Sei sulla pagina 1di 8

2013

EDIZIONE N9 ANNO 2013

www.giornales.blogspot.com

JOURNAL SCOLAIRE DE LISTITUTION EUGENIA MARTINET GIORNALE SCOLASTICO DELLISTITUZIONE EUGENIA MARTINET
Il DONACIBO: il nostro contributo a chi ha bisogno.
Il donacibo un'attivit organizzata dalle classi terze e portata avanti da tutta la scuola per raccogliere alimenti da offrire alle famiglie valdostane pi bisognose. Gli alunni di terza hanno provveduto a portare delle scatole nelle classi prime e seconde spiegando loro il significato del donacibo, ovvero la gioia che si prova nel donare a chi ha meno di noi e allo stesso tempo nel sentirsi utili verso il prossimo. La proposta stata accolta da tutti con grande entusiasmo e ognuno ha contribuito a portare qualcosa. Durante la settimana le scatole sono state riempite con cibo a lunga conservazione ed in seguito sono state portate alla sede del Donacibo a Gressan. Il cibo cos raccolto verr distribuito in base ai bisogni delle famiglie e portato di persona dai volontari. I problemi economici creano un bisogno non solo di natura materiale ma anche umana. Le privazioni fanno sentire le persone sole e portare un aiuto d loro la consapevolezza di avere qualcuno su cui contare. Per questo i volontari cercano di instaurare un rapporto di amicizia con chi aiutano. Il volontariato un'attivit molto utile che pu portare un pezzettino di felicit alle persone che ne hanno bisogno, ma contemporaneamente aiuta a crescere e a maturare interiormente. Alessia Agostinelli
Alcuni ragazzi dellIstituzione con i pacchi donati dai ragazzi e dalle famiglie della scuola

Habemus Papam
Papa Francesco I, o, se preferite, Jorge Mario Bergoglio La sera del 13 marzo 2013 alle 19:06 la Tv rischia di esplodere, i telegiornali in Edizione Straordinaria di tutto il mondo annunciano: Fumata bianca! Fumata bianca!, i credenti esultano, Piazza San Pietro, gi piena di gente, si riempie fino a scoppiare: stato eletto il Papa. Gi, il Papa, ma chi questo Papa? La risposta arriva pi di un'ora dopo, alle 20:30 circa: Jorge Mario Bergoglio, proveniente dall'Argentina, umile, gesuita e seguace di San Francesco, patrono d'Italia (da qui la scelta di chiamarsi Francesco). INSERIRE IMMAGINE IL PAPA APPENA SBUCATO DAL SUO BEL BALCONE La sua accento spagnola e dolce contro quella tedesca e aspra del suo predecessore Papa Ratzinger invita i credenti a un ascolto pi profondo delle sagge parole che pronuncia. Anche se sono trascorsi pochi giorni dalla sua elezione, il nuovo papa ha gi rivoluzionato la dottrina cattolica attraverso il dimezzamento della scorta, la scelta dell'anello pescatore (in argento placcato e non in oro) e il fatto di non essersi mai denominato Papa ma solo Vescovo di Roma. Sophie Longo, Alessandra Coppes, Stefania Griggi, Samuele Campolo

ALLINTERNO:
GGM Viaggio nelle medie la posta del cuore Ma come ti conci Sportivone e molto altro

VIAGGIO NELLE MEDIE


2^media
Salve a tutti,sono Stefania,e questo il mio primo anno di giornalino. Io frequento la seconda media,e quando sono entrata in classe dopo tre mesi ho notato molte differenze,una di queste era...IL TERZO PIANO!!!!!! Per anche noi eravamo cambiati,perch conoscendoci di pi riuscivamo a parlarci di quello che ci era successo nelle vacanze,invece di raccontarlo solo al compagno di banco che probabilmente sapeva gi tutto a memoria, perch glielo avevamo raccontato miliardi di volte. Ma soprattutto il clima era diverso,l'anno scorso il primo giorno eravamo tutti molto impauriti,non eravamo abituati a dare del lei ai professori e alzarci in piedi alla loro entrata,quindi il clima era molto teso,poi non ci conoscevamo tutti,e anche fra di noi facevamo fatica a socializzare. Quest'anno invece ci sentivamo molto pi sicuri,anche se un po' preoccupati perch volevamo fare bella figura con i professori,per il clima era pi rilassato e di sicuro anche noi! Dovevamo riabituarci a quello che avevamo perso in tre mesi,cio tutto quello che avevamo imparato l'anno prima. Comunque gli argomenti sono cambiati,sono pi impegnativi e quindi pi difficili da imparare. Stefania Griggi

Come si sente una ragazza che comincia la 1 media.


