordesillas Alla fine del XVIII il brasile si espanse ricoprendo anche i territori spagnoli. I portoghese misero in atto un sistema produttivo basato sulle piantagioni di canapa e zucchero. 13.8 Lo stato cristiano dei gesuiti

Vicenda unica e non pi ripetuta fu la costituzione degli stati missionari Retta e gestita Di gesuiti tra il 1610 e il 1628 nella regione del Paraguay. Si costituirono delle comunit (riduzioni) nelle quali vivevano gli indios (i nativi). Fondate sul principio delleguaglianza sociale e della comunit dei beni, nel tentativo di creare un luogo in cui i principi del vangelo fossero seguiti. Grandioso esperimento culturale e sociale: non solo convertire ma insegnare lavori agricoli. I gesuiti vollero tener ogni contatto con la civilt europea, ci suscit ostilit dei coloni europei che vedevano ostacolati i propri metodi dimpiego della manodopera. Quando nel 1750 la spagna cedette al Portogallo i territori del Paraguay, gli indios opposero resistenza (sostenuti dai gesuiti. Riduzioni distrutte. E compagnia di ges soppressa in Portogallo e Spagna. 13.10 Olandesi, Francesi e Inglesi in America. Alle colonie Spagnole era permesso commerciare solo con la madre patria. Ma questo sistema economico chiuso fu attaccato continuamente dalla pirateria e dal contrabbando soprattutto da inglesi, francesi e olandesi, che avevano il loro centro nelle Antille. Questi paesi cercavano di aggirare il monopolio commerciale spagnolo. Nello stesso tempo gli inglesi unificarono i loro possedimenti dellamerica del nord, mentre la Francia fond le sue prime importanti basi in canada. Dopo la guerra Franco-inglese, che riproduceva in America lo scontro in atto in Europa per la successione spagnolal, la francia perse alcuni territori, conservandosi per la luisiana.

14 Guerre ed egemonia nellEuropa del 700


14.1 sistema internazionale e rapporti di forza
Tra 1700 e 1763 conflitto su scala mondiale tra Francia ed Inghilterra per il predominio commerciale, che nel corso del secolo la lotta si trasform in una guerra sui possessi territoriali in america e in india. Sconfitta francese si afferm legemonia inglese. Portogallo: importava prodotti manifatturieri ed esportava il vino in Inghilterra Spagna: concesse lo stretto di Gibilterra (posizione) controllo del mar mediterraneo e atlantico. La guerra del 1714 con la Francia inizi con motivazioni diverse: a differenza delle precedenti guerre (dei 30 anni e di successione) che erano tutte per motivi dinastici, quelle che esplosero nel 700 scoppiarono per motivi geopolitici e per una ricerca delle varie potenze consolidate di espandersi la situazione geopolitica era caratterizzata da un arco di aree forti (nord ovest francia, spagna, Inghilterra, province unite, paesi scandinavi e la nascente russia) e a est sud are deboli (penisola italiana e bassopiano tedesco polacco) in mezzo alle 2 aree deboli cera laustria (nucleo pi potente dellimpero), governata dagli asburgo, che non riusciva ad esercitare il proprio controllo per la lontananza e diversa cultura e per difficolt a tenere aperti 3 fronti (italia, mare del nord e balcani)

14.2 guerre e spartizioni


Gia dopo la guerra di successione spagnola si manifestarono conflitti e le lotte per lacquisizione di nuovi territori la Spagna insoddisfatta degli assetti europei cerc dinvadere la Sicilia sabauda ma lintervento delle potenze europee bloccarono il tentativo dinvasione, cambiando nuovamente lassetto politico dellitalia (sardegna sabauda e Sicilia austriaca) 1733 nuova contesa internazionale legata al problema della successione della Polonia che scaten una guerra durata fino al 1738 tra francesi ed austriaci che si contendevano il dominio attraverso lelezione dei propri parenti. Lintervento anche russo. Pace stipulata nel 1738 a Vienna cambi radicalmente lassetto territoriale della Francia e dellItalia. Ducato di lorena passato alla Francia. Ducato di toscana al duca di Lorena (marito maria teresa daustria) borbone ricevette il regno di Napoli e la Sicilia: laustria ottenne il ducato di parma: savoia ingrandivano con novara e tortora i propri domini. Guerra di successione austriaca che si concluse con la pace di acquisgrana nel 1748. Cessione della Slesia alla Prussia. Laustria ottenne il riconoscimento definitivo della prammatica sanzione. In Italia lunico periodo di pace. Nel 1756 1763 guerra dei 7 anni: Austria per riprendere la Slesia e Francia contro la Prussia. Conflitto ebbe dimensioni mondiali e sanc legemonia inglese e fece emergere lo stato della prussia come grande potenza. Con le successive spartizioni tra prussia e Austria segnarono la scomparsa della Polonia come paese autonomo.

14.3 Inghilterra
Dopo la gloriosa rivoluzione con Guglielmo dOrange lInghilterra ebbe uno slancio culturale ed economico. Tra il 1714 al 1760 la politica parlamentare fu dominata dai Whigs interessati al commercio e agli investimenti mercantili. (divergenze fra i due partiti differenti tradizioni politiche) Whigs sostenitori della monarchia costituzionale (gloriosa rivoluzione) e di un governo libero dai controlli del sovrano. Camera dei comuni composta anche da una percentuale di scozzesi. Circoscrizioni elettorali variavano per dimensione e non per numero di abitanti, per cui una contea molto grande assicuravano pi seggi. Diritto di voto concesso ai proprietari terrieri. La camera dei comuni era composta da aristocratici, quasi tutti imparentati. Molti parlamentari accedevano al mondo politico attraverso sistemi clientelari e favoritismi (corruzione). Fine 600 anche lInghilterra, come lOlanda, si dot degli strumenti necessari per lo sviluppo dellattivit finanziarie. 1694 fond una banca pubblica (ruolo fondamentale per lo sviluppo economico) funzioni di tesoriere per lo stato ricchezza raccolta privata dei risparmiatori la struttura e i modi di funzionamento del governo non furono ancora molto chiari nel 700 in pi il re non sapeva linglese ma il francese (Giorgio I)

Si form tramite il leader dei Whigs il governo di gabinetto: riunione tra i ministri senza la presenza del re. Passaggio da monarchia parlamentare a costituzionale Anni di walpole 1720-1740 pace e prosperit (politica fiscale moderata) Cerc comunque di non rinunciare alle posizioni di predominio in campo commerciale Tenne fuori lInghilterra dalla guerra di successione polacca Negli anni 30 una serie di pressioni per una politica pi attiva sul fronte internazionale fecero dimettere Walpole. Con lascesa di Pitt (dei whigs) si afferm una politica internazionale pi decisa verso lo sviluppo commerciale, sconfiggendo la Francia. 1759 dominio imperiale: colonie in india Canada e Antille altro fattore di ricchezza e di straordinaria crescita culturale fu la diffusione della stampa quotidiana e periodica: distribuita in tutte le province. Tiratura di 9 milioni di copie. Moltiplicazione degli strumenti dinformazione e sviluppo di nuovi luoghi dincontro: caff, club dove i cittadini informati si scambiavano notizie e discutevano dei problemi del giorno. Formazione del mercato librario e liberazione degli scrittori dalle grinfie del mecenatismo. Salito al potere il re Giorgio nel 1760 riusc ad imporre i proprio uomini al gruppo dei Whigs e sostenne una pace moderata con la Francia.

