Sei sulla pagina 1di 13

VADEMECUM PER IL PORTALETTERE

COME SVOLGERE IL PROPRIO DOVERE SENZA PRIVARSI DEI PROPRI DIRITTI


SEGRETERIA TERRITORIALE BRESCIA Via DUCCO 42, 25123 Brescia Tel/Fax 030 2033548 SEGRETARIO B. DE MADDIS CELL. 377 4559131 N. D'ANGELO CELL. 377 4847810 320 1916531 RESP. SINDACALE MARIATERESA ZAGARIA 377 2687475

www.failpbrescia.it segreteria@failpbrescia.it
SOMMARIO

1. SICUREZZA 2. PRESTAZIONE E ORARIO DI LAVORO 3. FLESSIBILITA' STRAORDINARIO

4. FERIE 5. MALATTIE E VISITE FISCALI 6. ALLEGATI

SICUREZZA DAL 2009 AD OGGI SONO MORTI 16 COLLEGHI GUIDA SU STRADA

(principali rischi e relative cause)

RISCHI 1. CADUTA DAL MEZZO

CAUSE FONDO STRADALE SCONNESSO,SDRUCCIOLEVOLE DISTRAZIONE IMPRUDENZA MEZZI NON EFFICIENTI (PNEUMATICI LISCI, FRENI CARICO NON FISSATO ADEGUATAMENTE AL MEZZO CARICO ECCESSIVO PRESENZA DI CANI RANDAGI O INCUSTODITI

2. INCIDENTE STRADALE

DISTRAZIONE IMPRUDENZA ALTRI GUIDATORI MEZZI NON EFFICIENTI (PNEUMATICI E FRENI NON EFFIC.) NON OSSERVANZA DEL CODICE DELLA STRADA CARICO ECCESSIVO

3. MORSI DA CANI 4. STRESS TERMICO

PRESENZA CANI RANDAGI ATTIVITA' ALL'APERTO CON CLIMA FREDDO, CALDO, PIOVOSO

PRINCIPALI CONTROLLI DI EFFICIENZA SUI VEICOLI (CICLI MOTOVEICOLI - AUTOVEICOLI)

MANTENERE IN ORDINE IL MEZZO ASSEGNATO VERIFICARE PRIMA DELLA PARTENZA:

1. FUNZIONALITA' DELLE LUCI, DEI SEGNALATORI DI DIREZIONE E DI ARRESTO, DEI SEGNALATORI ACUSTICI; 2. IL CORRETTO POSIZIONAMENTO DEGLI SPECCHI RETROVISORI PRIMA DI INIZIARE LA MARCIA; 3. PARABREZZA CON SUFFICIENTE VISIBILITA' (GRAFFI EVIDENTI, LESIONI, ECC.) NON CONSENTONO LA MARCIA; 4. BAULE DEL MOTOMEZZO CON LESIONI EVIDENTI, CHIUSURA COPERCHIO DIFETTOSA O INESISTENTE, ROTTURA DEL COPERCHIO CHE SI APPOGGIA O PEGGIO SI LEGA CON FILI METTALICI O ALTRO E' FATTO DIVIETO ASSOLUTO DI USCIRE SUL GIRO; 5.IL GRADO DI EFFICIENZA DEI FRENI E LO STATO DI USURA DEI PNEUMATICI )QUESTI SONO DOTATI DI INDICATORI DI USURA: LA SOSTITUZIONE DELLE GOMME DEVE ESSERE EFFETTUATA NON APPENA QUESTI SI RENDONO VISIBILI); 6. IL LIV OLIO MOTORE, CARBURANTE, FLUIDO FRENI E LIQUIDO . BATTERIA; 7. IL CORRETTO FUNZIONAMENTO DELLE SPAZZOLE TERGICRISTALLO , LA PRESENZA E LA CARICA DELL'ESTINTORE E ALTRI ACCESSORI (AUTO)

