P. 1
Albo Pretorio Della Scuola

Albo Pretorio Della Scuola

|Views: 22|Likes:
Published by rsueuropawoolf8793
ALBO PRETORIO DELLA SCUOLA - TUTTO CIO' CHE PER LEGGE DEVE ESSERE RESO PUBBLICO CON AFFISSIONE ALL'ALBO O A MEZZO ALBO ONLINE NELLE SCUOLE
ALBO PRETORIO DELLA SCUOLA - TUTTO CIO' CHE PER LEGGE DEVE ESSERE RESO PUBBLICO CON AFFISSIONE ALL'ALBO O A MEZZO ALBO ONLINE NELLE SCUOLE

More info:

Published by: rsueuropawoolf8793 on Oct 25, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

06/01/2013

pdf

text

original

Albo pretorio siti web scuola - febbraio 2012 Contenuti Esci

Contenuto Norma/e di riferimento
con link se possibile alla norma Programma annuale per l'esercizio finanziario 20.. Decreto Interministeriale 1 febbraio 2001, n. 44 art. 2 comma 9

Note sul contenuto
(es. dirittto all’oblio; citazione di estratti della norma,...) “9. Il programma è affisso all'albo dell'istituzione scolastica entro quindici giorni dall'approvazione ed inserito, ove possibile, nell'apposito sito WEB dell'istituzione medesima.” (DI 44/2001, art. 2, comma 9) “9. Tale conto è affisso all'albo dell'istituzione scolastica entro quindici giorni dall'approvazione ed inserito, ove possibile, nell'apposito sito WEB dell'istituzione medesima.” (DI 44/2001, art. 18, comma 9)

Sezioni
(ove depositare gli atti per favorirne la reperibilità)

Note Porte aperte sul web
(inserire autore a fianco)

Conto consuntivo

Decreto Interministeriale 1 febbraio 2001, n. 44 art. 18 comma 9

Gare e appalti

nel dubbio meglio in due posti (Angelo) Ordinanza Ministeriale 15 luglio 1991 n. 215 art. 27

Avviso deposito agli atti dell’elenco degli elettori degli organi collegiali Invio dai seggi ell’dell’elenco definitivo degli elettori degli organi collegiali Liste dei candidati per le elezioni degli organi collegiali

Ordinanza Ministeriale 15 luglio 1991 n. 215 art. 28

Ordinanza Ministeriale 15 luglio 1991 n. 215 art. 33

Invito a regolarizzare le liste dei candidati

Ordinanza Ministeriale 15 luglio 1991 n. 215 art. 34, comma 4

“4. Di tutte le operazioni è redatto processo verbale. Le decisioni sulle regolarizzazioni sono rese pubbliche entro 5 giorni successivi alla scadenza del termine ultimo stabilito per la presentazione delle liste, con affissione all'albo. Le decisioni della commissione elettorale possono essere impugnate entro i successivi due giorni dalla data di affissione all'albo, con ricorso al Provveditore agli Studi. I ricorsi sono decisi entro i successivi due giorni.” “2. Degli eletti proclamati va data comunicazione mediante affissione del relativo elenco nell'albo della scuola.” “La convocazione deve essere effettuata con lettera diretta ai singoli membri dell'organo collegiale e mediante affissione all'albo di apposito avviso; in ogni caso, l'affissione all'albo dell'avviso è adempimento sufficiente per la regolare convocazione dell'organo collegiale.” “3. Non sono soggetti a pubblicazione all'albo gli atti concernenti singole persone, salvo contraria richiesta dell'interessato.” (D.lgs. 297/1994, art. 43, comma 3)

Proclamazione eletti negli organi collegiali

Ordinanza Ministeriale 15 luglio 1991 n. 215 art. 45, comma 2 Circolare Ministeriale 16 aprile 1975, n. 105 art. 1 comma 2

