Sei sulla pagina 1di 16

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI

TESTO: LA COSTRUZIONE DI UNA CASA VOCI E STRUTTURE GRAMMATICA:

IL NOME

ALTRI LA

NOMI SOVRABBONDANTI

DECLINAZIONE DEFINITO
E CON

DEI

NOMI COMUNI

CON

ARTICOLO LA PERSONA

ARTICOLO INDEFINITO

DECLINAZIONE

DEI

NOMI PROPRI, NOMI

DI

IL VERBO

IL IL
ED

PARTICIPIO PASSATO PASSATO PROSSIMO ESSERE

ED

IL PASSATO PROSSIMO

DEI

VERBI AVERE

ALCUNI
E

VERBI IRREGOLARI
UNIT 7

ALLINDICATIVO

PRESENTE

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI

PASSATO PROSSIMO: FARE, STARE, DOVERE,


POTERE, DIRE, VENIRE

ESERCIZI ABC DIVERTENTE AFFORISMI,


BARZELLETTE, BATTUTE

LA COSTRUZIONE

DI UNA

CASA

Si pu vivere in una casa o in un fabbricato, in un palazzo, a diversi piani, a pi appartamenti. In passato le case erano piccole, costruite con materiali semplici, che luomo trovava nel suo ambiente: argilla, sabbia, sassi di fiume e pi tardi mattoni e calce. Oggi la costruzione di una casa un problema durbanistica. Gli edili approvano i nuovi progetti darchitettura (viali, strade, edifici, parchi ecc.) considerando gli elementi ambientali e le prospettive della vita nei prossimi anni: zone di lavoro, di studio, di riposo, commerciali, ecc. E cos appaiono oggigiorno scuole, teatri, sale di sport, piazze, mercati e supermercati nelle piccole o grandi citt. Per costruire una casa lavorano pi persone: un architetto, un ingegnere edilizio, alcuni artigiani, muratori ed altri. Vediamo com apparso un nuovo abitato: Allinizio larchitetto ha disegnato il progetto della casa e le prime piante. Il costruttore ha scelto poi la soluzione migliore per le fondamenta e ha procurato i materiali da costruzione (adatti e pi economici). Lui ha sorvegliato anche il lavoro degli operai sul cantiere. I muratori hanno tirato su i muri con mattoni, pietre, calcina e cemento armato. Per lavorare in cima, quando i muri sono diventati troppo alti, essi ci hanno sistemato punteggi per coprire la casa col tetto, sul quale hanno messo le tgole o la latta. Lidrulico ha fatto gli impianti per lacqua, per il gas e per il riscaldamento con tubi di piombo e di ferro, poi ha collocato i serbatdellacqua, le caldaie, gli scaldabagni ed i rubinetti. Lelettricista ci ha sistemato il contatore, i lampadari, gli interruttori e le prese di corrente. Lui ne ha fatto tutti i collegamenti necessari ai fili elettrici. Le porte, le cornci delle finestre e le persiane o le saracinesche sono state lavorate e montate dal falegname. Il vetraio ha inserito poi alle finestre, alle verande, ai balconi ed ai