SEGNALARE AL PREPOSTO/RESPONSABILE DI CENTRO OGNI ANOMALIA


NON E' COMPITO DEL PORTALETTERE RECARSI CON IL MEZZO IN AVARIA O IN CATTIVO STATO DI EFFICIENZA O EFFETTUARE TAGLIANDI PERIODICI O REVISIONI PRESSO OFFICINA AUTORIZZATA, E' L'AZIENDA CHE DEVE PREOCCUPARSI DI COME PORTARE I MEZZI AL CENTRO OFFICINA AUTORIZZATO. L'AZIENDA HA L'OBBLIGO DI ASSICURARE LA PERFETTA EFFICIENZA DI TUTTI I MEZZI IN DOTAZIONE (CON SPECIALE RIFERIMENTO A FRENI E PNEUMATICI) ATTRAVERSO LE MANUTENZIONI PREVISTE (SIA QUELLE ORDINARIE CHE STRAORDINARIE), CHE VANNO RICHIESTE OGNI VOLTA SI MANIFESTINO INEFFICIENZE DEL MEZZO; LA MANCANZA DI INTERVENTI RITENUTI NECESSARI PER LA SICUREZZA DETERMINA LA POSSIBILITA' DELL'OPERATORE DI RIFUTARSI DI SVOLGERE LA PRESTAZIONE ATTRAVERSO L'USO DEL MEZZO NON IN SICUREZZA. L'AZIENDA HA L'OBBLIGO DI FORNIRE IN MANIERA TEMPESTIVA E PREVENTIVA OLTRE CHE COMPLETA IL VESTIARIO PREVISTO ED I DPI, SOPRATTUTTO CON RIFERIMENTO A QUESTI ULTIMI LA MANCATA FORNITURA CONSENTE IL RIFIUTO DELLA PRESTAZIONE PER L'INOSSERVANZA DELLE NORME DI SICUREZZA NON USCITE SE I MEZZI NON SONO PERFETTAMENTE EFFICIENTI (GOMME, FRENI, LUCI, ECC...)
NON USCITE IN ZONA SE NON AVETE TUTTI I DPI(CASCO, GUANTI, SCARPE, GIUBBOTTI AD ALTA VISIBILITA',ECC)

NON USCITE IN ZONA IN CASO DI FORTI PRECIPITAZIONI ATMOSFERICHE (PIOGGIA, NEVE, ECC..)

IL CASCO SEMPRE BEN ALLACCIATO!!!

FLESSIBILITA' OPERATIVA (EX ABBINAMENTO) E STRAORDINARIO


IL PORTALETTERE OPERA ALL'INTERNO DI UN'UNITA' OPERATIVA DETTA AREA TERRITORIALE (EX AREOLA) COMPOSTA DA UN MINIMO DI 4 A UN MAX DI 7 ZONE DI RECAPITO, LE QUALI HANNO LE SCORTE, CHE SONO COLLOCATE NEI CENTRI DI DISTRIBUZIONE AL FINE DI GARANTIRE UN'OTTIMALE COPERTURA DELL'INTERO BACINO TERRITORIALE AFFERENTE AD ESSI. IL NUMERO DI ASSEGNAZIONE PER PROVINCIA E' MINIMO 111% MAX 115%. LA FLESSIBILITA' OPERATIVA E' UN MECCANISMO CHE SCATTA NEL CASO DI INDISPONIBILITA' DELLA SCORTA PER LA COPERTURA DI UNA ZONA CHE RISULTA SCOPERTA PER L'ASSENZA DEL SUO PORTALETTERE TITOLARE. NELL'AMBITO DELLA PRESTAZIONE DI LAVORO DEL PORTALETTERE DELL'ARTICOLAZIONE UNIVERSALE, E PREVISTO L'ADEMPIMENTO DELLA FLESSIBILITA' OPERATIVA, LA CUI ESECUZIONE, SUL PIANO TEMPORALE, SARA' COMPRESA ENTRO UN LIMITE INDIVIDUALE ED UN LIMITE INDIVIDUALE MENSILE DI 12 ORE. IL SUPERAMENTO DEI PREVISTI LIMITI DI FLESSIBILITA' OPERATIVA, SIA MENSILE CHE ANNUALE, POTRA' AVVENIRE SOLO A FRONTE DELLA VOLONTARIETA' DEL DIPENDENTE INTERESSATO SI CHIEDE CORTESEMENTE DI NON TRASFORMARE LA FLESSIBILITA' OPERATIVA IN QUALCOSA DI ABITUDINARIO, ATTENIAMOCI ALLE ORE CONCORDATE SECONDO CCNL 2010-2012. NEL CASO IN CUI IL PORTALETTERE TITOLARE ASSENTE PRESENTI UN CERTIFICATO MEDICO SUPERIORE AI 20 GIORNI O INFORTUNI SUPERIORI AI 20 GIORNI, I COLLEGHI INTERESSATI DALLA FLESSIBILITA' OPERATIVA HANNO L'OBBLIGO (adesso non piu, vista la sentenza della corte di cassazione dell Ottobre 2011 che indica laddove c una lunga assenza del centro scorta i Portalettere non hanno nessun obbligo di effettuare la flessibilit operativa) DI PRESTARLA SOLO PER

