Sei sulla pagina 1di 7

AZIENDAOSPEDALIERAG.

RummoBENEVENTO
OSPEDALERILIEVONAZIONALE(DPCM23.4.93) D.E.A.DIIILIVELLO(L.R.11.1.94n2) ViadellAngelo,1Tel.082457111

DELIBERAZIONEN.166DEL27/02/2012
CODICEAREA PROPONENTE: 192del15/02/2012

AREASERVIZIGENERALIEDISTAFF AreaAffariGeneralieLegali

OGGETTO:

Costituzioneingiudizioperlaproposizionediazionediresponsabilit professionaleneiconfrontidell'Avv.EugenioD'Esposito

IlDirettoreGenerale Avv.NicolaBoccalone Firmatodigitalmente

IN VIRTdelladeliberadiGiuntaRegionaledellaCampanian 473del26.09.2011edelDecretodel PresidentedellaGiuntan197del29.09.2011pubblicatonelB.U.R.C.n62del03ottobre2011; PREMESSOCHE

indata23.04.2009venivanotificataaquestAziendalasentenzan 1150/2009,pronunciatadalla CortediAppellodiNapoliindata23.02.2009,nelgiudiziopromossodaMuscettiAntonio,Muscetti LidiainproprioequalieredidiTroiseVirginia,MuscettiCosimoinproprioequalegenitore esercentelapotest suiminoriMuscettiGiovannaeMuscettiMarika,inproprioequalieredidi TroiseVirginiacontrolA.O.G.Rummo,rappresentataedifesadallAvv.EugenioDEsposito constudiositoinNapoli,allaViaPalepolin 20,elaR.A.S.AssicurazioniS.p.a.rubricatoaln 2236/03R.G.perlariformadellasentenzan1755/02emessadalTribunalediBeneventoindata 10.12.2002; nella suddetta sentenza relativa al II gradodi giudizio, il collegio inriforma dellimpugnata sentenzaprovvedevacondannandolA.O.G.Rummo,inpersonadellegalerapp.teprotempore, apagareinfavorediMuscettiCosimolimportodi 200.000edinfavorediMuscettiAntonioe MuscettiLidia limporto,ciascuno,di 100.000,nonch infavorediMuscettiCosimoquale genitoreesercentelapotest suiminoriMuscettiGiovannaeMuscettiMarikagliimportidi 100.000ed 100.000,iltuttoconinteressilegalidalladatadidepositodellasentenzaalsaldo, nonch al pagamento degli interessi al tasso annuo del 3% sugli importi di 149.553,76 (per MuscettiCosimo)edi 74.776,68(perciascunodeglialtriquattroeredi)dal23.07.1995esulle somme via via rivalutate annualmente secondo ISTAT sino alla data di pubblicazione della sentenza,allarefusionedellespesedelIeIIgradodigiudizio,liquidateincomplessivi5.451,39 perilprimoedincomplessivi5.950,00perilsecondo,oltreIVA,CPAespesegeneralicomeper leggeecompensandolespesedientrambiigradidigiudiziotralA.O.G.RummoelaRAS s.p.a.; pi specificatamente nelle motivazioni del menzionato provvedimento veniva espressamente precisatoquantosegue: lapredettaAzienda(lA.O.G.Rummo)nonhariproposto,nelpresentegiudizio,ladomandadi garanziaemanlevacheavevaavanzatoinprimogradoneiconfrontidelproprioassicuratore,RAS s.p.a.N nellacomparsadicostituzione,n negliattisuccessivivi unsiapurvagoaccennoalla predetta domanda, n essa stata richiamata nella comparsa conclusionale. Pertanto, nessuna pronunciapuesserefattainquestasedesulladomandadigaranzia,giacch,daunlato,essa,come domandasubordinataritenutaassorbitadalrigettodelladomandaprincipaleinprimogrado,doveva essererichiamata inmaniera esplicita inqualunque scrittoentro ludienza diprecisazione delle conclusioni, pena leffetto di tacita rinuncia sancito dallart. 346 c.p.c.; dallaltro, proprio con

riferimentoalledomandedigaranzia,valeilprincipioperilqualenellipotesidichiamataincausa delterzoatitolodigaranzia,qualorailconvenutopuressendorisultatovittoriosonelgiudiziodi primogradoneiconfrontidellattoreintendariproporreladomandaneiconfrontidelterzo,ha lonere di formulare appello incidentale per lipotesi di riforma in suo danno della sentenza impugnatadallattore.; RILEVATOCHE

conattodeliberativo n 649del07.05.2009questaAziendadisponevadicostituirsi ingiudizio avantilaCortediCassazioneavversolasentenzadicuialprimopuntodellapremessaenominava contestualmentelAvv.UmbertoDelBassoDeCaroqualepropriorappresentanteedifensore;

consentenzan 28287/11del22.12.2011,laCortediCassazioneprovvedevacassandolasentenza impugnata,rinviandolacausaallaCortedAppellodiNapoli,rimettendolespesealgiudicedel rinvioeritenendoper nonfondatoilmotivoinmeritoaviolazioneefalsaapplicazionedegliartt. 106 e 346 c.p.c., specificando che la parte vittoriosa in primo grado tenuta a riproporre espressamente,nelnuovogiudizio,appelloincidentaleperrichiamareindiscussioneleeccezionie lequestionisuperateoassorbite,evitandolapresunzionedirinunciaaisensidellart.346c.p.c.;

