Sei sulla pagina 1di 9

1 PRECAUZIONI GENERALI

LE OPERAZIONI DI SALDATURA, SE NON OPPORTUNAMENTE F.SKGl IITIi, R A I ' l ' K I ' N l i N I A r i i i i il i RISCHIO PER LA SALUTE DEGLI OPERATORI E DI QUANTI SI TROVANO N l i l I li I M M H H A 11 VICINANZE. SI RACCOMANDA PERTANTO, AL FINE DI PREVENIR!'. I.'INSI W< IliN/.A I H MAI A I I I I PROFESSIONALI, DI OSSERVARE ALCUNE FONDAMENTALI N O H M I ' . I I I SU I l i l i ' / / A K I A N M I M I I H I I III LIMITARE L'AREA ESPOSTA A FUMI E RADIAZIONI PROVENIENTI DAI I A SAI H A I U K A DELIMITANDOLA CON SPECIALI SCHERMI ANTIRIFLESSO O. SU l'I ) S S I H I I . I ' . K I S I K V A 11' A p i l l i s i ' ! PROCIiSSI INDUSTRIALI APPOSITI LOCALI. PROTlGCURIi 11. CORPO EN TUTTE LE SUE PARTI, CON INDUMENTI e > Ai ( I .SSOKI ( M A l l l i K I i . ELMIi'ITI, ICC.) INCOMBUSTIBILI, PRIVI DI TASCHE O APPK1I.I I II S< W I A ! l'i ISSI I III M i : N I li ADERENTI A I , CORPO: UTILIZZARE SCARPE DI GOMMA Al. l'INH DI K I S I II I A l d i OI'POKTI INAMENTE ISOLAI!. LIMITAR!; LA l'ORMA/.IONIi 1)1 FUMI E GAS DI SALDATURA i m i . I / / . A N I X ) PliZZI DI METALLO NON TRA'ITATI, l'I II.ITI li PRIVI DI RUGGINE; IN CASO CONTRARIO SI RACCOMANDA L'UTILIZZO DI MASCHERE PF.R FAVORIRE LA RESPIRAZIONE. REALIZZAR li INOLTRE UN SISTEMA DI VENTILAZIONE 0 DI AREAZIONR CHE PERMETTA UN BUON RICAMBIO D'ARIA. NORME DI SICUREZZA EL^TTRICHE 1

3 PANNELLO FRONTALE

2 3 4

EVITARE DI LAVORARE CON CAVI CHE SIANO IN QUALUNQUE MODO DETERIORATI E REALIZZARE CORRETTAMENTE LA CONNESSIONI-; DELLE FASI E DELLA TERRA CON UNA SPINA NORMALIZZATA. NON AVVOLGERE MAI I CAVI DI TORCIA O DI MASSA SUL CORPO. EVITARE DI OPERARE IN LUOGHI UMIDI O BAGNATI SENZA LE ADEGUATE PRECAUZIONI. EVITARE DI OPERARE CON LA SALDATRICE PRIVA DI PANNELLI O COPERTURE DI PROTEZIONE PER SALVAGUARDARE LA SICUREZZA DELL'IMPIANTO l DELL'OPERATORE.

NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO 1 2

!G AG/OC
i PANNELLO FRONTALE / ERONT l'ANEL TIC 160-200 AC/DC
DISEGNO TIC AC/DC

ATTREZZARE L'AREA DI LAVORO CON APPOSITI F.STINTORI li CONTROLLARNE PERIODICAMENTE L'EFFICIENZA. POSIZIONARE SU UN PIANO SOLIDO E ORIZZONTAI ,F II, GF.NliR ATORH ASSICURANDOSI CHE CI SIA UNA BUONA AREAZIONE ED EVITARE IL SURRISCALDAMENTO OSTRUENDO IL PANNELLO POSTERIORE. ADOTTARE TUTTE LE NORME NECESSARIE NEL CASO IN CUI SI DEBBANO ESEGUIRE SADATURE SU CONTENITORE DI LUBRIFICANTI O COMBUSTIBILI IN GENERE.