14.4 la Francia
Dopo la morte di Luigi XIV la Francia affront una serie dinsuccessi in politica estera gli obiettivi di prendere legemonia oltremare fallirono. Fu un periodo dincertezza Con la morte di Luigi XIV e il controllo temporaneo del trono da parte del duca di Orleans (Luigi XV aveva 5 anni) la monarchia assoluta and in crisi. Episodio significativo fu la riforma monetaria e fiscale promossa da Law. Sostituzione della moneta metallica a quella cartacea: garantita dallazioni della compagnia delle indie. Abolizione dellimposte dirette e indirette. Law: obiettivo era annullare il gravoso deficit del bilancio statale Aumentare la ricchezza del paese con una rapida circolazione di denaro Fu un totale fallimento dovuti a Problemi economici e di debito Le decisioni della monarchia apparivano bloccate e prive diniziativa (il re non si curava del popolo e pensava alle amanti) e limpossibilit di aumentare il suo assolutismo sul parlamento o viceversa pareva impossibile.

14. 5 Esercito prussiano e le forme di guerra


Prussia: protagonista delle guerre continentali 1740 1763 Strumento importante fu lesercito: Federico II introdusse la leva obbligatoria e form un esercito preparato e disciplinato su tutti gli aspetti della vita quotidiana con una durissima educazione. Ampli lorganizzazione burocratico amministrativa (uno stato nellesercito ) Gran studio di strategie, grandi professionisti.

Ritardarono anche le due coltivazioni originarie dellamerica (patata e mais). Patata solo nel 700 cominciarono a coltivarla perch credevano che in passato portasse la lebbra. Furono le carestie del secolo ad imporla (Irlanda polonia e Inghilterra)

15 La societ di ANCIEN REGIME


15.1 demografia e strutture familiari
Con Ancien Regime sintende quel sistema politico prima della rivoluzione in francia del 1789 Definizione coniata dai rivoluzionari francesi gia dal 1790 Sinonimo di societ tradizionale, preindustriale, anteriore a tutti quei fenomeni che portarono al cambiamento della societ. Nel corso de 700 lantico regime sub moltissime trasformazioni Sviluppo demografico ininterrotto: incremento del 66 % dal 700 a fine 700 e non fu solo europeo ma addirittura mondiale. America settentrionale 1000 % intensa immigrazione della popolazione inglese. Incremento non fu dovuto solo allimmigrazioni ma anche allincremento della natalit, accompagnata da una riduzione della mortalit Fine di pestilenze e carestie Ma nel passato era tradizione che il matrimonio avvenisse dopo aver trovato il lavoro (matrimoni tardivi) Assistiamo ad un abbassamento dellet matrimoniale Incremento della natalit in Inghilterra (miglioramento dellagricoltura e facile occupazione) 1740 Interruzione del rapporto dindipendenza tra popolazione e risorse. Cause miglioramento delle condizioni di vita, dovuto allo sviluppo economico , miglioramento delle condizioni alimentari. Aumento demografico nelle citt anzich nelle campagne: urbanizzazione in europa e sviluppo delle citt. Londra e Parigi erano multifunzionali: funzioni politiche, economiche ed univano le altre citt manifatturiere, artigianali e finanziare. Un altro aspetto che contraddistingue lantico regime con il mondo post industriale fu anche la composizione familiare. Prima: famiglia estesa (nonni, zii, figli) un sistema fondato sulla trasmissione della propriet ad un unico erede. Post industriale: famiglia nucleare, composta da genitori e figli, trasmissione della propriet egualitaria ai fratelli.

15.2 contraccezione e sistemi culturali

Aumento della popolazione non fu dovuto solo alla carenza delle carestie e delle pestilenze, ma anche ad uno sviluppo culturale. Visioni del mondo nuove portarono alla riflessione di nuove forme di pensiero. Gia in francia verso la fine del 700 si comincia a fare il controllo attento sulle nascite Per non parlare del lungo periodo di cristianizzazione che intraprese leuropa dell800, gia gli aristocratici cominciarono a diminuire la natalit. Nuovo atteggiamento nei confronti della donna: preservare attenzione dalleccessivo numero di gravidanze diffuse. Rapporti diversi con linfanzia. Tutela della propriet, rischiava di essere troppo frammentata (divisione ereditaria) Controllo razionale dei rapporti sessuali. Processo di cristianizzazione, dovuto al rifiuto, al controllo della vita privata da parte dellistituzioni religiose.

15.3 il mondo rurale, feudalit e rivolte contadine.


LAntico Regime reggeva su una societ fondamentalmente agricola. Agricoltura: principale attivit economica, dove lavorava la maggior parte della popolazione, dalla quale la nobilt e la borghesia traeva una grande ricchezza. Europa del 700 la propriet terriera era ancora di tipo signorile. Era sottoposta ad una serie di vincoli feudali: il contadino non era realmente proprietario del campo. Anche quando poteva andarsene e voleva vendere la terra alcune percentuali di guadagno dovevano essere cedute al signore. Sui contadini cera un controllo feudale molto rigido: il regime feudale aveva rinnovato alcuni elementi del mondo medievale ma pesava comunque sulla vita sociale ed economica dei contadini. In pi i contadini erano tenuti ad obblighi di lavoro gratuito (corvees) in occasione della semina Contadini erano tenuti a rispettare il monopolio feudale sulla trasformazione degli alimenti. Il controllo feudale si manifestava anche allamministrazione della giustizia sul mondo contadino. In pi le terre dei signori nelle quali i contadini lavoravano normalmente erano tartassate da prelievi e una volta lanno dovevano pagare delle tasse. 20% del reddito dei contadini prelevato. Taglia sulla propriet. Gabella sul sale (conservazione degli alimenti). Pagare la decima, inizialmente al parroco e poi alla chiesa (parte del raccolto). In Francia Nellantico regime i contadini servi era per la maggior parte cessati di esistere (il feudatario assunse pi un ruolo di proprietario terriero). Il servaggio rimase in europa orientale I contadini erano ancora ridotti allo stato servile. Coltivavano gratuitamente le terre ai proprietari, e il contadini doveva chiedere il permesso anche per sposarsi. Dur fino al 1848 (russia 1861). Port alcune rivolte contadine 1775 in Boemia sollevazione contadina. Anni 60 rivolta dei cosacchi che difesero i contadini ma nel giro di 10 anni furono repressi.

15.4 La nuova agricoltura: (enclosures)

Nuove terre e nuovi prodotti. Nonostante la societ preindustriale era una realt statica, nel corso del 700 si manifestarono comunque grandi innovazioni e cambiamenti: Inghilterra Cambiamento delle strutture agrarie: recinzione dei campi aperti e delle terre comuni e introduzione di nuove tecniche di cultura. Prima le campagne inglesi non erano recintate. Sono le terre comuni erano destinate ai contadini del villaggio, i quali prendevano decisioni comuni e non individuali. enclosures signific la recinzione delle terre comuni (privatizzazione) e pi chiara definizione della propriet privata. Libera iniziativa individuale e razionalizzazione delle colture. Diminuzione dei piccoli proprietari terrieri. Altro fattore importante fu il superamento della rotazione triennale I contadini facevano riposare la terra ogni 3 anni per far reintegrare i Sali minerali nel terreno. Questo sistema fu superato con piante a foraggio (triofoglio e rame) in modo da rendere produttivo il terreno per 7 anni di fila. Tali innovazioni si diffusero in Francia e in Italia. Ma la dominante frammentazione fondiaria e lantiche consuetudini ostacolarono le nuove innovazioni