Convocazione ed ordine del giorno degli organi collegiali

Delibere degli organi collegiali

Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297 art. 43 - Pubblicità degli atti (con rif. a consiglio d’istituto e di circolo) verificare se c’è qualcosa di più recente
Circolare Ministeriale 16 aprile 1975, n. 105 art. 13

Si pubblicano solo le delibere. I verbali e gli atti preparatori devono restare a disposizione in segreteria per tutto il tempo della pubblicazione

Regolamento Regolamento di disciplina degli alunni

Convocazione ed ordine del giorno delle assemblee dei genitori

Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297 art. 15 - assemblee dei genitori
(con rif. a consiglio d’istituto e di circolo)

verificare se c’è qualcosa di più recente
Convocazione ed ordine del giorno delle assemblee degli studenti Circolare Ministeriale 27 dicembre 1979, n. 312

“5. Il direttore didattico o il preside, sentita la giunta esecutiva del consiglio di circolo o di istituto, autorizza la convocazione e i genitori promotori ne danno comunicazione mediante affissione di avviso all'albo, rendendo noto anche l'ordine del giorno. L'assemblea si svolge fuori dell'orario delle lezioni.” (D.lgs. 297/1994, art. 15, comma 5) “La convocazione deve essere effettuata con lettera diretta ai singoli membri dell'organo collegiale e mediante affissione all'albo di apposito avviso; in ogni caso, l'affissione all'albo dell'avviso è adempimento sufficiente per la regolare convocazione dell'organo collegiale.” (CM 312 del 27 dicembre 1979, art1, comma 2) Ho trovato un riferimento nel TU (D.lgs. 297/1994) circa la pubblicità in albo delle assemblee genitori, ma al momento ancora nulla riguardo gli studenti (alberto) Vedi se può bastare la circolare che ho indicato (angelo) mi sembra ottima; occorre solo vedere se per caso non c’è qcosa di più recente (alberto)

Convocazione ed ordine del giorno delle assemblee sindacali

Contratto Collettivo Nazionale 2006-2009 art. 8 comma 7

7. comunicazione deve essere affissa, nello stesso giorno in cui è pervenuta, all'albo dell'istituzione scolastica o educativa interessata, comprese le eventuali sezioni staccate o succursali. Alla comunicazione va unito l'ordine del giorno.

Regolamenti supplenze

Graduatorie

Regolamento supplenze docenti DM 13 giugno 2007 art. comma 9

Avverso le graduatorie di circolo e di istituto è ammesso reclamo alla scuola che ha provveduto alla valutazione della domanda entro il termine di 10 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria all’albo della scuola e la scuola deve pronunciarsi sul reclamo stesso nel termine di 15 giorni, decorso il quale la graduatoria diviene definitiva. La gr aduatoria diviene, altresì, definitiva a seguito della decisione sul reclamo. 19. Le nomine conferite ai sensi dei commi precedenti debbono essere pubblicate all'albo del Provveditorato e nelle scuole di cui al penultimo comma dell'art. 9 della presente ordinanza con l'annotazione relativa all'avvenuta o mancata accettazione e vi restano affisse per 30 giorni. “1. Copia dei contratti e delle convenzioni conclusi con l'ordinaria contrattazione è messa a disposizione del Consiglio di istituto nella prima riunione utile ed affissa all'albo della scuola.” (DI 44/2001, art. 35, comma 1) “2. La istituzione scolastica provvede a pubblicizzare, mediante affissione all'albo, l'elenco dei beni che possono essere concessi in uso gratuito ed i criteri di assegnazione e preferenza deliberati dal Consiglio di istituto” (DI 44/2001, art. 39, comma 2) “2. La vendita avviene previo avviso da pubblicarsi nell'albo della scuola e comunicato agli alunni, sulla base delle offerte pervenute entro il termine assegnato. L'aggiudicazione è fatta al migliore offerente.” (DI 44/2001, art. 52, comma 2) non c’era nell’elenco originario. L’ho aggiunto perché l’ho trovato nel DI 44/ 2001. Giusto o non vale più? (alberto)

