Sei sulla pagina 1di 34

www.altroconsumo.

it
263 * Ottobre 2012
Altroconsumo - mensile - 9,50
Altroconsumo + supplemento Soldi&Diritti - 20
Altroconsumo + supplemento Test Salute - 22
Altroconsumo + supplemento Soldi&Diritti e Test Salute - 32
STATE CALDI
COME SPENDERE MENO
Tutti i consigli per rendere pi
efficiente il riscaldamento di casa
Prosciutto crudo

Ti soddisfa il tuo super?
Auto da citt

Colla universale

Stampanti

Depilatori a luce pulsata
TEST E INCHIESTE
A
n
n
o

X
X
X
V
I
I
I

-

A
l
t
r
o
c
o
n
s
u
m
o
:

v
i
a

V
a
l
a
s
s
i
n
a

2
2
,

2
0
1
5
9

M
i
l
a
n
o

-

P
o
s
t
e

I
t
a
l
i
a
n
e

s
.
p
.
a
.
S
p
e
d
i
z
i
o
n
e

i
n

a
.
p
.
-

D
.
L
.

3
5
3
/
2
0
0
3

(
c
o
n
v
.

i
n

L
.

2
7
/
0
2
/
2
0
0
4

n


4
6
)

a
r
t
.

1
,

c
o
m
m
a

1
,

D
C
B

-

M
I
I
n

c
a
s
o

d
i

m
a
n
c
a
t
o

r
e
c
a
p
i
t
o
,

r
e
s
t
i
t
u
i
r
e

a
l

C
m
p

d
i

M
i
l
a
n
o

R
o
s
e
r
i
o

p
e
r

l
a

r
e
s
t
i
t
u
z
i
o
n
e

a
l

M
i
t
t
e
n
t
e

p
r
e
v
i
o

p
a
g
a
m
e
n
t
o

r
e
s
i
B
a
t
t
i la
c
r
is
i:
r
is
p
a
r
m
ia
8
.
0
0
0

a
lla
n
n
o
TAGLIA I COSTI SENZA RINUNCE
PER LA TUA FAMIGLIA:
le scelte ok per Rc auto, conto
corrente, supermercato, telefono,
bolletta elettrica e molto altro
Ottobre 2012
2 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 3
Sommario
DALLA
TUA PARTE
TEST
INCHIESTE
VIVA
VOCE
Rosanna Massarenti
Direttore
EFFICACI
Il nostrometododi lavorosi basa
sucriteri di rigorescientifico, ef-
ficienza e competenza. A test e
inchiestelavoranotecnici quali-
ficati e specialisti di settore che
mettono la loro professionalit
al serviziodellinformazione, del-
la consulenza, della risoluzione
concreta dei problemi.
INDIPENDENTI
Ci finanziamoconlequoteasso-
ciativeelabbonamentoalleno-
streriviste, chenoncontengono
pubblicit, ninformazioni paga-
te da produttori o da gruppi di
interesse politico e finanziario.
Lindipendenzatotale, agaran-
zia della obiettivit dei giudizi e
dei consigli.
AL TELEFONO
Tutti i numeri sonoa pag. 51
ATTRAVERSOIL SITO
www.altroconsumo.it/contattaci
Contatti
DALLATUAPARTE
La nostra missione esclusiva-
mente orientata a soddisfare le
necessit dei consumatori e a
tutelare i loro diritti. Per questo
offriamo servizi di consulenza
individuale ai nostri soci e por-
tiamo la voce e le istanze dei
consumatori presso gli interlo-
cutori istituzionali e sociali.
I nostri obiettivi sono linformazione, la difesa
elarappresentanzadei consumatori. Nonab-
biamo pubblicit. Per i test acquistiamo tutti i
prodotti e ci affidiamo solo a laboratori com-
petenti e indipendenti da qualsiasi interesse.
PRODOTTI
TESTATI
9
9
10
Risparmiare 8.000 euro
allanno senza rinunce
34
Test: alla prova le colle universali,
vanno bene per materiali diversi
4
Parte la nostra class action
contro Banca Intesa San Paolo
18
Prosciutto crudo confezionato:
come scegliere il migliore
51
Groupon, che delusione
il servizio clienti
10 RISPARMIACONNOI
Grazie alle nostre dritte, in
un anno una famiiglia pu
risparmiare fino a 8.000
eurosoloscegliendomeglio.
14METANOMENOCARO
Riscaldare una casa costa
di pi con il gasolio o il Gpl
rispetto all gas naturale.
Ecco come risparmiare.
18 CRUDODOC
Test su 22 marche di pro-
sciuttocrudoinvaschetta,
sia Dop sia no. ll migliore
arrivadaParma, eccotut-
te le marche giuste.
24 SPESASODDISFATTA
Quali sono i supermercati
che vi soddisfano di pi?
Scoprilo nellinchiesta: lo
abbiamo chiesto ai clienti.
30 AUTODACITT
Abbiamomessoalla prova
12 city car: nel complesso
sonosicure, praticheecon-
sumano anche poco.
34 INCOLLATUTTO
Unacollachevadabeneper
qualsiasi superficie? Diffi-
cile da trovare, ma noi ci
abbiamo provato.
38 TEST STAMPANTI
Buoni i risultati, ma le car-
tucce costano care: tene-
tene conto nella scelta.
44SENZAPELI
Valgono la spesa? Pro e
contro degli epilatori do-
mestici a luce pulsata.
48MUSICANELLARETE
Ascoltare musica online
senza scaricarla: laudio
streaming, ma in Italia ci
sono limitazioni assurde.
4 NOTIZIE, INFO, CONSIGLI
Indietroi nostri soldi -Laloevera
falsa-Vini bioabuonprezzo-Leg-
gi epoi scegli -Ancorafotovoltaico
- Guida economica - 2050, tutti
vegetariani? - Bond Bpm, il rim-
borso - Studio sul biologico
4 OSSERVATORIOEURO
Speculazioni anche sul prezzo
del caff?
9 APRIMAVISTA
Macchina dellacqua
51 CONDIVIDI UNESPERIENZA
Ubriachi di slogan - Attenti a quel-
lafirma-Groupon, chebruttotrat-
tamento - Recesso senza rimbor-
so - Allora niente carbone?
52 CARTACANTA
Se la riparazione dura troppo
53 FILODIRETTO
Le inchieste sui media
53 IL DUBBIO
Ristrutturazioni: suchecosasi ap-
plica lIva agevolata?
Molto pi
di una rivista
Ancora sconIortanti gli ultimi dati Istat di settembre: un
crollo della spesa delle Iamiglie mai visto ( I0% sui beni
durevoli, 3,5% sui non durevoli), calo del Pil e degli
investimenti, prospettive rapide di crescita nulle.
Battere la crisi e ancora la parola d`ordine, in questa
diIIicile ripresa autunnale. L signiIica, nei Iatti,
mantenere un buon tenore di vita usando al meglio le
proprie risorse economiche, senza sprechi, certo, ma
possibilmente anche senza rinunce. Facile a dirsi, ma
come si Ia? Noi ci impegniamo in ogni direzione per
darvi aiuti concreti e non ci stanchiamo di spronarvi ad
approIittarne il pi possibile. Altroconsumo non e solo
un`interessante rivista che attraverso i test, le inchieste
su prezzi e servizi, le denunce su diritti negati o sul
mercato distorto vi inIorma e vi orienta nelle scelte di
tutti i giorni. L`inIormazione indipendente e Iondata
sul rigore delle prove rimane il nostro pilastro
portante, sulle nostre riviste e sul sito. Ma in rete oggi,
grazie alle nuove tecnologie, possiamo oIIrirvi
inIormazioni sempre pi personalizzate. Per Iacilitarvi
nelle scelte, Iacciamo tutto ci che ciascuno di noi prima
di prendere una decisione vorrebbe Iare, ma non ne ha
il tempo o le risorse. Testiamo in laboratorio i prodotti,
rileviamo prezzi, tariIIe e dati di mercato, conIrontiamo
e creiamo sistemi di calcolo e banche dati sempre pi
Iacili da utilizzare. Per il vostro Iai da te su misura, il
nostro sito e uno strumento utilissimo, sempre pi ricco
di possibilit, che vi invitiamo a sIruttare per
risparmiare su voci di spesa irrinunciabili per ogni
Iamiglia, dall`energia alla spesa, dal conto corrente
all`assicurazione dell`auto (vedi a pag. I0). In pi,
contrattiamo per voi sconti e agevolazioni con i migliori
operatori del mercato, mantenendo la pi totale
indipendenza di giudizio nei loro conIronti. L, in caso di
disservizi, bollette gonIiate, contenziosi con i Iornitori,
prodotti diIettosi, potete avvalervi della consulenza dei
nostri avvocati. Quando poi ingiustizie o diritti non
rispettati riguardano molti, vi chiediamo di unire le
Iorze, come nei casi in corso della class action contro
Banca Intesa, dei risarcimenti per le obbligazioni BPM o
della petizione per il rimborso dell`Iva sulla Tia, la tassa
dei riIiuti. Molto altro abbiamo in cantiere per Iacilitarvi
la vita. Continuate a seguirci e intanto, insieme a noi, a
sperare nel Iuturo: adda pass a nuttata...
Dalla tua parte
4 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 5
R NOTIZIE R INFORMAZIONI R CONSIGLI R PREZZI R SICUREZZA R AMBIENTE R SALUTE R DAL MONDO R PRODOTTI R ALIMENTAZIONE R INIZIATIVE R TECNOLOGIA R CAMPAGNE R RISPARMIO R TARIFFE
Dalla tua parte
COSMETICI Pubblicizzata a grandi lettere sulla
confezione, non compare poi tra gli ingredienti.
Indietro i nostri soldi
BANCHE partita la class action di Altroconsumo contro Banca Intesa: bisogna risarcire
i clienti che hanno pagato ingiustamente le commissioni di scoperto sul conto corrente.
D
ov laloe vera, messa in
evidenza sulla confezione
del sapone qui in basso? In
questo caso forse solo nella testa
di qualche esperto di marketing,
perch a guardare la lista degli
ingredienti, dellestratto naturale
pubblicizzato non c nemmeno
lombra. Unaltra occasione per
ribadire che letichetta dei prodotti
uno strumento utile, anzi
indispensabile, in grado di arginare
gli eccessi di certa pubblicit. Va
anche detto, comunque, che
lefficacia di un cosmetico legata
alla formulazione complessiva, non
tanto alla presenza di un singolo
ingrediente strillato sulla
confezione. Controllare sempre
letichetta serve piuttosto a
escludere la presenza di sostanze
indesiderabili, come gli allergeni, i
derivati del petrolio e i profumi.
Fino a qualche anno fa non erano
esplicitate, ma grazie ai
miglioramenti garantiti dalla legge
europea sui cosmetici, la lista degli
ingredienti riportati in etichetta
diventata pi trasparente, a tutto
vantaggio dei consumatori.
Laloe vera falsa
P
ossono essere letti sulla
stampa e presto su diversi siti
di testate online: sono gli
annunci che il giudice della prima
sezione civile del Tribunale di
Torino ha disposto lo scorso I5
giugno 20I2, per dare notizia della
class action che Altroconsumo sta
portando avanti contro Intesa
Sanpaolo a tutti i consumatori
interessati.
Spese non dovute
Motivo dell`azione: le commissioni
di scoperto di conto applicate ai
correntisti andati "in rosso dopo il
I5 agosto 2009 (una class action e
possibile in Italia solo per eventi
successivi a questa data). Spese che
Altroconsumo ritiene illegittime.
Quello che chiediamo e il
risarcimento dei costi illeciti Iatti
pagare ai correntisti di Intesa
Sanpaolo: si tratta di spese, come la
"Commissione per scoperto di
conto (Csc), Iatte pagare dalla
banca sui conti non aIIidati, vale a
dire i conti ai quali, al momento
dell`apertura, non e concesso un
Iido. Spese che sono state introdotte
dalla banca in sostituzione delle
Vino bio a buon prezzo
TEST In laboratorio 14 vini rossi prodotti con uva proveniente
da agricoltura biologica: i migliori sono risultati anche i meno cari.
S
ono tutti di ottima qualit e i pi buoni
sono anche i meno cari, con un prezzo
inIeriore ai 6 euro a bottiglia (3,40 euro
il nostro Miglior Acquisto). Sono vini prodotti
con uva proveniente da agricoltura biologica.
Ne abbiamo analizzati I4, tutti rossi,
appartenenti a diverse denominazioni di
origine. La scelta e ricaduta sui prodotti
italiani pi diIIusi nella grande distribuzione,
tenendo conto anche della loro provenienza
geograIica. Molte le prove del test a cui
abbiamo sottoposto i vini biologici: dalla
valutazione del grado alcolico (conIrontando
il valore osservato in laboratorio con quello
dichiarato in etichetta) all`analisi dell`acidit
totale, Iondamentale per la buona riuscita del
vino, perche ne permette una lunga
conservazione. Controllata anche l`acidit
volatile, che segnala lo stato di conservazione
dei vini ed eventuali loro alterazioni.
Anche le analisi sulla presenza di anidride
solIorosa e solIiti hanno dato buoni risultati.
Totalmente assenti sia i pesticidi sia i metalli
pesanti come cadmio e piombo.
www.altroconsumo.it/vino
SALUTE
14 mila
telefonate per intossicazione
da funghi al Centro antiveleni
di Niguarda (Milano)
tra il 1995 e il 2011
OSSERVATORIO PREZZI
Linflazioneormai datemposopra
il 3%eancheil caffsi aggiungealla
listadi prodotti chenerinforzanola
crescita. Nellanostraultima
inchiestanei supermercati (AC262,
settembre2012) emersoche
rispettoal 2011 il prezzodel caff
cresciutoinmediadel 9%, con
puntefinoal 23%(vedi latabellaa
fianco). Sututti i mercati
internazionali il caffdiventatopi
caro, macomespessoaccadein
questi casi, cil fortesospettoche
alloriginedegli aumenti ci siano
anchemanovredi tipospeculativo.
Vi ricordatecosaaccadutonel
2007conlapasta?Lematerieprime
aumentarono, il prezzocrebbefino
al 30%ma, dopolanostra
segnalazione, lAntitrust appurche
si trattavadi uncartello: inpratica, i
produttori si eranoorganizzati per
tenerealti i prezzi. Allafinele
aziendesonostatemultate, mail
prezzodel pastarimastoalto,
anchesequellodellamateriaprima
erarientrato. Ancheconil caffsi
seguirquestastrada?
Speculazioni anche sul prezzo del caff?
commissioni di massimo scoperto
abolite per legge nel 2009.
La Corte d`appello di Torino ha
ritenuto che Altroconsumo
rappresenti adeguatamente gli
interessi dei correntisti e che la
class action non possa essere
bloccata sul nascere, come richiesto
da Intesa Sanpaolo.
Come unirsi alla class action
In tanti, soci e non, hanno gi
aderito. Possono Iarlo sia
l`intestatario sia il cointestatario del
conto corrente.
Per aderire basta compilare e
Iirmare il modulo (si trova sul
nostro sito nel dossier speciale
dedicato, all`indirizzo indicato qui
in basso).
Al modulo di adesione bisogna
allegare la Iotocopia della carta
d`identit o del passaporto, la
Iotocopia degli estratti conto, e
l`incarico ad Altroconsumo, che
consente di avere assistenza legale
Iino alla Iine del processo. Per ogni
dettaglio, consigliamo di consultare
la pagina dedicata sul sito.
www.altroconsumo.it/conti-correnti
IL PREZZODEL CAFF IERI E OGGI
MARCA e denominazione
(formato 2x250g)
Prezzo al kg (euro)
A
u
m
e
n
t
o

d
i p
r
e
z
z
o
nel 2011 nel 2012
KIMBO Aroma Italiano Classico 9,83 10,54 7%
KIMBO Macinato Fresco 10,62 11,92 12%
LAVAZZA Crema E Gusto Moka 10,15 10,98 8%
LAVAZZA Crema E Gusto Ricco 10,53 11,14 6%
LAVAZZA Espresso Famiglia 13,67 14,82 8%
LAVAZZA Qualita Oro 100%Arabica 15,03 16,59 10%
LAVAZZA Qualita Rossa 11,67 12,49 7%
SEGAFREDO Intermezzo 7,70 9,48 23%
SPLENDID Classico Miscela 7,73 8,40 9%
Dalla tua parte
6 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 7
R NOTIZIE R INFORMAZIONI R CONSIGLI R PREZZI R SICUREZZA R AMBIENTE R SALUTE R DAL MONDO R PRODOTTI R ALIMENTAZIONE R INIZIATIVE R TECNOLOGIA R CAMPAGNE R RISPARMIO R TARIFFE
Dalla tua parte
IN PILLOLE
BENZINA Per risparmiare sul carburante serve una manutenzione
regolare dellauto e una condotta di guida intelligente.
L
a benzina costa ed partita la caccia al distributore meno caro. Questo per
non lunico modo per risparmiare: sprecarne meno consente sicuramente
di alleggerire la spesa legata allautomobile.
Ecco qualche consiglio utile non solo a voi, ma anche allambiente.
Messa a punto periodica. Se i sistemi di accensione, alimentazione e iniezione
funzionano bene si risparmia dal 10 al 20%sul carburante.
Pulire o cambiare i filtri. Lintasamento dei filtri dellaria pu penalizzare il
motore fino al 10%. Anche quello dellolio incide sui consumi.
Controllare le emissioni. Se sono fuori norma, aumentano in media lo
spreco di benzina (circa 5%). Per esempio, se il sensore di ossigeno
danneggiato, non solo si emettono gas nocivi per lambiente, ma
anche i consumi possono aumentare fino al 40%.
Pneumatici. Se sono sgonfi, il consumo aumenta del 6%.
Guidare eco. La guida nervosa, con continue frenate e
accelerazioni, come quella veloce, comporta sprechi.
Guida economica
Leggi e poi scegli
ETICHETTE Calorie, zuccheri, grassi... Cio com fatto un prodotto e se fa
bene o fa male. In Inghilterra c chi lo dice chiaramente, da noi no.
S
ono alcuni anni ormai che le
autorit tecniche europee
discutono di etichetta
nutrizionale, sul se e poi sul come
deve apparire sulle conIezioni dei
prodotti alimentari. In gioco c`e
l`esigenza di rendere disponibili ai
consumatori le inIormazioni sulla
composizione dei cibi conIezionati,
cioe la chiave di lettura per capire
se un prodotto e sano ed
equilibrato, oppure no. Oggi gran
parte dei produttori le ha introdotte
a titolo volontario, ma l`obbligo
scatter per tutti nel 20I6, grazie a
un regolamento europeo approvato
l`anno scorso, che prevede anche
obblighi precisi su come dovranno
apparire le etichette nutrizionali
apposte sulle conIezioni. Un passo
avanti notevole, che per non e
riuscito a sanare il maggiore limite
di queste etichette, ovvero la loro
scarsa Iruibilit. Lppure, come
emerge da un`inchiesta che
abbiamo condotto su un gruppo di
consumatori (pubblicata su Test
Salute di questo mese), velocit di
comprensione e semplicit sono
elementi imprescindibili per una
buona etichetta nutrizionale, in
grado di Iare la diIIerenza e di
orientare le scelte. Lo hanno capito
bene alcuni grandi supermercati
inglesi, che stampano inIormazioni
sempliIicate sul Ironte della
conIezione con dati e colori (tipo
semaIoro) molto intuitivi.
SEMPLIFICATA, MA FACOLTATIVA
Letichetta nutrizionale diventer
obbligatoria dal 2016; rester
facoltativa la versione semplificata,
come quella che vedete qui sopra.
NIENTE SIMBOLI, PER FAVORE
Secondo i nostri intervistati i simboli
che indicano i diversi nutrienti non
sono una soluzione grafica molto
comprensibile.
ECCO COME DOVR ESSERE
Le informazioni nutrizionali dal 2016
dovranno apparire in formato tabella
(come avviene gi ora) ed elencare il
valore energetico, il contenuto in
proteine, carboidrati, zuccheri, grassi
saturi e sale (non pi sodio) di 100
grammi o millilitri di prodotto.
+20%
di consumi se lautomobile
in cattive condizioni
di manutenzione.
Ancora fotovoltaico
ENERGIA Via libera del governo al quinto conto energia.
Incentivi mirati, ma i tempi di recupero sono pi lunghi.
S
ono ripartiti gli incentivi per i
pannelli Iotovoltaici, con un
tetto massimo pari a 6,7
miliardi l`anno (che tutti paghiamo
con la bolletta elettrica). Gli
incentivi si sono ridotti, ma sono
pi mirati, premiando con 0,02
euro al kWh le apparecchiature
realizzate in Luropa. Il nuovo conto
energia prevede due tariIIe: una
applicata all`energia immessa in
rete ("tariIIa omnicomprensiva) e
l`altra a quella consumata ("premio
autoconsumo) che in media, per
un consumatore domestico con
impianto sotto i 3 kW, copre circa il
30% di quella prodotta. I pannelli
oggi costano meno, ma i tempi di
recupero dell`investimento sono
diventati pi lunghi.
Capire deve
diventare
pi facile
CODICE VERDE
60%
Gli italiani che
usano una borsa
riutilizzabile per la
spesa. E tu che fai?
A PRIMA VISTA
Millelitri: un anticalcare che non convince
Celohasegnalatounsocio: si chiamaIonizzatoreacqua
Millelitri, invenditasul sitowww.forhome.it a26euro
circa(inclusoscontodel 10%adagosto).
Si trattadi unabottigliavuotadaunlitro, dotatadi un
appositodoppiofondo. Leistruzioni prevedonoche
debbaessereriempitadacquadi rubinetto, dautilizzare
dopo15minuti per il ferrodastiro. Grazieallazionedello
ionizzatorelacquadovrebberisultare, comerecita
letichetta, decalcificata, idealeper i ferri dastiroegli
elettrodomestici avapore.
Abbiamoanalizzatoinlaboratoriolacquaprimaedopoil
trattamentoconil flaconeMillelitri, senzaosservare
peralcuneffettodi addolcimento: il contenutodi
calcarenoncambia. Ladurezzadi partenza(28f) non
stataridottadal flacone.
Laddolcimentomagneticodellacquasi basapersuun
principiofisico: uncampomagneticoapplicatoaun
flussodacquaavrebbelacapacitdi orientarei cristalli di
calcareinmodochesi formi aragonite, anzichcalcite, di
cui formatoprincipalmenteil calcare. Abbiamo
analizzatoanchequestoaspetto. Ebbene, il contenutodi
calcitenonsi ridotto(anzi, unpo aumentato).
Conclusioni: per il ferrodastiro, di solitolacquadel
rubinettovabene(AC261, luglio-agosto2012). Sele
istruzioni consiglianodiversamente, nonsarlo
ionizzatoreacquaMillelitri adaiutarci.
DAL MONDO
Farmacisti poco seri
SLOVENIA
Vip, rivistaslovena, hasvolto
uninchiestain18farmacie, per
verificarelaserietdei
farmacisti. Uninviatodi
corporaturagimagrahachiesto
consigli per dimagrire: gli sono
stati venduti prodotti di ogni tipo.
Succhi con pesticidi
GERMANIA
Test, rivistatedescadi difesadei
consumatori, haanalizzato14
spremutefreschedi arancia,
serviteinalcuni bar di Berlinoe
dintorni. Sottoi riflettori
soprattuttoligiene, per questo
motivoalcuni bar sonostati scelti
nellestazioni dei treni enei grandi
magazzini. Nessunproblema: le
spremutenoncontenevano
germi ebatteri, tranneinduecasi.
Maleinvecesul frontepesticidi,
presenti intuttelebevande.
Pedoni al telefono
STATI UNITI
Consumer Reportsharaccolto
lopinionedi un campionedi
personesullusodello
smartphoneper strada. Il 42%
degli intervistati hadichiaratodi
aver vistopersoneal telefono
sbatterecontrounaltropassante
ocontrounoggettooscontrarsi
conunabicicletta.
Il 34%havistoalcuni pedoni
passaredavanti aunautomobile
inmovimento.
Dalla tua parte
8 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 9
R NOTIZIE R INFORMAZIONI R CONSIGLI R PREZZI R SICUREZZA R AMBIENTE R SALUTE R DAL MONDO R PRODOTTI R ALIMENTAZIONE R INIZIATIVE R TECNOLOGIA R CAMPAGNE R RISPARMIO R TARIFFE
Dalla tua parte
B
istecca s, bistecca no. La
risposta del recente studio
dello Stockholm International
Water Institute e secca: il mondo
deve cambiare dieta, riducendo
drasticamente il consumo di
proteine di origine animale. Non
per scelta ideologica, non per
motivi dietetetici (proprio oggi in
cui Iioccano le diete iperproteiche,
Dukan in testa), ma per necessit:
tra meno di 40 anni, nel non cos
lontano 2050, il pianeta non potr
pi sostenere il nostro attuale
regime alimentare a base di carne.
Gi, perche gli allevamenti di
bestiame, come da tempo si sa,
sono diventati insostenibili per
l`ecosistema. Sottraggono grandi
quantit di acqua e occupano
grandi distese di territorio,
togliendolo alle sementi, altrimenti
sIruttabili per l`agricoltura. In altre
parole, mentre grandi Iette di
popolazione muoiono di Iame, la
cultura occidentale impone di
utilizzare un`elevata percentuale di
cereali per saziare il bestiame al
posto dei Paesi poveri. La catena
della carne e dispendiosa, per
produrla si consuma cinque volte la
quantit d`acqua utilizzata per
l`alimentazione vegetariana. Inoltre
gli allevamenti producono oltre il
50% delle emissioni di gas serra.
In vista di un aumento della
popolazione di quasi 2 miliardi di
individui entro il 2050, gli studiosi
svedesi prevedono che, al regime
dietetico attuale, assisteremo a
disastrose carestie alimentari. Oggi
ricaviamo il 20 per cento delle
calorie giornaliere pro capite da
prodotti di oringine animale (carne
o latticini), questa percentuale
dovr scendere al 5%, se vorremo
evitare nuove guerre per l`acqua.
Gi oggi scarseggia e in alcune zone
del mondo e ambita pi del petrolio,
ma tra qualche decennio rischia di
non essere suIIiciente per la
sopravvivenza della specie.
AMBIENTE Tra 40 anni, in un pianeta ancora pi affollato, le risorse idriche potrebbero
non bastare per la produzione mondiale di carne. Lo denuncia uno studio svedese.
2050, tutti vegetariani?
COLTELLI: UN SET COMPLETO PER OGNI EVENIENZA
Per ogni lavoro in cucina serve un coltello specifico. Vanno trattati con cura perch durino a lungo: bisogna tenerli
sempre ben affilati, lavarli e asciugarli subito dopo luso, riporli nella custodia e mai metterli in lavastoviglie.
Per la carne
Lama liscia, lunga e
rigida, indicata per
tagli grandi (come gli
arrosti).
Per disossare
Per disossare e
sfilettare, deve essere
sottile appuntito
e con lama flessibile.
Per il pane
Alama dentellata per
facilitare il taglio di
alimenti duri allesterno,
ma morbidi allinterno.
Per spelare e altro
Di diverse forme, con
funzione generica o pi
specifica (come pelare
o sminuzzare).
Multiuso
Versatile, si usa per la
preparazione di molti
piatti. Permette di
triturare gli alimenti.
Frutta e verdura
Leggero e con lama
molto affilata, per
garantire precisione nel
taglio di fette sottili.
Bond Bpm, il rimborso
INVESTIRE Hai investito in obbligazioni Convertendo?
Puoi chiedere il rimborso con il nostro aiuto.
N
el giugno di tre anni Ia Banca
Popolare di Milano ha
emesso un`obbligazione
convertendo 2009}20I3 che a
scadenza non prevede il rimborso
in contanti, ma in azioni Bpm. Non
si tratta di una tranquilla
obbligazione, ma di un acquisto di
azioni, seppure in diIIerita (cioe alla
scadenza del bond). Un titolo del
genere, complesso e dal rendimento
incerto, avrebbe dovuto essere
destinato solo a investitori esperti e
disponibili ad accettare un rischio
elevato. Bpm, invece, ha spinto il
collocamento di queste obbligazioni
anche a chi non aveva queste
caratteristiche. Poi ha anticipato la
conversione alla Iine del 20II,
lasciando i risparmiatori con un
pugno di mosche in mano. Tanto
che la Consob ha multato tre
dirigenti Bpm per pratiche
commerciali scorrette. A settembre
Altroconsumo con altre associazioni
ha Iirmato un protocollo d`Intesa
con Bpm, che consente a chi ha
sottoscritto questi bond di essere
rimborsato (con modalit legate al
capitale investito e al proIilo di
investitore). Con il nostro aiuto,
gratuitamente, potete avviare la
procedura di conciliazione. Trovate
tutti i dettagli sul nostro sito.

