P. 1
Riassunto Delle Reazioni Chimica Organica

Riassunto Delle Reazioni Chimica Organica

5.0

|Views: 2,949|Likes:
Published by Doc_uni
Compendium delle reazioni di sintesi di chimica organica. Tabelle,schemi,esempi,riassunto.
Compendium delle reazioni di sintesi di chimica organica. Tabelle,schemi,esempi,riassunto.

More info:

Categories:Types, School Work
Published by: Doc_uni on Mar 11, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial
List Price: $2.99 Buy Now

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
See more
See less

09/05/2014

$2.99

USD

SOMMARIO

Pg 19/20 20/21 26 6 4/5 6 7 9/10 11/12 15/16 16/17/18 24/25 24 8/9 23/24 28 21 14/15 22/23 14 12 13/14 2 25/26 3 27 30 Argomento Acidi, preparazione Acidi, reazioni Acidità Alcheni, preparazione Alcheni, reazioni Alchini, preparazione Alchini, reazioni Alcoli, preparazione Alcoli, reazioni Aldeidi e chetoni, preparazione Aldeidi e chetoni, reazioni Ammidi Anidridi Aromatici, reazioni Cloruri acilici Condensazione di Claisen, aldolica Derivati acidi, scala reattività Epossidi, preparazione e reazioni Esteri Eteri, preparazione e reazioni Fenoli, preparazione Fenoli, reazioni Isomerie Nitrili R/S, effetto gruppo SEA Sintesi malonica, acetacetica Ammine

1

RIASSUNTO REAZIONI ORGANICA
Gruppi alchilici fondamentali Alcano CH4 (metano) C2H6(etano) C3H8 (propano) C3H8 (propano) CH3CH2CH2CH3 (n-butano) CH3CH2CH2CH3 (n-butano) CH3CHCH3 (isobutano) CH3 CH3CHCH3 (isobutano) CH3 CIS-TRANS Cis quando i due sostituenti sono dalla stessa parte CH3 CH3 C==C H H Trans quando i due sostituenti sono da parti opposte H CH3 C==C CH3 H E,Z Come cis-trans ma si applica in base alla priorità di un sostituente. La priorità dei sostituenti si applica in base al peso molecolare, in caso di parità si passa al secondo atomo e via così. E = CIS Z = TRANS SIN, ANTI Sono come cis-trans ma si applica durante la reazione. SIN = CIS ANTI = TRANS ADDIZIONI SECONDO MARKOWNIKOFF Il sostituente si lega al carbonio più sostituito mentre H in quello meno sostituito. ELIMINAZIONI SECONDO ZAYTZEFF Si forma prevalentemente l’alchene più sostituito. Caratteristica comune nelle eliminazioni E1, E2 che coinvolgono buoni leaving groups quali alogeni e solfonati ELIMINAZIONI SECONDO HOFMANN Gruppo alchilico corrispondente CH3 (metile) •CH2CH3 (etile) •CH2CH2CH3 (n-propile) CH3CHCH3 (isopropile) ° •CH2CH2CH2CH3 (n-butile) CH3CHCH2CH3 (sec-butile) ° • CH3CCH3 (terz-butile) CH3 CH3CHCH3 (isobutile) •CH2

2

Valida per E2 che coinvolgono sali di ammonio quaternari come gruppi uscenti, danno prevalentemente l’alchene meno sostituito.

EFFETTO SEA Tabella dei gruppi sostituenti con il loro effetto per le reazioni SEA sugli aromatici e sull’acidità. Elettron donatori: attivanti orto-para, diminuiscono l’acidità. -OH ; -NH2 ; -NHR ; NR2 Forti
O R HN R

-OR ; -R ; -Ar

O

;

O

Medi

Deboli

Elettron attrattori: disattivanti meta (tranne alogeni che orto/para), aumentano l’acidità. -X Deboli, orto/para
R
OR OH NH2 H

-SO3H ; O ;O ;O -NO2 ; -CF3 ; -NH3 Forti

;O

; -CN ; O

Medi

CONFIGURAZIONE STEREOCHIMICA R/S 1) Si assegna una priorità ai sostituenti in base alla regola del numero atomico (1,2,3,4) 2) Si orienta la molecola in modo da porre il gruppo n° 4 lontano dall’osservatore 3) Si osserva il senso di rotazione 1-2-3. se è orario è R, antiorario S. (Nelle proiezioni a croce H su asse centrale in basso 4) Se la molecola ha due stereocentri proiezione a cavalletto