Mi chiamo Arianna e questanno ho incominciato la 1 media. Durante tutto il periodo delle scuole materne e della scuola primaria, ho avuto sempre gli stessi compagni, siamo cresciuti insieme. Eravamo una classe unita e andavamo molto daccordo. Forse questo motivo che alla ne dello scorso anno scolastico eravamo un po tristi: sapevamo che con lingresso in 1 media ci saremmo divisi, infatti nella scuola che frequento siamo in 12 e ognuno in una classe diversa. I primi giorni di scuola sono stati abbastanza difcili ma anche interessanti. Difcili perch abbiamo dovuto imparare molte regole, sia per quel che riguarda il comportamento sia per quel che riguarda lo studio. interessante perch sono diventata pi autonoma e ho conosciuto molti altri ragazzi. Passato il primo momento mi sono sentita bene, sia con i compagni che con i professori. Inoltre sono molto felice di avere un tutor che mi accompagna nel mio percorso scolastico e che se ho bisogno mi aiuta a risolvere i piccoli problemi che posso incontrare a scuola. Caria Arianna.

LE MEDIE TRE ANNI BASTANO?


I miei tre anni alle medie stanno per concludersi. E' tempo di fare un bilancio di questo periodo. Sono stati anni molto belli. Ricordo con tenerezza la prima media, dove nei primi giorni mi sentivo spaesata (il termine giusto proprio quello di un pesce fuor d'acqua)! Non mi sembrava di stare a scuola. Certo la scuola l'associavo ancora a quella delle elementari. Gli zaini erano pesantissimi e noi piccolissimi (come mi sembrano adesso quelli di prima). Ho la sensazione di aver passato gran parte dell'anno a cercare di conoscere i compagni, per vedere se avevamo interessi comuni e di capire come erano i professori, ho individuato quelli pi severi e quelli con cui era pi facile parlare di me e che sapevano farsi una risata. Insomma ho provato a fare la psicologa! Poi sono passata in seconda, dove non mi sentivo n grande n piccola ed stato l'anno che passato pi in fretta forse perch stato pieno di attivit sportive, di attivit extra- scolastiche, di gite e laboratori. E adesso sono in terza, dove ogni giorno che passa diventa un giorno in meno che si sta con i compagni (e anche un giorno in meno all'avvicinarsi dell'esame...) Questi tre anni, a mio parere, sono stati veramente molto belli perch ho conosciuto persone fantastiche che spero di continuare a frequentare e poi credo di aver imparato molto soprattutto credo di essere cresciuta ed essere pronta alla nuova vita (scolastica) che mi aspetta. Alessia Agostinelli

La redazione

TORNEO DI CALCETTO GRANDE BATTAGLIA FRA LE PRIME.


Il 20 marzo 2013 si giocheranno partite fra le prime di calcetto. La squadra che ne uscir vittoriosa dovr affrontare la 2^B per le semifinali e se vincer dovr giocare per le finali contro la 3^B. La squadra vincitrice delle finali si guadagner il titolo di miglior squadra. La sequenza delle seguenti partite questa: 1^C vs 1^B 1^A vs 1^D e con questo tutto buena vista. Mrs.Andrew Mosca Mrs.Leon Dragoart Mrs.Francisco Trionte Queste sono le classiche denitive:

IL LUNGO VIAGGIO ALLE MEDIE


Ecco le descrizione dei vari alunni durante i loro tre anni all'interno della istituzione di insegnamento medio 1^ media Occhi spaventati, cartella spesso pi grande di lui, l'alunno di 1^ non pare mai pronto ad affrontare quel mostro che lo manger e lo risputer fuori nel giro di tre anni, completamente cambiato e pi spavaldo. 2^ media Assolutamente impazzito, il classico ragazzo di 2^ gi stato mezzo masticato dalla scuola e sembra gi pronto per grandi avventure e meno riverente verso i prof rispetto a un alunno di 1^. 3^ media A questo genere di alunno piace fare rumore nell'ora di educazione artistica e spesso trasforma la classe in una trincea, cosa lo rende molto irriverente verso il professore il quale coglie al volo la prima occasione per mettergli una nota. Questi alunni sono pronti per essere sputati verso le superiori e molti non si preoccupano affatto dell'esame che dovranno sostenere alla fine del secondo quadrimestre.

