Sei sulla pagina 1di 127

Guida utente Abbigliamento

Luglio 2003 - 521418AI

DiaminoFashion V5R1 Marker Making Solution

Copyright
Copyright 2003 Lectra. Tutti i diritti riservati. Qualsiasi copia, riproduzione o traduzione, integrale o parziale, delle informazioni contenute nel presente documento, effettuata senza l'autorizzazione e il consenso scritto di Lectra, vietata in conformit alla legislazione sul diritto d'autore.

Garanzie
Lectra si riserva il diritto di modificare senza preavviso le informazioni relative ai propri prodotti, allo scopo di migliorarne l'affidabilit o il funzionamento. La pubblicazione di tali informazioni non implica l'assenza di diritti di propriet industriale relativi n comporta il conferimento di alcuna licenza in relazione a questi ultimi. Lectra declina ogni responsabilit in relazione alle conseguenze dell'utilizzo di tali informazioni a qualunque scopo. I benchmark e gli altri dati menzionati nella presente documentazione sono indicativi e non hanno valore contrattuale.

Marchi depositati
LS Model, LS Mark, Modaris, Diamino e Optiplan sono marchi depositati da Lectra in Francia e negli altri paesi.

Scopo del documento


Scopo del presente documento fornire le informazioni necessarie al normale utilizzo del software. Informazioni complementari potranno essere fornite se e quando si rendano disponibili.

Aggiornamenti

Pubblicazione
Luglio 2003

Scopo dell'aggiornamento
Creazione del documento

Pagine modificate

521418AI

Guida utente

Convenzioni di scrittura

Simbolo

Significato

Nota

Suggerimento

Avvertimento

Diamino BasicMark

Diamino MarkPack

Diamino MarkPro

Diamino Expert

Glossario
Pezzo: forma di base di dimensione standard, cui possibile associare regole di evoluzione allo scopo di ottenere le forme in taglie diverse (retro, davanti...). Modello: lista di pezzi corrispondente a un determinato stile. Variante: una o pi declinazioni del modello, pu essere di diversi tipi: variazioni di forme o di dimensioni. Corrisponde al prodotto finito da ottenere (per esempio: camicia a maniche lunghe, camicia a maniche corte e cos via). Piazzamento: risultato della collocazione dei pezzi su un'altezza tessuto cercando la migliore ottimizzazione dell'impiego del materiale e tenendo conto dei vincoli e delle caratteristiche delle varianti.

521418AI

Guida utente

Sommario
Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10 Avvio e chiusura del software . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11

Avvio del software . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Chiusura del software

11

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11

Finestra principale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12 Trattamento dei tessuti uniti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15

Modalit di trattamento interattivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

15

Definizione dei percorsi d'accesso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 Definizione dei vincoli tessuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18 Creazione del file di piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22
Compilare la finestra Generalit piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23 Compilazione della finestra Composizione piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25 Salvataggio del file di piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26

Realizzazione del piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28


Apertura del file di piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28 Piazzamento dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
Scelta del metodo di discesa dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29 Discesa di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29 Discesa dalla quantit totale di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29 Discesa di un gruppo di pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30 Discesa del duplicato di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30 Discesa dalla quantit totale di un pezzo duplicato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30 Rifiuto di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31 Rifiuto di un pezzo e sostituzione con un altro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31 Rifiuto di un gruppo di pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31 Recupero dell'ultima versione salvata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32 Affiancamento di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32

521418AI

Guida utente

5 Allineamento di un pezzo al centro dell'altezza tessuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32 Allineamento di un pezzo rispetto a un altro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33 Definizione della modalit di spaziatura dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34 Modifica dei valori di spaziatura dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 Utilizzo della tolleranza spostamento su un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36 Modifica dell'orientamento di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37 Realizzazione della simmetria di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38 Ripristino della posizione di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39 Recupero dell'ultimo pezzo trattato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39 Accavallamento temporaneo dei pezzi ("sovra-conferma") . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39 Posizionamento di un pezzo sulla piega inferiore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40 Posizionamento di una variante sulla piega inferiore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40 Utilizzo delle barre di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41 Verifica degli accavallamenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42 Associazione dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42 Dissociazione di pezzi associati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43 Inserimento dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44 Taglio di un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45 Accoppiamento di due pezzi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46 Modifica della visualizzazione dell'area di piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47 Ingrandimento di un'area di piazzamento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47 Modifica delle dimensioni dell'altezza tessuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48

Consultazione di informazioni durante il piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49


Consultazione delle generalit del piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49 Consultazione delle informazioni relative a un pezzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50

Completamento rapido del piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50 Completamento del piazzamento in modo efficiente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51 Salvataggio del piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52 Stampa dei dati del piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53 Disegno del piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente54


Nuovo piazzamento per analogia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54

521418AI

Guida utente

6 Analogia di una variante rispetto a se stessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56 Analogia taglia di una stessa variante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57 Analogia per modifica del Tipo tessuto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57 Analogia per modifica del Nome tessuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 58 Analogia di una variante rispetto a un'altra. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 58 Analogia globale di tutte le varianti non selezionate rispetto a se stesse. . . . . . . . . . 59 Analogia globale su ripetizioni di varianti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59

Nuovo piazzamento per aggiunta o soppressione di una variante . . . . . . . . . . . . 61


Aggiunta di una variante al piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62 Soppressione di variante nel piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63 Soppressione di ripetizione di varianti nel piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63 Soppressione di una variante in una lista compressa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65

Nuovo piazzamento tramite aggiunta di piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66


Aggiunta di piazzamento a un altro piazzamento realizzato. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66

Ottimizzazione del piazzamento tramite la funzione Shaker . . . . . . . . . . . . . . . . . 69


Verifica dei parametri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69 Avviare la funzione Shaker totale dopo un piazzamento in modalit interattiva. . . . . 71 Avviare la funzione Shaker per area dopo un piazzamento in modalit interattiva . . 72

Realizzazione delle piastre di colla termica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73


Contrassegnare i pezzi da incollare con la colla termica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73 Accesso alla modalit Colla termica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73 Inserimento delle piastre intorno a uno o pi pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73
Creazione delle piastre in modalit manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73 Conferma della piastra creata in modalit manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75 Creazione delle piastre in modalit di calcolo automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76

Creazione dell'asse della piastra . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 77 Eliminazione dell'asse della piastra e della piastra . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78 Modifica delle informazioni sulle piastre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78 Uscita dalla modalit Colla termica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79 Operazioni di modifica sulle piastre di colla termica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79
Spostare le piastre insieme ai pezzi collegati al loro interno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79 Affiancamento delle piastre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79

Completamento di un piazzamento che contiene piastre con

521418AI

Guida utente

Diamino Expert Interactif . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80 Trattamento del piazzamento dei pezzi e delle piastre in modo automatico, in una lista . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80 Registrare il piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80 Creazione di piazzamenti di piastre di colla termica su tessuti secondari . . . . . . 81
Configurazione dei percorsi d'accesso per la visualizzazione delle piastre di colla termica81 Apertura del piazzamento contenente le piastre di colla termica . . . . . . . . . . . . . . . . 81 Realizzazione del piazzamento delle piastre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 82 Aggiunta di pi piazzamenti di piastre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 82 Aggiunta di piastre non posizionate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83

Modalit di trattamento in differita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

84

Definizione dei percorsi d'accesso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84 Definizione dei vincoli tessuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84 Creazione del file di piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84 Trattamento dei piazzamenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
Definizione della lista dei piazzamenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
Compilare la finestra Crea una lista . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85 Compilazione della finestra Composizione lista. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88

Definizione del lotto dei piazzamenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 89 Avvio del trattamento automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90

Trattamento dei piazzamenti su tessuto a motivi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92 Motivo - Glossario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92


Trame . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92 Passo del motivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92 Spostamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 93 Trame principali, trame secondarie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 94

Preparazione del piazzamento su tessuto a motivi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95


Punto motivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95 Categoria di motivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 96 Connessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 96

521418AI

Guida utente

Etichetta di prossimit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 97

Modalit di trattamento interattivo per i piazzamenti a motivi . . . . . . .

99

Definizione dei percorsi d'accesso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99 Definizione dei vincoli tessuto e delle prossimit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99
Definizione dei vincoli di un tessuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99 Categoria di motivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99 Definizione delle prossimit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100

Creazione di un file di piazzamento su tessuto a motivi . . . . . . . . . . . . . . 101


Inserimento delle generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101 Definizione delle trame. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 102 Salvataggio del file di piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 103

Realizzazione di un piazzamento a motivi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104


Apertura del file da posizionare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104 Piazzamento dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
Discesa di un pezzo con punto motivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105 Posizionamento manuale di un pezzo rispetto alle trame . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106 Discesa di un pezzo con connessioni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 109 Visualizzazione delle connessioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 110 Visualizzazione delle informazioni sul posizionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 111

Salvataggio del piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 113

Nota informativa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 114 Comandi generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115 Stampa del piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 116 Discesa dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 117 Rifiuto di pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 117 Posizionamento dei pezzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 118 Spostamento all'interno dell'area di piazzamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 121

521418AI

Guida utente

Piazzamento a partire da un piazzamento esistente . . . . . . . . . . . . . . . . . . 121 Piazzamento di piastre di colla termica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 123 Piazzamento automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 123 Piazzamento su tessuto a motivi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 124 Indice. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 125

521418AI

Guida utente

Introduzione

10

Introduzione

Diamino un software che consente di realizzare piazzamenti di pezzi su tutti i tipi di tessuto, aperto, chiuso, faldato, tubolare e a motivi. Il software consente: La definizione delle caratteristiche di un piazzamento . L'associazione a questa di vincoli di posizionamento dei pezzi in base al tessuto utilizzato . Il piazzamento dei pezzi su un'altezza tessuto allo scopo di ottenere la massima efficienza.

Le dimensioni massime di un piazzamento sono pari a 900 m in lunghezza e 3,25 m in larghezza dell'altezza tessuto. Si noti che non esiste virtualmente un limite massimo di pezzi da inserire. Un eventuale limite pu derivare dalla memoria del computer e del controller grafico. Il software consente inoltre di lavorare su pezzi di lunghezza superiore a 3 m 20. L'utente visualizza sullo schermo l'altezza tessuto e i pezzi da piazzare. Pu quindi tenere sotto costante controllo l'efficienza ottenuta e dispone di numerose funzioni grafiche finalizzate a facilitare e migliorare il lavoro. Diamino consente di ottenere piazzamenti direttamente utilizzabili su plotter, macchine per imbottitura, etichettatrici e sistemi di taglio automatico.

521418AI

Guida utente

Avvio e chiusura del software

11

Avvio e chiusura del software

Avvio del software


Procedura o Sulla barra degli strumenti di Windows, digitare il percorso seguente: Avvio/Programmi/Lectra/Diamino Dal desktop di Windows, fare doppio clic sull'icona di avvio di Diamino

Chiusura del software


Procedura Scegliere Esci dal menu File

521418AI

Guida utente

Finestra principale

12

Finestra principale

La finestra principale viene visualizzata all'avvio del software:

Area 1: area in cui sono presenti i menu a discesa per l'accesso a diverse funzionalit. Area 2: area della distinta dove sono visualizzate, come forme geometriche, i pezzi da collocare.

Taglia, conformazione e statura

Pagina corrente rispetto al numero totale di pagine

Numero di pezzi per taglia

Numero di pezzi simmetrici

Gruppo corrente rispetto al numero totale di gruppi

In Diamino, i gruppi consentono di riunire pi taglie per elaborarle in modo congiunto. Vengono utilizzati in caso di piazzamento di un numero di pieghe diverse in base alle taglie (imbottitura "a gradini").

521418AI

Guida utente

Finestra principale Area 3: area dati in cui sono visualizzati vari indicatori;

13

A B K

C D L

E F M

G H N

I P J O

A. Nome del piazzamento B. Importanza del piazzamento C. Lunghezza del piazzamento (da 0,2 a 900 m) D. Altezza dell'altezza tessuto (da 0,1 a 3,25 m) E. Posizionale iniziale della schermata rispetto all'inizio dell'altezza tessuto In realt, sullo schermo viene visualizzata sono una porzione limitata dell'altezza tessuto totale. quindi possibile spostarsi lungo l'altezza stessa. F. Lunghezza dell'altezza tessuto visualizzata sullo schermo G. Lunghezza dell'altezza tessuto utilizzata dal piazzamento H. Efficienza del piazzamento la percentuale di materiale impiegato rispetto alla superficie necessaria alla produzione (il pulsante di opzione Effic. consente di visualizzare anche la percentuale di perdita). I. Posizione variabile La distanza tra l'inizio dell'altezza tessuto e l'estremit destra del pezzo corrente o tra l'inizio dell'altezza tessuto e la posizione della barra di lavoro. J. Angolo di rotazione del pezzo K. Nome del pezzo selezionato nell'area di piazzamento Questo dato pu essere seguito da simboli tra parentesi: Simbolo
* + = : @ !

Significato
Pezzo semplice Pezzo associato Pezzo doppio Pezzo unito Pezzo diviso Pezzo tagliato Pezzo aggiunto in conteggio negativo

L. Taglia, conformazione e statura M. Codice analitico del pezzo N. Nome del modello O. Nome della variante cui appartiene il pezzo, seguito dal relativo numero d'ordine all'interno del piazzamento, tra parentesi P. Scala di rappresentazione del piazzamento utilizzata nell'area di piazzamento

521418AI

Guida utente

Finestra principale

14

Area 4: area del piazzamento nella quale sono visualizzati i pezzi nella disposizione che avranno sull'altezza tessuto;

Barre d'efficienza 100-95-90-85-80 % L'efficienza desiderata indicata dal simbolo V

Altezza dell'altezza tessuto

Barra verticale che indica la fine del piazzamento

Lunghezza della schermata

Area 5: area funzionale in cui si trovano i pulsanti che consentono di attivare le varie funzionalit (vedere Nota informativa).

521418AI

Guida utente

Definizione dei percorsi d'accesso

15

Trattamento dei tessuti uniti

Modalit di trattamento interattivo


Definizione dei percorsi d'accesso
L'obiettivo definire i percorsi d'accesso per consultare e registrare i vari file. Salvando una configurazione possibile limitare gli interventi dell'utente nel corso delle operazioni di scrittura e di lettura necessarie durante l'utilizzo del software. La finestra Perc. d'accesso accessibile tramite:

521418AI

Guida utente

Definizione dei percorsi d'accesso

16

E B

Nome della macchina sulla quale installato il server di modelli

Area A: percorso d'accesso per la lettura dei diversi file. Area B: percorso d'accesso per la scrittura dei diversi file. Area C: percorso d'accesso per la lettura dei diversi file nel caso di trattamento analogico. Area D: Formato dei file delle geometrie IBA/VET/MDL: file Immagine base, Capo (formati emessi da LS Model) o file Modello (formato emesso da Modaris) , IBA/XIN: file Immagine base per la creazione di una variante direttamente a partire da Diamino.

Area E: Formato dei file di piazzamento: .PLA (formato di LS Mark) o .PLX (formato di Diamino) Area F: Tipo piazzamento Standard: piazzamento normale, Misura industriale: piazzamento su misura, emesso da una libreria Comando, Uniforme: uno o pi comandi dello stesso tipo per un gruppo di singoli individui, proveniente da una libreria PLALIB, Colla termica: piazzamento di piastre di colla termica associato al formato PLX, Con esplorazione: piazzamento con recupero di un file di "predef. tessuto" creato da una macchina di esplorazione del tessuto ("ispezionatrice"). Se questa modalit selezionata, nell'elenco di selezione situato sotto sono disponibili due configurazioni: tagliando o rullo. perch le

In Diamino, necessario che il cursore abbia la forma seguente: operazioni di inserimento vadano a buon fine.

521418AI

Guida utente

Definizione dei percorsi d'accesso Procedura 1. Per le aree A, B e C, fare doppio clic nel campo di modifica per visualizzare un selettore di file;

17

2. Digitare il percorso d'accesso facendo doppio clic sulle diverse cartelle all'interno della struttura ad albero; 3. Confermare la selezione con il pulsante OK del selettore; il percorso d'accesso verr visualizzato nel campo di modifica; Per accelerare l'operazione, copiare i percorsi facendo clic sulle frecce di colore blu e rosso: Copia la riga nelle seguenti righe dell'area

Copia la riga nelle righe equivalenti delle altre aree 4. Per le aree D e E, tenere premuto il pulsante sinistro del mouse nel campo per visualizzare l'elenco di selezione; 5. Spostare il puntatore nell'elenco e rilasciare il pulsante sinistro sull'opzione desiderata; <-> Il pulsante di opzione consente di associare a determinati file l'estensione in lettere maiuscole o minuscole. 6. Nell'area F, selezionare l'opzione desiderata; 7. Per confermare la finestra Perc. d'accesso, scegliere OK. Per salvare la configurazione definita Procedura

1. Scegliere 2. Nella finestra indicata di seguito, salvare la configurazione in un file:


1 Inserire il nome del file (max 31 caratteri)

Confermare

Per richiamare il file, scegliere

Nella finestra Apri, selezionare il file e scegliere OK. Le informazioni relative al file selezionato vengono visualizzate nella finestra Perc. d'accesso.

