Sei sulla pagina 1di 18

I traumi nello sport

Conoscere i principali infortuni che possono accadere nella pratica sportiva e le tecniche base di primo intervento
Dipartimento di scienze motorie e sportive -Isiss Verdi Valdobbiadene 17/03/2013 rc

I traumi nello sport


17 milioni gli italiani praticano unattivit sportiva, 30% circa della popolazione. Incidenza di infortuni ci sono gli sport di palla e neve (calcio, rugby, basket, sci e alpinismo) seguiti da equitazione e arti marziali frequenza di traumi bassa per jogging e sport acquatici
Dati stimati sugli infortuni in Italia

120.000 Casi allanno in Italia 14.000 Ricoveri ospedalieri 1600 Traumi cranici 42% Traumi in et 15-24 anni 2:1 Rapporto maschi femmine

Frequenza e gravit dei traumi sportivi

I traumi nello sport

Rischio di infortunio per 1000 atleti nei pi comuni sport negli USA

Football americano 10,1/1000

calcio 9,8
Hockey su ghiaccio 9,1 basket 7,0

Ginnastica artistica 5,0


Corsa campestre 4,0 atletica 3,7 volley 3,6 tennis 2,3

Rischio di infortunio negli sport pi comuni

I traumi nello sport

Rischio di infortunio negli sport pi comuni

I traumi nello sport

Lesione acuta Trauma da sport


Lesione cronica

Trauma isolato Sovraccarico funzionale Trauma isolato Sovraccarico funzionale

Classificazione dei traumi sportivi

I traumi nello sport

Lesione acuta

Trauma isolato Sovraccarico funzionale

Classificazione dei traumi sportivi

I traumi nello sport

Lesione cronica (microtrauma)


dovuta a molteplici e ripetute lesioni da sovraccarico)

tendinopatie

microfratture

Osteocondrosi
(alterazioni dellossificazione della cartilagine di accrescimento)

Classificazione dei traumi sportivi

I traumi nello sport


TRAUMI OSSEI E ARTICOLARI FRATTURA

DISTORSIONE

LUSSAZIONE

Principali lesioni da pratica sportiva

I traumi nello sport


TRAUMI MUSCOLO-TENDINEI

CRAMPO

STIRAMENTO

STRAPPO

TENDINOPATIE

Principali lesioni da pratica sportiva

I traumi nello sport


PATOLOGIE TRAUMATICHE CARATTERISTICHE GOMITO DEL TENNISTA epicondilite PUBALGIA GINOCCHIO DEL SALTATORE Salto in alto, volley, basket TENDINOPATIA ACHILLEA

Tennis, scherma, hockey, golf

Calcio, Rugby, scherma

Corsa fondo e mezzofondo

Principali lesioni da pratica sportiva

I traumi nello sport

RICE
REST
(RIPOSO)

ICE
(GHIACCIO)

COMPRESSION
(CONPRESSIONE)

ELEVATION
(SOLLEVAMENTO)

Protocollo di primo intervento

I traumi nello sport

Alcune definizioni
TRAUMI SPORTIVI Trauma sportivo: lesione dellorganismo causata da una o pi cause violente e improvvise esterne; la lesione principalmente a carico dellapparato locomotore (cio ossa, muscoli e articolazioni). Trauma sportivo acuto: provocato da impatto improvviso e imprevedibile. Se curato in tempo e correttamente non lascia conseguenze. Trauma sportivo cronico: provocato da continui microtraumi che portano a delle lesioni articolari, ossee o muscolari che si mantengono del tempo. Trauma sportivo dovuto a sovraccarico funzionale: provocato da eccessivo o/e prolungato carico di lavoro/allenamento. Esso pu essere eccessivo perch troppo intensificato, cio non permette tempi di recupero dopo lo sforzo, oppure eccessivo perch non adeguato alle caratteristiche strutturali (cio di sviluppo osseo, articolare, muscolare) dellapparato locomotore, e quindi le ossa, i muscoli, le articolazioni e la colonna vertebrale non sono ancora completamente sviluppati per reggere i carichi applicati in allenamento.