UNIT 7

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


lucernari i vetri grandi e piccoli. Il funzionamento delle porte e delle finestre stato verificato dal fabbro ferraio. Lui ci ha fissato i cardini, le maniglie, le serrature ed i paletti. Il pavimento stato fatto e lucidato dallo pavimentatore. stato sempre lui a rivestire le pareti della cucina e della sala da bagno con piastrelle a diversi colori. Gli ultimi sono venuti gli imbianchini ad imbiancare la facciata della casa. Essi ne hanno dipinto in blu e giallo le pareti ed i soffitti, hanno verniciato le porte e le finestre. Terminati i lavori, la casa pu essere abitata. Allora essa viene occupata o messa in vendita od in affitto, tramite agenti ed agenzie di specialit, con pubblicit nei giornali o con un cartello appeso al posto esterno migliore con la Vndesi od Affitasi. Vndesi Affitasi. Un furgone o cmion con moblia fernato davanti la casa annuncia il momento nel quale il proprietario o linquilino viene a stabilire la sua nuova dimora. E quando anche il tappezziere ha sistemato finalmente i tappeti e le tende, ha ricoperto le poltrone e le sedie, quando allingresso si messa la nuova targhetta con il cognome dei Latini, Romano, e quando le terazze o le logge sono state adornate di fiori, vuol dire non solo che in quella casa si vive, ma anche che ci si gode la vita! Ogni tanto ci si sentono delle voci sottili di bambini, come canti duccelli!
abitante abitare labitato labitazione adatto adornare adornato affitare affitasi lagente lagenzia alto, alta lambiente annunciare apparire appeso approvare largilla lartigiano il balcone la calce la calcina la caldaia il cantiere il canto la capanna il cardine il cartello il cemento armato la cima il cognome il collegamento collocare la commozione consigliare il contatore la cornice costruire locuitor a locui aezare omeneasc locuint, domiciliu potrivit, apt a orna, a mpodobi ornat, mpodobit a nchiria de nchiriat agentul agentia nalt mediul, mediul nconjurtor a anunta a aprea agtat, atrnat a aproba argila meseriaul balconul varul tencuiala, varul cldarea, cazanul antierul cntecul coliba ttna, pivotul afiul, inscriptia beton armat vrful numele de familie legtura, conexiunea a aeza, a pune emotia a sftui contorul cadrul, cornia la maniglia il mattone il mercato il muratore il muro il nome oggigiorno loperaio, loperaia il palazzo il paletto il parco il pavimentatore la persiana il piano la pianta la piastrella la piazza pietrificarsi il pilastro il piombo pittoresco la poltrona la presa di corrente, di contatto profondo il progetto la prospettiva prossimo, prossima la pubblicit il punteggio la radura il rifugio alpino il riscaldamento rivestire il rubinetto la sabbia ivr, clanta, toarta, mnerul crmida piata comercial zidarul zidul prenumele, numele de botez n vremea de azi muncitorul, muncitoarea blocul, constructia zvorul, ncuietoarea mic parcul parchetar, pavator oblonul etajul, planul planul, harta topografic, planul de constructie faianta piata a mpietri tlpul plumb pitoresc fotoliul priza electric profund proiectul perspectiva viitor, viitoare publicitatea, reclama schela poiana cabana nclzirea

UNIT 7

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


la dimora dipingere economico, economica ledificio lelettricista lemozione esitare il fabbricato il fabbro ferraio la facciata il falegname fermo, ferma il ferro il fienile il filo elettrico il fiume le fondamenta il furgone la gita lidrulico limbianchino immobile immoto, immota limpianto lingresso linquilino inserire il lampadario la latta la loggia il lucernario lucidare a construi locuinta, reedinta a picta economic, economic edificiul electricianul emotia a ezita blocul, constructia fierarul, lctuul fatada tmplarul, dulgherul nemicat, nemicat fierul ura firul electric ru, fluviu fundatiile furgoneta excursia instalatorul zugravul nemicat, nemicat nemicat, nemicat instalatia intrarea chiriaul a insera, a introduce lustra, lampadarul tabla portic, loj luminator a lustrui la saracinesca il sasso lo scaldabagno scegliere la scritta la sedia il serbatoio la serratura sistemare la slitta il sonaglio sorvegliare la strada il supermercato il tappeto il tappezziere la targhetta la tgola la teleferica la telesedia la tenda la terrazza tirare il tubo luccello vndesi la veranda la veste grossa il vetraio il vetro il viale a acoperi din nou robinetul nisipul jaluzeaua piatra boilerul a alege scrierea, inscriptia scaunul rezervorul ncuietoarea, broasca de u a aranja, a pune n ordine sania zurglul a supraveghea, a dirija strada, oseaua supermagazinul covorul tapiter inscriptia tigla telefericul telescaunul perdeaua, cortina terasa a trage tubul, conducta pasrea de vnzare veranda, geamlc naina groas geamgiul sticla bulevardul

NTELEGE MAI BINE


diventar di sasso a mpietri rsuflarea finalmente n sfrit godersi la vita a se bucura de viat liquore di pino lichior de brad messo in vendita pus n vnzare nlta messo in affito de nchiriat

PENTRU A

mozzare il respiro a tia senza fiato fr rsuflare spezzatino ai ferri - frigruia frigruia stabilirne a se stabili aici tirare su a ridica, a

SINONIME

abitare = dimorare (a locui) lidrulico = installatore (instalator) labitazione = la dimora, il domicilio (locuinta) limbianchino = ldile, il muratore (zugrav) adatto = atto (potrivit) immoto = immobile, fermo (nemicat) adornare = ornare, abbelire (a orna) lingresso = lentrata, il vestibolo ornare, (intrarea)