521418AI

Guida utente

Definizione dei vincoli tessuto

18

Definizione dei vincoli tessuto


L'obiettivo definire regole valide per tutti i pezzi da piazzare, tenuto conto dei vincoli relativi al tessuto. La finestra Generalit tessuto accessibile tramite:

max 31 caratteri max 160 caratteri

Procedura di definizione 1. Inserire il nome tessuto per il quale definire i vincoli; 2. Inserire eventuali commenti; 3. Definire i vincoli tramite il pulsante di opzione Pulsante Significato

Consente la simmetria dei pezzi rispetto all'asse X

521418AI

Guida utente

Definizione dei vincoli tessuto

19

Pulsante

Significato

Impedisce la simmetria dei pezzi rispetto all'asse X

Consente una rotazione di 90 dei pezzi del piazzamento

Consente una rotazione di 180 dei pezzi del piazzamento

Impedisce la rotazione dei pezzi del piazzamento

Consente la rotazione di una variante nella stessa taglia

Impedisce la rotazione di una variante nella stessa taglia

Consente la modifica della variante per una taglia (tessuto chiuso, tubolare, faldato)

Impedisce la modifica della variante per una taglia (tessuto chiuso, tubolare, faldato)

4. Fare clic sull'icona pulsanti: Pulsante

per aprire una finestra verticale composta da pi

Significato
Impedisce la modifica della piega per un pezzo (tessuto chiuso, tubolare, faldato)

Consente la modifica della piega per un pezzo (tessuto chiuso, tubolare, faldato)

521418AI

Guida utente

Definizione dei vincoli tessuto

20

Pulsante

Significato
Forza il posizionamento di un pezzo semplice sulla piega in alto o in basso (tessuto chiuso, tubolare)

Forza il posizionamento di un pezzo semplice sulla piega in alto (tessuto chiuso, tubolare)

Forza il posizionamento di un pezzo semplice sulla piega in basso (tessuto tubolare)

Forza il posizionamento di un pezzo in alto o in basso rispetto all'altezza tessuto

Forza il posizionamento di un pezzo in alto rispetto all'altezza tessuto

Forza il posizionamento di un pezzo in basso rispetto all'altezza tessuto

Forza il posizionamento di un pezzo al centro rispetto all'altezza tessuto

Forza il posizionamento di un pezzo nella met superiore rispetto all'altezza tessuto

Forza il posizionamento di un pezzo nella met inferiore rispetto all'altezza tessuto

Consente di indicare un valore di tolleranza della posizione selezionata (da 99 cm a 3,25m nel sistema metrico decimale e da 3,9 a 39 pollici nel sistema anglosassone)

5. Se necessario, inserire un valore di sopraggitto ovvero un valore supplementare che deve essere previsto intorno a ciascun prezzo se il materiale presenta rischi di sfilacciatura (da 0 a 100 mm nel sistema metrico decimale e da 0 a 126 1/32mo pollici nel sistema anglosassone); Il parametro viene considerato solo per i file di modello con estensione ".mdl". 6. Confermare scegliendo OK;

521418AI

Guida utente

Definizione dei vincoli tessuto 7. Verr visualizzato un messaggio informativo:

21

Confermare

Il file viene archiviato in base al percorso d'accesso definito in precedenza. possibile modificare ulteriormente un file di vincoli. Procedura di modifica 1. Attivare la funzione tramite il menu File / Vincoli / Modifica tessuto; 2. Nel selettore di file selezionare il file da modificare e scegliere OK per confermare; 3. Apportare le modifiche desiderate nella finestra Generalit tessuto e scegliere OK per confermare; 4. Verr visualizzato un messaggio di avviso:

Confermare

Le modifiche vengono registrate.

521418AI

Guida utente

Creazione del file di piazzamento

22

Creazione del file di piazzamento


L'obiettivo inserire le caratteristiche e la composizione del piazzamento in funzione della sua realizzazione. La finestra Generalit piazzamento/Composizione piazzamento accessibile tramite:

Inserimento di una riga Duplicazione della riga selezionata

Rimozione della riga selezionata dalla lista Rimozione di tutte le righe selezionate dalla lista

max 31 caratteri

I parametri con bordo rosso sono obbligatori e devono essere indicati dall'utente.

521418AI

Guida utente

Creazione del file di piazzamento

23

Compilare la finestra Generalit piazzamento


Procedura 1. Inserire i dati relativi al file di piazzamento: a. b. il nome, il codice, una volta effettuata la stampa, pu essere visualizzato nell'intestazione del piazzamento o in ognuna delle forme. Il valore predefinito A, l'importanza l'estensione del piazzamento nell'elaborazione dell'ordine di fabbricazione (Alta, Normale o Bassa); Consente all'utente di applicare una priorit di lavoro e una qualit di piazzamento personalizzate, l'ordine la percentuale rappresentata dal piazzamento nell'elaborazione dell'ordine di fabbricazione;

c.

d.

Limportanza e l'ordine sono criteri definiti dal software di gestione della sala di taglio Optiplan. e. a. b. c. Il commento un campo a inserimento libero (max 160 caratteri). l'altezza del tessuto: da 0,10 m a 3,25 m (sistema metrico decimale); da 3,9 a 127.9 pollici (sistema anglosassone); la lunghezza del tessuto: da 0,20 m a 900 m (sistema metrico decimale); da 7,8 a 35433 pollici (sistema anglosassone); il valore cimosa: da 0 mm a 99 mm (sistema metrico decimale); da 0 a 126 1/32mo di pollice (sistema anglosassone);

2. Inserire i dati relativi all'altezza tessuto:

Nel caso di tessuti aperti o chiusi, il valore cimosa viene sottratto due volte all'altezza dell'altezza tessuto. Nel caso di tessuti chiusi, il valore cimosa viene sottratto una volta all'altezza dell'altezza tessuto. Nel caso di tessuti tubolari, non c' alcun valore cimosa. 3. Inserire i dati relativi al tessuto: a. il nome corrisponde a quello definito alla creazione dei vincoli tessuto,

Il formato di scrittura (in lettere minuscole o maiuscole) deve essere esattamente identico a quello utilizzato per il Nome tessuto (nella finestra Generalit tessuto). b. c. Il codice consente di riutilizzare, per esempio, la codifica di un produttore (max 31 caratteri) Il tipo corrisponde al tipo di tessuto indicato nella variante (per esempio: tessuto disegnato, doppio, colla termica...)

521418AI

Guida utente

Creazione del file di piazzamento d. La stesura corrisponde al tipo di presentazione del tessuto: Significato

24

Simbolo

Tessuto in piega semplice

Tessuto faldato

Tessuto chiuso

Tessuto tubolare

4. Inserire i dati relativi al piazzamento: a. b. c. L'efficienza desiderata la percentuale di efficienza ricercata nella realizzazione del piazzamento (max 99 %); La spaziatura totale il valore di spaziatura applicato a ciascun pezzo del piazzamento; La spaziatura altezza tessuto il valore che indica a quale distanza dal bordo dell'altezza tessuto saranno collocati i pezzi (pu essere un valore positivo o negativo).

Lunit di misura delle spaziature il decimo di millimetro. d. la tolleranza spostamento il valore massimo di spostamento dei pezzi (consente, per esempio, di superare l'altezza tessuto o di sovrapporsi a un altro pezzo); la rotazione fine indica il valore massimo consentito per la rotazione dei pezzi rispetto al drittofilo. Il pulsante di opzione consente di scegliere tra le seguenti autorizzazioni: Rotazione fine espressa in gradi

e.

Rotazione fine libera

521418AI

Guida utente

Creazione del file di piazzamento

25

Per salvare la configurazione definita Procedura 1. Scegliere 2. Nella finestra indicata di seguito, salvare la configurazione in un file:
1 Inserire il nome del file (max 31 caratteri)

2 Confermare

Per richiamare il file, scegliere

Nella finestra Apri, selezionare il file e scegliere OK. Le informazioni relative al file selezionato sono visualizzate nella finestra Generalit piazzamento.

Compilazione della finestra Composizione piazzamento


Procedura 1. Nel campo Nome modello: a. b. a. b. fare doppio clic per visualizzare il settore dei file di modello; Selezionare un modello e confermare scegliendo OK; fare doppio clic per visualizzare le varianti del modello; Selezionare una variante e confermare scegliendo OK;

2. Nel campo Nome variante:

Per effettuare la selezione pi rapidamente, possibile applicare un filtro ai nomi dei modelli o delle varianti inserendo la successione dei caratteri ricercati e i simboli seguenti: "*" o "?". 3. Nel campo Taglia, possibile indicare due componenti aggiuntivi relativi alla taglia, ovvero la conformazione e la statura (entrambe facoltative): a. b. c. Fare doppio clic per visualizzare le taglie del modello; Selezionare una taglia e confermare scegliendo OK; Ripetere l'operazione per la conformazione e la statura facendo attenzione a separare i tre componenti del campo con il simbolo ":". necessario che sia rispettata la seguente sintassi: TAGLIA : CONFORMAZIONE : STATURA.

521418AI

Guida utente

Creazione del file di piazzamento

26

Nel caso in cui l'utente desideri indicare solamente taglia e statura, la sintassi sar la seguente: TAGLIA : : STATURA. 4. Nel campo Sns: Immettere "0" se necessario rispettare il senso di digitalizzazione delle varianti, Oppure immettere "1" se necessario invertire (180) il senso di digitalizzazione delle varianti. Immettere un numero in caso si stia lavorando con uno o pi gruppi; In caso contrario, immettere "1".

5. Nel campo Gruppo:

6. Nel campo Qnt, immettere il numero delle varianti desiderato in una stessa taglia; 7. Il campo Commento un campo a inserimento libero (max 160 caratteri).

Salvataggio del file di piazzamento


Procedura 1. Scegliere Registra; 2. Viene visualizzata una finestra di conferma:

Confermare

Il file di piazzamento viene registrato. Per effettuare la realizzazione del piazzamento, necessario chiudere la finestra Generalit piazzamento/Composizione piazzamento. Per apportare ulteriori modifiche a un file di piazzamento, applicare la procedura seguente: 1. Attivare la funzione tramite File/Modifica; 2. Nel selettore di file selezionare il file da modificare e scegliere OK per confermare; 3. Apportare le modifiche desiderate nella finestra Generalit piazzamento/ Composizione piazzamento e scegliere Registra per confermare;

521418AI

Guida utente

Creazione del file di piazzamento 4. Nella finestra Scrittura, confermare la modifica dei file in corso scegliendo OK; 5. Verr visualizzato un messaggio di avviso:

27

Confermare

6. Chiudere la finestra Generalit piazzamento/Composizione piazzamento. Le modifiche vengono registrate.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

28

Realizzazione del piazzamento


L'obiettivo posizionare i pezzi sull'altezza tessuto.

Apertura del file di piazzamento


La finestra Apri accessibile tramite:

Accedere alle cartelle e selezionare il file desiderato

Confermare

Il file di piazzamento viene visualizzato sullo schermo.

Piazzamento dei pezzi


Le operazioni di modifica dei pezzi che fanno riferimento ai pulsanti del tastierino numerico richiedono l'attivazione di quest'ultimo. Le combinazioni di tasti devono essere eseguite con una certa rapidit.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

29

Scelta del metodo di discesa dei pezzi


Procedura Nell'area funzionale, fare clic sul pulsante di scelta: Metodo automatico (modalit standard) Il programma effettua la discesa del pezzo nell'area di piazzamento e propone un posizionamento sull'altezza tessuto. Tale posizionamento non definitivo e pu essere modificato dall'utente in qualsiasi momento: posizionare il cursore sul pezzo posizionato per spostare su di esso lo stato attivo, modificarne la posizione e fare clic per confermare. Metodo manuale L'utente sceglie il posizionamento del pezzo al momento della discesa sull'altezza tessuto. Il posizionamento deve essere confermato facendo clic sul pezzo. Il prezzo sul quale si trova il cursore resta attivo fino a quando viene confermato.

Discesa di un pezzo
Procedura 1. Nella distinta, posizionare il puntatore sul contatore numerico del pezzo di cui effettuare la discesa; 2. Fare clic con il pulsante sinistro del mouse. Il pezzo si trova sull'altezza tessuto e il valore del relativo contatore numerico diminuisce.

Discesa dalla quantit totale di un pezzo


Procedura 1. Nella distinta, posizionare il puntatore sul contatore numerico del pezzo di cui effettuare la discesa; 2. Scegliere e

I pezzi si trovano sull'altezza tessuto e il valore del loro contatore numerico pari a zero.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

30

Discesa di un gruppo di pezzi


Procedura 1. Nella distinta, posizionare il puntatore sul contatore numerico del primo pezzo di cui effettuare la discesa; 2. Scegliere e

Tutti i pezzi a destra del cursore si trovano sull'altezza tessuto e il valore del loro contatore numerico pari a zero. I pezzi sono posizionati in funzione dell'ordine di visualizzazione all'interno della distinta. Per interrompere la discesa dei pezzi, scegliere

Discesa del duplicato di un pezzo


Non possibile creare un duplicato di un pezzo tagliato. Procedura 1. Nell'area di piazzamento, posizionare il puntatore sul pezzo da duplicare; 2. Scegliere Un pezzo identico a quello indicato nell'area di piazzamento comparir sotto il cursore. Il pezzo verr posizionato in funzione degli stessi vincoli definiti per il pezzo originale (simmetria, rotazione e cos via). Il valore del contatore numerico relativo si riduce.

Discesa dalla quantit totale di un pezzo duplicato


Procedura 1. Nell'area di piazzamento, posizionare il puntatore sul pezzo da duplicare; 2. Scegliere Tutti i pezzi identici a quelli indicati nell'area di piazzamento compariranno al termine del piazzamento. I pezzi si posizioneranno in funzione degli stessi vincoli definiti per il pezzo originale (simmetria, rotazione e cos via). Il valore del relativo contatore numerico sar uguale a zero.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

31

Rifiuto di un pezzo
Procedura 1. Nell'area di piazzamento, posizionare il puntatore sul pezzo da rimettere nella distinta; 2. Scegliere Il pezzo si trova nella distinta e il valore del relativo contatore numerico viene aggiornato.

Rifiuto di un pezzo e sostituzione con un altro


Procedura 1. Nell'area di piazzamento, fare clic sul pezzo da sostituire; 2. Scegliere per rimettere il pezzo nella distinta e sostituirlo con quello

successivo nella stessa taglia; Scegliere per rimettere il pezzo nella distinta e sostituirlo con quello

successivo nella taglia successiva; Scegliere per rimettere il pezzo nella distinta e sostituirlo con il pezzo

identico nella taglia precedente. I contatori numerici dei pezzi interessati vengono aggiornati. Se si utilizza questa funzione quando il pezzo selezionato ma non attivo, la discesa del pezzo seguente verr effettuata senza re-inserimento del pezzo selezionato.

Rifiuto di un gruppo di pezzi


Procedura

1. Nell'area funzionale, fare clic su 2. Confermare il rifiuto dei pezzi scegliendo S. Tutti i pezzi si trovano nella distinta e il valore dei relativi contatori numerici viene aggiornato.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

32

Recupero dell'ultima versione salvata


Procedura

1. Nell'area funzionale, fare clic su 2. Verr visualizzato un primo messaggio di avviso "L'operazione determiner l'eliminazione del piazzamento corrente" facendo clic su S; 3. Per confermare la finestra Scrittura, scegliere OK. 4. Confermare il secondo messaggio di avviso: "File esistente, continuare?" facendo clic su S; Viene visualizzata sullo schermo l'ultima versione salvata del piazzamento.

Affiancamento di un pezzo
Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare il pezzo da affiancare; 2. Utilizzare i tasti della tastiera indicati di seguito: / / /

Se non selezionato alcun pezzo, verr affiancato l'ultimo pezzo posizionato. Se un pezzo attivo, verr automaticamente confermato dopo l'affiancamento.

