Sei sulla pagina 1di 2

11 Steps per declassare la mente...

e uscire dalla gabbia


La mente un contenitore di desideri, pensieri, fantasticherie varie... un involucro di delizie e di paure... l'astuccio da cui escono le nostre preoccupazioni e le nostre aspettative... Tale contenitore rivestito da una solida membrana (il sistema di credenze) che difficilmente pu essere scalfita... Esistono comunque parecchi strumenti che consentono di intaccare provvisoriamente tale membrana... Ovviamente non si arriver alla liberazione totale, poich la mente torner quasi immediatamente sui suoi passi... Tra i vari mezzi utilizzati per liberarsi dagli inganni della mente (o perlomeno per depotenziare e interrompere alcune sue attivit) vi sono: 1) Domandarsi ininterrottamente : "chi sono Io?". Questo banale (insomma...) pensiero filosofico rappresenta un metodo di de-focalizzazione della propria mente 2) Combattere l'Ego. Sradicare l'egoismo. L'Ego il seme dell'albero mentale... Mente ed Ego sono sinonimi.... "L'Io" la sorgente di tutti i pensieri ... tutti i pensieri sono accentrati nell'Io.. Cerca di estrapolare questo "Io".. che cosa rappresenta... e vedrai che questo "Io" si ridurr sempre di pi fino a fondersi nel "nulla"...in uno spazio vacuo ed insignificante... poi verr assorbito nell'infinito...a quel punto si vedr la propria... auto-realizzazione! 3) Graduale distacco dalla sensualit della vita. Osservare con occhi disillusi l'effimera realt 4) Fissare l'attenzione sulla realt assoluta, suprema... con la pratica incessante di esercizi come l'osservazione attiva, la concentrazione, la contemplazione, la meditazione, etc... questo ci avviciner all'esperienza e al contatto con la coscienza universale 5) Assenza di attaccamento, di vincoli psicologici e di legami emotivi; isolare la mente dagli oggetti... Questa assenza di vincoli un fendente doloroso per la mente... Staccarsi, attaccarsi, separarsi nuovamente... finch la mente non sar esausta. Il germoglio delle nostre esperienze sempre il desiderio... e questo pu essere distrutto dal fuoco del non-attaccamento, nonvincolo, non-affezione 6) Controllare il prana (l'energia)... questo causer dei movimenti vibratori che coinvolgeranno la mente.... questo pi che altro un metodo per attivare parti assopite della mente ... esistono innumerevoli tecniche per padroneggiare la propria energia, scegliete quella che vi va pi a genio 7) Controllo (gestione) dei pensieri... evitare la fervida immaginazione che ci fa vivere tra le nuvole e creare falsi castelli in aria... l'eccessiva distrazione... quando non ci sar pi immaginazione la mente sar distrutta!... l'illusione dell'esperienza della vita, del mondo, dovuta solo all'immaginazione... 8) Porsi le giuste domande ... non fidarsi mai ciecamente di qualcosa o di qualcuno --> Dubitare, dubitare e ... dubitare con molta "consapevolezza" ... "discernimento" !!! Non si tratta di essere scettici, ma di acuire la propria presa di coscienza ... in altre parole non farsi pigliare in giro :)

9) La rinuncia... la mente ama il possesso... vuole possedere... l'abbandono, il rifiuto, la privazione sono invece atti difficilmente accettabili per la mente... e molto spiacevoli... si pu cominciare con il rinunciare a certi pensieri.. parole ... poi a piccoli oggetti ... poi rinunciate a piccoli atteggiamenti ... passate poi ai comportamenti etc... abituatevi a rinunciare quotidianamente alle piccolezze bramate dalla mente 10) Equilibrio ed armonia... essere equilibrati sia nelle scelte piacevoli, sia in quelle spiacevoli...nel dolore e nel diletto 11) L'essere curiosi ... l'essere animati da puro spirito di servizio ... e lo studio continuo sono alcuni palliativi, ovvero rimedi temporanei per declassare la mente...