Sei sulla pagina 1di 9

ASSOCIA MONTORO REGOLAMENTO Il presente documento, approvato dallAssemblea quale massimo organo deliberante della Consulta, stabilisce in combinato

o disposto con latto costitutivo redatto in data 19.04.2012 del quale il presente regolamento costituisce parte integrante - le regole per la vita associativa interna alla Consulta e per la corretta gestione dei rapporti fra la stessa associazione e gli enti pubblici e parastatali. ART.1 Denominazione e Natura dellAssociazione LAssociazione denominata ASSOCIA MONTORO, costituitasi in data 19.04.2012 ai sensi della legge 266/91, un raggruppamento di associazioni di volontariato regolarmente costituite senza fine di lucro, apolitica, apartitica, aconfessionale e la sua durata illimitata. Essa si ispira a valori di carattere solidaristico e democratico ed opera nel rispetto del principio della pari opportunit tra donne e uomini; ha come scopo di realizzare, direttamente o tramite terzi, ogni attivit tesa a promuovere, sostenere e sviluppare le organizzazioni di volontariato e lassociazionismo, perseguendo gli scopi indicati allart. 2 dellatto costitutivo. Per il suo funzionamento promuove limpegno volontario da parte delle associazioni e di singoli, dei quali si avvale. ART. 2 Sede, articolazioni delle commissioni e dei gruppi di lavoro ASSOCIA MONTORO ha sede legale in Italia, nel Comune di Montoro Inferiore (AV) presso i locali del Centro Sociale Frazione Piano e sedi operative presso le sedi delle singole associazioni aderenti alla Consulta. Le sedi delle associazioni che aderiranno ad ASSOCIA MONTORO successivamente alla sua costituzione, saranno automaticamente elette quali ulteriori sedi operative. Per il conseguimento dei suoi scopi ASSOCIA MONTORO costituir al suo interno, oltre agli organi associativi, comitati e gruppi di lavoro anche avvalendosi di esperti, nonch di soggetti privati che vorranno mettere a disposizione le loro competenze su base gratuita. ART. 3 Scopi ASSOCIA MONTORO persegue gli scopi di carattere solidaristico e sociale indicati allart. 2 dellatto costitutivo, ed in particolare si propone di: attuare i principi di uguaglianza, di pari dignit sociale degli individui e dei gruppi; promuovendo lo sviluppo della democrazia e della persona umana;

promuovere il principio di solidariet, per affermare i diritti di tutti i residenti, anche immigrati, e per superare squilibri economici, sociali, territoriali e culturali;

riunire e coordinare tutte le forze associative no-profit e senza fini di lucro che siano regolarmente costituite nel territorio montorese, nonch gli Enti Istituzionali pubblici e privati che condividano gli scopi e le norme statutarie di ASSOCIA MONTORO;

superare tutte le forme di disagio sociale dei residenti, anche immigrati; realizzare incontri di informazione, divulgazione e aggiornamento scientifico, ricerche, conferenze, giornate di studio, seminari, dibattiti, video-conferenze, convegni su tematiche inerenti la realt sociale, culturale, sportiva, sanitaria ed ambientale del territorio montorese, finalizzata alla promozione di una nuova coscienza civile;

stimolare gli organismi locali ed i vari gruppi operanti nelle sedi governative ed istituzionali, con lobiettivo di creare in quelle sedi la trasversalit e convergenza necessaria atta al raggiungimento degli scopi associativi;

stipulare convenzioni con enti pubblici e privati per lofferta di servizi agli associati; pubblicare gli atti di convegni e seminari, nonch di studi e ricerche compiute a mezzo stampa, video e cd-rom, da cedere in prevalenza agli associati;

condividere e coordinare, in nome e per conto di tutti le associazioni aderenti, le priorit e le iniziative da intraprendere, secondo quanto stabilito nellapposito regolamento interno approvato dallassemblea dei soci;

promuovere lo sviluppo del turismo sociale. ART. 4 Categorie di soci

I soci di ASSOCIA MONTORO si distinguono nelle seguenti categorie: a) Associazioni Costituenti: sono quelle che hanno sottoscritto in data 19.04.2012 latto costitutivo; b) Associazioni Aderenti: sono quelle che entreranno a far parte di ASSOCIA MONTORO successivamente alla sua costituzione, mediante firma di un modulo di adesione, aventi a disposizione un voto ciascuno in assemblea; c) Soci Onorari: sono persone fisiche non organizzate in comitati o associazioni, motivate dal dovere di solidariet sociale, che si sono distinte ed impegnate nel campo della tutela e promozione del sociale sul territorio del Comune di Montoro. La presenza di soci-individui (al fianco dei soci-associazioni) allinterno della Consulta per i loro meriti e per il loro forte impegno sociale rappresenta il segno di continuit e di sviluppo che

lAssociazione intende promuovere e garantire, grazie al valore aggiunto portato dallesperienza di tali persone. Linserimento dei soci onorari deve essere richiesto dagli stessi con apposito modulo di adesione ed fondato sul concreto impegno ad operare attivamente a livello locale in collaborazione e comunione con le varie associazioni costituenti ASSOCIA MONTORO, rendendo specifici ed importanti servizi. Laccettazione di questi soci deve essere deliberata dallAssemblea a maggioranza semplice. Tutti i soci persone fisiche non possono rappresentare pi del 30% del totale dei componenti della Consulta. Tutti i soci, associazioni o persone fisiche hanno medesimi diritti e doveri, sono dotati di un voto nellAssemblea e sono elettori ed eleggibili. ART. 5 Doveri dei soci Tutte le associazioni aderenti, a qualsiasi categoria appartengano, hanno il dovere di rispettare le norme statutarie e le disposizioni degli organi direttivi di ASSOCIA MONTORO. Fermo restando il pieno rispetto dellautonomia di progettualit ed azione delle singole forme associative, con ladesione ad ASSOCIA MONTORO esse si impegnano: al rispetto dei valori e delle finalit comuni fondanti ASSOCIA MONTORO; alladozione di uno Statuto non contrario alle finalit comuni ed agli obiettivi di ASSOCIA MONTORO; alladozione di tutti i provvedimenti necessari a garantire lesercizio della propria attivit (sia essa a carattere sociale, sportivo, sanitario, culturale, promozionale ecc) senza creare alcun danno o disagio ad altre associazioni, ma sempre nel rispetto delle attivit e delle finalit comuni; al rispetto tassativo del calendario delle attivit cos come approvato in assemblea, senza apportare ad esso alcun tipo di variazione o modifica che non sia stata preventivamente discussa ed approvata in assemblea; allorganizzazione, promozione e sviluppo soltanto dei prodotti tipici tassativamente indicati dallassemblea in un documento separato quali prodotti caratterizzati dalla tipicit locale e dallessere parte fondante delleconomia e della realt agro-alimentare ed enogastronomica del territorio montorese; a prestare a tutti i soci (associazioni e persone fisiche) la libera, indipendente, volontaria e gratuita collaborazione ed il sostegno per la realizzazione delle attivit di volta in volta

organizzate dalle singole associazioni, contribuendo con le proprie possibilit, persone e mezzi alla promozione, pubblicit e buona riuscita dellevento; ad aderire e collaborare a tutte le attivit, iniziative ed eventi organizzati e gestiti da ASSOCIA MONTORO; a non utilizzare illegittimamente per promuovere i propri eventi e le singole attivit la denominazione di ASSOCIA MONTORO a patrocinio di iniziative proprie, che non siano state preventivamente discusse, approvate e dichiarate eventi comuni dallassemblea. a non contrastare lattivit e le iniziative associative, e di comportarsi correttamente nei confronti della Consulta e dei singoli soci indistintamente, dalla categoria di appartenenza; a risarcire economicamente la Consulta da eventuali danni, anche dimmagine, cagionati da essi o da persone che li accompagnano nella misura determinata e stabilita dallassemblea a maggioranza qualificata; a pagare la quota associativa annuale nella misura stabilita dalla Consulta entro e non oltre il 31 gennaio di ogni anno; a concordare eventuali azioni dimostrative e mediatiche a nome di ASSOCIA MONTORO sempre col coordinatore. ART. 6 Diritti dei soci Tutti i soci a qualunque categoria appartengano hanno diritto di: frequentare i locali della sede di ASSOCIA MONTORO; partecipare alle iniziative e alle manifestazioni organizzate dalla Consulta; partecipare alle assemblee ordinarie e straordinarie; presentare per iscritto alla Consulta proposte o reclami. ART. 7 Perdita della qualit di socio La qualit di socio di ASSOCIA MONTORO si perde: per recesso spontaneo, che deve essere comunicato a mezzo lettera raccomandata a/r indirizzata alla sede centrale; per morosit, e ci pu avvenire, su approvazione dellAssemblea a maggioranza qualificata, se la quota annuale non risulta versata entro i termini massimi stabiliti per il versamento della quota associativa; per espulsione in conseguenza del compimento di atti lesivi della dignit o del prestigio di ASSOCIA MONTORO, oltre che per inosservanze gravi alle norme statutarie ed ai

regolamenti; tale circostanza, portata allattenzione dellAssemblea. Dovr essere approvata con maggioranza qualificata dei soci. In nessuna delle tre ipotesi anzidette il socio che abbia esercitato il diritto di recesso e che sia stato escluso, ha diritto al rimborso della quota annuale gi versata per la sua partecipazione n alla restituzione di alcuna donazione o liberalit corrisposta alla Consulta Art. 8 Autonomia dei soci L'adesione delle associazioni ad ASSOCIA MONTORO comporta per queste lobbligo di accettare integralmente Statuto e Regolamento della stessa. Ogni associazione aderente al progetto mantiene la piena libert ed autonomia nel rispetto del proprio statuto in quanto giuridicamente indipendente ed autonoma da ASSOCIA MONTORO, la cui funzione quella di supporto, di sussidiariet, di coordinamento, di consulenza e di prestazione di servizi. Lautonomia delle singole associazioni si manifesta peraltro nellambito di:

Rappresentanza Ogni Associazione aderente, essendo soggetto giuridico autonomo, si rapporta con enti pubblici e privati autonomamente; stabilisce e sottoscrive accordi, contratti, convenzioni, partecipa liberamente a consulte, si iscrive ai registri di volontariato, ecc. ASSOCIA MONTORO, si impegna a sostenere e rappresentare i suoi soci solo se richiesto dagli stessi - sia in ambito locale che regionale, costituendo una sola voce, in linea con la pi volte citata unit ideale e culturale, che si intende raggiungere attraverso il progetto perseguito dalla Consulta.. Copertura assicurativa La copertura assicurativa delle associazioni che operino nel volontariato , come noto, un obbligo imposto dalla Legge Quadro sul Volontariato (art. 4 comma 1 Legge del 11.08.1991 n. 266) siano esse iscritte o meno negli appositi Registri Regionali o di volontariato, che vale nei confronti di tutti i propri volontari, soci e non soci. A tale obbligo ogni socio, singolo o associazione, provvede liberamente ed autonomamente, anche sulla base di rapporti di convenzioni o partenariato che ciascuna associazione libera di intrattenere e gestire, senza alcuna interferenza o vincolo esercitato dalla Consulta. ASSOCIA MONTORO, riservandosi a sua volta la scelta di misure assicurative a tutela delle persone e dei beni coinvolti nel progetto, stipuler propri contratti assicurativi a tutela della sede centrale, dei luoghi destinati alle attivit comuni e di terzi ovvero accordi a copertura temporanea in occasione delle varie manifestazioni ed eventi dalla stessa organizzati.