www.altroconsumo.it/soldi
CODICE VERDE
24%
Le emissioni di
gas serra in Italia
dovute ai trasporti
(di cui per il 61%
auto e bus).
Studio sul biologico
ALIMENTAZIONE Gli alimenti biologici non hanno alcun
vantaggio nutrizionale n sono pi sani, dice la ricerca.
I
prodotti alimentari bio non sono
migliori di quelli tradizionali ne
dal punto di vista nutritivo ne sul
Ironte della salute. A dirlo e una
ricerca dell`universit americana di
StanIord, che ha analizzato ben 240
studi pubblicati negli ultimi anni su
questo tema. Lo studio ha messo
insieme sia i dati di letteratura sulla
presenza di nutrienti, pesticidi e
altri inquinanti negli alimenti
(Irutta, verdura, latte, carne.), sia i
dati sull`impatto del consumo di
cibo biologico nell`organismo
umano. Nessuna vitamina in pi, ne
maggiori concentrazioni di
proteine, si legge nel rapporto. I
prodotti bio, invece, risultano
superiori nella minor
contaminazione con pesticidi (30%)
e nel Iatto che i microbi trovati in
polli e maiali bio risentono meno
della resistenza agli antibiotici
(poco usati negli allevamenti bio).
Le analisi sull`uomo, tuttavia, non
hanno mostrato alcuna riduzione di
allergie, ne di inIezioni batteriche.
Inoltre, il rischio di eccedere la
quantit di pesticidi considerata
pericolosa per l`uomo consumando
alimenti convenzionali resta
comunque sempre molto basso.
A PRIMA VISTA
Macchina dellacqua
Trattare lacqua potabile inutile,
quella del rubinetto sicura. Dato
che, per, non sempre del tutto
gradevole, abbiamo testato la
Macchina dellAcqua Beghelli,
per verificarne lefficienza e se ne
migliora le caratteristiche. Il test
stato fatto anche con laggiunta
allacqua di alcuni inquinanti , in
quantit pari ai valori limite di
legge. La Beghelli risultata
efficace nelladdolcire lacqua
(rendendola meno calcarea) e nel
rimuovere la maggior parte degli
inquinanti aggiunti: nitrati, cloriti,
metalli pesanti, solventi e
trialometani, che incidono sul
sapore. Non rilascia
ammonio (come fanno
molte caraffe filtranti),
ma abbiamo rilevato un
rilascio dargento, in dosi
innocue. La lampada UV
si dimostrata efficiente
nel rimuovere i batteri.
Ricapitolando: lacqua di
casa di solito buona, nei
rari casi in cui non fosse
cos, la macchina Beghelli
un prodotto efficace.
Ma caro: da 249 euro.
EMMA, 20 anni, studentessa. Ha un
cellulare, con cui manda molti sms
e va su Facebook. Guida le auto di
famiglia e il suo scooter. Prende la
pillola e soffre di herpes labiale.
MANUELA, 44 anni. Insegnante, soffre
di dermatite da contatto ed emicrania.
Guida una Citroen C3. Usa il cellulare
solo per telefonare.
MICHELE, 53 anni, libero professionista:
vive a Roma con la sua famiglia. Guida una
Ford Focus e usa cellulare e tablet per
chiamare e navigare. Soffre di alcuni
disturbi e assume diversi farmaci.
MATTEO, 10 anni. Studente:
dinverno soffre di tonsillite
ricorrente. Non ha cellulare.
Risparmia
con noi contro la crisi
In tempi duri, vi siamo pi vicini. Come? Aiutandovi a non buttare via i soldi.
Migliaia di euro allanno. Ecco quanto conviene seguire i nostri consigli.
i siete mai chiesti quanto
vale essere soci di
Altroconsumo? In tempo di
crisi, ci teniamo a dirvelo
noi. E lo facciamo parlando
di soldi: di quanti se ne possono
risparmiare usando i nostri servizi,
seguendo i nostri consigli, sfruttando gli
sconti che negoziamo per voi. S, perch
alla paralisi dei consumi, provocata dalle
tasse, dai timori per leconomia, dal caro
bollette, si pu reagire. In modo
intelligente: facendo scelte oculate, ma di
qualit.
Nelle prossime pagine vi spieghiamo
quanto si pu concretamente risparmiare
in un anno, sfruttando a fondo i nostri
servizi (banche dati, calcolatori online,
test comparativi, inchieste).
Per non darvi solo percentuali o cifre
teoriche, abbiamo preso in considerazione
una famiglia tipo chiamiamola la
famiglia Accorti e le abbiamo fatto,
letteralmente, i conti in tasca. In poche
parole, abbiamo calcolato le spese
sostenute durante lanno per
assicurazioni, utenze domestiche,
telefono, spese per farmaci e cos via. In
un caso lo abbiamo fatto ipotizzando che i
signori Accorti fossero nostri soci e
seguissero i nostri consigli; nellaltro no.
Risultato? Con noi, gli Accorti risparmiano
8mila euro allanno. Una bella cifra, che
pu - semplicemente - farvi prendere
fiato o permettervi di riprendere in mano
un progetto accantonato. Ora pensateci
bene: i signori Accorti potreste essere voi.
Provate la strategia Altroconsumo per un
anno e poi, sappiateci dire.
V
Ecco la differenza
16.946
La spesa di una famiglia che non ci
conosce
8.802
La spesa della famiglia Accorti, che
segue i consigli di Altronconsumo
8.144
Il risparmio in un anno,considerando
identiche voci di spesa
www.altroconsumo.it/rc-auto
www.altroconsumo.it/hi-tech
I SOLDI, SPENDIAMOLI BENE
Rc auto e moto
Telefonia: fissa, mobile, internet
Il signor Accorti guida una Ford Focus diesel, assicurato da 20
anni senza sinistri, in classe cu 1. Sua moglie guida la seconda
auto di famiglia, una Citroen C3 benzina, assicurata da 15 anni
e si trova in classe 4. Entrambi condividono la guida con Emma,
che recentemente ha avuto in regalo uno scooter Aprilia sr 50
Factory. Se la famiglia Accorti seleziona con cura la compagnia
migliore per assicurare le due auto e lo scooter risparmia 1.000
euro allanno rispetto alla media delle assicurazioni. Addirittura
2.000 euro rispetto alla peggiore.
Matteo non ha il cellulare e chiama sempre dal telefono di
casa: questo rende piuttosto pesante il traffico verso i cellulari
(il pi costoso). Se gli Accorti scelgono con il nostro calcolatore
la tariffa pi economica per fisso e internet risparmiano 300
euro allanno. Idemper la telefonia mobile: il risparmio
addirittura del 70%.
933
Costo annuo calcolato
in base a una tariffa
media per telefono
fisso e internet
4.538
Premio totale pagato
annualmente con la
compagnia pi cara
2.014
Premio totale pagato
ogni anno con la
compagnia migliore
3.019
Premio totale pagato
annualmente con una
compagnia media
3.054
Costo annuo calcolato in
base a una tariffa media
per la telefonia mobile
885
Costo annuo con il
miglior operatore
627
Costo annuo con il
miglior operatore
Inchiesta
10 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 11 www.altroconsumo.it
FIGLIO
PADRE
MADRE
FIGLIA
I
p
e
r
t
e
n
s
i
o
n
e
P
i
l
l
o
l
a

a
t
i
c
o
n
c
e
z
i
o
n
a
l
e
H
e
r
p
e
s

L
a
b
i
a
l
e
350
Costo annuo del
conto corrente
pi caro
10
Costo annuo del
conto corrente
migliore 112
Costo annuo
di un conto
corrente medio
www.altroconsumo.it/conti-correnti
I
n
f
l
u
e
n
z
a

c
o
n

c
a
t
a
r
r
o
Se la famiglia Accorti sceglie di usare sempre il farmaco
equivalente pi economico pu risparmiare molto (il
31%). Oggi il medico deve segnare in ricetta il principio
attivo: questa indicazione molto importante per
scegliere il farmaco meno caro. Il prezzo indicato in
tabella quello impresso sulla confezione: alcuni
farmaci richiedono la ricetta e possono essere
rimborsati.
La famiglia Accorti ha un conto corrente unico
cointestato su cui vengono versati gli stipendi
di Michele e Manuela. Oltre alla varie bollette,
mensilmente viene pagata la rata del mutuo.
I signori Accorti hanno entrambi un bancomat.
Quanto risparmiano selezionando con cura
il conto corrente? Circa 238 euro. Ogni anno.
Farmaci Conto corrente
6.372
Spesa media di
una famiglia con
prodotti di marca
2.884
Spesa con prodotti
primo prezzo
2.477
Spesa con prodotti
hard discount
3.966
Spesa con prodotti a
marchio commerciale
La spesa al supermercato incide molto sul bilancio
di una famiglia: grava infatti per circa il 20%del
totale dei consumi. Fatti due conti, si pu ipotizzare
che in un anno la spesa della famiglia Accorti al
super di aggiri intorno ai 6.372 euro. Se invece dei
prodotti di marca pi acquistati, i signori Accorti
scelgono prodotti a marchio commerciale possono
risparmiare quasi il 40%(2.406 euro). Se cercano i
prodotti a primo prezzo il risparmio sale al 55%
(3.488 euro). Facendo la spesa nei discount
possono risparmiare oltre il 60%: in soldoni quasi
3.900 euro in un anno.
Spesa
www.altroconsumo.it/elettricita-gas
www.altroconsumo.it/elettricita-gas
Acquisto prodotti Energia elettrica
Gas
Abbiamo ipotizzato un consumo annuo di energia elettrica di
3.180 Kwh. Se nonostante la liberalizzazione del mercato, la
famiglia Accorti continua a utilizzare le tariffe stabilite
dallAutorit spende il 10%in pi.
Usando il nostro calcolatore gli Accorti possono trovare la
tariffa pi conveninte per la loro fornitura di gas (3.000 mc)
e risparmiare in un anno il 9%sulla bolletta. Tra gas e luce
risparmierebbero cos circa 157 euro in un anno.
www.altroconsumo.it/confronto-prodotti
www.altroconsumo.it/supermercati
880
Prezzo medio
lavatrice
1.015
Spesa annua con le
tariffe dellAutorit
671
Spesa annua con le
tariffe dellAutorit
450
Prezzo medio
televisore
710
Prezzo Miglior Acquisto
925
Spesa annua con
il miglior fornitore
604
Spesa annua con
il miglior fornitore
319
Prezzo Miglior Acquisto
Carta di credito
166
Costo annuale per
la carta di credito
pi cara
18
Costo annuale
per la carta di
credito migliore
D
o
l
o
r
e

c
e
r
v
i
c
a
l
e
I
n
f
l
u
e
n
z
a

c
o
n

c
a
t
a
r
r
o
T
o
n
s
i
l
l
i
t
e

a
c
u
t
a
7.70
Zovirax
6
Acklab crema
9.40
Voltaren
4.49
Diclofenac
12.40
Fluimicil
10
Acetilcisteina
10.19
Blopress
7.69
Candesartan
4.36
Tachipirina
2.80
Acetamol
10.54
Zomig
7.54
Zolmitriptan
doc
E
m
i
c
r
a
n
i
a
3.27
Zimox
2.33
Amoxicillina
Eg
14.50
Gentalyn Beta
9
Gentamicina e
betametasone
D
e
r
m
a
t
i
t
e