2 MESSA IN OPERA
LA SALDATRICE DEVE ESSERE OBBLIGATORIAMENTE COILF.GATA AI .1 .A RUTE DI ALIMENTAZIONE TRAMITE UNA SPINA NORMALIZZATA COMPATIBILE CON I.A PRIiSA DI DISTRIBUZIONE; L'ALLACCIAMENTO SI REALIZZA TRAMITE CAVO Mili .TIl'OLARF, COMPOSTO DI DUE CONNETTORI CHE SERVONO PER IL COLLEGAMENTO CON L'IMPIANTO E DAL FILO DI MASSA RICONOSCIBILE DAL RIVESTIMENTO GIALLO/VERDE, PER GLI IMPIANTI MONOFASE E TRE CONNETTORI ED IL CAVO DI MASSA PER GLI IMPIANTI TRIFASE. A COLLEGARE LA PINZA DI MASSA ALLA PRESA CENTRALE SULLA PARTE BASSA DEL PANELLO FRONTALE. COLLEGARE LA TORCIA ALL'APPOSITO CONNETTORE E LA PINZA PORTAELETTRODO ALLA PRESA DI SINISTRA. IMPOSTARE I PARAMETRI DI SALDATURA SUL PANNELLO FRONTALE. -3-

1) DISPLAY AMPEROMETRO SET/REAI. 2) LEO VERDE PRESENZA RETE, LOGICA DI CONTROLLO IN FUNZIONE 3) LEO GIALLO ALLARME TEMPERATUA INVERTER PRIMARIO 4) LEO ROSSO, SPENTO PRESENZA TENSIONE SECONDARIA, FUNZIONE ELETTRODO. ACCESO ALLARME DI U.V. E O.V., FUNZIONE TIC IMPOSTATA, INVERTER SECONDARIO MAL FUNZIONAMENTO 5) REGOLAZIONE CORRENTE DI SALDATURA 6) SELETTORE FUNZIONI DI PARTENZA IN TIG, LIFI'-ARC O CON H.F. 7) SELETTORE PROCEDIMENTO DI SALDATURA TIC5 O ELETTRODO 8) SELETTORE PROCEDURA 2 O 4 TEMPI IN TIG 9) SELETTORE COMANDO REMOTO, PEDALE 10) REGOLAZIONE RAMPA DI DISCESA CON PROCEDIMENTO TIG, DA O - 10 SECONDI 11) RELOLAZIONE RAMPA DI SALITA CON PROCEDIMENTO TIG, DA O - 10 SECONDI 12) REGOLAZIONE FREQUENZA DI LAVORO ONDA QUADRA CON PROCEDIMENTO TIG AC, DA 50 - 200 HZ 13) REGOLAZIONE BILANCIAMENTO ONDA QUADRA CON PROCEDIMENTO TIG AC, DA 20 - 80% DUTY CICLE 14) SELETTORE PROCEDIMENTO SALDATURA TIC IN CORRENTE CONTINUA, CORRENTE ALTERNATA ONDA QUADRA 15) LEO VERDE, INVERTER SECONDARIO ON/OFF 16) LEO GIALLO, ALLARME TEMPERATURA INVERTER SECONDARIO
-4-

3 PANELLO FRONTALE
1 2

4 REGOLAZIONE PARAMETRI
LA CORRENTE DI START E'AUTOMATICA E PROPOR/.K I N A L I ' ALLA CORRENTE IMPOSTATA 50% DELLA CORRENTE DI SALDATURA. REGOLARE LA Iweld TRAMITE I L POTEN/,K)MI-:TRO "M A IN CUKKENT".

IL DISPLAY VISUALIZZA SIA LA CORRENTE REALE DI SETTATA, CHE LA CORRENTE DI SALDATURA. IL PASSAGGIO DA SET A REAL E' AUTOMATICO.

A.
4 REGOLARE TRAMITE IL POTENZIOMETRO DI "SLOPE DOWN" IL TEMPO DI DISCESA DELLA CORRENTE ALLA FINE DELLLA SALDATURA PER OTTENERE IL CRATERFILLER DESIDERATO IL VALORE IMPOSTATO E1 IN TEMPO AD E' INDIPENDENTE DAL VALORE DELLA CORRENTE PRINCIPALE. IL TEMPO IMPOSTATO E1 COMPRESO TRA O E 10 SECONDI. REGOLARE TRAMITE IL POTENZIOMETRO DI "l'OST GAS" SITO NELLA PARTE POSTERIORE DELLA MACCHINA (REGOLAZIONE CON CACCIAVITE) IL TEMPO DI POST-GAS ALLA FINE DELLA SALDATURA DA UN MINIMO DI 3 SEC. A UN MASSIMO DI 30 SEC. LA REGOLAZIONE DI QUESTO PARAMETRO DEVE ESSERE EFFETTUATA IN BASE AL VALORE DELLA Iweld max E ALLA TEMPERATURA DEI, PEZZO ALLA FINE DELLA SALDATURA.