CONSIDERATOCHE

dai provvedimenti sopra richiamati emerge chiaramente lesclusione, per questa Amm.ne, della possibilit diesercitare domanda dimanleva neiconfrontidella propria compagniaassicurativa dovutaallamancatapromozionedi appelloincidentaleperlipotesidiriformainsuodannodella sentenza impugnata dallattore, da parte del proprio difensore nel giudizio di II grado, Avv. EugenioDEsposito;

Ritenuto

opportuno, per quest ? fAzienda, costituirsi in giudizio per proporre azione di responsabilit professionaleneiconfrontidell ? fAvv.EugenioD ? fEsposito,procuratorecostituitonelsecondo grado, PPROCEDERE ALLA NOMINA DI UN LEGALE FIDUCIARIO, IN POSSESSO DI POLIZZA RC PROFESSIONALE E STABILIRE CHE IL COMPENSO PER L'ATTIVIT PROFESSIONALE CHE VERR PRESTATA NEL PRESENTE GIUDIZIO VERR LIQUIDATA CON RIFERIMENTO AI MINIMI TARIFFARI PREVISTI DAL D.M.08/04/04 RIDOTTI DEL 20% NELLE MORE DELLA CONVERSIONE DEL D.L.01/2012 ED IN PARTICOLARE DELL'ART.9 CHE HA STABILITO L'ABROGAZIONE DELLE TARIFFE PROFESSIONALI E SULLA SCORTA DELLE INDICAZIONI DATE DAL MINISTERO A SEGUITO DI INTERROGAZIONE PARLAMENTARE CHE, NEL RICHIAMARE L'ART. 1223 COD. CIV. HA FATTO RIFERIMENTO AD UN USO NORMATIVO,FONDATOSULLA SPONTANEA APPLICAZIONE DEI CRITERI DI LIQUIDAZIONE GI PREVISTI DALLE TARIFFE ABROGATE, NELLA CONVINZIONE DELLA LORO PERSISTENTE VINCOLATIVIT FINO A

QUANDONONSARANNOADOTTATIIDECRETIMINISTERIALIPREVISTIDALL'ART.9,COMMA2DELDECRETOLEGGE;

SUPROPOSTADELDIRIGENTEDELLAREAAFFARIGENERALIELEGALI,DOTT.SSAIDAFERRARO,

ILDIRETTOREGENERALE DELIBERA perimotiviindicatinellapremessaechequisiintendonointegralmenteriportati:

dicostituirsiingiudizioperproporreazionediresponsabilit professionaleneiconfrontidellAvv. EugenioDEsposito,procuratoreedifensorediquestAziendanellacausa rubricataaln 2236/03 R.G.dellaCortedAppellodiNapoliedesitataconsentenzan1150/2009;


DI PROCEDERE ALLA NOMINA DELLAVV. NICOLA

MAZZONI, CON STUDIO SITO IN BENEVENTO, ALLA VIA DEL POMERIO, QUALE RAPPRESENTANTE E DIFENSORE DI QUESTA AZIENDA OSPEDALIERA PER IL GIUDIZIO INDICATO IN NARRATIVA;

DI DETERMINARE IL COMPENSO DA CORRISPONDERE ALL'AVV.NICOLA MAZZONI PER L'ATTIVIT PROFESSIONALE CHE VERR PRESTATA NEL PRESENTE GIUDIZIO CON RIFERIMENTO AI MINIMI TARIFFARI PREVISTI DAL D.M.08/04/04 RIDOTTI DEL20%,NELLE MORE DELLA CONVERSIONE DELD.L.01/2012ED IN PARTICOLARE DELL'ART.9CHE HA STABILITO L'ABROGAZIONE DELLE TARIFFE PROFESSIONALI E SULLA SCORTA DELLE INDICAZIONI DATE DALMINISTERO ASEGUITODIINTERROGAZIONEPARLAMENTARECHE,NELRICHIAMAREL'ART.1223COD.CIV.HAFATTORIFERIMENTO AD UN USO NORMATIVO, FONDATO SULLA SPONTANEA APPLICAZIONE DEI CRITERI DI LIQUIDAZIONE GI PREVISTI DALLE TARIFFE ABROGATE, NELLA CONVINZIONE DELLA LORO PERSISTENTE VINCOLATIVIT FINO A QUANDO NON SARANNOADOTTATIIDECRETIMINISTERIALIPREVISTIDALL'ART.9,COMMA2DELDECRETOLEGGE; SUBORDINARE L'INCARICO ALL'ACCCETTAZIONE DEL COMPENSO COME SOPRA SPECIFICATO ED ALLA PRODUZIONE, DA PARTEDELLEGALEDESIGNATO,DIPOLIZZAASSICURATIVACOMEPREVISTODALLANORMATIVAVIGENTE; DI DARE MANDATO ALLUFFICIO AFFARI LEGALI DELLAREA AFFARI GENERALI E LEGALI PER I PROVVEDIMENTI CONSEQUENZIALI; DITRASMETTERECOPIADELLAPRESENTEALCOLLEGIOSINDACALE,AISENSIDELLEVIGENTIDISPOSIZIONIDILEGGE.

ILDIRETTOREGENERALE AVV.NICOLABOCCALONE FIRMATODIGITALMENTE

Elenco firmatari
ATTO SOTTOSCRITTO DIGITALMENTE AI SENSI DEL D.P.R. 445/2000 E DEL D.LGS. 82/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI

Questo documento stato firmato da: