Sei sulla pagina 1di 6

Abad Tipo di pantalone, elasticizzato e di colore bianco, utilizzato da ogni capoeirista.

Academia (Pronuncia: academa). Scuola di capoeira: il termine indica sia l'edificio dove si riunisce il gruppo dei capoeiristi, sia il gruppo stesso.

Agog Piccola campana doppia di origine africana, in ferro battuto, che si suona con una bacchetta di ferro o di legno. usato da alcuni gruppi per accompagnare il berimbau nella musica della capoeira. Aluanda (Varianti: Aruanda, Aluand, Aruand). Vedi: Luanda.

Angola il nome (derivato da quello della nazione africana) con cui conosciuta la capoeira pi tradizionale, per distinguerla dalla capoeira Regional introdotta da Mestre Bimba negli anni '30. In genere viene eseguita ad un ritmo pi lento e con movimenti pi vicini al suolo rispetto alla Regional. Il jogo normalmente dura pi a lungo ed enfatizza soprattutto il dialogo fra i due corpi, l'estetica e la ritualit dei movimenti, le strategie e le tattiche del jogo, la malandragem. I giocatori di Angola (angoleiros) tendono a mettere in primo piano i valori "tradizionali" della capoeira, legati alle sue origini africane. Angola anche il nome del toque utilizzato per l'apertura della roda di capoeira e per il jogo di Angola. Arame Nome della corda che unisce le due estremit della verga del berimbau. Un tempo era costituito da interiora di animali, mentre oggi viene usato un filo metallico, generalmente estratto dall'interno di un vecchio pneumatico. Atabaque Alto tamburo conico appoggiato direttamente in terra, utilizzato nei culti afro-brasiliani e simile a una conga. Suonato direttamente con le mani, accompagna spesso il berimbau nella musica della capoeira. Ne esistono diverse taglie: in genere pi piccolo, pi sono acute le note che produce. Ax Nome della forza che muove tutte le cose dell'universo, secondo alcune credenze di origine africana. anche una formula di augurio usata tra capoeiristi. Baqueta Bacchetta in genere in fibra di canna da zucchero - ma anche di legno - che viene utilizzata per percuotere la corda del berimbau. Batizado la cerimonia in cui l'allievo principiante entra ufficialmente nel mondo della capoeira. Dopo aver giocato con un mestre o contra-mestre o allievo formato che lo far cadere per terra, si vedr assegnare il suo primo cordo. Benguela (Variante: Banguela). Tipo di toque utilizzato per il jogo de cho, in cui i capoeiristi fanno movimenti molto vicini al suolo, che pu essere toccato soltanto con i piedi, le mani e la testa.

Berimbau Strumento musicale molto primitivo, costituito da un arco di legno tenuto in tensione da un'unica corda (arame), che viene percossa con una bacchetta (baqueta). considerato il simbolo principale della capoeira ed lo strumento che "comanda" tutti gli altri, indicando il tipo di toque e di conseguenza il tipo di jogo. Normalmente in una roda sono presenti tre diversi tipi di berimbais: il gunga, il medio e la viola o violinha. Tuttavia secondo Mestre Bimba e alcuni suoi allievi nella roda doveva esserci un solo berimbau. Il berimbau pu essere accompagnato da vari strumenti, tra cui uno o due pandeiros, un atabaque e, secondo i vari gruppi, anche da agog, reco-reco ed altri strumenti. Biriba (Varianti: birib, beriba, birimba, imbirimba). Tipo di albero brasiliano i cui rami dritti e abbastanza flessibili sono generalmente utilizzati per le vergas dei berimbaus. Cabaa Parte integrante del berimbau, cui collegato da una cordicella e del quale funge da cassa di risonanza. Si ricava da un tipo di zucca che viene seccata, svuotata e in cui viene praticata una larga apertura circolare. Allontanando e avvicinando la cabaa allo stomaco si ottiene un caratteristico effetto di wah-wah. Sono soprattutto le dimensioni della cabaa a determinare i diversi tipi di berimbau (gunga, medio o viola). Candombl Nome di un culto religioso afro-brasiliano, praticato soprattutto a Bahia, in cui le divinit principali sono gli Orixs, sorta di intermediari fra il dio supremo Olurun e i mortali. Fa parte di quelle tradizioni culturali africane in cui probabilmente sono da ricercarsi le origini lontane della capoeira. Cavalaria Detto anche aviso, un tipo di toque che veniva utilizzato anticamente - quando la capoeira era proibita - per avvisare i capoeiristi dell'arrivo della polizia. Attualmente si usa per i jogos veloci e con movimenti acrobatici. Caxix Piccolo cestino di midollino che contiene al suo interno sementi o piccole conchiglie o sassolini. Viene infilato generalmente al medio e all'anulare della mano destra ed accompagna il suono del berimbau. Chamada(ao p do berimbau) Letteralmente significa "chiamata", ed fatta dal suonatore di berimbau quando vuole interrompere il jogo o cambiare il tipo di toque o attirare l'attenzione. Suona una serie continua di note gravi e fuori del ritmo: il jogo deve interrompersi e i giocatori tornano "al piede del berimbau". Chamada(de Angola) Questo secondo tipo di "chiamata" fatto da uno dei due giocatori nella roda di Angola: il capoeirista interrompe improvvisamente il suo jogo alzando un braccio o entrambe le braccia, mentre l'avversario torna ai piedi del berimbau, poi si avvicina gradualmente a lui secondo precise modalit, fino a toccarlo e ad iniziare il passo--dois. In genere un modo per riposare e riprendere fiato, o per rompere la dinamica del jogo dell'avversario, o per saggiare la sua abilit nel contatto ravvicinato. Chula Termine che indica in generale un canto di capoeira, oppure un canto di media lunghezza, pi breve di una ladainha, ma pi lungo di un corrido. Cintura desprezada Serie di esercizi acrobatici creati da Mestre Bimba, in cui uno dei due giocatori fa compiere un salto mortale all'altro, che deve toccare terra rimanendo in piedi.