i PANNELLO hi.WALL / FRONI l'ANIJ TIG 200-250-300-350 AC/DC

DISEGNO TIG AC/DC 1) DISPLAY AMPEROMETRO SET/RE AL 2) LED VERDE PRESENZA RETE, LOGICA DI CONTROLLO IN FUNZIONE 3) LED GIALLO ALLARME TEMPERATUA INVERTER PRIMARIO 4) LED ROSSO, SPENTO PRESENZA TENSIONE SECONDARIA, FUNZIONE ELETTRODO. ACCESO ALLARME DI U.V. E O.V., FUNZIONE TIG IMPOSTATA, INVERTER SECONDARIO MAL FUNZIONAMENTO 5) REGOLAZIONE CORRENTE DI SALDATURA 6) SELETTORE FUNZIONI DI PARTENZA IN TIG, UFT-ARC O CON H.F. 7) SELETTORE PROCEDIMENTO DI SALDATURA TIG O ELETTRODO 8) SELETTORE PROCEDURA 2 O 4 TEMPI IN TICi 9) SELETTORE COMANDO RF.MOTO. l'F.DAI ,P, 10) REGOLAZIONE RAMPA DI DISCESA CON PROCEDIMENTO TIG, DA O - IO SECONDI 11) RELOLAZIONE RAMPA DI SALITA CON PROCEDIMENTO TIG, DA O - 10 SECONDI 12) REGOLAZIONE FREQUENZA DI LAVORO ONDA QUADRA CON PROCEDIMENTO TIG AC, DA 50 - 200 HZ 13) REGOLAZIONE BILANCIAMENE O ONDA QUADRA CON PROCEDIMENTO TIG AC, DA 20 - 80% DUTY CICL E 14) SELETTORE PROCEDIMENTO SALDATURA TIG IN CORRENTE CONTINUA, CORRENTE ALTERNATA ONDA QUADRA 15) LED VERDE, INVERTER SECONDARIO ON/OFF 16) LED GIALLO, ALLARME TEMPERATURA INVERTER SECONDARIO

REGOLAZIONE DELLA PERCENTUALE CORRENTE POSITIVA/NEGATIVA. IN POSITIONE 50 LE DUE CORRENTI SONO UGUALI (50% DUTY CICLE) VERSO LA POSIZIONE 20 VIENE PRIVILEGIATA FINO AL 80% LA CORRENTE CON SENSO NEGATIVO CON BASSO CONSUMO DELL'ELETTRODO E MAGGIORE PENETRAZIONE. VERSO LA POSIZIONE 80 LA CORRENTE POSITIVA ARRIVA FINO AL 80% CON MAGGIORE EFFETTO DECAPPANTE (PULIZIA) MA ANCHE CON MAGGIORE RISCALDAMENTO DELL'ELETTRODO E DELLA TORCIA.

5.1 FUNZIONAMENTO TIC DC 7 REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA DELL'ONDA QUADRA, DA UN MINIMO DI 50 HZ AD UN MASSIMO DI 200 HZ. L'AUMEN'I O DI FREQUENZA E' MOLTO UTILE PER INCREMENTARE LA VELOCITA1 DI SALDATURA E M I G L I O R A R N E L'ASPETTO E LA STABILITA1. IL CICLO DI FUNZIONAMENTO TIG SI DIVIDE IN: FUNZIONAMENTO 2 TEMPI FUNZIONAMENTO 4 TEMPI

ENTRAMBI COMANDATI DAL PULSANTE TORCIA E SELEZIONASSI TRAMITE IL DEVIATORE 2/4 T POSTO SUL PANNELLO FRONTALE. 1 FUNZIONAMENTO A 2 TEMPI ALLA PRESSIONE DEL PULSANTE TORCIA INIZIA UN TEMPO DI PREGASSIFICAZIONE DI CIRCA 100 MILLISECONDI DOPO I QUALI VIENE ABILITATA LA FUNZIONE DI INNESCO ARCO E, UNA VOLTA INSTAURATO L'ARCO TIC, LA CORRENTE DI USCITA SI PORTA AL LIVELLO IMPOSTATO DAL POTENZIOMETRO "MAIN CURRENT" E VISUALIZZATO SULLO STRUMENTO DIGITALE. RILASCANDO IL PULSANTE TORCIA LA CORRENTE DI USCITA SI PORTA RAPIDAMENTE A "O" CON LO SPEGNIMENTO DELL'ARCO. QUESTA FUNZIONE E' UTILIZZATA PER RAPIDE PUNTATURA.

H/

FRtCULKCY

SELETTORE DI CARATTERISTICA DINAMICA F. DI CICLO FUNZIONI.

