Sei sulla pagina 1di 14

didattico

KT

intro
A volte si possono utilizzare i Kit in gruppo e individualmente.

TITOLO
Facciamo ceramica come gli antichi greci
Cesare Benedetti autore
Area storico artistica
Fascia et
A. PRESCUOLA B. 6 - 8 C. 9 - 12

E. MATURIT

piegare e incollare

www.didanext.com

Stampare le pagine del Kit e proiettarle con una lavagna luminosa. Collegare il computer a un videoproiettore o a un televisore. Fotocopiare e distribuire.

A volte i Kit richiedono di utilizzare dei materiali. Suggerimento: stampate le schede a colori in numero sufficiente per tutta la classe e plastificatele, cos non si sciupano e potranno essere riutilizzate. Create una scatola che contenga gli strumenti e tutto il Kit. Partendo da un Kit possono venire idee per modificarlo e produrne altri.

D. 13 - 18

albertopian@libero.it

Tutti i diritti riservati

a chi e per cosa

>
?
In questo Kit trovate quattro lezioni per realizzare con i ragazzi manufatti di ceramica ispirandosi alla storia greca

qualche indicazione

MATERIALI OCCORENTI Argilla rossa Mattarelli Masselli di legno con sezione quadrata di 1 cm ossido metallico nero Pennelli piccoli e medi Forno da ceramista Fogli da disegno Carta a carbone Tempera nera stracci puliti cera solida per la lucidatura di mobili come procediamo

facciamo ceramica

Iniziamo raccogliendo con i ragazzi immagini di vasi greci e facciamo loro osservare le figure e i personaggi rappresentati; diamo le notizie storiche riguardo le ipotesi sulla nascita della ceramica e quelle tecniche sulla sua lavorazione. Realizziamo il progetto della formella, utilizzando un foglio da disegno e tempera nera, ricalcando le immagini del kit. In laboratorio realizziamo le formelle con la tecnica delle lastre; lasciamo seccare le formelle. Decoriamo le formelle con lossido nero, ricalcando le immagini del Al termine i ragazzi avranno prodotto una serie di di formelle, ispirate allarte greca. Discutiamo i risultati e lucidiamo le formelle con sera solida.

facciamo ceramica

didattico

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

la scoperta 1
Introduzione
impostiamo il lavoro

mitologia

n un poema epico babilonese la dea Aruru a creare il primo uomo con

facciamo ceramica

T P

roviamo con i ragazzi delle immagini da utilizzare come esempi per la nostra attivit; le immagini migliori sono quelle dei vasi greci che permetteranno anche di fornire notizie sulla mitologia.

arlando di ceramica bene far notare che si tratta di un materiale antico e che fa parte da sempre della storia delluomo e della sua cultura, come evidenziano i molti miti sulla creazione che raccontano la divinit intenta a manipolare largilla per darle forma, sembianze e vita.

largilla, attraverso la tecnica arcaica dei vasai del neoltico. econdo lantico mito egizio, invece, il dio Khnum foggia tutte le creature

S N D L

con un tornio da vasaio. ella tradizione ebraica il Creatore plasma Adamo dalla terra. ai diversi colori della terra, sostengono i mussulmani, hanno avuto origine le razze umane dei bianchi, neri, marroni, gialli, verdi olivastri, mezzi neri e rossi. a mitologia greca racconta come Prometeo abbia creato gli uomini con largilla, ingannando Zeus. Secondo il poeta Esiodo, Zeus, per vendicarsi, invi Pandora, la prima donna, causa di tutti i mali, creata con terra e acqua da Efesto, dio degli artigiani e degli artisti.
facciamo ceramica

didattico

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

la scoperta 2
luomo scopre la ceramica 1
Raccontiamo, utilizzando le immagini del kit, lipotesi relativa alla scoperta della ceramica.