Atti di nomina

Per il personale ata: Ordinanza Ministeriale 21 novembre 1994, n. 325 art. 12 comma 19

Contratti e convenzioni con aziende

Decreto Interministeriale 1 febbraio 2001, n. 44 art. 35 comma 1

Elenco dei beni che la scuola può concedere in comodato d'uso e criteri di assegnazione

Decreto Interministeriale 1 febbraio 2001, n. 44 art. 39 comma 2

Vendita di materiali fuori uso e di beni non più utilizzabili

Decreto Interministeriale 1 febbraio 2001, n. 44 art. 52 comma 2

Esiti degli esami

C.M. n. 27 del 5 aprile 2011 Candidati esterni agli esami di idoneità e di licenza nel primo ciclo di istruzione - anno scolastico 2010/2011

“L’esito degli esami di idoneità è pubblicato all’albo della scuola con al sola indicazione: idoneo/non idoneo alla classe. Al candidato che supera l’esame di idoneità viene rilasciato un certificato recante indicazione dell’esito dell’esame sostenuto e dei voti attribuiti alle singole prove.” (ultimo paragrafo)

Carta dei servizi

http://www.gildavenezia.it/ sostegno/sostegno_doc/ carta_servizi.htm Direttiva 21 luglio 1995, n. 254 art.1 comma 4 4. La Carta dei servizi scolastici, adottata dalle singole istituzioni scolastiche, è adeguatamente pubblicizzata, anche mediante affissione all'albo dell'istituto, presso il personale della scuola, i genitori e gli alunni. Copia di essa è inviata alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, per la successiva valutazione degli standard di qualità indicate nelle singole Carte di istituto e per il previsto monitoraggio circa le modalità di attuazione delle stesse. Altra copia della Carta in argomento è inviata anche al provveditore agli studi, al sovrintendente scolastico regionale, che la porterà a conoscenza della segreteria regionale degli ispettori tecnici, e al distretto scolastico competente.

Contratti con gli esperti esterni

l'articolo 3, comma 54, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (legge finanziaria per l'anno 2008)

54. All’articolo 1, comma 127, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, le parole da: «pubblicano» fino a: «erogato» sono sostituite dalle seguenti: «sono tenute a pubblicare sul proprio sito web i relativi provvedimenti completi di indicazione dei soggetti percettori, della ragione dell’incarico e dell’ammontare erogato. In caso di omessa pubblicazione, la liquidazione del corrispettivo per gli incarichi di collaborazione o consulenza di cui al presente comma costituisce illecito disciplinare e determina responsabilita` erariale del dirigente preposto». La circolare n. 2 del 2011 della Funzione Pubblica ha precisato che,tenuto conto della dizione utilizzata dal legislatore e del carattere onnicomprensivo dell'art. 7, comma 6, del decreto legislativo n. 165 del 2001, sono ricompresi nell'ambito di applicazione della previsione tutti gli incarichi a soggetti esterni all'amministrazione committente anche nel caso che siano previsti da specifiche disposizioni legislative. Qualora sia omessa la pubblicazione la liquidazione del compenso costituisce illecito disciplinare e determina responsabilità erariale del dirigente preposto.

Archivio completo Sezioni Organi Collegiali Consiglio di Istituto Giunta Esecutiva Collegio Docenti Consigli di classe/sez. Graduatorie Interna di Istituto I.T.D. di Istituto R.S.U. Bilanci Assicurazione polizza RC/Infortuni Privacy Sicurezza Trasparenza, valutazione e merito Organigramma U.R.P. Ufficio Relazioni col pubblico Responsabili dei procedimenti Regolamento e Carta dei servizi Contrattazione nazionale Contratti integrativi Dirigente scolastico C.V. Retribuzione Codice disciplinare Tassi d'assenza Atti di nomina ITD

Personale ATA Personale Docente Incarichi e consulenze Dipendenti pubblici Soggetti privati Bandi di gara Sindacati ed Associazioni Albo sindacale Albo sindacale

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->