Contra-mestre Grado intermedio tra il professor (allievo formato) e il mestre. Cordo Detto anche corda, la cintura che indica il livello raggiunto dal capoeirista. I colori possono variare nelle diverse academias, ma esistono alcune norme approvate dalla "Confederao Brasileira de Capoeira", che vengono seguite - pur con diverse varianti - da numerose academias. Secondo queste norme il cordo deve essere intrecciato con i colori della bandiera brasiliana, secondo la seguente successione (dal principiante all'avanzato): verde, verde/giallo, giallo, verde/blu, giallo/blu, blu. Il cordo blu indica l'allievo formato, che successivamente diventer contra-mestre, ed avr una serie di cinture in cui i precedenti colori sono variamente intrecciati con il bianco. Il cordo bianco indica un mestre. Corpo fechado (Letteralmente: "corpo chiuso"). Persona che, attraverso speciali riti magici, sarebbe in grado di ottenere l'invulnerabilit del proprio corpo di fronte a diverse armi. Corrido Canzone di uno o due versi cantata dal solista e a cui risponde il coro. il pi breve dei canti utilizzati nella roda. Dend Tipo di palma importata in Brasile dai neri africani, dalla cui noce di cocco si estrae un olio tradizionalmente considerato un ottimo medicinale, ma utilizzato anche a fini alimentari e per ungersi il corpo. dunque un elemento strettamente legato alla cultura nera brasiliana, e l'espressione ter dend, cio 'avere dend', ricorrente in molte canzoni di capoeira, significa essere forti, avere la protezione divina, comportarsi nel modo giusto secondo la tradizione. Dobro Letteralmente "doblone", la moneta (moeda) che si avvicina e si allontana con l'indice e il pollice della mano sinistra al filo metallico del berimbau, determinando il tipo di suono. Detta anche vintm (nome della moneta da venti reis), pu essere sostituita da un disco metallico o da un sasso. Ginga (Letteralmente: dondolio). Nome dello spostamento di base della capoeira, principale forma di movimentao in piedi nel jogo. Golpe I principali "colpi" di attacco della capoeira si chiamano meia-lua de fora (o meia-lua de frente), armada, queixada, martelo, beno, meia-lua de compasso, chapa, ponteira. I principali golpes desequilibrantes, usati per far cadere l'avversario per terra, sono la rasteira, la banda, l'arrasto, la cruz, la tesoura, la vingativa. Esistono ancora molti altri calci e movimenti, come lo S-dobrado, la chibata, il macaco, la meia-lua solta, la meia-lua armada, l'a de chibata, l'a batido, il rabo-de-arraia, la cabeada, il parafuso, il gancho, il peo-de-mo, il peo-de-cabea, la palmeada, il galopante, il godeme, la dedeira, la queda de rins ecc. Gunga Nome del berimbau basso. Quando suonato insieme agli altri tipi di berimbau, in genere quello che tiene il ritmo di base, con pochissime variazioni. Quando il gunga ha un suono particolarmente profondo, prende il nome di berra-boi (letteralmente: "bue che muggisce"). Instrutor Insegnante di capoeira di grado pi basso, a sua volta allievo non ancora formato. Iuna Tipo di toque utilizzato per il jogo dei capoeiristi pi avanzati (allievi formati, contra-mestres e mestres), lento ed elegante, in cui si usano spesso i movimenti di cintura desprezada. utilizzato anche per salutare i gruppi e per i funerali.