15.5 industria rurale e manifattura


Campagne furono anche la sede di un importante produzione industriale eseguita dai contadini nelle proprie case, duranti le stagioni morte. Industria rurale domestica: dedita prevalentemente alle operazioni tessili (filatura e tessitura). Sviluppo dellindustria rurale grazie al mercante imprenditore e non pi le corporazioni che erano troppo severe per il rinnovamento produttivo. Inoltre le corporazioni difendevano i monopoli, gli antichi privilegi e i costi alti di produzione. Fine 500 calo della produzione e della domanda in italia. Figura dellimprenditore fu essenziale, il quale forniva la materia prima ai contadini(manodopera a basso costo) ritirava il prodotto finito e lo vendeva. Ebbe diffusione in Europa con tradizioni artigianali consolidate (Inghilterra lana, fiandre per il lino). Lindustria domestica fu una possibilit di lavoro nuovo per i contadini (vita non precaria). Lavoro a domicilio caratterizz la fase preindustriale. Pur essendo svolto in casa, assumeva caratteristiche dellattivit industriale. Operaio lavorava con attrezzatura e materiale ma non era suo e lo smercio non veniva ai singoli ma diffuso su larga scala.

15.6 societ per ceti e forme di governo


Concetto essenziale per definire la gerarchia sociale dellantico regime era il concetto di ceto: fissit delle stratificazioni sociali e una netta disuguaglianza giuridica. Appartenenza di un ordine dalla nascita fino alla morte. Privilegi per diversi ceti (nobili e clero).

Diversit dei diritti civili. La divisione dei ceti trovava la sua identificazione ufficiale nelle assemblee per ordini che esercitavano unazione di resistenza nei confronti della centralizzazione del potere assoluto.

16 Illuminismo e Riforme
16.1 Illuminismo
Nel 700 ci fu una grande novit culturale che domin per lintero secolo la vita intellettuale delleuropa; a partire dagli anni 30 si svilupp una corrente di pensiero fondata sullesaltazione della ragione Illuminismo. Le cui origini sono rintracciabili dalla filosofia inglese ma che ebbe maggior diffusione in Francia. Caratteristiche Esaltazione della ragione: come unico mezzo col quale sia possbile verificare la realt e assicurare la felicit e il benessere. Critica allistituzioni politiche e religiose (principio di autorit e tradizioni). Fiducia nel progresso: riflessione sulla storia come lungo percorso verso la liberazione dalla tutela del sacro. Movimento laico profondamente contro la chiesa e listituzioni religiose Rifiuto di dogmi tennero conto anche dellesistenza di dio (deismo). Con lo sviluppo con questa nuova corrente di pensiero emerse lintellettuale moderno che aveva un ruolo chiave sulla societ. Votato alla divulgazione delle sue idee al pubblico che doveva svolgere la funzione di educare la popolazione ignorante e liberarla dalle superstizioni. Sviluppo di nuovi centri culturali, caff salotti e moltiplicazione dei periodici. Da ricordare che lilluminismo ebbe anche interessi per le componenti affettive ed emotive, che per gli intellettuali solo uno strumento di comprensione dellagire umano.

16.2 cultura e politica nel 700 francese


La suddetta corrente di pensiero ebbe un notevole sviluppo in Francia perch era il paese pi popolato e ricco del continente. Influenza poltica e culturale su tutta Europa. Nel 600 le arti della parola (teatro letteratura) ebbero un notevole sviluppo. La politica di Luigi XIV (espulsione degli ugonotti, libertini, aristocratici contro lassolutismo) aveva contribuito a generare un ampia cultura di opposizione. Che ebbe modo, attraverso relazioni clandestine e appoggi esterni a far emergere alcuni intellettuali abili nellanalizzare la societ e proporre risoluzioni. Montesquieu: famoso per aver scritto lo spirito delle leggi e per aver fatto una lunga riflessione sul potere monarchico, arrivando alla conclusione che i poteri dovrebbero essere separati. I parlamenti sono lantidoto alle degenerazioni dei despoti. (costituzionalismo liberale). Voltaire: poeta, scrittore, storico saggista fu divulgatore della filosofia Inglese (Locke) e della scienza di Newton) e del deismo, difensore della tolleranza. Realizzzazione culturale pi significativa fu Lenciclopedia.

Un opera collettiva (censurata e pi volte rimaneggiata) fu un vero e proprio partito filosofico nel quale erano racchiuse tutte le scienze, le arti e i mestieri. Enciclopedia ebbe un discreto successo prima presso i ceti pi abbienti e successivamente verso un pubblico pi numeroso. Le linee direttrici facevano capo alla filosofia di Bacone, Cartesio, Locke e Newton e contribu alla diffusione delle idee illuministe. Lo sforzo di divulgazione era anche dovuto alla lotta contro loscurantismo e i pregiudizi della cultura tradizionale. Rosseau: fu un altro intellettuale che merita considerazione: criticava la societ corrotta e tartassata da una estrema decadenza. In pi egli era contrario alla propriet privata. Tali posizioni lo misero in contrasto con gli altri enciclopedisti. Egli elabor anche un nuovo progetto politico con la sua opera il contratto sociale. Attraverso il quale lindividu si muove secondo una volont generale della comunit e persegue solo il bene e lutilit pubblica. Tale pensiero doveva per realizzarsi in una societ democratica.

16.3 egemonia politica, la storia e le altre scienze


Nascita di una nuova scienza: economia politica, disciplina che studiava i sistemi di produzione, con il fine di costruire un modello economico capace di svilupparsi (Adam Smith). Fisiocrazia: nuova disciplina che studiava la produttivit della terra e disse che la struttura economica era retta soprattutto dallagricoltura. Contadini producono il prodotto netto, mentre i mercanti sono solo produttori sterili, distributori di ricchezza. Tali considerazioni favorirono lo sviluppo di un vero e proprio sistema Capitalistico, attraverso una serie di riforme. Abolizione dei dazi doganali. Libert di commercio. Soppressione dei privilegi e monopoli. Primi fondamenti del liberismo: smith approd alla convinzione del libero scambio, libero mercato, fossero essenziali per lo sviluppo economico. Pensiero illuminista fecond molti campi dindagine: si gettarono basi dellantropologia culturale e delletnologia. Ampliamento degli orizzonti extraeuropei e rinnovamento delle discipline (visione laica). Grandi progressi si ebbero infine nel campo delle scienze naturali (con lavoisier nacque la chimica moderna).

16.4 cosmopolitismo e diffusione dellilluminismo


Anche gli altri paesi europei parteciparono al movimento illuminista (Portogallo, polonia, italia) fiorirono gazzette, periodici, ispirati al programma dei lumi. Alcuni paesi videro proprio realizzarsi una rinascita culturale. Nonostante legemonia francese sulla cultura illuminista, che prendeva iniziative e tutti facevano e riferivano. Il pensiero dei lumi non aveva confini nazionali. Germania ebbe molta influenza lilluminismo sulla lotta contro lautoritarismo della chiesa luterana tra gli illuminari pi importanti fu il filosofo Immanuel Kant, il quale interpret lilluminismo come il coraggio di usare il proprio intelletto senza influenza di altri.