d
a

c
o
n
t
a
t
t
o
15.90
Yasminelle
10.50
Etinilestradiolo
dr doc
213
Spesa con equivalenti
meno cari
372
Spesa annuale con
i farmaci pi cari
www.altroconsumo.it/farmaci www.altroconsumo.it/carte-di-credito
Avolte si pu risparmiare anche su prodotti o
servizi che sembrano non avere differenze di
prezzo, come - per esempio- la carta di credito.
Se il signor Accorti consulta la nostra banca dati
scopre che il costo annuo di una carta di credito
non legata a un conto corrente pu passare da
circa 18 a 166 euro.
La famiglia Accorti deve comprare una lavatrice e un
televisore nuovo.
Il prezzo medio di una lavatrice (1.200 giri a carica
frontale) di buona qualit si aggira intorno a 880 euro.
Acquistando il Miglior Acquisto del nostro test
comparativo, nel punto vendita pi economico indicato
dal servizio online, gli Accorti risparmiano quasi il 20%,
cio 170 euro.
Stessa cosa per il televisore: uno da 32 costa in media
450 euro. Acquistando il Miglior Acquisto segnalato
nel nostro test nel negozio pi conveniente indicato sul
nostro sito si pu risparmiare quasi il 30%(131 euro).
68
Costo medio
annuale per una
carta di credito
Inchiesta
12 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 13 www.altroconsumo.it
Ormai Gpl e gasolio
convengono solo dove
non arriva il gas naturale.
Non resta che scegliere tra
caldaia a condensazione
o ad alto rendimento.
Metano:
resta il pi conveniente
LANOSTRAINCHIESTA
Abbiamo calcolato il costo annuo di un
sistema di riscaldamento a gasolio, uno a
Gpl e due a metano (una caldaia a
condensazione e una ad alto rendimento)
in quattro delle sei zone climatiche
italiane (sono escluse quelle pi calde).
DUE SCENARI
Abbiamo applicato i nostri calcoli a due
tipologie di abitazione, scaldandole a
circa 80 gradi:
- un appartamento di 90 m2 con tre
stanze, cucina e due zone bagno, posto a
un piano intermedio di un condominio;
salone e camere sono orientate a nord;
- una villetta unifamiliare indipendente
da 140 m2 con salone, cucina, tre camere
da letto, ripostiglio e spogliatoio,tre
bagni, e lorientamento dei locali lo
stesso di quello dellappartamento.
Inchiesta
14 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 15 www.altroconsumo.it
Gasolio
Il gasolio un combustibile liquido contenuto allinterno di
serbatoi interrati nei pressi dellabitazione. Ha un costo
annuale superiore rispetto a un impianto a gas, ma con il
rincaro del Gpl sta diventando lalternativa pi conveniente
per le abitazione dove non arriva il metano.
VANTAGGI
Le caldaie di nuova generazione riescono ad assicurare
rendimenti accettabili.
SVANTAGGI
Se non avete troppo spazio per interrare il serbatoio,
dovete utilizzare depositi di ridotte dimensioni, con il rischio
di dovervi rifornire di frequente. La combustione del gasolio
genera inquinanti sicuramente pi dei combustibili gassosi;
diventa obbligatorio adoperarsi affinch tutto sia sempre
efficiente, dal bruciatore alla caldaia.
Gas naturale (metano)
sicuramente uno dei combustibili pi diffusi sul territorio.
Lallacciamento alla rete permette allutente di utilizzarlo
tanto per il riscaldamento e lacqua calda quanto per la
cottura dei cibi. Il gas naturale offre margini di risparmio
significativi rispetto agli altri combustibili con entrambi i tipi
di caldaie: ad alto rendimento e a condensazione.
VANTAGGI
Non richiesto alcun rifornimento: il sistema si attiva
allacciandosi alla rete di distribuzione e installando la
caldaia. Le emissioni inquinanti sono basse, purch sia
effettuata regolarmente la manutenzione.
SVANTAGGI
Non ha particolari punti deboli, se non la difficolt che ha
lutente nel verificare da s il proprio livello di consumo a
causa delle tariffe applicate a scaglioni.
Gpl
Il Gpl un gas di petrolio liquefatto contenuto in serbatoi
esterni o interrato, oppure (se utilizzato prevalentemente
per la cucina) distribuito in bombole da 10 a 25 Kg. Oggi la
soluzione meno conveniente a causa dei recenti rincari.
VANTAGGI
Scegliendo il sistema con la cisterna, spesso lapparecchio
viene fornito in comodato dalla stessa impresa che
distribuisce il Gpl. In presenza di specifici contratti di
rifornimento (con notevoli sconti sul prezzo finale) il Gpl
competitivo nei confronti del gasolio: diminuendo il costo di
esercizio, si sfrutta la maggior compatibilit con caldaie,
scaldabagni e cucine.
SVANTAGGI
Se si utilizzano le bombole i ricambi sono frequenti,
soprattutto nelle aree dove il clima pi freddo.
Combustibile: quale usare?
CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE
I sistemi di contabilizzazione del calore permettono di pagare
solo il calore usufruito, anche con una caldaia centralizzata.
Ormai, anche a livello
normativo, non pi
conveniente passare al
riscaldamento autonomo dove
ne esiste gi uno centralizzato
condominiale. possibile
tuttavia non pagare per
millesimi, ma solo per il calore
realmente usufruito. Facendo
bene attenzione ai regolamenti
condominiali e a ci che
prevede la legge in questi casi,
si possono installare nel proprio
appartamento sistemi
meccanici o elettronici (con
display o con telettura) che
conteggiano quanto calore
realmente transitato nei
caloriferi. Aseconda del
sistema di distribuzione del
calore nel condominio pu
bastare anche un solo
contatore allingresso
dellappartamento o,
diversamente, ce ne vorr uno
per ogni radiatore.
a soluzione pi conveniente
per il riscaldamento e
l`acqua calda di casa e il
metano. quello che emerge
dalla nostra analisi dei costi
(Iissi e di esercizio), svolta mettendo a
conIronto due tipi di caldaie a metano (ad
alto rendimento e a condensazione), una a
gasolio e una ad alto rendimento per il
Gpl. Abbiamo preso in considerazione due
tipi di abitazione diIIerenti (una villetta e
un appartamento) e quattro delle sei
regioni climatiche in cui e suddivisa
l`Italia: abbiamo escluso quelle pi calde
(A e B ), perche in questa piccola area (che
comprende, per esempio, Palermo,
Lampedusa e Porto Lmpedocle) sono
suIIicienti stuIette murali Iisse o
condizionatori con pompa di calore.
Dipende dalla zona
Come si pu vedere dalla tabella di pagina
I6, per entrambe le abitazioni e in tutte e
quattro le zone climatiche, la soluzione
pi conveniente e quella di installare una
caldaia a gas naturale. Le caldaie a
condensazione costano di pi (e sono
anche pi delicate) ma, rispetto alle
L
Inchiesta
16 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 17 www.altroconsumo.it
caldaie ad alto rendimento, permettono
un risparmio in termini di combustibile
decisamente pi elevato, grazie al
recupero del calore dei gas di scarico. Il
risparmio aumenta se vengono abbinate a
un sistema di riscaldamento a bassa
temperatura, come ad esempio i moderni
pavimenti radianti. Per chi vive in una
villetta e nelle zone pi Iredde una caldaia
a condensazione e la soluzione migliore
perche anche coi normali caloriIeri si riesce
ad ammortizzare il costo iniziale con il
risparmio di carburante. Le cose cambiano
per chi vive in appartamento, dove il
consumo annuo di gas e pi contenuto, in
questo caso meglio segliere una caldaia ad
alto rendimento, che costa meno.
Se non arriva il gas
Gasolio e Gpl devono dunque essere presi
in considerazione solo nei casi in cui
l`abitazione non sia raggiunta dal gas
naturale. In questo caso, a causa dei
recenti aumenti del Gpl, risulta pi
conveniente installare un impianto a
gasolio. Tuttavia, considerate bene se la
mancanza di allacciatura al metano e una
condizione destinata a durare negli anni.
Se prima o poi verrete raggiunti dal
metano e consigliabile installare un
impianto Gpl: in questo modo, una volta
arrivato il gas naturale, sar molto pi
Iacile convertirlo in un impianto a metano
(basta giusto cambiare gli attacchi). Se si e
optato per il gasolio, invece, ci toccher
smantellare l`intero impianto.
Se sostituite la caldaia con
una ad alto rendimento
potete detrarre una parte
delle spese sostenute in
base alla legge 449/97 per
le ristrutturazioni edilizie.
Se invece optate per una a
condensazione potete
utilizzare le detrazioni per
la riqualificazione
energetica degli edifici
(legge 296/06). Tra le
novit pi importanti del
recente decretosviluppo
c cambiamento nelle
percentuali detraibili per
entrambi questi tipi di
detrazione. Per chi svolge
lavori di ristrutturazione
edilizia (e quindi installa
una caldaia ad alto
rendimento) tra il 26
giugno 2012 e il 30 giugno
2013, la detrazione passa
dal 36%al 50%(per unit
abitativa). Per le spese di
ristrutturazione con
finalit di risparmio
energetico (ovvero per chi
installa una caldaia a
condensazione) era
invece gi prevista una
detrazione del 55%che
viene prorogata al 30
giugno 2013. Dopo questa
data entrambe le
detrazioni torneranno al
36%, come stabilito dalla
normativa precedente. Il
pagamento dei lavori pu
essere effettuato solo via
bonifico (speciale); nella
causale deve essere
indicata la relativa legge.
COSTI ANNUALI PERRISCALDAMENTOE ACQUACALDA
TIPO di riscaldamento
Appartamento di 90m
2
Villetta unifamiliare di 140m
2
Zona C
(Napoli)
Zona D
(Roma)
Zona E
(Milano)
Zona F
(Cuneo)
Zona C
(Napoli)
Zona D
(Roma)
Zona E
(Milano)
Zona F
(Cuneo)
GASOLIO
Costi fissi 563 571 583 593 712 722 739 766
Costi di funzionamento 1.084 1.374 1.630 1.898 2.021 2.850 3.579 4.340
COSTI ANNUALI TOTALI 1.647 1.945 2.213 2.491 2.733 3.572 4.317 5.106
GAS METANO - CALDAIA AD ALTO RENDIMENTO
Costi fissi 323 332 346 357 407 418 437 530
Costi di funzionamento 743 937 1.107 1.286 1.363 1.911 2.393 2.898
COSTI ANNUALI TOTALI 1.066 1.269 1.453 1.643 1.770 2.329 2.831 3.428
GAS METANO - CALDAIA A CONDENSAZIONE
Costi fissi 445 456 473 487 541 552 571 584
Costi di funzionamento 674 843 991 1.147 1.218 1.700 2.123 2.566
COSTI ANNUALI TOTALI 1.119 1.299 1.464 1.635 1.759 2.252 2.694 3.149
GPL - CALDAIA AD ALTO RENDIMENTO
Costi fissi 323 332 346 357 404 414 430 441
Costi di funzionamento 1.439 1.854 2.218 2.597 2.769 3.949 4.983 6.062
COSTI ANNUALI TOTALI 1.762 2.186 2.564 2.954 3.173 4.363 5.413 6.503
COME LEGGERE
LATABELLA
Zone Abbiamo scelto le
quattroregioniclimatiche
pifredde, indicandouna
cittatitolodesempio.
Costi ssi Comprendono
i costi dacquisto della
caldaia, dellimpianto
(tubi, radiatori...)elespe-
sedi installazione. I costi
sono ripartiti nel tempo,
ipotizzando una durata
di 15anni per lecaldaiee
di 30per limpianto.
Costi di funzionamento
Comprendono le spese
di manutenzione(quan-
tificate in 150euro lan-
no)equelledel consumo
di combustibileedi cor-
renteperil riscaldamen-
to e lacqua calda.
Caldaia nuova? Ci sono gli incentivi
Grazie al cosiddetto Decreto sviluppo, fino al 30 giugno 2013 si pu detrarre la met
delle spese per la sostituzione della caldaia (anche se non a condensazione).
CALDAIE A CONFRONTO: QUALE SPRECA DI PI?
Ogni caldaia, nel suo
funzionamento, disperde
calore. Come e quanto?
Come potete vedere nel
grafico, la perdita di calore
avviene in diversi modi: per
intermittenza (dovuta
allaccensione e allo
spegnimento della caldaia),
per irraggiamento
(lapparecchio si scalda per la
combustione e dissipa calore)
e per i gas di scarico ( il calore
che se ne va coi fumi prodotti
dalla combustione).
Infine c il calore latente,
quello presente nel vapore
acqueo dei fumi. La caldaia a
condensazione - che ha la
capacit di recuperare e
sfruttare proprio il calore
residuo dei fumi - quella che
consente di disperdere
allesterno la minore quantit
di calore.
In teoria, condensando tutto il
vapore, si ottiene un
incremento di rendimento
dell11%. Per confrontare le
due tipologie, dunque, il
massimo rendimento non sar
pi il 100%, ma il 111%, perch
bisogna includere anche
quell11%di rendimento del
calore latente che la caldaia a
condensazione ha la
potenzialit di utilizzare.
Caldaia a condensazione
2%
Perdita per
irraggiamento
1%
Perdita per
intermittenza
4%
4%
Calore latente
(sfruttabile)
Perdita gas
di scarico
11%
Perdita gas
di scarico
Caldaia a gas tradizionale
3%
Perdita per
irraggiamento
1%
Perdita per
intermittenza
Termosifoni o pannelli?
Abbiamo ricordato che una caldaia a
condensazione consente il massimo del
risparmio se abbinata a un sistema di
riscaldamento come i pannelli radianti.
Ma che diIIerenza c`e tra questi e i normali
caloriIeri? I termosiIoni, che siano in ghisa
o in alluminio, hanno in genere costi
contenuti sia per l`acquisto e
l`installazione, sia per la manutenzione.
Possono essere abbinati alle caldaie a
metano ad alto rendimento o a
condensazione, ma devono sempre
lavorare ad alte temperature (solitamente
80 C), con la conseguenza non solo di
consumare di pi, ma anche di muovere
polvere nell`ambiente (che causa Iastidio,
allergie e il classico nero sulle pareti).
Il riscaldamento a pavimento, invece, con
gli attuali sistemi con tubi in polietilene,
riesce a irradiare calore con temperature
dell`acqua anche di poco superiore ai 30
C, utilizzando quindi una quantit di
energia contenuta. Tuttavia l`installazione
va Iatta partendo dalla soletta nuda,
quindi e possibile adottarli solo in Iase di
costruzione o se si riIanno completamente
i pavimenti. Non tutti i rivestimenti
possono essere utilizzati: vanno certo
bene i tradizionali parquet, le piastrelle e
la pietra. Ricordate, inIine, che impiegano
di pi a scaldarsi e non consentono
regolazioni rapide come i normali radiatori.
Ben riscaldati
Lcco alcuni consigli per un passare un
inverno al caldo e usare al meglio la caldaia.
J Controllate i termosiIoni prima che arrivi il
Ireddo, valutate l`eIIicenza dei radiatori
veriIicando, ad esempio, che la loro
superIicie abbia temperature omogenee, se
non e cos vuol dire che ci sono sacche d`aria
da eliminare attraverso le valvole di sIiato.
J Lvitate di tenere temperature troppo alte
in casa: abbassando anche di un solo
grado si pu risparmiare l`8% in bolletta.
J Trascorsi I520 anni conviene cambiare
caldaia: avrete migliori prestazioni e minori
consumi, danneggiando meno l`ambiente,
J Quando e necessario cambiare aria in
casa, bisogna anche evitare di perdere
troppo calore. Spalancate porte e Iinestre
per pochi minuti pi volte al giorno. Gli
interni di casa manterranno di pi il
calore che con spiIIeri continui.
J Ricordatevi inIine che la migliore caldaia
e i buoni comportamenti sono vaniIicati
da un cattivo isolamento: cambiare gli
inIissi, isolare tetto e pareti permettono
risparmi in bolletta anche del 50%.
11%
Calore latente
(non sfruttabile)
100%
Calore utilzzabile
85%
Calore utilzzabile
11%
Perdita
totale
26%
Perdita
totale
Massimo
rendimento
Massimo
rendimento
100%
111%
Costi pi vantaggiosi
Test
18 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 19
Fior di prosciutto
Chi sa che consumer il prosciutto la
sera stessa, e ha tempo e voglia di
fare un po di fila al banco salumeria,
sa che la scelta migliore laffettato
al taglio. Se ne guadagna in aroma ed
contento anche il portafogli, data la
differenza di prezzo. Dando per
scontato che ognuno di noi ha i suoi
gusti - chi preferisce il San Daniele
difficilmente passer al prosciutto di
Norcia - resta spesso il dubbio su
quale parte del prosciutto farci
affettare.
Linizio del prosciutto pi
magro e asciutto. Poich il
grasso a donare dolcezza e
morbidezza al prosciutto, le fette pi
magre saranno necessariamente pi
salate.
Chi preferisce il prosciutto
morbido e dolce, deve optare
per la parte centrale, detta fiocco.
Nella parte finale, in corrispondenza
del gambuccio, il prosciutto perde
nuovamente gran parte della
componente grassa, diventando
leggermente pi sapido e asciutto.
I veri intenditori stanno attenti
anche alla grandezza della
coscia. Aparit di stagionatura, quelle
di maggiore dimensione (quasi
sempre pi grasse) potrebbero aver
subto un processo di disidratazione
pi lento e risultare quindi pi dolci,
mentre quelle pi piccole, per i motivi
opposti, pi salate. Non resta che
scegliere.
1
2
3
PER CHI LO PREFERISCE AL TAGLIO Le denominazioni da sole non bastano
Se e vero che i disciplinari sono una garanzia, il se
questro nel luglio scorso di 2.300 prosciutti Dop pro
dotti con suini alimentati con scarti dell`industria
alimentare (che dovevano essere smaltiti negli im
pianti di biogas) cos come lo scandalo dei maiali im
portati dall`Luropa dell`est, e spacciati per italiani,
dimostrano che i controlli sono necessari in tutta la
Iiliera, non solo negli stabilimenti produttivi. Ma a
parte questi deprecabili casi limite, di cui per Iortuna
non abbiamo riscontrato tracce nel nostro test, sono
in molti a chiedersi se c`e tutta questa diIIerenza tra
i prosciutti garantiti da marchi Dop e Igp (vedi riqua
dri in basso nelle pagine seguenti) e quelli che invece
non hanno alcuna indicazione d`origine, deIiniti sem
plicemente "nazionali. Anche a questa domanda ab
biamo voluto rispondere con questo test, sottoponen
do alle prove di laboratorio e al palato di giudici
esperti I0 campioni di prosciutto Parma Dop e I2
"nazionali. Abbiamo selezionato sia brand noti sia
marchi commerciali (CarreIour, Auchan, Coop, Lsse
lunga) e di discount (Lurospin e Lidl).
Dove pi facile trovare la qualit
Dal punto di vista della qualit, solo i due prosciutti
"nazionali che escono meglio dal nostro test (Principe
e Citterio) hanno valutazioni paragonabili a quelle del
la media dei prosciutti di Parma. Se inIatti tra i pro
sciutti contrassegnati dalla corona ducale arriva la
promozione a pieni voti in otto casi su dieci, tra i na
zionali questo succede solo in due casi su dodici. In
pratica se si sceglie un prosciutto senza certiIicazioni,
DIFFICILI DASEPARARE
Sembra che siano incollate una allaltra.
Basta poi una piccola forzatura e la fetta si
sfalda. Quellodella difficile separabilit
delle fette di prosciutto un difetto molto
comune, tant che nel test abbiamo
previsto una prova apposita. Salumeo e
Beretta risolvono il problema inserendo un
foglio di carta tra una fetta e laltra.
I GRANULI PUNTIFORMI
Sebbene sia dovuta a un fenomeno
naturale, che non compromette la bont
del prosciutto, la presenza di granuli
bianchi e duri sulle fette risulta
antiestetica. I granuli sono in realt cristalli
di tirosina, un amminoacido che si forma
durante la stagionatura e che dipende
perlopi da fattori genetici e stagionali.
IL MAGROACCUMULAGRASSO
In gergo tecnico si chiama marezzatura o
grassinatura: si verifica quando le strisce di
grasso penetrano nel magro del prosciutto.
Anche se forse non bello vedere quelle
venature bianche sulla superficie della
fetta, bene ricordare che il grasso a
conferire al prosciutto pi dolcezza. Certo,
anche in questo caso il troppo stroppia.
il pi nobile dei salumi, e come tale pu
vantare tante tradizioni, casate e blaso
ni. Non c`e il prosciutto crudo, ma i pro
sciutti. Ciascuno ben radicato nel pro
prio territorio, anche se poi gira il
mondo. Guai a tessere le lodi di un Parma con un
Iriulano, per il quale non c`e prosciutto migliore del
San Daniele. Le stesse divergenze separano i norcini
dai toscani, nonostante le due produzioni si trovino
praticamente a un tiro di schioppo l`una dall`altra.
Nell`Italia dei campanili e cos, e non ci si deve stupi
re che i consorzi dei prosciutti a marchio certiIicato
magniIichino prima di tutto il microclima dei luoghi
- le tipiche brezze o le correnti d`aria, i bassi colli o
l`alta quota, l`umidit del terreno o il Iondo ghiaioso
- per passare poi alla qualit della razza suina, alle
tecniche di lavorazione e alla sapienza nell`arte della
salatura e della stagionatura.

Abbiamo portato in laboratorio 10 campioni


di prosciutto crudo di Parma Dop
confezionato in vaschetta e 12 campioni di
prosciutto del tipo nazionale (senza
indicazione dorigine).
ANALISI CHIMICHE E ASSAGGIO
Oltre ai test di laboratorio, nel corso dei quali
sono stati analizzati i parametri chimici, i
campioni sono stati sottoposti al giudizio di
un panel di esperti che ha valutato con prove
di degustazione le caratteristiche visive,
olfattive e gustative dei prodotti.
IL NOSTROTEST
Il nostro test rivela che tra le varie marche di Parma ci sono poche differenze
qualitative. Non cos tra i cosiddetti nazionali: ecco quali meglio scegliere.
FETTE IMPERFETTE
Possono dipendere tanto da problemi produttivi e di confezionamento
quanto da fenomeni naturali. In questo caso solo locchio a rimetterci.
Test
20 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 21
PROSCIUTTOCRUDOINVASCHETTA PREZZI TIPO RISULTATI
Q
U
A
L
I
T

G
L
O
B
A
L
E
(
s
u
1
0
0
)
MARCA e tipo
I
n
e
u
r
o
a
c
o
n
f
e
z
io
n
e

m
in
-
m
a
x
(
g
iu
g
n
o
2
0
1
2
)

I
n
e
u
r
o

m
e
d
io
p
e
r
1
0
0
g
F
o
r
m
a
t
o
(
g
r
a
m
m
i)
E
t
ic
h
e
t
t
a
S
a
le
: %
G
D
A
G
r
a
s
s
o
: %
G
D
A

G
r
a
d
o
d
i s
t
a
g
io
n
a
t
u
r
a
O
s
s
id
a
z
io
n
e
d
e
l g
r
a
s
s
o
N
it
r
a
t
i
S
e
p
a
r
a
b
ilit