UNIT 7

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


affitare = dare in affito (a nchiria) inserire = introdurre (a introduce) annunciare = annunziare, comunicare (a anunta) la latta = la laniera (tabla) apparire = affacciarsi (a aprea) lucidare = lustrare (a lustrui) appeso = attaccato (agtat) la maniglia = il mnico (mnerul) approvare = confermare (a aproba) la piastrella = la maiolica (faianta) il balcone = la terrazza (terasa) la poltrona = il seggiolone (fotoliul) la caldaia = la secchia (cldare) la pubblicit = la reclame (reclama) il collegamento = il legame (legtur) il rubinetto = la cannella (robinet) la commozione = lemozione (emotia) la sabbia = la rena (nisip) la cornice = il quadro (cadru) la targhetta = liscrizione (inscriptia) dipingere = pingere (a picta) il tubo = la canna (tubul) ledificio = il fabbricato (edificiul) il viale = il corso (bulevard) la facciata = il frontezpizio (fatada)

EXPRESII CU CUVINTELE
CAMBIARE = a schimba cambiare casa a se muta cambiare dabitudine cambiare dopinione DARE = a da, a oferi dare ascolto/retta dare da fare dare dellocchio dare dello stupido dare del tu/lei dare dare dare dare dare in pianto in riso la caccia nellocchio ragione a-i schimba obiceiurile a-i schimba prerea a da ascultare a-i face de lucru a sri n ochi a face/a numi prost pe cineva a vorbi cu tu/dvs. a izbucni n plns a izbucni n rs a vna a sri n ochi a da dreptate cambiare mestire cambiare nome cambiare soldi dare sui nervi dare una mano dare unocchiata darsela a gambe darsi alla pittura darsi delle arie darsi per vinto il dare Dai a-i schimba meseria a-i schimba numele a schimba bani a clca pe nervi a da o mn de ajutor a arunca o privire a o lua la sntoasa a se apuca de pictur a-i da aere a se da nvins datoria, debitul Hai! Las!

GRAMATIC
IL NOME. ALTRI
CU

SUBSTANTIVUL.ALTE SUBSTANTIVE DOU FORME DE


le calcagna n expresia a se tine scai: stare/avere qualcuno alle a

PLURAL
UNIT 7

NOMI SOVRABBONDANTI
i calagni (clciele)

il calcagno (clciul)

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


il dito (degetul) il fuso (fusul) il gesto (gestul) il (genunchiul) il muro (zidul) lurlo (urletul) i diti (degetele separat) i fusi (fusurile de tors) i gesti (gesturile) i ginocchi (genunchii) i muri (zidul casei) gli urli (urletele animalelor) calcagna le dita (degetele mpreun) le fusa (torsul pisicii) n expresia far le fusa le gesta (faptele) le ginochia (genunchii) le mura (zidurile cettii) le urla (urletele, tipetele oamenilor)

COMUNE CON ARTICOLO DEFINITO

LA DECLINAZIONE

DEI

NOMI COMUNI

DECLINAREA SUBSTANTIVELOR

E INDEFINITO CU ARTICOL HOTRT I NEHOTRT LA DECLINAZIONE DEI NOMI COMUNI CON ARTICOLO DEFINITO Cazurile n limba italian sunt ase: IL NOMINATIVO (NOMINATIVUL), IL GENITIVO (GENITIVUL), IL DATIVO (DATIVUL), LACCUSATIVO ase: (ACUZATIVUL), IL VOCATIVO (VOCATIVUL) i LABLATIVO (ABLATIVUL). NOMINATIVUL este cazul SUBIECTULUI (IL SOGGETTO): Gianni (il ragazzo) bravo; GENITIVUL este cazul ATRIBUTULUI SUBSTANTIVAL (LATTRIBUTO SOSTANTIVALE): Questo il libro del ragazzo; ragazzo; DATIVUL este cazul COMPLEMENTULUI INDIRECT (IL COMPLEMENTO INDIRETTO): Do questo libro al ragazzo, ACUZATIVUL este cazul COMPLEMENTULUI DIRECT (IL COMPLEMENTO DIRETTO): Conosco il ragazzo ragazzo, VOCATIVUL nu are functie sintactic, dar exprim o exclamatie: Gianni!Ragazzo! , ragazzo Gianni!Ragazzo! ABLATIVUL (care lipsete n limba romn) este cazul COMPLEMENTULUI INDIRECT (IL COMPLEMENTO INDIRETTO): Questo libro per il ragazzo, i al COMPLEMENTULUI DE LOC (IL COMPLEMENTO DI ragazzo, LUOGO): Vengo dal ragazzo. ragazzo.
N. G. D. Ac. V. Ab. N. G. D. Ac. V. Ab. MASCULIN il dono, lamico, lo zio del dono, dellamico, dello zio al dono, allamico, allo zio il dono, lamico, lo zio dono! Amico! Zio! Da, per, con il dono, lamico, lo zio MASCULIN i doni, gli amici, gli zii dei doni, degli amici, degli zii ai doni, agli amici, agli zii i doni, gli amici, gli zii doni! Amici! Zii! Da, per, con i doni, gli amici, gli zii
DEI

SINGULAR N. G. D. Ac. V. Ab. N. G. D. Ac. V. Ab.

