Sei sulla pagina 1di 54

Il boeuf Bourguignon di Julia Child

Ciao a tutti!! Cercando in rete sono riuscita a trovare questa ricetta della mitica Julia Child sul sito "Mangiare bene", un meraviglioso stufato di manzo che si accompagna con delle cipolline brasate e a funghi appena saltati in padella, il procedimento un po' lungo ma credetemi ne vale veramente la pena Ingredienti per lo stufato:

160 g di pancetta 1,4 kg di polpa di manzo tagliata a cubetti di circa 7 cm (io per accontentare un po' tutti ho fatto cubetti un po' pi piccoli) 1 cucchiaio di olio di oliva 1 grossa carota tagliata a grosse listarelle (ma la prossima volta ne metto anche di pi, erano troppo buone ) 1 cipolla affettata piuttosto grossa 1/4 di cucchiaino di pepe 1 cucchiaino di sale 2 cucchiai di farina 700 ml di vino rosso (circa) 2/3 tazze di brodo di carne 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro 2 spicchi d'aglio mezzo cucchiaino di timo 1 foglia di alloro spezzettata Procedimento: Togliere la cotenna e tagliare la pancetta a bastoncini (io ho saltato questo passaggio perch ho usato pancetta gi tagliata a cubetti). Versare la pancetta con la cotenna in una casseruola, ricoprirla di acqua e farla cuocere per 10 minuti

scolarla asciugarla e metterla da parte. Intanto riscaldate il forno a 230C. In un tegame che possa essere messo anche in forno rosolate la pancetta in un cucchiaio di olio per 2 o 3 minuti, poi toglietela e mettetela da parte.

Rimettete la pentola sul fuoco e riscaldate bene il fondo di cottura, asciugate bene la carne con carta da cucina e rosolatela pochi pezzi alla volta, non tutti assieme, scolateli man mano e metteteli da parte

tagliate la carota

e affettate la cipolla

e fatele rosolare nello stesso grasso della carne

eliminate il grasso e poi aggiungete la pancetta e la carne

condite con sale e pepe, spolverizzate con la farina e passare in forno senza coperchio per 4 minuti,

togliere dal forno, mescolare e rimettere in forno per altri 4 minuti

togliete la pentola dal forno e abbassate la temperatura a 160c, rimettete la pentola sul fuoco e aggiungete il vino e il brodo in modo che la carne ne risulti coperta

aggiungete il concentrato di pomodoro, l'aglio schiacciato, le erbe e la cotenna della pancetta e portate a ebollizione

coprire la casseruola e infornare, regolare il calore in modo che il liquido sobbollisca molto lentamente per 2 ore e mezza o tre (nel mio forno 160C) La carne sar pronta quando la forchetta vi penetra facilmente. Questo il risultato appena uscito dal forno

Mentre la carne in cottura preparare la cipolline Cipolline brasate circa 20 cipolline bianche ( ma la prossima volta ne metto di pi, erano troppo buone!) 1 cucchiaio e mezzo di burro mezzo cucchiaio di olio di oliva 120 ml di brodo di carne sale e pepe 1 foglia di alloro 1 rametto di timo 2 rametti di prezzemolo

In una padella riscaldare olio e burro e aggiungere le cipolline

farle saltare con delicatezza per 10 minuti cercando di non romperle, versate il brodo salate, pepate aggiungete le erbe e coprite. La ricetta dice di far cuocere il tutto per 40 minuti, in modo che il liquido di addensi ma facendo in modo che le cipolle rimangano intatte, ma in venti minuti le mie cipolline erano gia tenere e il liquido quasi tutto evaporato

togliere le cipolline dal tegame e metterle da parte.

Funghi saltati 450 g di champignon 2 cucchiai di burro 1 cucchiaio di olio di oliva sale e pepe Pulite e tagliate i funghi a fette di circa 1 cm

fate spumeggiare il burro e l'olio a fuoco vivace

aggiungete pochi funghi alla volta altrimenti rilasceranno troppa acqua e non diventeranno croccanti, e cuocete per 5 minuti agitando la padella

man mano che sono pronti toglieteli dalla padella, salateli e teneteli da parte

Per completare il tutto a questo punto la ricetta prevede che si versi la carne giunta a cottura sopra un colino e si raccolga il sugo di cottura, si eliminano le verdure e la cotenna e si fa bollire la salsa per 1 o 2 minuti se troppo liquida si fa restringere ancora un po', se troppo densa si allunga con un po' di brodo e si versa sopra alla carne con le cipolline e i funghi. Io invece ho preferito non passare al colino e gustare tutto cos, d'altronde la carote erano cos buone e belle da vedere.. ho versato le cipolline e i funghi sopra lo stufato. Servite il Boeuf Bourguignon nella sua casseruola oppure su un vassoio accompagnato da patate lessate o pasta o riso bollito e naturalmente tanto pane!! Finalmente il piatto finito!!! Bon Appetit