Allineamento di un pezzo al centro dell'altezza tessuto


Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare il pezzo da allineare; 2. Premere una volta su per posizionare il centro del pezzo in corrispondenza

del centro dell'altezza tessuto; Premere di nuovo per posizionare il drittofilo del pezzo in corrispondenza del centro dell'altezza tessuto; Premere una terza volta per posizionare la parte inferiore del pezzo in corrispondenza del centro dell'altezza tessuto; Premere una quarta volta per posizionare la parte superiore del pezzo in corrispondenza del centro dell'altezza tessuto. Nel caso di tessuti chiusi con piega, le posizioni sono identiche a quelle utilizzate per il tessuto a piega semplice, ma il pezzo viene allineato lungo la piega superiore. Nel caso di tessuti tubolari, possono essere presenti fino a 8 posizioni successive: il pezzo pu allinearsi lungo la piega superiore o inferiore, in base alla sua prossimit rispetto a una delle due pieghe. Per i pezzi doppi, il riferimento considerato il centro della met dell'altezza tessuto.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

33

Allineamento di un pezzo rispetto a un altro


Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare il pezzo da allineare rispetto a un pezzo vicino; 2. Per effettuare l'allineamento orizzontale: Premere una volta su per allineare il centro del pezzo selezionato

rispetto al centro del pezzo pi vicino;

Premere di nuovo per allineare la parte inferiore del pezzo selezionato rispetto alla parte inferiore del pezzo pi vicino;

Premere una terza volta per allineare la parte superiore del pezzo selezionato rispetto alla parte superiore del pezzo pi vicino.

3. Per effettuare l'allineamento verticale: Premere una volta su + per allineare il centro del pezzo

selezionato rispetto al centro del pezzo pi vicino;

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

34

Premere di nuovo per allineare il bordo sinistro del pezzo selezionato rispetto al bordo sinistro del pezzo pi vicino;

Premere una terza volta per allineare il bordo destro del pezzo selezionato rispetto al bordo destro del pezzo pi vicino.

Definizione della modalit di spaziatura dei pezzi


Procedura Nell'area funzionale, fare clic sul pulsante di scelta: Modo contatto Non viene considerata alcuna spaziatura. Il cursore assume la forma di una X.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

35

Modo a spaziatura semplice I valori di spaziatura definiti sono considerati unicamente per il pezzo in corso di elaborazione. Il cursore assume la forma di una O.

Modo a spaziatura aggregata I valori di spaziatura definiti vengono applicati su ciascun pezzo. Il cursore assume la forma di un +.

Modifica dei valori di spaziatura dei pezzi


Questa modifica consente, per un pezzo specifico, la modifica dei valori di spaziatura generali definiti al momento della creazione del file di piazzamento. Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare il pezzo di interesse; 2. Scegliere e

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento 3. Viene visualizzata una finestra:

36

Area di memorizzazione temporanea dei diversi valori di spaziatura (max 30 ) Memorizzare i valori nell'area Rimuovere i valori selezionati dell'area Rimuovere tutti i valori dell'area

Valori visualizzati all'apertura della finestra

Valori definiti alla creazione dei file di piazzamento

4. Indicare i nuovi valori di spaziatura +X, -X, +Y e -Y; Lunit di misura delle spaziature il decimo di millimetro (1/32mo di pollice nel sistema anglosassone). I valori di spaziatura devono essere compresi tra 0 e 1000 (tra 0 e 126 nel sistema anglosassone). 5. Confermare scegliendo OK; L'area di memorizzazione consente di conservare temporaneamente i valori di spaziatura. Tali valori possono essere successivamente selezionati per compilare rapidamente i campi di modifica +X, -X, +Y e -Y. I dati dell'area di memorizzazione sono visualizzati automaticamente all'uscita dell'utente da Diamino.

Utilizzo della tolleranza spostamento su un pezzo


La tolleranza spostamento viene definita per l'insieme dei pezzi alla creazione dei file di piazzamento. Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare il pezzo da spostare; 2. Scegliere +

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento 3. Sul pezzo viene visualizzato un cerchio; viene visualizzata una finestra:

37

Griglia di spostamento

Simbolo del pezzo

Riposizionare lo spostamento rispetto al punto di origine

4. Spostare il pezzo in orizzontale e in verticale utilizzando: le frecce semplici per ottenere uno spostamento progressivo (non inferiore a 1 mm), le frecce doppie per ottenere lo spostamento massimo consentito.

Un segnale sonoro viene emesso al raggiungimento del valore di spostamento massimo. 5. Confermare scegliendo OK;

Modifica dell'orientamento di un pezzo


La rotazione possibile solo quando consentita dai vincoli del tessuto e in conformit al valore di rotazione fine definito alla creazione del file di piazzamento. Procedura 1. Nell'area di piazzamento, fare clic sul pezzo da modificare; 2. Premere su Premere su Premere su antiorario; 3. Fare di nuovo clic sul pezzo per confermare il nuovo orientamento. per una rotazione di 90 gradi; per una rotazione fine in sessantesimi di grado in senso orario; per una rotazione fine in sessantesimi di grado in senso

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

38

Realizzazione della simmetria di un pezzo


La simmetria possibile solo quando consentita dai vincoli del tessuto. Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare il pezzo al quale applicare una simmetria; 2. Premere su per ottenere una simmetria rispetto all'asse X;

Premere su

per ottenere una simmetria rispetto all'asse Y.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

39

Ripristino della posizione di un pezzo


Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare il pezzo di interesse; 2. Premere su per ripristinare la posizione precedente (il software memorizza

gli ultimi 16 movimenti del pezzo all'interno del piazzamento). La funzione non pu essere utilizzata dopo l'allineamento di un pezzo rispetto a un pezzo vicino e nel caso di pezzi associati.

Recupero dell'ultimo pezzo trattato


Procedura

Scegliere

L'ultimo pezzo trattato viene visualizzato come attivo sotto il cursore, indipendentemente dalla pagina del piazzamento visualizzata sullo schermo e dalla posizione del cursore su di essa.

Accavallamento temporaneo dei pezzi ("sovra-conferma")


Procedura 1. Nell'area di piazzamento, fare clic sul pezzo da sovrapporre; 2. Posizionare un pezzo sopra un altro. 3. Scegliere e

Il posizionamento del pezzo viene "forzato", senza che il programma controlli gli accavallamenti. Tale operazione di modifica viene denominata anche "sovraconferma". 4. Scegliere per selezionare in sequenza ognuno dei pezzi accavallati.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

40

Posizionamento di un pezzo sulla piega inferiore


Questa operazione di modifica si applica soltanto ai tessuti chiusi, tubolari o faldati.

La modifica della piega possibile solo quando consentita dai vincoli del tessuto. Procedura 1. Nell'area di piazzamento, fare clic sul pezzo di interesse; 2. Con il mouse, spostare il pezzo fino al bordo superiore dell'area di piazzamento; Il contorno dell'area del pezzo che si sovrappone alla piega inferiore viene visualizzato come una linea tratteggiata. 3. Fare clic quando la met del pezzo si trova sulla piega inferiore; 4. Posizionare il cursore sopra l'area tratteggiata (il cursore assume la forma di un rombo) e spostare il pezzo verso il centro dell'altezza tessuto; L'area del pezzo viene visualizzata come una linea tratteggiata. 5. Fare clic per confermare la nuova posizione. Il pezzo si trova ora sulla piega inferiore. Per effettuare l'operazione in modo automatico, sufficiente fare clic su un pezzo e scegliere

Posizionamento di una variante sulla piega inferiore


Questa operazione di modifica si applica soltanto ai tessuti chiusi, tubolari o faldati.

La modifica della piega di una variante possibile solo quando consentita dai vincoli del tessuto. Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare un pezzo della variante di interesse; 2. Scegliere e

Tutti i pezzi della variante si trovano ora sulla piega inferiore e vengono visualizzati con una linea tratteggiata. In questo caso, le impostazioni di accoppiamento e di associazione dei pezzi non vengono conservate.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

41

Utilizzo delle barre di lavoro


La barra verticale alla fine del piazzamento consente di visualizzare l'estremit del piazzamento, in quanto si trova a destra dell'ultimo pezzo del piazzamento stesso. Pu essere abilitata o disabilitata con il pulsante dell'area funzionale.

Le barre di lavoro orizzontale e verticale consentono di affiancare i pezzi lungo una retta immaginaria all'interno del piazzamento. Procedura di affiancamento

1. Nell'area funzionale, scegliere scegliere

per visualizzare la barra verticale o

per visualizzare la barra orizzontale;

2. Fare clic nell'area di piazzamento per posizionare la barra; 3. Affiancare i pezzi lungo la barra di lavoro come indicato nel capitolo "Affiancamento di un pezzo"; Una seconda richiesta di affiancamento nella stessa direzione consente al pezzo di "attraversare" la barra di lavoro affiancandosi agli altri pezzi del piazzamento. 4. Fare di nuovo clic sul pulsante della barra verticale od orizzontale per disabilitare la barra di lavoro. Le barre di lavoro consentono inoltre di misurare un'area all'interno del piazzamento. Procedura di misurazione

1. Nell'area funzionale, scegliere scegliere

per visualizzare la barra verticale o

per visualizzare la barra orizzontale;

2. Nell'area di piazzamento, fare clic su con il pulsante destro del mouse per determinare il punto di origine della misurazione; 3. Verr visualizzata una finestra di dialogo informativa:

Misurazione dell'area

Livello di precisione della misurazione

4. Trascinare il mouse fino al punto finale dell'area da misurare; In base allo spostamento del mouse, la lunghezza dell'area viene visualizzata in tempo reale nella finestra qui sopra. 5. Fare di nuovo clic sul pulsante della barra verticale od orizzontale per disabilitare la barra di lavoro.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

42

Verifica degli accavallamenti


Procedura

1. Nell'area funzionale, fare clic su 2. Verr visualizzata una finestra di dialogo informativa:
Numero di accavallamenti identificati nel piazzamento

Fare clic per accedere di nuovo all'area di piazzamento

Sui pezzi nei quali sono presenti accavallamenti vengono visualizzati quadratini.

Associazione dei pezzi


Non possibile associare pezzi che si trovano su pieghe diverse. Procedura per un numero limitato di pezzi

1. Nell'area funzionale, fare clic su Il cursore assume la forma indicata di seguito: 2. Fare clic in sequenza sui pezzi da associare; Viene visualizzato tra i pezzi un trattino di collegamento. 3. Se necessario, scegliere funzione; 4. Fare di nuovo clic sul pulsante di associazione per disabilitare la funzione. Procedura per un numero significativo di pezzi per creare un'altra associazione senza uscire dalla

1. Nell'area funzionale, fare clic su Il cursore assume la forma indicata di seguito: 2. Posizionare il cursore sui pezzi da associare; 3. Scegliere e

Nell'area di piazzamento viene visualizzato un rettangolo di selezione.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

43

4. Spostare il mouse per impostare le dimensioni del rettangolo in modo da includere tutti i pezzi da associare; 5. Fare clic per confermare la selezione dei pezzi; Tra tutti i pezzi viene visualizzato un trattino di collegamento. Se il rettangolo di selezione racchiude i pezzi di un'altra associazione, le due associazioni vengono unite. 6. Fare di nuovo clic sul pulsante di associazione per disabilitare la funzione. L'associazione ha l'effetto di "fissare" il posizionamento rispettivo dei pezzi. Le operazioni di modifica (spostamento, affiancamento, allineamento, rifiuto, rotazione) effettuate su un pezzo che sia parte di un'associazione si applicano automaticamente a tutti i pezzi dell'associazione stessa.

Dissociazione di pezzi associati


Procedura

1. Nell'area funzionale, fare clic su Il cursore assume la forma indicata di seguito: visualizzati i trattini di collegamento. 2. Per dissociare un pezzo, selezionarlo e scegliere Per dissociare tutti i pezzi dell'associazione, selezionarne uno e scegliere e 3. Fare di nuovo clic sul pulsante di associazione per disabilitare la funzione. e tra i pezzi vengono

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

44

Inserimento dei pezzi


Procedura

1. Nell'area funzionale, scegliere scegliere

per effettuare la troncatura verticale o

per effettuare la troncatura orizzontale del piazzamento;

Il cursore assume la forma indicata di seguito: 2. Nell'area di piazzamento, fare clic su con il pulsante sinistro del mouse per definire il tracciato della linea di troncatura; Premendo direttamente il pulsante destro del mouse si ottiene una linea di troncatura retta.
Esempio di linea di troncatura

Scegliere

per tornare indietro sul tracciato della linea di troncatura.

3. Fare clic su con il pulsante destro del mouse per spostare all'indietro il tracciato della linea di troncatura; 4. Viene visualizzata una finestra:
1 Inserire il valore di spaziatura tra i pezzi (da -1000 mm a +1000 mm) Se necessario, ripristinare il valore visualizzato all'apertura della finestra di dialogo

2 Confermare

5. Inserire i pezzi della distinta nello spazio creato.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

45

Taglio di un pezzo
Non possibile tagliare un pezzo sul quale esiste un blocking, un'associazione o un accoppiamento. Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare il pezzo da tagliare; 2. Scegliere e

3. Il cursore assume la forma di paio di forbici e viene visualizzata una finestra:


A F

Area di memorizzazione temporanea dei diversi valori di cucitura (max 15) Annulla il taglio di due elementi o dell'insieme degli elementi di un pezzo B

Ritorno dell'asse di taglio in posizione orizzontale

A B C D E F

Punto d'origine rispetto al quale sono definite le coordinate del cursore per il posizionamento dell'asse di taglio Spostamento orizzontale e verticale dell'asse di taglio con passo di 1 millimetro Posizione e orientamento dell'asse di taglio Rotazione dell'asse di taglio con passo di 90 o 45 Rotazione fine dell'asse di taglio con passo di 1 grado Valore cucitura Attenzione: lunit di misura il decimo di millimetro (1/32mo di pollice nel sistema anglosassone).

Sul pezzo viene visualizzato un trattino che indica l'asse di taglio. 4. Scegliere l'origine dell'asse di taglio tramite i 5 pulsanti centrali (A); 5. Collocare l'asse di taglio sul pezzo tramite il mouse e i pulsanti (B) oppure determinare la posizione inserendo i valori nei campi X e Y (C); 6. Definire l'orientamento dell'asse di taglio tramite i pulsanti (D e E) o inserendo un valore compreso tra 0 e 180 (C); 7. Se necessario, inserire un valore cucitura (F);

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

46

L'area di memorizzazione consente di conservare temporaneamente i valori cucitura. Tali valori possono essere successivamente selezionati per compilare rapidamente i campi di modifica. I dati dell'area di memorizzazione sono visualizzati automaticamente all'uscita dell'utente da Diamino. 8. Confermare scegliendo OK; In caso di tessuti chiusi o tubolari, i due elementi che costituiscono un pezzo doppio verranno tagliati.

Accoppiamento di due pezzi


Questa funzione si applica soltanto ai tessuti chiusi, tubolari e faldati. Procedura

1. Scegliere 2. Viene visualizzata una finestra di dialogo:


Centratura dei pezzi rispetto al drittofilo e al traverso Scegliere il modo centratura tramite il pulsante di opzione Centratura dei pezzi l'uno rispetto all'altro Accoppiamento dei pezzi nella posizione di origine

3. Fare clic sul primo pezzo posizionato sulla piega inferiore; Sul pezzo viene visualizzato un trattino di contrassegno. 4. Collocare il trattino sul secondo pezzo sulla piega inferiore e fare clic su ; Il pezzo, rappresentato da una linea tratteggiata, viene collocato seguendo il modo centratura selezionato. 5. Per terminare l'operazione di accoppiamento: a. b. Selezionare il pezzo superiore, Scegliere I pezzi tornano a essere semplici. L'accoppiamento non consentito nei casi seguenti: se il primo pezzo dotato di piega, se il secondo pezzo associato, se i pezzi da accoppiare sono doppi.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

47

Modifica della visualizzazione dell'area di piazzamento


Procedura Nell'area funzionale, fare clic su: Visualizzazione "altezza tessuto completa"

Visualizzazione "lunghezza completa"

Visualizzazione personalizzata Il cursore assume la forma di una doppia freccia. Quindi, con i tasti o ,

possibile aumentare o ridurre gradualmente la scala di visualizzazione del piazzamento. Fare clic una volta per confermare la nuova visualizzazione.

Ingrandimento di un'area di piazzamento


Procedura

1. Nell'area funzionale, fare clic su Il cursore assume la forma di una lente d'ingrandimento. 2. All'interno del piazzamento, fare clic al centro dell'area da ingrandire; Viene visualizzato un rettangolo di selezione. 3. Trascinare il mouse per ingrandire il rettangolo di selezione e fare di nuovo clic per confermare; 4. L'area delimitata viene visualizzata a schermo intero, insieme a una finestra di dialogo:
Coordinate dell'angolo inferiore sinistro del rettangolo di selezione in relazione all'origine del piazzamento

Spostare il rettangolo di ingrandimento con il mouse per visualizzare altre aree

2 Disabilitare lo zoom

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

48

Modifica delle dimensioni dell'altezza tessuto


Le dimensioni dell'altezza tessuto sono finalizzate alla creazione del file di piazzamento. Procedura 1. Nell'area dati, fare clic sull'indicatore Lungh. o Altezza; 2. Scegliere Scegliere per applicare un incremento con un passo pari a 1 mm; per applicare una riduzione con un passo pari a 1 mm;

3. Fare di nuovo clic sull'indicatore per confermare. I pezzi esterni alla nuova altezza tessuto vengono automaticamente rifiutati nella distinta.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

49

Consultazione di informazioni durante il piazzamento

Consultazione delle generalit del piazzamento


Procedura 1. Nell'area di piazzamento, in un punto esterno ai pezzi, fare clic su con il pulsante destro del mouse; 2. Viene visualizzata una finestra:
Identificazione del piazzamento Dimensioni dell'altezza tessuto Dati relativi all'efficienza Identificazione del tessuto Tolleranza spostamento e rotazione fine Vincoli del piazzamento Spaziatura sui pezzi e bordi dell'altezza tessuto

Se necessario, ripristinare i valori visualizzati all'apertura della finestra

3. Se necessario, modificare i parametri; 4. Confermare scegliendo OK;

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

50

Consultazione delle informazioni relative a un pezzo


Procedura 1. Nell'area di piazzamento, selezionare un pezzo; 2. Scegliere +

3. Viene visualizzata una finestra:

Accesso al pezzo seguente nel piazzamento Accesso alle spaziature del pezzo selezionato Accesso all'analogia taglia per la variante del pezzo selezionato Soppressione rapida della variante cui appartiene il pezzo selezionato

Accesso ai vincoli del pezzo selezionato Accesso ai valori di blocking del pezzo selezionato Aggiunta rapida di una variante nella taglia del pezzo selezionato

4. Se necessario, modificare i parametri; Vedere i capitoli corrispondenti per le operazioni di modifica dei parametri; la procdura di blocking non illustrata nella presente guida utente. 5. Scegliere Chiudi.

Completamento rapido del piazzamento


Procedura

Nell'area funzionale, fare clic su I pezzi all'interno della distinta vengono piazzati automaticamente sull'altezza tessuto.

La funzione FlashMark consente di dare la priorit al tempo di risoluzione rispetto all'efficienza.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

51

Completamento del piazzamento in modo efficiente


Procedura

1. Nell'area funzionale, fare clic sul

con il pulsante destro del mouse;

2. Viene visualizzata una finestra di parametri:

Parametri di trattamento

Tempo di realizzazione del piazzamento (da 0 a 180 min)

Numero di test per la realizzazione del piazzamento (da 0 a 3000) Controllo grafico del trattamento

Comportamento dei gruppi

3. Definire i parametri del trattamento del piazzamento in corso tramite il pulsante di opzione: Diamino Expert seleziona i parametri pi adatti

Fare doppio clic per selezionare un file di parametri

4. Inserire uno o pi obiettivi in termini di numero di test e di tempi di realizzazione;

Diamino Expert termina il trattamento al raggiungimento di uno dei due obiettivi. 5. Definire il comportamento dei gruppi tramite il pulsante di opzione: Piazzamento "misto" I pezzi verranno posizionati senza tenere conto dei gruppi definiti. Piazzamento "ordinato" I pezzi verranno posizionati tenendo conto dei gruppi definiti. Alcuni pezzi di un gruppo vengono quindi inseriti e ammessi all'interno di un altro gruppo se sono presenti spazi liberi.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

52

Piazzamento "connesso" o "spaziato" Il piazzamento "connesso" quando la freccia Tolleranza di annidamento rivolta verso sinistra. Un valore di annidamento dei gruppi viene definito nell'area di modifica (valore limitato a 9,999 m). Il piazzamento "spaziato" quando la freccia Tolleranza di annidamento rivolta verso destra. Un valore di spaziatura dei gruppi viene definito nell'area di modifica (valore limitato a 9,999 m). 6. Selezionare Controllo trattamento per visualizzare lo stato di avanzamento del trattamento in tempo reale; 7. Confermare scegliendo OK; 8. Nell'area funzionale, fare clic sul con il pulsante sinistro del mouse;

Diamino Expert termina automaticamente il piazzamento dei pezzi sull'altezza tessuto cercando il risultato ottimale.

Salvataggio del piazzamento


L'obiettivo registrare il file di piazzamento. La finestra Trattamenti prima del salvataggio accessibile tramite:

1 Informazioni

Se necessario, indicare la qualit desiderata

2 Confermare

Il file di piazzamento viene salvato in conformit al percorso d'accesso definito in precedenza.

521418AI

Guida utente

Realizzazione del piazzamento

53

Stampa dei dati del piazzamento


L'obiettivo stampare i dati del piazzamento o consultarli direttamente sullo schermo. La finestra Caratteristiche piazzamento accessibile tramite:

Scegliere il file di piazzamento tramite il selettore

Trasferire il file di piazzamento nell'elenco

Rimuovere le righe selezionate dall'elenco Rimuovere tutte le righe selezionate dalla lista

Scegliere il tipo di elenco tramite il pulsante di opzione Elenco completo

4 Scegliere il tipo di consultazione tramite il pulsante di opzione A schermo

Confermare

Lista ridotta

A stampa

I dati del piazzamento vengono stampati o visualizzati sullo schermo.

Disegno del piazzamento


L'obiettivo stampare il piazzamento realizzato su un plotter. La finestra Disegna accessibile tramite:

Procedura 1. Scegliere Configura per selezionare un plotter diverso rispetto a quello selezionato nella finestra di dialogo 2. oppure confermare direttamente l'invio del disegno scegliendo OK. 3. Un messaggio informativo precede l'invio del file al plotter. Scegliere OK per chiudere la finestra di dialogo.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

54

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente


Nuovo piazzamento per analogia
L'obiettivo della creazione di un piazzamento per analogia quello di semplificare e migliorare la produttivit. L'analogia taglia consente di sostituire una taglia di una variante, presente nella distinta, con un'altra (presente o meno). L'analogia variante consente, per una coppia variante/taglia (presente nella distinta), di sostituire la variante con un'altra che abbia lo stesso senso (presente o meno nella distinta) in una determinata taglia. La finestra Analogia accessibile tramite:

A B Rimuovere tutte le righe selezionate dalla lista Rimuovere la riga selezionata dalla lista E F

Area A: lista delle varianti che compongono il piazzamento corrente, Raggruppa su una riga le varianti con le stesse caratteristiche: Nome, Taglie, Senso, Decomprime la lista delle varianti per ottenere una lista estesa.

Area B: area di selezione temporanea, alla quale viene inviata la riga corrispondente alla variante da sostituire. rappresentato ogni campo

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente corrispondente alle caratteristiche della variante. icone d'aiuto per la modifica delle varianti Annulla la selezione della variante da sostituire, selezionata nell'area di selezione temporanea B.

55

Effettua l'analogia in base a se stessa della variante selezionata nell'area di selezione temporanea B.

Effettua l'analogia di tutte le ripetizioni di una variante dell'area A, in base a una variante inserita nell'area D.

Effettua l'analogia della lista delle varianti in base a se stesse.

Area C: lista delle varianti che saranno trattate per analogia, Area D: area di inserimento nella quale viene inviata la variante di sostituzione. Area E: area di inserimento che consente di realizzare un'analogia tramite modifica del Nome tess. o del Tipo tess.. Consente di passare da un vincolo tessuto a un altro, ma anche da un tipo tessuto a un altro per lo stesso piazzamento, in caso di utilizzo di pi tessuti nella variante (es: tessuto ==> doppio)

Area F: area di impostazione dei pezzi della variante dorigine e area di inserimento del nuovo nome piazzamento. Impostazione dei pezzi della variante di origine: controllo della presenza della Taglia/Conformazione/Statura nelle tavole di gradazione dei pezzi: SENZA controllo (modalit standard): le taglie non esistenti verranno estrapolate. CON controllo: verifica della presenza della Taglia/Conformazione/ Statura nelle tavole di gradazione dei pezzi. Se uno dei tre dati assente, durante i trattamenti verr rilevato e visualizzato un errore. Revisione della variante sul disco Forza la revisione della variante di origine,

Utilizza i dati presenti nel piazzamento corrente senza revisione,

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente Modo centratura da applicare a un pezzo rispetto a un altro centra rispetto al centro, drittofilo rispetto al drittofilo,

56

Movimenti (rotazione e simmetrie rispetto all'asse X o Y) da applicare ai pezzi del piazzamento con lo stesso codice analitico: I movimenti effettuati sulla variante da sostituire sono riportati integralmente sulla nuova variante di sostituzione (modalit standard). Conserva la posizione dei pezzi definita nella variante di origine.

Conservazione dei tagli del pezzo o meno, dopo l'analogia di una variante nella stessa taglia conserver il taglio dopo l'analogia. non conserver il taglio dopo l'analogia.

Analogia di una variante rispetto a se stessa


Consente: di rivedere una variante su disco nella versione modificata, di rivedere i pezzi aggiunti o eliminati.

Procedura 1. Selezionare nella lista principale (area A) la riga corrispondente alla variante da sostituire. La riga viene visualizzata nell'area di selezione temporanea B, 2. Scegliere La riga variante viene inserita immediatamente nell'area C, nella lista delle varianti da trattare per analogia. La conferma della modifica per analogia diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK. Lanalogia avviene in funzione dei parametri di revisione dei pezzi selezionati.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

57

Analogia taglia di una stessa variante


Consente di sostituire una variante X taglia 42 con la stessa variante X taglia 38. Procedura 1. Fare doppio clic nella lista principale (area A) sulla variante da sostituire. La riga viene visualizzata nell'area di inserimento D, 2. Fare doppio clic nel campo Taglia e scegliere tra le taglie disponibili nel selettore, oppure inserire una nuova taglia. 3. Scegliere La riga variante viene inviata immediatamente nell'area C, nella lista delle varianti da trattare per analogia. possibile conservare i tagli del pezzo o meno, dopo l'analogia di una variante nella stessa taglia conserver il taglio dopo l'analogia. non conserver il taglio dopo l'analogia. 4. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica per analogia diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK. Lanalogia avviene in funzione dei parametri di revisione dei pezzi selezionati. La lista principale dell'area A modificata verr visualizzata dopo la riapertura della finestra Analogia. Lanalogia di taglia di una stessa variante anch'essa possibile tramite l'esecuzione della funzione + su un pezzo selezionato.

Analogia per modifica del Tipo tessuto


possibile, con un'unica operazione, creare un'analogia facendo passare un piazzamento da un tipo di tessuto a un altro (da tessuto principale a doppio, per esempio). sufficiente modificare il Tipo tess. nella finestra Analogia. A questo punto, tutte le varianti del piazzamento saranno oggetto di una revisione sul disco e solo i pezzi del nuovo tipo di tessuto verranno selezionati. Procedura 1. Selezionare il campo di modifica Tipo tess. e inserire un nuovo tipo. 2. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica per analogia diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

58

Analogia per modifica del Nome tessuto


In base al nome tessuto vengono applicati vincoli di ribaltamento, simmetria, rotazione e cos via, definiti nel capitolo Definizione dei vincoli tessuto. Se lo stesso piazzamento dev'essere realizzato, per esempio, su un tessuto unito, quindi su uno a motivi, sufficiente modificare il nome del tessuto nel campo nella parte inferiore della finestra analogia: per tutte le varianti del piazzamento verr effettuata una revisione sul disco e i nuovi vincoli saranno applicati ai pezzi. Procedura 1. Selezionare il campo di modifica Nome tess. e inserire un nuovo nome. 2. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica per analogia diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK.

Analogia di una variante rispetto a un'altra


Consente di sostituire una variante definita con una nuova variante: in un'altra taglia, con un altro pezzo di variante di un tipo particolare (esempio: con collo a punta o tondo) e cos via, conservando al contempo gli stessi pezzi con lo stesso codice analitico, in un altro tessuto,

Procedura Esempio: sostituire una variante X con una variante Y. 1. Fare clic sulla variante da sostituire nella lista principale (area A). La riga viene visualizzata nell'area di selezione temporanea B, 2. Selezionare la variante di sostituzione nell'area di inserimento D: fare doppio clic nel campo Modello e scegliere il modello di sostituzione nel selettore, fare doppio clic nel campo Variante e scegliere la variante di sostituzione nella lista visualizzata, fare doppio clic nel campo Taglia e scegliere la taglia nella lista visualizzata.

3. Scegliere La riga variante viene inviata immediatamente nell'area C, nella lista delle varianti da trattare per analogia. 4. Se necessario, modificare il Nome tess., 5. Se necessario, modificare il Tipo tess., 6. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica per analogia diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK. Lanalogia avviene in funzione dei parametri di revisione dei pezzi selezionati. La lista principale dell'area A modificata verr visualizzata dopo la riapertura della finestra Analogia.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

59

Analogia globale di tutte le varianti non selezionate rispetto a se stesse


Consente: di rivedere globalmente le varianti su disco nella versione modificata, di rivedere i pezzi aggiunti o eliminati,

per applicare loro un aggiornamento in un'unica operazione, a livello di movimenti di origine. Procedura

1. Fare clic direttamente sull'icona stata effettuata alcuna analogia.

, da una lista per le cui varianti non sia

Le varianti verranno immediatamente visualizzate a una a una, nell'area C, con le relative caratteristiche, nella lista delle varianti di sostituzione. Dopo questa operazione, tutte le varianti dell'area A verranno visualizzate in giallo. 2. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica per analogia diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK. Lanalogia avviene in funzione dei parametri di revisione dei pezzi selezionati.

Analogia globale su ripetizioni di varianti


Consente, per le varianti con le stesse caratteristiche principali Nome, Taglia e Senso nella lista principale (area A), di realizzare, con un'unica selezione, lanalogia rispetto a un'altra variante di tutte le ripetizioni di varianti. Procedura 1. Selezionare, nell'area A, una riga corrispondente alle varianti con le stesse caratteristiche principali. La riga selezionata viene visualizzata immediatamente nell'area di selezione temporanea B.

2. Fare clic sull'icona

per indicare che l'analogia verr effettuata su tutte

le ripetizioni con le stesse caratteristiche. Il numero della variante viene sostituto dal carattere *.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente 3. Selezionare la variante di sostituzione nell'area di inserimento D

60

fare doppio clic nel campo Modello e scegliere il modello di sostituzione nel selettore, fare doppio clic nel campo Variante e scegliere la variante di sostituzione nella lista visualizzata, fare doppio clic nel campo Taglia e scegliere la taglia nella lista visualizzata.

3 1

4. Scegliere 5. La riga variante viene inviata immediatamente nell'area C, nella lista delle varianti da trattare per analogia.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

61

6. Tutte le varianti dell'area A che abbiano caratteristiche principali identiche a quella della riga selezionata, vengono visualizzate in giallo. 7. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica per analogia diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK. Lanalogia avviene in funzione dei parametri di revisione dei pezzi selezionati. La lista principale dell'area A modificata verr visualizzata dopo la riapertura della finestra Analogia.

Nuovo piazzamento per aggiunta o soppressione di una variante


L'obiettivo della creazione di un piazzamento per aggiunta/soppressione di variante facilitare e migliorare la produttivit, aggiungendo o eliminando una variante in una determinata taglia, a partire dal piazzamento di riferimento di almeno una variante. La finestra Aggiunta/Soppressione di variante accessibile tramite:

A Rimuovere la riga selezionata dalla lista

Rimuovere tutte le righe selezionate dalla lista

Area A: lista principale delle varianti che compongono il piazzamento corrente, Raggruppa su una riga le varianti con le stesse caratteristiche: Nome, Taglie, Senso, Decomprime la lista delle varianti per ottenere una lista estesa.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente Area B: lista delle varianti da eliminare dalla lista principale, Area C: lista delle varianti da aggiungere alla lista principale, Area D: area di inserimento della variante da aggiungere, Area E: area di impostazione dei pezzi della variante dorigine e area di inserimento del nuovo nome piazzamento. Impostazione dei pezzi della variante di origine: Controllo della presenza della Taglia/Conformazione/Statura nelle tavole di gradazione dei pezzi: SENZA controllo (modalit standard): in questo caso, le taglie non esistenti verranno estrapolate

62

CON controllo: verifica della presenza della Taglia/Conformazione/ Statura nelle tavole di gradazione dei pezzi. Se uno dei tre dati assente, durante i trattamenti verr rilevato e visualizzato un errore. Revisione della variante sul disco Forza la revisione della variante di origine,

Utilizza i dati presenti nel piazzamento corrente senza revisione,

Aggiunta di una variante al piazzamento


Consente di aggiungere una variante in una taglia determinata, a partire da un piazzamento di riferimento di almeno una taglia. Procedura 1. Scegliere il pulsante Aggiunta nella parte superiore dell'area C, 2. Selezionare la variante da aggiungere nell'area di inserimento D fare doppio clic nel campo Modello e scegliere il modello da aggiungere nel selettore, fare doppio clic nel campo Variante e scegliere la variante da aggiungere nella lista visualizzata, fare doppio clic nel campo Taglia e scegliere la taglia nella lista visualizzata.

3. Se necessario, completare l'inserimento indicando Sns e Quantit (campi non obbligatori). Sns indica il senso della variante: immettere "0" se necessario rispettare il senso di digitalizzazione delle varianti, Immettere "1" se necessario invertire (180) il senso di digitalizzazione delle varianti.

Qt indica il numero di ripetizioni della variante nel piazzamento

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

63

4. Scegliere 5. La riga variante viene inviata immediatamente nell'area C, nella lista delle varianti da aggiungere. 6. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica tramite aggiunta di variante diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK. Laggiunta della variante avviene in funzione dei parametri di revisione dei pezzi selezionati.

Soppressione di variante nel piazzamento


Procedura 1. Scegliere il pulsante Soppressione nella parte superiore dell'area B, 2. Nell'area A, selezionare una riga di variante da eliminare, che verr immediatamente visualizzata nell'area B, nella lista delle soppressioni, e visualizzata in giallo nell'area A. 3. Ripetere l'operazione per il numero di volte necessarie. 4. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica tramite soppressione di variante diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK.

Soppressione di ripetizione di varianti nel piazzamento


Consente di eliminare le varianti con le stesse caratteristiche principali Nome, Taglie, Senso, con un'unica operazione. Procedura 1. Scegliere il pulsante Soppressione nella parte superiore dell'area B, 2. Nell'area A, selezionare una riga di variante da eliminare, che verr visualizzata immediatamente nell'area B, 3. Scegliere 4. Tutte le varianti dell'area A, con le stesse caratteristiche principali Nome, Taglie, Senso, vengono visualizzate in giallo,

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

64

5. Nella lista delle soppressioni (area B) sulla riga selezionata nella colonna N viene inserito un asterisco (*).

3 4 5

6. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica tramite soppressione di variante diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

65

Soppressione di una variante in una lista compressa


In caso di varianti dell'area A con le stesse caratteristiche principali Nome, Taglie, Senso possibile comprimere la lista scegliendo La lista visualizzata viene cos semplificata. .

Procedura 1. Nell'area A, selezionare la riga corrispondente alla ripetizione di variante, Verr visualizzata una finestra di dialogo che indicher la decompressione nel numero di varianti, 2. Selezionare i numeri di varianti da eliminare e scegliere OK. Le varianti selezionate vengono inserite nell'area B.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

66

Per selezionare tutta la lista, scegliere

, quindi scegliere OK.

Nella lista delle soppressioni (area B) sulla riga selezionata nella colonna N viene inserito un asterisco (*).

3. Se necessario, indicare un nuovo nome per il piazzamento. La conferma della modifica tramite soppressione di variante diventa effettiva dopo aver selezionato il pulsante OK.

Nuovo piazzamento tramite aggiunta di piazzamento


consente: di visualizzare un altro piazzamento lavorando contemporaneamente su quello in corso, di aggiungere alla fine del piazzamento in corso il nuovo piazzamento visualizzato, avendo la possibilit di applicare a esso una rotazione globale di 180 gradi prima dell'aggiunta.

Aggiunta di piazzamento a un altro piazzamento realizzato


Procedura 1. Attivare la funzione Aggiunta piazzamentotramite:

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

67

2. Selezionare tramite il selettore Aggiunta piazzamento il file di piazzamento da aprire. La finestra Aggiunta piazzamento viene visualizzata nella parte superiore della finestra principale; il nuovo piazzamento viene visualizzato nello stato corrente.

3. Confermare l'aggiunta del piazzamento alla fine del piazzamento realizzato scegliendo il pulsante Aggiungi.

Per selezionare un nuovo piazzamento senza chiudere la finestra Aggiunta piazzamento Scegliere il pulsante Altro piazzam.. Il selettore Aggiunta piazzamento, visualizzato, consente di selezionare un nuovo file di piazzamento.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

68

Per modificare direttamente l'orientamento del piazzamento da aggiungere di 180. Procedura

1. Scegliere La rotazione del piazzamento visualizzato viene applicata.

Nuovo piazzamento integrato nel gruppo del piazzamento corrente Nuovo piazzamento indipendente dal gruppo del piazzamento corrente

2. Confermare l'aggiunta piazzamento al termine del piazzamento realizzato scegliendo il pulsante Aggiungi. Questa operazione pu migliorare notevolmente l'efficienza del piazzamento globale, una volta aggiunto il nuovo piazzamento, consentendo una migliore connessione dei pezzi del piazzamento. Gruppi all'interno del piazzamento Se il piazzamento corrente gi formato da pi gruppi, l'icona disattivata

e non possibile intervenire sui gruppi del piazzamento corrente e da aggiungere. In alternativa, fare clic sul pulsante di opzione o

3. Registrare il nuovo piazzamento con lo stesso nome o con un nuovo nome. Casi particolari:

Tipi di tessuti diversi Per aggiungere un piazzamento a un altro, necessario che il piazzamento da aggiungere abbia lo stesso Tipo tess. di quello corrente; in caso contrario, l'aggiunta non potr essere effettuata e verr visualizzato un messaggio d'errore.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

69

Percorsi d'accesso diversi Per aggiungere un piazzamento a un altro, necessario che i percorsi d'accesso dei due piazzamenti siano identici; in caso contrario, il salvataggio del piazzamento non avverr correttamente per la ricerca delle informazioni in due posizioni diverse.

Altezze diverse Altezza del piazzamento aggiunto inferiore all'altezza del piazzamento corrente: Rispondere al messaggio di avviso Il piazzamento visualizzato viene collocato in fondo al piazzamento corrente e la finestra Aggiunta piazzamento si chiude. L'area della distinta di scelta viene aggiornata con i nuovi pezzi aggiunti, con quantit uguale a zero. L'aggiunta del piazzamento viene effettuata rifiutando i pezzi che superano l'altezza tessuto per oltre la met del pezzo. Tali pezzi rifiutati vengono reinseriti nell'area della distinta scelta, incrementando la quantit dei pezzi non posizionati. A scopo informativo, tali pezzi vengono segnalati da un riquadro nell'area della distinta.

Altezza del piazzamento aggiunto superiore all'altezza del piazzamento corrente:

Ottimizzazione del piazzamento tramite la funzione Shaker


L'obiettivo della funzione Shaker di comprimere i pezzi del piazzamento tra loro, per eliminare gli spazi vuoti superflui e ridurre la lunghezza del piazzamento, evitando accavallamenti. La funzione particolarmente indicata per i pezzi di taglia piccola e pu essere utilizzata durante il piazzamento o alla fine. Le modalit possibili sono due: Shaker totale e Shaker per area.

Verifica dei parametri


Procedura Nella finestra Preferenze, accessibile tramite:

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

70

1. Verificare che il pulsante di opzione Precisione normale o Doppia precisione sia impostato su Doppia precisione.

2. Confermare scegliendo OK Nella finestra principale, 3. Indicare il tempo massimo di calcolo per ottenere l'ottimizzazione migliore. Per farlo:

4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona icone. Viene visualizzata una finestra di dialogo:

nell'area delle

Inserimento possibile

Inserire il tempo che il software impiegher per individuare l'ottimizzazione migliore (numero intero compreso tra 0 e 9999). Il valore predefinito 1.

L'inserimento possibile se l'icona contrassegnata qui sotto attiva; in caso contrario, il campo di modifica non attivo e viene impostato automaticamente su zero. Il parametro 0 indica che l'operatore consente al software di effettuare tante ripetizioni quante sono necessarie per ottenere un guadagno derivante da un test aggiuntivo pari a zero.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

71

Avviare la funzione Shaker totale dopo un piazzamento in modalit interattiva


Procedura 1. Assicurarsi di quanto segue: che nessun accavallamento sia presente sui pezzi del piazzamento da ottimizzare, selezionando l'icona ,

che l'impostazione definita in precedenza sia corretta. per avviare la

2. Fare clic con il pulsante sinistro del mouse sull'icona funzione Shaker totale, per il numero di volte necessario,

possibile modificare l'impostazione del tempo prima di riavviare un'altra volta. 3. Una volta che il guadagno a livello di efficienza sia nullo, il risultato ottenuto dal software il migliore possibile. 4. Il file di piazzamento risultante dovr essere registrato con suffisso .PLX.

guadagno materiale

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a partire da un piazzamento esistente

72

Avviare la funzione Shaker per area dopo un piazzamento in modalit interattiva


Procedura 1. Assicurarsi di quanto segue: che nessun accavallamento sia presente sui pezzi del piazzamento da ottimizzare, selezionando l'icona ,

che l'impostazione definita in precedenza sia corretta.

2. Fare clic con il pulsante sinistro del mouse sull'icona funzione Shaker per area, Sotto il cursore verr visualizzata una barra verticale.

per avviare la

3. Confermare la posizione iniziale della barra facendo clic con il pulsante sinistro. 4. Trascinare la barra per definire un'area e confermare la posizione finale facendo clic con il pulsante destro. Nell'area definita, vengono visualizzati dei quadratini evidenziati che indicano i pezzi considerati.

Evidenziatore

Perch un pezzo sia considerato necessario che almeno il 60% della sua altezza sia inclusa nell'area di selezione. 5. Viene visualizzata una finestra di dialogo di conferma: "Continuare il trattamento" 6. Scegliendo OK per confermare viene avviata la compressione dei pezzi nell'area definita.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

73

Realizzazione delle piastre di colla termica


L'obiettivo della funzione definire delle piastre intorno a determinati pezzi del piazzamento (collo, polsi, paramantura...), allo scopo di incollarli tramite colla termica in un'unica operazione per poi tagliarli successivamente. Una volta definite e confermate tutte le piastre sul piazzamento, possibile dividerle e raggrupparle per tipi, trattandole come un altro piazzamento.

Contrassegnare i pezzi da incollare con la colla termica


Se il piazzamento in modalit interattiva: Fare in modo di inserire ogni singolo pezzo da incollare alla fine e separarlo dal piazzamento stesso, per creare quindi le piastre di colla termica attorno ai pezzi, senza accavallamenti. Se il piazzamento viene completato in modalit automatica Iniziare a posizionare i pezzi da incollare, creare la piastra di colla termica e quindi completare il piazzamento in modalit automatica.

Accesso alla modalit Colla termica


Selezionare l'icona finestra di dialogo Logicut. nell'area delle icone, quindi scegliere nella

Il cursore assume la forma di un'aletta.

Inserimento delle piastre intorno a uno o pi pezzi Creazione delle piastre in modalit manuale
Procedura 1. Separare il pezzo o i pezzi da incollare alla fine del piazzamento. 2. Fare clic e trascinare intorno al pezzo o ai pezzi nell'area desiderata e fare clic sul primo punto della piastra con il pulsante sinistro. Non possibile fissare il punto all'interno di un pezzo o di un'altra piastra. 3. Creare la piastra facendo clic sui punti successivi con il pulsante sinistro.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

74

I segmenti non possono intersecare un pezzo o un'altra piastra di colla termica. Un eventuale tracciato non valido viene segnalato in rosso e tramite l'emissione di un avviso sonoro. 4. Completare la piastra utilizzando il pulsante destro del mouse, per chiudere la forma se rimane solo un tratto diritto da disegnare, per le piastre con altezza tessuto completa. utilizzando i tasti freccia del tastierino alfanumerico, per le piastre ai margini dell'altezza tessuto. utilizzando i tasti freccia del tastierino alfanumerico in combinazione con il tasto MAIUSC, per chiudere la piastra di colla termica in corrispondenza di un angolo dell'altezza tessuto.

Forzatura della direzione del segmento possibile forzare la direzione del segmento durante la creazione in modo che resti perfettamente verticale od orizzontale per disegnare un segmento orizzontale per disegnare un tratto verticale

Modifica della piastra durante la creazione per cancellare l'ultimo segmento creato.

per cancellare tutti i segmenti con un'unica operazione.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

75

Creazione della piastra di colla termica su tessuto chiuso, tubolare e faldato Sui tessuti chiusi, tubolari e faldato, la piastra creata viene duplicata automaticamente sulla piega inferiore o in corrispondenza della piegatura.

Inserimento di una piastra in modalit zoom Quando due pezzi del piazzamento sono molto vicini tra loro, possibile, per definire una piastra di colla termica, lavorare in modalit Zoom .

Selezionare il pezzo del piazzamento: non infatti possibile modificare l'area nella finestra durante l'inserimento di una piastra.

Conferma della piastra creata in modalit manuale


L'operazione consente di chiudere la piastra, ovvero, con il pulsante destro del mouse o con i tasti freccia sul bordo dell'altezza tessuto, confermare la creazione della piastra di colla termica. 1. Indicare nella finestra di dialogo visualizzata

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica il Tipo di colla termica (oltre 15 caratteri): un codice indicato dall'utente, che consente di raggruppare le piastre provenienti da piazzamenti diversi quando Diamino viene utilizzato in modalit Colla termica.

76

Il Ritiro: valore negativo o positivo da applicare al contorno disegnato intorno al pezzo, per considerare l'eventuale deformazione della colla termica durante l'utilizzo (incollatura a caldo).

2. Confermare scegliendo OK. Il nome della piastra attribuito automaticamente non modificabile. Questa finestra di dialogo pu comunque essere visualizzata facendo clic con il pulsante destro del mouse su una piastra chiusa.

Creazione delle piastre in modalit di calcolo automatico


Procedura 1. Separare i pezzi da incollare alla fine del piazzamento.

2. Selezionare la modalit Associazione 3. Fare clic sui pezzi da associare. Viene visualizzato tra i pezzi un trattino di collegamento.

4. Deselezionare la modalit Associazione Nella finestra di dialogo Tipo di colla termica 5. selezionare l'icona corrispondente al tipo di cornice dei pezzi:

Cornice corretta: calcola una cornice il pi vicina possibile, considerando un margine di inserimento (ripartito in modo uguale su tutto il contorno).

Cornice convessa: calcola una cornice complessivamente "arrotondata", considerando un margine di inserimento (che sar quello minimo possibile sul bordo dei pezzi).

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

77

Rettangolo di selezione: calcola un rettangolo adattato in funzione del margine da inserire.

6. Inserire nella finestra di dialogo Tipo di colla termica: il Margine da applicare intorno ai pezzi il Tipo di colla termica (oltre 15 caratteri) Il Ritiro: valore (negativo o positivo)

7. Confermare scegliendo OK.

Creazione dell'asse della piastra


Per semplificare il posizionamento della piastra alla separazione, necessario creare un asse. Procedura 1. Fare clic all'interno della piastra, ma all'esterno del pezzo, con il pulsante sinistro del mouse, per definire il primo punto. 2. Fare clic una seconda volta all'esterno del pezzo per definire il secondo punto Il primo punto dell'asse viene creato ed rappresentato da un cerchio, il secondo da due cerchi concentrici

Modifica dell'asse durante la creazione per cancellare l'asse prima di aver definito il secondo punto.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

78

Forzatura della direzione dell'asse possibile forzare la direzione dell'asse durante la creazione in modo che resti perfettamente verticale od orizzontale per disegnare un segmento orizzontale per disegnare un tratto verticale

La piastra non pi modificabile una volta chiusa.

Eliminazione dell'asse della piastra e della piastra


Procedura 1. Collocare il cursore sulla piastra desiderata, 2. Premere il pulsante L'asse della piastra scompare. 3. Scegliere di nuovo per determinare la soppressione della piastra.

elimina tutti gli assi e le piastre nello stesso tempo.

Modifica delle informazioni sulle piastre


Una volta confermata la piastra, le informazioni inserite nella finestra di dialogo possono essere visualizzate nell'area dati principale di Diamino. Se attiva la funzione LogiCut, quando il cursore passa sopra la piastra di colla termica, nel campo sotto il nome del piazzamento vengono visualizzate alcune informazioni, nella forma che segue: nome_piastra (tipo_piastra). 1. Collocare il cursore all'interno della piastra e premere il pulsante Viene visualizzata la finestra di dialogo Tipo di colla termica, con i dati inseriti alla creazione della piastra di colla termica. 2. Se necessario, modificare i dati della finestra di dialogo, in relazione a Tipo e Ritiro.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

79

Uscita dalla modalit Colla termica


Per effettuare operazioni sulle piastre di colla termica, uscire dalla funzione LogiCut facendo clic su OK nella finestra di dialogo Logicut. Verr visualizzato quanto segue.

Operazioni di modifica sulle piastre di colla termica Spostare le piastre insieme ai pezzi collegati al loro interno
1. Fare clic sulla piastra in un punto all'esterno dei pezzi, La piastra diventa modificabile rispetto ai pezzi collegati all'interno 2. Fare di nuovo clic per fissare la posizione. Nota: i pezzi non sono fissati alla piastra di colla termica: Possibilit di spostare i pezzi al di fuori della piastra, oppure Possibilit di aggiungere una piastra gi creata se questa lo consente: Scarto sufficiente tra il bordo esterno della piastra e i bordi del pezzo, sapendo che non possibile collocare un pezzo sopra una piastra di colla termica (o affiancarlo, se l'operazione di affiancamento determina la sovrapposizione di un segmento a una piastra). Un segnale sonoro si attiva per indicare che l'operazione non possibile.

Affiancamento delle piastre


Le piastre create direttamente nel piazzamento sono considerate normali pezzi, ovvero elementi sui quali possibile eseguire la funzione Affiancamento di un pezzo o che possibile collocare in posizione tangente.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

80

Completamento di un piazzamento che contiene piastre con Diamino Expert Interactif


Assicurarsi che i pezzi da incollare siano stati posizionati all'inizio del piazzamento, per completare l'operazione con Diamino Expert interactif Vedere le funzioni Completamento rapido del piazzamento per posizionare rapidamente tutti i pezzi della distinta. Completamento del piazzamento in modo efficiente per posizionare tutti i pezzi cercando il risultato ottimale a livello di efficienza.

Trattamento del piazzamento dei pezzi e delle piastre in modo automatico, in una lista
Procedura 1. Creare le piastre come descritto in precedenza. 2. Posizionarle nel piazzamento nella posizione desiderata all'inizio dello stesso. 3. Registrare il piazzamento parzialmente realizzato. 4. Definizione della lista dei piazzamenti. Selezionare l'icona per conservare piastre e pezzi posizionati.

5. Compilare la finestra Crea una lista 6. Compilazione della finestra Composizione lista 7. Avvio del trattamento automatico.

Registrare il piazzamento
L'operazione corrisponde al piazzamento dei pezzi e delle piastre di colla termica sulla stessa altezza tessuto. Registrare il piazzamento realizzato con un altro nome, per evitare di perdere il lavoro realizzato sulle piastre di colla termica.

necessario registrare il piazzamento in formato .PLX se si lavora su un piazzamento .PLA perch tale formato non supporta la funzione Colla termica.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

81

Creazione di piazzamenti di piastre di colla termica su tessuti secondari


Quando viene realizzato un piazzamento che contiene piastre di colla termica, possibile visualizzare esclusivamente queste ultime.

Configurazione dei percorsi d'accesso per la visualizzazione delle piastre di colla termica
Procedura 1. Aprire la finestra Perc. d'accesso 2. Verificare che il formato di piazzamento selezionato sia .PLX. 3. Selezionare l'opzione Colla termica nell'area Tipo piazzamento. 4. Confermare scegliendo OK.

Se sullo schermo era visualizzato un piazzamento "standard", compare un messaggio d'avviso che indica che la modalit "Colla termica" determiner il ritorno a un piazzamento vuoto. Confermare scegliendo S: lo schermo apparir vuoto.

Apertura del piazzamento contenente le piastre di colla termica


Procedura 1. Aprire il file di piazzamento registrato in precedenza, Il piazzamento viene visualizzato nella schermata principale, con altezza pari al piazzamento "standard" da cui deriva e sempre in piega semplice, anche se il piazzamento iniziale era chiuso, tubolare o faldato. Le piastre che si trovano nella parte inferiore o sulla piega vengono rifiutate automaticamente nella distinta.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica Le piastre di colla termica vengono visualizzate: Sull'altezza tessuto Cos come create nel piazzamento standard, per le piastre collocate sulla parte superiore. La taglia viene incrementata o diminuita del valore del Ritiro, inserito al momento della creazione.

82

Nella distinta Con le quantit indicate rispettivamente sotto ciascuna piastra, per le piastre che si trovavano sulla piega o sulla piega inferiore, L'indicazione della taglia viene sostituita dall'indicazione del tipo di colla termica indicato al momento della creazione delle piastre. Ciascun Tipo di colla termica corrisponde a un gruppo e viene classificato indipendentemente a livello di distinta.

Realizzazione del piazzamento delle piastre


Il piazzamento delle piastre avviene analogamente a quello dei pezzi normali. 1. Collocare le varie piastre per un gruppo selezionato. oppure : Per muoversi tra i vari gruppi a livello dell'area della distinta.

: Per rifiutare piastre che non devono essere considerate.

2. Registrare il piazzamento realizzato con un altro nome. La modifica del nome del piazzamento a piastre realizzato evita la cancellazione del piazzamento "standard" iniziale. 3. Ripetere se necessario la procedura per ciascun gruppo ed effettuare la registrazione in modo indipendente per tipo di colla termica.

Aggiunta di pi piazzamenti di piastre


La funzione Aggiunta piazzamento del menu Strumenti consente di aggiungere un piazzamento di piastre di colla termica al piazzamento corrente. Il tipo tessuto del piazzamento di colla termica lo stesso del piazzamento standard da cui deriva. Per poter raggruppare le colle termiche dello stesso tipo, anche in caso di tipi tessuto diversi, necessario: Selezionare la funzione Visual./Mod. generalit dal menu Strumenti Modificare il tipo tessuto nella finestra di dialogo visualizzata, inserendo il tipo del piazzamento da aggiungere.

521418AI

Guida utente

Realizzazione delle piastre di colla termica

83

Il campo Tipo tessuto modificabile solo in modalit Colla termica. Nella distinta, le piastre del secondo piazzamento vengono aggiunte al gruppo corrispondente al tipo relativo. Se nel piazzamento sono presenti piastre di altro tipo, verr creato un nuovo gruppo.

Aggiunta di piastre non posizionate


possibile aggiungere piastre di colla termica create in Modaris a un piazzamento di piastre di colla termica. A partire da un piazzamento di colla termica aperto, 1. Selezionare la funzione Aggiunta/Soppressione dal menu Strumenti 2. Inserire il nome e i parametri associati al modello e alla variante contenenti le piastre da aggiungere. 3. Per confermare l'aggiunta, scegliere OK. L'operazione verr accettata solo se le nuove piastre hanno lo stesso tipo tessuto del piazzamento cui le si aggiunge. tuttavia possibile, selezionando la funzione Visual./ Mod. generalit dal menu Strumenti, modificare il tipo tessuto (solo in modalit Colla termica). Sar quindi possibile effettuare l'aggiunta senza ulteriori problemi. Le piastre verranno aggiunte in un nuovo gruppo e verranno visualizzate sulla distinta con le relative quantit. l'indicazione relativa alla taglia sostituita dal tipo.

521418AI

Guida utente

Definizione dei percorsi d'accesso

84

Modalit di trattamento in differita


Definizione dei percorsi d'accesso
Vedere il capitolo Definizione dei percorsi d'accesso in riferimento alla modalit di trattamento interattivo.

Definizione dei vincoli tessuto


Vedere il capitolo Definizione dei vincoli tessuto in riferimento alla modalit di trattamento interattivo.

Creazione del file di piazzamento


Vedere il capitolo Creazione del file di piazzamento in riferimento alla modalit di trattamento interattivo.

Trattamento dei piazzamenti


Definizione della lista dei piazzamenti
L'obiettivo raggruppare i file di piazzamento in una lista per l'esecuzione del trattamento automatico con Diamino Expert. La finestra Crea una lista/Composizione lista accessibile tramite:

521418AI

Guida utente

Trattamento dei piazzamenti

85

Nome della lista (max 31 caratteri)

Preparazione del trattamento

E Tempi di realizzazione del piazzamento (da 0 a 180 min) Nome ingresso e di uscita (max 31 caratteri) Numero di test per la realizzazione del piazzamento (da 0 a 3000)

Pulsanti di aiuto all'inserimento

A Duplicazione della riga selezionata B Inserire una riga C Rimuovere la riga selezionata dalla lista D Rimuovere tutte le righe selezionate dalla lista E Copiare il nome ingresso nel nome di uscita

Compilare la finestra Crea una lista


Procedura 1. Inserire il nome della lista; 2. Scegliere il modo di preparazione del trattamento tramite il pulsante di opzione: Rifiuto dei pezzi gi posizionati In caso di piazzamento avviato manualmente, i pezzi posizionati dall'utente vengono reinseriti nella distinta. Conservazione dei pezzi gi posizionati In caso di piazzamento avviato manualmente, i pezzi posizionati dall'utente vengono mantenuti. Ottimizzazione del piazzamento automatico Ottimizzazione del posizionamento dei pezzi per tutti i piazzamenti della lista.

521418AI

Guida utente

Trattamento dei piazzamenti 3. Scegliere Opzioni avanzate per determinare parametri aggiuntivi tramite la finestra seguente:
Visualizzazione del test migliore Visualizzazione di tutti i test Visualizzazione del piazzamento dei pezzi

86

Piazzamento automatico efficiente Piazzamento automatico rapido

a. b.

Indicare il tipo di visualizzazione tramite il primo pulsante di opzione, Indicare il modo di trattamento tramite il secondo pulsante di opzione In caso di piazzamento automatico efficiente, il pulsante di opzione Autoimpostazione consente di: lasciare che Diamino Expert scelga i parametri pi adatti,

selezionare uno o pi file dei parametri (doppio clic nell'area di inserimento); Diamino Expert utilizzer il file con i migliori risultati, c. Scegliere per le ripetizioni di un piazzamento mono-taglia (la

procedura non illustrata nella presente guida utente),

521418AI

Guida utente

Trattamento dei piazzamenti

87

d.

Scegliere seguente:

per definire il comportamento dei gruppi nella finestra

2 3 1 Scegliere il comportamento dei gruppi

Inserire il valore di annidamento o di spaziatura (fino a un massimo di 9,999 m) Confermare

Piazzamento "misto": i pezzi verranno collocati senza tenere conto dei gruppi definiti Piazzamento "ordinato": i pezzi verranno collocati tenendo conto dei gruppi definiti. Alcuni pezzi di un gruppo vengono quindi inseriti e ammessi all'interno di un altro gruppo se sono presenti spazi liberi Il piazzamento "connesso" quando la freccia Tolleranza di annidamento rivolta verso sinistra Il piazzamento "spaziato" quando la freccia Tolleranza di annidamento rivolta verso destra

e.

Scegliere di altezza tessuto:

per fare in modo che Diamino Expert verifichi pi valori

Inserire un'altezza minima

Inserire un'altezza massima

Inserire il passo da applicare tra le altezze

Dopo la conferma, la lista delle altezze verr visualizzato in decimi di mm. 4 Selezionare per salvare tutti i test; in caso contrario, verr mantenuto solo il piazzamento migliore

5 Confermare

Dopo il trattamento automatico, il nome dei piazzamenti ottenuti rispetta la sintassi seguente: Nome di uscita_altezza in decimi di mm. f. Selezionare Multi-tagliando per consentire a Diamino Expert di creare un secondo piazzamento nel caso in cui tutti i pezzi non rientrino in un piazzamento unico; Selezionare Ottimizzazione sns variante per consentire a Diamino Expert di scegliere il senso della variante pi efficiente;

g.

La rotazione della variante deve essere consentita dai vincoli tessuto. h. Confermare scegliendo OK.

521418AI

Guida utente

Trattamento dei piazzamenti

88

Compilazione della finestra Composizione lista


Procedura 1. Fare doppio clic nella colonna Nome ingresso per selezionare i file di piazzamento da includere nella lista; 2. Nella colonna Nome uscita, inserire il nome di salvataggio; 3. Inserire il tempo di elaborazione di ciascun piazzamento; 4. Inserire il numero di test di ciascun piazzamento;

Diamino Expert termina il trattamento al raggiungimento di uno dei due obiettivi. Per il trattamento della lista con Shaker, accessibile unicamente la colonna del numero di test. 5. Confermare scegliendo Registra; 6. Un messaggio informativo precede la registrazione della lista. Scegliere OK per chiudere la finestra di dialogo. Per apportare ulteriori modifiche a una lista, applicare la procedura seguente: 1. Attivare la funzione tramite File/Automatismi/Modifica una lista; 2. Nel selettore di file selezionare la lista da modificare e scegliere OK per confermare; 3. Apportare le modifiche desiderate nella finestra Modifica una lista/Composizione lista e scegliere Registra per confermare; 4. Verr visualizzato un messaggio di avviso:

Confermare

Le modifiche vengono registrate.

521418AI

Guida utente

Trattamento dei piazzamenti

89

Definizione del lotto dei piazzamenti


L'obiettivo raggruppare le liste dei piazzamenti in un lotto per l'esecuzione del trattamento automatico con Diamino Expert. La finestra Nome del lotto/Composizione del lotto accessibile tramite:

Nome del lotto (max 31 caratteri) C Pulsanti di aiuto all'inserimento A B D

A Duplicare la riga selezionata B Inserire una riga C Rimuovere la riga selezionata dalla lista

D Rimuovere tutte le righe selezionate dalla lista

521418AI

Guida utente

Trattamento dei piazzamenti Procedura di creazione 1. Inserire il nome del lotto;

90

2. Fare doppio clic nella colonna Nome lista per selezionare le liste da includere nel lotto; 3. Confermare scegliendo Registra. 4. Un messaggio informativo precede la registrazione del lotto. Scegliere OK per chiudere la finestra di dialogo. Procedura di modifica 1. Attivare la funzione tramite File/Automatismi/Modificare un lotto; 2. Nel selettore di file selezionare il lotto da modificare e scegliere OK per confermare; 3. Apportare le modifiche desiderate nella finestra Nome del lotto/Composizione del lotto e scegliere Registra per confermare; 4. Verr visualizzato un messaggio di avviso:

Confermare

Le modifiche vengono registrate.

Avvio del trattamento automatico


L'obiettivo avviare il trattamento automatico da parte di Diamino Expert. Procedura per una lista 1. Attivare la funzione tramite il menu File/Automatismi/Tratta una lista; 2. Nel selettore di file selezionare la lista da trattare e scegliere OK per confermare; 3. Alla visualizzazione della finestra Controllo del trattamento automatico il trattamento viene avviato; il relativo avanzamento visibile sullo schermo; 4. Scegliere Abbandona per chiudere la finestra. Il trattamento automatico di una lista pu essere avviato direttamente dalla finestra Crea una lista/Composizione lista scegliendo Tratta.

521418AI

Guida utente

Trattamento dei piazzamenti Procedura per un lotto 1. Attivare la funzione tramite il menu File/Automatismi/Trattare un lotto;

91

2. Nel selettore di file selezionare il lotto da trattare e scegliere OK per confermare; 3. Alla visualizzazione della finestra Rapporto del lotto il trattamento viene avviato; il relativo avanzamento visibile sullo schermo; 4. Scegliere Abbandona per chiudere la finestra. Il trattamento automatico di un lotto pu essere avviato direttamente dalla finestra Nome del lotto/Composizione del lotto scegliendo Tratta.

521418AI

Guida utente

Motivo - Glossario

92

Trattamento dei piazzamenti su tessuto a motivi1

Motivo - Glossario
Trame
Per definire le dimensioni di un motivo, si immaginino linee parallele ed equidistanti sul materiale, tali che lo spazio tra due linee successive rappresenti l'area minima che si ripete sul materiale. Tali linee sono dette trame. Nella maggior parte dei casi, il motivo definito da trame orizzontali e da trame verticali. Esiste un solo tipo di trama quando il motivo rappresentato da righe. Il senso del drittofilo rappresenta l'orizzontale.
C B

Trame orizzontali Trame verticali Passo orizzontale o verticale

Passo del motivo


Si intende per passo del motivo la distanza tra due trame: pu quindi esistere un passo orizzontale (tra le trame orizzontali) e/o un passo verticale (tra le trame verticali).

521418AI

Guida utente

Motivo - Glossario

93

Spostamento
Lo spostamento la distanza che consente di definire la posizione della prima trama rispetto al bordo del tessuto. Lo spostamento orizzontale la distanza tra la prima trama orizzontale e la cimosa inferiore. Lo spostamento verticale la distanza tra la prima trama verticale e il bordo del tessuto.

A B

A B

Passo orizzontale

Spostamento orizzontale

Passo verticale

Spostamento verticale

521418AI

Guida utente

Motivo - Glossario

94

Trame principali, trame secondarie


In base alla complessit del motivo, l'operatore pu avere bisogno di definire pi trame su uno stesso motivo. La prima trama definita viene detta trama principale, quelle successive trame secondarie. Ciascuna trama secondaria viene definita in base a uno spostamento orizzontale e a uno spostamento verticale. Il passo invece identico per tutte le trame.

I valori di spostamento sono sempre inferiori al valore del passo. Diamino consente di definire fino a 6 trame secondarie. La trama principale a un ruolo particolare, in quanto il punto di riferimento definito a partire dalla trama principale che sar utilizzato dall'operatore sulla macchina di taglio per le operazioni di taglio sul materiale.
Trama principale Trama secondaria n 1 Trama secondaria n 2

DV1 - DH1: spostamenti verticale e orizzontale per la trama principale DV2 - DH2: spostamenti verticale e orizzontale per la trama secondaria n1 DV3 - DH3: spostamenti verticale e orizzontale per la trama secondaria n2

521418AI

Guida utente

Preparazione del piazzamento su tessuto a motivi

95

Preparazione del piazzamento su tessuto a motivi


In Modaris, il modellista descrive i vincoli di posizionamento e di collegamento su pezzi determinati del proprio modello: Vincoli di posizionamento: Punto motivo Collegamento particolare: Connessione tra due pezzi per rispettare la continuit all'interno di un motivo.

Punto motivo
Il posizionamento assoluto di un pezzo rispetto al motivo viene effettuato tramite un punto motivo. Si tratta di un punto del pezzo che deve corrispondere a un punto caratteristico del motivo. Il punto motivo rappresentato sul pezzo dal simbolo Se il relativo piazzamento deve essere rispettato sulle due trame: orizzontale e verticale Se il relativo piazzamento deve essere rispettato sulla trama verticale

Se il relativo piazzamento deve essere rispettato sulla trama orizzontale Esempi di applicazioni: per centrare un motivo su una tasca applicata, si definir il punto motivo al centro della tasca. Per centrare un motivo su un cuscino, si definir il punto motivo al centro del cuscino. Per ottenere una riga su una fila di bottoni, si definir il punto motivo sul punto di ubicazione di un bottone.

Il creatore del pezzo pu inserire pi punti motivo sullo stesso pezzo, attribuendo loro categorie di motivo diverse, in base al risultato finale desiderato.

521418AI

Guida utente

Preparazione del piazzamento su tessuto a motivi

96

Categoria di motivo
Nome che consente di identificare una categoria di vincoli rispetto al punto motivo. Esempio: Se il modello si trova su un tessuto a righe, possibile attribuire al punto motivo la categoria "riga" in modo che il pezzo si collochi nella posizione caratteristica sopra una riga. Se lo stesso modello si trova su un tessuto a fiori, al punto motivo si applicher la categoria "fiore" in modo che il pezzo si collochi nella posizione desiderata.

In tutti i casi, per ciascun punto motivo creato necessario precisare la relativa categoria di motivo.

Connessione
Il posizionamento relativo tra due pezzi viene effettuato tramite una connessione. Una connessione tra due punti selezionati su due pezzi consente di collocare questi due punti nello stesso modo rispetto al motivo. La posizione del primo punto posizionato determiner la posizione del secondo in funzione dei parametri associati alla connessione. Esempi di applicazioni: Continuit delle righe tra il collo e il retro di una camicia. Continuit del motivo tra la parte superiore e inferiore della manica.

L'autore dei pezzi indica, in Modaris, se questi sono collegati ad altri tramite punti di connessione. possibile associare al punto di connessione un' etichetta di prossimit tramite una finestra di dialogo.

521418AI

Guida utente

Preparazione del piazzamento su tessuto a motivi

97

Etichetta di prossimit
Un'etichetta di prossimit tra due pezzi indica se questi devono essere vicini o meno, oppure se devono rispettare una certa spaziatura (stessa posizione sull'asse delle X o altro). Questo per compensare eventuali derive del motivo e per rimanere nella stessa finestra di taglio. Le etichette di prossimit indicate in Modaris, sono inserite in un file che, per ciascuna connessione, riporta l'etichetta di prossimit corrispondente. Valori numerici associati alle etichette nel software di piazzamento Diamino determineranno una distanza massima tra i due punti di connessione. Le etichette dovranno essere scelte all'interno dell'azienda d'accordo con gli utenti che si occupano della realizzazione dei piazzamenti, in funzione degli scarti massimi desiderati tra i pezzi. Per esempio: stesso X, vicino, a destra.

521418AI

Guida utente

Preparazione del piazzamento su tessuto a motivi In Diamino il creatore del piazzamento scegliere il modo di utilizzo del motivo, in base alla sua conoscenza del tessuto e del modello: definisce le trame e lo spostamento in funzione del tessuto utilizzato. Sceglie la Categoria di motivo per applicare il punto motivo corretto.

98

Associa valori numerici alle etichette di prossimit per rispettare la distanza tra le connessioni. Posiziona i pezzi in funzione delle connessioni e dei vincoli di posizionamento definiti.

Se un punto motivo viene definito su un pezzo con il software CAD, questo punto viene collocato in relazione alle trame. In caso contrario, viene utilizzato il punto di intersezione tra drittofilo e traverso. Senso di una connessione Al momento della realizzazione del piazzamento, le connessioni verranno rispettate nel modo che segue: Il primo di due pezzi posizionati sull'altezza tessuto diventa il pezzo master. Al posizionamento del secondo pezzo, questo viene forzato automaticamente dal software in modo che sia rispettata la corrispondenza tra i due punti collegati. Il secondo pezzo diventa il pezzo collegato o secondario.

521418AI

Guida utente

Definizione dei percorsi d'accesso

99

Modalit di trattamento interattivo per i piazzamenti a motivi


Definizione dei percorsi d'accesso
Vedere il capitolo Definizione dei percorsi d'accesso in riferimento alla modalit di trattamento interattivo. 1. Indicare i percorsi d'accesso delle cartelle corrispondenti ai file Motivo. 2. Salvare la configurazione definita per il motivo.

Definizione dei vincoli tessuto e delle prossimit


Definizione dei vincoli di un tessuto
Vedere il capitolo Definizione dei vincoli tessuto in riferimento alla modalit di trattamento interattivo.

Categoria di motivo
In caso di piazzamento su tessuto a motivi, necessario definire anche la Categoria di motivo.

Il campo di modifica Categorie di motivo consente di indicare, tra i punti motivo definiti in Modaris, quelli rispondenti alla categoria di tessuto utilizzata. necessario inserire lo stesso termine utilizzato in Modaris. Per definire le categorie di motivo 1. Fare doppio clic nel campo Categorie di motivo 2. Selezionare dall'elenco la categoria di motivo corrispondente al tessuto. In base a quanto indicato, il software Diamino terr conto solo del punto motivo corrispondente al tessuto. Se non viene indicato nulla, il software considera la categoria di motivo "predefinita".

521418AI

Guida utente

Definizione dei vincoli tessuto e delle prossimit

100

Definizione delle prossimit


L'obiettivo definire i valori caratteristici di spostamento, corrispondenti alle Etichette di prossimit definite in Modaris, in base al tessuto utilizzato per il piazzamento. Per sapere se un'etichetta di prossimit definita su un pezzo, Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pezzo. Verr visualizzata la finestra Vincoli, nella quale sono indicati tutti i vincoli relativi al pezzo.

La funzione Prossimit accessibile tramite:

Viene visualizzata la finestra Prossimit:

Procedura di definizione 1. Se necessario, inserire la lista delle diverse categorie di prossimit. 2. Selezionare le unit di misura dei valori di spostamento: Pulsante selezionato: 1/10 di mm. Pulsante non selezionato: numero di passi quadro o motivo.

521418AI

Guida utente

Creazione di un file di piazzamento su tessuto a motivi 3. Inserire i valori di prossimit negli assi X e Y (-1) corrisponde a uno spostamento indifferente, in base all'impostazione predefinita. (0) nella colonna X o -X indica che sull'asse X non presente alcuno spostamento. (0) nella colonna Y o -Y indica che sull'asse Y non presente alcuno spostamento. (1000) il valore massimo consentito sull'asse Y.

101

Esempio:

C Pulsanti di aiuto all'inserimento A B

A Duplicare la riga selezionata B Inserire una riga C Rimuovere la riga selezionata dalla lista

D Rimuovere tutte le righe selezionate dalla lista

4. Confermare scegliendo Registra;

Creazione di un file di piazzamento su tessuto a motivi


Inserimento delle generalit
Vedere il capitolo Creazione del file di piazzamento in riferimento alla modalit di trattamento interattivo. In caso di piazzamento su tessuto a motivi, nella finestra Generalit piazzamento/ Composizione piazzamento vengono definite le Trame del tessuto a motivi. Il pulsante di opzione Unito/Motivo nella finestra Generalit piazzamento/ Composizione piazzamento consente di precisare se il piazzamento deve essere realizzato su un tessuto unito o a motivi.

521418AI

Guida utente

Creazione di un file di piazzamento su tessuto a motivi

102

Definizione delle trame


L'obiettivo derivare le trame orizzontali, le trame verticali, gli spostamenti e il passo del motivo dall'analisi del tessuto a motivi. Procedura 1. Scegliere il pulsante Unito/Motivo, per aprire la finestra secondaria Modifica delle trame, sovrapposta alla finestra principale. Viene visualizzata la finestra Modifica delle trame:

2. Fare clic nel campo Passo verticale e inserire il valore derivato in decimi di mm. 3. Fare clic nel campo Passo orizzontale e inserire il valore derivato in decimi di mm. 4. Se necessario, inserire lo Spostamento orizzontale o verticale. Si consiglia di ridurre del 3% il valore del passo misurato sul materiale, per essere certi che il passo reale non sia mai inferiore a quello teorico, anche in caso di variazioni locali del materiale La visualizzazione della trama avviene immediatamente nell'area di visualizzazione a ogni conferma di inserimento. 5. Scegliere OK per confermare e chiudere la finestra Modifica delle trame.

521418AI

Guida utente

Creazione di un file di piazzamento su tessuto a motivi Esempio: Motivo semplice a ripetizione rettangolare

103

Trama principale

Punto di riferimento

Per utilizzare il motivo sufficiente un'unica trama: le righe delle trame saranno scelte sulle righe del motivo. I pezzi posizionati con vincoli potranno essere collocati sulla trama (pezzi da allineare sulle righe) o al centro delle trame (pezzi da centrare sui quadrati). Al momento del taglio sulla relativa macchina, l'operatore dovr definire il punto di riferimento all'intersezione delle righe.

Salvataggio del file di piazzamento


Procedura Nella finestra Generalit piazzamento/Composizione piazzamento 1. Scegliere Registra 2. Viene visualizzata una finestra di conferma. 3. Verificare il nome del piazzamento e confermare scegliendo OK. Il file di piazzamento viene registrato con la definizione delle relative trame. Per effettuare la realizzazione del piazzamento, necessario chiudere la finestra Generalit piazzamento/Composizione piazzamento. All'apertura del file appena creato, sull'altezza tessuto verranno visualizzate le trame.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi

104

possibile modificare ulteriormente le trame di un motivo, a partire da un file di piazzamento aperto. Procedura di modifica 1. Attivare la funzione tramite il menu Strumenti motivi/Modifica delle trame. Viene visualizzata la finestra Modifica delle trame. 2. Fare clic nel campo Passo verticale e inserire il valore in decimi di mm. 3. Fare clic nel campo Passo orizzontale e inserire il valore in decimi di mm. 4. Se necessario, inserire lo Spostamento orizzontale o verticale. La visualizzazione della trama avviene immediatamente nell'area di visualizzazione a ogni conferma di inserimento. 5. Scegliere OK per confermare e chiudere la finestra Modifica delle trame. Le trame modificate vengono visualizzate sull'altezza tessuto.

Realizzazione di un piazzamento a motivi


Apertura del file da posizionare
Vedere il capitolo Apertura del file di piazzamento in riferimento alla modalit di trattamento interattivo. Il file viene visualizzato con la trama tracciata sull'altezza tessuto, se l'opzione Visualizzazione motivi selezionata nel menu Visualizzazione.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi

105

Piazzamento dei pezzi


Vedere il capitolo Piazzamento dei pezzi in riferimento alla modalit di trattamento interattivo.

Discesa di un pezzo con punto motivo


Procedura (per la modalit standard) 1. Nella distinta, selezionare il contatore numerico del pezzo di cui effettuare la discesa; 2. Fare clic con il pulsante sinistro del mouse. Il pezzo si trova sull'altezza tessuto e il valore del relativo contatore numerico diminuisce. Un pezzo sul quale viene definito un punto motivo si posizionato direttamente sulla prima trama disponibile (partendo dall'origine delle trame), dalla quale la categoria di motivo stata tracciata nella finestra Generalit tessuto. Se il posizionamento automatico non offre risultati adeguati, sempre possibile effettuare il posizionamento manuale dei pezzi. Il pezzo si posizioner su un'altra trama dopo la conferma della relativa posizione.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi

106

Posizionamento manuale di un pezzo rispetto alle trame


Procedura Nell'area di piazzamento 1. Selezionare con il cursore il pezzo da posizionare su un'altra trama. 2. Scegliere il punto motivo si colloca sulle trame verticali (sempre verso destra): a. b. c. sulla trama principale, se non stato ancora effettuato nessun posizionamento verticale sul pezzo, sulla trama secondaria successiva, in base all'ordine di inserimento degli spostamenti sulla trama principale successiva, se si trovava sull'ultima trama secondaria di una serie di trame.

4. Scegliere Il punto motivo si colloca sulle trame orizzontali (sempre verso l'alto): a. b. c. sulla trama principale, se non stato ancora effettuato alcun posizionamento orizzontale sul pezzo, sulla trama secondaria successiva, in base all'ordine di inserimento degli spostamenti sulla trama principale successiva, se si trovava sull'ultima trama secondaria di una serie di trame.

Per visualizzare il punto motivo su un pezzo posizionato sull'altezza tessuto Verificare che l'opzione Riempimento forme alt tessuto del menu Visualizzazione sia deselezionata. Il punto motivo visualizzato ha forma: Se il relativo piazzamento deve essere rispettato sulle due trame: orizzontale e verticale

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi

107

Se il relativo piazzamento deve essere rispettato sulla trama verticale

Se il relativo piazzamento deve essere rispettato sulla trama orizzontale

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi

108

Per conoscere tutti i vincoli di posizionamento definiti su un pezzo Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pezzo. Verr visualizzata la finestra Vincoli, nella quale sono indicati tutti i vincoli relativi al pezzo.
Identificazione del pezzo durante la consultazione

Possibilit di movimento del pezzo Informazioni sull'esistenza di un punto motivo e dei suoi parametri Informazioni sull'esistenza di pezzi collegati e parametri delle connessioni relative.

Parametri di posizionamento del punto motivo Posizionamento su una trama verticale

Posizionamento su una trama orizzontale

Posizionamento su una trama verticale e una trama orizzontale

Passo del vincolo di posizionamento (disattivazione del punto motivo)

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi

109

Discesa di un pezzo con connessioni


Procedura (per la modalit standard) 1. Nella distinta, selezionare il contatore numerico del pezzo di cui effettuare la discesa; 2. Fare clic con il pulsante sinistro del mouse. Il pezzo si trova sull'altezza tessuto e il valore del relativo contatore numerico diminuisce. Il pezzo viene posizionato in funzione del relativo punto motivo, ma anche dei vincoli di posizionamento delle sue connessioni. Conformit automatica ai vincoli di posizionamento Se in un pezzo sono stati definiti vincoli di posizionamento (punti motivo e/o connessioni), tali vincoli vengono automaticamente rispettati quando viene effettuata la discesa del pezzo della distinta verso l'area Piazzamento: il punto motivo viene posizionato all'intersezione delle trame pi vicina, tenendo conto del numero di trama, se indicato (oppure sulla trama principale). La connessione con un pezzo master gi posizionato viene rispettata, tenendo conto delle caratteristiche di tale connessione (connessione fissa rispetto alle trame verticali, connessione simmetrica rispetto alla trama n2, prossimit, )

Se il piazzamento del pezzo non possibile nel rispetto dei vincoli, verr emesso un segnale sonoro di errore (pezzo master non posizionato, valore di prossimit non rispettato) Se la connessione non pu essere rispettata nel caso di discesa automatica, (Discesa dalla quantit totale di un pezzo duplicato o Discesa di un gruppo di pezzi), l'operazione viene interrotta.

Se un pezzo connesso viene posizionato prima del relativo pezzo master, verr visualizzata una finestra di dialogo.

Scegliere OK e chiudere prima il pezzo master.

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi Esempio di piazzamento con connessioni

110

L'utente deve fare attenzione alla posizione del pezzo master rispetto ai pezzi connessi a quest'ultimo.

Visualizzazione delle connessioni


Le connessioni eventualmente definite durante la creazione della variante vengono visualizzate come segue: Il passaggio del cursore sopra un pezzo determiner la visualizzazione delle connessioni relative. Analogamente, le connessioni di un pezzo interattivo sono visualizzate costantemente fino alla conferma del pezzo. Tali connessioni (tra i punti di connessione di ciascun pezzo) sono indicate da un trattino che pu assumere sei colori diversi (bianco, giallo, arancione, rosso, blu, verde). I 6 colori corrispondono ai coloro di inizializzazione predefiniti. Potrebbero essere diversi qualora la tavolozza sia stata modificata in precedenza. Visualizzazione dei tratti di collegamento su un pezzo interattivo: Il tratto bianco indica il pezzo master I tratti gialli indicano le connessioni esistenti non ordinate I tratti arancioni indicano che il pezzo collegato (o secondario) a uno o pi pezzi master. I tratti blu indicano connessioni disattivate (un pezzo le cui connessioni siano state tutte disattivate potr essere modificato come un pezzo privo di connessioni)

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi Visualizzazione dei tratti di collegamento su un pezzo posizionato non interattivo: I colori di associazione rappresentati da un tratto bianco, giallo, arancione e blu hanno simbologia analoga a quella relativa ai pezzi interattivi,

111

Il tratto rosso indica la connessione considerata al momento della conferma del pezzo. Il pezzo, quindi, posizionato correttamente rispetto a tale connessione. Qualora due pezzi posizionati non interattivi siano posizionati correttamente rispetto a una delle relative connessioni, questa sar visualizzata in rosso solo sul pezzo collegato (ovvero quello posizionato per secondo). cos possibile sapere quale sia il pezzo master. possibile che su un pezzo sia presente una connessione met rossa e met gialla. Questo indica che la connessione rispettata solo in un senso (sull'asse delle X o delle Y). Il simbolo che viene visualizzato sui tratti di connessione indica rispetto a quale trama (verticale/orizzontale) la connessione deve essere rispettata, in modo simmetrico o no (vedere "Informazioni sull'esistenza di pezzi collegati e parametri delle connessioni relative"). Visualizzazione dei tratti di collegamento rispetto a un punto motivo: Queste connessioni sono indicate da un tratto pieno di colore verde che collega le intersezioni del punto motivo di due pezzi. Vengono visualizzate solo su pezzi posizionati non interattivi e solo sul pezzo collegato (il tratto non viene visualizzato quando il cursore passa sul pezzo master) Un tratto punteggiato indica una connessione con un pezzo situato sotto.

Visualizzazione delle informazioni sul posizionamento


Una finestra d'aiuto consente di visualizzare l'insieme dei posizionamenti dei pezzi e delle relative associazioni nell'area di piazzamento, tramite visualizzazione sui pezzi dei simboli sopra indicati. La finestra d'aiuto accessibile tramite: il menu Strumenti motivi/funzione Vis. info di posizionamento

10

11

12

1. Posizionamento del punto motivo/drittofilo sulle trame verticali 2. Posizionamento del punto motivo/drittofilo sulle trame orizzontali 3. Posizionamento del punto motivo/drittofilo al centro delle trame verticali 4. Posizionamento del punto motivo/drittofilo al centro delle trame orizzontali 5. Connessione punto motivo/drittofilo rispetto alle trame orizzontali

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi

112

6. Connessione punto motivo/drittofilo con posizionamento simmetrico rispetto alle trame orizzontali 7. Connessione punto motivo/drittofilo rispetto alle trame verticali 8. Connessione punto motivo/drittofilo con posizionamento simmetrico rispetto alle trame verticali 9. Connessione con posizionamento su trame orizzontali 10. Connessione con posizionamento simmetrico rispetto alle trame orizzontali 11. Connessione con posizionamento su trame verticali 12. Connessione con posizionamento simmetrico rispetto alle trame verticali Posizionamento dei punti di connessione rispetto alle trame del motivo Il posizionamento dei punti di connessione rispetto alle trame del motivo sar determinato da parametri, che potranno essere diversi per le trame orizzontali e verticali.

Fisso

I due punti della connessione sono posizionati nello stesso modo rispetto alle trame. Gli scarti rispetto alle trame orizzontali (dh) e verticali (dv) sono identici

Esempio: posizionamento fisso rispetto alle trame verticali e orizzontali:

Libero

Nessun vincolo di posizionamento

Esempio: posizionamento fisso rispetto alle trame orizzontali e libero rispetto alle trame verticali:

Simmetrico

I due punti di connessione sono posizionati in modo simmetrico rispetto a una trama di motivo. Deve essere indicato il numero della trama scelta.

Esempio: posizionamento simmetrico rispetto a una trama orizzontale e libero rispetto alle trame verticali:

521418AI

Guida utente

Realizzazione di un piazzamento a motivi

113

Salvataggio del piazzamento


Vedere il capitolo Salvataggio del piazzamento in riferimento alla modalit di trattamento interattivo.

521418AI

Guida utente

114

Nota informativa

Il tastierino numerico sulla tastiera alfanumerica deve essere attivo. Le combinazioni di tasti devono essere eseguite con una certa rapidit.

521418AI

Guida utente

Comandi generali

115

Comandi generali
Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera
CTRL C CTRL O CTRL E CTRL X

Collegamenti rapidi da tastierino

Creazione di un file di piazzamento Apertura di un file di piazzamento Registrazione di un file di piazzamento Chiusura dell'applicazione Uscita da una finestra

Chiusura di una finestra

Registrazione di una finestra Conferma di una finestra Scrittura in lettere maiuscole Scrittura in lettere minuscole Salvataggio della configurazione

Richiamo della configurazione

Trasferimento di una riga

Inserimento di una riga

Duplicazione di una riga

Rimozione della riga selezionata

Rimozione di tutte le righe

Duplicazione di una colonna

Visualizzazione delle varianti identiche su una riga

521418AI

Guida utente

Stampa del piazzamento

116

Funzioni

Icone

Collegamenti rapidi da tastiera

Collegamenti rapidi da tastierino

Visualizzazione di ciascuna variante su una riga

Guida in linea

CTRL H

Stampa del piazzamento


Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera
CTRL R

Collegamenti rapidi da tastierino

Stampa dei dati del piazzamento Stampa completa dei dati

Stampa ridotta dei dati

Consultazione dei dati a schermo

Stampa dei dati su carta

Tracciato del piazzamento

CTRL T

521418AI

Guida utente

Discesa dei pezzi

117

Discesa dei pezzi


Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera Collegamenti rapidi da tastierino

Metodo automatico/Metodo manuale

Quantit totale di un pezzo

Insieme dei pezzi

Interruzione Pezzo duplicato

Quantit totale di un pezzo duplicato

Ultima versione del piazzamento salvato

Rifiuto di pezzi
Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera Collegamenti rapidi da tastierino

Pezzo

Sostituzione di un pezzo con un altro

pezzo seguente nella stessa taglia pezzo identico nella taglia successiva pezzo identico nella taglia precedente

Insieme dei pezzi

521418AI

Guida utente

Posizionamento dei pezzi

118

Posizionamento dei pezzi


Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera Collegamenti rapidi da tastierino

Affiancamento

Shaker totale

Shaker per area

Allineamento al centro dell'altezza tessuto Allineamento orizzontale su un altro pezzo Allineamento verticale su un altro pezzo Spaziatura contatto/semplice/aggregata

Valori di spaziatura Tolleranza spostamento Rotazione di 90

Rotazione fine in sedicesimi di grado


Simmetria sull'asse X Simmetria sull'asse Y Posizione precedente di un pezzo

Recupero dell'ultimo pezzo trattato

Sovra-conferma

Selezione di pezzi sovrapposti

521418AI

Guida utente

Posizionamento dei pezzi

119

Funzioni

Icone

Collegamenti rapidi da tastiera

Collegamenti rapidi da tastierino

Passaggio di un pezzo sulla piega inferiore

Passaggio di una variante sulla piega inferiore

Barra di lavoro orizzontale

Barra di lavoro verticale

Barra di fine piazzamento

Accavallamento

Associazione

Troncatura orizzontale

Troncatura verticale

Taglio

Punto d'origine dell'asse di taglio

Spostamento dell'asse di taglio Rotazione dell'asse di taglio di 90

Rotazione dell'asse di taglio di 45

Rotazione fine dell'asse di taglio in sedicesimi di grado

Annullamento del taglio

521418AI

Guida utente

Posizionamento dei pezzi

120

Funzioni

Icone

Collegamenti rapidi da tastiera

Collegamenti rapidi da tastierino

Accoppiamento

attivazione disattivazione

Centratura dei pezzi rispetto al drittofilo e al traverso Centratura dei pezzi l'uno rispetto all'altro

Accoppiamento dei pezzi nella posizione di origine


Informazioni sul pezzo

521418AI

Guida utente

Spostamento all'interno dell'area di piazzamento

121

Spostamento all'interno dell'area di piazzamento


Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera Collegamenti rapidi da tastierino

Alla pagina precedente/successiva

Al gruppo precedente/successivo

Spostamento progressivo verso sinistra/destra

All'inizio/fine/alto/basso del piazzamento

Visualizzazione

"altezza tessuto completa" "lunghezza completa" personalizzata

Zoom

attivazione disattivazione

Piazzamento a partire da un piazzamento esistente


Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera Collegamenti rapidi da tastierino

Annullamento della scelta della variante da sostituire Analogia di una variante rispetto a se stessa

521418AI

Guida utente

Piazzamento a partire da un piazzamento esistente

122

Funzioni

Icone

Collegamenti rapidi da tastiera

Collegamenti rapidi da tastierino

Analogia di tutte le ripetizioni di una variante

Analogia della lista delle varianti rispetto a se stesse Con controllo della taglia/conformazione/statura

Senza controllo della taglia/conformazione/statura

Con revisione della variante di origine

Senza revisione della variante di origine

Applicazione dei vincoli alla nuova variante di sostituzione

Mantenimento dei vincoli della variante di origine Conservazione del taglio dopo l'analogia

Abbandono del taglio dopo l'analogia

Soppressione delle ripetizioni di varianti Rotazione di 180 del piazzamento aggiunto


Aggiunta di un piazzamento allo stesso gruppo Aggiunta di un piazzamento a un gruppo diverso

521418AI

Guida utente

Piazzamento di piastre di colla termica

123

Piazzamento di piastre di colla termica


Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera Collegamenti rapidi da tastierino

Logicut

Trattamento delle piastre di colla termica Piastra con cornice corretta

Piastra con cornice convessa

Piastra con rettangolo di selezione

Piazzamento automatico
Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera Collegamenti rapidi da tastierino

FlashMark Diamino Expert

Tempi di test Numero test Comportamento dei gruppi

Piazzamento "misto"

Piazzamento "ordinato"

Piazzamento "connesso" o "spaziato"

Rifiuti dei pezzi gi posizionati

521418AI

Guida utente

Piazzamento su tessuto a motivi

124

Funzioni

Icone

Collegamenti rapidi da tastiera

Collegamenti rapidi da tastierino

Conservazione dei pezzi gi posizionati

Ottimizzazione del piazzamento automatico

Visualizzazione del test migliore

Visualizzazione di tutti i test Visualizzazione del piazzamento dei pezzi


Test delle diverse altezze tessuto

Piazzamento su tessuto a motivi


Funzioni Icone Collegamenti rapidi da tastiera Collegamenti rapidi da tastierino

Punto motivo su trama verticale Punto motivo su trama orizzontale

Punto motivo su trama orizzontale e verticale Disattivazione del punto motivo

521418AI

Guida utente

125

Indice

Visualizzazione 110

Accavallamenti 42 Accavallamento dei pezzi 39 Accoppiamento dei pezzi 46 Affiancamento dei pezzi 32 Aggiunta di variante 61 Aggiunta piazzamento 66 Allineamento dei pezzi 32 Altezza tessuto Definizione delle dimensioni 23 Modifica delle dimensioni 48 Analogia 54 Di una variante rispetto a se stessa 56 Di una variante rispetto a un'altra 58 Globale di tutte le varianti non selezionate rispetto a se stesse 59 Globale su ripetizioni di varianti 59 Per modifica del Nome tessuto 58 per modifica del tipo tessuto 57 taglia di una stessa variante 57 Analogia taglia Descrizione 54 Analogia variante Descrizione 54 Apertura di un file di piazzamento 28 Area dati 13 Area dei menu 12 Area del piazzamento 14 Area della distinta 12 Area funzionale 14 Associazione dei pezzi 42 Avvio del software 11

Diamino Expert Automatique 84 Diamino Expert Interactif 51, 80 Discesa dei pezzi 29 Discesa dei pezzi con connessioni 109 Discesa dei pezzi con punto motivo 105 Disegno 53 Distinta 12

Etichetta di prossimit 97

E F

File di geometria 16 File di piazzamento Apertura 28 Creazione 22 Formato 16 Finestra Caratteristiche piazzamento 53 Crea una lista/Composizione lista 84 Generalit piazzamento/Composizione piazzamento 22 Generalit tessuto 18 Nome del lotto/Composizione del lotto Percorsi d'accesso 15 Finestra principale 12 FlashMark 50

89

B C

Barre di lavoro 41

Categoria di motivo Definizione 99 Descrizione 96 Categoria di prossimit 97 Centratura di pezzi 46 Chiusura del software 11 Colla termica 73 Connessione Descrizione 96 Identificazione per colore 110

Generalit del piazzamento 49 Gruppo Comportamento 51, 87 Definizione 26 Descrizione 12

Inserimento dei pezzi 44

L
Lista di piazzamenti Creazione 84 Modifica 88 Trattamento 90

521418AI

Guida utente

126

Lotto dei piazzamenti Creazione 89 Modifica 90 Trattamento 91

Men pezzi 50 Modello 3 Modifica dei pezzi della piega 40 Modifica delle varianti della piega 40 Modo spaziatura 34 Motivi Generalit 92 Trattamento interattivo 99 Multi-tagliando 87

Automatico 84 Descrizione 3 File 22 Generalit 49 Troncare 44 Posizionamento dei pezzi 28 Posizionamento dei pezzi rispetto alle trame

106

Prossimit 100 Punto di riferimento 95 Punto motivo 95

Registrazione 52 Rifiuto di pezzi 31 Rotazione dei pezzi 37

O P

Orientamento dei pezzi 37

Passo del motivo 92 Percorsi d'accesso 15 Pezzo Accavallamento 39 Accoppiamento 46 Affiancamento 32 Allineamento 32 Associazione 42 Centratura 46 Descrizione 3 Discesa 29 Discesa (con connessioni) 109 Discesa (con punto motivo) 105 Inserimento 44 Menu 50 Modifica della piega 40 Orientamento 37 Posizionamento 28 Posizionamento (rispetto alle trame)

Salvataggio 52 Schermata principale 12 Senso della variante 26, 87 Shaker 69 Shaker per area 72 Shaker totale 71 Simmetria dei pezzi 38 Soppressione di variante 61 Sopraggitto 20 Sovra-conferma 39 Spaziature Definizione 24 Modalit 34 Modifica 35 Spostamento 93 Stampa 53

Piastra di colla termica 73 Creazione 73 Definizione dell'asse 77 Definizione della cornice 76 Operazioni di modifica 79 Posizionamento 81 Piazzamento Aggiunta 66 Area 14

106 Rifiuto 31 Rotazione 37 Simmetria 38 Taglio 45

Taglia 25 Taglio dei pezzi 45 Tessuto Stesura 24 Tipo 23 Vincoli 18 Tessuto a motivi Generalit 92 Trattamento interattivo 99 Tessuto unito Trattamento in differita 84 Trattamento interattivo 15 Tolleranza spostamento Definizione 24 Utilizzo 36 Trama Definizione 102

521418AI

Guida utente

127

Descrizione 92, 94 Modifica 104 Trattamento automatico Lista 90 Lotto 91 Troncatura 44

V
Variante Aggiunta 61 Definizione del senso 26 Descrizione 3 Modifica della piega 40 Ottimizzazione del senso 87 Soppressione 61 Vincoli di movimento 18 Vincoli tessuto 18 Visualizzazione 47

Zoom 47

521418AI

Guida utente