Sei sulla pagina 1di 19

INDUZIONE ELETTROMAGNETICA

Asta conduttrice che slitta su rotaie in un campo magnetico

Elettroni dellasta soggetti a forza di Lorentz: =


f: nel piano della figura modulo: = Corrente convenzionale: b a verso: a b

Corrente indotta in verso antiorario N.B. : I solo finch esiste il movimento

E IMPORTANTE SOLO IL MOTO RELATIVO

Alla sommit della spira

Il moto relativo non il solo modo possibile per avere correnti indotte:

Corrente transitoria quando si chiude ( o si apre) linterruttore

Altri modi: Variare la superficie della spira Variare lorientazione reciproca fra spira e campo magnetico FARADAY: in ogni caso deve variare il flusso di B attraverso la spira

Campo uniforme: =

S.I. : unit di misura: weber (Wb) 1 Wb = 1 T . m2

Legge di Faraday: = Segno - : Legge di Lenz Indica il verso di e di Iind Corrente indotta campo magnetico. Il campo magnetico dovuto alla corrente indotta si oppone alla variazione di flusso che lo ha provocato (conservazione dellenergia)

= =
= = =

= = = I circoler in verso antiorario campo magnetico generato uscente dalla pagina verso opposto a B si oppone quindi allaumento di flusso che si verifica quando larea aumenta , in accordo alla legge di Lenz. Corrente indotta, in campo magnetico Forza = verso contrario a v Si oppone al moto dellasta necessaria una forza esterna uguale ed opposta per far muovere lasta con velocit costante

GENERATORI ELETTRICI
=

0 = 0

0 =

= = ()

=
= 0 0 =

0 =

In generale 0 0

= 0 ( + )

I I 0 I(0) t

= 0 +
Io = ampiezza
= pulsazione = fase (allorigine) 0 = 0 = GENERATORE IN C.C.:
(0) 0

(0) 0

TRASFORMATORE
f.e.m. indotta in una spira di un avvolgimento

Nel primario: 1 1

=0

1 = 1

Nel secondario: 2 (indotta) = 2 2 2 = 1 1 N.B. = 1


= 2

con = 1 e = 2

1 1 = 2 2

AUTOINDUZIONE
V= 0
= 0 ( + ) =

f.e.m. autoindotta:

L = induttanza o coefficiente di autoinduzione

=
SOLENOIDE

Se si introduce un materiale in un campo B, lintensit del campo B diventa B ( costante magnetica o permeabilit magnetica relativa) Materiali diamagnetici: 1 Materiali paramagnetici: r >1 Materiali ferromagnetici: r >>1

SOLENOIDE
= 0 , flusso attraverso una spira, = = 0 A

tot (attraverso N=nl spire) = 0 A = 0 2 A Per definizione di L: = Dal confronto: = 0 2 A dove = il volume del solenoide

= 0 2

ENERGIA ACCUMULATA IN UNINDUTTANZA =


Il segno indica che la fem si oppone alla variazione di corrente

per variare la corrente I in uninduttanza necessario fornire


potenza = =

W = Lavoro totale = Energia accumulata nellinduttanza =U


= = =
0

1 2 2

1 2 = 2

ENERGIA ACCUMULATA NEL CAMPO MAGNETICO


Solenoide: = 0 2
1 2

(V = Volume)

Energia accumulata: = 2 Ricordando che = 0 = =


1 2 0

2 (0 )2

1 2 2 0

=
da confrontare con

1 2 2 0

densit di energia magnetica

1 0 2 2

densit di energia elettrica

CIRCUITI RL
I 100 75 50 25 0

I0

VR

VL

10

15

20

25 t 30

=
0 = I finale = 0 =
0

0 = +

= 0 1

P prodotta dalla pila

con = 0 = + 2 P fornita a L

costante di tempo

P dissipata in R

VALORI EFFICACI DI CORRENTI E TENSIONI ALTERNATE


Ieff = intensit di una corrente continua che produce, nello stesso conduttore e nello stesso tempo, una quantit di calore uguale a quella prodotta dalla corrente alternata = 2 =
2 0

e, per ,
1 2 0

2 0

Valor medio di I2(t) in un periodo Ieff = Radice quadrata del valor medio del quadrato di I(t)

0 2

0 2

CIRCUITI IN C.A. : CIRCUITO RESISTIVO VR


Generatore in alternata: = 0 sin Kirchhoff: = 0
= 0 sin 0 = = = 0 con 0 =
0

()

Sfasamento nullo fra corrente e tensione, = 0 In generale: () = 0 sin () = 0 sin( + )

CIRCUITI IN C.A. : CIRCUITO CAPACITIVO

VC

= 0 sin = 0 sin

= = 0 =

0 sin +

corrente in anticipo sulla tensione 1 = reattanza capacitiva 0 0 = = 0 cos

CIRCUITI IN C.A. : CIRCUITO INDUTTIVO


VL
= 0 0 = 0 = 0 = + N.B: c=0 per aver valor medio di I(t)=0
= reattanza induttiva 0 =
0

= 0 sin(

) 2

corrente in ritardo sulla tensione = 2

RLC SERIE
VR

VL

VC

= = = sin 2 = cos

= sin + 2 = cos
= = 0 (+) 0 = 0 sfasamento della tensione rispetto alla corrente + Z = impedenza

1 = + = 0 + = 0 (+) = 0 + 0 = = 0 = 0
2 2 1

Dal loro confronto:


1

= = 2

=
1 2

1 2

RISONANZA
Z minima =
1

2 =

= 0 0 massimo 1 0 =

POTENZA NEI CIRCUITI IN ALTERNATA


In un circuito puramente capacitivo o puramente induttivo non c assorbimento di potenza in media su un intero ciclo. Potenza media dissipata su una resistenza:

= 2
In un circuito con impedenza Z: 0 = 0

0 2

0 2

= =