CAROTE GLASSATE Ingredienti per 6 persone 600gr di carote 80ml di brodo di carne o semplice acqua salata 2 cucchiai di zucchero 90gr di burro pizzico di sale pepe prezzemolo

Ho spellato le carote. Le ho tagliate in quarti (o ottavi a seconda della loro grossezza). Le juliette ottenute le ho tagliate in pezzi da circa 5 cm di lunghezza. Ho scaldato il brodo di carne (o acqua con sale), ho aggiunto le carote, lo zucchero, il burro, il sale ed il pepe. Ma ho anche provato a mettere prima le carote e poi l'acqua o brodo, a livello fino a comprire tutte le carote.

E via a cuocerle coperte a fiamma media per 30-40 min. Ho spento quando erano morbide ed il liquido era diventato una sorta di sciroppo. Quando le ho servite ho aggiunto del prezzemolo tritato

I petti di pollo con funghi alla panna e Porto di Julia Child

S, proprio quelli del film! Ingredienti per 4 persone: 4 petti di pollo 1 cucchiaio di succo di limone sale un pizzico di pepe bianco 75 g di burro (io 50) 1 cucchiaio di scalogno tritato o cipolla verde 300 g di funghi freschi Per la salsa al Porto 65 ml di brodo 65 ml di Porto, o vermouth bianco secco o di Madeira (io ho trovato solo il Porto Rosso, va bene lo stesso, si otterr solo una salsina un po' pi colorata) 250 ml di panna liquida (da montare) sale e pepe qualche goccia di limone 2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato Preriscaldare il forno a 200C Strofinare i petti di pollo con il succo di limone, scaldare il burro in largo tegame. Aggiungere lo scalogno e far saltare senza arrivare a doratura.

Aggiungere i funghi e far saltare anche questi senza arrivare alla doratura e salare.

Prendere i petti di pollo e rigirarli un paio di volte nel tegame, in modo che siano ben impregnati del sughetto, (specifico che la ricetta non dice di rosolarli ma solo di rigirarli).

Coprire il pollo con un foglio di carta forno leggermente imburrata dal lato che sar a contatto con il pollo.

Coprire la casseruola con un coperchio e mettere in forno, (eventualmente proteggete i manici di pentola e coperchio con della carta di alluminio). Questo piatto si pu anche cucinare sul fuoco, ma io ho voluto seguire fedelmente la ricetta di Julia.

Julia dice di cucinare il pollo per 6-8 minuti, in alcuni blog ho letto che a qualcuno sono serviti fino a 30-40 minuti di cottura... dipende dallo spessore dei petti di pollo, i miei erano cotti in 25 minuti. A cottura ultimata togliere il pollo dalla casseruola, sistemarlo su un piatto di portata e tenerlo al caldo (i funghi lasciateli nel tegame).

Per la salsa alla panna e Porto: Portare la pentola sul fuoco e far sfrigolare i funghi, a questo punto versare il brodo e il vino,

ridurre il liquido a fuoco alto fino a quando avr preso la consistenza di uno sciroppo,

aggiungere la panna e far bollire fino a quando la salsa si sar addensata.

Aggiungere a questo punto qualche goccia di succo di limone a piacere. Versare la salsa sul pollo, cospargere con prezzemolo tritato e servite.

Non fate aspettare questo piatto!!! Gustatelo subito e preparatevi a ricevere i complimenti dai vostri commensali!! L'unico appunto che mi sento di fare che secondo me la salsa mi sembra un po' poca, la prima a finire e poi rimane nel piatto solo il pollo asciutto...(che risulta comunque tenerissimo con questo metodo di cottura) perci la prossima volta raddoppier di sicuro le dosi della salsa e anche dei funghi. Buona serata, Barbara

La brioche di Julia Child


Ho incontrato questa ricetta su un interessantissimo blog francese, precisamente qui. Una brioche fatta con la farina zero mi ha da subito incuriosito e poi non avevo mai provato la tecnica di lievitazione indiretta ivi utilizzata chiamata ponge. Ne sono rimasta colpita molto, molto piacevolmente. Io ho formato delle briochine. Mi diverto a giocare con le forme.