ANNUALE DI 120 ORE

I PRIMI 3 GIORNI SEMPRE CHE NON ABBIANO GIA' SUPERATO IL LIMITE DELLE 12 ORE MENSILI. IN CASO DI ADESIONE AD UNO SCIOPERO DELLE PRESTAZIONI STRAORDINARIE E AGGIUNTIVE, LA FLESSIBILITA' OPERATIVA DEVE ESSERE COMUNQUE RISPETTATA COSI COME STABILISCE L'ACCORDO DEL 27 LUGLIO 2010. VEDI ANCHE SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE N 19156 DEL 20 SETTEMBRE 2011, ALTRIMENTI IL PORTALETTERE PUO' INCORRERE A SANZIONI DISCIPLINARI, MA DAL 04 OTTOBRE 2011, CON LA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE N20274 GLI OPERATORI ADDETTI AL RECAPITO IN PRESENZA DI UNA CARENZA DEL CENTRO SCORTA DI LUNGO PERIODO O DELLA TOTALE ASSENZA DELLA STESSA, POSSONO DISATTENDERE LOBBLIGO DELLA FLESSIBILITA OPERATIVA EX ABBINAMENTO.

COME FUNZIONA IL CRITERIO DI FLESSIBILITA' OPERATIVA?


UN'AREA TERRITORIALE COMPOSTA DA 4 ZONE SULLA QUALE NON VI E' LA SCORTA, NEL CASO IN CUI UNO DEI PORTALETTERE TITOLARI E' ASSENTE, I RESTANTI 3 SI SUDDIVIDERANNO LA ZONA SCOPERTA IN N QUOTE PER L'EFFETTUAZIONE DELLA FLESSIBILITA' OPERATIVA SEMPRE CHE NON SI SIANO GIA' SUPERATE NEL MESE IN CORSO IL LIMITE DELLE 12 ORE, IN QUESTO CASO IL PORTALETTERE NON E' OBBLIGATO AD EFFETTUARE LA FLESSIBILITA'. NEL CASO IN CUI LE ZONE SCOPERTE SULL'AREA TERRITORIALE IN QUESTIONE SIANO 2 ANZICHE' 1, I 2 PORTALETTERE PRESENTI POSSONO RICOPRIRE IN REGIME DI FLESSIBILITA' OPERATIVA SOLTANTO UNA ZONA. NEL CASO DI UN CPD IN CUI SONO PRESENTI PIU' AREE TERRITORIALI, LA FLESSIBILITA' SI EFFETTUA NEL SEGUENTE MODO: ES. IN UN CPD X CON 36 ZONE DIVISO PER 6 AREE TERRITORIALI (ES. A,B,C,D,E,F,) DOVE OGNI AREA E' COMPOSTA DA N 6 ZONE EBBENE, SE NELL'AREA TERRITORIALE A DOVESSE RISULTARE ASSENTE UN PORTALETTERE TITOLARE, I 5 PTL PRESENTI DELLA STESSA AREA TERRITORIALE A ANNO EFFETTUARE LA FLESSIBILITA' SUDDIVIDENDO LA ZONA SCOPERTA SECONDO N QUOTE SEMPRE CHE NON SI SIANO GIA' SUPERATE NEL MESE IN CORSO IL LIMITE DELLE 12 ORE, IN QUESTO CASO IL PORTALETTERE NON E' OBBLIGATO AD EFFETTUARE LA FLESSIBILITA'. SE UN PORTALETTERRE DELL'AREA TERRITORIALE B , SECONDO L'ACCORDO DEL 27 LUGLIO 2010, VOLESSE EFFETUARE LA FLESSIBILITA' SULLA ZONA SCOPERTA DELL'AREA TERRITORIALE A CIO' NON POTREBBE AVVENIRE IN QUANTO LE AREE TERRITORIALI NON POSSONO INTERSCAMBIARSI I PTL NON ASSEGNATI A QUELLA DETERMINATA AREA.