PLURAL

FEMININ la bambola, lamica della bambola, dellamica alla bambola, allamica la bambola, lamica Bambola! Amica! Da, per, con la bambola, lamica FEMININ le bambole, le amiche delle bambole, delle amiche alle bambole, alle amiche le bambole, le amiche Bambola! Amica! Da, per, con le bambole, le amiche

LA DECLINAZIONE N. G. D. Ac V. Ab. zio

NOMI COMUNI

CON

MASCULIN un dono, un amico, uno zio di un dono, di un amico, di uno zio a un dono, a un amico, a uno zio un dono, un amico, uno zio un dono! Un amico! Un zio! Da, per, con un dono, un amico, uno

ARTICOLO INDEFINITO SINGULAR

FEMININ N. una bambola, unamica G. di una bambola, di unamica D. a una bambola, a unamica Ac. una bambola, unamica V. Una bambola! Unamica! Ab. Da, per, con una bambola, unamica
DI

LA DECLINAZIONE

DEI

NOMI PROPRI, NOMI

PERSONA
6

UNIT 7

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


MASCULIN N. Luigi, Antonio G. di Luigi, di Antonio D. a Luigi, a Antonio Ac Luigi, Antonio V. Luigi! Antonio! Ab. Da, per, con Luigi, Antonio FEMININ N. Carla, Anna G. di Carla, di Anna D. a Carla, a Anna Ac. Carla, Anna V. Carla! Anna! Ab. Da, per, con Carla, Anna

IL VERBO

ED

COMPUS

TRECUT I IL PASSATO PROSSIMO

IL PARTICIPIO PASSATO

PARTICIPIUL PERFECTUL

VERBUL

IL PARTICIPIO PASSATO (PARTICIPIUL TRCUT) se formeaz prin adugarea urmtoarelor desinente la tema infinitivului verbelor de conjugat:
- ato (I coniug.) abitare abit-ato abit-ato - uto (II coniug.) temere tem-uto tem-uto - ito (III coniug.) partire part-ito part-ito

VERBELE AUXILIARE au urmtoarele forme de PARTICIPIU TRECUT: AVERE avuto ESSERE stato, stata, stati, state PARTICIPIUL TRECUT are valoare de ADJECTIV i n cazul respectiv se acord n gen i numr cu substantivul care-l acompaniaz: il libro letto (cartea citit), la lezione acompaniaz: scritta (lectia scris), i quaderni avuti (caietele avute), le case abitate (casele locuite). PARTICIPIUL TRECUT al verbelor de conjugat este folosit, alturi de timpurile simple ale verbelor auxiliare, pentru formarea timpurilor compuse ale acestora: io ho letto auxiliare, (eu am citit), io avevo letto (eu citisem), io avr letto (eu voi fi citit). IL PASSATO PROSSIMO (PERFECTUL SIMPLU) se formeaz din: LINDICATIVO PRESENTE (INDICATIVUL PREZENT) al verbelor ESSERE sau AVERE i IL PARTICIPIO PASSATO (PARTICIPIUL TRECUT) al verbului de conjugat: conjugat: ABITARE (a locui) NASCERE (a nate) PARTIRE (a pleca) Io ho abitato (eu am locuit) Io sono nato/nata (eu m-am Io sono partito/partita (eu Tu hai abitato (tu ai locuit) nscut) am plecat) Egli ha abitato (el a locuit) Tu sei nato/nata (tu te-ai Tu sei partito/partita (tu ai Essa ha abitato (ea a locuit) nscut) plecat) Noi abbiamo abitato (noi Egli nato (el s-a nscut) Egli partito (el a plecat) (el am locuit) Essa nata (ea s-a nscut) Essa partita (ea a plecat) Noi siamo nati/nate (noi ne- Noi siamo partiti/partite (noi nati/nate Voi avete abitato (voi ati am nscut) am plecat) avete locuit) Voi siete nati/nate (voi v-ati Voi siete partiti/partite (voi Essi hanno abitato ( ei au nscut) ati plecat) locuit) Essi sono nati (ei s-au Essi sono partiti (ei au Esse hanno abitato (ele au nscut) plecat) locuit) Esse sono nate (ele s-au Esse sono partite (ele au nscut) plecat)

