Sei sulla pagina 1di 890
enza e Ingegneria Com reir wel Una introduzione William D. Callister, Jr. Department of Metallurgical Engineering The University of Utah Edizione italiana a cura di: Prof. Claudio Caneva Dipartimento di Ingegneria Chimica, dei material, delle materie prime e metallurgia Universita degli Studi di Roma “La Sapienza” Prefazione I. questa quinta edizione ho conservato gli obiettivi e gli approcci per l'insegnamento della scienza e dell’ingegneria dei materiali che sono stati presentati nelle edizioni precedenti, [1 primo, e primario, obiettivo & di presentare le basi fondamentali ad un livello appropriato per i studenti di college/universita che hanno completato i corsi di base di matematica, di chimica e di fisica del primo anno. Per acquisire questo scopo ho cercato di usare terminologie che sono familiari allo studente che incontra per la prima volta la disciplina della scienza e dell'ingegneria dei materiali, ed anche di definire e spiegare tutti i termini non familiar 1 secondo obiettivo & quello di presentare la materia in ordine logico, dal semplice al pitt complesso, I primi dodici capitoli iguardano essenzialmente i materiali metallici e le loro leghe che, da un punto di vista strutturale, sono i pid semplici dei quattro tipi di materiali. 1 successivi cinque capitoli trattano, nell ordine, i materiali ceramiei, polimerici e composi Inoltre, ogni capitolo si basa sui contenuti dei precedenti, Questo & particolarmente vero per i Capitoli da 2 a 11, che trattano i legami atomic, le strutture cristalline, le imperfezioni, la diffusione, le proprieta meccaniche, le dislocazioni, la frattura, i diagrammi di fase le tra- sformazioni di fase ed i trattamenti termici, in questa sequenza. I1terzo obiettivo, ovvero la filosofia, che mi sono sforzato di mantenere in tutto il testo & che se si deve trattare un argomento 0 un concetto, allora lo si deve trattare con sutfficiente dettaglio in modo che gli studenti abbiano l'opportunita di capitlo pienamente senza dover consultare altre fonti: a cid si aggiunge che, per la maggior parte degli argomenti trattati, ‘vengono citate applicazioni pratiche. La trattazione & condotta in modo chiaro e conciso, per consentire un livello di comprensione appropriato, Il quarto obiettivo & quello di includere in questo libro elementi destinati ad agevolare il processo di apprendimento. Fanno parte di questi ausili didattici le numerose illustrazioni fotografie, per aiutare a visualizzare quel che si sta presentando; le domande ed i problemi di fine capitolo ¢ le risposte ad alcuni problemi per facilitare l’auto valutazione; un glossario, un elenco dei simboli e bibliografia per facilitare la comprensione della materia; un software per computer che fornisce (1) un componente interattivo che fa visualizzare meglio i concetti, (2) un database che pud essere usato per risolvere problemi di scelta dei materiali ¢ di progetta- Zione ¢ (3) uno strumento per risolvere le equazioni. Riguardo alle domande ed ai problemi, la maggior parte dei problemi prevede dei calcoli per ottenere soluzioni numeriche: in taluni casi, si richiede allo studente di dare un giudizio sulla base di tali soluzioni. Inoltre, alcuni dei concetti che fanno parte della disciplina di scienza ed ingegneria dei materiali, sono descrittivi in natura. Quindi, sono state incluse anche domande che richiedono risposte descrittive scritte; il fornire risposte scritte aiuta lo studente a comprendere meglio i relativi concetti. Le domande sono di due tipi: con un tipo. lo studente deve solo esporre con proprie parole un argomento del testo: le altre domande chiedono allo studente di ragionarci sopra e/o di sintetizzare prima di pervenire ad una con- clusione 0 ad una soluzione, viii Prefazione ASPETTI CHE SONO NUOVI PER QUESTA EDIZIONE (INEDITI) Anzitutto, ogni capitolo inizia con due nuove sezioni: “Perché studiare...” ¢ “Obiettivi del capitolo”. Ciascuna sezione “Perché studiare...” stabilisce la rilevanza degli argomenti che sono discussi nel capitolo e, nella maggior parte dei casi, da almeno un esempio, La sezione “Obiettivi del capitolo” fornisce un breve elenco degli obiettivi di apprendimento generale rilevanti per i principi ed i concetti chiave che lo studente dovrebbe venire a comprendere € 4quindi, in talune circostante, essere in grado di applicare. Secondo, per migliorare la comprensione del processo di scelta dei materiali, ho portato significativi cambiamenti nelle appendici e aggiunto diversi esercizi sulla scelta dei materia- Ii. L’Appendice B “Proprieta dei materiali ingegneristici selezionati" contiene ora i valori di undici proprieta (p.es. densita, resistenza meccanica, conduttivita elettrica, ece.) per un cen- tinaio di materiali. Alcuni di questi database erano nella quarta edizione (come Appendice C); tuttavia, non sempre per uno stesso materiale si poteva disporre di tutte le proprieta. Inoltre, @ stata inclusa una nuova Appendice C che contiene i prezzi di tutti i materiali elencati nell’ Appendice B; i criteri di scelta dei materiali comprendono quasi sempre considerazioni sui cost ‘Terzo, ho provato, in questa revisione, a