Sei sulla pagina 1di 2

Sotto il sole il calvario d'essere cosa viva nello stomaco d'un leone.

Nello stesso identico momento : tossici vivi buchi neri sui polmoni, terre che si sfaldano, apocalisse preannunciata. eppoieppoi vedere te fuoriuscire dalle pagine di Dylan Dog non stato piacevole, davvero spararsi cos sulle ginocchia della trama. Una mosca smette di emigrare anche. tacchino viola che esplode.

Schizzi di sperma sul cuscino antropologico lo spirito santo dei temporali brucer le ghiandole della felice vittoria. A questo punto saresti davvero indispensabile gridavi dentro il rotolo di scottex insanguinato. Ma non tutti i giorni son simili alle api. Come se tu fossi il bypass. Avvicendarsi dentro cavalcate di architetti sul canale sinistro delle esperienze. Romanticamente cretini. Dei piccoli Del Piero infortunati. Se muoio voglio vedere i tuoi sensi di colpa :

Hello, je m'apelle incestante, sfortunato democratico dittatoriale, sfigurato non curante silenzio-stampa amante estemporaneo installazione luminosa fotografo romantico pagliaccio a pagliette centro delle mattine mondo cane anafilattico profilattico scaduto oggetto caotico caustico dolore paese antico. Sono magro ma tra i magri determino una speranza di inquisizione patriarcale se continuassi a versarmi

come si butta l'acqua sui tergicristalli archeo-indipendenti fanatici rockenroll satanisti conformisti razionalisti anti costituzionalisti militari tutto il mondo svanisce.

Ma io voglio che tu sappia cosa un violino, cosa pu succedere nel scaturire occasioni interessanti nelle catene di Vienna. Oggi settembre. Le parole non si conoscono e il cielo piange ebrei. Tu piangi ma dici che le lacrime sono come i calci di rigore. Se ho ben capito hai sacrificato i tuoi conigli le palpebre del mare nell'universo. N io n tu in questo mondo siamo cos essenziali da ripulirci nei libri di storia.

- (io je t'aime love you) Ci sono altre atmosfere dove poter dormire tipo la termosfera ( qui che le tue forme le tue comete si frantumano). Ma poi che cosa pu significare fratturarsi la clavicola per morire appiccicato a Porto Torres disegnare bolle d'aria con le mani come segno di sfida? Eh? Certo, mi amo ancora nelle distanze che prendo dagli altri. Io attivo solo se la mia ombra perpendicolare solo in presenza del tuo piccolo cuore infatti, ti ucciderei trattenendoti le gengive. Avanti. Dare un colore turchese agli angoli della metro spettri di case puttane orologi fuori tempo fisica nucleare ecco! Un modo utile per accorgersi di parlare da soli. O trasformarsi fragole in anestesia ai tempi del colera. Desiderare cose che non la luce non avrebbero esistenza. Sentirsi Praga, attraverso le narici. Tutto svanisce nei suoi allarmismi. La metamorfosi in bonsai satanico. Siamo coda di una requiem. Si, sono stato dove avvengono i tuoi sogni ed un posto veramente schifoso!

avanzipop
Ei fu! Ma non z'innafutti nudda. Eja, vabb, d! Parlo proprio io che in cabbu v'aggiu uno stagno fluorescente un vicino di casa che canta O sole mio tutte le mattine tutte le mattine. Una mercedes boccadedios che si prepara ad inghiottirmi respirando di gioia attraverso oceani di figli cullati con urli verticali sdraiati sui taxi di basilico come popoli dalle unghie dei giorni ecclesiastici che osservano ranocchie che ballano come Lorella Cuccarini dentro la frase del poeta Cavallo: (io t'amer) sulla pista assolata del rock 'n' roll. Maria vaga nella notte respirando sui palazzi di proposito vecchie a maledirsi sui terrazzi : chi ti vegghiani! Oh spirito ape consenti preghiera corpo cumulo impreciso e tu occhi occhi occhi rasati canticchia buttata nel parlare somiglianza be-bop dell'acero che vive ripetuto che affonda ogni giorno. Ma io sono pacifista sono musica ostica di Dicembre sono un frammento minuscolo di Polaroid solo una piccola trib mandrona. Io, si sempre io, io che pronuncio Dio come D-apostrofo-io che tutto sommato, alla fine, voglio dire Dio c'! Claudia Cardinale ne la prova.

Interessi correlati