d
e
lle
f
e
t
t
e
D
if
e
t
t
i v
is
iv
i
D
if
e
t
t
i o
lf
a
t
t
iv
o
-
a
r
o
m
a
t
ic
i
A
s
s
a
g
g
io
PROSCIUTTO DI PARMA DOP
COOP (Fior Fiore) Prosciutto di Parma DOP 5,82 - 5,92 4,89 120 B 52 13 A A A B C B B 76
AUCHAN Prosciutto di Parma DOP 2,99- 3,99 3,72 100 B 46 10 A A A D C C B 71
FERRARINI Prosciutto di Parma DOP 4,07 - 5,67 4,40 110 C 67 9 B A A C C C B 70
BERETTA La fresca salumeria -
Prosciutto di Parma DOP
3,09- 3,99 4,16 85 C 44 11 B A A A C B C 69
NEGRONI Prosciutto di Parma DOP 3,49- 4,51 4,87 80 D 45 17 A A A D B B B 69
CITTERIO Taglio fresco - Prosciutto di Parma DOP 2,69- 3,44 4,48 70 D 45 9 B A A D B B B 66
CARREFOUR (Selection) Prosciutto di Parma DOP 3,48- 4,36 4,21 100 C 57 13 A B A C C C C 66
ESSELUNGA Prosciutto di Parma DOP 3,79 4,21 90 B 46 8 B A A C C C C 65
PARMACOTTOCrudodolce-Prosciuttodi ParmaDOP 3,99 5,70 70 D 45 14 B C A C C B B 62
PRINCIPE Prosciutto di Parma DOP 3,65 4,56 80 D 64 7 B C A C B C C 59
PROSCIUTTO CRUDO NAZIONALE
PRINCIPE Prosciutto crudo stagionato 3,15- 3,50 4,08 80 C 48 10 C A A C B C B 68
CITTERIO Taglio fresco - Il prosciutto del Poggio 3,70- 4,29 3,27 120 C 45 10 B A B E B C B 66
EUROSPIN Fresche fette - Prosciutto crudo 1,65- 2,69 1,95 100 D 53 8 A A B B D C C 64
FERRARINI Prosciutto crudo stagionato 3,69- 4,80 3,96 110 D 34 9 B A A C B C C 64
SALUMEO (LIDL) Prosciutto crudo - Gusto dolce 2,69 1,79 150 C 47 9 B A A A C C D 63
NEGRONI Prosciutto crudo 3,25- 3,90 3,51 100 C 35 11 B A C B C B C 62
VISMARA Prosciutto crudo stagionato 3,39- 4,82 4,30 90 C 45 12 B C B B C C B 61
AUCHAN Prosciutto crudo stagionato 2,75- 3,95 2,66 120 B 56 7 B A C B C C D 57
CARREFOUR Taglio sottile - Prosciutto crudo 3,29 2,74 120 B 59 7 C A B C C C D 56
BERETTA La fresca salumeria -
Prosciutto crudo stagionato
2,57 - 3,69 4,47 70 C 43 8 C A C C B C C 55
ROVAGNATI Premiata Gastronomia - Dolce Contrada
Prosciutto crudo stagionato
3,29- 4,50 4,02 100 C 49 13 D A B B D C D 52
PARMACOTTO Crudodolce -
Prosciutto crudo stagionato
3,45- 4,59 3,92 100 C 48 9 C A C C D C D 50
La nostra scelta Prosciutto crudo
Parma Dop
tipo nazionale
68 66
PRINCIPE
Prosciutto crudo stagionato
3,15 - 3,50 euro
CITTERIO
Tagliofresco - Il prosciutto del Poggio
3,70 - 4,29 euro
76 71
COOP Fior fiore
Prosciutto di Parma Dop
5,82 - 5,92 euro
AUCHAN
Prosciutto di Parma Dop
2,99 - 3,99 euro
IGP E DOP, GLI UNDICI CAMPIONI
PROSCIUTTOSANDANIELE
Si distingue per la sua forma
schiacciata a chitarra.
lavorato e stagionato (per
almeno 13 mesi) a San Daniele
del Friuli. Vietato luso di additivi
conservanti, come i nitrati.
PROSCIUTTODI CARPEGNA
La sua stagionatura di oltre un
anno, spesso si protrae fino a
quattrordici mesi. Prodotto nel
Montefeltro, zona tra le
province di Rimini, Arezzo e
Pesaro, Dop dal 1996.
PROSCIUTTODI MODENA
Per la preparazione di questo
Dop possibile utilizzare solo le
cosce di suini pesanti nazionali,
che vengono rifilate fino ad
avere la classica forma a pera. La
stagionatura dura circa un anno.
PROSCIUTTODI PARMA
La produzione del Parma, che
sottoposta a un rigido
disciplinare, deve avvenire in
una zona a sud della via Emilia
fino a unaltitudine di 900 metri.
Stagionatura: minimo 12 mesi.
COME LEGGERE LATABELLA
Formato Le confezioni, a
seconda del produttore,
hannounpesodiverso, che
vadai 70ai 150grammi. Per
facilitarei confronti di prez-
zo, indichiamo oltre che il
prezzoperconfezione, an-
cheil prezzomedioper100
grammi di prodotto.
EtichettaAbbiamovaluta-
to la presenza delle infor-
mazioni obbligatorie e fa-
coltative. Giudizionegativo
per le etichette con infor-
mazioni nutrizionali incom-
pleteomancanti ochenon
riportanolindicazionedel-
la porzione, la data di con-
fezionamento.
Sale e grasso Il numero
indicalapercentualedi ap-
porto di sale o di grasso
contenuta in una porzione
di prosciuttoda50grammi
rispetto alla quantit gior-
nalieraindicativaconsiglia-
ta (GDA). Per esempio, il
numero 52 indica che una
porzionediprosciuttocopre
il 52%della quantit gior-
naliera di sale considerata
accettabile.
StagionaturaFariferimen-
to al cosiddetto indice di
proteolisi, un parametro
contenuto nel disciplinare
del Parma. Poich le pro-
teinedellacarne, nel corso
dellastagionatura, vengo-
noliseeliberanogli ammi-
noacidi, attraverso la mi-
sura di questi ultimi si pu
stabilire il grado di stagio-
natura del prosciutto.
Ossidazione del grasso
Fattore da cui dipende la
presenzadi sentoredi ran-
cido nei prosciutti.
Nitrati Conservanti tipici dei
salumi. Nel prosciutto di
Parmanevietatolimpie-
go, inquelli nazionalipos-
sono essere aggiunti.
Difetti visivi stata valu-
tatalapresenzadi macchie
di sale, difetti di vena, in-
crostazioni, iridescenza e
altro.
Difetti olfattivoIl piimpor-
tante lodore di rancido.
Assaggioil giudiziocom-
plessivo delle prove di de-
gustazione degli esperti.
Migliore del Test:
ottiene i migliori risultati
nelle nostre prove
Miglior Acquisto:
buona qualit e il miglior
rapporto con il prezzo
Scelta Conveniente:
qualit accettabile, prezzo
molto vantaggioso
Ottimo
Buono
Accettabile
Mediocre
Pessimo
Qualit buona
PROSCIUTTODI NORCIAIGP
Viene fatto stagionare per circa
14 mesi in un clima che quello
tipico della montagna. Le cosce
sono salate a secco con sale
grosso con aggiunta di pepe e
aglio schiacciato. Igp dal 1997.
AMATRICIANOIGP
Sono 22 i comuni in provincia di
Rieti in cui viene prodotto (con il
limite altimetrico non superiore
a 1.200 m). consentito luso di
saccarosio e nitrato di potassio.
Stagionatura di minimo 12 mesi.
PROSCIUTTODI SAURIS IGP
un prosciutto crudo
affumicato e stagionato nel
comune friulano di Sauris
(Udine). Non consentito luso
di conservanti. salato con una
miscela di sale, pepe e aglio.
Lambiente, la razza suina, il
procedimento di salatura, il
metodo di stagionatura. Sono
solo alcuni degli elementi che
rendono un tipo di prosciutto
diverso dallaltro. Tra gli
innumerevoli prosciutti
prodotti in Italia, undici hanno
ottenuto dallEuropa un
riconoscimento a tutela del
marchio: tre Igp (Indicazione
geografica protetta) e otto
Dop (Denominazione
dorigine protetta).
Test
22 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it
I CONSERVANTI
I nitrati sono conservanti comunemente utilizzati nei salumi, negli insaccati e
nella carne in scatola. Si trovano anche nelle verdure. Evitate leffetto accumulo.
Alcune verdure, si sa, ne contengono
in quantit. Un piatto di spinaci pu da
solo farci superare la la dose
giornaliera raccomandata prevista
per i nitrati. Per questo, nella propria
dieta bene variare il tipo di ortaggi a
foglia verde, cercando di non
consumarne pi di due volte a
settimana. Se con gli insaccati
(mortadella, salame, zampone,
wurstel...) quasi impossibile evitarli,
con i prosciutti crudi invece si pu. I
disciplinari non ammettono luso di
additivi, e quindi di nitrati, in prosciutti
come il Parma, il San Daniele, il
Carpegna, il Modena, Il Veneto
Berico-Euganeo, il Jambon de
Bosses, il Norcia, il Sauris.
IGP E DOP, GLI UNDICI CAMPIONI
SOTTO LA LENTE
Per via del marchio - la corona ducale - il prosciutto di Parma detto
lincoronato. E con le teste coronate, si sa, letichetta importante...
Le confezioni del Parma si
caratterizzano per questangolo
con fondo scuro su cui si staglia
la corona ducale dorata, sotto la
quale c un codice numerico
che serve a identificare lo
stabilimento di stagionatura.
obblicatorio anche indicare la
data di inizio della stagionatura.
Non uno slogan. La dicitura
Prosciutto crudo stagionato
una precisa denominazione di
legge (decreto del 21/09/2005),
che prevede determinati
requisiti di qualit, tra cui la
durata del processo produttivo:
minimo 7 mesi (9 mesi, se il
prosciutto pesa pi di 8 kg).
il rischio di sbagliare acquisto e pi alto, visto che la
qualit varia molto da una marca all`altra: meglio Iare
attenzione ad acquistare i due prodotti in testa alla
nostra classiIica. Al contrario, tra i vari prosciutti di
Parma si registrano poche diIIerenze, per cui di volta
in volta si pu cambiare marca, approIittando delle
promozioni. Anche perche il Parma costa di pi, da un
minimo di 3,70 a un massimo di 5,70 euro l`etto, men
tre il nazionale va da I,90 a 4 euro l`etto.
Il sale, pregio e difetto dei salumi
Si sa che con i salumi non si deve esagerare e che se si
vuole seguire un regime alimentare corretto non li si
dovrebbe consumare pi di due volte a settimana: il
prosciutto crudo ha sale e grasso in quantit. Per, ad
annoverare come semplici aspetti negativi queste due
caratteristiche non saremmo onesti. Perche e vero che
dal punto di vista nutrizionale il sale e un nemico -
meno ce n`e meglio e - ma e altrettanto vero che nei
salumi svolge un ruolo Iondamentale di conservante,
tanto pi importante nel caso in cui e vietata l`aggiun
ta di conservanti chimici (nitrati), come avviene per i
Parma. Li abbiamo comunque cercati in tutti i campio
ni. Nei prosciutti Dop i nitrati sono stati riscontrati in
tracce: non si tratta di un`aggiunta Iraudolenta, ma di
una loro naturale presenza nella carne. Nei "naziona
li ci sono sempre, tranne nelle conIezioni di Principe
e Ferrarini, che inIatti non dichiarano nitrati nella lista
degli ingredienti e le cui analisi conIermano valori mol
to bassi (comparabili a quelli del Dop).
Qual la giusta porzione?
Anche il grasso del prosciutto crudo non e propria
mente da considerarsi un diIetto, perche, come dice
chi se ne intende, sono proprio quelle strisce bianche
a donare dolcezza alla Ietta. Sbagliata quindi l`abitudi
ne di toglierlo, quasi chirurgicamente, come Ianno in
molti pensando alla linea. Meglio stare attenti a non
superare i 50 grammi, cioe la porzione consigliata per
i salumi dalle linee guida per una sana alimentazione.
I produttori potrebbero Iacilitarci mettendo sul mer
cato conIezioni multiple di 50 grammi, e invece in tan
ti casi si ostinano con Iormati di 80 o I20. B
VENETO BERICO EUGANEO
Prodotto in tredici comuni delle
province di Padova e Vicenza,
stagionato per almeno 10 mesi.
Non sono ammessi additivi. Si
riconosce dal leone di San Marco
marchiato a fuoco sulla cotenna.
PROSCIUTTO TOSCANO
Nel procedimento di salatura si
impiega una miscela di sale,
pepe e aromi naturali derivanti
da bacche ed essenze vegetali
tipiche. La stagionatura non
deve essere inferiore a 10 mesi.
JAMBON DE BOSSES
Dop dal 1996, il prosciutto di
Bosses ha una stagionatura non
inferiore a un anno. Prodotto in
Valle dAosta (nel territorio di
Saint-Rhmy-en-Bosses) in
poche centinaia di pezzi.
CRUDO DI CUNEO
La salatura viene fatta con sale
che pu contenere piccole
quantit di pepe nero spaccato
e aceto miscelato con spezie.
prodotto in 54 comuni nelle
province di Cuneo, Asti e Torino.
Scegli la guida che preferisci. un regalo di Altroconsumo.
I
N

R
E
G
A
L
O
Trovi le condizioni delloferta a pagina 55 della rivista.
Codice Socio
Cognome
Nome
OFFERTA VALIDA SINO AL 30 OTTOBRE 2012.
Difendi i tuoi diritti - 1 vol - G402 - 14,45 Euro in regalo per te
Conosci il mondo di internet - G384 - 18,45 Euro in regalo per te
Allergie - G386 - 14,45 Euro in regalo per te
Conosci il tuo computer - G399 - 18,45 Euro in regalo per te
Vivere meglio spendendo meno - G390 - 14,45 Euro in regalo per te
Cosa c nel piatto - G393 - 18,45 Euro in regalo per te
Manuale delle pulizie - G387 - 14,45 Euro in regalo per te
Mutui e nanziamenti - G397 - 14,45 Euro in regalo per te
Assicurazioni - G385 - 14,45 Euro in regalo per te
Guida alla gravidanza - G392 - 18,45 Euro in regalo per te
Sapore ed equilibrio - G398 - 14,45 Euro in regalo per te
Conservare sottovetro e sottozero - G396 - 14,45 Euro in regalo per te
Guida alla banca - G391 - 14,45 Euro in regalo per te
Dimagrire - G389 - 14,45 Euro in regalo per te
CODICE
VA12100
Chiama lo 02 6961506 e comunica il tuo codice
Socio, la tua scelta e il codice di riferimento che trovi
sul tagliando qui sotto
Compila e rispedisci il tagliando qui sotto ad
Altroconsumo - Guide Pratiche - Ucio Milano Isola
Casella Postale 10608 - 20110 Milano
Oppure:
RICHIEDI ONLINE
LA TUA GUIDA IN REGALO.
LA RICEVERAI PRIMA.
altroconsumo.it/guidepratiche
T
r
o
v
i

l
e

c
o
n
d
i
z
i
o
n
i

d
e
l
l

o
f
e
r
t
a

a

p
a
g
i
n
a

5
5

d
e
l
l
a

r
i
v
i
s
t
a
.

Vuoi essere pi forte e farti sentire?
La guida giusta questo mese in regalo.
Prezzo al pubblico: 14,45 Per te gratis
Questo mese, con la guida Difendi i tuoi diritti, Altroconsumo ti
mette a disposizione gli strumenti per far valere le tue ragioni,
per difendere i tuoi diritti, per avere la meglio davanti
a scorrettezze e possibili trabocchetti.
Oppure, dal Catalogo che trovi allegato alla rivista, puoi scegliere
una guida che sapr esserti utile nella vita di tutti i giorni.
E con solo un piccolo contributo di 1,95 avrai dalla tua parte
tutta lesperienza di Altroconsumo.
opo lattesa rilevazione dei
prezzi nei supermercati di
tutta Italia, che ogni anno
accoglie i nostri lettori alla
fine dellestate, ora siete voi i
protagonisti diretti di questa nuova
inchiesta sulla grande distribuzione.
Questa volta lapproccio diverso,
sostanzialmente emotivo e legato alla
percezione e al gusto degli italiani.
Siete stati voi, e non il codice a barre dei
prodotti, a raccontare perch e come un
supermercato meglio di un altro; cosa vi
fa sentire pi soddisfatti quando riempite
il carrello; che cosa davvero rende fedele il
cliente a uninsegna piuttosto che a
unaltra. Il panorama che emerge
dovrebbe interessare anche gli strateghi
della grande distribuzione, sempre attenti
alle abitudini e ai gusti dei consumatori. E
ci auguriamo che i vostri suggerimenti
siano ascoltati e messi in pratica.
Il prezzo non tutto, ma conta
Il primo pensiero va al portafoglio. Come
potrebbe essere altrimenti? Lincidenza
della spesa al supermercato, infatti, pari
al 20% dellintero budget familiare (dati
Istat). Insomma, le scelte legate al carrello
fanno consumare un quinto della propria
disponibilit economica. Ecco perch
inevitabilmente, dallinchiesta emerso
D
Esselunga in assoluto
il supermercato a cui
la clientela pi
affezionata. Seguono
a ruota Ipercoop e Coop.
Super
soddisfatti della spesa
LANOSTRAINCHIESTA
Quanto sei soddisfatto del servizio
offerto dalla grande distribuzione?
Perch si pi fedeli a un super
piuttosto che a un altro?
IPER, SUPER E HARD DISCOUNT
Tra maggio e giugno, allingresso dei
principali punti vendita di 16 citt
abbiamo distribuito dei volantini che
invitavano a compilare il nostro
questionario elettronico sulla
soddisfazione dei supermercati,
ipermercati e hard discount. I soci di
Altroconsumo hanno potuto
partecipare allinchiesta attraverso
la newsletter che ricevono online.
IL QUESTIONARIO ONLINE
Pi di 1.500 persone hanno
raccontato le loro abitudini di spesa,
esprimendo la soddisfazione per il
negozio. In totale i giudizi sono pi di
2.500, dato che gli intervistati hanno
potuto giudicare fino a tre catene.
Inchiesta
24 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 25 www.altroconsumo.it
VOTA IL TUO SUPERMERCATO
Il tuo supermercato ti soddisfa? Dillo ad Altroconsumo. In pochi clic puoi darci un giudizio sui servizi offerti dal tuo super di fiducia allindirizzo:
Con il tuo contributo puoi essere la voce dei consumatori. Se partecipi potrai ricevere i risultati dellindagine con la classifica dei supermercati italiani.
In pi, puoi avere la guida Occhio alla trua in regalo, con tanti pratici consigli per evitare fregature.
www.altroconsumo.it/ soddisfazionesuper
Questo il tuo codice di accesso riservato
Per averla chiama il numero verde 800.13.67.34
Pi che la qualit
dei prodotti
la convenienza
a incidere sulla scelta
che la soddisfazione rispetto al punto
vendita dipende soprattutto dalle variabili
legate al prezzo. Non si tratta solo del
costo effettivo degli articoli, comunque in
cima ai propri bisogni, ma anche del modo
in cui viene percepito: i clienti esigono
chiarezza e trasparenza, presenza di
marche economiche, offerte speciali e
promozioni. Da questo punto di vista le
catene pi apprezzate sono Lidl ed
Esselunga, mentre Carrefour Market, Pam
e Carrefour sono considerate le peggiori
(vedi la classifica alla pagina a fianco).
Per soddisfare appieno, il negozio deve
essere anche confortevole e accogliente;
lofferta dei prodotti deve essere varia e il
riassortimento garantito; la qualit dei
prodotti freschi, come frutta e verdura,
deve essere allaltezza delle aspettative
perch senn, come vedremo, il
consumatore subito pronto a tradire il
supermercato per il negozio al dettaglio:
per la gioia (e la sopravvivenza) di
fruttivendoli, macellai e panettieri.
Anche la presenza di un parcheggio
destinato alla clientela o la vicinanza del
negozio a casa propria possono far
propendere per un punto vendita rispetto
a un altro, anche se poi questi aspetti non
sono fondamentali: Ci vado perch
vicino, ma non detto che mi soddisfi.
La lista della spesa
Quale spesa si fa al supermercato? Come
potete vedere nel riquadro in basso, la
grande maggioranza dei bisogni primari
soddisfatta dalla grande distribuzione.
Non tutto per viene acquistato con la
stessa frequenza. Per esempio, vanno per
la maggiore gli articoli per ligiene
personale e i detersivi, i latticini e i
prodotti confezionati; sono molto meno
ricercati lungo lo scaffale, invece, il pane,
il pesce e il vino. Sono molto inferiori gli
acquisti di giornali e farmaci (presenti nei
corner di alcuni ipermercati).
Le alternative alla grande distribuzione,
del resto, ci sono. Pi della met delle
persone che utilizzano altri canali di
vendita dichiara di comprare frutta e
verdura al mercato, otto su dieci prendono
il pane in panetteria e quasi altrettanti la
carne dal macellaio.
Il motivo principale per cui questi prodotti
sono acquistati solo di rado al
supermercato la qualit insoddisfacente,
soprattutto per gli alimenti freschi, o
perch i prezzi non sono particolarmente
competitivi ( il caso dei prodotti per la
cura del corpo o i detersivi).
Le catene pi amate
Come immaginabile, i clienti sono spesso
soddisfatti del supermercato in cui fanno
la spesa (vedi il riquadro Soddisfazione
complessiva a pagina 28). Le catene in
assoluto pi apprezzate sono Esselunga,
Coop e Ipercoop. Le meno apprezzate
sono Simply e Carrefour Market, che non
ottengono neanche la met di giudizi
positivi. Sono in tanti, per, a non
esprimere un parere definitivo: si
dichiarano n soddisfatti n insoddisfatti.
In altre parole, sono poco fidelizzati:
potrebbero cambiare negozio senza
particolari patemi.
LA CLASSIFICA: VINCE IL MENO CARO
In cima alla lista dei criteri di
scelta di un supermercato c la
convenienza. Solo una parte
delle catene, per, soddisfa
davvero la clientela in questo
senso, in particolare Lidl ed
Esselunga. Sono giudicate
troppo care Carrefour, Pame
soprattutto Carrefour market.
Come riempi il carrello?
Molti prodotti sono acquistati abitualmente al
supermercato, ma per diversi motivi una parte della spesa
viene fatta altrove: nei piccoli negozi o al mercato. Gli
articoli per ligiene personale e i detersivi (88%) sono in
vetta agli acquisti fatti nella grande distribuzione. La
percentuale risulta molto elevata anche per latticini (82%),
alimenti confezionati (75%), frutta e verdura (70%). Carne,
pesce, pane e vino vengono comprati spesso anche
altrove. In pochi ricorrono ai corner dei farmaci e ai giornali
presenti in alcuni supermercati.
45%
Pesce
57%
Carne
40%
Vino
75%
Alimentari confezionati
48%
Pane
26%
Farmaci da banco
20%
Libri e giornali
88%
Igiene personale
e detersivi
82%
Latticini
70%
Frutta e verdura
Apprezzamento in base
al prezzo dei prodotti
Lidl ed Esselunga sono
considerate le catene pi
convenienti.
Giudizio su promozioni
e offerte speciali
Sul piano delle offerte
Esselunga apprezzata
dalla clientela pi di Lidl.
Inchiesta
26 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 27 www.altroconsumo.it
97%
89%
LIDL
76%
90%
ESSELUNGA
66%
78%
COOP
60%
77%
IPERCOOP
59%
81%
AUCHAN
55%
62%
SIMPLY
SMA
55%
70%
FAMILA
53%
73%
IPER
53%
66%
DESPAR
50%
71%
CONAD
45%
57%
CARREFOUR
41%
75%
PAM
23%
59%
CARREFOUR
MARKET
COME LEGGERE LA TABELLA
Su oltre 2.500 giudizi rilevati,
il 15% nel complesso molto
positivo o pi spesso positivo (57%).
Solo una minoranza insoddisfatta
del proprio supermercato.
GLI ASPETTI CHE CONTANO DI PI
Insegna
C
a
r
a
t
t
e
r
i
s
t
i
c
h
e


e

s
e
r
v
i
z
i
o

o
f
f
e
r
t
o
A
s
s
o
r
t
i
m
e
n
t
o
P
o
l
i
t
i
c
a

d
e
i

p
r
e
z
z
i
Q
u
a
l
i
t


d
e
i

p
r
o
d
o
t
t
i

f
r
e
s
c
h
i
S
e
r
v
i
z
i
o

a
l
l
e

c
a
s
s
e
S
O
D
D
I
S
F
A
Z
I
O
N
E

G
L
O
B
A
L
E

(
%
)
ESSELUNGA 86 74 86 72 64 93
IPERCOOP 80 66 70 59 55 82
COOP 77 62 73 63 63 79
DESPAR 69 49 62 55 63 73
AUCHAN 71 65 72 51 46 72
LIDL 61 46 92 40 47 70
IPER 67 61 64 65 36 68
PAM 70 49 60 62 37 62
CONAD 65 43 61 54 52 60
CARREFOUR 69 49 51 47 43 57
FAMILA 69 51 65 53 52 50
CARREFOUR MARKET 64 39 45 50 47 48
SIMPLY SMA 64 44 60 47 40 47
SODDISFAZIONE MEDIA 73 58 70 58 53 72
I risultati che trovate in ta-
bella sono il frutto della me-
dia delle risposte date dagli
intervistati, che si sono di-
chiarati soddisfatti o mol-
to soddisfatti del proprio
supermercato.
Caratteristiche e servizio
oerto Gli intervistati hanno
valutato la vicinanza a casa,
la presenza di un parcheggio,
confortevolezza e acco-
glienza, disposizione della
merce, igiene e pulizia, car-
te fedelt.
Assortimento Comprende:
variet dei prodotti e delle
marche, presenza di marche
economiche, variet di pro-
dotti biologici, di piatti pron-
ti, di alimenti freschi, di frut-
ta e verdura, riassortimento
periodico dei prodotti negli
scaffali.
Politica dei prezzi Oltre al
costo degli articoli, viene
valutata la chiarezza di prez-
zi e promozioni, il numero e
la variet di promozioni e
offerte speciali.
Prodotti freschi Gli intervi-
stati hanno valutato la qua-
lit di frutta, salumi e formag-
gi venduti nel supermercato.
Servizio alle casse In pratica
si tratta del tempo di attesa
per riuscire a pagare.
Soddisfazione globale
Lultima colonna esprime la
soddisfazione globale per
tutti gli aspetti specifici dei
punti vendita considerati
nellinchiesta.
Soddisfazione complessiva
Quali sono i motivi per preferire un
negozio a un altro? Ogni catena ha punti
deboli e punti di forza, che abbiamo
riassunto nella tabella in basso, dove
trovate una valutazione sintetica delle
principali caratteristiche. Esselunga
lunica a essere apprezzata in tutto.
Altrove ci sono aspetti che lasciano
insoddisfatta la clientela. In media viene
criticato lassortimento inadeguato (in
particolare la poca variet di piatti pronti
e la penuria di alimenti biologici), ma
anche la qualit del fresco (soprattutto la
carne). Altro punto dolente, su cui la
grande distribuzione pu migliorare, il
servizio alle casse. E se lo denunciano i
clienti del tutto verosimile. Se non siete
soddisfatti, cambiare supermercato
potrebbe essere unesperienza positiva.
Innanzitutto perch la concorrenza tra le
diverse catene pu permettere di
risparmiare. E visto che per la spesa una
famiglia media italiana spende pi sei mila
euro lanno, la scelta del punto vendita
unimportante occasione di risparmio.
1%
Molto insoddisfatto
5%
Insoddisfatto
22%
N soddisfatto
n insoddisfatto
57%
Soddisfatto
15%
Molto soddisfatto
Vuoi scoprire se il supermercato che
preferisci anche economico? Consulta
linchiesta prezzi pubblicata sul nostro sito:
basta fare un clic sulla tua citt.
www.altroconsumo.it/supermercati
Inchiesta
28 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it
Sopra la media
Nella media
Sotto la media
Risparmio
assicurato
Scelte sicure
Usa il nostro servizio di confronto delle tarie:
CAMBIA SUBITO COMPAGNIA se la tua troppo cara.
Per consentirti la scelta giusta,
sul sito confrontiamo per te le informazioni
su costi e condizioni. Inserendo i tuoi dati personali
e quelli dell'auto, trovi la POLIZZA
PI ECONOMICA su misura per te.
Se la compagnia pi conveniente risulta
Zurich Connect o Genialloyd, puoi godere
di una taria preferenziale sulla Rc auto,
di ULTERIORI SCONTI
su Rischi Diversi e di una nostra
assistenza in caso di controversie
(escluse quelle sui sinistri).
Contrastare l'impennata dei costi delle assicurazioni auto e moto
non solo facile, ma doveroso. Puoi risparmiare no a 500 euro.
Taglia i costi
dell'assicurazione
vai su altroconsumo.it/auto-e-moto
o chiama il nostro servizio al numero
I suggerimenti e i giudizi di Altroconsumo sono come sempre
indipendenti. Tutti i prodotti e i servizi che proponiamo
sono stati sottoposti alle nostre analisi e ai nostri test comparativi.
I NOSTRI VOTI
Migliore del Test:
ottiene i migliori risultati
nelle nostre prove
Miglior Acquisto:
buona qualit e il miglior
rapporto con il prezzo
Scelta Conveniente:
qualit accettabile, prezzo
molto vantaggioso
Ottimo
Buono
Accettabile
Mediocre
Pessimo
Qualit buona
COME LEGGERE
LE SCHEDE
Gira gira
la citt
Piccole, pratiche, comode.
Sicure e con consumi
molto ridotti.
In due parole: city car.
ensi unici, divieti, strade interrotte. Mo-
torini che sbucano da ogni parte, sema-
fori, code interminabili e parcheggi
introvabili. La strada che tutti i giorni
percorriamo per andare al lavoro o per
accompagnare i bambini a scuola una giungla fatta
di traffico e smog. Se prendere i mezzi pubblici e usa-
re la bici restano due valide alternative, per chi non
pu proprio fare a meno di muoversi in macchina la
soluzione per alleviare (almeno un po) lo stress da
traffico esiste. Le city car sono auto dalle dimensioni
ridotte, agili e facili da parcheggiare anche nello spa-
zio pi piccolo. Ma c di pi: hanno prezzi competi-
tivi e consumi davvero contenuti.
S
parte quattro modelli, Opel Agila, Renault Twingo,
Chevrolet Spark e Hyundai i10, le altre city car otten-
gono un punteggio pieno. La Migliore del Test, la Fiat
500, e la Peugeot 107 sono le auto che consumano
meno (consumi medi): 5 litri per 100 km, cio 20 km
con un litro. Allultimo posto (anche se in generale il
consumo medio non cos elevato) la Hyundai i10:
6,3 litri per 100 km, cio circa 16 km con un litro.
Consumi cittadini migliorabili invece per quanto ri-
guarda la Fiat Panda. Le emissioni, se si escludono la
Kia, la Hyundai e la Nissan, sono molto buone.
Per quanto riguarda i prezzi dacquisto abbiamo ri-
portato il costo di ogni modello base, con dotazioni
di serie. LOpel Agila, la Volkswagen Up! e la Fiat 500
Risparmiare si pu
Usare la macchina tutti i giorni, oltre che sulla salute,
incide anche sul nostro portafoglio. Crisi e continui
aumenti di carburante hanno messo a dura prova il
mercato automobilistico che, negli anni, ha subto un
forte calo. Per questo, nel testare 12 nuovi modelli di
city car (tutti a benzina fra i 1.000 e i 1.200 di cilin-
drata) abbiamo fatto particolare attenzione a prezzi
e consumi. Tra le auto messe alla prova anche lultima
versione della Fiat Panda, la city car pi venduta in
Italia.
Per misurare i consumi di queste piccole auto abbia-
mo fatto un giro sia in citt sia su strade extraurbane
e autostrade. I risultati sono stati pi che positivi. A
IL NOSTRO
TEST
Tra i molti aspetti
valutati per questa
prova (performance
al volante, freni,
motore, cambio,
tenuta di strada,
maneggevolezza,
consumi, comfort,
rapporto qualit/
prezzo...) abbiamo
dedicato particolare
attenzione alla
sicurezza,
soprattutto a quella
dei bambini.
SISTEMI
DI SICUREZZA
Sono molte le
dotazioni di serie
che le auto devono
avere per garantire
la sicurezza dei
bambini. Ci siamo
concentrati
principalmente
sullidoneit dei
veicoli
allinstallazione dei
seggiolini,
valutandone
sicurezza e praticit
e la presenza di
attacchi Isofix.
Ma abbiamo testato
anche altri sistemi
come la chiusura
forzata di porte e
finestrini posteriori
e il blocco
dellairbag.
Risultati:
71
Giudizio Globale
Risultati:
70
Giudizio Globale
Risultati:
68
Giudizio Globale
Comfort, rumorosit e
accessibilit agli spazi
interni solo sufficienti.
Spazi e capacit di
carico non vanno oltre
la sufficienza.
La versione base non ha
il climatizzore: la
ventilazione molto scarsa.
Guida: il comportamento
in frenata pu essere
migliorato.
Il motore di questa city
permette di avere una
guida pratica, comoda
e sicura. Buone anche
visibilit e frenata.
Motore, cambio, frenata
e comportamento su
strada pi che positivi.
Buoni anche comfort
e guidabilit.
Le prestazioni di questa
city car sono
paragonabili a quelle della Up!
ma il costo inferiore di quasi
2.000 euro.
Consumi molto
contenuti e prezzo
competitivo gli aspetti pi
positivi di questa piccola auto
da citt.
Caratteristiche:
Potenza 51 kW
Carico sedili abbassati 465litri
Consumi medi 5litri/100km
Carico sedili in piedi 185litri
Caratteristiche:
Potenza 55kW
Carico sedili abbassati 445litri
Consumi medi 5,2 litri/100 km
Carico sedili in piedi 200litri
Consumi in citt 5,9litri/100km Consumi in citt 6,1 litri/100km
Caratteristiche:
Potenza 55kW
Carico sedili abbassati 430litri
Consumo medi 5,4litri/100km
Carico sedili in piedi 200litri
Consumi in citt 6,1 litri/100km
Caratteristiche:
Potenza 51 kW
Carico sedili abbassati 530litri
Consumi medi 5,2 litri/100km
Carico sedili in piedi 160litri
Consumi in citt 5,6litri /100km
Risultati:
Consumi A
Comfort C
Sicurezza B
Emissioni A
Guida B
Consumi A
Comfort C
Sicurezza B
Emissioni A
Guida B
Consumi A
Comfort C
Sicurezza B
Emissioni A
Guida B
Consumi A
Comfort C
Sicurezza B
Emissioni B
Guida C
66
Giudizio Globale
Prezzo min-max: Prezzo min-max: Prezzo min-max: Prezzo min-max:
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,39
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,36
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,35
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,35
12.600 13.750 10.800 10.500-12.100
VOLKSWAGENUP! 1.0 SKODACITIGO1.0 KIAPICANTO1.0 FIAT 500 1.2 8V
Test
30 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 31
Migliore del Test:
ottiene i migliori risultati
nelle nostre prove
Miglior Acquisto:
buona qualit e il miglior
rapporto con il prezzo
Scelta Conveniente:
qualit accettabile, prezzo
molto vantaggioso
Ottimo
Buono
Accettabile
Mediocre
Pessimo
Qualit buona
COME LEGGERE
LE SCHEDE
I NOSTRI VOTI
Rc auto per te
www.altroconsumo.it/auto-e-moto/rc-auto
hanno dei prezzi di partenza medio alti (da 12.600 a
13.750 euro), mentre Chevrolet Spark, Peugeot 107 e
Kia Picanto sono le city con i costi pi contenuti (da
10.500 a 11.800 euro). Il miglior rapporto qualit prez-
zo se lo aggiudicano la Volkswagen Up! e la Skoda
Citigo, entrambe Miglior Acquisto.
Comfort e rumore: i punti deboli
Tutte le auto del test non superano i 3,65 metri di
lunghezza (la pi piccola la Peugeot 107 con 3,44 m).
Ma se, da un lato, le dimensioni ridotte sono la carat-
teristica vincente di queste piccole auto, dallaltro
costituiscono una limitazione. La capacit di carico
molto ridotta: il bagagliaio della Nissan Pixo, la meno
spaziosa del test, con i sedili alzati, pu portare ap-
pena tre borse della spesa. Sotto questo aspetto solo
quattro modelli su 12 (Fiat 500, Opel Agila, Ford Ka e
Renault Twingo) ottengono un voto positivo. Oltre al
volume bisogna tener conto anche della facilit di ca-
rico: altezza del vano portabagagli o passaruota late-
rale possono ridurre di molto lo spazio. Per quanto
riguarda il rumore allinterno dellabitacolo quattro
modelli ottengono un giudizio mediocre e i restanti
non vanno oltre la sufficienza. Stesso discorso per la
ventilazione: lunica valutazione positiva quella del-
la Fiat 500, in netto contrasto con quella della Panda.
La somma di tutte queste voci (spazio di accesso, por-
tata del bagagliaio, facilit di guida, rumore e riscal-
damento) d la misura del comfort di bordo che, nel
caso delle city car, non va oltre la sufficienza.
Sicurezza: buoni risultati
Anche se nel giudizio globale nessuna delle auto te-
state ottiene un ottimo, possiamo affermare che le
city car sono macchine sicure, soprattutto per quan-
to riguarda i bambini. Dalle prove risulta che tutti i
modelli offrono ai pi piccoli sia comfort che sicurez-
za. Con ununica eccezione: la Nissan Pixo che non
va oltre il mediocre. I giudizi appena sufficienti sono
quattro: Opel Agila, Ford Ka, Peugeot 107 e Hyundai
i10. I risultati migliori li ottengono la Fiat Panda, la
Chevrolet Spark e la Renault Twingo.
La tua compagnia troppo cara? Sei sicuro di avere
la polizza pi conveniente per te? Il nostro servizio
di confronto delle tariffe Rc auto ti aiuta a trovarne
una nuova.
Vai sul nostro sito: inserendo i tuoi dati personali
e quelli della tua auto, trovi la polizza pi economica
selezionata su misura per te.
Maneggevole e facile da
guidare. Buona la
capacit di carico sia con i
sedili alzati che abbassati.
Da migliorare
laccessibilit interna,
i consumi e la ventilazione.
Caratteristiche:
Potenza 69kW
Carico sedili abbassati 515litri
Consumi medi 6,2 litri/100km
Carico sedili in piedi 140litri
Consumi in citt 6,3litri/100km
Risultati:
Consumi B
Comfort C
Sicurezza C
Emissioni A
Guida C
61 Giudizio Globale
Prezzo min-max:
13.600
Buona la tenuta di
strada. facile da
giudare e ha un prezzo
competitivo.
La rumorosit interna e
la distribuzione dello
spazio sono da migliorare.
Caratteristiche:
Potenza 51 kW
Carico sedili abbassati 445litri
Consumi medi 5,6litri/100km
Carico sedili in piedi 200litri
Consumi in citt 6,1 litri/100km
Risultati:
Consumi A
Comfort C
Sicurezza C
Emissioni A
Guida B
61 Giudizio Globale
Aspetti positivi:
sicurezza, prezzo ed
emissioni. Ha una buona
tenuta di strada.
Sono da migliorare
i consumi in citt
e il rumore interno.
Caratteristiche:
Potenza 55kW
Carico sedili abbassati 535litri
Consumi medi 6,1 litri/100km
Carico sedili in piedi 210litri
Consumi in citt 7,2 litri/100km
Risultati:
Consumi B
Comfort C
Sicurezza B
Emissioni A
Guida C
61 Giudizio Globale
Prezzo min-max: Prezzo min-max:
12.250 12.200
Prestazioni di guida
positive. Buoni sia la
sicurezza che i volumi di
carico con i sedili alzati.
I consumi possono
essere migliorati. Scarsa
la climatizzazione.
Caratteristiche:
Potenza 51 kW
Carico sedili abbassati 440litri
Consumi medi 5,7 litri/100km
Carico sedili in piedi 220litri
Risultati:
Consumi A
Comfort C
Sicurezza B
Emissioni A
Guida C
61 Giudizio Globale
Consumi in citt 6,8litri/100km
Prezzo min-max:
12.200
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,38
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,41
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,38
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,38
Dimensioni ridotte e
consumi limitati dentro
e fuori citt: le doti migliori di
questa piccola auto.
Il prezzo contenuto il
maggior pregio di
questa piccola city car della
casa coreana.
Sicurezza da migliorare.
Passeggeri e bagagli
hanno poco spazio.
Consumi elevati. Non
buoni: comfort di bordo,
spazio interno e rumorosit.
PEUGEOT 107 HYUNDAI i10 1.1 FIAT PANDA1.2 8V
Caratteristiche: Caratteristiche:
Potenza 50kW Potenza 51 kW
Carico sedili abbassati 360litri Carico sedili abbassati 515litri
Consumi medi 5litri/100km Consumi medi 6,3litri/100km
Carico sedili in piedi 140litri Carico sedili in piedi 140litri
Consumi in citt 5,4litri/100km Consumi in citt 7,2 litri/100km
Risultati: Risultati:
Consumi A Consumi B
Comfort C Comfort C
Sicurezza C Sicurezza C
Emissioni A Emissioni B
Guida C Guida C
58 57 Giudizio Globale Giudizio Globale
Lunica valutazione
positiva riguarda il buon
livello della sicurezza, sia
attiva che passiva.
Due le caratteristiche
positive di questauto:
consumi molto buoni e prezzo
contenuto.
Consumi elevati in citt.
Giudizio generale
appena sufficiente.
Sicurezza, frenata
e capacit di carico
molto scarse.
CHEVROLET SPARK1.0 NISSANPIXO1.0 OPEL AGILA1.2
Caratteristiche: Caratteristiche:
Potenza 50kW Potenza 50kW
Carico sedili abbassati 545litri Carico sedili abbassati 385litri
Consumi medi 6,1 litri/100km Consumi medi 5,2 litri/100km
Carico sedili in piedi 165litri Carico sedili in piedi 130litri
Consumi in citt 7,4litri/100km Consumi in citt 5,8litri/100km
Risultati: Risultati:
Consumi B Consumi A
Comfort C Comfort C
Sicurezza B Sicurezza D
Emissioni A Emissioni B
Guida C Guida C
57 54 Giudizio Globale Giudizio Globale
Prezzo min-max: Prezzo min-max: Prezzo min-max: Prezzo min-max:
11.800 10.200-10.800 10.800 9.400
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,35
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,36
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,36
Costo al km
per 15.000 kmlanno: 0,32
FORDKA1.2 RENAULT TWINGO1.2 16V
Test
32 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 33
Ogni tipo di riparazione, ogni materiale ha la sua colla.
Ma qual la pi versatile?
Una per tutte
In questo test ci siamo concentrati sulle
colle a base di cianoacrilati: ne abbiamo
verificato lefficacia su legno, vetro,
plastica, cuoio e ceramica. Abbiamo
inoltre valutato una nuova tipologia di
colla sul mercato, la cosiddetta
multipurpose, confrontandola con i
cianoacrilati.
Infine, abbiamo comparato i risultati con
quelli di alcune colle specifiche per capire in
quali casi queste ultime sono preferibili.
QUANTO RESISTONO
Abbiamo sottoposto le parti incollate a
specifici test, come quello nellimmagine
qui accanto: il macchinario tira i pezzi di
legno incollati per verificare fino a che
punto le sostanze adesive tengono.
IL NOSTROTEST
USARE BENE IL PRODOTTO GIUSTO
Prima di scegliere una colla chiediti per quale materiale ti serve, per che tipo
di superficie (quanto grande, se piatta o irregolare) e se loggetto verr
sottoposto a sforzi. Segui i nostri consigli per ottenere il risultato migliore.
Anche se vendute come tali, le colle speciali
per plastica non sono necessarie.
Abbiamo testato la colla nellimmagine, che si
definisce specifica per plastica e indicata per
plastiche difficili (si tratta del Polietilene e del
Polipropilene, di cui sono fatti, ad esempio, i
giocattoli). Il prodotto supera le prove, ma in
generale ci sono colle universali che hanno avuto,
nel nostro test, risultati buoni o persino migliori
(vedi la tabella a pag. 36): in questo caso, dunque,
una colla specifica non necessaria.
Che colla scegliere Come incollare
PICCOLE RIPARAZIONI
Cianoacrilati: per superfici
decorative in legno, plastica o
gomma. La giuntura ha il neo di
essere molto rigida.
PARTI SOTTOSFORZO
Adue componenti: per
superfici sottoposte a
movimenti come le suole delle
scarpe. Attenzione allestetica.
SUPERFICI STATICHE
Acontatto: per ampie giunture
in gomma o melamina non
soggette a grandi movimenti.
Non consente correzioni.
PEZZI MOVIMENTATI
Adue componenti: per
superfici piccole e porose
(porcellana, vetro, ecc.) sotto
sforzo. Applicazione difficile.
PULIRE
Assicurati che la superficie sia pulita e
asciutta. Soprattutto per i materiali pi
lisci, come il vetro, meglio usare alcol o
acetone (da non usare mai su plastica).
PRESSARE
Se possibile, tieni unite le parti con un
morsetto o con delle pinze, senza
modificarne mai la forza di
compressione: la giunzione sar pi
resistente.
ATTENDERE
Aspetta per tutto il tempo
raccomandato prima di usare loggetto.
Pi si attende e pi alcune colle a due
componenti acquisteranno resistenza.
DISTRIBUIRE LACOLLA
Utilizza una spatolina per spargere la
colla; se non ne hai una, usa un pezzo
pulito di legno, di plastica o metallo, ma
mai le dita.
SPECIFICHE PER PLASTICA?
e quella giusta ed usata bene pu
fare magie. Per questo conoscere il
mondo delle colle pu tornare molto
utile. Chi, infatti, non ha mai dovuto
rimediare, ad esempio, alla maldestra
rottura di un vaso o salvare un oggetto caro, vittima
del tempo che passa? Avere in casa una colla adatta
a ogni materiale o superficie sarebbe ottimale, ma
forse chiedere troppo: normalmente, siamo abitua-
ti ad averne una, che vada bene un po per tutto. Qua-
le colla scegliere, allora?
Vi illustriamo le caratteristiche dei prodotti in com-
mercio, concentrandoci in particolare su cianoacri-
lati e multipurpose.
Colle a confronto
Nel nostro test abbiamo analizzato in particolare i
cianoacrilati, un nome enigmatico per un prodotto
che in realt ha molto di familiare: di questo tipo sono
infatti le colle che vanno bene per risolvere gran par-
te delle situazioni che si verificano in casa. Si tratta
di uno degli adesivi pi potenti: ne bastano poche
gocce per ottenere una saldatura molto forte e, infat-
S
ti, si vendono in contenitori molto piccoli (la misura
tipica quella da 3 grammi). Adatti soprattutto a su-
perfici lisce e dure, i cianoacrilati si rivelano i miglio-
ri del test, (i risultati sono nella tabella a pagina 36).
Il lato negativo della medaglia che niente in grado
di eliminarli completamente, solo lacetone pu atte-
nuarli. Attenzione, dunque, quando incollate: bisogna
essere decisi, anche perch, se volete riposizionare i
pezzi non avrete molto tempo a disposizione.
Stesso discorso per le vostre dita: anche se in alcuni
prodotti la formulazione stata modificata per con-
cedere pi tempo per pulirsi le mani, in generale i
cianoacrilati sono piuttosto aggressivi (leggete i con-
sigli per usarli in modo sicuro nel box a pagina 36).
Buono il risultato estetico, ma tenete conto che questo
tipo di colla non riempitivo e quindi poco adatto
a pezzi che non combaciano. Cos come poco adat-
to a oggetti destinati a urti o torsioni in quanto ve-
trifica e, dunque, ha scarsa elasticit.
Abbiamo confrontato i cianoacrilati con le cosiddette
multipurpose, ma nessuna di queste ultime tra le
Migliori del Test, anzi due prodotti sono addirittura
considerati scadenti. Si tratta di un tipo di colla piut-
Test
34 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 35
tosto economica presente sul mercato, che richiede
tempi molto pi lunghi rispetto ai cianoacrilati: biso-
gna infatti attendere anche 20 minuti prima che le
parti siano perfettamente saldate. La consigliamo solo
nei casi in cui i cianoacrilati non siano utilizzabili, per
esempio, sulle superfici porose, ampie e soprattutto
sottoposte a vibrazioni.
Avanti le altre
Come spieghiamo nel box a pagina 35, per certi tipi
di riparazioni e materiali alcune colle sono pi adatte.
Non sempre le avremo in casa, ma meglio conoscer-
le nel caso servissero. Vediamole.
A contatto. Sono composte da gomme sintetiche e,
per la loro consistenza, sono adatte a superfici flessi-
bili. Non assicurano, per, unincollatura resistente.
A due componenti. Sono costituite da due elementi
da mescolare per ottenere una reazione chimica ade-
siva. Un po scomode, ma utili se bisogna riempire i
vuoti fra pezzi non combacianti.
Universali. Sono semplici da usare ed economiche,
ma non resistono al calore e la loro applicazione
molto limitata.
Per ogni tipo di colla, comunque, scegliete con atten-
zione il formato della confezione. Se usate poco la-
desivo, non vale la pena comprare il pi grande: que-
sti prodotti si conservano anche un anno da chiusi,
ma una volta aperti si seccheranno in non pi di qual-
che mese. Inoltre, non gettate via il cartocino della
confezione (non molti produttori lo dicono), ma usa-
telo per conservare meglio la colla quando la ripone-
te dopo luso.
SPECIFICA PER IL VETRO
Al contrario di quanto accade per la plastica (leggi il
box a pagina 35), acquistare una colla specifica per il
vetro potrebbe avere senso. Come si pu vedere in
tabella abbiamo messo alla prova sul vetro due
prodotti appositi, tra i pi diffusi, confrontandoli con
i migliori per il vetro tra le universali testate. Il pi
efficace tra tutti uno dei due prodotti specifici
(nellimmagine qui a fianco), ma anche tra le
generiche ci sono colle che se la cavano bene, anzi
hanno avuto risultati migliori rispetto a una delle
colle specifiche: la Loctite Super Attack Vetro,
infatti, si trova allultimo posto, con un giudizio che
non va oltre la sufficienza.
CONSIGLI PER LUSO
I cianoacrilati, pi che le multipurpose, sono
irritanti per pelle, occhi e vie respiratorie. Ecco
alcuni consigli.
Se ti sporchi, lava la
parte con dellacqua.
Prevenire comunque
meglio: usa i guanti per
proteggere la pelle,
occhiali o mascherina
per gli occhi e, se
possibile, lavora in un
ambiente areato o,
meglio direttamente
allaperto. Ricordati di
tenere sempre il
cartoncino della
confezione per avere
sempre a disposizione
le informazioni sulla
sicurezza.
Qui a fianco, i simboli
che indicano il rischio di
irritazione. Il primo
quello vecchio,
destinato a sparire e a
lasciare posto al
secondo, il simbolo
nuovo.
Test
36 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 37
88
SARATOGA
Super Colla Vetro
3,20-3,80 euro
Performance imbattibili,
ma meno facile da usare.
La nostra scelta Colle universali
74
72
LOCTITE
Super Attak Original
2,55-5,50 euro
la migliore per tutti i materiali
tranne che per la ceramica, con
cui comunque se la cava.
SARATOGA
Super Colla Classic
2,10-3,75 euro
Comoda la confezione da due
tubetti per una migliore
conservazione, niente male su
ogni superficie.
COLLE PREZZI TIPO RISULTATI
Q
U
A
L
I
T