3

2) Alogenazione (X2) Si ottengono dialogenuri alchilici vicinali. La reazione avviene in presenza di catalizzatore acido (H+). CH3 CH3 H2O H CH3 + CH3 CH3 OH CH3 3metil-2pentene 5) Idroborazione Ottengo alcoli antiMarkovnikov. CH3 HCl Etere CH3 Cl Se prendo in esame delle molecole contenenti anelli arilici (benzene) si considera solo l’alchene e non l’arene. Pd. La reazione decorre con meccanismo anti. Ni.Alcheni CnH2n (lineari) Reazioni 1) Idrogenazione Si ottiene l’alcano corrispondente. 4) Addizione di H2O Ottengo alcoli secondo Markovnikov. 3metil3pentanolo 4 . Br2 Br H3C Br CH3 H3C CH3 CCl 4 Non serve catalizzatore ma solo un eventuale solvente (CCl4) 3)Addizione di acidi alogenidrici (HX) Ottengo alogenuri alchilici secondo Markovnikov. H2 H3C CH3 PtO 2 H3C CH3 Come catalizzatore si può usare PtO2. Avviene con meccanismo sin.

Stereochimica anti. CH3 CH3 1)O3 H3C CH3 2-methylbut-2-ene 2) Zn. 5 . Stereochimica SIN. Ottengo acidi carbossilici e chetoni. Br2 H3C H3C CH2 H2O HO Br 8) Ozonolisi. Si forma un’aloidrina. CH3 H3C KMnO4 OHH3C HO HO CH3 b) Con peracido. H + H3C O + O CH3 acetone acetaldehyde 9) Scissione con permanganato in ambiente acido. OH- 6) Ossidrillazione Ottengo dioli vicinali a) Con permanganato in ambiente basico. OH CH3 H3C RCO2OH H2O H3C HO CH3 7) Reazione con H2O ed alogeno. Se il carbonio insaturo ha H si forma un’aldeide mentre se non ne ha si forma un chetone. in un caso anche CO2. Si formano aldeidi e chetoni.Dialchilborano (R --> Residuo alchilico) OH CH2 1) HBR2 2) H2O2.

2) Disidratazione degli alcoli (E1) Reattività 3°>2°>1°. 2° avviene secondo Zaitsev. Avviene secondo Zaitsev. + O + CO2 Preparazione 1) Deidroalogenazione degli alogenuri alchilici (E2) KOH C H C X Alcol C C + HX La deidroalogenazione avviene secondo Zaitsev. R R H2 R R Lindlar (Pd.CaCO 3) La riduzione con Li e NH3 avviene con meccanismo TRANS. Li (Na) R R NH3 (L) R R Alchini C2H2n-2 Preparazione 1) Deidroalogenazione di dialogenuri vicinali 6 . + O CH3 H3C OH + O CH3 acetone acetic acid OH CH2 KMnO 4 H . 1° fa molta fatica.Pb. H C H C OH + C C + H2O 3° si forma un solo prodotto.CH3 KMnO 4 H3C CH3 2-methylbut-2-ene H . 3) Riduzione degli alchini La riduzione con il catalizzatore di Lindlar avviene con meccanismo CIS.

La reazione avviene secondo Markovnikov. stereochimica TRANS R Na R R NH3 (L) R 2) Addizione di X2.H C X H NaOH C Alcol X X C H C NaNH2 C C + + HX HX 2) Preparazione degli acetiluri R R NaNH2 R Na + R'CH2X (SN2) R R' + NH3 + NaX Reazioni 1) Riduzioni a) Ad alcano H 2 H2 R R Pd R H H R H b) Ad alchene. 7 . stereochimica CIS R H2 R R Lindlar R c) Ad alchene. Se lavoro con una sola mole di X2 la reazione è TRANS X 2 X2 R R H X X H X 3) Addizione di HX.

