Sei sulla pagina 1di 30

Impaginazione e stampa

08

La Stampa da ArchiCAD
Da ArchiCAD possibile stampare da qualsiasi finestra attiva per la gestione mi gliore per limpaginazione delle tavole nel Book di Layout. ArchiCAD permette di stampare su una qualsiasi stampante collegata al computer oppure su una stampante di grosso formato o su un plotter. Se si devono effettuare delle stampe veloci senza la necessit di effettuare limpaginazione, dal comando Stampa nel men Archivio si possono impostare una serie di interessanti opzioni: Area di Stampa possibile stampare della finestra attiva lintero disegno, solo la porzione di disegno visualizzata a schermo oppure, se stata tracciata unArea di Selezione, il suo contenuto. Scala In base allarea di stampa, possibile scegliere la scala di stampa. Originale la scala con cui la inestra attiva settata. Adatta alla pagina la scala pi grande con cui il disegno pu essere stampa to. Personale ermette di gestire le scala di stampa a piacere. Testo & Markers ermette di gestire la scala dei testi e dei marker. Le opzioni influiscono anche sulla stampa di elementi come i terminatori a freccia, le linee indipendenti dalla scala e le campiture dei retini. Vi sono poi una serie di checkbox da attivare in base alle esigenze: Stampa su File ermette di salvare un documento. Fascicola Copie uando si devono stampare pi copie e si desidera che ciascuna copia sia in ordine sequenziale. Bianco e nero Ignora i colori e stampa solo in bianco e nero. gni elemento si comporter come segue: Linee utte le linee colorate saranno stampate nere mentre le linee bianche resteranno bianche. Retini Le penne colorate che determinano la campitura del retino saranno stampate nere mentre le penne bianche resteranno bianche. I retini piani saranno stampati in tonalit di grigio.
301

C A P I TO L O 0 8

Zone Saranno tutte stampate in tonalit di grigio. Immagini Saranno tutte stampate in tonalit di grigio. Piano Fantasma Sar stampato in tonalit di grigio. Retinatura uesto checkbox permette di ridurre il numero totale di colori pre sente pur mantenendo la fedelt della stampa. Se ad esempio i retini in stampa risultano neri, attivare la Retinatura pu essere daiuto. Stampa Griglia ermette di stampare la griglia di costruzione o ruotata. Stampa fantasma ermette di stampare la proiezione antasma visibile nella fine stra che si vuole stampare. Linee sottili ermette di stampare tutte le linee del documento usando la pi sottile linea disponibile nella stampante. Intestazione/Pi di Pagina ermette di includere unIntestazione o un i di a gina nella stampa. er definirne il contenuto fare clic sul pulsante Settaggi. Qualit ermette di impostare un valore in dpi punti per pollice quadrato per definire la qualit della stampa. Copie ermette di indicare il numero di copie da stampare. Disposizione ermette di aiutare la disposizione del disegno sui fogli stampati. La finestra di anteprima permette di facilitare lottenimento del risultato voluto. Fogli ostra il numero dei fogli della dimensione impostata in ormato agi na. Posizionamento acendo clic sui pulsanti a freccia permette di spostare il con tenuto da stampare sui fogli come visualizzato nellanteprima.

Figura 8.1 La Finestra di Stampa

302

Impaginazione e stampa

Una volta effettuate le scelte, cliccare su Stampa per attivare il processo di Stampa. rima di iniziare la Stampa, se si attiva lo spessore delle linee men Visualizza p zioni Visualizzazione a Video Spessori reali, saranno visualizzati gli spessori delle linee direttamente a monitor e, di conseguenza, anche nella stampa.

Il Book di Layout
Il Book di Layout il fulcro della gestione delle tavole di stampa. er attivare il Book di Layout cliccare sul pulsante relativo nel Navigatore, mentre per aprire un Layout baster cliccare due volte sul Layout da aprire. Il Book di Layout da vedere come un album che permette di gestire la sequenza delle tavole di stampa, i formati dei fogli, eventuali ulteriori cartelle per suddividere le tavole dei disegni. Allinterno del Book di Layout vi sono due elementi che permettono di generare e gestire linsieme di disegni da ordinare, impaginare e stampare. uesti elementi sono i Layout e i Layout aster.

I Layout e i Layout Master

Si cercher di spiegare meglio, traducendo in un linguaggio appartenente al disegno tecnico, cosa sono questi due elementi. I Layout sono le tavole di disegno dove si andr a impaginare i vari disegni. Allin terno dei Layout si pu inserire tutto ci che il file di ArchiCAD genera Viste di pianta, Sezioni, Alzati, Alzati interni, Dettagli, ogli di lavoro, rospettive e Asso nometrie 3D, Abachi, Indici. Inoltre possibile inserire documenti esterni come disegni DWG e DX, documenti D, fotografie nei formati grafici riconosciuti da ArchiCAD, disegni provenienti da altri file ArchiCAD. I Layout Master definiscono la dimensione del foglio che si vuole stampare. Sul Layout aster saranno inseriti tutti gli elementi ripetitivi delle tavole come la squa dratura del foglio, il cartiglio, il logo dello studio, alcuni contenuti del cartiglio. Ad ogni Layout si deve obbligatoriamente associare un Layout aster.

Esempio 1 Creare un nuovo Layout

1. Dal men Documento Book di Layout Nuovo Layout. Si attiva una finestra dove possibile inserire il nome del Layout molto importante perch ne permette lidentificazione nel Navigatore. 2. Scegliere dal men a discesa il Layout aster da associare la Layout. uesta opera zione pu essere effettuata anche successivamente quando si gi iniziato a impa ginare e ci si accorge che si vuole modificare la dimensione della tavola. 3. remere su K per creare il Layout. Il nuovo Layout sar presente nel Navigatore. 4. er attivarlo cliccare due volte sul Layout nel Navigatore.

303

C A P I TO L O 0 8
Figura 8.1 La finestra di Stampa

Figura 8.3 Crea nuovo Layout

Figura 8.4 Crea nuovo Layout Master

Esempio 2 Creare un nuovo Layout Master

1. Dal men Documento Book di Layout Nuovo Layout aster 2. Impostare il nome del Layout aster e cliccare su K. 3. Il Layout aster sar disponibile nel Navigatore allinterno della cartella aster.

304

Impaginazione e stampa

Esercizio 3 Impostare il Layout Master

1. Dal Navigatore selezionare e fare due clic sul Layout aster da impostare. Se la car tella aster chiusa cliccare una volta sul simbolo + o sulla freccia su ac. 2. Nellarea di lavoro si visualizzer il foglio. Richiamare da men Documento Book di Layout Settaggi Layout aster la finestra relativa.
Figura 8.5 Settaggi Layout Master

3. Dal men dimensione possibile scegliere tra vari formati UNI impostati oppure possibile adattare il formato del foglio e la relativa area di stampa alla stampante o al plotter collegati. Se si vuole personalizzare il formato del foglio, baster modificare la misure nei due box relativi. 4. Il foglio pu essere impostato orizzontale o verticale attraverso i due checkbox. I quattro checkbox sulla sinistra permettono di gestire il valore dei margini dellarea di stampa. Automaticamente si aggiornano i valori dellArea stampabile.

nota

Ogni stampante o plotter ha una propria area di stampa. Il consiglio quello di impostare per i margini un valore identico pari a 15 millimetri.

5. Nel pannello osizionamento Disegno si pu configurare due sistemi di impagina zione dei disegni: Sistema automaticamente i nuovi disegni. Allinea e assegna Disegni a una Griglia.
305

C A P I TO L O 0 8
Configurazione sistemazione automatica

Dalla inestra che si apre cliccando sul relativo pulsante, possibile impostare lalli neamento automatico dei disegni gestendo varie funzioni: Direzione: orizzontale o verticale da sinistra a destra o dallalto verso il basso. Distanza dal margine: distanza dei disegni dal margine dellarea stampabile. Spazio tra i disegni: distanza tra un disegno e laltro. Sequenza: sequenza di inserimento da gestire in base al Nome/ID oppure ID/Nome ordine alfabetico o numerico oppure in base alla posizione occupata nel Naviga tore.
Figura 8.6 Finestra sistemazione automatica

Figura 8.7 Finestra configurazione griglia

Configurazione Griglia

Dalla finestra che si apre cliccando sul relativo pulsante, possibile impostare una gri glia di impaginazione gestendo le seguenti opzioni. gni variazione sar visualizzata nella finestra di Anteprima.

306

Impaginazione e stampa Logica degli ID

Matrice: con attivo questo checkbox ad ogni cella assegnato un codice formato da una lettera e da un numero che identificano la riga e la colonna della griglia. Semplice: con attivo questo checkbox, ad ogni cella assegnato solo un numero, il cui inizio di numerazione parte da un angolo della griglia. Numero di Celle: permette di impostare il numero di colonne e righe della gri glia. In base al metodo scelto atrice o Semplice i seguenti controlli variano. Con attivo Matrice: Stile e Direzione: i due men permettono di gestire la numerazione della cella. Il men a sinistra gestisce le righe della griglia mentre il men a destra controlla le colonne. Formato ID Disegno: ogni ID della cella composto da un numero per la riga e un numero per la colonna della griglia. I due checkbox permettono di gestire quale dei due numeri inizia per primo. Con attivo Semplice: Parti da: con il menu si pu scegliere da quale angolo deve iniziare la numera zione delle celle. Stile: dal men si sceglie lo stile di numerazione tra quelli presenti. Direzione Primaria: dai checkbox orizzontale o verticale possibile scegliere la direzione della numerazione che partir dallangolo deciso nella precedente opzio ne arti da. Distanza dal Margine: possibile inserire quattro valori numerici per impostare la distanza della griglia dai margini del foglio alto, basso, sinistra e destra. Tipo Linea Griglia: Usare il men per scegliere la Linea e la enna per le linee della griglia. Visualizzazione Linea Griglia: dal men possibile scegliere unopzione di visua lizzazione delle linee griglia sul Layout: Mostra tutti. Le linee che definiscono la griglia saranno sempre mostrate, anche in stampa. Nascondi tutti. Le linee che definiscono la griglia non saranno visibili mentre re ster visibile solo il codice impostato alla cella. Il codice non sar mai stampato. Nascondi ci che interseca un disegno. Se il disegno occupa pi di una cella e interseca una linea della griglia, la linea intersecata sar nascosta. Disegni che occupano multiple celle dovrebbero usare lID disegno della cella: alcuni disegni potrebbero occupare pi di una cella. In questo caso, attraverso il men a discesa possibile definire quale ID deve essere assegnato tra uno dei quat tro angoli del disegno. LID della cella occupata dallangolo del disegno diventer lID del disegno. 6. In base al tipo di gestione dellimpaginazione si ottengono due risultati di visualiz zazione del aster.

307

C A P I TO L O 0 8
Figura 8.8 Esempio di griglia nel Layout

Personalizzare i Layout Master


Nel paragrafo precedente abbiamo visto cosa il Layout aster pu memorizzare per definire il foglio di impaginazione. In questo paragrafo si vedr quali sono le infor mazioni che il Layout aster pu contenere e in che modo pu aiutare lutente nella gestione delle tavole. er fare ci interverranno una serie di funzioni che combinate tra loro permetteranno di gestire al meglio le tavole per la stampa. Nel Layout aster andremo a inserire la squadratura e il cartiglio e tutti gli elementi ripetitivi della tavola. ltre a questi inseriremo una serie di esti Automatici che ArchiCAD mette a disposizione per migliorare la gestione e gli aggiornamenti delle tavole. 1. Attivare un Layout aster dal navigatore fare due clic sul aster in modo da poter lavorare nella finestra di lavoro. er lesempio abbiamo impostato il Layout aster sul formato A1 metrico 2. Dal men pzioni referenze di progetto Unit di lavoro e Livelli, impostare in questa finestra lunit di lavoro nei Layout su Centimetri con un decimale. Dare K. 3. Con lo Strumento Linea disegnare la squadratura. Si pu far coincidere una linea con il bordo dellarea di stampa. Inserire, a scelta, i margini per la piegatura della tavola.

Esempio 1 Disegnare la squadratura e il cartiglio

308

Impaginazione e stampa

nota

Per abitudine tutti gli elementi del Layout Master li abbiamo disegnati su un lucido personalizzato che chiamiamo Cartiglio e squadratura. Oppure per una maggior comodit si possono disegnare tutti gli elementi della squadratura sul Lucido ArchiCAD.

4. Disegnare, sempre con la Linea, il cartiglio dello studio. Nellesempio in figura ho disegnato un cartiglio in formato A4 e una serie di suddivisioni per le varie infor mazioni da contenere.
Figura 8.9 Esempio di squadratura e cartiglio da disegnare

1. Normalmente il logo dello studio in un formato immagine tra i pi diffusi. rinci palmente in jpg. Entrare nella finestra settaggi dello strumento igura. Dal pulsante Apri, cercare il file corrispondente al logo. 2. Una volta visualizzato nellanteprima, definirne le dimensioni. Dare k. 3. Inserire con un clic il logo nel cartiglio nella posizione desiderata. 4. Con lo strumento esto inserire i dati relativi allo studio. 5. Logo e dati personali saranno, in questo modo, ripetuti in tutte le tavole.

Esempio 2 Inserire il logo dello studio e i dati personali

309

C A P I TO L O 0 8
Figura 8.10 Finestra settaggi figura

Figura 8.11 Inserimento dati dello studio

Esempio 3 Inserire il contenuto del cartiglio con lausilio dei Testi Automatici: dati generali del progetto
Premessa: Cosa sono i Testi Automatici?

Il esto Automatico un testo inserito automaticamente dal programma. Il testo da inserire scelto dallutente da un men diviso per categorie: Informazioni progetto; Layout; Disegno; Sistema. I testi della categoria Sistema sono inseriti da ArchiCAD sulla base dei dati presi dal sistema operativo. I testi delle altre categorie sono personalizzabili dallutente. er inserire un esto Automatico basta attivare lo strumento esto, inserire la finestra di testo e dalla palette ormato cliccare sul pulsante esto Automatico. Dalla fine stra Inserisci esto Automatico scegliere la Categoria dal men a discesa e il testo da inserire. are clic su Inserisci. Il testo sar inserito. Vediamo come associare questa funzione al cartiglio. 1. Inseriamo i dati del progetto. Nella finestra del testo digitare Incarico o un nome opportuno per identificare il titolo del progetto. Digitare Return per passare alla riga successiva. odificare la dimensione del testo per renderlo pi grosso. Cliccare ora sul pulsante esto Automatico. 2. Dalla finestra impostare la categoria Informazioni rogetto e scegliere lelemento Nome rogetto. Cliccare su Inserisci. 3. Digitare Return due volte per scendere di due righe. odificare la dimensione del testo per renderlo pi piccolo. Scrivere Cliente oppure intestazione, Committente, ecc.. Cliccare sul pulsante esto Automatico e scegliere lElemento Cliente. Clic care su Inserisci.
310

Impaginazione e stampa
Figura 8.12 Inserimento testi automatici

Figura 8.13 I dati inseriti nel cartiglio

311

C A P I TO L O 0 8
Figura 8.14 Compilazione finestra Info Progetto

Figura 8.15 Risultato delle Info Progetto nel Cartiglio

4. are la stessa operazione per gli altri dati. 5. Inserire altri esti Automatici riferiti al Disegnatore #ecnico CAD e al rogetti sta #Architetto. 6. La compilazione di questi dati la si definisce dalle Info rogetto men Archivio Info Info rogetto. Compilare i campi relativi ai testi automatici inseriti.

312

Impaginazione e stampa

Esempio 4 Inserire il contenuto del cartiglio con lausilio dei Testi Automatici: dati della tavola (Layout)

1. Inseriamo ora i dati della avola e dei disegni contenuti nella tavola stessa. Inserire i esti Automatici riferiti: Nomi dei disegni inseriti: Categoria Disegno Nome Disegno. Il nome di ogni singolo disegno inserito nella tavola. Nome della Tavola: Categoria Layout Nome Layout. Il nome del Layout defi nito nel Navigatore. Scala dei disegni: Categoria Disegno Scala del Disegno. Se nella tavola sono impaginati pi disegni ArchiCAD inserir le varie scale separate da una virgola esempio: 1:100, 1:200, ecc.. Numero Tavola: Categoria Layout ID Layout. Il codice ID del Layout visualiz zato nel Navigatore. In base allordine dei Layout nel Navigatore inserisce la nu merazione. Si pu modificare il tipo di codice ID dal men Documento Book di Layout Settaggi Book. 2. I dati sopra indicati variano in base alla tavola, alla scala dei disegni, ai disegni impaginati, ecc.
Figura 8.16 Settaggi Book di Layout