NON E' ASSOLUTAMENTE IPOTIZZABILE L'USO DELLA FLESSIBILITA' O. PER LE COSIDDETTE FERIE

D'UFFICIO, PER QUESTE ULTIME, NELLE MODALITA' CON CUI VENGONO IMPOSTE, SONO DA CONSIDERARSI ILLEGITTIME .
LE FERIE ESTIVE / NATALIZIE VANNO COPERTE CON IL PERSONALE DI SCORTA O CON L'ASSUNZIONE

DI PERSONALE FLESSIBILE CTD E NON CON LA FLESSIBILITA' O.


VERRA' RICONOSCIUTO PER LA PRESTAZIONE RELATIVA ALLA FLESSIBILITA' OPERATIVA UN

COMPENSO COMPLESSIVO PARI AD EURO 46 DA RIPARTIRE PRO QUOTA ( 6) TRA COLORO CHE PARTECIPANO ALLA PRESTAZIONE AGGIUNTIVA. CONSIGLIAMO AI COLLEGHI OGNI VOLTA CHE EFFETTUANO LA FLESSIBILITA DI ESEGUIRE QUESTA SEMPLICE OPERAZIONE PER CAPIRE FATTIVAMENTE QUANTI EURO SPETTANO ES. 46:6 DOVE 46 SONO GLI EURO CHE VENGONO DESTINATI PER LA FLESSIBILITA TOTALE DELLE 6 QUOTE E 6 IL N DEI PORTALETTERE CHE PARTECIPANO ALLA FLESSIBILITA OGNI PORTALETTERE INTERESSATO DALLA FLESSIBILITA OTTERRA UN COMPENSO PARI ALLA DIVISIONE SUDDETTA, PER ESSERE PRECISI AL CENTESIMO ECCO UNO SCHEMA
-

6 QUOTE DOVE OGNI QUOTA CORIPONDE A 0,1675 = 7,666 EURO LORDI CON TASSAZIONE AL 10% = 6,894 EURO NETTI NON SI PUO' RICHIEDERE NELLO STESSO GIORNO AD UN PORTALETTERE CONTEMPORANEAMENTE LA FLESSIBILITA' E LO STRAORDINARIO. CON RIFERIMENTO ALLO STRAORDINARIO ESSO PUO' ESSERE RICHIESTO, CON LE MODALITA' PREVISTE DAL CCNL 2010/12, SOLAMENTE SULLE PROPRIE PRESTAZIONI LAVORATIVE E NON FORFETTARIAMENTE O PER SOSTITUZIONI DI UNITA' ASSENTI. LO STRAORDINARIO PUO' ESSERE RICHIESTO IN CASO DI GIACENZA, AL RIENTRO DEL PERIODO DI FERIE O MALATTIA O INFORTUNIO; PER CARICHI ECCESSIVI DI LAVORO, IN QUESTO CASO LO STRAORDINARIO VA CONCORDATO CON IL CSQ (C . SQUADRA) NELLA MISURA PIU' IDONEA.

