Sei sulla pagina 1di 3

TUTTO NATURA RUBRICA DI NATURA ECOLOGIA ETOLOGIA LORZO

Plinio il Vecchio nel suo trattato Naturalis Historia definisce lorzo come il pi antico e diffuso degli alimenti e questo senzaltro vero, anche se il frumento stato selezionato allincirca nello stesso periodo, in quanto lorzo decisamente pi rustico ed adattabile alle varie condizioni climatiche e di terreno sopportando sia la siccit che le inondazioni e quindi pi affidabile del cugino frumento, di pi facile conservazione e pi nutriente seppure pi rustico. La pi antica testimonianza di coltivazione di orzo risale a circa 9000 anni fa con il ritrovamento di depositi di questo cereale nel KURDISTAN. E quindi dalla preistoria che affidano a questo cereale la loro sopravvivenza. In epoche pi recenti abbiamo testimonianze della grande considerazione , attraverso le riproduzioni dellinconfondibile spiga su alcune monete greche del IV Secolo a.C. Invece gli antichi Romani, pur continuando ad utilizzare lorzo per minestre e polente, preferiscono confezionare pane di frumento pi leggero e digeribile. Da quellepoca in poi il pane dorzo declassato a puro alimento di sopravvivenza per poveri ed indigenti e cos continuato per tutto il Medioevo ed ancora ai nostri giorni, per molti molte popolazioni

popoli del Nord Africa e Medio Oriente, resta lalimento principale assieme al miglio e ad altri cereali minori. Al contrario, per i popoli occidentali, lorzo, attraverso processi diversi diventa WHISKY o BIRRA, quindi alimenti, o meglio bevande, di pura valenza edonistica. La pianta dorzo assomiglia a quella del frumento, solo le radici, che possono arrivare a due metri di profondit in cerca dacqua e i lunghi filamenti (ARISTE) che ne adornano la spiga, lo differenziano dallaltro cereale. Il chicco (CARIOSSIDE) protetto da alcune foglioline (GLUMELLE) che in alcune qualit aderiscono strettamente alla cariosside, la quale va quindi liberata dalle stesse prima del consumo. Nella moderna gastronomia il ruolo dellorzo stato giustamente rivalutato , non tanto per la moda momentanea, ma per una giusta cultura alimentare che ha riscoperto le qualit nutrizionali e benefiche di questo cereale, con il quale si tornano a preparare: pane, minestre e , ultima novit, come sostituto del caff espresso quale valida, salutare e perch no, autarchica alternativa alla tipica calda bevanda in tazzina tanto apprezzata, ad ogni ora del giorno, dallitalica stirpe.

ombasini