se è interno si forma una miscela dei due chetoni.HX R CH R X H H X HX R CH3 X Geminale Alogenuro vinilico 4) Addizione di H2O. 1) Alogenazione X FeX3 + 2) Nitrazione X2 + HX NO2 HNO3 H2SO4 + H2O 3) Solfonazione SO 3H SO 3 H2SO 4 Acido solfonico O O S OH 4) Alchilazione di Friedel-Crafts R + R X AlX3 + HX 8 Alogenuro alchilico . secondo una tautomeria (chetoenolica). Se l’alchino è terminale si forma un chetone con l’O sul carbonio interno. L’intermedio. non può essere isolato in quanto si trasforma immediatamente in un chetone. un enolo. R CH + H2O H2SO4 HgSO4 R OH CH2 R O CH3 R R + H2O H2SO4 HgSO4 R O R +R O R Aromatici Reazioni (sostituzione elettrofila aromatica) In queste reazioni un reagente elettronpovero (E+) si sostituisce ad un H dell’anello. La produzione dell’intermedio avviene secondo Markovnikov.

5) Acilazione di Friedel-Crafts O R + R Cl AlCl 3 + HCl Chetone aromatico O Cloruro acilico Reazioni sulla catena laterale 1) Alogenazione radicalica CH3 Cl X2 hv + + HCl 2) Ossidazione con KMnO4 CH3 KMnO4 H2O O OH O CH2 KMnO4 H2O CH3 CH3 CH3 KMnO4 H2O OH + CO2 Nessun risultato perchè è terziario Alcoli Preparazione 1) Sintesi di Grignard H2C O + RMgX H3O + R OH formaldehyde + MgXOH Dalla formaldeide ottengo alcol primari 9 .

R O + R'MgX H3O + R OH R' + MgXOH Partendo da aldeidi superiori ottengo alcoli secondari R'' O R' + RMgX H3O + R R'' R' + MgXOH OH Partendo da chetoni ottengo alcoli terziari 2) Idratazione degli alcheni CH2 H3C H2O H + HO CH3 H3C Reazione secondo Markovnikov HO CH2 1) HBR2 H3C 2) H2O2. 4) Riduzione a) Da aldeidi e chetoni R NaBH4 R CH2 OH O 10 . OHH3C CH3 Reazione antiMarkovnikov 3) Ossidrilazione degli alcheni Si formano dioli vicinali OH CH3 H3C CH3 H3C KMnO4 OHH3C OH CH3 OH 1) RCO3H 2) H2O H3C HO CH3 Decorre con stereochimica sin Decorre con stereochimica anti.

Uso un riducente più forte O R OH R O R' LiAlH4 O LiAlH4 R OH R OH + R'OH Reazioni 1) Formazione di alogenuri alchilici La reazione decorre con meccanismo SN2 (1°>2°>3°) R OH SOCl 2 (o PX3) R X (se con SOCl 2 + SO 2 e HCl) La reazione può decorrere sia con SN1 che con SN2 R' OH R HX (SN1) PX3 (SN 2) R' X R La reazione decorre con meccanismo SN1 (3°>2°>1°) R' HX (SN1) R'' OH R'' R X R' R 2) Formazione di alcossidi R OH + Na RO-Na+ + 1/ 2 H2 R OH + NaNH2 RO-Na+ + NH3 3) Ossidazione Ad aldeidi con PCC (clorocromato di piridinio. riducente debole) 11 .R O R NaBH4 R CH HO R b) Da acidi carbossilici e esteri.

) H3C OH Cr2O 7-H + Con gli alcoli terziari non avviene 4) Formazione di esteri O R OH O H OH OH R OH + +R R O R' (Estere carbossilico) O + HO P OH (H3PO 4) O H + H3C O P OH OH (Estere fosforico) 5) Formazione di alcheni (disidratazione) R R' R'' OH H + ∆ H2C CH3 CH3 + H2O (E1.H3C OH PCC R O Ad acidi carbossilici con riducente forte (CrO3) H3C OH CrO3 H2SO4 O R OH O R R' Da alcoli secondari a chetoni. avviene solo con 3°) 6) Reazione aloformica R OH CH3 + 4 NaXO R O O-Na + + CHX3 + NaX + 2NaOH + H 2O Fenoli Preparazione 1) Processo di Dow 12 . Riducente forte (Cr2O7-.

