Sei sulla pagina 1di 1

Il genere letterario in cui si inserisce il Satyricon: Queste le principali ipotesi avanzate dalla critica e le obiezioni che ad esse sono

state mosse: a. il Satyricon sarebbe una parodia del romanzo greco damore e davventura, un genere ellenistico, caratterizzato da una estrema ripetitivit di trame e di situazioni e da una idealizzazione dellamore, per quanto riguarda il rispetto della castit e della reciproca fedelt, sentiti come valori fondamentali per la vita di coppia. Petronio avrebbe costruito un romanzo antifrastico rispetto a questo genere, con lintento di ridicolizzarlo. Obiezioni: il Satyricon non ricalca tutti i tpoi del romanzo greco (sia pure in chiave parodica); due esempi: la coppia EncolpioGtone appare quasi sempre insieme, mentre nel romanzo greco di regola separata dal destino e si ricongiunge soltanto alla fine; la struttura narrativa del romanzo greco del tipo lineare, a superamento di ostacoli, mentre quella del Satyricon labirintica, a trappole, in quanto ogni apparente superamento di ostacolo si rivela come una nuova trappola. b. Il Satyricon sarebbe da inserire, come le Metamorfosi di Apuleio, nel genere della fabula Milesia, una forma narrativa ellenistica che trae il nome da Aristde di Mileto (II a.C.) Si trattava di brevi storie di contenuto per lo pi scabroso e licenzioso, agli antipodi del romanzo greco per quanto riguarda la concezione dellamore e del sesso: il sesso diventa l'elemento predominante, qualcosa di molto simile alle novelle del Decameron di Boccaccio. Tuttavia Petronio inserisce le Milesie (ad esempio la novella La Matrona di Efeso) solo come semplici digressioni e non ne fa lintera struttura del romanzo, in cui il tema amoroso si alterna a quello avventuroso. c. Il Satyricon sarebbe una satira menippea, come lApokolokyntosis di Seneca: infatti la forma prosimetrica, lalternanza dei registri stilistici rimandano inequivocabilmente a tale genere letterario. Obiezioni: se vero che Petronio si riallaccia formalmente al genere della menippea, per altrettanto vero che, sul piano dei contenuti, se ne discosta decisamente; manca inoltre un elemento fondamentale della menippea, e cio unintenzione satirica unificante. Il Satyricon potrebbe configurarsi come un ardito esperimento letterario che preluderebbe in qualche modo allUlyxes di Joyce: si tratterebbe infatti, secondo alcuni critici, di un rifacimento ironico dellOdissea, per quanto riguarda il tema del viaggio e della persecuzione da parte della divinit offesa. In conclusione: allo stato attuale delle nostre conoscenze, il Satyricon non riconducibile ad alcun genere letterario in particolare; potrebbe tuttavia configurarsi come una geniale e consapevole rielaborazione di diversi generi. Qual era la destinazione del Satyricon? Per quale pubblico fu scritto? Va scartata subito lipotesi che esso sia stato scritto per il grosso pubblico: si tratta di unopera troppo colta ed allusiva per essere compresa e goduta dalle persone comuni. Le ipotesi si riducono dunque a due, e per di pi opposte: a. il Satyricon stato scritto per la corte neroniana. Ammesso che lautore sia il cortigiano di Nerone; b. il Satyricon fu scritto per llite degli intellettuali dellopposizione, che vi avrebbero decifrato allusioni satiriche allambiente della corte neroniana (per esempio nella cena di Trimalcione). Bisogna per ammettere che riesce davvero arduo immaginare gli esponenti dellopposizione stoica alle prese con una materia cos scabrosa. Esiste nel Satyricon un messaggio? Qual il significato dellopera? Sono state proposte dalla critica le seguenti ipotesi: a. si tratterebbe di una satira della societ contemporanea; in particolare, c chi ha visto in Trimalcione la controfigura di Nerone. b. il romanzo potrebbe avere, come le Metamorfosi di Apuleio e la Divina Commedia di Dante, una duplice chiave di lettura: fruibile anche come semplice e spensierato racconto davventure e di sesso da parte di chi non intenda scendere al di sotto della superficie del testo, potrebbe avere un significato allegorico pi profondo, comprensibile solo a lettori forniti di determinati strumenti interpretativi. Se anche cos fosse, per, lo stato lacunoso del testo ci impedisce di formulare qualsiasi ipotesi attendibile circa questo presunto significato allegorico. c. il significato dellopera si ridurrebbe tutto ad una gigantesca parodia della vita e della letteratura che si tradurrebbe in assoluta insensatezza di tutto ci per cui luomo vive. d. si tratterebbe di un puro divertissement letterario

d.