In italia si era gia avuto un rinnovamento culturale precedente allilluminismo come muratori, vico e giannone che criticavano la societ a loro contemporanea. Particolarmente efficiente fu a Napoli con genovesi e galiani A Milano attorno alla rivista il caff si raccolsero cesare beccarla famoso per il suo libro dei delitti e delle pene, nel quale critic la tortura e la pena di morte. Uno dei maggiori centri propulsivi che diffusero tali idee fu la massoneria, setta segreta nata in Inghilterra intorno al 1720/30.

16.5 Assolutismo Illuminato


Il movimento illuminista oltre che a essere una corrente di pensiero culturale elabor anche un disegno politico riformatore che cerc dincontrarsi con gli stati dei sovrani. Lo stato del 700 nonostante si fondasse sui ceti, era continuamente avvolto dai conflitti interni (Monarchia e Aristocratici), In Francia fu gia evidente nel 600 on l guerre della fronda. I problemi che affliggevano le monarchie assolute (Francia) erano soprattutto lamministrazione finanziaria e fiscale: fatta di privilegi per i nobili e il clero. Nel 700 ci fu un rafforzamento dello stato e ridefinizione dei privilegi (maggiore razionalit fiscale). Periodo comunemente denominato assolutismo Illuminato Un periodo nel quale i sovrani avevano come collaboratori intellettuali e burocrati illuministi, i quali fornivano un discreto sostegno ideologico e propagandistico. Primo intervento decisivo furono messi in discussione i poteri giuridici della chiesa e furono ridotti i poteri giudiziari del clero per reati, di cui dovrebbero occuparsi lo stato. Gli illuministi criticavano la mondanit della chiesa, la quale possedeva delle terre e dei beni inutilizzabili. Intervento dallalto contro le tradizionali giurisdizioni che difendevano la chiesa. Fatto pi importante fu la cacciata dei gesuiti da molti paesi europei perch stavano diventando molto potenti da tutelare i loro privilegi e ritirare ogni tipo di riforma. Con la dilagante polemica antigesuita il papa nel 1773 soppresse la compagnia di ges. Cambiamento anche nel settore amministrativo Definire le competenze dei singoli organismi di settore organizzato (creazione dei dipartimenti e ministeri). Proprio per risanare le finanze e regolare il sistema fiscale in Austria fu avviata un impresa della redazione di un catasto (imposizione fiscale pi certa). Abolizione delle forme feudali pi oppressive (servit personali). Queste riforme ebbero dei limiti come le strutture di privilegio nobiliare contro le quali le monarchie illuminate non potevano mettere in discussione poich avrebbero tolto le loro basi di legittimazione.

16.6 le riforme nellimpero asburgico


Lazione riformatrice si mosse soprattutto in Austria e Prussia. Rafforzamento dello stato. Austria Maria teresa riorganizz lapparato statale centralizzando le funzioni amministrative. Divise i poteri finanziari da quelli giudiziari. Amministrazione accentrata in 6 dipartimenti. Con la creazione di un consiglio di stato e la formazione di un ministro degli esteri e un cancelliere. Apparato statale caratterizzato dalla correttezza formale.

La centralizzazione delle funzioni amministrative contribu a fare Vienna una capitale vivace e cosmopolita. Grazie allintroduzione del catasto tass anche le terre dei nobili. Prese provvedimenti a favore dellistruzione Abolizione dellinquisizione. La censura pass nelle mani dello stato Con la successione di Giuseppe II nel 1780 lAustria accentu in altri campi la politica di centralizzazione del potere. Unific nelle mani dello stato il potere di tutti i conventi del clero. Abol le discriminazioni religiose Riforma sulla legislazione penale Abolizione della tortura e riduzione dei reati punibili con la morte Libert di stampa Matrimonio civile Abolizione delle servit personali (contadini liberi) Ma labolizione dellautonomie degli statuti tradizionali ai territori sotto il regno austriaco, suscitarono delle ribellioni, che costrinsero il successore Leopoldo II ad adottare una politica pi moderata.

16.7 il dispotismo illuminato in Prussia e Russia


Il regno di Federico II Hohenzollern fu caratterizzato tra principi illuminati e politica di potenza. Apr accademie per le scienze agli illuministi, frequent filosofi come voltaire. Ma nel 1740 conquist la Slesia senza dichiarare guerra. Riforme giudiziarie: codice civile, codice penale. Formazione di una magistratura preparata. Istruzione elementare obbligatoria. Furono introdotti nella vita civile uno spirito umanitario e di tolleranza. Attenuazione delle discriminazioni sugli ebrei. Ma comunque i pilastri dello stato prussiano rimasero lesercito e la burocrazia. Esercito assorbiva 80 % delle finanze e si cre una aristocrazia militare devota al sovrano.

17 alle origini della rivoluzione industriale


17.1 rivoluzione industriale (tra 1700 e 1800)
Tra la fine del 700 e gli inizi del 700 si avviarono dei cambiamenti profondi nelle forme di produzione in Inghilterra che prendono il nome di rivoluzione industriale Anche se il termine rivoluzione non indica un cambiamento repentino, veloce e istantaneo ma piuttosto irreversibile e radicale Insieme al profondo e inarrestabile aumento demografico in Europa si svilupp un economia del tutto nuova: ci fu il passaggio da un economia agricolo artigianale ad un sistema di fabbrica che si afferm nei secoli successivi. Le conseguenze furono tante fino a trasformare le societ, sistemi politici e comportamenti individuali

Diffusione del sistema di fabbrica: creazione di una classe sociale (operaio) ceto medio port trasformazioni radicali sullintero continente europeo. Con la R I si usc da una situazione di penuria, di povert e la creazione (diffusione) di ricchezze materiali per tutti, beni di consumo, comport la societ a vivere in un sistema che aveva fiducia nel progresso. I motivi per il quali la RI si verific in Inghilterra sono molti Era un paese nel 600 simile alle altre monarchie, prevalentemente agricolo (80 % della produzione). La presenza di attivit industriali nel settore tessile era per la maggior parte su scala domestica e la quota del prodotto era destinata allautoconsumo. Commercio di mercato locale.

17.2 i fattori di mutamento


Sviluppo del commercio su scala mondiale, soprattutto su oltremare (meno rischioso) spinsero il governo inglese ad appoggiare la libera iniziativa degli imprenditori a danno delle compagnie privilegiate. Controllo del mercato mondiale forn lapprovvigionamento del cotone grezzo che comport un ampia vendita di prodotti. Cambiamento delle strutture agricole. Possesso delle terre si concentr nelle mani di pochi imprenditori e lintroduzione di nuove tecniche di produzione (enclosures e rotazione) riduzione dei prodotti di autoconsumo e diffondersi di un lavoro salariato, stimol il processo dindustrializzazione. Miglioramento delle vie di comunicazione. Maggiori disponibilit alimentari per la popolazione e minore bisogno di prodotti dautosufficienza Formazione del mercato interno Ci port ad aumento demografico (dal 1740 6 milioni a 14 nel 1830) Aumento della natalit e maggiore disponibilit alimentare Aumento demografico rese disponibile una manodopera sempre pi numerosa a basso costo sempre pi dipendente dal mercato. La RI fu favorita da un sistema politico e un clima culturale aperto e favorevole alla novit, ma anche dalle continue domande dei consumatori di nuovi prodotti. Cominciarono a diffondersi negozi, tabaccherie. Crescita della popolazione media maggiore domanda. Tale novit segn la rottura con il passato.