Se reagisce con 3 moli di X in presenza di acqua avviene una tripla alogenazione. 300 atm O Na 2) Fusione alcalina dei solforati SO3 H2SO4 SO3H NaOH 200°C O Na HCl OH 3) Sintesi attraverso i sali di diazonio HO HNO3 H2SO4 NO2 Fe NH2 NaNO2 HCl N + N---Cl+ H3O HCl + Reazioni 1) Formazione di fenossidi OH NaOH (o Na met. OH 3X H 2O X (pKa circa 10) X X OH 3) Formazione di esteri 13 .) (pKa circa 10) N2 + HCl O Na + H2O 2) SEA sull’anello OH X (FeX3) X OH OH + X in questo caso non serve il catalizzatore perchè OH è molto attivante. orienta in orto e para.Cl Cl 2 FeCl3 NaOH 360°C.

OH + H3C O Cl (piridina) O O CH3 + HCl O RX (SN2) (Cloruro acilico) 4) Sintesi di Williamson Si parte da alcossido stericamente + impedito e alogenuri alchilico – impedito OH NaOH O Na R + NaX 5) Ossidazione O OH Cr2O 7-H + O Benzochinone 6) Reazione di Golbe OH CO2 110°C. 100 atm O O Na OH Sale di sodio dell'acido salicilico Eteri Preparazione 1) Sintesi di Williamson 14 .

+ H2O Reazioni 1) Scissione nucleofila in ambiente basico Il nucleofilo si lega al C meno sostituito. Epossidi Preparazione 1) Da alcheni con peracidi La reazione decorre con stereochimica SIN O C C + R O O OH C C + RCOOH 2) Dalle aloidrine La reazione decorre con meccanismo ANTI X2 C C H2O C OH C X OHC O C + X. Reazioni 1) Scissione con HX (Reattività HI > HBr > HCl) HX R O R' R OH + R'X X va nel carbonio meno sostituito. perché decade con SN2. OH in quello più sostituito.R OH + + Na R O Na + + R'X R O R' + + NaX Ar OH Na Ar O Na R'X Ar O R' NaX Si usa l’alcossido o il fenossido più sostituito e l’alogenuro meno. Se terziario si forma alcol meno sostituito e sul C terziario si forma un alchene. H C H O C R CH3 OH NH3 (SN2) OH R OH CH3 H C H O C CH3 CH3ONa CH3OH OCH3 R CH3 R 2) Scissione nucleofila in ambiente acido Il nucleofilo si lega al C più sostituito 15 .

CrO 3) 2) Idratazione acido catalizzata degli alchini R R + H2O H + ++ Hg R O R Si forma un intermedio. PCC. 3) Ozonolisi degli alcheni simmetrici quadrisostituiti 16 .H C H O C CH3 H CH3OH OH OCH3 CH3 H Aldeidi e chetoni Preparazione aldeidi 1) Ossidazione controllata di alcoli 1° R CH2 OH PCC R C O H O OH PCC 2) Scissione con ozonolisi degli alcheni simmetrici bisostituiti R H R H 1) O 3 2) Zn. enolo. CH3COOH O 2 R Preparazione chetoni 1) Ossidazione di alcoli 2° Cr2O7-R OH R H + R O R (si può usare anche KMnO4. che non può essere isolato in quanto parte sfavorevole in una tautomeria cheto-enolica.

R1 R R1 R 1) O 3 2 2) Zn. CH3COOH R O R1 4) Acilazione di Friedel Carfts degli aromatici O R + R Cl AlCl 3 + HCl Chetone aromatico O Cloruro acilico Reazioni aldeidi e chetoni (in queste reazioni al chetone si può sostituire l’aldeide) 1) Addizione nucleofila al carbonile R1 O R + H + Nu R1 OH R Nu 2) Addizione di H2O. R1 O R + H + CN R1 OH R HCN 4) Addizione di bisolfito Si forma un prodotto bisolfitico R1 O R + NaHSO3 H + SO 3Na R1 OH R 5) Riduzione a) Chetoni R1 O R + NaBH4 H3O + R1 OH R b) Aldeidi R CH O + NaBH4 H3O + R1 CH2 OH 17 . Si formano dioli geminali R1 O R + H + OH R1 OH R H2O 3) Addizione di acido cianidrico Si forma una cianidrina.