AL
DEI

IL PASSATO PROSSIMO
VERBELOR

PERFECTUL SIMPLU

VERBI AVERE ED ESSERE A FI I A AVEA


AVERE (a avea)

UNIT 7

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


io ho avuto (eu am avut) tu hai avuto (tu ai avut) egli ha avuto (el a avut) essa ha avuto (ea a avut) io sono stato/stata (eu am fost) tu sei stato/stata (tu ai fost) egli stato (el a fost) essa stato (ea a fost) noi abbiamo avuto (noi am avut) voi avete avuto (voi ati avut) essi hanno avuto (ei au avut) esse hanno avuto (ele au avut) noi siamo stati/state (noi am fost) voi siete stati/state (voi ati fost) essi sono stati (ei au fost) esse sono state (ele au fost)

ESSERE (a fi)

Auxiliarul AVERE se folosete: 1. cu el nsui: io ho avuto; nsui: 2. cu toate verbele tranzitive active: io ho mangiato, tu hai cantato, essi hanno active: mangiato, cantato, lottato; 3. cu cteva verbe intranzitive: ho dormito. Auxiliarul ESSERE se folosete: folosete: 1. cu el nsui: io sono stato; 2. cu toate verbele reflexive i cu acelea precedate de si impersonal: Io mi sono svegliato/svegliata, tu ti sei lavato/lavata, essa si vestita, noi ci siamo preparati/preparate. 3. cu verbele care exprim micarea: io sono andato/andata, tu sei partito/partita, voi siete tornati/tornate. Verbele care indic micarea ca actiune de sine stttoare, fr a fi terminat, ca: ballare (a dansa), camminare (a merge), errare (a rtci), girare (a ca: dansa), merge), nconjura, a roti), passeggiare (a se plimba), viaggiare (a cltori), cer auxiliarul AVERE: voi roti), plimba), cltori), avete ballato, io ho camminato, noi abbiamo errato per il mondo, tu hai girato, lui ha viaggiato. Unele verbe de micare se conjug att cu verbul Essere ct i cu verbul Avere, n functie de aspectul perfectiv sau imperfectiv al actiuni: Luccello volato per i paesi caldi actiune perfectiv, realizat, terminat. terminat. Luccello ha volato per giorni, sempre, continuamente actiune imperfectiv, nerealizat, neterminat, care se desfoar nc. nc. 4. cu verbele perfective ca: crescere (a crete), diventare (a deveni), crete), deveni), nascere (a nate), morire (a muri), vivere (a tri): io sono nato/nata, tu sei nate), muri), nato/nata, vissuto/vissuta, egli cresciuto, essa diventata, essi sono morti. vissuto/vissuta, cresciuto, diventata, 5. cu verbe care par impersonale, ca: accadere (a se ntmpla), ca: ntmpla), succedere (a se ntmpla), avvenire (a se ntmpla), capitare (a se ntmpla), parere (a ntmpla), ntmpla), prea), sembrare ( a prea), bastare ( a fi suficient), essere certo che (a fi sigur c), essere probabile ( a fi probabil), essere facile (a fi uor), essere neccesario (a fi necesar): accaduto (s-a ntmplat), successo (s-a ntmplat), capitato (s-a ntmplat), bastato (este de-ajuns), stato facile ( afost uor). I VERBI IMPERSONALI (VERBELE IMPERSONALE) sunt verbele care nu au un subiect determinat i din aceast cauz se conjug doar la persoana a III singular. Acestea sunt de trei tipuri: 1. Verbe care indic fenomene atmosferice: albeggiare (a se lumina de ziu), ziu), annottare (a se nnopta), nnopta), fioccare (a fulgui), fulminare (a fulgera), grandinare (a cdea grindin), nevicare (a fulgui), fulgera), grindin), ninge), piovere (a ploua), tuonare (a tuna) care pot fi conjugate cu ambele auxiliare fr a se ninge), ploua), realiza o diferentiere semantic. 2. Verbele care exprim actiuni impersonale: accadere (a se ntmpla), ntmpla), convenire (a fi de acord), parere (a prea), sembrare (a prea), succedere (a se ntmpla) care de obicei introduc una sau mai multe subiective: Sembra di essere tanti. Ci sembrato di esserne tanti. (Ni se pare c sunt att de multi); Ci conviene andarci. Ci convenuto andarci. (E bine s plecm A fost bine s plecm) 3. Expresiile impersonale formate din verbe personale folosite fr subiect, ca:

UNIT 7

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


bene (male) fare questa cosa. stato bene (male) fare questa cosa. (E bine/ru s faci acest lucru. A fost bine/ru s faci acest lucru). Aceste verbe i expresii cer doar auxiliarul ESSERE.