Salvare e organizzare i disegni da impaginare


er poter gestire al meglio i disegni da impaginare ArchiCAD ci permette di memo rizzare questi disegni in una zona che definisce appa Vista. uesta zona interme dia tra la appa rogetto e il Book di Layout. er accedere alla appa Vista si deve cliccare sul pulsante relativo nel Navigatore. Di default troviamo un elenco di viste gi realizzate dal programma. Se desideriamo organizzare al meglio il lavoro di impaginazione possibile eliminare tutte le viste registrate. gni vista permette di memorizzare una serie di informazioni importantis sime per la buona riuscita delle tavole di stampa. gni vista memorizza:
313

C A P I TO L O 0 8
LID del disegno Il nome del disegno Leventuale combinazione dei lucidi non fondamentale. Sono memorizzati co munque sotto la voce ersonale i Lucidi visibili e nascosti La scala del disegno Le pzioni viste modello Il Set di enne Lunit di misura della quotatura Lingrandimento La quota di taglio della ianta per le viste planimetriche La visualizzazione 3D generata in inestra 3D o inestra Rendering. La appa Vista, per essere organizzata al meglio, pu essere divisa in varie cartelle in base alla tipologia di disegno, al tipo di progetto, ecc.
Figura 8.17 Il Navigatore configurato sulla Mappa Vista

314

Impaginazione e stampa

Nella appa Vista possibile salvare qualsiasi contenuto delle finestre di lavoro del file di ArchiCAD.

Esempio 1 Salvare una Vista (Disegno) per poi impaginarlo

remessa: Nel nostro progetto abbiamo disegnato una serie di elementi suddivisi ordi natamente sui lucidi. Larredamento stato disegnato sul lucido Arredi, i sanitari sono stati disegnati su un lucido Sanitari, limpianto elettrico sul relativo lucido Impianto Elettrico, ecc. ra per poter procedere allimpaginazione, si devono organizzare in maniera ragionata le visualizzazioni degli elementi del progetto. roviamo a creare una planimetria per un progetto comunale: 1. Dalla finestra di ianta, impostiamo la Vista odello Comunale Esercizio 1 Combinazione per una planimetria catastale, Capitolo 7, paragrafo 7.2. Impostare la scala 1:100. 2. Attivare il lucido delle uote generali, quello delle Zone per le destinazioni duso, quello degli Alzati e delle Sezioni per visualizzare i relativi arker in pianta. 3. Autoscala il disegno comando Autoscala.

Figura 8.18 Il disegno per il salvataggio della Vista

315

C A P I TO L O 0 8

4. osizionare il cursore nella appa rogetto sul iano erra o sullelemento in grassetto e cliccare con il tasto destro per usare il men contestuale. Scegliere la voce Salva vista corrente

Figura 8.19 Il men contestuale per il salvataggio della Vista

Figura 8.20 Finestra Salva Vista

5. Si attiva la finestra Salva Vista. In questa finestra si possono definire eventuali mo difiche alle impostazioni, come ad esempio il nome del disegno: dal men a discesa relativo, scegliere ersonale per eventualmente modificare il nome. 6. Cliccare su Crea. La Vista sar memorizzata nella appa Vista. Nello stesso modo si pu procedere per tutte le viste che si vogliono impaginare: Se zioni, Alzati, Abachi, ecc.

Esempio 2 Impaginare i disegni nelle tavole

Vi sono vari modi per impaginare i disegni nelle tavole, il metodo pi veloce quello del drag and drop dalla appa Vista ai Layout. 1. Attivare dal Book di Layout la tavola Layout in cui si vuole impaginare i disegni. 2. Una volta attivo il Layout nella finestra di lavoro, dal Navigatore cliccare sul pulsan te appa Vista per visualizzarne il contenuto. 3. Scegliere la vista da impaginare, fare un solo clic e trascinare la vista sulla tavola. 4. Il disegno sar posizionato nella tavola. er poterlo muovere baster selezionarlo e con il comando uovi, posizionarlo nellarea della tavola desiderata.