1^C 1^B 3-1 1^A 1^D 4-2 1^D 1^C 3-5 1^C 1^A 7-4 1^B 1^D 7-1 1^B 1^A 5-1

Giochi Matematici del Mediterraneo


Che cos'???
La risposta a questa domanda ovvia... Come dice il nome stesso, Giochi Matematici... sono delle serie di prove al livello matematico (sia Aritmetica che Geometria) organizzati dal LA.I.P.M. (Accademia Italiana per la Promozione della Matematica) per ragazzi della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado(la cosiddetta scuola media), e della scuola secondaria di secondo grado. Sono sostenuti dall'Universit degli Studi di Palermo e dalla Presidenza della Regione Siciliana. Questo concorso ormai diventato nazionale: infatti esso si svolge in tutte le scuole dello stato italiano. Anzi, ci sono ben altri stati oltre confine che si sono cimentati e messi in gioco. (Non saprei dirvi precisamente quali sono, ma li ho visti da qualche parte, disperso nel mondo dellinformatica...) Anche quest'anno la nostra istituzione ha partecipato a questo Gioco. Siamo una delle due scuole della VDA insieme all'Istituzione Scolastica Emile Lexert( ex. Aosta 4 ) ad aver partecipato. I Giochi negli anni precedenti??? (Chi lo sa?) Comunque teniamo gli occhi aperti per quelli di quest'anno. Innanzitutto quest'anno numerosissimi ragazzi si sono messi in gioco allo scopo di cimentarsi... Infatti, abbiamo avuto la fase distituto per poi arrivare alla fase provinciale dei GMM, che si svolta proprio il giorno 22 marzo 2013 presso lIstituzione Scolastica Emile Lexert. Ben 35 studenti della nostra istituzione ne hanno fatto parte! Ovviamente questa prova stata pi difficile rispetto alle altre, ma stata talmente difficile che non riusciamo ad immaginare quanta difficolt ci sar nella finale nazionale! In un modo o laltro dovevamo ragionare e finire la prova, anche in fretta, perch si conta anche lordine di consegna. In qualche modo labbiamo finita, bisognava andare pe esclusione visto che cerano domande sugli argomenti non ancora affrontati, oppure tirare a caso: sempre meglio che crocettare non lo so. (S vero, non avete visto male, cera una risposta con scritto non lo so...) Comunque, non importa quanti errori si sono fatti, se siamo arrivati alti in classifica o no... Limportante partecipare... Il giorno 9 aprile: premiazione dei GMM finali provinciali, presso Aosta 4. Ci sar un/a vincitore/trice ed esclusivamente uno/a che passer alla finale nazionale per ogni categoria: scuola primaria, media... Indovinate chi? Le 2 ragazze della nostra Istituzione sono ammesse alla finale nazionale! Sono dunque: Nicole Quendoz classe II dell Istituzione Scolastica Eugenia Martinet Martina Mladenic classe III dellIstituzione Scolastica Eugenia Martinet Brave e Complimenti! Siete state fantastiche! Buona fortuna alla finale nazionale!!!

GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO 2013

394 scuole partecipanti 20 regioni rappresentate 75 province rappresentate 102.714 concorrenti iscritti 98.604 concorrenti effettivi 9024 finalisti provinciali 800 finalisti nazionali previsti a Palermo il 4 maggio 2013 900 volontari coinvolti

Ecco tutte le infoprincipali... Ma per ulteriori approfondimenti meglio che visitiate la pagina ufficiale dei GMM, dove potrete trovare la tabella delle classifiche, le vecchie prove distituto, provinciali e nazionali con le griglie di soluzione... E tanto altro. Ovviamente ci potete cimentarvi anche voi, perch no? Non farebbe di certo male. :) Alla prossima! :) By Bin Lin P:S: Mi raccomando commentate il nostro blog, i nostri articoli! Per chi non si ricordasse il nostro indirizzo: www.giornales.blogspot.it

JMa come ti conci?!J


Le Grandi Categorie.
Ciao a tu(! In questo ar0colo vi parlo un po del punto di vista femminile rispe9o a come vi ves0te voi ragazzi. Secondo una piccola r i c e r c a s o n o a p p a r s e 5 g r a n d i categorie. Come potete vedere sono messe in un ordine preciso, cio dal pi a9ento al pi trasandato. Il 0po go Il 0po spor0vo Il 0po molto a9ento Il 0po ci provo (anche se spesso non ci riesce) Il 0po non me ne frega proprio niente Il 0po go: in questa prima categoria rientrano i ragazzi che puntano tu9o sul look, che si vestono bene, che hanno il senso dello s0le e che lo usano a proprio vantaggio. Solitamente questa categoria ha molto successo con le ragazze e indossa lo s0le Sagging (leggete l'ar0colo di Aurora Andreacchio). Per, ragazzi, vi consiglio di pensare un po' anche al cara9ere, perch nella vita non sempre basta una bella faccia per andare avan0. Il 0po spor0vo: questo 0po di ragazzo solito indossare tuta da ginnas0ca, scarpe da ginnas0ca e tu9o quello che comprende la parola ginnas0ca. Per voi importante il sico pi che il look stesso, anche se non vi ves0te mai a casaccio. A volte alcuni di voi si vestono cos ma non necessariamente sono spor0vi e atle0ci. Un consiglio anche per voi: a9en0 a non pavoneggiarvi troppo, anche se siete bravi in uno sport questo non vi autorizza a credervi superiori agli altri. Il 0po molto a9ento: qui risiedono

Speciale Uomini

invece tu( i ragazzi che sono molto a9en0 al loro look ma che, al contrario della categoria dei ghi, non pensano solo a quello. Questa categoria, secondo me, la pi equilibrata. Voi ragazzi, che vi ci riconoscete, avete un bel look, vi importa di come vi ves0te ma allo stesso tempo di quello che avete dentro (e non parlo di milza e varie). Siete dolci e gen0li ma non lasciate trasparire ques0 tra( del vostro cara9ere per paura di essere emargina0. Perdete questa 0midezza che vi cara9erizza e sarete irresis0bili per tu9e le ragazze del mondo. ;). Il 0po ci provo (anche se spesso non ci riesce): ragazzi state a9en0! Spesso ci provate ma ancora pi spesso i risulta0 sono DISASTROSI!!!! Non avete un par0colare senso della moda e non riuscite a me9ere insieme i colori. Per evitare di farvi prendere in giro o di essere ridicoli dovete decidervi: o vi fate aiutare o lasciate stare e ve ne fregate! Se decidete di farvi aiutare, ma vi vergognate di chiederlo ai vostri genitori, potete, anzi DOVETE, SCRIVERE SUL NOSTRO BLOG! Vi daremo consigli u0li e potreste migliorare il vostro look. ;) Il 0po non me ne frega proprio niente: BRAVI! Voi siete gli unici a cui del look non importa niente. Pensate che una persona si giudichi da come dentro e non da come si veste. Avete un cara9ere dolce, g e n 0 l e e s e n s i b i l e . Q u e s t e cara9eris0che vi rendono irresis0bili per state a9en0: NON BISOGNA IMPUNTARSI SUL LOOK MA NEANCHE SEMBRARE DEI BARBONI. Trovate una via di mezzo tra il senza te9o gen0le e il go an0pa0co e davvero sarete INCREDIBILI!!!!!!!

Queste sono le Grandi Categorie dello s3le dei ragazzi secondo la redazione del Team Moda.

Se credete che ne esistano altre, se volete farci notare qualcosa o se semplicemente vi piaciuto lar3colo VISITATE, COMMENTATE E LEGGETE IL NOSTRO BLOG!

