Sei sulla pagina 1di 5

associazione culturale

Via del Lampone n° 2 (Librino) – Catania

presenta

‘U cantu d’ô lapuni


- favole -
( in chiave teatrale)

di
Alfio Guzzetta
‘U cantu d’ô lapuni
favole in chiave teatrale di
Alfio Guzzetta

Il cantastorie
... Cunti, cunti, cunti
cunti cantati e canti senza cunti - cantu di cunti e cuntu ccu cantati;
non cantu fumu e mancu mari e munti - ma cantu l’omu e cantu ‘i sò jurnati.

Jorna scippati ô scuru de’ nuttati - scotti di suli e ‘mbriachi di suduri


ca ‘n tempu nenti sfujunu arrubbati - d’ô tempu ca ni lassa nudi e cruri.

E cantu, assincupatu, di ‘dda genti - e chissa è veramenti storia antica –


ca sfrutta l’ignoranza chiù ‘nnuccenti, - forza la sorti e si la teni amica.

Abbudda ‘i manu unni non ci tocca - e mangia supra cu’ non po’ campari
ppi quantu cci arrinesci pigghia e scrocca - e quannu casca c’è cu’ ‘u fa salvari.

E cantu ch’ ê paroli ‘i l’animali - fazzu parrari ancora ‘u zu’ Pippinu


e ccu ‘a so vuci mentu ‘n pocu ‘i Sali - all’apatia di cui stu munnu è chinu.

______________

In una koinè di teatro, canto, video e teatro/danza si incontrano una serie


di favole che presentate dal cantastorie – Aedo moderno – si snodano in
un surreale gioco che dà voce agli animali e ci porta nella nostra
quotidianità.

Lo sciopero dell’asino o la furbizia della volpe; l’arroganza del gatto o la


rassegnazione della pecora, diventano emblemi che percorrono, senza
tortuosità cerebrali o ostinata ricerca letteraria, una riflessione semplice e
lieve.

Uno spettacolo dove un’apparente complessa sinergia di arti diverse si


traduce, invece, in una semplice e gradevole lettura.
______________

Il lavoro è adatto a qualsiasi tipo di pubblico, ma possiede delle


peculiarità che lo rendono particolarmente indicato per spettacoli
rivolti agli anziani ed alle scuole. Con gli studenti, appunto,
potrebbe essere creata l’occasione per un dibattito e una lettura più
approfondita di quanto proposto.
Con
Tiziana Greco
(teatro/danza)
Gregorio Lui
(il cantastorie)

Alfio Guzzetta
(il fabulatore)
Diplomata al MAS di Milano
Direttrice artistica dell’Accademia
Un cantautore
dello Spettacolo Mayumanà di
con il sole della Sicilia
Giarre (CT)
nel cuore
Marialaura Tropea
Roberta Stella (teatro/danza)
(teatro/danza)

Muovendosi come attore,


regista e autore ha
interpretato quasi un
cinquantennio di vita teatrale
Diplomata presso la
scuola Quelli di Grock
di Milano e presso la
Una giovane leva ormai scuola Prisca/Picano
pronta per il grande salto nel Divide i suoi impegni
mondo dello spettacolo tra Catania e il Teatro
d'autore Derby di Milano

________________________

VIDEO e SONORIZZAZIONI
Riccardo Vinci
CONSULENZA COSTUMISTICA
Concettina Puglisi
COREOGRAFIE
Tiziana Greco e Marialaura Tropea
MUSICHE ORIGINALI
Gregorio Lui
ARRANGIAMENTI E REGISTRAZIONI
Umberto Lui
UFFICIO STAMPA
Roman Henry Clarke
SCENE
e
REGIA
Alfio Guzzetta
associazione culturale
Via del Lampone n° 2 (Librino) - Catania
tel. 095/570065 - fax 095/2937230
cell. 349/6093918 - 349/6933580
www.terreforti.tk
e-mail: ass.terreforti@libero.it
associazione culturale SCHEDA TECNICA
‘U cantu d’ô lapuni

L’Associazione Culturale Terre forti


• propone la realizzazione dello spettacolo nella data, nel luogo ed all’ora concordati;
• si fa carico degli obblighi nei confronti di tutto il personale impegnato (con
conseguente atto liberatorio implicito nei confronti di chi organizza) e dell’assolvimento
degli oneri fiscali, previdenziali, assistenziali e di collocamento;
• nel preventivo di spesa comprende i costi inerenti i trasporti di uomini e cose e le
spese di montaggio e smontaggio, carico e scarico dei materiali nonché quelle relative
agli impianti di illuminazione e fonica necessari per la realizzazione dello spettacolo;

Le altre spese (locali, eventuale installazione del palco con annessi servizi, i consumi
delle utenze, SIAE, ecc) sono escluse, a meno che non sia realizzato un sistema di
rimborso delle spese.

La Compagnia agisce munita delle autorizzazioni di legge.

ESIGENZE TECNICHE

La Compagnia è in grado di realizzare lo spettacolo in qualsiasi condizione, anche se i


migliori risultati richiederebbero:
• spazio oscurabile e silenzioso e possibilità per il pubblico di poter stare seduto;
• carico e scarico agevole;
• carico ENEL di almeno 25 KW, con attacco in prossimità del palco;
• camerini (o spazio adattabile) per 10 persone, in prossimità del palco con luce e
acqua:
• palco di almeno di m. 12 di larghezza e m. 8 di profondità.

PREZZO

La somma richiesta per ogni rappresentazione dello spettacolo, secondo la formula


indicata sopra, è fissata in Euro , oltre I.V.A. al 10 %.

IL PRESIDENTE
(Alfio Guzzetta)