ALCUNI VERBI IRREGOLARI ALLINDICATIVO PRESENTE E PASSATO PROSSIMO: FARE, STARE, DOVERE, POTERE, DIRE, VENIRE

FARE (a face)
PRESENTE: fatto io faccio tu fai egli fa essa fa noi facciamo PASSATO PROSSIMO: io ho fattonoi abbiamo fatto fattonoi voi fate tu hai fatto voi avete essi fanno esse fanno egli ha fatto essi hanno fatto essa ha fatto esse

hanno fatto STARE (a sta) PRESENTE: io sto noi stiamo PASSATO PROSSIMO: io sono stato/stata noi siamo stati/state tu stai voi state tu sei stato/stata voi siete stati/state egli sta essi stanno egli stato essi sono stati essa sta esse stanno essa stat esse sono state DOVERE (a trebui) PRESENTE: io devo noi dobbiamo PASSATO PROSSIMO: io ho dovuto noi abbiamo dovuto tu devi voi dovete tu hai dovuto voi avete dovuto egli deve essi devono egli ha dovuto essi hanno dovuto essa deve esse devono essa ha dovuto esse hanno dovuto POTERE (a putea) PRESENTE: io posso noi possiamoPASSATO PROSSIMO: io ho potuto noi possiamoP abbiamo potuto tu puoi voi potete tu hai potuto voi avete potuto egli pu essi possono egli ha potuto essi hanno potuto essa pu esse possono essa ha potuto esse hanno potuto DIRE (a zice) PRESENTE: io dico noi diciamo PASSATO PROSSIMO: io ho detto noi abbiamo detto tu dici voi dite tu hai detto voi avete detto egli dice essi dicono egli ha detto essi hanno detto essa dice esse dicono essa ha detto esse hanno detto VENIRE (a veni) PRESENTE: io vengo noi veniamo PASSATO PROSSIMO: io sono venuto/venuta noi siamo venuti/venute tu vieni voi venite tu sei venuto/venuta voi siete venuti/venute egli viene essi vengono egli venuto essi sono venuti essa viene esse vengono essa venuta esse sono venute

UNIT 7

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI

EXERCITII
1. Rispondete alle -

domande: Che tipi dabitazioni conoscete? Come si costruisce una casa? Chi sono quelli che tirano su i muri della casa? Che cosa fanno prima della costruzione ledile, larchitetto ed il costrutore? - Che cosa fanno lidraulico, lelettricista ed il vetraio? Ma il fabbro ferraio? - Chi lcida il pavimento? Chi imbianca le pareti e vernicia le porte e le finestre? - Qual lattribuzione del tappezziere? Che cosa sistema lui? - Come si pu vendere od affitare una casa? 1. Traduci in italiano:

Ieri, 22 decembrie 1994, a avut loc la Palatul Victoria ntlnirea micilor intreprinztori (intrapprendenti) cu Preedintele Senatului. La orele 16.30 s-au luat interviuri.

Alda are degetele subtiri i tine de obicei degetele strnse. Din nou sute aizeci de sportivi, numai cincisute cincizeci i doi s-au prezentat la olimpiad. Primii trei atleti au ctigat premiile de aur, argint i bronz. S-au mai dat cte dou i trei premii la proba de nnot i alergri. O duzin de maieuri s-a oferit participantilor la concurs. Ambii concurenti au obtinut rezultate bune.

De cnd joac la noua echip de fotbal, Mario ctig triplu. n prima zi de coal elevii au venit n grupuri mici, doi cte doi, trei cte trei. Cnd m-am dus la depozit, tocmai sosise marf: apte chintale de lemne i trei tone de crbuni. S-au ntlnit la ora opt i un sfert n fata

UNIT 7

10

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


teatrului.

l cunoti pe acel student? Nu, nu-l cunosc pe acela ci pe acesta de aici, din prima banc. Cel care a intrat acum n clas este un oarecare. Ai mai vzut un asfel de om? Ce prere ai de acesta? Acesta ntr-adevr este un om de caracter. Dar acela este ntr-adevr un om de nimic. St n acelai loc i nu spune nimic. Eu aa o chestie nu pot s-o nteleg. De ce nu se spune nimic despre asta. 2. Traducete in romeno: Costoro sono veramente villani (mojici). Abita in quella casa, non in questa. Ci per te non rilevante. Anchio ho sentito lo stesso. Pino il medesimo ragazzo duna volta. Ora arriva un tale, poi arriva un talaltro, c sempre gente in giro qui. Non mi dire questo! Dite costoro che io ne ho gi troppo di questo loro perpetuo lamento. Luisa si fatta in mille per aiutarmi. E una ragazza meravigliosa, ma si da troppo da fare. Ci pensa tanto prima di prendere una decisione e poi spacca il capello in quattro. Mille grazie, Signorina, per la Sua gentilezza avermi mandato il libro in tempo tile.