In queste reazioni di riduzione si può usare anche H2 con catalizzatore Ni. c) Aldeidi del benzene 1) Zn (Hg) C R O 2) HCl CH2 R N2H4 KOH 6) Ossidazione R O + CH3 + 3 IO- R O O-Na + + CHX3 + 2OH- R O CH3 Ag(NH3)2 OH- R O O- 6) Sintesi di Grignard Ottengo alcoli H2C O + RMgX H3O + R OH formaldehyde + MgXOH Dalla formaldeide ottengo alcol primari R O + R'MgX H3O + R OH R' + MgXOH Partendo da aldeidi superiori ottengo alcoli secondari R'' O R' + RMgX H3O + R R'' R' + MgXOH OH Partendo da chetoni ottengo alcoli terziari 7) Addizione di alcoli Ottengo acetali 18 .

(SN2 1°>2°>3°) O 1) NaCN R Br 2) OH-/H2O 3) H3O + R C OH 19 . Per gruppi elettron attrattori l’acidità aumenta. etc. Etere O R C OH R Mg Br 2) H3O + 2) Idrolisi dei nitrili Ottimo con alogenuri.l’acido del benzene è benzoico. Per quelli ciclici si usa acido ___carbossilico. L’acidità diminuisce o aumenta in base alla presenza di sostituenti e alla loro distanza dal gruppo carbossilico. Si forma un intermedio che è un’idrossilammina. per repulsori diminuisce. Per quelli doppi si usa dioico. NO2. L’acidità degli acidi è quella più elevata tra le famiglie chimiche. R O R1 + NH3 H + R NH R1 + H2O Con l’idrazina si forma un’idrazone R O R1 + H2N NH2 R N R1 NH2 + H2O Con l’idrossilammina si forma un’ossima R O R1 + H2N OH R N R1 OH Acidi carbossilici Nomenclatura Si usa il nome dell’alchene acido ___oico.) 1) Co2.OR'' R O R1 + 2R''OH H + R OR'' R1 + H2O 8) Addizione di ammoniaca e derivati Ottengo immine. Preparazione 1) Carbossilazione dei reattivi di Grignard R non deve avere gruppi polari (OH-.

3) Ossidazione di alcoli. b) Alcoli H3C OH CrO3 H2SO4 O R OH c) Aldeidi R O + CH3 + 3 IO- R O O-Na + + CHX3 + 2OH- R O CH3 Ag(NH3)2 OH- R O O- d) Areni O CH3 KMnO4 H2O OH 20 . alcheni simmetrici. aldeidi. areni a) Alcheni simmetrici non tri/quadrisostituiti. CH3 KMnO 4 H3C CH3 2-methylbut-2-ene H . + O CH3 H3C OH + O CH3 acetone acetic acid Trisostiuito O KMnO 4 H3C CH3 H . Se eseguo su questi ottengo sempre un chetone. + 2H C 3 OH acetic acid Disostituito.

O CH2 KMnO4 H2O CH3 CH3 CH3 KMnO4 H2O OH + CO2 Nessun risultato perchè è terziario Reazioni 1) Formazione di esteri O O R OH + R1 OH R O R1 O O R ONa + R1 X SN2 R O R1 + NaX 2) Formazione di cloruri acilici O R OH O + SOCl 2 R Cl + HCl + SO 2 3) Formazioni di anidridi O R Na O + R1 Cl R O O O R1 5) Riduzione ad alcoli O LiAlH 4 R OH R OH H3O + Derivati degli acidi carbossilici SNA (sostituzione nucleofila acilica) 21 .

> RCOO.> RO.> OH. Cl.> NH2Quindi la scala dei composti è: R R O Cl > O O R O R > R O O > OR1 O OH R NH2 Esteri Nomenclatura ACIDO Acido ____oico Acido ____ico Acido ____carbossilico ALCOL/FENOLO ***olo ESTERE ____oato di ***ile ____ato di ***ile ____carbossilato di ***ile Preparazione 1) Dagli acidi carbossilici e dai loro sali 22 . cioè proviene da una base forte maggiore sarà la reattività.Nu R O Y + :Nu- R OH Y R O Nu + Y- La reattività dipende dalla stabilità del gruppo uscente. Più il gruppo uscente è debole.