RISPETTARE I LIMITI DI CARICO STABILITI


MENSOLA ANTERIORE PESO MAX. TRASPORTABILE 20 KG. BORSETTA RETROSCUDO PESO MAX AMMESSO 5 KG. BAULE POSTERIORE CARICO MAX INSERIBILE 34 KG.

NON SIAMO MULI DA SOMA!!!


IL CODICE DELLA STRADA SANZIONA

PRESTAZIONE E ORARIO DI LAVORO


IL RUOLO DEL PORTALETTERE E' QUELLO DI RECAPITARE LA CORRISPONDENZA GIORNALIERA SULLA ZONA A LUI ASSEGNATA. IL PORTALETTERE, IN VIRTU' DELL'ACCORDO DEL 27 LUGLIO 2010 TRA OO.SS. E AZIENDA, NON DEVE SOSTITUIRSI AL COLLEGA ADDETTO ALLA RIPARTIZIONE DELLA CORRISPONDENZA AGENTE INTERNO O ALLA LAVORAZIONE DELLE DESCRITTE (T&T) SALVO I PDD NON ACCORPATI DOVE UN PORTALETTERE VIENE INCARICATO DI EFFETTUARE TALE MANSIONE CON UNA RIDUZIONE FINO A 370 PUNTI DELLA PROPRIA ZONA PER TALE LAVORAZIONE, MA DEVE ATTENERSI A QUANTO DETTA L'ART. 2103 DEL CODICE CIVILE DI SEGUITO RIPORTATO; ART. 2103 -MANSIONI DEL LAVORATORE .

IL prestatore di lavoro deve essere adibito alle mansioni per le quali stato assunto o a quelle corrispondenti alla categoria superiore che abbia successivamente acquisito ovvero a mansioni Equivalenti alle ultime effettivamente svolte, senza alcuna diminuzione della retribuzione. Nel caso di assegnazione a mansioni superiori il prestatore ha diritto al trattamento corrispondente all'attivit svolta, e l'assegnazione stessa diviene definitiva, ove la medesima non abbia avuto luogo per sostituzione di lavoratore assente con diritto alla conservazione del posto, dopo un periodo fissato dai contratti collettivi, e comunque non superiore a tre mesi. Egli non pu essere trasferito da una unit produttiva ad un'altra se non per comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive (1).Ogni patto contrario nullo (2).
LEFFETTIVA PRESTAZIONE DEL PORTALETTERE, E DI 7.12 ORE DI ORARIO DI LAVORO. ANTICIPARE L'ORARIO DI ENTRATA AL LAVORO O POSTICIPARLA, SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DAL RESPONSABILE DEL CENTRO DI APPARTENENZA, COMPORTA SANZIONE DISCIPLINARE E NON SI HANNO COPERTURE ASSICURATIVE IN CASO DI INCIDENTI VARI. NELL'AMBITO DEGLI INCONTRI TERRITORIALI SI E' CONCORDATO DI RIDURRE LA PAUSA FINO A 15 MINUTI CHE POTRA' ESSERE EFFETTUATA DURANTE L'ORARIO DI LAVORO MA NON NELL'ULTIMA ORA DELLA PRESTAZIONE. LA COLLOCAZIONE DELLA PAUSA DOVRA' RISPETTARE QUANTO INDICATO NEL MODELLO 44 R E CHI DISPONE DEL PALMARE NE ATTESTERA' L'INIZIO E LA FINE ATTRAVERSO L'APPOSITA FUNZIONALITA.

