Sei sulla pagina 1di 7

DEFINIZIONE DI STATO

ORDINAMENTO GIURIDICO A FINI GENERALI, SOVRANO ED INDIPENDENTE CHE ESERCITA IL POTERE SU UN DATO TERRITORIO E SU UN DETERMINATO POPOLO

COSE LUNIONE EUROPEA


Tra diritto interno e diritto internazionale

ORDINAMENTO INTERNAZIONALE

Stati INDIPENDENTI Parit tra stati regole PATTIZIE

Come nasce un Trattato


1^ Fase internazionale Fase Nazionale (Italia) 2^ Fase internazionale

Organizzazioni internazionali

STATO STATO

ORDINAMENTO INTERNO Stato SOVRANO Enti derivati persone fisiche e giuridiche


3

Parlamento: Organi del Potere Legge di esecutivo Autorizzazione (Ministri, C. D.) alla ratifica con NEGOZIANO e ordine di CONCLUDONO esecuzione o (firma) Legge di il Trattato. esecuzione PdR RATIFICA

Stipulazione Trattato Scambio/ deposito RATIFICHE Capi di stato.

POSSIBILE DIVERSO GRADO DI AUTONOMIA E COLLABORAZIONE ALLINTERNO DEGLI STATI E NELLORDINAMENTO INTERNAZIONALE
ORDINAMENTO INTERNO ORDINAMENTO INTERNAZIONALE
Alleanze, accordi ecc.

LU.E. non si colloca nettamente in nessuno dei 2 ordinamenti perch: Nasce certamente in ambito internazionalistico; Ha per caratteristiche delluno e dellaltro ordinamento; in continua trasformazione.
5 6

Stato accentrato

STATO REGIONALE STATO FEDERALE

Confederazioni di stati

STATO DECENTRATO
Altre OO.II.

Caratteristiche OO. II.


Nascono mediante trattati Organi comuni rappresentano gli stati membri Decisioni assunte allunanimit Assenza organi parlamentari Organi giurisdizionali tipo arbitrale Si rivolgono a stati membri e non a persone fisiche e giuridiche
7

Differenze essenziali OO. II. - U.E. Ha anche organi di individui e non solo di rappresentanza stati; Progressiva estensione decisioni non unanimit; Parlamento elettivo; Sistema giurisdizionale non arbitrale; Atti normativi direttamente applicabili a persone fisiche e giuridiche; Riconosce diritti a cittadini.
8

ORDINAMENTO INTERNAZIONALE

Stati INDIPENDENTI Parit tra stati regole PATTIZIE

POSSIBILE DIVERSO GRADO DI AUTONOMIA E COLLABORAZIONE ALLINTERNO DEGLI STATI E NELLORDINAMENTO INTERNAZIONALE
ORDINAMENTO INTERNO ORDINAMENTO INTERNAZIONALE
Alleanze, accordi ecc.

Organizzazioni internazionali

STATO STATO

UNIONE EUROPEA Stato accentrato ORDINAMENTO INTERNO Stato SOVRANO


STATO REGIONALE STATO FEDERALE

Confederazioni di stati

STATO DECENTRATO
Altre OO.II.
9

Enti derivati persone fisiche e giuridiche

UNIONE EUROPEA

10

Origini ed evoluzione processo di integrazione europea


OO. II.: - Piano Marshall OECE 1948 - Consiglio dEuropa 1949 Metodo comunitario: CECA 1952 - 2002 CED 1952-1954 CEE - CEEA 1957
11

La piccola Europa

12

Tre tipologie di approccio


FEDERALISTA CONFEDERALISTA INTERGOVERNATIVA FUNZIONALISTA- COMUNITARIA
13

Levoluzione dellintegrazione comunitaria (cenni istituzionali)


1957. Trattato CEE e CEEA (Euratom) 1965. Trattato di fusione degli esecutivi Crisi sedia vuota . Compromesso Lux 1968 Unione doganale 1972 serpente monetario europeo 1979 SME
14

Levoluzione dellintegrazione segue 2


1974. Sorge Consiglio europeo

Gli allargamenti pre-1989 1- 1973

decisione elezione diretta P. E. (1^ 1979) 1984 progetto Spinelli 1985 Vertice Milano - CIG 1986. Trattato Atto Unico Europeo

15

16

Gli allargamenti pre-1989 2- 1981

Gli allargamenti pre-1989 3- 1986

17

18

1990 riunificazione tedesca allargamento

Levoluzione dellintegrazione segue 3


1992. Trattato di Maastricht = UE UEM

19

20

LUNIONE EUROPEA da Maastricht a Lisbona

4allargamento 1995 i neutrali

Metodo comunitario

Metodo intergovernativo

21

22

Levoluzione dellintegrazione segue 4


1997. Trattato di Amsterdam

5allargamento 2004 est e isolette

2000. Trattato di Nizza in vigore fino a Lisbona 2001. convocazione Convenzione 2004. firma Trattato Costituzione europea 2005 Referendum negativi Francia e Olanda
23 24

6allargamento 2007 - est

Levoluzione dellintegrazione segue 5


2007. firma Trattato di Lisbona 2008. Referendum negativo in Irlanda Rinegoziazione 2009. Referendum positivo in Irlanda 2009. Entrata in vigore Trattato di Lisbona Passati 10 ANNI
26

25

Trattato Lisbona

T.U.E

T.U.E Trattato Lisbona

T.U.E

T.C.E

Trattato Cost.

T.C.E

T. Funziona= mento U.E.

CANDIDATI: TURCHIA, CANDIDATO IN VIA MACEDONIA, DI ADESIONE (2013): SERBIA, MONTENEGRO, CROAZIA ISLANDA

Candidati IN PROSPETTIVA: Albania, Bosnia-Erzegovina Kosovo (ONU),

Carta diritti

Carta diritti

Carta diritti
28