N-bisostituita) R O O R1 + R2 HN R2 + R1 OH 4) Reazione di Grignard (ottengo alcol 3°) 23 .O O R OH + R1 OH R O R1 O O R ONa + R1 X SN2 R O R1 + NaX 2) Dai cloruri acilici O R Cl + R1 OH Piridina R O O R1 Reazioni 1) Idrolisi a) Acida R O O R1 + H2O H + R O OH + R1 R O-Na O + OH b) Basica (saponificazione) R O O R1 + NaOH + R1 OH 2) Riduzione R O O R1 LiAlH 4 R OH + R1 R OH 3) Ammonolisi (ottengo ammidi) Ammide 1° R O O R1 O O O O R1 R O O NH R2 + NH2 NH3 + R1 OH Ammide 2° (N-sostituita) R + H2N R2 + R1 R2 R O O N R2 OH Ammide 3° (N.

R2 R O R2 O R1 + 2 R2 H 3O Mg Cl + R OH + 2 MgClOH + R1 OH Cloruri acilici Nomenclatura Acido ____oico cloruro di ____oile Acido ciclo____carbossilico cloruro di ciclo____carbossile Preparazione O O R OH + SOCl 2 R Cl + HCl + SO 2 Reazioni 1) Idrolisi R O Cl R OH + H2O O + HCl 2) Riduzione R O Cl + 3) Alcoolisi R O Cl LiAlH 4 R OH + 4) Ammonolisi R O Cl Piridina R1OH R O R OR1 + + HCl + O R Na NH2 O NH3 HCl 5) Formazione di anidridi O + R1 Cl R O O O R1 Anidridi Nomenclatura Acido ___oico Anidride ___oica 24 .

N è di…) seguito dal nome della molecola.Acido ___ico Anidride ___ica Preparazione 1) Idrolisi (2 moli di acido) R O O O R1 H2O H + 2 R O OH 2) Alcoolisi (acido + chetone) R O O O R1 + R1 OH R O O R1 + R O OH 3) Acilazione di friedel crafts R O O O R1 + R O + R O OH Ammidi Nomenclatura Acido ___oico ___ammide Acido ___ico ___ammide Acido ___carbossilico ___carbossammide Se sono presenti sostituenti sull’azoto si anticipa al nome N (se un solo sostituente) o N. Preparazione Ammide 1° R O OH R O O OH R O O Cl NH2R R O Cl R O NHR NH2 + R O SOCl 2 NH3 + + HCl Ammide 2° (N-sostituita) + SOCl 2 HCl 25 .N (due sostituenti) e subito dopo il nome del sostituente (nel caso di N.

N-bisostituita) R O OH R O O Cl + Reazioni 1) Idrolisi a) Acida R O NH2 SOCl 2 NHR2 R O NR2 + HCl H3O + R O OH + + NH4 + b) Basica R O NH2 H2O OHO R O - NH3 2) Riduzione (meccanismo uguale anche con ammine 1° e 2°) R O NH2 LiAlH 4 H3O + R NH2 Nitrili Nomenclatura Acido ___oico/ico ___onitrile Acido ___carbossilico ___carbonitrile Preparazione R X R CN + NaCN + NaX Reazioni 1) Idrolisi a) Acida R CN H2O H + R O OH + NH4 + b) Basica 26 .Ammide 3° (N.

Reazione 16 17 19 25-30 27 . nitrili Sintesi malonica Si usa per produrre acidi ad alto PM.R CN HO - R O O - + NH3 2) Riduzione R CN LiAlH 4 H3O + R NH2 3) Reazione di Grignard (chetoni) R CN + R1 Mg X H3O + R CH2 R1 + NH4 + + MgXOH Acidità dei composti carbonilici Composto Acido carbossilico (RCOOH) R R pKa 5 9 O R O O (1.3 diestere) Cloruro acilico Aldeide Chetone Esteri.3 dichetone) 11 R O R O O O (βchetoestere) R 13 O O (1. ammidi.

OEt O O OEt + O OEt Estere malonico HO O O + NaOEt O CH Na - + + R Cl OEt SN2 OH R R CO 2 H3O + O O - OEt R H2O HO - O ∆ O OH O O - O OEt OH +2 H3C Sintesi acetacetica Metilchetoni a struttura complessa Reazione OEt O OEt O + O CH3 H3C O O + NaOEt O CH Na - + + R Cl CH3 SN2 OH R R CO 2 O CH3 H3O + O O - OEt R H2O HO - O R O O CH3 H3C OH CH3 + Condensazione di Claisen βchetoesteri Reazione 28 .