G
L
O
B
A
L
E

(
s
u
1
0
0
)
MARCA e modello
I
n
e
u
r
o

m
in
-
m
a
x

(
lu
g
lio
2
0
1
2
)
F
o
r
m
a
t
o
L
e
g
n
o
V
e
t
r
o
P
la
s
t
ic
a
C
u
o
io
C
e
r
a
m
ic
a
R
is
u
lt
a
t
o
e
s
t
e
t
ic
o
I
s
t
r
u
z
io
n
i
F
a
c
ilit

d
'u
s
o
CIANOACRILATI
LOCTITE Super Attak Original
Resistente all'acqua
2,55-5,50 tubetto 3gr B B B A C B A B 74
LOCTITE Super Attak Flex Gel 3,99-6,30 tubetto 5gr B B C A B B A B 73
SARATOGA Super Colla 2,10-3,75 2 tubetti x 2 gr B C B A C B B B 72
BOSTIK Super Universale Gel 2,70-3,60 2 tubetti x 3gr B B B B B B A C 71
SARATOGA Supercolla Gel Flessibile 3,75-3,90 tubetto 3gr B B B C C B B B 68
BOSTIK Super Universale 2,40-3,95 2 tubetti x 3gr D B B A B B A B 65
LOCTITESuper AttakPowerEasyGel 4,19-6,30 tubetto 5gr B C C B B B B B 63
UHU Super Glue Minis 3-3,90 3tubetti x 1 gr D B B B C B B B 63
SARATOGA Supercolla Facile 3,60-5,60 tubetto 5gr C B C B C B B B 58
BOSTIK Nexus 4,20-5,70 tubetto 7 gr B B D B C C D B 56
MULTIPURPOSE
UHU Super Strong &Safe 5,20-5,99 tubetto 7 gr B C C B B B B B 62
PATTEX Repair Extreme 2,99-3,99 tubetto 8gr C B D D C B C B 45
PATTEX 100% 4-5 bottiglietta 50gr D C D E C B C B 32
LOCTITE Hybrid Glue 5,90-9,99 bottiglietta 50gr D C D E D B B B 29
COME LEGGERE
LATABELLA
Legno Abbiamo cercato
di separare i pezzi incol-
lati usando macchinari
apposi ti che ti rano l e
estremit delle parti . La
tensione, inquestocaso,
equamente distribuita
sulla superficie.
Vetro Oltre a testare la
resistenza, abbiamo ve-
rificatolatrasparenzadel
prodotto e gli effetti del
solesullariparazioneesul
colore della colla stessa.
Plastica Abbiamosotto-
posto i pezzi sia a forze
tiranti , cheaforzedi rot-
tura, conlequali si fapres-
sione al centro del pezzo
fino a spezzarlo.
CuoioTemperaturaeumi-
ditinfluisconosullafles-
sibilitdel materiale. Ab-
bi a mo mi s u r a t o l a
resistenza delle ripara-
zioni dopoaver immerso
il cuoionellacquaper ore
e dopo lasciugatura na-
turale del campione.
Ceramica Pensando al
classico piatto rotto, ab-
biamotestatolaresisten-
zadelleriparazioni anche
ai lavaggi inlavastoviglie.
Risultato estetico im-
portante, soprattuttoper
gli oggetti decorativi, che
le riparazioni non siano
troppo visibili.
Facilit duso Abbiamo
valutatooperazioni come
laperturaelachiusuradel
tubetto, lapplicazione e
la puliziadellaconfezione.
Istruzioni Abbiamovalu-
tato le informazioni sulla
confezi one l egate si a
alluso sia alla sicurezza.
Migliore del Test:
ottiene i migliori risultati
nelle nostre prove
Miglior Acquisto:
buona qualit e il miglior
rapporto con il prezzo
Scelta Conveniente:
qualit accettabile, prezzo
molto vantaggioso
Ottimo
Buono
Accettabile
Mediocre
Pessimo
Qualit buona
COLLE PREZZI CARATTERISTICHE RISULTATI
Q
U
A
L
I
T

G
L
O
B
A
L
E

(
s
u
1
0
0
)
MARCA e modello
I
n
e
u
r
o

m
in
-
m
a
x

(
lu
g
lio
2
0
1
2
)
F
o
r
m
a
t
o
T
ip
o
d
i c
o
lla
R
e
s
is
t
e
n
t
e

a
ll'a
c
q
u
a
E
f
f
ic
a
c
ia

s
u
l v
e
t
r
o
R
is
u
lt
a
t
o

e
s
t
e
t
ic
o
I
s
t
r
u
z
io
n
i
F
a
c
ilit

d
'u
s
o
SARATOGA Super Colla Vetro 3,20-3,80 siringa 2 gr specifica per vetro V A B B C 88
LOCTITE Super Attak Flex Gel 3,99-6,30 tubetto 5gr cianoacrilato V B B A B 70
LOCTITE Super Attak Original
Resistente all'acqua
2,55-5,50 tubetto 3gr cianoacrilato V B B A B 70
PATTEX Repair Extreme 3,95-4,55 tubetto 8gr multipurposeXtraStrong V B B C B 70
LOCTITE Super Attak Vetro 2,82-60 tubetto 3gr specifica per vetro C B C B 56
Simbolo in via
destinzione
Simbolo nuovo
IL NOSTROTEST
Usare nel modo giusto la stampante ne riduce limpatto ambientale, che in questo caso maggiore proprio nella fase
di utilizzo (vedi AC 252, ottobre 2011). Per valutare i modelli in tabella, abbiamo misurato i consumi di energia elettrica, di
inchiostro, di cartucce e le funzioni per il risparmio. Nel box a pagina 42 trovi i nostri consigli per un uso sostenibile.
Abbiamo analizzato 38 stampanti a
getto di inchiostro multifunzione (cio
in grado anche di scannerizzare e
fotocopiare). Si tratta di apparecchi di
piccolo formato che, per funzionalit e
prezzo, sono rappresentativi di tutto il
mercato: si va dai modelli economici
per i meno esigenti, ai modelli di alta
qualit nelle stampe fotografiche, fino
ai pi adatti anche a piccoli uffici.
Abbiamo confrontato i modelli
sottoponendoli a una serie di prove,
per valutarne la qualit nelle varie
funzioni, nella stampa di foto e grafica,
oltre che di testo, la resistenza del
colore, la facilit duso. Importante, per
capirne la convenienza, il costo
dellinchiostro per pagina.
QUANTO INCHIOSTRO
Le cartucce sono state pesate con una
bilancia di precisione (come vedete
nella foto), prima e dopo un certo
numero di stampe. Abbiamo misurato
la differenza di peso ricavando, quindi,
una stima della quantit di inchiostro
necessaria per la stampa di un certo
tipo di documento.
Anche le stampanti pi economiche possono essere
multifunzione e garantire buoni risultati.
Ma le cartucce costano e fanno la differenza.
ualit buona e prezzi abbordabili, ma
attenzione al consumo di inchiostro.
Le stampanti multifunzione inkjet (a
getto di inchiostro) hanno, ormai da
tempo, prezzi molto competitivi, ma il
momento critico pu presentarsi quando, usandole,
ci rendiamo conto che le cartucce finiscono alla ve-
locit della luce e che, inoltre, non sono proprio a
buon mercato.
Prima di scegliere, valutate anche quali sono le vostre
esigenze, tenendo presente che, ormai, quasi tutti
questi apparecchi consentono di unire in un unico
oggetto pi funzioni, che vanno ben oltre la stampa
di documenti, grafici e fotografie: si pu scanneriz-
zare, fotocopiare e collegarsi direttamente al pc con
connessione senza fili oppure alla macchina fotogra-
fica e allo smartphone con una semplice porta usb.
la stampa che costa
Dopo aver testato 37 stampanti, possiamo dire che
anche quelle pi economiche, ormai, forniscono pre-
stazioni almeno accettabili e superano la prova della
qualit (sia per la stampa che per lo scanner e la fo-
tocopiatrice), cosa che non stupisce, data la veneran-
da et di questa tecnologia, che ha ormai oltre 30 anni
di vita. A fare la differenza nel tempo, per le nostre
tasche, non tanto il prezzo di acquisto - che in alcu-
Q
Caro inchiostro
ni casi pu essere molto basso - quanto il costo dellin-
chiostro a pagina (dato di cui, infatti, abbiamo tenuto
conto per scegliere i Miglior Acquisti). Facciamo un
esempio: uno dei modelli testati, lHP Deskjet 3050A,
potrebbe far gola a tanti visto il suo prezzo, da 45 a
80 euro (come potete osservare nella tabella a pagina
40). Eppure non sicuramente tra i pi convenienti,
visto il costo dellinchiostro per pagina (calcolato sul-
la media di un insieme di lavori diversi, come la stam-
pa di testi, grafica e foto), pari a 44 centesimi: una
bella cifra, se si confronta con 16 centesimi, il costo
per pagina dei due Migliori Acquisti. Per chi stampa
molto non un elemento da sottovalutare.
Le funzioni incidono sul prezzo
Oltre che per il costo dellinchiostro, le stampanti si
differenziano in particolare per le funzionalit acces-
sorie. Tra queste, una delle pi importanti per porta-
fogli e ambiente la capacit di fare stampe fronte e
retro in automatico e non solo manualmente (cio
stampando prima le pagine dispari e poi le pari, rein-
serendo a mano i fogli).
A parte rare eccezioni, inoltre, la maggior parte di
queste stampanti ha la capacit di connettersi al mon-
do esterno: parliamo della funzione di stampa diret-
ta, che permette di collegarla alla fotocamera o allo
smartphone, senza dover trasferire i file sul pc. ne-
Stampe,
fotocopie
e non solo
ATTENTI AI DRIVER
In vista luscita di Windows 8. Se passi al
nuovo sistema operativo di Microsoft, il tuo
pc potrebbe non riconoscere la vecchia
stampante. un problema di driver: ecco
cosa fare per reperire gli aggiornamenti.
Per il 26 ottobre stato annunciato il
debutto del nuovo sistema operativo di
Microsoft, Windows 8. Se cambi pc, tieni
presente che per le tue periferiche, tra cui
proprio le stampanti, potrebbe porsi il
problema di trovare dei driver aggiornati
specifici. Uno dei compiti del sistema
operativo, infatti, fare da tramite tra
programmi e hardware: affinch tutto
funzioni indispensabile che siano presenti i
driver delle periferiche collegate (i driver
sono interfacce con cui il pc pu riconoscere
le periferiche stesse e pilotarle).
Ti consigliamo di reperire sul sito del
produttore della stampante gli
aggiornamenti necessari, quando disponibili.
Considera, per, che potresti dover
aspettare un po, anche invano. Spesso,
infatti, i produttori tardano nel rilasciare gli
aggiornamenti, incoraggiando cos il
consumatore a comprare un prodotto pi
recente. In questo caso, per, non tutto
perduto: i vecchi driver potrebbero ancora
funzionare. Dovrebbe essere cos, ad
esempio, per chi ha una stampante dotata di
driver per Windows 7 o Vista.
COSA INCIDE SULLAMBIENTE
Test
38 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 39
CON VALUTAZIONE
IMPATTO AMBIENTALE
CONSUMI ELETTRICI
Il problema del risparmio
energetico si intreccia
fortemente con le
questioni ambientali,
soprattutto con
lemissione di gas a
effetto serra. I consumi
di elettricit influenzano
per il 50%la nostra
valutazione sullimpatto
ambientale.
FUNZIONI UTILI
Consentono di
risparmiare energia,
inchiostro e carta (es.:
stampa fronte/retro in
automatico, cartucce
individuali per ogni
colore o per la stampa di
foto). La loro valutazione
incide per il 15%sul
giudizio relativo
allimpatto ambientale.
INCHIOSTRO
In questo caso, il
consumo di inchiostro e
cartucce pesa per il 35%
sul nostro giudizio. Ne
abbiamo misurato
limpatto sulla base del
numero di pagine
stampate, del peso delle
cartucce vuote e
dellinchiostro utilizzato
per pagina.
COME LEGGERE LATABELLA
Migliore del Test:
ottiene i migliori risultati
nelle nostre prove
Miglior Acquisto:
buona qualit e il miglior
rapporto con il prezzo
Scelta Conveniente:
qualit accettabile, prezzo
molto vantaggioso
Ottimo
Buono
Accettabile
Mediocre
Pessimo
Qualit buona
La scelta migliore
STAMPANTI INKJET PREZZI CARATTERISTICHE RISULTATI
Q
U
A
L
I
T

G
L
O
B
A
L
E
(
s
u
1
0
0
)

AMBIENTE
Con nuova valutazione
dellimpatto ambientale
nel calcolo
della qualit
I
n
e
u
r
o
m
in
-
m
a
x
(
lu
g
lio
2
0
1
2
)
C
o
s
t
o
m
e
d
io
in
e
u
r
o

d
e
llin
c
h
io
s
t
o
a
p
a
g
in
a
F
r
o
n
t
e
/
r
e
t
r
o
a
u
t
o
m
a
t
ic
o
I
n
t
e
r
f
a
c
c
ia
E
t
h
e
r
n
e
t
I
n
t
e
r
f
a
c
c
ia
W
iF
i
F
u
n
z
io
n
e
P
ic
t
B
r
id
g
e
S
t
a
m
p
a
s
u
C
D
/
D
V
D
S
t
a
m
p
a
d
i f
o
t
o
S
t
a
m
p
a
d
i t
e
s
t
i
S
t
a
m
p
a
d
i t
a
b
e
lle
S
t
a
m
p
a
d
i t
e
s
t
o
e
g
r
a
f
ic
a
R
e
s
is
t
e
n
z
a
d
e
lle
s
t
a
m
p
e
F
a
c
ilit

d
u
s
o
U
s
o
c
o
m
e
s
c
a
n
n
e
r
U
s
o
c
o
m
e
f
o
t
o
c
o
p
ia
t
r
ic
e
F
u
n
z
io
n
e
d
i s
t
a
m
p
a
d
ir
e
t
t
a
I
m
p
a
t
t
o
a
m
b
ie
n
t
a
le
HP Photosmart 7510 149-239 0,3 V V B B A A B C B B B B 74
EPSON Stylus Photo PX730WD 128-170 0,41 V V V V V B B B B B B B B B B 71
HP Photosmart 6510 100-170 0,28 V V B B A B C B B B B B 71
EOFFICEJET PRO8500A 189-270 0,18 V V V V B B B B A C B B B B 71
LEXMARK Prospect Pro205 89-100 0,34 V V V B B B B A B B B B B 71
EPSON Stylus Photo PX830FWD 209-260 0,37 V V V V V B B B B B B B B B B 71
HP Officejet Pro 8600Plus 250-299 0,16 V V V C B B B A C B B B B 71
BROTHER MFC-J6510DW 209-330 0,22 V V V V B B B B A B B C B A 70
LEXMARK Pinnacle Pro901 129-209 0,35 V V V V B B B B A C B B B B 70
EPSON Stylus Office BX635FWD 129-200 0,32 V V V V C B B B A B B B B B 70
BROTHER MFC-J6910DW 270-279 0,21 V V V V B B B B A B B C B A 70
HP Officejet Pro 8500APlus 249-290 0,19 V V V V B B B B A C B B B B 70
HP Officejet Pro 8600 199-260 0,16 V V V B B B B A B B B B B 70
BROTHER MFC-J5910DW 159-199 0,24 V V V V B B B B A B B B C A 70
EPSON Stylus Office BX535WD 80-139 0,23 V V V C B B B A B B C B A 69
HP Photosmart 5510 65-119 0,2 V B A A B C C B B B B 69
CANON Pixma MX895 169-180 0,44 V V V V B B A C A B B B B B 69
EPSON Stylus Office BX630FW 159 0,27 V V V C B B B A B B B B B 69
CANON MG5250 80-150 0,39 V V V V B C B C A B B B B B 69
CANON Pixma MX515 79-120 0,21 V V V V B B A C A B B B B A 69
EPSON Stylus SX535WD 80-150 0,22 V V V C B B B A B B C B A 69
HP Officejet 6500APlus 119-180 0,26 V V V C B A B C B B B B B 68
CANON Pixma MG8250 289-299 0,36 V V V V V B B A C A B A A B B 68
HP Deskjet 3070A 47-80 0,26 V B B A B C C B B n.d. B 68
CANON Pixma MG6250 179-200 0,32 V V V V V B B B C A C A B B B 68
EPSON Stylus Office BX925FWD 199-229 0,29 V V V V D B B A A B B C B B 67
HP Officejet 6600eAiO 126-190 0,19 V B B B B A C B B n.d. B 67
EPSON Stylus SX620FW 149-200 0,22 V V V C B B B A B B C B C 67
BROTHER MFC-J825DW 149-180 0,27 V V V V V B B B D A B B B B A 67
HP Officejet 7500A 270-319 0,25 V V B B A C B B B B B B 67
CANON Pixma MG5350 99-150 0,38 V V V V B B B C A C B A B B 66
EPSON Stylus Office BX525WD 69-139 0,22 V V V C B B B A B B B B A 65
HP Envy 110 189-279 0,38 V V C B B B B B C B B B 65
BROTHER MFC-J625DW 125-180 0,31 V V V B B B D A B B C C A 64
HP Deskjet 3050A 45-80 0,44 V B B B B A C B B n.d. B 64
EPSON Stylus SX430W 59-80 0,29 V C B B B A B C B C B 62
CANON Pixma MX420 89-159 0,38 V V V C B B D A B B B B B 62
EPSONStylus Office BX305FWPlus 59-120 0,35 V C B B B A C B B n.d. B 61
cessario che la stampante abbia una porta USB e che,
come nella met dei modelli testati, supporti la tec-
nologia PictBridge (box Come Leggere la Tabella).
A ognuno la sua
Per capire qual la stampante che fa per voi, impor-
tante valutare come e quanto la si user.
J Se stampate poco, potete orientarvi su un modello
economico: considerate sempre il costo per pagina,
ma non sar pi cos determinante.
J Se fate molte stampe, meglio un modello pi caro,
ma che fa risparmiare sul costo dellinchiostro, come
i nostri Migliori Acquisti, che vedete qui a fianco.
J Se stampate tanto, ma non vi interessano le foto,
una laser monocromatica multifunzione la soluzio-
ne, visto i bassi i costi per pagine in bianco e nero.
Il giusto riposo
Oltre ad usarla in modo sostenibile (i nostri consigli
a pagina 42), necessario anche liberarsi della vecchia
stampante nel modo giusto: se ancora funzionante,
vendetela o donatela a un ente no profit. Se invece
giunta al capolinea, portatela in una piazzola ecolo-
gica oppure al negozio dove acquistate la nuova: per
legge deve ritirarla gratuitamente (per le indicazioni
sullo smaltimento: AC 258, aprile 2012).
Costo inchiostro a pagina
unfattorefondamentale
nellasceltadellastampan-
te, ancora pi del prezzo e
ne abbiamo tenuto conto
peril calcolodel MigliorAc-
quisto. Abbiamo misurato
linchiostroconsumatodai
modelli del testperlastam-
pa di testi, grafica e foto.
InterfacciaEthernetIndica
chelastampantepossiede
una porta per connettersi
adunareteLANfisica(pu
dunque essere usata da
diversi computer in rete).
Connessione WiFi Indica
chelastampanteingrado
di collegarsi ad una rete
senza fili.
Funzione PictBridge Per-
mette di stampare foto
collegandovia usbla foto-
camera o lo smartphone
(purch siano dotati a loro
volta di tale funzione).
Resistenza delle stampe
Abbiamo valutato la resi-
stenza del colore al tempo
eallazionedi agenti ester-
ni come, ad esempio, delle
gocce di acqua.
Stampadirettadi unafoto
Abbiamo misurato la pra-
ticitdi stampaconlafun-
zionePictBridge; lasiglan.d.
significa non disponibile
e indica che la stampante
nondisponedellafunzione.
considerata.
Impatto ambientale Il cal-
colo dellimpatto ambien-
talebasatosulla misura-
zi one del consumo di
elettricit e di inchiostro e
sullavalutazionedellefun-
zioni per il risparmio di ri-
sorse. Peggioreil giudizio
ricevutoperquestoaspet-
to, maggiore la sua in-
fluenzasul calcolodel pun-
teggio di qualit globale.
Cercate i prodotti promossi disponibili
a un prezzo e a condizioni speciali:
andate su www.centracquisti.it oppure
telefonate a 02 99 76 28 29.
Confrontare i modelli sul mercato,
sapere tutto sulla stampante che vi
interessa: le caratteristiche, la qualit, il
costo. Questo e altro sul nostro sito.
La nostra scelta Stampanti inkjet
74
HP Photosmart
7510
149-239 euro
La migliore in tutti i tipi
di stampa, manca la
funzione PictBridge.
71
HP Officejet Pro
8600 Plus
250-299 euro
Bassissimo il costo per
pagina. Sufficienza nella
stampa di foto.
70
HP Officejet Pro
8600
199-260 euro
Molto simile al modello
sopra, Plus, ma manca
il touchscreen.
Test
40 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 41
www.altroconsumo.it/stampanti
USALA BENE: GUADAGNI TU E ANCHE LAMBIENTE
Colore: solo se necessario
Imposta in automatico la stampa in
bianco e nero e seleziona lopzione a
colori manualmente, quando
necessario. Limpatto ambientale del
colore quattro volte superiore.
Meglio separati
Acquista stampanti che prevedono
luso di cartucce separate per ogni
colore: in questo modo, se ne finisce
uno, non devi per forza sostituirli tutti.
Cartucce a fine vita
I commercianti non
hanno lobbligo di
ritirare le cartucce
finite, per cui lunica
soluzione per smaltirle
portarle alla piazzola
ecologica comunale.
Puoi anche ricaricarle
di inchiostro: alcuni
negozi offrono questo
servizio.
Due in uno
Stampa fronte/retro, ma attenzione ai
tempi, pi lunghi rispetto alla stampa
su due fogli. Se possibile, imposta due
pagine per facciata. Inoltre, controlla
sempre lanteprima e adatta larea di
stampa per evitare pagine vuote.
Riciclata meglio
Riusa, anche per appunti, le pagine
stampate su un lato. Quando non
riutilizzabili, fai la raccolta
differenziata. Scegli carta riciclata,
certificata Ecolabel o FSC/PEFC (da
foreste gestite in modo sostenibile).
Scegli il digitale
Stampa solo quando necessario e, se
possibile, leggi sullo schermo. Archivia
i documenti salvandoli sul computer,
facendone sempre una o pi copie.
Pi in una
Collega tutti i tuoi
apparecchi elettronici a
prese multiple a ciabatta
con interruttore.
Spegnendo tutto in una
sola volta, potrai evitare
inutili sprechi.
Dilemma on-off
Spegni la stampante se la
usi poco o sei in partenza.
Tienila accesa, invece, se la
usi ogni giorno, per evitare
inutili cicli di pulizia delle
testine: lo spreco di
inchiostro inciderebbe pi
del consumo di corrente.
Una per tutti
Se hai una rete casalinga,
collega pi computer alla
stessa stampante. Molti
apparecchi, ormai, offrono
questa possibilit.
Energia, carta e inchiostro: sono i principali consumi quando si usa una stampante a getto di inchiostro
multifunzione. Ecco alcuni consigli per limitare al massimo gli sprechi, sia per lambiente che per il tuo portafogli.
RIDURRE I CONSUMI DI CARTA
RIDURRE I CONSUMI DI INCHIOSTRO E CARTUCCE
RIDURRE I CONSUMI DI ENERGIA
Test
42 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it
Scelte sicure
Tra farmaci uguali,
scegli il meno caro.
Farti conoscere i farmaci per permetterti
di usarli in maniera appropriata il nostro
primo obiettivo. Su TEST SALUTE trovi tutte
le informazioni sui farmaci, su come vanno
usati e conservati, sulle avvertenze, su come
e a chi segnalare eetti indesiderati.
Lo stesso principio attivo pu essere
venduto con prezzi diversi: scegli il pi
economico o il GENERICO, se disponibile.
La nostra banca dati online contiene pi
di 16 MILA FARMACI, sia a carico del Servizio
sanitario, sia pagati da noi. Per confrontare
caratteristiche e costi, puoi inserire il nome
del principio attivo o quello del farmaco:
troverai il pi economico, a parit di ecacia.
Ci che conta il principio attivo, non il nome
commerciale: con i generici risparmi almeno il 20%.
Trova subito
il farmaco pi economico
vai su altroconsumo.it/salute/farmaci
o chiama il nostro servizio al numero
I suggerimenti e i giudizi di Altroconsumo sono come sempre indipendenti.
Tutti i prodotti e i servizi che proponiamo sono stati sottoposti
alle nostre analisi e ai nostri test comparativi.
RASOIOAMANO
Pu avere una o pi lame che tagliano la parte
esterna dei peli
il modo pi veloce, semplice e meno
doloroso per eliminare i peli superflui
Il suo effetto molto breve: nel giro di
3/5 giorni i peli saranno gi ricresciuti
molto economico: una confezione da
3 a 5 lamette costa dai 2,50 ai 7 euro
Ci si pu tagliare e la pelle pu irritarsi.
Facilita la formazione di peli incarniti
RASOIOELETTRICO
Un pettine cattura i peli indirizzandoli verso la
lama che muovendosi taglia i peli
indolore, sicuro: non c un contatto
ravvicinato con la pelle
La ricrescita rapidissima: appena
24 ore
Il costo di un rasoio elettrico non
elevato: varia dai 15 ai 50 euro
Utile per piccoli ritocchi, ma non come
soluzione a lungo termine
CERETTA
Pu essere fredda o calda. Viene stesa lungo il
verso del pelo e strappata in senso opposto
Il dolore intenso, ma breve. Assicura
un effetto duraturo: 3-4 settimane
La lunghezza dei peli deve raggiungere
almeno 3-4 mm
Un vasetto di cera da 250 ml va dai 6
ai 10 euro. Dallestetista il costo per
mezza gamba intorno ai 20-30 euro
Ripetuta frequentemente indebolisce
i peli che ricrescono meno e pi fini
EPILATORE
Piccoli dischi rotanti strappano tutti i peli
che incontrano sul loro cammino
rapido, ma abbastanza doloroso.
Pu dare irritazioni e facilitare la
formazione di peli incarniti
Tempi di ricrescita medi: 2-3
settimane
I costi vanno da un minimo di 47 a un
massimo di 150 euro
poco ingombrante e non necessita di
preparazione. Pu essere usato con
peli corti
Efficaci e sicuri, ma non
per tutti. Ecco i pro e contro
degli epilatori domestici
a luce pulsata
il desiderio di tutte le donne: liberarsi
definitivamente (e possibilmente senza
dolore) dei peli superflui. Gli epilatori
domestici a luce pulsata promettono di
trasformare questo sogno in realt, sen-
za nemmeno doversi scomodare per andare dalleste-
tista. Ma davvero possibile?
Per scoprire se questi dispositivi mantengono le pro-
messe li abbiamo sottoposti ai nostri test di laborato-
rio e a una prova pratica su 30 donne.
Funziona davvero?
Definitivo (o permanente) non laggettivo giusto: i
peli continueranno a crescere. La buona notizia che
cresceranno pi lentamente, in quantit decisamen-
te minore e meno spessi di prima.
Dopo due mesi e mezzo di utilizzo tutti gli epilatori
domestici mostrano dei buoni risultati. SensEpil di
Silkn e SensEpil di Beurer (identici per caratteristiche
e risultati), entrambi Migliore del Test, sono al primo
posto con una diminuzione del 67% per la densit dei
peli e una velocit di ricrescita ridotta del 68%. Luma
di Philips, insieme Migliore del Test e Miglior Acqui-
sto, merita la medaglia dargento con una riduzione
della densit dei peli del 69% e una velocit di cresci-
ta ridotta del 52%.
Anche se i produttori affermano il contrario, non
possibile ottenere buoni risultati con un singolo trat-