17.3 Il progresso tecnologico


Alla RI si colleg lintroduzione di nuove tecnologie capaci di cambiare completamente il sistema di produzione, I settori interessati erano quelli sulle macchine utensili e generazione di nuove forze motrici. Rapporto tra invenzione e produzione si applic nel settore tessile Invenzioni della navetta volante (Migliore rendimento del telaio) Filatoio idraulico passaggio alla completa meccanizzazione della filatura. La fase successiva fu linnovazione tecnologica del vapore come forza motrice.

17.4 industria del cotone


La prima industria che godette dei mutamenti tecnologici e di sistemi organizzativi fu quella del cotone. (nuovo sistema di produzione). La cui produzione aument a dismisura da 25 milioni di libbre nel 1760 a 366 milioni nel 1830. Grazie anche ad altri fattori favorirono il processo IL cotone non aveva in passato metodi di fabbricazione consolidati dalla tradizione Costi limitati delle tecnologie, non chiedevano grandi investimenti, Permetteva grossi guadagni di capitali Manodopera a basso costo (non richiesta specializzazione) Introduzione delle donne e bambini a basso costo permetteva di vendere prodotti a prezzi competitivi ed estendere la domanda.

17.5 industria del ferro


La meccanizzazione favor lindustria siderurgica che riusc a far fronte grazie alle nuove tecnologie.

17.6 la fabbrica e trasformazioni della societ


Il nuovo sistema di produzione trasform anche lorganizzazione del lavoro Con linvenzione delle macchine a vapore il lavoro a domicilio degli artigiani cominci a scomparire, trasformando lartigiano in operaio: il quale lavorava non con la famiglia ma da solo, sotto le dipendenze di un altro. Le condizioni di lavoro erano diverse e durissime. Trasformazione dei centri urbani, affollati da persone e cambiamento architettonico a seconda delle richieste. La trasformazione dellartigiano a proletario fu lenta Ci furono resistenze da parte dei lavoratori domiciliari La prima reazione al sistema di fabbrica fu opera di lavoranti a domicilio nel settore tessile Luddismo.

18 La nascita degli Stati Uniti


18.1 il significato di un rivoluzione
Guerra dindipendenza 1775/1783: scontro tra le 13 colonie della nord america e la madre patria inglese , che port la formazione degli Stati Uniti. Fu il primo esempio di lotta di liberazione vinta da un paese extraeuropeo, contro la potenza di un vecchio continente. Segn la nascita delle rivoluzioni borghesi (industriali) e democratiche (francese). Per capire il complesso della societ americana opportuno parlare delle origini.

18.2 le 13 colonie

La colonizzazione inglese inizi verso il 1600 con le stremanti lotte contro gli indiani che opposero una strenua resistenza. La colonizzazione inglese si svolse in tempi lenti fino a met 700 grazie soprattutto a diverse azioni Iniziative delle compagnie commerciali verso limmigrazione. Immigrazione di minoranze politiche e religiose. 1) La prima colonia dellinghilterra fu la virginia (popolata dopo la fuga dei realisti dal regime di cromwell nel 1624). 2) Il massachusetts tra il 1620-1640 gruppi puritani migrarono perseguitati dalla corona della chiesa anglicana. 3) Molto diversa lorigine delle colonie del sud (Maryland Carolina) emigrarono nel 1640 molti ugonotti. A met del 700 i possedimenti inglesi comprendevano 13 colonie tutte sulla fascia costiera atlantica. Le colonie formatesi con tempi e persone diverse differivano profondamente tra di loro. Leconomia delle colonie del nord si fondava essenzialmente sulla coltivazione di cereali. Era organizzata in piccole medie imprese familiari raccolte attorno a villaggi rurali, come le tradizioni puritane. Nei centri urbani leconomia era caratterizzata da un attivit commerciale cantieristica. Nel sud prevalevano le piantagioni di tabacco e riso, reggendosi sul lavoro degli schiavi neri. Le 4 colonie del centro erano eterogenee (estreme variet etniche) e presentavano un quadro di squilibri sociali molto evidenti. In alcuni cerano le piantagioni di tabacco mentre in altre (New York) dominavano i grandi latifondi. Leconomia delle colonie era interamente integrata con quella inglese ed era fortemente sottoposta alle sue dipendenze in base agli atti di navigazione e alle teorie mercantilistiche. La quasi totalit delle produzione coloniale (tabacco, riso, legname, pesce e olio) era destinata a mercati britannici per lesportazione. Diversamente da quello che si potesse pensare, le colone da un punto di vista politico godevano di una certa autonomia. Colonie controllate da governatori, affiancati dai consigli nelle quali si aggiungevano assemblee cittadine Forme ampie di autogoverno si realizzarono anche nelle comunit locali (Grandi autonomie). Composte da emigrati pronti a sperimentare nuovi tipi di convivenza civile e religiosa. In questo nuovo sistema si svilupp letica del pluralismo, tolleranza e la difesa dellautonomie locali. Anche se tali valori erano limitati alluniverso bianco e cristiano.

18.3 Il contrasto con la madre patria


Fino agli anni 60 del XVIII sec. I contrasti con lInghilterra furono sempre attenuati Troppo forti i vincoli e troppo deboli i legami reciproci fra le 13 colonie per creare una identit americana allimprovviso. In pi il sostegno militare dellInghilterra garantiva una buona difesa contro la Francia e la Spagna. Anche con la guerra dei 7 anni vide i coloni impegnati contri i francesi. Ma la successiva vittoria dellInghilterra comport diversi cambiamenti: pace di Parigi 1763. a gran Bretagna si trov padrona di un vasto impero nord americano proteggere ancora di pi le 13 colonie rafforz la presenza militare a spesa delle colonie stesse. 1763 il re inglese Giorgio III proclam il divieto di andare aldil degli appalchi.

1764 sugar act (dazio sullimportazioni di zucchero dai carabi francesi) 1765 tassa di bollo sulle pubblicazioni. Queste misure colpirono gli interessi di tutte le colonie, poich era ormai consolidata la traduzione della politica autonoma. Le proteste dei coloni erano rivolte al controllo politico della madre patria. Essi affermavano il principio che ogni tassa aggiunta non poteva essere imposta dal parlamento inglese oltremare. Le proteste furono forti (anche boicottaggio). Ma levento pi scatenante che ruppe i rapporti fu il monopolio della vendita del te, assegnata alla compagnia delle indie 1773. Ci danneggi gravemente i commerci locali americani. Le reazioni furono aggressive, tanto che si manifestarono azioni di boicottaggio violento Quelle azioni di protesta vertevano verso un orientamento sempre pi politico e di rivendicazione dindipendenza. Le ritorsioni inglesi si sempre pi violente (accerchiamento militare) e nel 1774 la ribellione divenne aperta, che si espresse attraverso il congresso continentale nel quale decisero di formare un esercito comune. (capo Washington) e nelanno successivo la dichiarazione dindipendenza.

18.4 la guerra e intervento europeo


Linizio della guerra fu molto favorevole ai coloni Piccolo esercito poco preparato Truppe divise nel loro interno (lealisti, indipendenti e moderati) Forte inflazione economica dovuta allinterruzione dei traffici con la G B. Ma le colonie ebbero sostegni Solidariet europea (illuministi videro lamerica come un campo di sperimentazione). Decisivo fu lauto delle potenze europee come lOlanda, Francia e Spagna. Le quali fornirono ingenti prestiti e si sostituirono nel ruolo di partner commerciali. Ma in pi la Spagna e la Francia intervennero nella guerra, cambiando completamente le sorti della guerra. 1781 resa di York Town 1783 le trattative di pace si conclusero con il trattato di Versailes nel quale la Gran Bretagna riconosceva lindipendenza delle 13 colonie.