M
i/
5 ALLACCIAMENTO
IL CAVO DI MASSA, IN QUAI.SI \SI CARATTERISTICA. RIMANE SEMPRE ALLACCIATO ALLA PRESA CENTRALE.
TORCH SWITCH REMOTE CONTROL GAS p^ /

TORCH SWITCH REMOTE CONTROL TIG 200-250-300-350-400

weld current pre gas time are ignition post gas time

5.2 CICLO DI FUN/.IONAMENTO AC

2 FUNZIONAMENTO A 4 TEMPI ALLA PRESSIONE DEL PULSANTE TORCIA INIZIA IL TEMPO DI PREGASSIFICAZIONE FISSATO A 100 MILLISECONDI, TRASCORSO IL QUALE RISULTA ABILITATA LA FUNZIONE "LIFTARC" O INNESCO ALTA FREQUENZA.. L'INNESCO DELL'ARCO TIC AVVIENE AL VALORE IMPOSTATO DAL POTENZIOMETRO "START LEVEL". >;

AC
DC
SELEZIONARE IL COMMUTATORE IN "TIC AC" IN AC IL CICLO DI FUNZIONAMENTO RIMANE LO STESSO DESCRITTO NEL CICLO TIG DC, CON AGGIUNTE LE REGOLAZIONI DELL'ONDA QUADRA: FREQUENZA E BILANCIAMENTO.

ALL'AVVENUTO RILASCIO DEL PULSANTE TORCIA LA CORRENTE DI USCITA SI PORTA AL VALORE IMPOSTATO DAL POTENZIOMETRO "MAIN CURRENT" E VISUALIZZATA SULLO STRUMENTO DIGITALE. RICHIUDENDO IL PULSANTE TORCIA, INIZIA LA FASE DI DECREMENTO DELLA CORRENTE CHE PORTER' IL SEGNALE DI USCITA AL VALORE IMPOSTATO SUL POTENZIOMETRO "START LEVEL". LA PENDENZA DI TALE SEGNALE, E DI CONSQUENZA LA DURATA DELLO STADIO, VENGONO IMPOSTATI TRAMITE IL POTENZIOMETRO "DOWN SLOPE" DALL'OPERATORE. *-INIZIA A QUESTO PUNTO IL TEMPO DI POSTGASSIFICAZIONE IMPOSTATO SUL POTENZIOMETRO "POST GAS TIME".

H
5.3 REGOLAZIONI REGOLARE IL BILANCIAMENTO IN FUNZIONE DEL PARTICOLARE IN SALDATURA, CONSIDERANDO CHE L'IDEALE DI REGOLAZIONE DI QUESTO PARAMETRO E1 IN MASSIMA PENETRAZIONE.

CON QUESTA REGOLAZIONE LA SALDATURA IN AC SI AVVICINA COME RISULTATO DI FUSIONE ALLA SALDATURA IN CONTINUA CON MAGGIOR RESA DI FUSIONE E MINIMO RISCALDAMENTO DELL'ELETTRODO PERDENDO PERO1 IL MAGGIOR EFFETTO DECAPPANTE QUANDO LA FORMA

weld current

D'ONDA E' REGOLATA VERSO II. POSITIVO. LA REGOLAZIONE DEL BILANCIAMENTO DEVE QUINDI ESSERE UN COMPROMESSO TRA LA NECESSITA1 DI PULIZIA DALL'OSSIDO SUPERFICIALE E LA VELOCITA'DI SALDATURA

pre gas lime

are ignition

posi gas time

REGOLARE LA FREQUENZA DI FUNZIONAMENTO DELL'ONDA QUADRA CONSIDERANDO CHE ALL'AUMENTO DELLA FREQUENZA CORRISPONDE UNA MAGGIORE STABILITA1 DELL'ARCO (IMPORTANTE A CORRENTI MEDIO BASSE) ED UN SENSIBILE AUMENTO DELLA VELOCITA' DI SALDATURA. A CORRENTI ELEVATE LA FREQUENZA D'ONDA QUADRA SELEZIONATA SOPRA I 100 HZ PU' CREARE UNA EMISSIONE SUPPLEMENTARE DI RUMORE SENZA AVERE EFFETTI BENEFICI NEL BAGNO DI FUSIONE; E1 QUINDI CONSIGLIABILE SCENDERE IN FREQUENZA

IL CICLO DI FUNZIONAMENTO DURANTE LA SALDATURA DIFFERISCE DA QUELLO IN DC PER LA FUNZIONE DI ALTA FREQUENZA CHE VIENE UTILIZZATA PER L'NNESCO CON LA FORMA D'ONDA D'USCITA IN POLARIT' DIRETTA (POSITIVO ALL'ELETTRODO) E, UNA VOLTA INNESCATO L'ARCO, SI PONE IN FUNZIONAMENTO AUTOMATICO (VEDI DISEGNO). HF CYCLE