316

Impaginazione e stampa
Figura 8.21 Drag and drop delle viste nel Layout

Figura 8.22 Esempio di tavola impaginata

Esempio 3 Aggiornare un disegno gi impaginato nelle tavole

1. Dalla tavola possibile selezionare il disegno. Una volta selezionato richiamare dal men Documento Disegni Apri Vista Sorgente. Si aprir la vista dove poter apportare le modifiche. 2. Effettuare le modifiche del caso. Se si torna nella tavola dove la vista impaginata, il disegno si aggiorna in automatico.

nota

Se la modifica fatta su un lucido attivo anche in altre viste, la modifica sar automaticamente riportata su tutte le viste interessate.

317

C A P I TO L O 0 8
Figura 8.23 Selezione del disegno per laggiornamento

Esempio 4 Bloccare gli aggiornamenti automatici dei disegni


1. Selezionare il disegno nella tavola. 2. Aprire la inestra Settaggi relativa e dal pannello Identificazione impostare il che ckbox del ipo di Aggiornamento su anuale. Dare K. 3. Il disegno non sar pi aggiornato automaticamente. er aggiornarlo baster sele zionarlo e dal men Documento Disegni Aggiorna disegnoi selezionato.

nota

Per aggiornare pi disegni bloccati della stessa tavola, basta selezionarli tutti e dare il comando di aggiornamento.

Figura 8.24 Attributi per laggiornamento del disegno

318

Impaginazione e stampa

Esempio 5 Assegnare un titolo al disegno

ArchiCAD permette di inserire automaticamente un itolo per ogni disegno impagi nato. Il itolo un elemento GDL della Libreria che permette di visualizzare una serie di informazioni del singolo disegno. Il itolo un elemento parametrico. 1. Selezionare il disegno nella tavola. 2. Aprire la inestra Settaggi relativa e dal pannello itolo attivare il tipo di titolo dal men a discesa. Impostare attraverso i vari parametri la configurazione del itolo. ra i parametri possibili vi sono la visualizzazione del nome del disegno e la scala di rappresentazione.

nota

Si pu impostare il Titolo per ogni disegno prima di effettuare limpaginazione. Basta aprire la finestra settaggi dello Strumento Disegno e attivare le impostazioni del Titolo di default.

Figura 8.25 Pannello Titolo per il disegno

Esempio 6 Stampare il disegno in Bianco e Nero o in Scala di grigi

1. Selezionare il Disegno nella tavola. 2. Aprire la inestra Settaggi relativa e dal pannello Attributi possibile modificare il Set di enne memorizzato oppure gestire i colori: Definito per Set di enne; Scala di grigi; Bianco e Nero. 3. Dare K. A video si pu vedere la modifica.

319

C A P I TO L O 0 8

Figura 8.26 Impostazioni per gestire il colore nella stampa

Esempio 7 Impostare una Vista di pianta tagliata a una quota diversa

1. Dalla finestra Settaggi Vista o dal men Documento iano di aglio ianta possibile gestire lAltezza iano di aglio dal iano corrente. 2. Impostare la quota desiderata e dare K. Gli elementi si adatteranno alla quota di sezione orizzontale. ueste impostazioni sono utili quando vi sono delle fi nestre alte, quando si vuole visualizzare una pianta dei controsoffitti con relative lampade.

nota

molto importante associare la visualizzazione o meno dei lucidi per ottenere delle viste adeguate allo scopo.

Figura 8.27 Finestra Settaggi Piano di taglio della Pianta

Esempio 8 Spostare un disegno da una tavola allaltra

I disegni impaginati possono essere spostati da una tavola allaltra. 1. Selezionare il disegno nel Navigatore cliccare sul segno + o freccia per aprire il Layout. 2. enere premuto il pulsante del mouse e trascinare il disegno su un nuovo Layout. 3. uando il nuovo Layout si sar evidenziato lasciare il pulsante del mouse. Il dise gno sar cos spostato.

