Sei sulla pagina 1di 1

PAVESE (organizzazione del dircorso) 1)UN ANIMO TORMENTATO biografia Senso di inadeguatezza: vivere un mestiere da apprendere Vivere essere

re per la morte 2)AMATA E ODIATA SOLITUDINE Oggetto poesia: civilt contadina e gruppi da poco inurbati, difficile inserimento sociale (figure vecchio e ragazzo = Decadentismo Impossibilit di riuscita 3)LA LETTERATURA CONTRO LE OFFESE DELLA VITA situazione psicologica delluomo chiuso definitivamente in un carcere morale 4)MAL DAMORE Amore incapace di dare risposta al senso di solitudine ed emarginazione Rapporto con gli altri: ostilit e incomprensione Sradicamento come prezzo da pagare per levasione sociale 5)LIMPEGNO CIVILE E CONFINO Inutile gesto di ribellione (produce senso di impotenza e di frustrazione) 7) Leopardi e pavese a confronto Scritti morali (le operette e leuc) Visione della morte e tema del suicidio (entrambi tentano il suicidio) Visione del paese natale (e della giovinezza) Problemi economici Impegno politico Sensibilit (dubbio sulle certezze) Scopo dellarte 6)VERRA LA MORTE E AVRA I TUOI OCCHI 8) poetica Realismo e simbolismo lirico Sensibilit che non serve a nulla Arte come rimedio per sentirsi vivi

Lavorare stanca

Quadro sinottico dello svolgimento dell'opera pavesiana. 1930 1933 1936 parola sensazioni 1938 1940 1938, 1939, 1940, naturalismo 1941 1941, 1942, 1943, poesia in prosa e 1944 consapevolezza dei miti 1945 1945 1946 1947 - 1948 1949 - 1949 gli estremi: naturalismo e simbolo staccati realt simbolica

Carcere -Paesi tuoi - Bella estate - La spiaggia Feria d'agosto La terra e la morte Dialoghi con Leuc Il Compagno La casa in collina - Il diavolo in collina -Tra donne sole -La luna e i fal

http://balbruno.altervista.org/index-374.htm