Sei sulla pagina 1di 5

Il legno uno dei materiali usati pi anticamente dalluomo. Il legno stato anche la prima fonte di produzione di calore ed energia.

a. Viene sostituito dal cemento,da lamiere di acciaio, da plastica e formica.

UN FASCIO di FIBRE
Il legno costituisce la parte del tronco e dei rami al di sotto della corteccia; formato da vasi conduttori . Le pareti dei vasi conduttori e delle cellule sono costituite dal 50% di cellulosa. Questa sostanza composta da tre elementi: idrogeno, ossigeno e carbonio.

GLI STRATI DEL TRONCO

Gli strati del tronco sono: il midollo: di colore chiaro ed attraversato dalla linfa ascendente che nutre la pianta. Il durame o massello: il legno formatosi ad anelli di accrescimento periodico (cio per capire quanti anni ha lalbero). Lalburno: strutturato ad anelli pi chiari e teneri (per la presenza della linfa). Il libro: la parte esterna dellanello di cellule in formazione. Contiene i raggi midollari, sono tessuti filiformi che dal centro trasportano la linfa elaborata. Il cambio: uno strato sottile dove le cellule che si formano vanno a costruire un nuovo anello.

IL TRASPORTO DEL LEGNO

Trasporto via dacqua

Il trasporto del legno pu avvenire per fluitazione dove ci sono correnti di acqua.

Il trasporto pu avvenire attraverso via terra.

ALCUNI DIFETTI DEL LEGNO


Il legno pu presentare dei difetti che lo rende non adatto alle costruzioni. I pi comuni sono: i nodi:sono difetti del legno pi diffusi. Esistono due tipi:nodi aderenti o vivi,cadenti o morti. Poi ci sono le fenditure:possono essere interne o periferiche. Infine ci sono le cipollature che sono dovute al distacco di un settore di due anelli consecutivi.

LA STAGIONATURA O INVECCHIAMENTO
La stagionatura pu essere naturale o artificiale: naturale: quando il legno viene esposto allaria aperta.

artificiale: quando il legno viene posto su carrelli che attraversano lentamente gallerie chiuse ,riscaldante da aria calda.

LA LAVORAZIONE DEL LEGNO


Le macchine principali per la lavorazione del legno sono: la segatrice che pu essere a disco e a nastro; la piallatrice che pu essere a filo e a spessore; la mortasatrice dove il falegname esegue il lavoro azionando una leva; la levigatrice per lisciare perfettamente un pezzo di legno; la sagomatrice per la realizzazione di sagome particolari.

LE PROPIETA DEI LEGNAMI


Ogni tipo di legno ha le sue proprie caratteristiche che si distinguono in: propriet fisiche: Aspetto Colore Odore Omogeneit Peso specifico Porosit ritiro

Propriet tecnologiche: fendibilit lavorabilit(attitudine al taglio) levigatezza flessibilit(pieghevolezza)

plasticit Propriet meccaniche: durezza elasticit resistenza (agli sforzi) tenacit(resilienza)

IL LEGNO E LE SUE ORIGINI


Il legno stato uno dei materiali pi usati nellantichit,esso veniva preso dalle foreste,quindi era reperibile quasi ovunque, perch solo in poche zone della Terra non avevano alberi.

ALCUNI TIPI di LEGNO


Questi tipi elencati appartengono ai legni duri acero = si usa per mobili di lusso,strumenti musicali,piallacci noce europeo = parquet ,piallacci ,falegnameria,infissi mogano = ebanisteria ,piallacci ,mobili pregiati cipresso = mobili , infissi Questi tipi elencati appartengono ai legni dolci Abete bianco = imballaggi,falegnameria di scarsa qualit,pasta per carta balsa = modellismo,scenografie teatrali betulla = compensati,oggetti scolpiti (zoccoli , stoviglie ) pino silvestre = costruzioni,pasta per carta,falegnameria,infissi

Interessi correlati