NOTA: DISEQUILIBRIO TRA LE DUE TENSIONI DI LAVORO, EFFETTO RADDRIZZANTE. PER PREVENIRE L'EFFETTO DI QUESTO FENOMENO E' VANTAGGIOSO L'USO DI UN GENERATORE AD ONDA QUADRA CHE, GRAZIE AL RAPIDO PASSAGGIO DI TENSIONE DA DIRETTA AD INVERSA NON PERMETTE ALL'ARCO DI ESTINGUERSI (COME RIPORTATO NELLA FIGURA) E SFRUTTA IL GAS IONIZZATO PER ABBASSARE IL LIVELLO DI TENSIONE DELL'EFFETTO IONIZZANTE PERMETTENDO QUINDI UNA MAGGIORE STABILITA'.

IN OGNO CASO, ANCHE CON UN OTTIMO GENERATORE AD ONDA QUADRA, A CORRENTI BASSE, L'EFFETTO DI EMISSIONE RESIDUA DELL'ELETTRODO E DEL ALUMINIO, PU' CREARE PROBLEMI DI INSTABILIT' CHE COMPROMETTONO L'OMOGENEIT' DEL CORDONE DI SALDATURA. PER EVITARE O COMUNQUE RIDURRE AL MINIMO QUESTO EFFETTO E' POSSIBILE USARE ALCUNI ACCORGIMENTI:

NOTA: AL DI SOPRA DEI 50/60A L'ALTA FREQUENZA DI MANTENIMENTO DELL'ARCO SI INIBISCE. 5.4 CONSIGLI E SPIEGAZIONI SULL'USO DEL GENERATORE L'USO DI UN GENERATORE ONDA QUADRA NELLA SALDATURA IN ALTERNATA DI ALLUMINIO E SUE LEGHE E DI MATERIALI CON OSSIDO ISOLANTE SUPERFICIALE PORTA IL VANTAGGIO DELLA RIDUZIONE AL MINIMO DELLA RETTIFICAZIONE D'ARCO.

QUANDO L'ARCO TENDE A SPEGNERSI NEL AC/DC, SI HA L'INSERIMENTO SINCRONIZZATO DI UN'IMPULSO DI ALTA TENSIONE; QUESTA SOLUZIONE E' DI INDUBBIO VANTAGGIO RISPETTO ALLA SOLUZIONE ADOTTATA IN ALTRI GENERATORI CHE CONSISTE NEL SOVRAPPORRE ALL'ARCO UNA FREQUENZA CONTINUA CHE, OLTRE A CREARE NUMEROSI DISTURBI ALLA RETE AD AI GENERATORI STESSI, CREA UN ALONE DI DECAPPAGGIO SUPPLEMENTARE AI FIANCHI DELLA SALDATURA CON UNA RUGOSIT' SUPERFICIALE DIVERSA DAL CORDONE STESSO E DALLA SUPERFICIE ORIGINALE DEL PEZZO. QUESTO SISTEMA PERMETTE UN AUTODOSAGGIO DEGLI IMPULSI DI REINNESCO FINO ALL'ELIMINAZIONE TOTALE DEGLI STESSI QUANDO L'ARCO DIVENTA AUTOREINNESCANTE AL DI SOPRA DEL RANGE DI CORRENTE 40 - 70A CHE DIPENDE DA NUMEROSI FATTORI COME QUALI: DIAMETRO DELL'ELETTRODO E TEMPERATURA IN GIOCO SUL PEZZO IN SALDATURA. L'OPERATORE, PER AUMENTARE LA STABILITA' DELL'ARCO, PU' USARE AGGORGIMENTI QUALI: USARE SOLO GAS ARGON E NON MISCELE CON ELIO CHE TENDE AD AUMENTARE L'EFFETTO RADDRIZZANTE.

L'EFFETTO RADRIZZATORE SI VERIFICA NELLA PERDITA' DI CORRENTE NELLA POLARIT' INVERSA DI AC (POSITIVO ALL'ELETTRODO) CON UNA VISIBILE ED UDIBILE INSTABILIT' D'ARCO E MANCANZA DELL'EFFETTI "PULIZIA" SUL BAGNO DI SALDATURA. IN EFFETTI LA POLARIT' INVERSA SERVE ALLA ROTTURA DELL'OSSIDO SUPERFICIALE DELL'ALUMINIO E, UNITO QUESTO AL BASSO POTERE DI EMISSIONE DI ELETTRONI DELL'ALUMINIO RISPETTO AL TUNGSTENO ABBIAMO CHE LA TENSIONE DI SALDATURA IN POLARIT' INVERSA E' SEMPRE PI' ALTA RISPETTO A QUELLA IN POLARIT' DIRETTA.