Lo elimino con idrolisi acida. Posso ridurre con LiAlH4 si forma un diolo. 29 . Il gruppo chetonico si riduce a OH. In questo caso ottengo 4 prodotti (AA.BB) oppure due se una delle due molecole non ha idrogeni in alfa. con eliminazione di EtOH. Condensazione aldolica Da aldeidi e chetoni che hanno idrogeni in alfa Reazione CH3 O HO - CH2 - + O CH3 O H3C O - O H2O H3C OH Aldolo O CH3 H3C O HO - CH2 H3C - + O CH3 O O H3C H3C O - O H2O H3C H3C OH CH3 H3C CH3 In ambiente acido si disidratano facilmente (per riscaldamento) dando enoni. formando un doppio legame tra i carboni alfa-beta.BA. cioè tra due molecole diverse.AB. Può avvenire anche incrociata.H3C O O CH3 + Na O CH3 Na H2C + - CH3 O O H3C O O + CH3 H3C OH CH3 H3C H3C O Na CH + O O - O + O CH3 Na O O CH3 Uscente Ottengo il sale sodico del bchetoestere. Posso usare OHCH2CH2OH per proteggere il gruppo chetonico. Il carbonio in alfa si attacca al carbonio del gruppo carbossilico cell’altra molecola. Trattando con NaBH4 ottengo un diolo.

Ammine Nomenclatura RNH2 (ammina 1°) (R)Ammina RNHR’ (ammina 2°) N(R’)-(R)Ammina RNR’R’’ (ammina 3°) N(R’). Riduco il doppio legame C=O. O 1) LiAlH4 R NH2 2) H3O+ H3C NH2 Può avvenire anche con ammidi secondarie e terziarie b) di nitrili R CN 1) LiAlH4 2) H3O+ R NH2 30 .N(R’’)-(R)Ammina Esempi H3C NH CH3 NH2 (1°) Butilammina CH3 N (2°) N-metil-benzilammina CH3 (3°) N-etil-N-metil-cicloesilammina Basicità R NH2 NH2 + H + R NH3 + + NH3 (pKb 3-4) + H + (pKb 10) Preparazione 1) Ammonolisi di alogenuri alchilici R Cl R + NH3 + HCl NH2 RCH2Cl R NH R La reazione può continuare fino ad ammina terziaria 2) Riduzione a) di ammidi (N-C=O).

4) Sintesi di Gabriel O O N K + - O O R +R SN2 Cl N H2O OH - O O H2N + R O Potassio ftalimmide O Reazioni 1) Formazione di sali H2N NR3 R + RX HCl R NR4 X+ NH3 Cl + - + 2) Sostituzione nucleofila con alogenuri NH3 + SN2 R Cl 2 H3C I R H2N + SN2 H3C NH2 CH3 N + HCl + 2 HI 3) SNA Ammidi (N-C=O) Ammina + cloruro acilico R NH2 + R1 O Cl Piridina R NH O R1 31 .c) di nitroaromatici NO2 NH2 Fe H+ Ottengo sempre una ammina primaria (un derivato dell’anilina) 3) Ammirazione riduttiva di aldeidi e chetoni H3C O CH3 + NH3 H3C NH CH3 1) NaBH3CN 2) H3O+ H3C NH2 CH3 Per ottenere ammine secondarie e terziari non parto con l’ammoniaca ma con delle ammine.

Si possono effettuare 8 reazioni. Si usa anidride acetica. NH2 CH3 NH + H3C O O O CH3 O Reazione seguita da idrolisi basica 5) Reazioni attraverso i sali di diazonio Si parte da un unico composto (sale di diazonio). OH) 32 . Eseguita la reazione con idrolisi basica elimino acido acetico riottenendo l’ammina. che porta alla formazione di un’ammide. altrimenti la reazione non avviene. Formazione sale di diazonio: NH2 N + N X- NaNO2 HX Reazioni: N + N XComposto di partenza 1) CuBr Br + Cl N2 + + CuX 5) H3O+ OH + CN N2 + + HX 2) CuCl + I N2 CuX 6) CuCN + N2 CuX 3) KI + F N2 + KX 7) H3PO2 G N + N N2 + H3PO 3 + HX 4) NaBF4 + N2 + BF 3 + NaX 8) G G = (NH2.4) Reazioni di sostituzione aromatica (ammine aromatiche) Per far avvenire certe reazioni (principalmente quelle in ambiente acido. come la nitrazione dell’anello) devo usare un gruppo di protezione per il gruppo amminico. NR2.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->