Non conoscevo Julia Child, ma sono stata contenta di averla incrociata. Vedete che sofficit!

Ho iniziato una ricerca in rete e grazie a Comidademama ne ho capito l'importanza. Ecco la ricetta. Sottolineo che non una traduzione letteraria, bens una liberissima ma attinente versione. Fra parentesi e in rosso aggiungo le mie modifiche. ponge 85gr di latte intero tiepido 20gr di lievito di birra fresco o una bustina di lievito disidratato (18gr lievito di birra) 1 uovo 360gr farina 0 In una ciotola versare il latte tiepido e farvi sciogliere il lievito, unirvi luovo e mescolare. Aggiungere 180gr di farina e impastare per 4 o 5 minuti. Fare cadere a pioggia sullimpasto i rimanenti 180gr di farina fino a ricoprirlo tutto, e lasciarlo lievitare per 30, 40 minuti, (io 40). Questi saranno i risultati.

Come potete vedere la farina risulter crepata. Impasto ponge 70gr di zucchero (se la si vuole pi zuccherata si possono raggiungere i 100gr) Mezzo cucchiaino di sale (io 5 gr) 4 uova sbattute 200gr farina 0 (180gr da aggiungere, 20gr da conservare in caso di necessit) 170gr di burro a temperatura ambiente. Versare lo zucchero, il sale, le uova sbattute e 180gr di farina sullponge. Mettere nellimpastatrice o nella macchina del pane ed impastare per almeno 20/25 minuti (io Ken, 25 minuti, frusta a k). Nel caso in cui limpasto non si dovesse staccare dalle pareti completamente aggiungere poco alla volta i restanti 20gr di farina supplementare ( io non li ho utilizzati), il vostro impasto dovr essere incordato ed assomigliare a questo:

A questo punto unire il burro morbido facendolo assorbire gradualmente; non aggiungerne altro fino a quando quello precedente non sar stato assorbito completamente (io non avevo letto bene e lho aggiunto tutto in una volta, la prossima volta star pi attenta e seguir le indicazioni. Ho fatto andare limpastatrice per circa 20 minuti. Ho sostituito la frusta a K col gancio). Impastare fino a completo incordamento. Dovrete ottenere un impasto liscio, lucido ed elastico, tipo questo:

Imburrate o oliate una grande ciotola e adagiatevi limpasto. A questo punto due sono le strade da seguire: 1) O fare lievitare a temperatura ambiente per 2 h, 2h e 30 nella ciotola coperta e riparata da correnti daria: bisogna che limpasto raddoppi di volume, non di pi; 2) O fare lievitare nella parte meno fredda del frigo per un periodo di tempo che va da 4 a 6 ore, massimo tutta la notte. (E la tecnica che ho scelto, dopo 8 h e 30 limpasto era pienamente maturato, sulla superficie iniziavano a presentarsi delle bolle, penso sia meglio non andare assolutamente oltre). Se scegliete la prima strada, avvenuta la lievitazione formate a vostro piacere; nel caso della seconda, invece, dopo aver tirato limpasto fuori dal frigo lasciarlo a temperatura ambiente per un ora e poi formare. (Per queste briochine ho diviso limpasto in 13 pezzi di circa 80, 85 gr e poi formato). Per quanto riguarda la formatura io ho preso spunto da qui http://piroulie.canalblog.com/archives/2008/03/02/8170986.html e da questo video (nello schema che si vede cliccare sulla categoria Breads and Baked Goods e poi andare alla pagina 2 sul video Bread sculptures) Spennellare le briochine con una miscela di acqua (io latte) e tuorlo duovo e poi lasciare lievitare fino al raddoppio, unora circa. Sistemare nelle teglie distanziandole il pi possibile, crescono molto in cottura, rischiate che si "bacino":) Infornare ad una temperatura di 180C, forno preriscaldato, statico sopra e sotto.