iWll

USARE IL PI' POSSIBILE LA MASSIMA PENETRAZIONE (BILANCIAMENTO) QUANDO SI PRESENTANO PROBLEMI DI INSTABILIT' D'ARCO; L'INSTABILIT1 D'ARCO SI PRESENTA MAGGIORMENTE SU MATERIALI MOLTO PULITO O CON POCO OSSIDO SUPERFICIALE. USARE I CAVI MASSA E LA TORCIA PI' CORTI POSSIBILE, LA STABILITA' D'ARCO E' INVERSAMENTE PROPORZIONALE ALLA LUNGHEZZA DELLE CONNESSIONI. RIFARE SPESSO LA PUNTA DELL'ELETTRODO CON IL 2% TORIO CHE HA UNA MIGLIORE CONDUZIONE ELETTRICA. -14-

7. DATI TECNICI
7.1 CARATTERISTICHE TECNICHE

Technical specifications - Technische Daten - Dati tecnici - Donnes techniques - Datos tecnicos
USARE IL TUNGSTENO DI DIAMETRO PI' PICCOLO POSSIBILE COMPATIBILMENTE CON LE CORRENTI DI SALDATURA; QUESTO PERMETTE UNA MAGGIORE TEMPERATURA DELLA PUNTA DELL'ELETTRODO REDENDOLO PI CONDUTTIVO. NON USARE UGELLI IN CERAMICA TROPPO PICCOLI, PERCHE' CONCENTRANDO L'ARCO SU UNA STRETTA ZONA CHE, UNA VOLTA PULITA DALL'OSSIDO, CREA MAGGIOR EFFETTO RADDRIZZANTE.

MODEL

TIG AG/OC TIGAC/DC TIG AC/DC TIG AC/DC TIG AC/DC 160 200 250 300 350
KVA 5,8 7 9.5 12 14.5

Maximum input power Leistungsaufnahme Potenza max assorbita Puissance absobe max Potencia absorbida max

6 ALLACCIAMENTO ELETTRODO
FUNZIONE HOT START AUTOMATICA

Input voltage Netzspannung Alimentazione Almentaton Alimentacion

1x230

1x230

3x400

3x400

3x400

E' SUFFICIENTE ALLACCIARE LA PINZA PORTAELETTRODO SULLA PRESA FRONTALE COME DA DISEGNO E LASCIARE IL CAVO MASSA NELLA POSIZIONE CENTRALE.

EffiCiency Wirkungsgrad Rendimento Rendement Rendiment

0,85

0.85

0.85

0,85

0,85

TIG 200-250-300-350-400

Frequency Frequenz Frequenza Frquence Frequencia

Hz

50/60

50/60

50/60

50/60

50/60

V 85 85 85 85 85

Open circuii voltage Leerlaufspannung Tensione a vuoto Tension a vide Tension en vacio

Rango Strombereich Campo di regolazione Gamme de regiage Campo de utizacion

A A

5-160 (DC) 10-160 (AC)

3-200 (DC) 10-200 (AC)

3-250 (DC) 10-240 (AC)

3-300 (DC) 10-280 (AC)

3-3SO (DC) 10-320 (AC)

SELEZIONARE SUL COMMUTATORE DI FUNZIONE LA CARATI-ERISTICA ELETTRODO E REGOLARE LA CORRENTE DI SALDATURA SUL POTENZIOMETRO "MAIN CURRENT" CONTROLLANDO SULLO STRUMENTO DIGITALE IL VALORE SELEZIONATO.

Duty cycle Einschaltdauer Fattore di utilizzo Facteur d' utlisation Factor d' utilzacion SIow Fuse (100%)

100% A 60% A 35% A

130 (AG) 160{DC)

130 (AG) 160 (DC) 200 (DC)

200 (AC) 230 (DC) 250 (DC)

220 (AC) 250 (DC) 300 (DC)

240 (AC) 280 (DC) 350 {DC)

20

25

20

25

32

Protection class Schutzklasse Classe di protezione Classe de protection Clase de proteccion

IP23

IP23

IP23

IP23

IP23

Standard Normen Norme Standard Norma

EN 60974-1 EN 50199

EN 60974-1 EN 50199

EN 60974-1 EN 50199

EN 60974-1 EN50199

EN 60974-1 EN50199

PASSANDO DA LOCAL A REMOTE TUTTE LE FUNZIONI TIG VENGONO ESCLUSE, RIMANE LA POSSIBILIT1 DELLA REGOLAZIONE A DISTANZA CON L'APPOSITO COMANDO A DISTANZA MANUALE. 1A REGOLAZIONE A DISTANZA VERR 'ESEGUITA DA UN VALORE MINIMO DI SA A UN VALORE MASSIMO. 6.1 INNESCO DELL'ARCO