G G

li uomini del tempo non erano ancora stanziali e spostavano di frequente i loro accampamenti; in caso di pioggia, dove prima cera il fuoco, il terreno indurito non permetteae lassorbimento dellacqua, formando una pozzanghera. (fig.2)

facciamo ceramica

A S

lcune migliaia di anni fa gli uomini accendevano grandi fuochi, per cuocere i cibi, per riscaldarsi e per allontanare le bestie feroci; i fuochi non venivano quasi mai spenti, il legno era abbondante e laccensione di un fuoco era unoperazione non semplice. e il terreno sotto i fal argilloso, la forte temperatura, prolungata, provoca una cottura e dunque il suo indurimento. (fig. 1)

li uomini, accorgendosi del fatto, hanno sicuramente pensato di sfruttare il fenomeno a proprio vantaggio: una buca pi profonda, grazie allindurimento del terreno, pu diventare una cisterna, in pratica il primo contenitore della storia, anche se ancora scomodo e non trasportabile. (fig. 3)

facciamo ceramica

didattico

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

la scoperta 3
1.

indica i punti della scoperta della ceramica

luomo scopre la ceramica 2

2. 3. 4. 5.

L
facciamo ceramica

a vera rivoluzione avviene quando, grazie alla loro intelligenza, gli uomini riescono a ribaltare la situazione: non pi il fuoco nella terra, ma la terra nel fuoco, usando il terreno argilloso per formare contenitori pi piccoli e trasportabili.

a vera rivoluzione avviene quando, grazie alla loro intelligenza, gli uomini riescono a ribaltare la situazione: non pi il fuoco nella terra, ma la terra nel fuoco, usando il terreno argilloso per formare contenitori pi piccoli e trasportabili.

6.

Argilla =

Indurimento del terreno =

facciamo ceramica

Ceramica =

Tecnologia =

didattico

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

tecniche 1
ceramica greca
Ora forniamo le indicazioni storiche sulla ceramica greca:

colorazione

La colorazione rossa definitiva si otteneva durante una terza fase ossidante della cottura. Questa decorazione necessita di una

colorazione

Il vasellame greco era foggiato con unargilla di tipo sedimentario ricca di ossido di ferro e poco calcarea, dunque alla cottura risaltava di colore rosso. La decorazione dei vasi era basata essenzialmente su tre colori: rosso,
facciamo ceramica

nero e bianco. Il nero si otteneva da engobbi di argille molto ricche di ossido di ferro, facendo subire ai pezzi uno speciale processo di cottura, prima con abbondanza di ossigeno (ossidante) e poi in carenza di ossigeno (riducente).

cottura riducente, dunque senza ossigeno. Volendo evitare la preparazione dellengobbio e non complicarci la vita con cotture laboriose, possiamo accontentarci di un ossido nero un po denso.
facciamo ceramica

didattico

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

tecniche 2
Rossa

argilla

in pacchi da 20 kg, stato: plastico,

impasti

costo basso, si usa per tutto, colore biscotto: rosso


Bianca

indicazioni tecniche per la lavorazione della ceramica

limpasto

Le argille da ceramista sono un impasto di terre miste a sostanze


facciamo ceramica

fondenti, coloranti e acqua. Il materiale che si trova in commercio pronto alluso e non presenta problemi per la formatura.

in pacchi da 25 kg, stato: plastico, costo elevato, si usa per engobbio, colore biscotto: bianco
Bianca secca

in sacco, stato: in granuli, costo basso, si usa per engobbio e colaggio, colore biscotto: bianco
Refrattaria
facciamo ceramica

in pacchi da 20 kg, stato: in granuli, costo elevato, si usa per engobbio e raku, colore biscotto:
didattico

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

giallo

tecniche 3
A mano

formatura

facile, non complesso, non subito

lavorazione
indicazioni tecniche per la lavorazione della ceramica

gratificante, si usa largilla rossa.


A colombano

non facile, complesso, non subito

lavorazione

Lavorando largilla occorre considerare che alcune tecniche privilegiano il contatto con la materia, ma non consentono buoni risultati a breve scadenza.
facciamo ceramica

Lavorazioni pi complesse possono invece garantire risultati gratificanti anche senza esperienza da parte dei ragazzi.