18.5 La costituzione degli Usa


A guerra conclusa si presentarono subito problemi a causa dellassenza di un forte potere centrale, che port a creare tensioni tra stato e stato sulla spartizione dei territori. Nel 1787 si giunse alla convocazione di una convenzione costituzionale che dette vita ad una architettura costituzionale del tutto nuova. Si dette vita ad uno stato federale ed a un sistema politico di tipo presidenziale basato sulla divisione e lequilibrio dei poteri. Il presidente della rep capo dellesecutivo e indipendente dal legislativo (camera dei rappresentanti e del senato.) Potere giudiziario: sottocontrollo dalla corte suprema. La costituzione non fu approvata subito perch per essere operante doveva avere il consenso di ciascun stato. LA Costituzione fu approvata.

1789 prime elezioni legislative e Gorge Washington venne eletto presidente.

19 La rivoluzione Francese
19.1 Crisi e mobilitazione politica.
RF trasform il sistema di potere e i metodi della politica non solo il Francia ma anche in tutta Europa. Origini possono essere rintracciabili dopo la morte di Luigi XIV nel 1715, quando la monarchia assoluta cominci ad indebolirsi. Nonostante la Francia stesse diventando il paese in cui emergevano pensieri nuovi promossi dalle elite intellettuali moderne, la politica era soffocata da forme di governo tradizionali. La monarchia fu tartassata da una miriade di problemi Tra i pi importanti fu lincapacit di risolvere la crisi finanziaria Indebitamento statale alle stelle. Nel corso del 700 i tentativi di tassare anche i ceti privilegiati venivano continuamente respinti dai nobili. Il re Lugi XVI di fronte al malcontento della popolazione e allopposizione dei parlamentari che bocciavano ogni sua iniziativa fu costretto a convocare gli stati generali: per risolvere la questione fiscale del 1789 Composta da 3 Ceti pi importanti Nobilt: aristocratici che nellultimo decennio fu protagonista di un certo dinamismo politico. Si occupavano di amministrare la cosa pubblica. Terzo stato: composto dalla borghesia (98 % della popolazione) artigiani, imprenditori, avvocati, banchieri. Che ebbe modo nel corso del 700 di mobilitarsi e acquistare una notevole importanza politica. Amareggiata per il sistema di votazione per le assemblee (voto per ordine e non per teste) che escludeva la libera esclusione dellindividuo: lasciando sempre e comunque prevalere la scelta su gli ordini privilegiati a danno del 3 stato. Rivendicava uguaglianza giuridica e abolizione dei privilegi.

19.2 1789 rovesciamento dell ANCIEN REGIME.


Il bisogno di convocare gli Stati Generali fu un bisogno necessario perch la francia stava vivendo un tracollo economico grave Raccolto pessimo e aumento del pane ridusse la capacit dacquisto e diminu il numero degli occupanti. Provoc tensioni e tumulti generali. Lelezioni favorirono il terzo stato, diventando la maggioranza numerica dei deputati, ma il problema della votazione per ordine ostacolava il loro peso sulle scelte. Per riconoscere la loro importanza il terzo stato si autoproclam Assemblea nazionale che il re fu costretto ad accettare (fine della rappresentanza per ceti). 9 luglio nascita dellassemblea costituente.

Da quel momento cominci un processo rivoluzionario il cui inizio ha come simbolo lassalto alla bastiglia del 14 lugli 1789, promossa da milizie borghesi del terzo stato e da gruppi contadini. 14 luglio 1789 considerato linizio della rivoluzione Francese il popolo parigino si ribell contro il vecchio potere costituto, a seguito di questo avvenimento lassemblea nazionale costituente contribu a portare altri cambiamenti. Il re fu costretto a riconoscere la nuova municipalit Sollevazione delle campagne, con un preciso obiettivo comune antifeudale Assemblea il 4 agosto decise labolizione del regime feudale Approvazione dei diritti delluomo e del cittadino (espressione dellidee illuministe) Conservare i diritti naturali delluomo (stampa, opinione e resistenza alloppressione.) Il re dovette sanzionare i decreti e dopo linvasione del palazzo Versailles il 5 ottobre si trasfer a Parigi. 1790 requisizione dei beni ecclesiastici. Tutte le propriet divennero beni nazionali. La vendita dei nuovi beni permise di risollevare leconomia francese e diminuire il debito pubblico Vennero riconosciuti i diritti civili ai protestanti e agli ebrei.

19.3 la monarchia costituzionale 1790 1791


Un anno dopo la presa della bastiglia si celebr a Parigi lanniversario della rivoluzione la rivoluzione contribu allo sviluppo di congregazioni dei club (embrionali partiti) e della propaganda politica attraverso quotidiani e periodici. Il club pi importante fu quello dei giacobini (ex convento domenicano di san giacomo) organizzato secondo una rigida disciplina, intento ad esercitare il controllo serrato sullattivit politica e listruzione. Fra i membri di maggiore spicco emerse Maximilier Robespierre. La Rf con la libert di stampa favor il proliferare di numerosissimi periodici Ma gia nel 90 emersero differenze politiche anche per diritti Contadini attivi e cittadini passivi. In questo periodo i rivoluzionari dovettero fronteggiare contro le ostilit del re (dentro il partito di Maria Antonietta) e allopposizione dellistituzione ecclesiastica di giurare fedelt alla nazione. Il regime politico che si stava definendo era un regime liberale fondato sulla separazione dei poteri. Parlamento con una camera composta da ministri Costituzione del 91 stabil un accordo tra il potere esecutivo e quello legislativo (sovrano e assemblea). Ma la fuga del re dimostr il forte disaccordo con lassemblea ed and allestero per guidare una restaurazione armata. Ma il re fu ritrovato e riportato a Parigi.

19.4 la svolta del 1792


Sciolta lassemblea costituente e creazione del nuovo parlamento 1791. ma nessuna forza era in grado di imporre la propria egemonia: moderati, giacobini e costituzionali.

Nel 1792 la Francia dichiar guerra allAustria (insieme alla Prussia che stava organizzando una controrivoluzione) con lintento di diffondere lo spirito rivoluzionario. Di fronte alle prime difficolt militari, chiamata del popolo alle armi, il popolo parigino, soprattutto i sanculotti insorse nelle citt per la sospensione del potere del re che determin automaticamente larresto di Luigi XVI da parte dellassemblea legislativa che fu sciolta e dette via a libere elezioni.