LE FERIE
LE FERIE SONO UN DIRITTO DI QUALSIASI LAVORATORE SANCITE PER LEGGE SIA NELLA COSTITUZIONE CHE NEL CODICE CIVILE. AI LAVORATORI GIA' IN SERVIZIO ALLA DATA DELL'11 LUGLIO 2003, SPETTA UN PERIODO DI FERIE DI 30 GIORNI LAVORATIVI IN CASO DI PRESTAZIONE RESA SU 6 GIORNI LAVORATIVI SELA PRESTAZIONE E' RESA SU 5 GIORNI I SUDDETTI GIORNI CORRISPONDONO A 25. PER I LAVORATORI ASSUNTI SUCCESSIVAMENTE ALL'11 LUGLIO 2003 SPETTANO UN PERIODO DI FERIE DI 28 GIORNI IN CASO DI PRESTAZIONE RESA SU 6 GIORNI LAVORATIVI SE LA PRESTAZIONE E' RESA SU 5 GIORNI I SUDDETTI GIORNI SONO SUDDIVISI PER 1,2. LA PROGRAMMAZIONE DELLE FERIE E' SUDDIVISA IN 3 PERIODI: 1. 10 12 GG. FINO AL 14 GIUGNO ( DI CUI ALMENO 6 NEL PERIODO DAL 15 GENNAIO AL 15 APRILE); 2. 12 GG. DAL 15 GIUGNO AL 15 SETTEMBRE (PER QUESTO PERIODO PUO' ESSERE VALUTATA LA POSSIBILITA' DI CONCEDERE FINO A 18 GG.) 3. 6 8 GG. DAL 15 SETTEMBRE AL 31 DICEMBRE. SI RICORDA CHE LE FERIE RESIDUE DELL'ANNO PRECEDENTE VANNO FRUITE ENTRO IL 30 APRILE DELL'ANNO IN CORSO. IN CASO DI VARIAZIONE, PER IMPREVEDIBILI ESIGENZE ORGANIZZATIVE, DEL PERIODO DI FERIE GIA' ORGANIZZATO, COMUNICATA DALL'AZIENDA AL LAVORATORE CON UN PREAVVISO INFERIORE AI 60GG. RISPETTO ALL'INIZIO DEL PERIODO STESSO, L'AZIENDA E' TENUTA AL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO GIA' SOSTENUTE DALL'INTERESSATO, NON RECUPERABILI E IDONEAMENTE DOCUMENTATE, CONSEGUENTI ALLA PRENOTAZIONE DI EVENTUALI SOGGIORNI AL DI FUORI DELLA PROPRIA LOCALITA' DI RESIDENZA, IVI COMPRESE LE SPESE DI VIAGGIO. NEL CASO DI PARTICOLARI ESIGENZE DI SERVIZIO O IMPOSSIBILITA' DERIVANTE DA MALATTIA, INFORTUNIO O ALTRA ASSENZA OBBLIGATORIA, CHE NON HANNO RESO POSSIBILE GODERE DELLE FERIE NELL'ANNO IN CUI SI SONO MATURATE, LE STESSE POTRANNO ESSERE FRUITE ENTRO IL PRIMO SEMESTRE DELL'ANNO SUCCESSIVO. I PERMESSI INDIVIDUALI RETRIBUITI NON VANNO PROGRAMMATI, IN QUANTO FRUIBILI FRAZIONATI, COME PERMESSI, QUANTIFICATI IN 12 ORE SU 6 GG. E 14 E 24 MINUTI SU 5 GG. LAVORATIVI, E VANNO FRUITI ENTRO IL 31 MARZO DELL'ANNO SUCCESSIVO A QUELLO DI MATURAZIONE. LE FESTIVITA' SOPPRESSE, SE NON FRUITE IN ORE, VANNO PROGRAMMATE COME LE FERIE. N.B. CONSERVIAMO SEMPRE TUTTE LE NS. RICHIESTE E TUTTI I RIFIUTI OPPOSTI DALL'AZIENDA.

