Sei sulla pagina 1di 3

Interessanti soprattutto le sigle: Normocalorica: E (energia)= (metabolismo basale x Livello Attivita sica giornaliera in assenza di sport) + calorie spese

x minuti di sport (vedi tabelle per sport) Queste Calorie suddivise in tempi diversi: %D: 20% razione di sicurezza almeno 6-8 ore prima dellallenamento 10% razione di attesa almeno 3 ore prima dello sforzo 30% durante lallenamento, soprattutto zuccheri lentamente e frazionati a piccole dosi (altrimenti si ipotizza carico glucidico= iperisulinemia= ipoglicemia immediata= calo prestazioni) 10% immediatamente dopo lallenamento (soprattutto reidratanti acqua e sali) 30% dopo gara teoricamente le proteine e lipidi distribuiti soprattutto lontano dallallenamento, mentre le razioni di attesa soprattutto zuccheri complessi che verranno digeriti e utilizzati dopo durante lallenamento; la razione intracompetitiva soprattutto zuccheri semplici per dare immediata energia (senza creare ipoglicemie di rimbalzo per liperinsulinemia) la razione di recupero dopo allenamento soprattutto reidratanti e sali. I giorni di allenamento dovrebbero tendere ad una normale alimentazione per la crescita o mantenimento muscolare, dovrebbero accumulare glicogeno muscolare come riserva per il giorno della gara. Le Cal totali orientate ad un peso forma a seconda dello sport

Razione del giorno di gara: Calcola un pasto leggero, concentrato solo sulle calorie per la gara e poco per la crescita e dieta equilibrata: Solo il 50% delle calorie solite quotidiane, tagliando soprattutto proteine e lipidi, utili nella dieta quotidiana ma appesantiscono il metabolismo il giorno della gara, che necessita solo di energia come zuccheri. Quindi Prot 9% (normalmente 12-15%) Lipidi 27% (normalmente 30 %) mentre aumentano i glucidi al 64 % e piu (normalmente 55%) Tutta la dieta del giorno di gara (50% delle calorie solite giornaliere) e suddivisa in - razione di sicurezza 30% delle Cal almeno 6 ore prima della gara; - razione di attesa 15% Cal, soprattutto glucidi complessi che verranno utilizzati durante la gara; - razione intracompetitiva 10% se sport breve durata es calcio. soprattutto glucidi semplici - razione di recupero 10% Cal soprattutto reidratanti - Dopo Gara 35% Cal Se sport di lunga durata come maratona o gare resistenza, ricordo pensai di redistribuire le % di Cal in Sicurezza 30% anche 3 ore prima, attesa-intracompetitiva-recupero razione unica 35% Cal distribuita durante tutta la lunga gara rosicchiando % dai pasti sicurezza e dopo gara

Giornata di recupero: il principio e di ripristinare le riserve di glicogeno muscolare, reidratare e ritornare lentamente alla dieta normale dei giorni di allenamento.

Devo confessare che oggi, credo sempre meno a tali calcoli, forse solo teorici ma non credo ancora oggi dimostrati. Forse nascono solo dallesigenza di dare risposte ad un mercato che chiede ai medici risposte che non hanno ciao