Grazie e alla prossima edizione! Florence, by Team Moda

BELLE MUTANDE!!! =)
Ciao a tu( sono ancora io!! Questa volta mi stato chiesto di scrivere di questa moda maschile dei pantaloni cala0 che ormai popolare in tu9o il mondo Adesso vi spiego qualcosa in pi su ques0 pantaloni: I Sagging che in inglese signica le9eralmente 0rar gi una moda di portare i pantaloni so9o la linea della cintura ma generalmente senza cintura. Inizi a divenire popolare nella moda maschile negli Sta0 Uni0 e in Inghilterra all'inizio degli anni novanta, oggi molto diusa anche in Europa. L'aspe9o di questo s0le quello di mostrare,secondo me, l'in0mo maschile. La cintura volutamente lasciata in dubbio, usata per non far cadere totalmente i pantaloni a terra, ssandoli all'altezza voluta. In Australia, per esempio, stata lanciata la moda del sagging con boxer in seta, mentre in Europa molto pi usato il sagging vestendo boxer aderen0 o parigamba, spesso monocolore , mentre nel nord America e in Inghilterra, rimane il classico boxer largo dalle pi svariate fantasie di colori. In alcune par0 del mondo diventato molto popolare ves0re sagging. Adesso voglio scrivere la mia opinione (non voglio cri0care nessuno!) Secondo me questa moda dei pantaloni cala0 un po insulsa perch i ragazzi che la usano fanno poi i FIGHETTI Ovviamente ragazzi io non voglio cri0carvi , ma solo la mia opinione Per ci sono anche dei la0 posi0vi come: Anche i maschi possono avere le loro mode e sicuramente qualche maschio cri0cher la moda femminile per una sua opinione perch maschi e femmine sono diversi e quindi cambiano molte cose tra ques0 2 generi e una di queste la moda ebbene tu( sono liberi di avere le proprie idee, mode, opinioni ecc Aggiungo ancora questo prima di salutarvi: In alcuni luoghi il sagging considerato oensivo e alcune scuole negli Sta0 Uni0 lo hanno vietato. Ovviamente con0nuate a seguirci e ci teniamo molto se visitate il sito per commentare gli ar0coli che pi vi a(rano con0nuate a seguirci Aurora, By Team Moda :)

P.S=Ragazzi una domanda... ogni tanto ve le cambiate le mutande?? scherzo!!!! =))

Moda e Stili... Al maschile


MODA E STILI ... Ragazzi abbassate la cresta! In questo numero abbiamo deciso di parlare di voi, anzi io pi precisamente, dei vostri capelli o meglio ancora delle creste che create al mattino a suon di gel dopo apposito taglio tattico. Ormai ne siete tutti provvisti! Come avete fatto a vivere senza finora! I modelli sono molteplici. C' chi ce l'ha alta 1 e 80 cm alla El Shaarawy; oppure c' chi ce l'ha girata da un lato (che dipende da come ha dormito la notte prima).Chi leggermente scolorita dall'ammoniaca con le punte che sembrano alzarsi al cielo! Non si riesce a capire come riesca a stare miracolosamente su, forse perch voi siete sempre pronti a sorreggerla prima che cada al suolo (e per suolo intendiamo la testa)! Ovvio, non vi dico di tagliarvi I capelli alla Justin Biber, ma una via di mezzo sarebbe meglio! Quindi evitate le creste altissime perch alla fine sembrate pi bassi di quanto non siate, magari una pettinatura tirata solo un po' su. Altrimenti sembrate dei galletti nel pollaio che forse proprio il vostro intento! Rassicuratevi vi notiamo e ci piacete di pi con la cresta in gi! Alessia

spassatevela... al massimo nch potete... (se non siete in punizione xD) Se volete farci sapere le vostre guracce con la vostra "amica del cuore" (sempre se ce l'avete e se esiste) inviatecele sul nostro blog. Ci diver3remo tanto.... Apritevi con noi e fate sapere a tu[o il mondo quanto ve la spassate e fate ricredere agli adul3 "che ci chiamano incapaci e ci dicono con3nuamente che non sappiamo diver3rci" che la nostra generazione semplicemente UNICA!! (: Un bacio a tuZ, Scriveteci. Ihara Garofano e Francesca Cimmino xD
CAROLA
QUESTO spazio dedicato interamente ai problemi dei lettori. E' uno spazio dove tutti possono esprimersi liberamente e senza correre particolari rischi. Le risposte alle vostre domande verranno pubblicate in questo piccolo, ma importante spazio dedicato proprio a voi. I mittenti potranno anche restare nellanonimato in modo che tutti possano esprimersi liberamente. Le lettere inviate verrano smistate, ma ATTENTI: quelle che non rispettano le seguenti regole, verranno eliminate. Allora iniziate a scriverci. Vi aspettiamo!!! Le due regole d'oro della Posta del Cuore sono : ! divieto di insultare insegnanti, ragazzi o altre persone; ! divieto di citare nomi di professori, ragazzi o genitori.

Ihara e Francesca una grande amicizia.... Cos' in fondo l'amicizia?? L'amicizia la cosa pi bella del mondo. Se trovi una vera amica come se trovassi un tesoro, ma in fondo, se ci pensate, le vere amiche non esistono. Una esiste.... Ihara!! Eh anche un'altra.... Fra!! Se avete problemi con amici, paren3, amore, gelosia, nemiche, tradimen3.. Riferitevi a noi! Perch per noi l'amicizia una cosa unica... Se per esempio questa amica esce, la prima cosa che le verr in mente quella di chiamar3 e andare in giro a fare cavolate insieme, 3po come facevamo io e fra Volete saperlo?? Ok, per esempio quando andavamo in giro, la nostra abitudine era quella di fermarsi in mezzo alla strada e ballare "Ai se eu pego" , andare ai giardineZ di Via gran Evya e ballare sulla pia[aforma di Ping pong e comprare laZne per poi spaccarle.. Diver3mento garan3to.... Eh andare al Billa e fare la spesa e perderci dentro.. piangendo dalle risate per trovare l'uscita... etc.. L'unica cosa che possiamo dirvi

Per inviarci le vostre lettere dovrete digitare sul vostro computer l'indirizzo del blog. www.giornales.blogspot.com e scrivere nellapposita sezione oppure all'indirizzo cerlogne.net@gmail.com email

Redazione:
Hanno collaborato:

Giornalisti: Alessandra Coppes Caria Arianna Mosca Andrea Samuele Campolo Andreacchio Aurora Bovet Florence Ignoti Mattia Alessia Agostinelli Dragotto Lorenzo Lin Bin Ihara Garofano Palmas Federica Cimmino Francesca Longo Sophie Griggi Stefania

Carola Pasciuti Francesco Trionte Eleonora Locatelli

Prof. Camilletti Prof.ssa Verducci

IL RITORNO DEI GIOVANI GIORNALISTI ON LINE. Questedizione stata dedicata al Viaggio attraverso la Scuola Secondaria di Primo Grado, meglio nota come scuola media. Questa la mia dedica al corpo docente della scuola.
Scuola Eugenia Martinet Via Saint Martin de Corlans 232 11100 Aosta

Non gridare con orrore, ma correggi l'errore. Non dire sempre lavoriamo ma ogni tanto "giochiamo". Si deve studiare, ma qualche volta anche passeggiare. Di a tutti che sono bravi anche se a fatica se la cavano. Di a tutti che hanno potenzialit, fantasia e creativit. Dai amore e felicit con genuinit.

GIORNALINO SCOLASTICO ISTITUZIONE EUGENIA MARTINET La Redazione

Giornale vendibile singolarmente al prezzo di 0.50 euro.

di...

Seguiteci anche sul blog www.giornales.blogspot.com dove potete inserire commenti, annotazioni, consigli ed inviarci altre idee per le prossime uscite del giornale. Nella prossima edizione: - interviste agli espositori della Foire de Saint Ours e ai Proff. - la posta del cuore e molto altro ...
LOPERA MESSA A DISPOSIZIONE SULLA BASE DEI TERMINI DELLA PRESENTE LICENZA CREATIVE COMMONS PUBLIC LICENCE. LOPERA non PROTETTA DAL DIRITTO DAUTORE, DAGLI ALTRI DIRITTI ATTRIBUITI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE E/O DALLE ALTRE LEGGI APPLICABILI.