320

Impaginazione e stampa
Figura 8.28 Drag and drop disegni da un Layout a un altro Layout

Figura 8.29 Riduzione del disegno nel Layout

321

C A P I TO L O 0 8

Esempio 9 Creare una porzione del disegno

In un progetto molte volte utile avere una o pi porzioni del disegno da impaginare e stampare nelle tavole. Ad esempio una pianta in scala 1:20 di un locale arredato. 1. Salvare una nuova vista nella scala adeguata. 2. Impaginare il disegno nella tavola. 3. Selezionare il disegno. Cliccare con il cursore su un lato dellingombro generale del disegno. 4. Dalla etpalette selezionare il comando offset lato e ridurre il lato del disegno. are la stessa cosa anche sugli altri lati fino ad ottenere leffetto desiderato. igura 8.29

Esempio 10 Impaginare contenuti esterni nelle tavole di stampa

ArchiCAD permette di impaginare nei Layout anche altri disegni che si trovano su altri file di ArchiCAD oppure file DXDWG o file in formato D Esempio 11. 1. Attivare il Layout in cui si vuole impaginare i disegni esterni. 2. Dal men Archivio Contenuto esterno osiziona disegno esterno. 3. Dalla finestra che si apre scegliere il tipo di file da posizionare. Se il file un ro getto ArchiCAD, sar visualizzata una finestra che permette di importare dal file le viste salvate. Selezionare le viste che interessano e cliccare su posiziona. 4. Le viste saranno posizionate nel Layout e si potranno gestire come si visto in precedenza.

Esempio 11 Impaginare contenuti PDF nelle tavole

u capitare di dover inserire nelle tavole estratti di documenti in formato D. Ar chiCAD permette di posizionare documenti D, anche a pi pagine, nel Layout. Se guire i passi 1 e 2 del precedente esercizio. 1. Selezionare il file D da importare. 2. Si aprir la finestra osiziona pagina D dove possibile scegliere quale pagina del documento si vuole posizionare. 3. Selezionarla e cliccare su osiziona. 4. Il documento in D inserito nella dimensione originale.
Figura 8.30 Finestra per la scelta della pagina PDF da inserire

322

Impaginazione e stampa

Esempio 12 Creare un elenco dinamico delle tavole di stampa


uesta operazione ArchiCAD la rende possibile utilizzando gli Indici rogetto. Di default ArchiCAD ha gi impostato tre liste negli Indici di progetto: Indice foglio: Elenco delle tavole Lista disegno: elenco di tutti i disegni e relativo Layout di impaginazione. Lista Vista: elenco delle viste registrate. 1. er realizzare un elenco tavole personale basta richiamare dal men Documento Indice progetto Schemi indice progetto. 2. Cliccare su Crea nuovo. Selezionare il pulsante Layout e nominare lindice come Elenco avole igura 8.31.

Figura 8.31 Crea nuovo Indice Progetto

Figura 8.32 Finestra Settaggi Indice

323

C A P I TO L O 0 8
3. I Criteri lasciarli vuoti. 4. Nei arametri selezionare ID e Nome e aggiungerli nella finestra Campi Indice i gura 8.32. 5. remere K. Dal navigatore appa rogetto cliccare due volte su Elenco avo le. 6. Lelenco tavole pu essere impaginato nei Layout con le modalit viste in preceden za.
Figura 8.33 Tabella Elenco Tavole

Esportare in formato PDF


ArchiCAD permette di esportare il contenuto dei file in vari formati. ra questi uno dei pi importati il formato D. er poter esportare in formato D si deve decide re cosa esportare le avole, i singoli disegni e dove registrare il tutto. er esportare in D si utilizza la funzione di ubblicazione.