Weight Gewicht Peso Poids Peso

Kg

18,5

19,5

41

43

45

PER INNESCARE L'ARCO NELLA SALDATURA AD ELETTRODO E' SUFFICIENTE SFIORARE IL PEZZO DA SALDARE CON L'ELETTRODO; REGOLARE QUINDI LA LUNGHEZZA DELL'ARCO ALLONTANANDO L'ELETTRODO DAL PARTICOLARE IN SALDATURA MANTENENDO UN'INCLINAZIONE DI CIRCA 60 NELLA DIREZIONE DEL CORDOLO DI SALDATURA COME MOSTRATO IN FIGURA.

Dimensione (WxLxH) Abmessungen Dimensioni Dimensions Dimensiones

mm.

230x480x410

230x480x410

280x610x485

280x610x485

280x610x485

Electrodes dameters Elektroden durchmesser Elettrodi diametro Diamtre electrodes Electrodos diam.

1-4,0

1-4,0

1-5,0

1-6,0

1-6.0

Code Code Codice Code Codigo

03161

03162

03251

03301

03351

-15-

Die technischen Daten koennen jederzeit abgcaendert werden I dati tecnici possono essere modificati senza alcun preavviso. -17-

73
CD C/)

CO CO ro

o"
_J

ro

<
cn

<
*"

e/)'

< < < co ro *"

< o

< "< <


CO O

<<

< CO

<

<
ro
0

cr 0) < * o
co cT S" 1 1 "

m
i m

S"
CD

I sii
<9. e f CD

3 TI O O

M CT

O
"

w
CO

ro
0)

ro 5' Q) oT W

ffi o ro ro 0) co
C

CD 0) co C CL

co e:
CL

I
C CD

O O 0 0
n -~l

ro ro ro ro ro ro ro ro cn co co co w co co CO GO o o o 0 o < o cn cn
O 0 05 0

w co
0

88|
OvH- => T V" 2

O z z o o co I

ro ro o
O
3

i
3'
0)

X X

3
f

cn cn cn cn cn 0 0 o o

cn cn o cn cn cn i cp cp ep CD o o 1
CD N 3
C35

cn o o

o et"
03_

N)

I
N
N

dn o

>

o o

01

S ro ro

3 1? cn 3 3" 9L
-^
Q)

o o I o o o I N I I ITI e
N
N N N 1? "3
03 03

O o

o o

I o"

CQ CD e/1

*ss oz
m CD

O ZT

^-x ^-^ 1 1 o O
T3

ro

ro o

5!.
C/1

-j
03

TJ I I N N N N "g J. c 3 01 co O

fe

3" 3=

3 ^.
co co

=r E ff
o

5'
CO 03 X

resistor

resistor

i.
0

3 O C

g.
CJ

3' co

3' co

CQ

co o"

co co et
3"

8
ro

cT o

co

o" 1 3" o" O


3"
%;

ET

3"

cs

1.
et

itch ON)

-15Vdc

ro

co

g
C

O 0

;uit voltag

3ffl Co"

p
o

8
3 CD O

I3"

f? et 3I cT O
3"

ro o

i
0

^ 5' co co

0) co

22,
o
o
01

C;

"Z+
CD

wire s

o
CO

o"
O O 3
Q

0)

O Z o>
O. j

3" 5O

=!
A O O 0 P V

p o
3

5
o.
co
CD CD

ctT

CL

T co ro eo 3 3 ro e m 01 co co
C

5"
Q)

CL | C) 0

ro

cT

et

et

w"

O 3" CO S

3"

S Q_

ro m
Q_

O S
0 "D
1

rr co
cT 3-

=; ^<

o
TI 03

o. o
3

Q. O
3

et

3"

ro o
CO

-o

o
z

'

'

o
-?
03 CL

-o o cr O
c cn
CO O
CD CD P O

o O co cn

cr 0 c^
00

e o D

O) 01 H H O O

CO

0) 3 CL

3 CL
3

ii
o e:

p p

H O

o
O)

H SS. O o 0 ^ -^ ro

I
01

ro

C O M P L E T E CABLE SET ;27)CABLAGE COMPLETE

TXT
250 - 300 - 350 AC/DC

CABLAGGIO COMPLETO

Machine Code : 503.251.052 NOTE Pos.