Coordinamento operativo e supporto all'attivit I servizi che vengono svolti dalle singole associazioni sono frutto di una programmazione che tiene conto dei bisogni del territorio in rapporto alle capacit (intese come numero di volontari, disponibilit di tempo, competenze specifiche, ecc.) della Consulta. Necessita allora stabilire collegamenti e coordinamenti tra queste associazioni per un migliore servizio, per stabilire accordi (convenzioni) comuni con i responsabili degli enti pubblici. ASSOCIA MONTORO si pone come punto di incontro e, appunto, di coordinamento per ottimizzare questi servizi comuni, intervenendo - su istanza dellassociazione interessata rivolta al coordinatore - a sostegno del progetto, evento e/o attivit, laddove lassociazione organizzatrice incontri problemi e difficolt di tipo tecnico, organizzativo, burocratico, e quantaltro. Formazione Per la formazione, elemento essenziale del volontariato, ASSOCIA MONTORO si avvale della collaborazione di varie figure cui spetta il compito di curare, con apporti tecnici, motivazionali e valoriali, la sensibilizzazione delle diverse associazioni allimportanza di fornire alle nuove e giovani associazioni sul campo e a chi intenda aderire al progetto gli strumenti per conoscere e comprendere il territorio e favorirne la crescita comune. Tuttavia compito di ogni singola associazione individuare le figure responsabili, cui fornire supporti culturali e tecnici per lassunzione di incarichi e predisporre un progetto di formazione per rappresentanti e delegati che sia in grado di dare contributi per la gestione a tutti i livelli dell'Associazione e che quindi ne favorisca la crescita, la capacit e l'efficacia del servizio. Il tutto attraverso incontri, convegni periodici ed altre occasioni preziose di crescita culturale, di conoscenza reciproca e di scambio di esperienze. ART. 9 Rapporti con gli enti pubblici e parastatali La Consulta, per la realizzazione delle finalit sociali che si prefissa, si propone di: 1. costruire con la pubblica amministrazione una relazione basata sui principi di reciprocit e sussidiariet, per superare tutte le possibili divergenze nel comune intento di favorire lo sviluppo della comunit montorese; 2. sviluppare forme di cooperazione che comprendano l'offerta di servizi ed il sostegno di processi di innovazione che agevolino la crescita delle associazioni di volontariato e delle persone che vi operano; 3. definire, in concerto con la Pubblica Amministrazione, strumenti e metodologie che consentano di valutare l'attivit del volontariato quale esperienza necessaria ed imprescindibile per la crescita di una cittadinanza attenta al dovere sociale, attiva e responsabile;

4. promuovere il confronto tra le associazioni operanti sul territorio e lamministrazione pubblica, attraverso linterscambio di conoscenze ed esperienze, il dibattito, la partecipazione costante di rappresentanti e delegati del Comune, della Provincia e della Regione alle attivit ed agli eventi organizzati da ASSOCIA MONTORO; 5. aumentare il peso politico del volontariato in quanto soggetto promotore di una maggiore equit, agendo in maniera propositiva ed innovativa con proposte proprie sui programmi e sulle politiche sociali attuate dalle amministrazioni locali. ART. 10 (Entrate e patrimonio) Le entrate di ASSOCIA MONTORO sono costituite da: 1) quota associativa annua versata dalle associazioni costituenti ed aderenti, fissata in euro 50,00 2) eredit, donazioni e legati; 3) contributi dello Stato, delle regioni, di enti locali, di enti o di istituzioni pubblici, anche finalizzati al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati nellambito dei fini statutari; 4) contributi dellUnione Europea e di organismi internazionali; 5) entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati; 6) erogazioni liberali degli associati e dei terzi; 7) ricavi da sponsorizzazioni; 8) entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento, quali feste e sottoscrizioni anche a premi; 9) entrate derivanti da attivit di formazione professionale e da pubblicazioni; 10) altre entrate compatibili con le finalit dellassociazionismo di promozione sociale. Ladesione ad ASSOCIA MONTORO non comporta obblighi di finanziamento o di esborso ulteriore rispetto al versamento della quota associativa annuale; comunque facolt degli aderenti effettuare versamenti ulteriori. I versamenti al fondo di dotazione, le quote sociali, i contributi, le donazioni, le liberalit e le elargizioni da chiunque pervenute sono a fondo perduto; tali versamenti non creano altri diritti di partecipazione e segnatamente non creano quote indivise di partecipazione trasmissibili a terzi, n per successione a titolo particolare, n per successione a titolo universale; inoltre vietata qualunque rivalutazione di quanto versato. AllAssociazione vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati nonch fondi, riserve o capitale durante la vita dellAssociazione stessa; eventuali avanzi di gestione saranno reinvestiti a favore delle attivit istituzionali previste dallo statuto. Il patrimonio costituito da:

