Un mosaico per la “Escuela de La Vida y La Paz” ad Arequipa (Perù

)

IL PROGETTO
Nel gennaio del 2012, una terribile alluvione devasta i locali della Escuela de La Vida y La Paz ad Arequipa (Perù), la scuola fondata nel 2001 da Hernan Huarace Mamani. Nella primavera dello stesso anno, Alberta propone a Mamani un intervento a mosaico, da realizzare con i bimbi peruviani. L’idea viene accolta con entusiasmo da tutti e il 30 maggio 2012 il progetto ottiene il nullaosta... si può iniziare a progettare seriamente.
Le ricreazioni dei bambini fuori dalla scuola.

GLI ARTISTI

Alberta ha frequentato la Scuola Superiore d’Arti Applicate di Lugano e in seguito ha realizzato molti mosaici nelle scuole ticinesi, lavorando con i bambini delle scuole elementari. Arend ha seguito il corso di mosaico presso l’ Accademia di Belle Arti di Ravenna e in seguito ha aperto una home - gallery ovvero una casa galleria sul lago Maggiore. Eva si è laureata in restauro all’Accademia di Belle Arti di Bologna; è venuta a contatto con il mosaico grazie ad un’esperienza di restauro di pavimenti musivi in uno scavo archeologico in Turchia.
Alberta, Eva e Arend i tre artisti volontari.

La Escuela De La Vida y La Paz Arequipa (Perù)
Il progetto di decorare la scala di accesso al cortile interno con la tecnica del mosaico è stato proposto a Susana, direttrice della scuola, che ha accolto favorevolmente la proposta.

La scala come si presentava dopo l’alluvione che ha colpito la scuola nel mese di marzo 2012.

COME COPRIRE I COSTI?
Nel giugno del 2012, Alberta racconta del progetto in Perù alla scuola di Viganello-Lugano. La scuola aderisce nel contribuire alle spese dei materiali e grazie alla vendita dei calendari realizzati dai bambini, ha donato i proventi ricavati durante il mercatino di Natale 2012. I bimbi svizzeri hanno contribuito cosi all’opera eseguita dai bimbi peruviani: un ponte fra i popoli! Grazie anche a tutti i contributi di amici e parenti. E’stata una grande gioia portare i loro nomi ad Arequipa....

La placchetta con i nomi dei finanziatori del progetto che è stata posizionata di fianco al mosaico.

1° FASE: PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
Attraverso una presentazione video è stato presentato e illustrato il progetto agli studenti della scuola nel quale sono state illustrate e spiegate tutte le fasi del lavoro. I bambini della scuola sono stati molto entusiasti e curiosi di conoscere una tecnica artistica a loro sconosciuta fino ad ora.

2° FASE: I DISEGNI DEI BAMBINI
Nella prima fase del progetto ai bambini è stato richiesto di disegnare vegetali e animali che successivamente gli artisti hanno integrato con il soggetto principale: l’albero della vita. Un albero che si divide tra il giorno, la notte e che ospita in completo equilibrio e armonia tutte le bellezza della natura.

Il disegno del progetto realizzato da Alberta.

I disegni dei bambini vengono scelti dagli artisti a seconda della funzionalità e coerenza.

3° FASE: PREPARAZIONE DELLE TESSERE
Dopo l’acquisto di vari colori di piastrelle, vetri e pietre naturali, le abbiamo rotte con un martello in modo da creare delle tessere di varie dimensioni da utilizzare per i mosaici. Dopodichè sono state divise per colori in varie scatole, pronte per essere utilizzate dai bambini.

4° FASE: CREAZIONE DEI MOSAICI
Tutte le classi della scuola hanno potuto partecipare al progetto seguiti dagli artisti. Nell’ aula gli studenti hanno dato vita ai mosaici nati dai loro disegni. I materiali sono: tessere di ceramica, pietra e vetro incollate con colla vinilica su un reticolo.

5° FASE: POSIZIONAMENTO DEI MOSAICI
Successivamente gli artisti hanno posizionato e incollato con cemento definitivo i mosaici fatti dagli studenti. Inoltre hanno realizzato quelle parti del mosaico che non è stato possibile fare con gli studenti in classe come lo sfondo e l’albero.

6° FASE: STUCCO E PULITURA
Il mosaico una volta posato è stato stuccato e pulito. Lo stucco è un legante per piastrelle, che rende l’opera piu’ resistente alle intemperie e all’azione del tempo su di esse.

7° FASE: INAUGURAZIONE FINALE
Una volta che il mosaico è terminato è stata organizzata un inaugurazione e una grandissima festa dove sono stati rigraziati gli studenti per la loro collaborazione seguita da momenti di svago e ringraziamenti generali.
Que bonito el mosaico!

La scala pronta per la festa di inaugurazione.

DETTAGLI DELLA SCALA TERMINATA
Que bonito el mosaico!

Que bonito el mosaico!

I MOSAICI CONTINUANO . . .
Dopo il ritorno di Alberta in Svizzera, Arend ed Eva hanno deciso di rimanere altre due settimane come volontari nella scuola di Arequipa. Visto che sono avanzati alcuni materiali e tanta voglia di creare, hanno proposto altri mosaici da realizzare di nuovo insieme ai bambini per decorare la mensa e la cucina della scuola. L’immagine scelta è quella di una croce andina accompagnata dai tre animali sacri per la cultura inca, il serpente, il puma e il condor. L’idea viene accettata con tanta felicità da parte di insegnanti e studenti e il secondo progetto inizia.
Ecco un disegno preparatorio del progetto.

A sinistra il mosaico per la mensa terminato dopo essere stato posizionato alla parete, stuccato e pulito. Sotto il mosaico realizzato in cucina per la gioia delle cuoche.

Dettaglio del mosaico della Terra al centro della croce andina.

Un articolo sulla rivista peruviana Convicciòn

I REGALI E I RINGRAZIAMENTI DEI BAMBINI

Alberta Jacqueroud
www.atelier-artepura.ch ajm.artepura@ticino.com

Arend

www.arend.tk arend1986@gmail.com

Eva Vox

eva_clio_vox@hotmail.com

Tutta la nostra avventura la trovi su: www.unmosaicoperilperu.blogspot.it

LA REALIZZAZIONE DI QUESTI MOSAICI!

UN GRAZIE SPECIALE A TUTTI LE PERSONE CHE HANNO FINANZIATO IL PROGETTO E HANNO RESO POSSIBILE

L’arte non riproduce il visibile; piuttosto, crea il visibile. Paul Klee

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful