Sei sulla pagina 1di 9

Tutorato I ` e Statistica Probabilita a.a.

2012/2013
Argomenti: probabilit` a uniforme; probabilit` a condizionata; formula di Bayes; formula delle probabilit` a totali; indipendenza. ( ) Esercizio 1. Siano A, B, C tre eventi. Calcolare P(A B c ) e P A (B c C ) sapendo che P(A) = 1/2, P(A B ) = 1/4 e P(A B C ) = 1/9. [Sugg: si ricorda che P(A1 Ac 2 ) = P(A1 ) P(A1 A2 ).] Esercizio 2. (a) Dati gli eventi A = {Un individuo ` e aetto da HIV} e B = {Un individuo ` e risultato positivo al test HIV}, si traducano in simboli le seguenti informazioni (ovvero, formalizzare le aermazioni che seguono con il linguaggio proprio del calcolo delle probabilit` a). a.1 La probabilit` a che un individuo sia aetto da HIV e risulti positivo al test ` e 0.4; a che un individuo malato risulti positivo al test ` e 0.8; a.2 la probabilit` a.3 la probabilit` a che un individuo sano non risulti positivo al test ` e 0.9; a.4 la probabilit` a che un individuo sia sano e risulti positivo al test ` e 0.05; a che un individuo che ` e risultato negativo al test sia eettivamente a.5 la probabilit` sano ` e 9/11. (b) Sfruttando le informazioni a.1a.4, si calcoli la probabilit` a che: b.1 un individuo sia aetto da HIV oppure risulti positivo al test; b.2 un individuo sia sano e risulti negativo al test; b.3 un individuo sia malato ma non risulti positivo al test; b.4 un individuo sia sano ma non risulti positivo al test; b.5 un individuo aetto da HIV risulti negativo al test. Esercizio 3. (Risolvere lesercizio costruendo uno spazio campionario ed una probabilit` a P su A = P () ad hoc) Due numeri vengono estratti da unurna contenente n palline numerate da 1 a n. Calcolare la probabilit` a che i due numeri estratti siano consecutivi nellipotesi che le estrazioni vengano eettuate: 1. senza rimbussolamento (o senza rimpiazzo: le palline che via via sono estratte non vengono reinserite nellurna ); 2. con rimbussolamento (o con rimpiazzo: le palline che via via sono estratte vengono reinserite nellurna). 1

Esercizio 4. (Risolvere lesercizio costruendo uno spazio campionario ed una probabilit` a P su P () ad hoc) Due amici si trovano in coda ad uno sportello, insieme ad altre n 2 persone. e la probabilit` a che siano separati (esattamente) da k persone? 1. Qual ` 2. Qual ` e la probabilit` a che siano separati da almeno 2 persone? Esercizio 5. In un gioco il giocatore e il banco lanciano entrambi un dado. Il giocatore vince solo se il suo numero ` e strettamente pi` u grande di quello del banco. Qual ` e la probabilit` a che il giocatore vinca? N (N +1) [Sugg: si ricorda che N .] n=1 n = 2 Esercizio 6. (a) Siano A, B due eventi indipendenti tali che A, B, A B abbiano uguale probabilit` a p [0, 1]. Calcolare tutti i possibili valori di p. (b) Siano A, B, C tre eventi, a due a due indipendenti, tali che P(A P(B ) ( ) = 1/2, )= c 1/ 3, P ( C ) = 2 / 5. Calcolare, qualora i dati lo consentano, P A ( B C ) e ( ) c c P (A B ) (B C ) . (c) Siano A, B, C eventi indipendenti. Provare che anche A, B c , C sono indipendenti. (d) Siano A, B, C eventi indipendenti, aventi a come nel ( probabilit` ) punto ( (b). Calc c colare, qualora i dati lo consentano, P ( A B ) ( B C ) e P (A B c ) ) (B c C ) . Esercizio 7. Siano A, B, C tre eventi. (a) Mostrare che se A, B, C sono indipendenti allora A B e C sono ancora eventi indipendenti. (b) Mostrare (con un controesempio!) che non vale il viceversa (ovvero, si esibiscano 3 eventi A, B, C tali che A B e C sono indipendenti ma A, B, C sono dipendenti). Esercizio 8. Siano A1 , A2 , . . . , An eventi indipendenti. 1. Dimostrare che per ogni k {2, . . . , n} e per ogni {i1 , . . . , ik } {1, . . . , n} si ha ) ( k A = k 1.1 P i j j =1 P(Aij ); j =1 ) )) ( )( (( k c P ( A ) = 1.2 per ogni 1 k 1, P A A i i j j j =1 j =+1 ij j =1 ) ( k c j =+1 P(Aij ) ; ) ( k k c c 1.3 P A j =1 P(Aij ). j =1 ij =

c 2. Siano B1 , . . . , Bn eventi tali che B1 {A1 , Ac e, 1 }, . . . , Bn {An , An } (cio` c Bi = Ai oppure Bi = Ai per ogni i = 1, . . . , n). Dimostrare che per ogni k {2, . . . , n} e per ogni {i1 , . . . , ik } {1, . . . , n} gli eventi Bi1 , . . . , Bik sono c indipendenti. Dedurre in particolare che gli eventi Ac 1 , . . . , An sono indipendenti.

Esercizio 9. 10 persone si incontrano in un viaggio organizzato che dura 16 giorni. 1. Uno dei partecipanti dice: La probabilit` a che ci sia almeno uno del gruppo che festeggia il compleanno durante il viaggio ` e molto alta. Cosa ne pensate? 2. Quanto dovrebbe durare il viaggio perch e la probabilit` a che almeno uno dei 10 partecipanti festeggi il compleanno sia 0.5? 0.9? 3. Quanti dovrebbero essere i partecipanti perch e durante i 16 giorni di viaggio la probabilit` a che almeno uno di loro festeggi il compleanno sia 0.5? 0.9? Esercizio 10. Un dado viene lanciato 3 volte. Sia Xi il risultato delli-esimo lancio e A1 = {X1 = X2 } A2 = {X2 = X3 } A3 = {X1 = X3 }. K = {A1 , A2 , A3 } ` e una famiglia di eventi indipendenti?

Soluzioni Esercizio 1. Si ha ( ) ( ) P A (B c C ) = P (A B c ) (A C )

( ) = P(A B c ) + P(A C ) P (A B c ) (A C ) = P(A) P(A B ) + P(A C ) P(A B c C ) = P(A) P(A B ) + P(A C ) (P(A C ) P(A B C )) 1 1 1 13 = + = . 2 4 9 36

Esercizio 2. a.1 P(A B ) = 0.4; a.2 P(B |A) = 0.8; a.3 P(B c |Ac ) = 0.9; a.4 P(Ac B ) = 0.05; a.5 P(Ac |B c ) = 9/11. (b) In particolare, da a.1 e a.2 segue: P(A) = P(A B )/P(B |A) = 0.55; da a.1 e a.4 segue: P(B ) = P(A B ) + P(Ac B ) = 0.5. Quindi: b.1 si chiede P(A B ): P(A B ) = P(A) + P(B ) P(A B ) = 0.55; b.2 si chiede P(Ac B c ): P(Ac B c ) = 1 P(A B ) = 0.45; b.3 si chiede P(A B c ): P(A B c ) = P(A) P(A B ) = 0.1; b.4 si chiede P(Ac B c ): P(Ac B c ) = P(B c ) P(A B c ) = 0.45; b.5 si chiede P(B c |A): P(B c |A) = P(A|B c )P(B c ) = 0.2. P(A)

Esercizio 3. I due numeri estratti possono vedersi come una coppia = (1 , 2 ) {1, . . . , n}2 , con caratteristiche diverse a seconda che le estrazioni siano eettuate senza o con rimbussolamento: 1 = 2 nel primo caso, nessuna restrizione nel secondo (attenzione: si sta tenendo conto dellordine!). Per il calcolo di ||, occorre distinguere nei due casi che corrispondono ai due tipi di estrazioni (si noti che tale distinzione diviene superua per il calcolo di |A|!) 1. Senza rimbussolamento: 1 = 2 , dunque = { = (1 , 2 ) : 1 = 2 , 1 , 2 {1, . . . , n}} e || = n(n 1). i

2. Con rimbussolamento: = { = (1 , 2 ) : 1 , 2 {1, . . . , n}} e || = n2 . Se A denota levento i due numeri estratti sono consecutivi, allora, ssato il valore di 1 , per 2 sono possibili le seguenti scelte: se 1 = 1 allora 2 = 2 se 1 {2, . . . n 1} allora 2 = 1 1 se 1 = n allora 2 = n 1 Dunque, |A| = 1 + 1 + 2(n 2) = 2(n 1). Ma allora, estrazioni senza rimbussolamento: estrazioni con rimbussolamento: P(A) = 2(n 1) 2 = ; n(n 1) n 2(n 1) P(A) = . n2

Esercizio 4. Numerando le possibili posizioni in la, i posti occupati dai due amici possono essere caratterizzati da una coppia di numeri interi compresi tra 1 e n. Quindi, una scelta possibile per ` e: ={ = (1 , 2 ) t.c. 1 = 2 e i {1, . . . , n}} ={1, . . . , n}2 \ {(i, i) : i {1, . . . , n}}} da cui segue che || = n(n 1). 1. Sia Ak levento i due amici sono separati (esattamente) da k persone, con 1 k n 2: occorre contare gli elementi di Ak . Separiamo il problema in due casi: a) 1 < 2 e b) 1 > 2 . Per a), ssato 1 , allora necessariamente 2 = 1 + k + 1, purch e 1 + k + 1 n, cio` e 1 n k 1. Dunque, in tal caso, gli elementi di Ak che vericano a) sono n k 1. Discorso analogo per b) (questa volta va ssato 2 e fatto variare 1 ): gli elementi di Ak che vericano b) sono ancora n k 1. Segue allora che |Ak | = 2(n k 1), quindi P(Ak ) = 2(n k 1) , n(n 1) k = 0, 1, . . . , n 2.

2. Detto B levento i due amici sono separati da almeno 2 persone, ovviamente B = se n < 3, altrimenti: 2 B = n k=2 Ak . Poich e lunione ` e disgiunta, si potrebbe calcolare P(B ) sommando i valori di P(Ak ) al variare di k {2, . . . , n 2}. In questo caso, per` o, ` e pi` u semplice calcolare P(B ) tramite la probabilit` a del complementare: B c = A0 A1 con A0 A1 = , dunque P(B ) = 1 P(B c ) = 1 P(A0 ) P(A1 ) = 1 ii (n 2)(n 3) 2(n 1) 2(n 2) = . n(n 1) n(n 1) n(n 1)

Esercizio 5. Possiamo risolvere il problema in due modi: a) costruendo lo spazio di probabilit` a e b) usando la formula delle probabilit` a totali. a) Indicando con 1 il risultato del giocatore e con 2 il risultato del banco, possiamo porre = { = (1 , 2 ) : 1 , 2 {1, . . . , 6}} = {1, . . . , 6}2 . Ovviamente, || = 36. Poiniamo G levento il giocatore vince. Si ha G = { : 1 > 2 }. Contiamo gli elementi di G: se 1 = i < 6 allora 1 {i + 1, . . . , 6}, dunque per ogni i = 1, . . . , 6 ci sono 6 i possibilit` a. Quindi |G| = Ma allora
5 i=1

(6 i) =

5 k=1

k = 15.

15 5 = . 36 12 b) Possiamo ragionevolmente imporre che il risultato del giocatore ed il risultato del banco siano eventi indipendenti. Poniamo Ai levento il risultato del giocatore ` e i. Ora, ` e evidente che P(G | A1 ) = 0: qualsiasi sia il risultato del banco, il giocatore, 5 avendo fatto i, perde. Invece, P(G | A2 ) = 6 , perch e basta che il banco faccia un 3 2 risultato in {2, 3, . . . , 6}. Analogamente, P(G | A3 ) = 4 , P(G | A4 ) = 6 , P(G | A5 ) = 6 6 1 1 e evidente che P(Ai ) = 6 per ogni i = 1, . . . , 6. e P(G | A6 ) = 6 . Inoltre, ` P(G) = P(G) =
6 i=1

1 1 1 56 5 k= P(G | Ai )P(Ai ) = (6 i + 1) = = . 36 i=2 36 k=1 36 2 12


6 5

Esercizio 6 (a) p = P(A B ) = P(A)P(B ) = p2 , quindi p {0, 1} (ovvero: A e B sono entrambi eventi certi oppure entrambi impossibili quindi banalmente indipendenti). (b) Si ha: ( ) ( ) P A (B c C ) = P (A B c ) (A C ) ( ) ( ) ( ) = P A B c + P A C P (A B c ) (A C )) = P(A)P(B c ) + P(A)P(C ) P(A B c C )

e ( ) ( ) P (A B c ) (B c C ) = P(A B c ) + P(B c C ) P (A B c ) (B c C ) = P(A)P(B c ) + P(B c )P(C ) P(A B c C )

iii

che non sono calcolabili perch e i dati del problema non permettono di valutare P(A B c C ). (c) Si ha: P(A B c ) = P(A) P(A B ) = P(A) P(A)P(B ) = P(A)(1 P(B )) = P(A)P(B c ) e, in modo analogo, P(B c C ) = P(B c )P(C ). Inoltre, P(A B c C ) = P(A C ) P(A B C ) = P(A)P(C ) P(A)P(B )P(C ) = P(A)P(C )(1 P(B )) = P(A)P(B c )P(C ). Quindi, A, B c , C sono indipendenti. (d) Si ha: ( ) ( ) P (A B c ) (B c C ) = P(A B c ) + P(B c C ) P (A B c ) (B c C ) ( ) = P(A)P(B c ) + P(B c )P(C ) P A B c C = P(A)P(B c ) + P(B c )P(C ) P(A)P(B c )P(C ) 12 22 122 7 = + = 23 35 235 15 e ( ) ( ) ( ) P (A B c ) (B c C ) = P B c (A C ) = P(B c ) + P(A C ) P B c (A C ) = P(B c ) + P(A)P(C ) P(B c )P(A)P(C ) 2 12 122 11 = + = . 3 25 235 15 Esercizio 7. (a) Poich e (A B ) (B C ) = A B C , si ha P((A B ) C ) = P((A C ) (B C )) = P(A C ) + P(B C ) P(A B C ) = P(A)P(C ) + P(B )P(C ) P(A)P(B )P(C ) ( ) = P(C ) P(A) + P(B ) P(A B ) = P(A B )P(C ).

(b) Ad esempio, si considerino due lanci di un dado equilibrato e si prendano A = {al primo lancio esce pari}, B = {al primo lancio esce 2}, C = {al secondo lancio esce pari}. Qui, A B e C sono indipendenti perch e relativi a due lanci diversi ma A, B, C non sono indipendenti perch e A e B non lo sono: P(A|B ) = 1 = iv 1 = P(A) 2

Esercizio 8. 1.1 La prima uguaglianza segue direttamente dalla denizione di eventi indipendenti. 1.2 Supponiamo per cominciare che = k 1. Si ha: P
1 (( k j =1

Aij

1 1 ) (k ) (( k ) ) = P A P A A Ac ij ij ik ik j =1 k 1 j =1 j =1 1 (k j =1

[A1 , . . . , An sono indip. ] =

P(Aij ) P(Aij )

) P(Aij ) P(Aik )

1 (k j =1

)(

) 1 P(Aik )

1 (k j =1

) P(Aij ) P(Ac ik )

Se poi = k 1, . . . , 1 si procede come sopra. Analogamente si ottiene la 1.3. 2. B1 , . . . , Bn sono indipendenti se e solo se per ogni k = 2, . . . , n e per ogni k {j1 , . . . , jk } {1, . . . , n} si ha P(p=1 Bjp ) = k p=1 P(Bjp ). Ora, i k eventi B1 , . . . , Bk sono del tipo gi` a discusso nel punto 1., dunque la tesi ` e vera. Esercizio 9. Formalizziamo il problema in generale: indichiamo con n la durata (in giorni) del viaggio e con k il numero dei partecipanti. Facciamo anche qualche ipotesi di modello: trascuriamo gli anni bisestili, assumiamo che la probabilit` a di nascere in un giorno ssato dellanno sia uniforme (il che non ` e del tutto vero) e che le nascite accadano in modo indipendente (nessun gemello, ad esempio). Per i = 1, . . . , k , sia Ai levento lo i-esimo partecipante festeggia il compleanno in uno degli n giorni del viaggio. Per le ipotesi fatte, si ha A1 , . . . , Ak indipendenti e P(Ai ) = n , 356 i = 1, . . . , k.

Detto A levento almeno uno dei partecipanti festeggia il compleanno durante il viaggio, si ha evidentemente k A= Ai .
i=1

Ossserviamo anche che gli Ai non sono a due a due disgiunti, quindi non si pu` o usare c c ladditivit` a della probabilit` a. Ma, gli eventi A1 , . . . , Ak rimangono indipendenti, quindi risulta facile calcolare la probabilit` a del complementare di A: P(A) = 1 P(Ac ) = 1 P 1. Qui n = 16 e k = 10, quindi ( 16 )10 = 0.36, P(A) = 1 1 365 v
k ( k ) ( n )k c . Ac = 1 P ( A ) = 1 1 k i 365 i=1 i=1

che non ` e trascurabile, ma nemmeno alta. 2. Qui k = 10. Fissata una soglia x (nel testo x = 0.5 o x = 0.9), si chiede n tale che ( n )10 1 1 x 365 e si ottiene facilmente ( 1 ) n 365 1 (1 x) 10 . Sostituendo x = 0.5 e x = 0.9, si ottiene n 25 e n 76 rispettivamente. 3. Qui n = 16. Fissata una soglia x (nel testo x = 0.5 o x = 0.9), si chiede k tale che ( 16 )k 1 1 x 365 e passando al log si ottiene facilmente ( 16 ) k log 1 log(1 x). 365 Poich e log(1
16 ) 365

< 0, si ha k log(1 x) ( ). 16 log 1 365

Sostituendo x = 0.5 e x = 0.9, si ottiene k 16 e k 52 rispettivamente. Esercizio 10. Si ha, per i = 1, 2, 3, P(Ai ) = P(2 lanci danno lo stesso risultato) = e, per i = j , i, j = 1, 2, 3, P(Ai Aj ) = P(3 lanci danno lo stesso risultato) = 6 1 = = P(Ai )P(Aj ), 63 36 6 1 = 2 6 6

sicch e i tre eventi sono a due a due indipendenti. Inne, P(A1 A2 A3 ) = P(3 lanci danno lo stesso risultato) = = 1 = P(A1 )P(A2 )P(A3 ) 63 1 36

dunque K non ` e una famiglia di eventi indipendenti.

vi