19.5 La repubblica e la guerra rivoluzionaria 1792-1793


Lavanzata dei prussiani verso la capitale spinse la nuova assemblea (convenzione nazionale) nel 1792 a prendere provvedimenti su tutti i nobili e preti sospetti rinchiusi nelle carceri, accusati dia aver fatto propaganda controrivoluzionaria: tale provvedimento comport massacri di settembre, sanculotti pi radicali entrarono nelle prigioni e massacrarono migliaia di prigionieri sospetti. Importantissimo evento fu la vittoria contro lesercito prussiano. 1792 primo esercito popolare che batte un esercito potente. Da questo momento la rivoluzione divent anche una guerra per la difesa della patria. Il giorno successivo venne dichiarata decaduta la monarchia dalla nuova assemblea eletta a suffragio universale. Nascita della repubblica Creazione del parlamento con 2 partiti contrapposti ideologicamente (creazione del termine destra sinistra) (girondini pianura e monagnardi palude) che eseguirono un processo al re e lo condannarono a morte nel 1793 con la decapitazione. Da quel momento la Francia rivoluzionaria accentu lostilit delle potenze europee La sconfitta degli austriaci spinse il governo francese a promuovere una politica volta a portare fratellanza e rivendicare la libert ai popoli oppressi. La rivoluzione divent una guerra di propaganda In breve la francia si trov in guerra con tutti gli stati europei Conquista del Belgio. Minacci gli interessi inglesi e olandesi (guerra contro la Spagna, Inghilterra e gli stati italiani) Nel frattempo nella Vandea un gruppo di contadini, istigati da preti e nobili si ribellarono provocando degli scontri interni. (Malessere economico). Costrizioni della pianura (partito di centro) ad allearsi con i pi radicali e prendere le decisioni pi estreme. La convenzione per attenuare le crescenti sommosse, causate dal malcontento della popolazione parigina, lanci un calmiere, che stabilisse il prezzo massimo sui generi alimentari (pane). In questo clima di estrema tensione, il nuovo gruppo unito per non perdere il popolo parigino provvide a creare nuove organi di persecuzione Tribunale rivoluzionario contro sospetti Confiscati i beni de nobili emigrati Istitu il comitato di salute pubblica 1783 e nel giro di qualche mese Parigi fu totalmente presa in mano dai Montagnardi, i quali sconfissero i Girondini, attraverso la minaccia armata della guardia nazionale.

19.6 la dittatura giacobina e il terrore


I sanculotti aprirono la strada ai giacobini, il gruppo pi radicale guidato persona carismatica Robespierre, simbolo per eccellenza dei sanculotti.

I Girondini furono arrestati isolati, lasciando al governo francese due alleanze composte da due minoranze Sanculotti e giacobini (Teorie democratiche di Rosseau.) e aspiravano ad una societ di piccoli produttori e proprietari dei mezzi di produzione. Giustificarono la loro presa di potere ponendosi come espressione del popolo, inaugurando la democrazia totalitaria. Il periodo giacobino comunemente chiamato periodo del terrore: nel quale ci fu una vera e propria eliminazione fisica degli avversari pi sospetti. Fu emanata una nuova costituzione e una nuova dichiarazione dei diritti delluomo (suffriagio universale maschile-diritto al lavoro e allassistenza) ma non entr mai in vigore. Il governo rivoluzionario allarg il comitato di salute pubblica con a capo Robespierre. Da quel momento la convenzione divent una dittatura repressiva. Repressione delle rivolte federaliste e degli scontri nella vandea Fu riorganizzato lesercito, con lapplicazione del decreto sulla leva di massa. I giacobini adottarono una serie di misure che furono a favore degli strati sociali pi poveri e a sfavore dei vecchi status. Calmiere sui cereali e sui prezzi dei salari (controllo rigido sulleconomia) Repressione politica sanguinaria Esponenti politici religiosi furono giustiziati senza piet Furono promosse opere di scristianizzazione Celebrazione di feste laiche e modifica del calendario Distruzione dei simboli religiosi e persecuzione dei preti. Culto della dea ragione Tale rivoluzione ebbe proprio la presunzione di rovesciare il passato e dinvertire i ruoli. Comport anche miglioramenti della societ e dei rapporti interpersonali Coccarda tricolore Introduzione del sistema metrico decimale (misure di controllo della propriet privata) Ma dal marzo 1794 il comitato cominci ad eliminare anche fazioni pi scomode allinterno delle forze rivoluzionarie. Giustiziate le forze pi moderate Eliminazione spietata delle forze di sinistra e di destra impaur e divise il comitato in due, nel quale si crebbe una forte corrente contro la forza Robespierre, al quale attraverso una congiura fu sottoposto un processo e giustiziato.

19.7 continuit rivoluzionaria e tentativi di stabilizzazione: 1794.1797


La fine di Robespierre segn una nuova fase della rivoluzione Il termidorio smantell la struttura dei giacobini e fece reintegrare le fazioni pi moderate (girondini) La politica del terrore fu totalmente scartata e il potere dellesecutivo attenuato. Al terrore giacobino si sostitu un organizzazione (giovent dorata) altoborghese e nobile, protetta dai moderati che perseguivano i giacobini e sanculotti. Fu cancellato il calmiere e furono stabiliti trattati di pace con la Russia e lOlanda. Ascesa dei ceti pi ricchi composti da nobili e potenti borghesi.

La convenzione promosse una nuova costituzione nella quale si accentu il carattere censitario del sistema elettorale. Potere esecutivo fu affidato al direttorio composto da 5 ministri Nuova costituzione arricchita da doveri e morali da seguire. Costituzione antidemocratica che tutelava la propriet. Sintrodusse la separazione tra stato e chiesa. Ma la debolezza del regime, continuamente minacciato da sommosse monarchice (13 vemmiano) costrinsero il direttorio a cercare consensi tra la destra filomonarchica e la sinistra giacobina. Furono represse tutte le insurrezioni antiborghesi come quella di babeuf. Ma il direttorio per soccombere i problemi interni e mantenere lespansione allestero fece attuare alla maggioranza un colpo di stato grazie allappoggio dellesercito.

19.8 la rivoluzione francese e lEuropa


La guerra, luccisione del re e il terrore ridussero notevolmente in Europa i sostenitori della rivoluzione Secondo linglese burke, membro dei whigs, che critic pensante la RF, disse che fu un fallimento perch cancell qualsiasi opinione e tradizione del passato (astrattezza antistorica) mentre la rivoluzione inglese si svolse seguendo una continuit storica. In europa la RF port ad un ulteriore persecuzione ad ogni forma di dissenso, ma favor la nascita di gruppi dopposizione. In italia nacquero i nacquero i club giacobini ma furono totalmente repressi.

19.9 Bonaparte e la campagna dItalia : 1796-1797


Il direttorio( prima colpo di stato) continu la sua politica despansione Che aveva come obiettivo oltre alla liberazione dei popoli e alla diffusione degli ideali di fratellanza e uguaglianza. Mirava allo sfruttamento delle risorse dei paesi sottomessi. Questambizione aveva come direzione la sconfitta dellAustria e loccupazione dei suoi territori. In quel periodo, durante la campagna dItalia, emerse il personaggio Napoleone Bonaparte, al quale fu affidato il comando per la conquista del Piemonte e della Lombardia. Fu un giovane e brillante ufficiale, ottimo stratega che gli permise di conquistare i territori italiani diventando il protagonista assoluto della rivoluzione allestero. I suoi successi costrinsero lAustria alla pace (trattato di campoformio) la Francia ottenne la Lombardia e lEmilia Romagna, mentre gli austriaci furono ricompensati dellIstria, Dalmazia e veneto. Tali conquiste servivano per il mantenimento dellesercito e il risanamento delle finanze francesi.

19.10 repubbliche giacobine in Italia


Lo sfruttamento di territori italiani si leg anche al progetto di creazione di repubbliche sorelle giacobine. Re cispadana (Emilia Romagna) repubbliche ligure. Nel 1798 anche Roma divent una repubblica. Furono chiamate repubbliche giacobine dagli avversari ma erano per la maggior parte moderate e seguivano la costituzione del 95.

addirittura alcune rep non rispettarono la separazione tra stato e chiesa. Organi legislativi e di governo erano sotto controllo francese. Lestraneit dei ceti popolari al dominio francese determin frequenti episodi di rivolta.