Lisce con la luce


METODI A CONFRONTO
Depilarsi significa eliminare la parte visibile del pelo. Epilarsi, invece, significa strappare il pelo fino alla
radice. Lepilazione d risultati molto pi duraturi rispetto alla depilazione, ma anche pi dolorosa. I sistemi
di depilazione pi diffusi sono il rasoio e le creme. Quelli di epilazione sono: ceretta, epilatore e luce pulsata.
Tra le diverse prove effettuate,
abbiamo attribuito particolare
importanza alla verifica dellefficacia
dei vari dispositivi a luce pulsata.
Per capire se questi sistemi sono
davvero efficaci, ci siamo affidati sia
allautovalutazione che a strumenti
tecnici.
EFFICACIA
Prima di ogni trattamento abbiamo
fotografato con una particolare
tecnica la parte del corpo che
dovevamo trattare. Le foto scattate
ci hanno permesso di individuare i
peli, di contarli e di misurare la loro
dimensione (cio spessore e
lunghezza). Abbiamo eseguito i
trattamenti seguendo le indicazioni
dei produttori: cinque sedute a 15
giorni di distanza luna dallaltra. Nel
caso del dispositivo E-one, invece, la
distanza tra i trattamenti stata di
otto settimane.
IL NOSTROTEST
LUCE PULSATA
Brucia il follicolo riducendo progressivamente
il numero di peli
Non doloroso ed ideale per zone
non molto vaste
Tempi di esecuzioni lunghi ed effetto
duraturo solo dopo alcune sedute
costosa nei centri estetici. Il costo
dei prodotti in commercio va dai 160
ai 500 euro
Riduce in modo sostanziale la densit
e lo spessore dei peli
CREME DEPILATORIE
Agiscono sulla cheratina, proteina di cui sono
costituiti peli, distruggendone la parte esterna
un metodo abbastanza veloce
e non doloroso
Risultati limitati nel tempo: i peli
ricrescono nel giro di una settimana
Un tubetto di crema da 200/250 ml
costa mediamente tra i 3,50 e i 7 euro
Usate spesso possono provocare
irritazioni, arrossamenti e
sensibilizzazione
Test
44 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 45
COME LEGGERE LATABELLA
Migliore del Test:
ottiene i migliori risultati
nelle nostre prove
Miglior Acquisto:
buona qualit e il miglior
rapporto con il prezzo
Scelta Conveniente:
qualit accettabile, prezzo
molto vantaggioso
Ottimo
Buono
Accettabile
Mediocre
Pessimo
Qualit buona
2
3
4
5
6
ATTENZIONE AI FARMACI
Alcuni farmaci a contatto con la luce del sole o
radiazioni artificiali possono provocare macchie
o altre reazioni avverse. Ecco i pi comuni:
- antinfiammatori (ketoprofene in crema,
diclofenac e ibuprofene in compresse);
- antibiotici (doxiciclina e acido nalidissico,
ciprofloxacina);
- farmaci per la pressione alta (furosemide,
enalapril);
- farmaci per il cuore (amiodarone, diltiazem,
nifedipina);
- contraccettivi orali;
- antiacne (isotretinoina per bocca, acido
azelaico);
- antistaminico (prometazina);
- antiulcera (omeprazolo);
- miorilassante tiocolchicoside.
tamento e nemmeno con pochi. I peli, infatti, hanno
un ciclo di vita scandito da tre fasi: crescita, regres-
sione e riposo. La luce pulsata funziona solo quando
i peli (in genere solo il 20-30% del totale) si trovano
nella fase di crescita. La distruzione del follicolo, poi,
richiede sempre pi di un trattamento.
Sono dispositivi semplici da usare, con un prezzo che
varia dai 160 ai 1.400 euro. Due possono essere ac-
quistati solo online: Rio ed E-Swin. Questultimo, poi,
lunico, tra i prodotti testati, a poter essere utilizza-
to anche sul viso. Tutti hanno un interruttore di sicu-
rezza per evitare flash accidentali e sono dotati di
filtri per i raggi UV.
Come funziona la luce pulsata
La tecnologia a luce pulsata agisce secondo il prin-
cipio di fototermolisi selettiva. Foto significa luce
mentre termolisi sta per distruggere con il calore.
Selettiva perch mira solo ai peli e non alla pelle.
Il fascio di luce rilasciato dalla sonda colpisce la su-
perficie della pelle con una potenza sufficiente a di-
struggere la radice del pelo, ma non abbastanza forte
da poter danneggiare la cute. Lenergia viene assor-
bita dalla melanina dei peli, dalla punta fino al folli-
colo. Pi i peli sono scuri, maggiore sar la quantit
di luce assorbita. Questo processo distrugge il bulbo
e la radice, inibendo cos la ricrescita dei peli.
Le sonde utilizzate dai dispositivi testati emettono
diverse lunghezze donda, che vanno dai 470 ai 1.200
nanometri.
Non per tutti
La luce pulsata non pu essere utilizzata da chiunque.
Le variabili da tenere in considerazione sono molte,
prime fra tutte il tipo di pelle e il colore dei peli. I
migliori risultati si ottengono su pelle chiara e peli
scuri. Infatti, anche se alcuni produttori affermano il
contrario, gli epilatori non funzionano sui peli chiari,
ma solo su quelli neri, marroni o biondo scuro. Tra
un trattamento e laltro, poi, bene non usare altri
sistemi di epilazione.
La maggior parte dei dispositivi testati compatibile
con i primi cinque fototipi, mentre Remington e Rio
si fermano al quarto. I fototipi (sei in totale) sono clas-
sificati in base alla maggiore (primo fototipo) o mino-
re (sesto fototipo) sensibilit ai raggi UV: elevata per
i primi due; media per il terzo; scarsa per il quarto;
minima per il quinto; nulla per il sesto. Alcuni dispo-
sitivi testati riconoscono automaticamente il fototipo
e regolano di conseguenza lintensit della luce.
molto importante poi non utilizzare mai questi dispo-
sitivi su tatuaggi, nei e macchie scure, vene varicose,
cicatrici o sulla pelle abbronzata: il rischio di ustioni
molto alto.
Durante il test, un dermatologo ha verificato linsor-
genza di segni clinici ed eventuali effetti collaterali,
come bruciore, prurito, eritemi e arrossamenti, as-
sociati allutilizzo di questi dispositivi. Intensit,
durata, frequenza, data di comparsa e scomparsa
dei sintomi sono stati rilevati e quantificati. Se uti-
lizzati al massimo della loro potenza, i prodotti che
hanno causato maggiori problemi sono stati E-Swin,
Beurer e Silkn.
I peli crescono
pi lentamente
e in quantit
minore
65 65
BEURER HL 100 SensEpil
229-300 euro
SILKN SensEpil
279 euro
I due dispositivi sono identici per
caratteristiche e risultati. Sono i pi
efficaci in termini di densit e riduzione
della velocit di crescita dei peli
PHILIPS SC2001/01
Luma
299-400 euro
Oltre allottimo rapporto
qualit prezzo anche
il pi pratico e
maneggevole
Silkn-BeurerI duedispositi-
vi sonoidentici: stessecarat-
teristicheestessi risultati nei
test. Per questo entrambi
hannoottenutolavalutazione
di Miglioredel Test. Acambia-
re sono il prezzo e il colore.
Inoltre Silkn pu essere ac-
quistatosoloonlineotramite
il distributorepresentesul sito.
Numerodi ashtotali Quante
voltepuessereusatalason-
da prima di dover essere so-
stituita? Dipende dal numero
diflash.Conuntotaledi80.000
flash, il migliore Luma di
Philips. Una volta raggiunti i
flashtotali peril prodottonon
pupiessereutilizzato.Allul-
timopostoSilkneBeurercon
750.
Facilit duso Questa voce
comprendetreaspetti diver-
si: il tempo che intercorre tra
unflashelaltro; lattivazione;
lergonomiadel prodotto. An-
che se tutti i dispositivi sono
semplici dautilizzare, quelli che
hannounaformaapistolasono
pi facili da impugnare.
Tolleranza dermatologica Un
dermatologodurantetuttala
durata del test ha verificato
linsorgenzadi segni clinici ed
eventuali effetti collaterali,
come scottature, irritazioni,
bruciore. Sul dolore provato
durante e dopo la fase di uti-
lizzo dei diversi dispositivi
abbiamochiesoil parere del-
le donne che hanno parteci-
pato al test.
SicurezzaAbbiamoverificato
il numero e il tipo di sistemi di
sicurezza. Tutti hannofiltri UV
per evitare danni alla pelle e
un interruttore di sicurezza
che serve a non far partire
flash accidentali.
Autovalutazionediminuzione
crescita/quantit peli Oltre
che di strumenti tecnici, per
le nostre valutazioni ci siamo
basati anchesullopinionedel-
le donne (trenta) sottoposte
al test.
EPILATORI ALUCE PULSATA PREZZI CARATTERISTICHE RISULTATI
Q
U
A
L
I
T

G
L
O
B
A
L
E
(
s
u
1
0
0
)
MARCA e modello
I
n
e
u
r
o
m
in
-
m
a
x
(
lu
g
lio
2
0
1
2
)
C
o
s
t
o
la
m
p
a
d
a
d
i r
ic
a
m
b
io
N
u
m
e
r
o
d
i f
la
s
h
t
o
t
a
li
D
im
e
n
s
io
n
e
s
u
p
e
r
f
ic
ie

s
o
n
d
a
(
c
m
2
)
F
a
c
ilit

d
u
s
o
T
o
lle
r
a
n
z
a
d
e
r
m
a
t
o
lo
g
ic
a
S
ic
u
r
e
z
z
a

e
f
f
ic
a
c
ia
d
o
p
o
u
n
m
e
s
e

e
f
f
ic
a
c
ia
d
o
p
o
d
u
e
m
e
s
i
e
m
e
z
z
o

a
u
t
o
v
a
lu
t
a
z
io
n
e

d
im
in
u
z
io
n
e
c
r
e
s
c
it
a
p
e
li

a
u
t
o
v
a
lu
t
a
z
io
n
e

d
im
in
u
z
io
n
e
q
u
a
n
t
it

p
e
li
T
o
t
a
le
e
f
f
ic
a
c
ia
BEURER HL 100SensEpil 229-300 39 750 6 A C B B B B A B 65
SILKN SensEpil 279 35 750 6 A C B B B B A B 65
PHILIPS SC2001/01 Luma 299-400 n.d. 80.000 3 A B C D C C C C 65
BABYLISS G910E 199-300 30-35 2.000 4 A B C C D B B C 61
REMINGTON I-light IPL 5000 159-300 25 3x1.500 2 B B C B D C C C 54
RIO IPL 8000 448-498 89-109 40.000 5 C B B E C C C C 50
E-SWIN E-one 1395 89 3.000 6 C D C B D B B C 50
La nostra scelta
Epilatori a luce pulsata
CONSIGLI PER LUSO
Ecco alcuni suggerimenti per evitare fastidiosi
effetti collaterali
Prima del trattamento accorcia i peli con il
rasoio e assicurati che la pelle sia sana e
pulita. Dopo non usare creme n deodoranti
Fai prima una prova su una zona limitata del
corpo e adatta lintensit
Utilizza i dispositivi solo ai livelli dintensit
raccomandati e non a quelli pi alti
Evita di usare i dispositivi su tagli, ustioni,
infezioni, eczemi, lacerazioni, abrasioni
Dopo il trattamento, aspetta almeno
48 ore prima di prendere il sole
Se dopo 24 ore gli effetti collaterali non
sono scomparsi, consulta un medico
1
Test
46 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 47
RADIO ONLINE SCEGLIERE LA TUA CANZONE
DEEZER
Nella versione gratis
permette di ascoltare i primi
30 secondi di un brano. Per le
canzoni intere bisogna
pagare 5 euro al mese o 10
euro al mese per la versione
Premium+, che consente
anche lascolto su telefonino
o offline. Il catalogo non
molto ampio.
GROOVESHARK
La versione gratuita offre
quanto serve alla maggior
parte degli utenti, la scelta e
lascolto di brani interi e la
creazione di playlist.
Pagando si pu usare la
versione per smartphone
(ma gli apparecchi Apple con
iOShanno un blocco che
serve a impedirne luso).
RARA.COM
Funziona solo su
abbonamento e punta
sulla semplicit duso.
Effettivamente un servizio
semplice da usare, talvolta
forse troppo: il catalogo a
disposizione ridotto
rispetto a quello della
concorrenza e non esiste una
versione per iPhone.
SONY
Amplissimo catalogo, ma sito
confusionario, che rende
complicato orientarsi. Senza
registrarsi si possono
ascoltare 30 per brano.
Labbonamento basic, 4 euro
al mese, di dubbia utilit.
Solo quello da 10 euro
permette la scelta del brano
da ascoltare.
Sono servizi a met tra il juke box e la radio:
permettono di scegliere il tipo di musica
48 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 49
Guida
Online c tutta la musica che si vuole, anche
in streaming: ma in Italia si frena il libero ascolto
e sono bloccati servizi usati in tutta Europa.
Musica nella rete
a di piacere, sa che prima o poi ti Ire-
gher, cos cantava Ornella Vanoni
parlando della musica. Ld era ancora
la semplice epoca del vinile. Se doves-
simo aggiornare il testo, potremmo dire
che a sconvolgere i cuori e cambiare gli umori ci si
mette anche l`oIIerta musicale odierna. Soprattutto
se pensiamo che nel nostro Paese leggi sorpassate e
monopoli ormai acquisiti bloccano di Iatto l`accesso
ai migliori servizi per ascoltare musica al computer,
come SpotiIy, il pi popolare dei servizi per ascoltare
musica in streaming, disponibile in gran parte d`Lu-
ropa, ma in Italia no.
Streaming: ascolto, ma non scarico
Ma procediamo con ordine, distinguendo lo streaming
dall`ascolto in Iormato mp3. In quest`ultimo caso si
scarica il brano online e poi lo si ascolta sul computer
o lo si carica su un lettore portatile (iPod e simili) o
sul cellulare, o ancora lo si masterizza, creando dei
Cd da ascoltare, per esempio, in macchina.
Il termine streaming indica invece una particolare
modalit di trasIerimento dei dati: questi arrivano
sul computer e la musica parte. Ma, a diIIerenza di
S
AUPEO
Permette di ascoltare musica di un determinato
sentimento. Se ben addestrato migliora la
proposta dei brani. Si pu usare senza registrarsi,
ma la versione gratis ha parecchie limitazioni.
8TRACKS
Per chi non cerca una determinata canzone
permette di conoscere tanta nuova musica.
Rispetto ad Aupeo la versione gratis gi pi
utile, mentre quella a pagamento non offre molto
valore aggiunto.
quanto avviene quando si scarica un brano in mp3,
nel momento stesso in cui vengono riprodotti i dati
vengono anche cancellati: sul computer non ne
rimane traccia e se si vuole riascoltare il brano
bisogna nuovamente chiederlo. In pratica,
l`equivalente su internet di una radio. A diIIerenza
di una radio tradizionale, per, i siti di musica in
streaming consentono all`utente di scegliere cosa
ascolter: alcuni (vedi riquadro in basso)
consentono proprio di scegliere il brano, altri (vedi
riquadro alla pagina a lato) invece permettono solo
di scegliere il genere musicale (classica, rock,
country...) o il tipo (brani allegri, tristi, lenti e via
dicendo), questi ultimi sono meno versatili, ma in
compenso sono utili per scoprire nuova musica.
Inoltre, in genere, sono gratuiti.
Comprare o abbonarsi?
I siti di musica in streaming che consentono di sce-
gliere i singoli brani da ascoltare sono quasi sempre
a pagamento. Di solito oIIrono delle Iorme di abbo-
namento: per una ciIra tra i 5 e i I0 euro al mese per-
mettono di Iruire del loro ampio catalogo. Dieci euro
per ascoltare tutta la musica che si desidera possono
sembrare un grande aIIare. Il problema, per, e che
l`accesso al catalogo e limitato solo alla durata dell`ab-
bonamento. Ovvero: il giorno che decideste di sospen-
dere l`abbonamento, tutta la musica che avete ascol-
tato Iino a quel momento vi sar preclusa. Se questo
avvenisse dopo tre anni di abbonamento, per esem-
pio, vorrebbe dire che dopo 360 euro di spesa rimar-
Servizi che permettono di ascoltare la canzone desiderata, come se si stesse utilizzando un gigantesco juke
box collegato a internet. In genere funzionano in abbonamento.
YOUTUBE: NON SOLO PER I VIDEO
il pi famoso sito di video, eppure Youtube anche il sito pi utilizzato per
chi vuole semplicemente ascoltare un po di musica.
Asuo favore, il fatto di avere un
catalogo vastissimo: si trova di tutto,
inclusi brani rari e chicche. Si pu
scegliere la singola canzone o anche
creare delle playlist, mandarle in
esecuzione e poi aprire unaltra
finestra del browser: la musica
continuer a suonare mentre voi
continuerete la vostra navigazione
tradizionale.
Lati negativi: poich c di mezzo
anche il video, la quantit di dati
scaricata molto pi grande, il che ne
rende poco pratico luso dal cellulare
(si rischia di sforare il tetto di dati
imposto dal contratto). Inoltre prima
di molti brani viene mandata della
pubblicit (problema comunque
aggirabile con linstallazione di
software, come Adblock).
Guida
DOVE COMPRARE
Per chi preferisce disporre a piacimento dei propri brani, esistono numerosi siti in cui acquistare musica
online, evitando le limitazioni dei servizi di streaming.
ITUNES
Il dominatore assoluto dei negozi
di musica online: un catalogo
vastissimo, qualit audio elevata,
prezzi abbordabili e numerosi
servizi accessori, che rendono
semplice acquistare la musica
preferita o scoprirne di nuova.
MONDADORI
Catalogo non vastissimo, prezzi
standard. Uninterfaccia un po
confusa e, soprattutto, la
presenza di molti brani ancora
coperti da DRM (protezioni
anticopia): per scalfire il dominio
di iTunes bisogna fare di meglio.
7DIGITAL
Ampio catalogo, prezzi in linea
con quelli di iTunes e un sito
semplice da utilizzare fanno di
questo sito un valido
concorrente, e una valida
alternativa, al sito di Apple.
Arma in pi: unefficace
applicazione per Android.
IBS
Sito noto soprattutto per la
vendita di libri, specializzato
anche nella vendita di musica, sia
in formato classico (CD e simili)
che in formato mp3. I brani sono
privi di protezione DRM, i prezzi
quelli standard.
50 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it
reste con una collezione musicale di zero brani.
Certo, in quei tre anni avreste comunque ascoltato
musica a piacimento, quindi non diciamo che in as-
soluto non ne valga la pena: ma e una cosa da tenere
presente per Iare bene i propri conti prima di sceglie-
re. In linea di massima, si pu dire che se siete degli
incalliti ascoltatori e vi piace spaziare molto, i servizi
di streaming in abbonamento possono essere interes-
santi. Se viceversa tendete ad ascoltare sempre la stes-
sa musica e comprate pochi brani al mese, acquistare
gli mp3 pu essere una scelta pi conveniente.
Italiani tagliati fuori dalla rete
Grazie alla musica digitale sono nati molti servizi in-
novativi, come Shazam, un`applicazione per
smartphone che svela il nome del brano che state
ascoltando alla radio. Ma tutte le volte che ci occupia-
mo di musica digitale dobbiamo rimarcare quanto lo
sviluppo del nostro Paese sia Irenato da leggi e dispo-
sizioni antidiluviane.
Alcuni dei servizi pi innovativi e popolari, inIatti,
sono proibiti ai musicoIili italiani: a incominciare da
SpotiIy, utilizzato per ascoltare musica in gran parte
d`Luropa, ma precluso agli utenti italiani. L non basta:
Pandora, la pi nota delle internet radio, e disponibi-
le solo negli Usa. L anche Amazon, il pi grande ne-
gozio online al mondo, vende mp3 in America, Fran-
cia, Germania e Regno Unito, ma non in Italia. Motivo?
Le leggi sul diritto d`autore sono diverse da un Paese
all`altro e quelle italiane sono particolarmente sIavo-
revoli. Da tempo stiamo battendoci, a livello italiano
e soprattutto europeo, per modiIicare questa penosa
situazione, da cui ne gli artisti nostrani ne noi aman-
ti della musica traiamo grande giovamento.
E LO SMARTPHONE?
Anche chi possiede uno smartphone, come
iPhone o Android, pu ascoltare in streaming.
Gli smartphone sono a tutti gli effetti dei mini
computer portatili che teniamo sempre in tasca,
quindi lecito domandarsi se possibile utilizzarli
anche per ascoltare i servizi di musica on demand.
La risposta, in genere, s, anche se con alcuni
dipende. Non sempre disponibile la versione
per il proprio sistema operativo (specie se non
tra i pi diffusi). Spesso bisogna pagare un extra
rispetto al costo dellabbonamento solo per Pc.
Inoltre lascolto di musica in streaming consuma
dati e bisogna fare attenzione a non sforare i limiti
di banda imposti dai gestori della rete.
Ci impedito
laccesso
alla musica
Condividi le tue esperienze. Le tue domande, i nostri consigli
Viva voce
www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 51
ircolano in internet diverse pub
blicit di prodotti che si presen
tano come capaci di contrastare gli
eIIetti negativi dell`alcol. Lasciano
intendere che basta prendere questi
integratori alimentari durante o dopo
il consumo di alcol per prevenire l`u
briacatura. In particolare, l`ultima che
mi e capitata sotto gli occhi e la pub
C
Ubriachi di slogan
INTEGRATORI
Pillole che promettono di far passare la sbronza e prevenire
gli effetti nocivi dellalcol. Ecco perch sono bufale pericolose.
blicit dell`AntiAlcohol di LiIe Lxten
sion: e gi sui nomi di questi prodotti
ci sarebbe molto da dire. C`e scritto
che aiuta a prevenire i danni cellula
ri al cervello e quelli al Iegato, previe
ne la "sbornia e ne contrasta i post
eIIetti, indispensabile per una totale
disintossicazione. Non e troppo?
Ennio Palmesino, Genova
Perch non bene fidarsi
S, decisamente. I cosiddetti "antisbor
nia riportano messaggi non solo in
gannevoli, perche mancano studi
scientiIici validi che ne dimostrino
l`eIIicacia, ma anche pericolosi. Il pro
blema di queste pillole, o bevande che
siano, non e tanto nella loro composi
zione - sono di per se innocue - ma
nel rischio che il loro uso comporta.
Creano un Ialso senso di sicurezza,
aprendo la strada a un consumo in
controllato di alcol: cosa che pu rive
larsi Iatale se poi ci si mette alla guida
di un mezzo. I Nas periodicamente
eIIettuano sequestri di prodotti del
genere, ma contro l`alcol non c`e rime
dio migliore della prevenzione.
La loro
efficacia
non
dimostrata
ABBONAMENTI
SEDE ASSOCIAZIONE
Telefono
02 69 61 520
Fax
02 66 89 02 88
Altroconsumo
via Valassina 22
20159 Milano
Giuridica
02 69 61 550
dal luned al venerd
h. 9/13 -14/18
Fiscale
02 69 61 570
dal luned al venerd
h. 14/17
Economica
02 69 61 580
dal marted al gioved
h. 9/12
Farmaci
02 69 61 555
dal luned al venerd
h. 9/13 -14/18
Miglior Acquisto
02 69 61 560
dal luned al venerd
h. 9/13 -14/18
Tarie Rc auto e moto
02 69 61 566
dal luned al venerd
h. 9/13 - 14/18
Tarie telefoniche
02 69 61 590
dal luned al venerd
h. 9/13 -14/18
www.altroconsumo.it/
contattaci
il canale attraverso il
quale chiedere informazioni
e consulenze online.
Se preferite chiamarci,
ecco quali numeri utilizzare.
Consulenze
52 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it www.altroconsumo.it Ottobre 2012 263 Altroconsumo 53
FILO DIRETTO
Le inchieste sui media
Linchiesta sui supermercati
stata ripresa da molti siti e
giornali il giorno stesso
delluscita di Altroconsumo di
settembre. Ma se posso leggere
altrove i risultati a che fine
pagare labbonamento?
P.P. - email