UNIT 7

11

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


3. Completate con i verbi (Terza coniugazione -ire) al presente: 1. Mio figlio___________ (dormire) con l'orsetto. 2. Ti ha telefonato Claudia oggi? No, non l _____________ (sentire) da venerd. 3. _____________ (voi - partire) con il treno delle 15.30? 4. No, _____________ (preferire) prendere quello delle 18.50. 5. A che ora ______________ (finire) il seminario? 6. _________________ (tu - preferire) il latte o il caff? 7. Quando _______________ (io - venire) in questa citt _________________ (scoprire) sempre qualcosa di nuovo. 8. Da ieri sera Paola non sta bene: __________________ (tossire) spesso e ha anche un po' di febbre. 9. _________________ (noi - uscire) insieme stasera? No, mi dispiace ___________________ (io uscire) con Luigi. 10. A che ora _________________ (aprire) i negozi? 11. La domenica mi occupo della casa: ______________________ (pulire) i pavimenti e le finestre. 12. Io parlo, ma tu non mi ___________________ (capire)! 13. Per non viaggiare con troppi bagagli, Sergio e Agnese _________________ li (spedire) prima con il treno. 14. ___________________ (voi - venire) da noi stasera? 15. S, grazie. ________________ (finire) di mettere in ordine la casa e _________________ (venire). 4. Sostituite linfinito con il passato prossimo, nel testo di qui sotto: Dante _________________ (scrivere) la Divina Commedia. Francesco Petrarca (scrivere) ________________ (amare) tutta la sua vita Laura. Giovanni Boccaccio___________________ (creare) la novella italiana. Lorenzo il Magnifico ____________________ (essere) Signore di creare) (essere) Firenze e grande poeta. Angelo Ambrogini ________________ (prendere) il nome di Poliziano dal (prendere) paese natale. Ludovico ariosto ________________ (cantare) nellOrlando Furioso le donne, i (cantare) cavalier, le armi, gli amori, le audaci imprese ... Niccol Machiavelli ______________ (sognare) (sognare) lItalia libera dagli stranieri. Torquanto Tasso _________________ (vivere) presso la corte degli (vivere) Estensi a Ferrara. Giuseppe Parini _______________ (passare) la giovinezza in riva allameno (passare) lago di Pusiano, in Brianza. Vittorio Alfieri _________________(essere) esempio mirabile ditaliana _________________(essere) volont. Ugo Fuscolo_________________ (evocare) leroismo e la grazia del popolo ellenico. (evocare) Alessandro Manzoni __________________ (colocare) i suoi personaggi sullo sfondo pittoresco del (colocare) lagi di Como. Giacomo Leopardi _________________ (esaltare) nei suoi canti la dolcezza del (esaltare) paesaggio marchigiano.

UNIT 7

12

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


5. Fate delle proposizioni usando le espressioni di qui sotto: dare in riso a izbucni n rs elevare al quadrato a ridica la ptrat andare in giro a hoinri la percentuale (il tasso) procentul cinque per cento 5 % far quattro chiachere a sporovi farsi di mille colori a schimba fete-fete dare ascolto a da acultare non valere quattro soldi a nu valora nimic spaccare il capello in quattro a tia firul n patru cambiare soldi a schimba bani cambiare aver ragione a avea dreptate dare dellocchio a sri n ochi lestrazione della radice quadrata extragerea rdcinii ptrate andare matto per a fi nebun dup cambiare dabitudine a-i schimba obiceiurile elevare un numero alla potenza elevare a ridica un numr la o putere avere da dire a avea ceva de spus far due passi a se plimba