limitare l'aggiunta di nuovo materiale, Le istitu- zioni di ingegnetia delle universita sono giustamente preoccupate della crescita (e quindi anche dei costi) delle nuove edizioni di un testo. To concordo con questa preoccupazione ed ho cercato di minimizzare l'aggiunta di nuovo materiale che avrebbe potuto portare ad una edizione pit voluminosa. Tuttavia, alcuni aggiunte erano necessarie per poter mantenere un testo aggiomato. Sono stati aggiunti un certo numero di problemi, la maggior parte dei quali di tipo progettuale, e parte degli altri sono stati rinnovati. Dato il consenso che ha oggi un testo di introduzione alla scienza ed ingegneria dei materiali nelle facolta di ingegneria sareb- be, ira le altre cose, stato utile includere una componente significativa di progettazione. Io non ho ritenuto conveniente per questo eliminare sezioni del libro, la perdita deile quali avrebbe compromesso il contenuto di scienza, solo per fare questa edizione pit breve. SOFTWARE DI ACCOMPAGNAMENTO Con questa nuova edizione del testo & disponibile su CD-ROM il software IMSE: Interactive Materials Science and Engineering, giunto alla terza edizione. HI software, gid fornito con la precedente edizione, @ stato aggiomato ed arricchito ed ha ora le seguenti caratteristiche © capacita: 1. Genera sul monitor del computer proiezioni tridimensionali delle figure e dei processi che sono difficili da rappresentare su due dimensioni sulle pagine del testo (p.es., celle unita- rie, piani e direzioni cristallografiche, molecole di polimeri, dislocazioni). 2, Contiene immagini relative ad alcuni dei problemi esercitativi, per facilitare la solu- zione. 3, Contiene un problema inerente un progetto della diffusione; lo studente ha la possibi- lita di specificare i valori dei diversi parametri della diffusione, in base ai quali il software esegue gli opportuni calcoli per forire alla fine una soluzione grafica 4, Nuove animazioni (con audio) illustrano i fenomeni del rafforzamento mediante for- mazione di soluzione solida ed i concetti che possono essere spicgati con i diagrammi di fase (es. soluzioni solide ¢ situazioni bifasiche). '5, Nel CD-ROM vi sono anche i database delle proprieta dei materiali e dei costi che sono nell’ Appendice B e C. L'utente pud entrare con un elenco di proprietA o di costi ed avere i materiali ordinati in base a valori di proprieta 0 di costo. In aggiunta, l'utente pud utilizzare Prefazione © ix questi database per gli esercizi sulla scelta dei materiali. Per pid di tre proprieta (0 due pro- pricta e costo) si pud specificare il massimo ed il minimo valore ed il software selezioner’ tutti i materiali che rientrano in questo intervallo. Sono stati formulati numerosi problemi che riguardano la scelta dei materiali e che possono essere risolti utilizzando questa caratteristica del software. 6. Nuovo in questa versione del software & anche l'inserimento di E-Z Solve: The Engineer's Equation Solving and Analysis Tool. Esso pud essere utilizzato per risolvere con facilita equazioni algebriche aumeriche e differenziali ordinarie. In questa edizione sono stati presi in considerazione alcuni di tali problemi. E, naturalmente, E-Z Solve pud essere usato per risolvere problemi di calcolo complessi incontrati in altri corsi di ingegneria. Qualora vi sia, in questo libro, un testo o un problema che richieda I'uso del software, una piccola icona, riportata a margine, indica il modulo ad esso associato. Questi moduli le loro icone conispondent sno le segun Prove di azine a Irrobustimento per soluzione solida g Dislocazioni & Diagrammi di fase a Cristallografia ¢ Celle unitarie ‘Strutture ceramiche Diffusione e problemi progettuali Strutture polimeriche SITO WEB DI SUPPORTO A supporto del testo esiste il sito Web www.wiley.com/college/eallister. I sito mette a dispo- sizione un lungo elenco di obiettivi di apprendimento, aggiornamenti, argomenti aggiuntivie risorse didattiche, ¢ si collega ad altri important siti Web ed altre risorse, Puoi visitarci spes so per raccogliere nuove risorse che rendiamo disponibili per aiutare i docenti ad insegnare ali studenti ad apprendere la scienza e l'ingegneria dei materiali. RISORSE PER IL DOCENTE RIGRAZIAMENTI Per i docenti che hanno adottato il testo sono disponibili su CD-ROM le seguenti risorse: (1) soluzioni dettagliate di tutte le domande ed i problemi di ogni fine capitolo; (2) fotografie ed illustrazioni chiave che appaiono nel libro, in modo che il docente possa stamparle ¢ distri- buirle agli allievi oppure preparare diapositive nel formato desiderato; (3) nuovo per questa edizione, un elenco (con breve descrizione) di possibiti dimostrazioni in aula che inquadrano il fenomeno e/o illustrano principi discussi nel libro (con bibliografia per un maggior approfondimento ed una migliore esposizione della dimostrazione); (4) un nuovo elenco di importanti esperimenti di laboratorio e (5) suggerire programmi di corsi per diverse discipli- ne ingegneristiche, Desidero esprimere il mio apprezzamento a coloro che hanno contribuito a questa edizione. Sono particolarmente obligato con le seguenti persone: Carl Wood della Utah State