Sei sulla pagina 1di 5

TEMA: RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI

TITOLO:
TITOLO D.M. 19 febbraio 2007 applicativo della finanziaria 2007 (legge 296/2006) sulla
riqualificazione energetica degli edifici (Detrazione dall’imposta sul reddito)

TIPOLOGIA DI FINANZIAMENTO:
FINANZIAMENTO Nazionale

TERMINI:
TERMINI Le spese devono essere sostenute entro il 31 dicembre 2007. La
documentazione va trasmessa entro 60 gg dalla fine dei lavori.

OGGETTO:
OGGETTO: bonus fiscali per il risparmio energetico e la promozione e diffusione delle fonti
energetiche rinnovabili. Attuazione art 1 commi 344 – 345 – 346 – 347 - (348-349)
della legge 296/2006

OBIETTIVO:

1BENEFICIARI: tutti i contribuenti


 persone fisiche
 professionisti
 società
 imprese

che operano interventi di cui ai commi d’interesse 344-345-346-347 della


finanziaria, sugli edifici esistenti, su parti di edifici esistenti o su unità immobiliari
esistenti di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, posseduti o detenuti;
2Nel caso in cui gli interventi suddetti siano eseguiti mediante contratti di locazione
finanziaria, la detrazione compete all’utilizzatore in base al costo sostenuto dalla
società concedente.

SETTORI LIMITATI O ESCLUSI:


ESCLUSI nessuno

AREE DI RIFERIMENTO: Tutto il territorio nazionale.

INIZIATIVE AMMISSIBILI E DURATA DEI PROGRAMMI : Interventi di cui all’articolo 1 commi


344-345-346-347 legge 296/2006

Interventi al comma 344:

•Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, che conseguono un


fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore
almeno del 20% rispetto ai valori riportati nell'allegato C, comma 1, tabella 1 del
D.Lgs. n. 192/05:

Rapporto di Zona climatica


forma
dell’edificio A B C D E F
S/V fino a a a a a a a a a oltre
600 601 900 901 1400 1401 2100 2101 3000 3000
GG GG GG GG GG GG GG GG GG GG
<0,2 10 10 15 15 25 25 40 40 55 55
>0,9 45 45 60 60 85 85 110 110 145 145

Valori limite per il fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione


invernale, espresso in kWh/m2 anno secondo il D. Lgs n. 192/2005
1
I valori limite riportati in tabella sono espressi in funzione della zona climatica (art. 2
del DPR 26 agosto 1993, n. 412) e del rapporto di forma dell'edificio S/V (S è la
superficie che delimita verso l'esterno espresso in metri quadri il volume riscaldato V
espresso in metri cubi)

Interventi al comma 345:

•Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, parti di edifici esistenti o


unità immobiliari
•Interventi su strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture
e pavimenti), finestre comprensive di infissi, che rispettino i requisiti di
trasmittanza termica della seguente tabella 3 (allegata alla finanziaria)

Zona Strutture Strutture opache Finestre


climatica opache orizzontali comprensive
verticali Pavimenti Coperture di infissi
A 0,72 0,42 0,74 5,0
B 0,54 0,42 0,55 3,6
C 0,46 0,42 0,49 3,0
D 0,40 0,35 0,41 2,8
E 0,37 0,32 0,38 2,5
F 0,35 0,31 0,36 2,2

ERRATA:Requisiti di trasmittanza termica (W/m2K)

La tabella allegata alla finanziaria, non è corretta (ha dei valori invertiti), in basso
si riportano i valori corretti secondo il d. lgs 192/2005

Zona Strutture Strutture opache Finestre


climatica opache orizzontali comprensive
verticali Pavimenti Coperture di infissi
A 0,72 0,74 0,42 5,0
B 0,54 0,55 0,42 3,6
C 0,46 0,49 0,42 3,0
D 0,40 0,41 0,35 2,8
E 0,37 0,38 0,32 2,5
F 0,35 0,36 0,31 2,2

CORRETTA:Requisiti di trasmittanza termica (W/m2K)

Interventi al comma 346:

 Interventi per l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per
usi domestici, industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in
piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università

Interventi al comma 347:

 interventi di sostituzione impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati


di caldaia a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di
distribuzione

comma 348:

condizioni per l’accesso alle detrazioni d’imposta di cui commi precedenti:

 La rispondenza dell’intervento ai requisiti richiesti relativi a interventi

2
- di riqualificazione energetica di edifici esistenti
- sull’involucro di edifici esistenti
- di installazione di pannelli solari
- di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale
deve essere asseverata da un tecnico abilitato che risponde civilmente e penalmente
dell’asseverazione
 il contribuente deve acquisire l’certificazione energetica dell’edificio qualora
introdotta dalla Regione o dall’ente locale ovvero, negli altri casi, un attestato di
qualificazione energetica predisposto ed asseverato da un professionista abilitato
che riporta i fabbisogni di energia primaria dell’unita immobiliare di interesse ed i
valori massimi ammissibili fissati dalla normativa vigente per il caso in esame ed i
possibili interventi migliorativi.
Le spese per la certificazione o l’attesta di qualificazione energetica sono detraibili