UNIT 7

13

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


6. Traducete in italiano: Vin de la gar. Am sosit cu trenul de la Braov, la orele trei dup amiaz. Am fost ntr-o excursie la munte cu nite prieteni. A fost i Marta cu noi. Mama Luciei ne-a sftuit s ne lum haine groase pentru c era frig. n Poiana Braov am luat telefericul pn la Cristianul Mare. Pentru un miment am ezitat s lum telescaunul, pentru c unii dintre noi dintre voiau s mearg pe jos. La caban am but ceai i ne-am odihnit o jumtate de or. Apoi am cobort pe crarea de sub stlpii telefericului. Seara, n Poian, ne-am dus la restaurantul Coliba haiducilor i la restaurantul ura Dacilor s admirm peisajul pitoresc strmoilor notri. Am mncat frigrui i am but lichior de brad, am acsultat muzic popular romneasc i am vzut nite dansuri i nite costume populare minunate! Seara, trziu, la lumina lunii i-a stelelor ne-am plimbat cu sania tras de doi cai cu zurglvi i ne.am amintit de toat copilria noatr. O, ct de frumoas este iarna n casa ei din pdure n muntii Carpati! 7. Completate la tabella: DI la macchina l'acqua le pantofole il legno l'albero lo specchio della macchina all'acqua dalle pantofole nel legno sull'albero

DA

IN

SU

UNIT 7

14

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


i libri gli spazzolini 8. Volgere al passato prossimo gli infiniti fra parentesi: 1. Ieri _______________(io - comprare) un vestito nuovo. 2. Che film __________________(tu - vedere) al Tirreno? 3. Di fronte al pericolo _________________(lui - rallentare). 4. Oggi ____________________ (noi - tradurre) in classe un brano difficile. 5. Ieri ____________________ (celebrare) la messa il vescovo. 6. Le sue parole _______________________ (non - incantare) nessuno. 7. Loro _________________________ (sbagliare) strada. 8. Chi ___________________________ (bussare) alla porta? 9. Tutti _________________________ (ridere) della sua ingenuit. 10. ________________________ (voi - viaggiare) in treno? 11. ________________________ (tu - preparare) gi il pranzo? 12. Che cosa ________________________ (tu - fare) domenica scorsa? 13. Come _________________________ (tu - passare) la serata? 14. ___________________________ (io - provare) tante cure. 15. ______________________ (loro - sentire) appena la notizia alla radio. 9. Rispondete alle domande di qui sotto: Sei mai stato in California? Vai adesso al mercato? Salli sullautobus? Cerano molti turisti messicani sulla nave? Andate spesso al cinema? Anche Lucia stata con te a teatro? I tuoi amici sono partiti per la Nuova Zelanda?

10. Mettete i verbi dalle parentesi al passato prossimo: prossimo: Il ragazzo (mangiare) una pizza e (bere) (mangiare) (bere) una spremuta di limone. Noi (scrivere) una lettera ed (aspettare) la (scrivere) (aspettare) risposta. Tu (scrivere) e (risolvere) un esercizio. (scrivere) (risolvere) Essa (capire) abbastanza bene litaliano. (capire) Voi (non essere daccordo) con lui. (non daccordo) Gli studenti (incontrarsi) con il professore. (incontrarsi)

UNIT 7

15

CORSO DITALIANO PRINCIPIANTI


Maria (stare) male e (non poter andare) (stare) (non andare) allufficio. Tu (volere aiutarla). (volere aiutarla). Noi (vedersi) pomeriggio dopo i corsi. (vedersi)

Un genovese torna a casa presto dal lavoro. Davanti casa trova parcheggiato il furgoncino di un idraulico. Alzando lo sguardo al cielo: - Ti prego Signore, fa che sia il suo amante!!! Un inglese st trascorrendo le vacanze in Scozia; un giorno la sua automobile si guasta in una zona molto remota delle Highlands. Luomo cerca di riparare da solo il guasto, ma non riesce a capire che cosa non funziona, cos decide di sedersi e di aspettare finch non passi qualcuno. Parecchie ore pi tardi un pastore scozzese si avvicina e il turista gli chiede: Mi scusi, lei un meccanico?. Il pastore gli risponde seccato: Non vede che sono un MacIntosh?.
- Cosa hai fatto in tutti questi anni, Noodles? - Sono andato a letto presto... [Robert DeNiro, "C'era una volta in America"] America"] "Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, generale della decima armata dell'impero: marito di una moglie assassinata, padre di un figlio ucciso... E avr la mia vendetta, in questa vita o nell'altra!" [Russell Crowe "Il gladiatore"] "In altre parole, mi stai cacciando fuori?" "Non in altre parole, queste sono le parole esatte." [J.Lemmon e W.Matthau, "La strana coppia"

Chi promette tutto come se non promettesse nulla. (Baltasar Gracin) Uno dei grandi privilegi della saggezza quello di non scomporsi mai. (Baltasar Gracin) E' difficile sapere una cosa e fare come se non la si sapesse. (Ludwig Wittgenstein)

UNIT 7

16