Sei sulla pagina 1di 1

Ordine dei Biologi Delegazione Provinciale di Agrigento Via Petrarca,2/Bis 92100 Agrigento

Con la presente per rammaricarmi del nuovo colpo inflitto alla categoria dei laboratori danalisi. Quale Delegato dellOrdine dei Biologi di Agrigento mi viene spontaneo sottolineare, ancora una volta, come i laboratori, ed in generale la categoria della specialistica, siano risultati destinatari di ulteriori tagli che ne mettono in serio pericolo la prosecuzione dellattivit e del servizio al cittadino. Quando gi la situazione appariva grave, lulteriore riduzione delle tariffe e la minaccia del recupero crediti paiono sinceramente proiezione di un evidente disinteresse nei confronti delle strutture danalisi che, giova rammentare, forniscono un servizio improntato a rigidi criteri di competenza e seriet, nonch, in un periodo di forte crisi occupazionale, posti di lavoro. Mi chiedo in particolare, a significare il disagio della categoria, come possa una struttura sopravvivere con tariffe appena sufficienti ad acquistare il materiale per espletare gli esami, senza coprire le spese per il personale ed il materiale tecnico indispensabile per garantire la prosecuzione delle attivit danalisi. Ci comporterebbe operare in condizioni di scarsissima qualit e quindi, per rispetto del cittadino, disporre la chiusura immediata dei laboratori diverrebbe logica conseguenza. Con la presente mi preme sensibilizzare la gente a capire limportanza della situazione e la necessit di alzare la voce in ragione dellennesima manifestazione della volont di privilegiare i cosiddetti sistemi, disinteressandosi delle persone e delle loro necessit. Con grande affetto, il mio sostegno va anche agli altri specialisti (radiologi etc.) che sono presenti sul territorio e con grande sacrificio offrono professionalit e competenza allutenza, alla quale evidentemente si vuole sottrarre ulteriore offerta sanitaria. Concludo auspicando che a cagione dellattuale crisi non si vogliano individuare agnelli da sacrificare sullaltare di logiche incomprensibili e che, pertanto, lAmministrazione Regionale rispetti gli impegni elettorali, cercando di individuare una soluzione che non comprometta il lavoro di tutti i professionisti che operano nel settore della specialistica. Agrigento 09/02/2013 Comm. Delegato Dott. Diego Virgone