SPESE AMMISSIBILI:
a. interventi che comportino una riduzione della trasmittanza termica U degli elementi
opachi costituenti l’involucro edilizio:
1. fornitura e messa in opera di materiale coibente per il miglioramento delle
caratteristiche termiche delle strutture esistenti;
2. fornitura e messa in opera di materiali ordinari, anche per ulteriori strutture
murarie a ridosso di quelle preesistenti, per il miglioramento delle caratteristiche
termiche delle strutture esistenti;
3. demolizione e ricostruzione dell’elemento costruttivo;
b. interventi che comportino una riduzione della trasmittanza termica U delle finestre
comprensive degli infissi:
1. miglioramento delle caratteristiche termiche delle strutture esistenti con la
fornitura e posa in opera di una nuova finestra comprensiva di infisso;
2. miglioramento delle caratteristiche termiche dei componenti vetrati esistenti,
con integrazioni e sostituzioni.
c. interventi impiantistici concernenti la climatizzazione invernale e/o la produzione di
acqua calda attraverso:
1. fornitura e posa in opera di apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed
elettroniche, opere idrauliche e murarie necessarie per impianti solari termici
organicamente collegati alle utenze, anche in integrazione con impianti di
riscaldamento;
2. smontaggio e dismissione dell’impianto di climatizzazione invernale esistente,
parziale o totale, fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche,
meccaniche, elettriche ed elettroniche, delle opere idrauliche e murarie
necessarie per la sostituzione, di impianti di climatizzazione invernale con
impianti dotati di caldaie a condensazione. Sono inclusi interventi relativi al
generatore di calore, interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di
trattamento dell’acqua, sui dispositivi controllo e regolazione nonché sui
sistemi di emissione.
d. prestazioni professionali necessarie alla realizzazione degli interventi di cui alle
lettere a., b. e c., comprensive della redazione dell’attestato di certificazione
energetica, ovvero, di qualificazione energetica.
TIPOLOGIA E MISURA DEL CONTRIBUTO:

Interventi al comma 344:

- Spese sostenute entro il 31 dicembre 2007


- Detrazione dall’imposta lorda per una quota pari al 55%

3
- Valore massimo della detrazione: 100.000€ da ripartire in tre quote
annuali di
pari importo

Interventi al comma 345:

- Spese sostenute entro il 31 dicembre 2007


- Detrazione dall’imposta lorda per una quota pari al 55%
- Valore massimo della detrazione: 60.000€ da ripartire in tre quote
annuali di
pari importo

Interventi al comma 346:

- Spese sostenute entro il 31 dicembre 2007


- Detrazione dall’imposta lorda per una quota pari al 55%
- Valore massimo della detrazione: 60.000€ da ripartire in tre quote
annuali di
pari importo

Interventi al comma 347:

- Spese sostenute entro il 31 dicembre 2007


- Detrazione dall’imposta lorda per una quota pari al 55%
- Valore massimo della detrazione: 30.000€ da ripartire in tre quote
annuali di
pari importo

CUMULABILITA’ DEL FINANZIAMENTO:

Le detrazioni di cui al presente decreto non sono cumulabili con altre agevolazioni fiscali
previste da altre disposizioni di legge nazionali per i medesimi interventi di cui ai commi
descritti.

L’incentivo di cui al presente decreto è compatibile con


 la richiesta di titoli di efficienza energetica (decreti del 24 luglio 2004 del Ministro
delle attività produttive di concerto con il Ministro dell’ambiente e della tutela del
territorio)
 specifici incentivi disposti da Regioni, Province e Comuni.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: la documentazione da presentare consiste in:


 copia dell’ attestato di certificazione energetica ovvero qualificazione energetica
 scheda informativa degli interventi realizzati (cfr allegato E del D.M. 19 febbraio
2007)
deve essere acquisita e a trasmessa entro sessanta giorni dalla fine dei lavori e,
comunque, non oltre il 29 febbraio 2008, all’ENEA ovvero, per i soggetti con periodo di
imposta non coincidente con l’anno solare, non oltre 60 giorni dalla chiusura del periodo
di imposta in corso al 31 dicembre 2007, secondo le seguenti modalità:
- informatica attraverso il seguente sito internet: www.acs.enea.it disponibile dal
30 aprile 2007, ottenendo ricevuta informatica,
- a mezzo raccomandata con ricevuta semplice, specificando come riferimento:
Finanziaria 2007 – riqualificazione energetica ad:
ENEA,
Dipartimento ambiente, cambiamenti globali e sviluppo sostenibile,
via Anguillarese 301, 00123,

4
Santa Maria di Galeria (Roma)

specificando come riferimento: Finanziaria 2007 – riqualificazione energetica.

Per la valutazione del risparmio energetico conseguito l’ENEA elabora le informazioni contenute
nella documentazione presentata e trasmette entro il 31 dicembre 2008 al Ministero dello
sviluppo economico, al Ministero dell’economia e delle finanze e alle Regioni e Province
autonome di Trento e Bolzano, nell’ambito delle rispettive competenze territoriali, una
relazione sui risultati degli interventi.
Il beneficiario pagherà il tecnico con un bonifico bancario o postale e deve conservare tutte le
fatture dell’intervento per la denuncia dei redditi 2007 che farà nel 2008. Inoltre, allo scopo di
effettuare un monitoraggio sulla efficacia delle norme, deve compilare una scheda allegata al
decreto che è possibile anche compilare direttamente sul sito dell’Enea (www.acs.enea.it)

INDIRIZZI UTILI:
Governo
www.governo.it
Dossier Energia
http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/energia_clima/dm_edifici.pdf

RIFERIMENTI NORMATIVI
Finanziaria 2007
http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/finanziaria_2007/index.html