MALATTIE E VISITE FISCALI


DAL 13 SETTEMBRE 2011 E' ENTRATO IN VIGORE IL NUOVO SISTEMA DI TRASMISSIONE DEL CERTIFICATO MEDICO. DA QUESTA DATA IN CASO DI CERTIFICAZIONE REDATTA TELEMATICAMENTE, IL LAVORATORE E' TENUTO A COMUNICARE IL NUMERO IDENTIFICATIVO DEL CERTIFICATO ENTRO 2 GG. DALL'INIZIO DELLA MALATTIA O DALLA SUA PROSECUZIONE AL POCAL POINT DI RIFERIMENTO O AL PREPOSTO/RESPONSABILE DI CENTRO D'APPARTENENZA CON LE STESSE MODALITA' USATE FINO AD ORA, FAX, RACCOMANDATA CON RICEVUTA DI RITORNO, CON CONSEGNA MATERIALE, ECC... . NEL CASO IN CUI IL CERTIFICATO SIA REDATTO ANCORA IN FORMA CARTACEA PERMARRA' L'OBBLIGO DI INVIARE/CONSEGNARE ALL'AZIENDA, ENTRO 2 GG. DALL'INIZIO DELLA MALATTIA O DALLA SUA PROSECUZIONE, LA CERTIFICAZIONE MEDICA IN FORMATO CARTACEO. GLI ORARI DELLE VISITE DEL MEDICO FISCALE RESTANO INALTERATE CIOE':

DALLE 10 ALLE 12 E DALLE 17 ALLE 19;


SE IN QUESTE FASCEORARIE SI E' COSTRETTI AD ALLONTANARSI DAL DOMICILIO E' OBBLIGATORIO COMUNICARE VIA FAX LA MOMENTANEA ASSENZA. DIVERSAMENTE SE SI RISULTA ASSENTI ALLA VISITA FISCALE, L'AZIENDA PROVVEDERA' ALLA DECURTAZIONE STIPENDIALE DEI GIORNI DI MALATTIA NONCHE' AD EVENTUALI PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI.

ALLEGATI
RIFIUTO PRESTAZIONE LAVORATIVA PER MANCANZA D.P.I. Poste Italiane SpA A RESPONSABILE CPD ____________________ pc RESPONSABILE RAM ____________________ ____________________ Oggetto: rifiuto prestazione per mancanza D.P .I. Il/la sottoscritto/a ________________________________________applicato/a presso il CPD/CSD/PDD di_______________________ denuncia, la mancanza dei D.P previsti ed obbligatori in .I. base allart. 74 del T.U. 81/08 e la conseguente impossibilit, a salvaguardia della sua sicurezza fisica, ad effettuare il servizio esterno per il quale gli stessi sono obbligatori. Rimane in attesa di ulteriori disposizioni a riguardo. Data _________________ Firma _________________________

RIFIUTO PRESTAZIONE LAVORATIV PER MANCANZA DEI SISTEMI DI SICUREZZA DEL MEZZO AZIENDALE A
Poste Italiane SpA Al RESPONSABILE CPD/CSD ___________________ pc RESPONSABILE RAM ___________________ Oggetto: mancanza di sicurezza del mezzo aziendale Il/la sottoscritto/a ________________________________________applicato/a presso il CPD/CSD/PDD di_______________________ in data odierna si astiene dall uscire in gita con il mezzo aziendale per la mancanza/malfunzionamento/avaria/usura dei seguenti dispositivi di equipaggiamento previsti come obbligatori dal Codice della Strada - Titolo III art 72 comma 1 Rimane in attesa di ulteriori disposizioni a riguardo. (N.B. : barrare la casellina di riferimento) dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione; dispositivi di segnalazione acustica; pneumatici o sistemi equivalenti; dispositivi retrovisori; sistema frenante altro ____________________________________________________________ Il comma 13 dellarticolo sopracitato recita infatti : Chiunque circola con uno dei veicoli citati nel presente articolo (ciclomotori, motoveicoli e autoveicoli) in cui alcuno dei dispositivi ivi prescritti manchi o non sia conforme alle disposizioni stabilite nei previsti provvedimenti soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 80 a euro 318. Data _________________ Firma _________________________