Sei sulla pagina 1di 1

I socialisti (in ordine non particolare)

Fatto divertente: erano tutti cos convinti di essere incondizionatamente nel giusto da aspettarsi aiuti calati dal cielo per i loro progetti. Marx: il suo pensiero incentrato, in chiave materialista, sulla critica dell'economia, della politica, della societ e della cultura contemporanea. Teorico del socialismo scientifico e della concezione materialistica della storia, considerato tra i filosofi maggiormente influenti sul piano politico e filosofico nella storia del Novecento (da wiki) S.Simon: coalizione degli industriels (industriali, operai, contadini) contro gli oisifs (nobili & clero), coadivuati dagli intellettuali; comunit centralizzate Furi: bisogna non reprimere ma assecondare le passioni e le inclinazioni degli uomini, per una felicit vera e non fintamente moralistica; vita non egualitarista nei falansteri Cabet: a dir poco inquietante, il classico moralista dittatore in pectore, si propone di essere vestiti tutti uguali, di abbattere il dialogo, non avere il privato Blanqui: rivoluzionario vero, spende 33 anni in carcere; vuole imporre il comunismo con un coup ed affine a Cabet ma molto pi pragmatico; vive un dualismo con Barbs Owen: ex industriale convertitosi alla causa sociale; semina molte idee diventate tristemente note dopo (es. progressiva abolizione del plusvalore, volontariamente da parte del padrone); si scaglia apertamente contro le religioni, in specie la cristiana, miope e falsa nel non riconoscere le responsabilit dell'ambiente sulla miseria e di scaricare sull'uomo; auspica il sovvertimento Bray: apprezzato da Marx, illustra con chiarezza l'owenismo; per spa operaie, moneta basata sul lavoro e commercio internazionale a baratto Blanc: promotore degli ateliers nationaux, socialista democratico cooperativista, avverso alla lotta di classe alla Marx ed alle elites Tristan: una delle poche donne socialiste; ha vita travagliata e propone parit dei sessi ed associazione internazionale operaia Proudhon: pensatore non ortodosso ma originale, rappresentante del socialismo borghese avversato da Marx; propone di debellare la politica come rappresentanza Lamennau: ex aristocratico, si scaglia contro tutte le correnti -iste ed il primo socialista cristiano; su Dio basa lo spirito di fratellanza socialista, e sua priorit il suffragio universale; grande scrittore