Sei sulla pagina 1di 1

Prelios, prosegue il piano di rilancio.

Anche Mps, Carige e Bpm nel progetto

(Il Ghirlandaio) Roma, 25 gen - Prosegue il piano di rilancio di Prelios. Negli ultimi giorni, secondo quanto fa sapere Radiocor, alcune banche creditrici come Mps, Carige e Bpm hanno deciso d'aderire al progetto. Un passaggio importante arrivato dopo l'approvazione, negli ultimi mesi, del riassetto del gruppo immobiliare della Bicocca che prevede l'ingresso della Feidos di Massimo Caputi nell'azionariato. Sembra inoltre, sempre secondo quanto riportato da Radiocor, che altri istituti creditori come Intesa Sanpaolo e Unicredit siano pronti la prossima settimana a formalizzare impegni simili. A questo punto probabile che, terminato l'iter che vedr coinvolti i vari istituti di credito, Prelios avvier l'intero processo che dovrebbe portare a varare l'aumento di capitale per l'ingresso di Massimo Caputi e degli altri soci riuniti nel veicolo Feidos 11.

Nel dicembre scorso, infatti, era stato sottoscritto un accordo quadro fra Prelios e Feidos 11 (societ costituita dalla Feidos di Massimo Caputi, che ne detiene una partecipazione di maggioranza, e dalle famiglie Rovati, Diaz Della Vittoria Pallavicini e Cornetto Bourlot) per arrivare a un netto rafforzamento patrimoniale e finanziario, nonch al rilancio industriale del gruppo immobiliare. In particolare, prevista la ricapitalizzazione della societ attraverso un aumento di capitale per complessivi 185 milioni di euro, di cui una quota pari ad almeno 100 milioni di euro da sottoscrivere per cassa, e la restante quota da sottoscrivere attraverso eventuale conversione di parte dei crediti dei finanziatori. I soci del patto prelios si sono impegnati a sottoscrivere almeno 25 milioni di euro mentre feidos 11 parteciper per complessivi 20 milioni.