Esempio 1 Creare un Set di Pubblicazione

1. Nel Navigatore cliccare sul pulsante Set di ubblicazione. ArchiCAD di default crea gi due Set di ubblicazione. Si pu usare quelli impostati per fare unesportazione veloce, ma importante capire anche come creare un Set di ubblicazione perso nale. 2. Dal men a discesa richiamare la voce Nuovo Set di ubblicazione. Nella finestra impostare il nome del Set igura 8.34. 3. Dal pulsante Scelta rogetto richiamare la voce ostra rganizzatore. Lorganizza tore un Navigatore pi ampio che permette di gestire e organizzare i contenuti del file igura 8.3. . 4. Creiamo ora un clone del Book di Layout in modo da avere sempre aggiornato il Set di ubblicazione dei file D. Impostare la finestra di sinistra dellrganizzatore sul Book di Layout cliccare sul relativo pulsante e nella finestra di destra deve essere attivo il Set di ubblicazione.
324

Impaginazione e stampa
Figura 8.34 Nuovo Set di Pubblicazione

Figura 8.35 Organizzatore

325

C A P I TO L O 0 8
5. Selezionare sulla sinistra il Book di Layout. 6. Cliccare sul pulsante Aggiungi Scorciatoia. Sulla destra della finestra, allinterno del Set di ubblicazione si crea il clone del Book di Layout.

Figura 8.36 Clonazione del Book di Layout

7. Selezionare ora nella finestra di sinistra tutto il contenuto e dai formati impostare D. 8. Cliccare su pzioni documento e successivamente su pzioni D per definire la risoluzione dei file scelta da 300 a 9600 dpi. Se il caso lo richiede possibile im postare una password al documento D.

326

Impaginazione e stampa

Figura 8.37 Opzioni documento in PDF

Figura 8.38 Opzioni PDF

9. Dallorganizzatore cliccare su ropriet di pubblicazione per scegliere dove salvare il file D.


Figura 8.39 Propriet Set di Pubblicazione

Se si vogliono unire tutti i documenti in un unico file, si deve cliccare sul checkbox Unisci in un file D. er pubblicare cliccare su ubblica.
Figura 8.40 Finestra di Pubblicazione

327

C A P I TO L O 0 8
arte la pubblicazione e appare la finestra con gli stati di registrazione. Il risultato notevole. utta la pubblicazione stata fatta con un unico comando. La stessa cosa pu essere fatta per la registrazione in DWG e DX. Il Set di ubblicazione pu essere impostato per esportare le Viste registrate, per cui i singoli disegni, nei formati supportati.

Figura 8.41 Il risultato in PDF

Il Set di ubblicazione pu essere organizzato in modo tale da esportare i documenti in vari formati con ununica esportazione. Nel Set di ubblicazione si possono inserire pi volte gli stessi documenti e impostare per ogni documento i formati di esporta zione.

Il Plottaggio
uando si definito il Book di Latout, ArchiCAD permette di Stampare su lotter o Stampanti di grande formato lintero Book o solo le avole che si scelgono.
Impostare il Plotter

Dal men Archivio Settaggi lotter, si apre la finestra dove si imposta il tipo di lotter da usare. Il lotter deve essere collegato al computer oppure alla rete locale in modo che ArchiCAD lo possa riconoscere. Dai due men in alto nella finestra si
328

Impaginazione e stampa

deve impostare la marca e il modello del plotter. ArchiCAD contiene numerosi driver dei maggiori plotter sul mercato. Nei parametri oglio si pu impostare il formato di foglio o rullo su cui si vuole plottare.
Figura 8.42 Settaggi plotter

Plottare

Dal men Archivio lotta si apre una finestra di impostazione della stampa.
Destinazione

lotter. La destinazione il plotter. Documento. Attivare questo checkbox il pulsante lotta cambia in Salva e permet te di salvare un documento .plt. Cartella spool. Salva dei documenti in una cartella da utilizzare successivamente per la stampa.
Sorgente

Layout selezionati nel Navigatore. Attivando questo checkbox saranno stampati solo i Layout selezionati nel Navigatore. uesta funzione molto utile se si voglio no stampare solo alcune tavole. Layout attivo. Stampa solo il Layout visualizzato.
Ridimensiona

Adatta alla pagina. Adatta il Layout alla pagina impostata nei Settaggi lotter. ersonale. ermette di dimensionare in percentuale la scala di stampa.
Opzioni Margini

Dal men a discesa possibile scegliere se usare i margini del foglio impostati nel Layout o nel lotter.

329

C A P I TO L O 0 8
Spessori sottili Plottaggio

utti gli spessori delle penne saranno tramutati in sottili. Scegliere dal men a discesa se plottare a colori, in grigi oppure in bianco e nero.
Figura 8.43 Plotta

330