8
A lastre

gratificante, si usa largilla rossa. facile, non complesso, abbastanzagratificante, si usa largilla rossa/bianca.
A lastre su stampi

abbastanza facile, abbastanza complesso, abbastanza gratificante, si usa largilla rossa.


A colaggio
facciamo ceramica

facile, non complesso, gratificante, si usa largilla rossa/bianca.

didattico

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

tecniche 4
le argille
indicazioni tecniche per la lavorazione della ceramica

stato

Plastico

consistenza morbida, malneabile, si pu fare di tutto


Cuoio

lavorazione

simile al cuoio, indurita ma non asciutta, si utilizza per fori, incisioni, rifiniture.
Verde

Durante la lavorazione largilla cambia stato, cio muta la consistenza e laspetto. In ogni fase occorrono precauzioni diverse in quanto muta la resistenza agli urti ed agli sforzi. Lasciugatura una fase critica nella lavorazione dellargilla; lacqua presente nellimpasto evapora e le particelle di argilla devono occupare i miscroscopici spazi vuoti rimasti: ci la causa del ritiro dei pezzi. Se un pezzo si ritira troppo o asciuga in fretta pu fessurarsi; inoltre largilla asciuga pi velocemente dove lo spessore minore e nelle parti esterne degli oggetti. Per evitare unasciugatura troppo rapida il metodo pi semplice ricoprire i pezzi con fogli di plastica.

consistenza del fango secco, dura e secca, si utilizza nella levigatura con spugna abrasiva.
Liquida

ha la consistenza di un liquido denso, barbottina, si utilizza per colaggio, decorazioni.


facciamo ceramica

facciamo ceramica

ritiro

Argilla rossa: ritiro

alto basso medio


didattico

Argilla bianca: ritiro

Argilla refrattaria: ritiro

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

Argilla con chamotte: ritiro

basso

laboratorio
formelle e lastre
Ora, in laboratorio, spieghiamo ai ragazzi ci che faremo.

la tecnica a lastre
Questo tipo di lavorazione molto semplice; in pratica si tratta di appiattire un pezzo di argilla con un mattarello di legno, operazione alla portata veramente di tutti. (fig. A) Raggiunto uno spessore di 8-10 mm la lastra pronta, per ottenere uno spessore uniforme basta far scorrere il mattarello su due masselli di legni di identica sezione (fig. B); con una forma (piatto, piastrella, forma di cartone, ecc.) possiamo ritagliare un elemento preciso. Terminato il pezzo lasciamolo seccare, appoggiandolo su un foglio di giornale e coprendolo con della plastica. Durante la lavorazione largilla cambia stato, cio muta la consistenza e laspetto. Quando il pezzo completamente secco pos-

progettare la formella

Prima di recarsi in laboratorio bene semplici come un foglio da disegno e della semplice tempera nera; dopo aver tagliato il foglio nella dimensione della futura formella; i ragazzi possono scegliere unimmagine fra quelle comprese nel kit (vedi raccolta) o altre trovate da loro e ricalcarla con la carta a carbone; la seconda fase consiste nel colorare la figura con pennello e tempera. Il disegno ottenuto rappresenta il progetto della formella;

fare un po di pratica, utilizzando materiali

facciamo ceramica

10
fig. A

facciamo ceramica

siamo metterlo in forno per la cottura a 960 C

didattico

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

fig. B

Archivio di immagini 1

facciamo ceramica

11
didattico

facciamo ceramica

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

Archivio di immagini 2

facciamo ceramica

12
didattico

facciamo ceramica

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

Archivio di immagini 3

facciamo ceramica

13
didattico

facciamo ceramica

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati

Archivio di immagini 4

facciamo ceramica

14
didattico

facciamo ceramica

KT

www.didanext.com

Tutti i diritti riservati