Il tempo di cottura varier in base alla pezzatura e alla forma data. Per queste briochine c voluto da un quarto dora a 20 minuti, ma il mio forno molto potente. Devono risultare colorite. Nel caso in cui si dovessero scurire troppo coprirle di carta stagnola.
Accedi

La Ricetta del Pane allOlio Fatto in Casa


congelare crudo e cuocerlo con vostro comodo come spiegato in questo altro articolo. Ingredienti Pane Fatto in Casa
250 g Acqua 50 g Olio Extra Vergine 500 g Farina 00 1 Tuorlo dUovo 15 g Sale 6 g Zucchero 18 g Lievito di Birra (o 7g di Lievito Disidratato)

Procedimento Pane allOlio fatto in Casa


Sciogliete il lievito nellacqua (tiepida a 30c specialmente dinverno) Aggiungete lo zucchero che serve a nutrire il lievito. Aggiungete lolio ed il tuorlo duovo Miscelate il tutto Aggiungete meta della farina (circa 250 g) Iniziare ad impastare con un mestolo Quando la farina e assorbita, aggiungete in sale. Questo far n modo che il sale non venga a contatto diretto con il lievito. Aggiungete circa 130-150g della farina rimanente Impastate fino a quando la farina non stata assorbita dallimpasto Spolverate il tavolo di lavoro usando un po della farina rimanente Rovesciate limpasto sul tavolo Cospargete le mani di farina Iniziate ad impastare a mano Ogni volta che sentite che la pasta inizia ad attaccarsi alle mani o al tavolo di lavoro, spolverate un po di farina sotto e sopra la pasta, sempre prendendo la farina da quella che avete messo da parte dagli ingredienti iniziali. Questo far che le proporzioni dellimpasto non

vengano alterate. Continuate ad impastare aggiungendo a poco a poco la farina fino ad ottenere un impasto compatto e raffinato. Questo e importante per sviluppare il glutine della farina che e fondamentale per una buona riuscita. Leggete qui per ulteriori informazioni a proposito Coprite bene (il mio impasto ha fatto troppa crosta, avrei dovuto coprirlo con la pellicola trasparente) Fate lievitare per unora circa

Tagliate limpasto in pezzi da circa 100g senza stropicciarli Schiacciate un pezzo alla volta a forma di rettangolo

Arrotolatelo su se stesso facendo due o tre pieghe

Quindi arrotolatelo. Questo passaggio e fondamentale per dare forza al pane facendo sviluppare ulteriormente il glutine della farina.

Disponete il rotolino con il taglio verso lalto e arrotolatelo nuovamente nel verso opposto

Ecco il panino bello arrotolato. Questi giri daranno la forza al panino per lievitare verso lalto e non afflosciarsi durante la lievitazione come spesso succede quando si fa il pane in casa

Adesso potete sbizzarrirvi in forme diverse, sempre dopo aver prima creato un rotolo di pasta come spiegato sopra. Ecco per esempio un pane nodo. Guardate il video per altre idee.

Preparate una teglia con la carta forno Se volte, potete bagnare la superficie dei panini e poi cospargere la

superficie con semi di sesamo o altro a piacere Coprite bene

Lasciate lievitare dai 45 ai 60 minuti seconda della temperatura che avete in casa. Potete sempre utilizzare il trucco di mettere il pane a lievitare nel forno spento con la luce accesa. A questo punto potete anche congelarlo crudo e cuocerlo con vostro comodo come spiegato in questo altro articolo. Ecco i panini dopo la lievitazione. Io li ho fatti lievitare un po troppo in questo esempio

Spruzzate la superficie con dellacqua tiepida per ottenere una crosta pi sottile e bella colorata.

Infornate a 220-230c a forno gi caldo Spruzzate un po di acqua per generare vapore nel forno o mettete un pentolino di acqua bollente nel forno durante i primi 10 minuti

di cottura Cuocete per 15-20 minuti a seconda del forno

BOMBOLONI AL forno Ingredienti: 500 gr. di farina 2 uova 130 gr. di burro latte 120 gr. di marmellata di albicocche o nutella 25 gr. di lievito di birra 80 gr. di zucchero stemperare il lievito in un p di acqua tiepida, unire la met della farina e formare una palla che metteremo in una ciotola e copriremo con una salvietta.

Lasciar riposare la pasta per un paio d'ore. Trascorso questo tempo versare il resto della farina su di una superficie, unire la pasta gi lievitata, le uova intere, 80 gr. di burro, lo zucchero e il latte sufficiente per ottenere un composto di consistenza media.. Impastare tutto e lasciare nuovamente a riposare . Quando l'impasto avr raddoppiato il volume iniziale prendere una porzione e fare una palla, farci un buco e farcirla di marmellata e nutella, richiudendola in seguito.

Ripetere l'operazione con il resto dell'impasto. Foderare con carta forno una placca da forno e fondere il burro rimanente in una padella. Bagnare i krapfen nel burro, uno alla volta, e disporli sulla placca da forno lasciando un p di spazio tra di essi per non farli appiccicare.

Lasciarli riposare per un'ora e infornarli a 180 per 25 minuti. Servirli spolverati di zucchero a velo. Ed ecco il risultato