02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22a 23 24 25 26 27 28 29

Machine Code : 503.301.052 NOTE

Pos.
03 04 05 06 07 08 09 12 14 15 16 17 18 19 21 22 24 25 26 27A 27B 34 44 48 50 55

Code
451.190.48A 041.100.002 280.100.043 201.000.028 451.019.032 451.1 90.298 451.190.30B 001.399.028 160.999.001 280.024.001 451.190.34C 451.019.027 450.019.033 110.501.004 451.019.035 041.100.021 201.641.093 201.701.512 019.601.002 101.601.041 076.200.315 451.019.033 019.501.006 451.019.040 110.700.012 110.999.101

Model : TIC 250 AC / DC (3pH ) INVERTER SPARE PARTS Component Description


AC POWER GROUP ( IGBT ) WELDING SOCKET GAS ATTACHEMENT FRONT PANEL AC FRONT PANEL PCB DC FRONT PANEL PCB POWER/OPTO PCB ON / OFF SWITCH STOP INPUT CABLE SOLENOID VALVE GAS / 2/4 TIMES / H.F.CONTROL PCB H.F.GENERATOR TORCH FILTER PCB H.F.TiRANSFORMER AC DRIVER PCB WATER COOLiNG THREE PHASE POWER SOCKET COVER COMPLETE HANDLE FAN GRID TIC TORCH CONNECTOR AND CABLE POST FLOW TRIMMER 200K SNUBBER PCB FAN DC POWER PCB CHOCKE INDUCTANCE HALL EFFECT SENSOR

Code
041.100.002 280.100.043 101.601.041 201.000.028 451.019.032 451.190.29B 451.190.48A/A 451.019.035 451.019.027 110.501.004 110.700.012 110.999.101 451.190.45A 451.019.033 450.019.033 451.190.30B 451.190.34C 090.000.100 001.399.028 160.999.001 280.024.001 076.200.315 019.501.006 019.601.002 201.641.093 201.701.512 041.100.021

Model : TIC 300 AC / DC (3pH ) INVERTER SPARE PARTS Component Description


WELDING SOCKET GAS ATTACHEMENT TIG TORCH CONNECTOR AND CABLE FRONT PANEL AC FRONT PANEL PCB DC FRONT PANEL PCB AC POWER GROUP ( IGBT ) AC DRIVER PCB H.F.GENERATOR H.F.TRANSFORMER CHOCKE INDUCTANCE HALL EFFECT SENSOR DC POWER PCB SNUBgERPCB TORCH FILTER PCB POWER/OPTO PCB GAS / 2/4 TIMES / H.F.CONTROL PCB EMI FILTER ON/ OFF SWITCH STOP INPUT CABLE SOLENOID VALVE POST FLOW TRIMMER 200K FAN FAN GRID COVER COMPLETE HANDLE WATER COOLING THREE PHASE POWER SOCKET

LEGENDA:
1- GROUND SHIELD
1234567CALZA GROUND PULSANTE TORCIA PULSANTE TORCIA NON COLLEGATO COM. TENSIONE ALIMENTAZIONE Vcc TENSIONE ALIMENTAZIONE Vcc SEGNALE TX

2-

TORCH PUSH BUTT. TORCH PUSH BUTT.

36-

4- NOT CONNECTED S- Vcc COMMON


Vcc SUPPLY 7- TX SIGNAL

comimi

BASE CURRENT CONTROL

TYPE A (TIPO A) DMS 3102 A 1 6 S 1 S

TYPE B (TIPO B) DDK JMR1607S

FRONT VIEW VISTA FRONTALE

FRONT VIEW VISTA FRONTALE

11/12 DISPLAY SET

11/12 START

A-2 F-1 E-J G-4

PULSEE T2
GROUD P.T.
*

mi
FREQUENCY CONTROL

/
' ^ J moH
(TORCH BOTTON) TORCIA) FREQUENCY SWITCH (PULSANTE

+5V

LOGIC

\^
B-5 C- 7 D-6

^~
MIN CNT
POTENZIOMETRO POTENTIOMETER (REMOTE CONTROL)

/ \

/ _J

MAX

CNT

\:

25

KOhm

HODIFCHE:

E-T.
09-07-99

UOD.
'

n
PULSER T2
'

E.T.
10-1 1 -98 ' ILL98015 .

DIs. DENOMINAZIONE PUSH BUTTON AND FOOT REM.CONTR. Visto SOCKET CONNECTION Data
COLLEGAMENTO CONNETTORE PULSANTE TORCIA E PEDALE

Date Cod.:

Codice:

SCHEDI 13A

TIG REMOTE

CONTROL