Jogo (Letteralmente: gioco). Specie di combattimento ritualizzato in cui due capoeiristas (giocatori di capoeira) si scambiano movimenti di attacco e di difesa secondo un flusso continuo, nello stesso tempo osservando i rituali e i comportamenti prescritti, e seguendo il ritmo stabilito dal berimbau. Ladainha (Letteralmente: litania). Canzone di inizio di una roda di capoeira, in genere cantata da un solista e non accompagnata dal coro. In molti gruppi le ladainhas possono essere cantate solo da mestres, contra-mestres o allievi formati. In genere la ladainha - durante la quale i capoeiristi che si apprestano al jogo rimangono accovacciati ai piedi del berimbau - immediatamente seguita dalla saudao, ma pu anche essere seguita da un canto corrido. La ladainha tipica della capoeira Angola e veniva raramente cantata da Mestre Bimba e da alcuni suoi allievi. Talvolta la ladainha pu essere cantata anche come canto corrido. Luanda (Varianti: Ruanda, Aluanda, Aruanda, Aluand, Aruand ecc.). Capitale dell'Angola, la nazione africana colonizzata dal Portogallo da cui avrebbe avuto lontana origine la capoeira. Maculel Altra forma artistica utilizzata da alcuni gruppi all'interno della pratica della capoeira. Si avvale di una ritmica particolare, diversa da quella della capoeira (solo percussioni, il berimbau assente), e si "gioca" con due bastoni - e, quando si acquista pi pratica, anche con i faces, sorta di spade - che vengono battuti sia da soli sia tra i due giocatori. Malandragem Derivata dalla parola malandro ("malandrino, vagabondo, briccone"), indica la scaltrezza, la furbizia, l'arte di ingannare attraverso trucchi e finte, la capacit di anticipare i movimenti dell'avversario con adeguati contrattacchi. Simile alla malcia, una componente essenziale della capoeira. Mandinga Arte magica che implica la profonda conoscenza delle forze della natura e la capacit di utilizzarle per mezzo di speciali riti. Nella capoeira il termine usato quasi come sinonimo di malandragem o di malcia, ma con in pi una connotazione che si riferisce alle sue presunte origini magico-religiose. Chi sa praticare la mandinga prende il nome di mandingueiro. Medio il berimbau dal suono n troppo basso n troppo acuto, detto anche berimbau de centro. Quando suonato insieme agli tipi di berimbau, ha un ruolo simile a quello della chitarra ritmica: suona il ritmo di base, poi una variazione su quel tema, poi ritorna al ritmo di base, e cos via. Mestre "Maestro" di capoeira. In origine il titolo veniva assegnato per merito a chi praticava per molti anni - almeno una decina - sia la capoeira sia l'insegnamento di questa disciplina. Oggi molte academias assegnano questo titolo agli studenti che hanno adempiuto particolari requisiti. Movimentao La movimentazione di base fondamentale nel jogo della capoeira, ancora pi dei singoli colpi o movimenti acrobatici. I tre principali tipi di movimentao sono la ginga (spostamento in piedi); la negativa e il rol (spostamenti al suolo); l'a (spostamento capovolto, la cosiddetta "ruota"). I principali movimenti difensivi sono la cocorinha, la resistncia, la queda de quatro e la esquiva. Nome de capoeira Soprannome che viene generalmente assegnato ad ogni capoeirista, spesso ufficializzato in occasione del batizado. In origine, quando la capoeira era proibita, serviva a mascherare il vero nome del capoeirista.