o dal fondo di dotazione iniziale, costituito dai versamenti effettuati dai soci fondatori; o dai contributi versati dai soci al fine di incrementare il fondo di dotazione nonch da qualsiasi contributo o liberalit da chiunque ricevuto per la medesima finalit; o da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio; o dai beni mobili e immobili che diverranno di propriet dellAssociazione. o da introiti ricavati dalle varie iniziative e manifestazioni organizzate dallAssociazione o da finanziamenti e contributi erogati da Enti pubblici o privati ART. 11 Organi dellassociazione Gli organi che costituiscono ASSOCIA MONTORO sono: lAssemblea Ordinaria dei soci 1. coordinatore 2. vice-coordinatore 3. tesoriere 4. segretario Le commissioni temporanee e permanenti nominate dallAssemblea; ART. 12 Assemblea ordinaria e straordinaria dei Soci Si d qui per riportato integralmente e fedelmente tutto quanto espresso al punto 7 dellatto costitutivo di ASSOCIA MONTORO ART. 13 Coordinatore Vice coordinatore Si d qui per riportato integralmente e fedelmente tutto quanto espresso al punto 9 dellatto costitutivo di ASSOCIA MONTORO ART. 14 Tesoriere Il Tesoriere viene eletto dallAssemblea dei soci, ha durata biennale ed rieleggibile. Egli ha il compito di curare lincasso dei contributi annuali, erogare i mezzi necessari allo svolgimento delle attivit sociali, stabilire la modalit ed i termini di destinazione degli incassi delle quote associative e delle altre attivit dellassociazione, nonch dei compensi professionali e dei rimborsi delle spese autorizzate e sostenute dal coordinatore e dai delegati. Il Tesoriere, durante il mese di Febbraio di ogni anno, invia ai soci che ancora non hanno provveduto al versamento della quota associativa annuale un sollecito a mezzo lettera raccomandata

a/r. Il Tesoriere, allatto della sua nomina, riceve dallAssemblea autorizzazione per lapertura e la gestione dei rapporti bancari, nonch per porre in essere tutte le iniziative idonee alla ricerca dei fondi. Al fine di porre in essere tali attivit, il Tesoriere potr avvalersi della collaborazione di risorse e mezzi organizzati in tutto il territorio nazionale. ART. 15 Commissioni temporanee e permanenti Le commissioni vengono nominate dalla Assemblea e sono composte dai referenti o delegati particolarmente meritevoli delle singole associazioni di ASSOCIA MONTORO. Essi sono rieleggibili e la durata del loro incarico, il loro numero, nonch la natura operativa della delega vengono stabilite dallAssemblea in composizione ordinaria. ART. 16 Esercizio finanziario Lesercizio finanziario ha inizio il 1 gennaio e si chiude il 31 dicembre di ogni anno. Nei sessanta giorni successivi alla fine di ogni esercizio, il coordinatore provveder alla redazione del bilancio consultivo, nonch del bilancio preventivo per lesercizio successivo, da sottoporre allassemblea dei soci entro 90 giorni dalla chiusura dellesercizio. ART. 17 Scioglimento L'Associazione si estingue quando lo scopo stato raggiunto o divenuto impossibile da conseguire. Il raggiungimento dello scopo o la sua impossibilit dovranno essere preventivamente accertati con deliberazione dellAssemblea dei soci, con voto favorevole di degli aderenti. La messa in liquidazione dellAssociazione prevede la nomina, tra i soci, di due liquidatori che sono investiti dei pi ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione al fine di provvedere alle procedure di estinzione dellAssociazione. I liquidatori sono tenuti allobbligo di rendiconto allAssemblea. E fatto in ogni caso divieto di devolvere anche in modo indiretto a terzi il patrimonio residuo dallEnte; in caso di scioglimento, cessazione o estinzione, dopo la liquidazione, il patrimonio residuo sar devoluto per gli scopi di cui allart. 2 dello statuto e art. 3 del presente regolamento, ad altra associazione con finalit analoghe o per fini di pubblica utilit, salvo diversa destinazione imposta per legge.

Letto, approvato e sottoscritto in Montoro Inferiore, l_________________