19.11 la spedizione in Egitto e il colpo di stato (1798 1799)


La fama di Napoleone si estese in tutto il mondo e i membri del comitato per tenerlo lontano dal paese, per paura di colpo di stato lo spinse a colpire gli interessi degli inglesi, organizzando una spedizione in Egitto, ma che fu fallimentare dopo la distruzione delle flotte francesi dagli inglesi. Fallimenti militari aprirono una crisi politica, nella quale un nuovo gruppo di giacobini cercavano di ostacolare il direttorio. La cristi politica si risolse attraverso un colpo di stato nel 1799, guidato da napoleone, il quale costrinse i deputati con le armi a varare una riforma costituzionale, che concedesse il potere esecutivo a 3 consoli , tra i quali cera anche Bonaparte.

19.12 Modello politico e tradizione rivoluzionaria


Con lascesa al potere di Napoleone, il dinamismo politico si stabilizz Ma levento rivoluzionario cambi radicalmente lorganizzazione del potere e le basi giuridiche. Inizio della storia Contemporanea.

20 Napoleone e lEuropa
20.1 il consolato: stabilit interna e pacificazione internazionale
Ascesa di Napoleone fu sancita dalla nuova costituzione approvata nel 1799 attraverso un plebiscito. La nuova costituzione attribuiva il potere esecutivo al primo console: 1 Napoleone mentre agli altri 2 fu concesso una parte del legislativo. Sinstaur un governo dittatoriale a tutti gli effetti, ruotava intorno alla figura di Napoleone. La nuova costituzione coinvolse del personale politico rivoluzionario e il recupero di molte figure appartenenti allantico regime. Attu una riforma amministrativa, inserimento dei prefetti, rappresentanti di governo che avevano il compito di amministrare, applicare le direttive del console. Fu sviluppata listruzione pubblica: creazione dei licei (cultura generale) e monopolio statale dellistruzione universitaria. Stato invest i suoi compiti anche nellassistenza sociale e sanitaria. Attraverso il nuovo sistema burocratico si crearono raccolte di dati statistici. Sconfitte le forme ostacolatici interno, lo stato napoleonico cerc di raggiungere la pace. 1801 (Austria) concessione alla Francia della riva sinistra del Reno e si riconobbe la costituzione della Repubblica Cisalpina. 1802 (Inghilterra).La Francia restituiva allimpero ottomano lEgitto. E lInghilterra riconosceva i possedimenti francesi ad eccezione di Malta. Ma per mantenere il consolidamento del regime Napoleone volle recuperare i rapporti con la chiesa cattolica(concordato del luglio 1801). E il papa giur fedelt alla repubblica francese.

Dopo lesito favorevole con il papa, Bonaparte propose un nuovo plebiscito per diventare console a vita laumento dei consensi lo port alla vittoria. Grande innovazione del regime fu la promulgazione del codice civile, il cui obiettivo fu quello di salvaguardare e dare certezza giuridica alle conquiste e alle libert civili. Nella Famiglia viene mantenuto il divorzio. Abolizione dei privilegi ai primogeniti.

20.2 Limpero e le guerre napoleoniche


Nonostante la pace stipulata con lAustria limpero napoleonico continu ad espandersi ed a occupare territori italiani Occupazione tra 1801-1802 della Lombardia, Toscana, Ducato di Parma Rep Cisalpina divent Rep Italiana. Nel campo coloniale i francesi riuscirono mantenere il dominio sullAntille (dalla quale traeva zucchero e caff) ma persero il potere su Santo Domingo. Il dinamismo internazionale dovuto al protezionismo antinglese, al cambio della moneta franco e alla decisione di non restituire Malta rinnov la tensione con lInghilterra. Il rafforzamento del potere al primo console gli permise di avere un controllo maggiore sulla stampa e su tutti gli aspetti della vita culturale. Allontanati molti intellettuali come Benjamin Constant e Madame de Stael. Controllo e repressione su coloro che volevano ristabilire il potere monarchico. Nel 1804 cancell ogni ipotesi di restaurazione borbonica e si fece nominare imperatore dei francesi Famoso lepisodio nella cattedrale di Notre Dame, nella quale Napoleone prese la corona al papa e se la pose da solo in testa. Nel giro di 5 anni la geografia politica dellEuropa mut profondamente. Importante fu quella del dicembre 1805 contro gli Austro Russi. Napoleone soppressione del Sacro romano Impero. In Germania, Polonia, istitu una serie di citt satellite. In Italia fu instaurato il Regno dItalia. Spagna sottomessa al dominio francese In tutti i paesi del continente francese fu imposto il blocco continentale e cio il divieto di mantenere relazioni commerciali con lInghilterra Periodo 1810-1812 fu il momento in cui limpero era al massimo delle sue dimensioni. Per legittimare il proprio dominio Napoleone spos la figlia dellimperatore dAustria Maria Luisa, nipote di Maria Antonietta.

20.2 Trasformazione e contrasti nellEuropa napoleonica.


Limpero napoleonico fu sostenuto soprattutto grazie alloramai consolidata struttura di esercito di cittadini ideologicamente motivato. Tutti gli eserciti di sudditi furono sconfitti dai soldati francesi , spinti dallentusiasmo rivoluzionario. Da quando fu stabilit la leva di massa nel 93-94 chiunque poteva diventare soldato port ad rafforzamento dellesercito, ad aumento di uomini sul fronte e ad una buona capacit di funzionamento. Tra il 1800-1814 in Francia si formarono pi di 2 milioni di soldati.

Lesercito rappresent anche la principale via dascesa sociale, contribuendo fortemente alla formazione della nobilt napoleonica. Negli stati conquistati o annessi, dove fu esteso il sistema amministrativo e giuridico francese (gli obblighi feudali furono tutti soppressi), il consenso al nuovo regime fu sempre modesto. Soprattutto in Italia e in Germania, nelle quali la diffusione delle nuove istituzioni civili port inevitabilmente a rifiutare allaccettazione passiva dellegemonia francese. Cominciarono a nascere aspirazioni dindipendenza nazionale. Leconomia degli stati soggetti allegemonia napoleonica fu sottoposta alle esigenze della Francia e danneggiata dal blocco continentale; ci contribu ad accrescere lostilit antifrancese. In Spagna e nella Sicilia (occupata dagli Inglesi) furono approvate nel 1812 Costituzioni moderate che sarebbero state assunte a modello del movimento liberale dellet della Restaurazione

20.4 La Campagna di Russia e il crollo dellimpero.


Gli anni 1809-1812 che furono per limpero pacifici non portarono in realt ad un vero e proprio consolidamento. Gli impedimenti furono molti: Ostilit Inglese Conflitto con il papa Ribellione Spagnola e opposizione delle forze nazionali. A ci si aggiunse lo sganciamento russo dallalleanza con la Francia, che Napoleone tent di fronteggiare con linvasione della Russia. Ma lavanza francese di fronte ad un nemico non disposto a trattare e ad un ambiente pesantemente scomodo costrinsero lesercito francese alla ritirata. Nel frattempo si cre una nuova colazione tra Inghilterra, Russia, Prussia e Austria che sconfisse i Francesi a Lipsia; dopo loccupazione di Parigi il Re dovette abdicare (aprile 1814). Napoleone ricevette il possesso dellisola dElba. Al trono di Francia sal Luigi XIII mentre il Congresso di nVienna iniziava la ridefinizione della carta dEuropa. Nel Marzo 1815 Napoleone, tornato in Francia, riassunse il potere facendo leva sul malcontento serpeggiante tra gli Stati popolari e lesercito. Sconfitto a Waterl, venne deportato a SantElena.