Orix Vedi alla voce candombl. Pandeiro Sorta di tamburello, accompagna spesso il berimbau nella musica della capoeira. Passo--dois Letteralmente significa "passo a due", ed un movimento ritualizzato tipico della capoeira Angola, che si effettua subito dopo una chamada. I due giocatori, una volta venuti in contatto tra loro, fanno insieme tre o quattro passi in avanti, poi tre o quattro passi indietro e cos via, finch il capoeirista che ha effettuato la chamada fa segno all'altro di ricominciare - con molta cautela - il jogo. Patu una specie di amuleto portatore di buona fortuna, secondo il Candombl. Si dice che chi porta con s l'amuleto (quem carrega patu) padrone della propria vita, una persona forte, che cammina con Dio. Nelle canzoni di capoeira ricorre spesso l'espressione quem no pode com mandinga, no carrega patu: significa che chi non sa praticare la mandinga (vedi voce relativa) anche privo di quelle qualit proprie di chi porta con s il patu. Professor Insegnante di capoeira, ma non ancora un mestre. In genere il titolo che si d agli allievi formati che tengono lezioni di capoeira. Quadra Canzone di quattro versi cantata da un solista a cui risponde il coro. tipica di Mestre Bimba e della capoeira Regional. Reco-reco Strumento musicale composto da un segmento di bamb scanalato che viene "grattato" con un bastoncino, usato da alcuni gruppi per accompagnare il berimbau nella musica della capoeira. Regional Stile di capoeira creato negli anni '30 da Mestre Bimba. Rispetto alla capoeira Angola enfatizza la verticalit e l'aggressivit del jogo, in genere praticato ad un ritmo pi veloce, secondo vari toques. La capoeira Regional che viene praticata oggi comunque piuttosto diversa da quella originaria di Bimba, anche se continua a mettere in primo piano gli aspetti propriamente atletici e l'efficacia come arte marziale. Roda Indica sia il luogo dove avviene la sessione di capoeira, sia la sessione stessa. Il nome, che letteralmente significa "ruota", si riferisce al cerchio formato dai partecipanti che definisce lo spazio fisico all'interno del quale i due capoeiristi giocano. Samba de roda Tipo di danza di origine bantu, solo indirettamente legata alla capoeira. I partecipanti, compresi i musicisti, formano un cerchio, cantando e battendo le mani. Al centro danza una persona sola o una coppia. Quando un nuovo danzatore vuole entrare e sostituire un altro, gli d un tipico "colpo di pancia", detto umbigada. So Bento Letteralmente significa "San Benedetto" ed il nome di alcuni tipi di toques, tra cui il So Bento Grande e il So Bento Pequeno ("piccolo") utilizzati prevalentemente per enfatizzare la velocit, la coordinazione e le tecniche di lotta nella capoeira Regional (ma esiste anche, ad esempio, il So Bento Grande de Angola, distinto dal So Bento Grande de Regional). Saudao (Letteralmente: saluto). Canzone che spesso segue immediatamente la ladainha, in cui il coro risponde ai vari "saluti" del solista (Viva meu mestre ecc.) e alla fine della quale ha inizio il jogo fra i due capoeiristi.

Sequncia de Bimba Serie di otto diverse combinazioni di movimenti di attacco e di difesa introdotta da Mestre Bimba e ancora oggi utilizzata come metodo di insegnamento in molte academias. Toque il modo di suonare il berimbau per accompagnare il jogo, secondo brevi ritmiche ben determinate sulle quali si possono fare variazioni e improvvisazioni. I toques principali sono quelli di Angola, di So Bento Grande e So Bento Pequeno, di Cavalaria, di Iuna e di Benguela. Ma ne esistono molti altri, tra cui il Santa Maria, l'Idalina, il Jogo de Dentro, il Cinco Salomo, il Ponha a laranja no cho tico-tico ecc. Verga Bastone, normalmente ricavato dal legno di biriba (ma anche dal bamb o da altri legni flessibili), usato per formare l'arco del berimbau. Viola Detto anche violinha, il berimbau dal suono pi acuto. Quando suonato insieme agli altri tipi di berimbau, ha un ruolo simile a quello della chitarra solista: gode infatti della pi ampia libert negli a solo e nelle improvvisazioni. Volta ao mundo Detta anche volta do mundo, un percorso camminato all'interno della roda (secondo alcuni gruppi - tra cui il gruppo Soluna - da effettuare sempre in senso antiorario) usato quando un nuovo giocatore vuole inserirsi nel jogo al posto di un altro, oppure quando uno dei due giocatori vuole interrompere per qualche motivo il jogo. In questo secondo caso l'altro giocatore lo accompagna, aspettando la sua iniziativa: o un calcio improvviso o un invito a ritornare ai piedi del berimbau per cominciare di nuovo il jogo.