Protocollo di primo intervento

I traumi nello sport


TRAUMI OSSEI E ARTICOLARI

Alcune definizioni

Frattura ossea: interruzione della continuit di un osso, causata da una forza di intensit superiore alla elasticit e alla resistenza del segmento colpito. Essa pu essere: composta, scomposta, esposta. Frattura ossea a legno verde: tipica dei primi anni di vita, losso presenta delle crepe ma non la rottura completa, grazie alla maggiore flessibilit e morbidezza delle ossa non ancora completamente calcificate dei bambini/ragazzi. Distorsione: provocata da un brusco movimento di torsione, consiste nello sturamento o lacerazione dei legamenti che tengono insieme le estremit ossee. Nella distorsioni non sono presenti fratture ossee n spostamenti permanenti dei capi articolari. Lussazione: spostamento completo e permanente dei capi articolari, che non sono pi in contatto tra loro; solitamente associata a lacerazione dei legamenti e lesioni della capsula articolare.

Protocollo di primo intervento

I traumi nello sport

Alcune definizioni
TRAUMI MUSCOLARI E TENDINEI
Crampo muscolare: improvviso e doloroso spasmo di uno o pi fasci muscolari dovuto a una eccessiva e prolungata contrazione delle fibre muscolari. Durano solitamente pochi secondi e sopraggiungono a seguito di unintensa e prolungata attivit fisica, a seguito di abbondante sudorazione con conseguente perdita di sali minerali, a seguito di attivit sportiva realizzata a temperature non elevate ma anche eseguendo movimenti ripetitivi o in condizioni di assoluto riposo. Stiramento: lesione del muscolo provocata da un eccessivo allungamento delle fibre muscolari ma senza rotture delle stesse. Strappo muscolare : lesione del muscolo provocata da un eccessivo allungamento delle fibre muscolari che porta alla rottura di alcune o di tutte le fibre muscolari che compongono il muscolo stesso . Tendinite: infiammazione di uno o pi tendini generalmente causata da un evento traumatico o da microtraumi ripetuti o dalluso di attrezzature o calzature inidonee. Pubalgia: infiammazione dellinserzione prossimale (cio pi vicina allasse centrale del corpo, che si inserisce nel pube) del tendine del muscolo adduttore della coscia Epicondilite: o gomito del tennista, infiammazione dei tendini che si inseriscono nel gomito.

Protocollo di primo intervento

I traumi domestici
Procedure di primo intervento in caso di incidenti domestici
Dipartimento di scienze motorie e sportive -Isiss Verdi Valdobbiadene 17/03/2013 rc

I traumi nello sport

METODO ABC
A: AIRWAYS B:BREATHING C:CIRCULATION A: Valutazione dello stato di coscienza B: valutazione della presenza dellattivit respiratoria C: valutazione della presenza dellattivit circolatoria (battito)

Protocollo di primo intervento

I traumi nello sport

Metodo ABC
A
B
Chiamare il soggetto traumatizzato a voce alta e verificarne lo stato di lucidit/presenza; in assenza di coscienza verificare se le vie aeree sono ostruite e chiamare il 118 Guardare il torace si se alza o si abbassa; percepire leventuale passaggio dellaria; se non c presenza di aria verificare se le vie aeree sono ostruire e chiamare il 118 Verificare se c presenza di battito cardiaco (pulsazione carotidea o polso); in assenza di battito chiamare 118 e seguire attentamente le istruzioni o, solo se capaci, effettuare il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca

Protocollo di primo intervento

I traumi nello sport

MODULO 2 - CLASSI SECONDE prof.ssa Renata Canzian TESTI DI RIFERIMENTO: Cappellini, Naldi, Nanni Corpo, Movimento, Sport Edizione mista Edizioni Markes

Gottin, Degani MOVE (Movimento, Sport, Attivit, Salute) Edizioni SEI