Su tutte le nostre riviste e sul
nostro sito ci sono moltissimi
servizi e informazioni (la
massima parte) riservate ai soci,
che con la loro quota associativa
sostengono il nostro lavoro e lo
rendono possibile. In particolare
sono dedicati ai soci i nostri
servizi di consulenza individuale:
attraverso le nostre consulenze
giuridiche e finanziarie si pu
ricevere il consiglio di un
avvocato (ne abbiamo pi di 80)
di un commercialista o di un
esperto in materie finanziarie.
Interveniamo a sostegno dei
nostri soci anche nei confronti di
terzi (per esempio aziende o
negozianti particolarmente
riottosi nel rispetto dei diritti dei
consumatori e della legge).
Quando per abbiamo risultati
che costituiscono notizie
particolarmente rilevanti per
linteresse collettivo, spesso le
diamo a tutti, anche per farci
conoscere sempre di pi e
diventare cos pi forti ed efficaci.
AGENZIA VIAGGI FASULLA
Attenti a quella firma
icevi una raccomandata, Iirmi
per la consegna e ti ritrovi abbo
nato a un servizio a pagamento. O al
meno e quello che ti Ianno credere.
il sistema architettato da Obiettivo
Luropa, una Iantomatica agenzia di
viaggi. Invia raccomandate contenen
ti buoni viaggio. Il destinatario Iirma
la ricevuta di ritorno, ma una volta
aperta la busta tende a ignorarne il
contenuto, credendo che si tratti di
materiale pubblicitario. Dopo qualche
tempo riceve una richiesta di paga
mento di 375 euro per aver ritirato i
voucher, e soprattutto aver Iirmato
l`accettazione degli stessi. La Iirma per
la raccomandata viene in pratica tra
mutata in sottoscrizione di un contrat
to. In seguito arriva anche un atto di
citazione avanti al Giudice di Pace di
Roma, dove ha sede Obiettivo Luropa.
Dalle segnalazioni dei soci si capisce
che si tratta solo di una bozza dell`at
to, che probabilmente non sar mai
iscritto a ruolo. Fino al giorno dell`u
dienza, purtroppo, non si pu sapere
se e davvero un bluII. Ma in ogni caso,
il consiglio e di non pagare.
R
BACHECA
facebook.com/altroconsumo
Gabriele
Mariani
Avendo trovato unofferta a 9
euro per un Frecciarossa, ho
provato immediatamente a
prenotare il treno. Il risultato
stato Codice di errore: 439
Prenotazione non possibile. Il
treno inibito. Ho riprovato
diverse volte, sempre con lo
stesso risultato. Ho quindi
tentato con la prenotazione
telefonica (quasi dieci minuti
di chiamata a pagamento!),
naturalmente con il
medesimo risultato. La
giustificazione delloperatore
stata: Probabilmente un
treno che sta subendo delle
modifiche di orario e che per il
momento non pu essere
prenotato. Per curiosit ho
simulato altre prenotazioni
nei giorni successivi, per lo
stesso treno allo stesso
orario, e mi accetta solo quelli
a tariffa pi alta, quindi
sembrano inibiti solo quelli
a 9 euro, ed evidentemente la
giustificazione datami
dalloperatore falsa.
Gabriele
Bani
Ringrazio pubblicamente
Altroconsumo per lennesimo
risultato positivo ottenuto.
Da molti anni mi affianca in
quelle piccole controversie,
che da privato finirebbero
sicuramente come lo scontro
impari di Don Chisciotte
contro i mulini a vento.
IL DUBBIO
Ristrutturazioni: su che cosa si applica lIva agevolata?
UNASOCIODI MONZAci chiedeseil nuovo
decretosullacrescitaintroducenovit
riguardanti l Ivaal 10%sulle ristrutturazioni.
No, non sono state introdotte novit,
continua ad applicarsi lIva agevolata del
10%, sia sulla sulla manodopera sia sui
materiali che riguardino interventi di
manutenzione ordinaria o lavori straordinari.
Va detto, per, che nel caso in cui
vengano forniti beni cosiddetti significativi
- cio ascensori, infissi, sanitari,
condizionatori, impianti di sicurezza...- il cui
valore supera il 50%dellintero importo dei
lavori, interviene una limitazione.
In tal caso, lIva al 10%non si applica su
tutto limporto dei lavori, ma soltanto sulla
manodopera e sulla parte del valore dei beni
che non superi il costo della manodopera. Ad
esempio, se lascensore costa 70mila euro e
linstallazione 30mila, lIva agevolata si
applica solo su 60mila euro (30mila di
manodopera + 30mila di quota ascensore).
Sui restanti 40mila laliquota resta del 21%.
RIMBORSO DOVUTO
Chi ha difficolt a prenotare un
servizio pu richiedere il
rimborso dei coupon, senza
alcuna penalit. Groupon
tenuta a stornare dalla carta di
credito del cliente quanto era
stato precedentemente
addebitato. Il caso della nostra
socia dimostra che la societ di
commercio elettronico mette
in atto degli escamotage per
evitare il rimborso. In questo
caso, non esitate a contattare i
nostri avvocati.
BEAUTY FARM
Groupon, che brutto trattamento
Consulenza giuridica 026961 550
Delusa
dal servizio
assistenza
clienti
CARTA CANTA
Se la riparazione dura troppo
Hai portato un prodotto in garanzia al negoziante per la riparazione, ma il tempo passa
e non ti viene restituito? meglio mettere in mora il venditore per ottenere la riparazione in un
termine congruo, come sancito dal Codice del Consumo. Se non viene rispettato il termine,
ci sono i presupposti per risolvere il contratto e riottenere i soldi spesi per lacquisto.
Destinatario
Nome e indirizzo
del negoziante
Oggetto: contestazione ritardo e richiesta riparazione
in tempo congruo
In data... ho affidato al vostro centro assistenza il
prodotto... che presentava i seguenti difetti
Essendo ormai trascorsi pi di giorni dalla data
convenuta per la riparazione, io sottoscritto..., residente in via...,
chiedo formale adempimento del vostro impegno entro e non
oltre 15 giorni dal ricevimento della presente.
In mancanza di un Vostro positivo riscontro, agir nel modo da
me ritenuto pi opportuno per la tutela dei miei diritti.
Luogo e data Firma
Destinatario
in tempo congruo
prodotto... che presentava i seguenti difetti
RACCOMANDATA A/R
Invia la richiesta
tramite raccomandata
con ricevuta di ritorno
PRODOTTO E DIFETTI
Indica il prodotto e
descrivi i difetti che
presentava quando
lhai consegnato per
farlo riparare
TEMPO CONGRUO
Il Codice del Consumo
non quantifica i giorni,
ma parla di termine
congruo, perch
il tempo tollerabile
di attesa cambia
a seconda del tipo
di prodotto
iente e pi importante per noi
della soddisIazione dei nostri
clienti scrive Groupon sul proprio
sito. Io aggiungerei solo Iinche le
cose vanno bene. Perche se qualcosa
va storto, son dolori, come dimostra
la mia esperienza. Ho acquistato dal
la societ di social shopping dieci se
dute di pressoterapia nella Beauty
Farm Camilleri di Bari. Dopo aver
prenotato tutte le sedute, ricevo via
sms da parte del centro estetico siste
matiche disdette di ogni appuntamen
to. Tra l`altro la disdetta non arriva
con un congruo anticipo, ma solo la
sera precedente, quando ho gi orga
nizzato tutto per andarci. Durante
N
l`unica seduta non annullata, riesco
a portare a termine solo una parte del
trattamento, perche a loro dire il mac
chinario era occupato da un`altra
cliente. L non lo sapevano prima? Vi
sta l`assoluta inaIIidabilit del loro
partner commerciale, chiedo a Grou
pon il rimborso dei 600 euro spesi.
Ma dopo diversi, estenuanti contatti
teleIonici e via email, tutto quello che
Groupon riesce a oIIrirmi e un pro
lungamento di sei mesi della validit
del coupon. Chiedo l`intervento di
Altroconsumo, che invita Iormalmen
te la societ a provvedere al rimborso.
Come di Iatto avviene.
Giulia Panizza, Rivoli (TO)
Viva voce
Giulia Panizza, Rivoli (TO)
54 Altroconsumo 263 Ottobre 2012 www.altroconsumo.it
ACQUISTO SU DIGISHOP
Recesso senza rimborso
Q
Anche tu hai problemi con
la garanzia? Contatta il nostro
servizio di consulenza giuridica.
02 69 61 550
luned - venerd h. 9-13 14-18
Per farti risparmiare sugli acquisti e offrirti
un trattamento vantaggioso su utenze
domestiche e assicurazioni, contrattiamo
condizioni di favore con i migliori operatori del
mercato, rimanendo totalmente indipendenti.
LA TUA ASSICURAZIONE
Rc Auto e Rc Moto
Tariffe personalizzate sulle polizze Rc auto,
Rc moto e Rischi diversi auto e moto.
GENIALLOYD Info: 800-999.999
ZURICH CONNECT Info: 848-585.032
Viaggi
Polizza Viaggi Nostop Vacanza, con uno sconto
del 20% per viaggi in Italia e allestero, vacanze e
stage. EUROP ASSISTANCE Info:
www.europassistance.it o 800-443.322
I TUOI SOLDI
Carta di credito Altroconsumo
Canone annuo dimezzato rispetto alle principali
carte, restituzione dello 0,2% dei soldi spesi; non
devi cambiare banca n aprire un nuovo conto.
Info: 800-663.399 (da telefono fisso)
o 015-2434.614 (da estero e cellulare)
Conti deposito
ING DIRECT Conto Arancio: + 0,2% lordo sul tasso
dinteresse base. Info: www.ingdirect.it/
altroconsumo o 800-337.337 (nuovi clienti);
800-717.273 (gi clienti)
SPARKASSE Conto Dolomiti Flex: + 0,2% lordo sul
tasso dinteresse base.
Info: www.dolomitidirekt.it/altroconsumo.html
o 800-378.378
I TUOI ACQUISTI
I prodotti dei nostri test a prezzi vantaggiosi
CENTRACQUISTI I migliori prodotti dei nostri test
a un prezzo conveniente.
Info: www.centracquisti.it o 02-9976.2829
I pneumatici dei nostri test a prezzi speciali
PNEUS ONLINE Per acquistare on line i migliori
pneumatici dei nostri test a un prezzo
vantaggioso e con uno sconto del 3,5%.
Info: www.pneumatici-pneus-online.it
I vini dei nostri test a prezzi vantaggiosi
I migliori vini dei nostri test a un prezzo esclusivo,
sconto del 10% sul catalogo del negozio virtuale
R2m. Info: www.vino.altroconsumo.it
LA TUA CASA
Analisi dellacqua e rilevazione del radon
Per far analizzare lacqua o laria di casa.
Info: 02-6961.560
IL TUO TELEFONO
Tariffe di telefonia mobile
POSTEMOBILE Piano ricaricabile 9xTutti, che
prevede 9 centesimi al minuto per le chiamate
verso tutti e 9 centesimi per gli sms. Senza
scatto alla risposta, n costi fissi. In pi opzioni
tariffarie a prezzi vantaggiosi. Info:
www.postemobile.it (vai nella sezione Privati e
poi clicca su Convenzioni).
Scelte sicure
NOVIT
www.altroconsumo.it/vantaggi
uando Iai acquisti su un sito di
commercio elettronico e ci che
hai gi pagato non ti viene consegna
to, cominci a sudare Ireddo: sai gi
che entrerai in un meccanismo Iatto
di teleIonate, solleciti, email e racco
mandate. quello che mi e successo
con il sito www.digishop.it, in cui ho
acquistato una Iotocamera. Questa
non mi e mai stata consegnata, cos
dopo diversi solleciti la societ mi in
vita a recedere dall`ordine. Peccato
che passano i mesi e io mi ritrovo an
cora in attesa del rimborso, nonostan
te Digishop mi dica ad ogni sollecito
che e pronta a chiudere la pratica con
un boniIico. Mi sento letteralmente
preso in giro, per questo decido di
rivolgermi ad Altroconsumo, il cui
intervento ha eIIetto immediato: sul
mio conto arriva l`accredito.
Paolo Martini, Verona
DUBBI SU UN COLORANTE
Allora niente carbone?
accio uso di un integratore ali
mentare che contiene carbone
vegetale (LI53). Ne assumo circa 30
milligrammi al giorno. Ho per letto
in un vostro articolo del 20I0 che si
tratta di un ingrediente cancerogeno.
Che devo Iare?
Angelo Botta, Palermo
Ancora nessuna certezza
Altroconsumo nel 20I0 ha sconsigliato
l`assunzione di alimenti contenenti
carbone vegetale, in quanto allora gli
studi risultavano incompleti e la sicu
rezza d`uso di questo additivo non era
certa. Recentemente, nonostante gli
studi tossicologici siano ancora limita
ti, l`Autorit europea per la sicurezza
alimentare ha rivalutato l`uso di questa
sostanza. Lo ha Iatto perche sembra
che pi che il carbone vegetale in se,
siano pericolosi i contaminanti che si
Iormano durante il processo produt
tivo (idrocarburi policiclici aromatici).
L`Autorit non e per arrivata a deter
minare la dose giornaliera accettabile
(DGA). Se ci si deve basare sul consumo
medio accertato in Luropa, che per le
persone che pesano 50 kg e in media
di I85 milligrammi giornalieri, 30 mil
ligrammi sono pi che accettabili.
F
Viva voce Viva voce
www.altroconsumo.it Settembre 2012 263 Altroconsumo 55
ASSOCIAZIONE
Altroconsumo unassociazione senza fini
di lucro fondata a Milano nel 1973.
Altroconsumo, in piena autonomia e
indipendenza, si pone come scopo
linformazione, la difesa e la
rappresentanza dei consumatori.
membro della CI (Consumers
International), di ICRT (International
Consumers Research and Testing) e del
BEUC (Ufficio europeo delle associazioni di
consumatori).
Altroconsumo si finanzia esclusivamente
attraverso le quote associative.
Presidente: Paolo Martinello
Vicepresidente: Marino Melissano
Direttore: Luisa Crisigiovanni
Tesoriere: Enzo Passaro
Consiglio: ValentinaApruzzi, FrancaBraga,
Giulia Candiani, Raffaele Cauzzi, Liliana
Cantone, SilviaCastronovi, LuisaCrisigiovanni,
Graziella De Faveri, Andrea Doneda, Letizia
Ghizzi Panizza, Paolo Martinello, Rosanna
Massarenti, Francesco Mattana, Marino
Melissano, NataliaMilazzo, Giovanni Pessina,
Marco Pierani, Daniela Nocchieri, Valeria
Riccardi, VincenzoSomma, LorenaValdicelli.
Sede nazionale
via Valassina 22 - 20159 Milano.
Tel 02/66.89.01 - Fax 02/66.89.02.88
ALTROCONSUMO
NUOVE EDIZIONI S.R.L.
Il mensile Altroconsumo, i bimestrali Soldi
& Diritti, Test Salute e HiTest, cos come le
guide pratiche hanno come unico obiettivo
linformazione e la difesa dei consumatori.
Le riviste non contengono una sola riga di
pubblicit, n informazioni pagate o
ispirate da produttori e venditori o da
gruppi di interesse politico e finanziario, a
garanzia della trasparenze e dellobiettivit
dei giudizi.
I test comparativi su beni di consumo e
servizi finanziari e assicurativi sono
lelemento che contraddistingue le riviste.
Per la realizzazione di test comparativi e
inchieste Altroconsumo si avvale di
Euroconsumers Servizi srl. Le informazioni
di carattere finanziario sono fornite da
Altroconsumo Edizioni Finanziarie.
I laboratori e gli esperti incaricati di
svolgere le prove sono indipendenti dai
produttori e da qualsiasi tipo di interesse
commerciale.
Tutti i campioni utilizzati per la
realizzazione dei test vengono acquistati
anonimamente e inviati direttamente ai
laboratori per lesame. I campioni gratuiti
vengono rifiutati.
I risultati delle prove condotte da
Altroconsumo, Soldi & Diritti, Test Salute e
HiTest riguardano esclusivamente i
prodotti presi in esame, anche se
possibile trarne valutazioni di carattere
generale e consigli utili per gli acquisti.
Direttore editoriale: Andrea Doneda
Direttore responsabile: Rosanna
Massarenti
Redazione: Natalia Milazzo, Alessandro
Sessa (caporedattori), Marzio Tosi
(vicecaporedattore), Luca Cartapatti,
Manuela Cervilli, Michela Di Mario, Matteo
Metta, Beba Minna, Simona Ovadia, Adelia
Piva, Sonia Sartori, Roberto Usai.
ABBONAMENTO E QUOTA ASSOCIATIVA
Altroconsumo, Soldi & Diritti e Test Salute sono diffusi solo in abbonamento.
Limporto dellabbonamento comprende anche la quota di associazione. Sono soci solo le
persone fisiche. Le persone giuridiche possono abbonarsi e accedere ai servizi individuali
forniti dallassociazione.
Per abbonarsi sufficiente inviare una lettera indirizzata a Altroconsumo Nuove Edizioni
srl - Casella postale 10608 - 20110 Milano oppure collegarsi al sito altroconsumo.it
cliccando alla sezione contattaci.
Pagamento a mezzo domiciliazione bancaria o carta di credito: questa forma di pagamento
indispensabile quando si sceglie la rata trimestrale. In ogni caso, la durata
dellabbonamento a tempo indeterminato e le future variazioni di costo verranno
comunicate anticipatamente sulla rivista.
Garanzia di soddisfazione: se entro 15 giorni dal ricevimento del primo numero della rivista
si cambia idea e non si vuole pi essere abbonati alle riviste e Soci Altroconsumo, si ha
diritto di recedere e nulla sar dovuto. Per esercitare il diritto di recesso basta scrivere una
lettera a: Altroconsumo - Ufficio Abbonamenti - Via Valassina, 22 - 20159 Milano o
collegarsi al sito www.altroconsumo.it (cliccando sulla voce contattaci). Inoltre, in
qualsiasi momento si pu recedere dallabbonamento e dallassociazione con una lettera
allufficio Abbonamenti sar restituito quanto eventualmente gi pagato per il periodo
successivo al recesso.
Guide Pratiche gratuite: per ricevere in regalo la Guida Pratica necessario essere in regola
con la quota di adesione. Limporto di 1,95 per le spese amministrative verr addebitato con
le stesse modalit con cui si paga ladesione ad Altroconsumo. Le Guide possono essere
vendute al prezzo indicato in quarta di copertina e/o inviate in omaggio ai Soci.
Per ricevere i numeri arretrati sufficiente telefonare o scrivere allUfficio Abbonamenti
Altroconsumo. Il costo pari al doppio del prezzo di copertina. Non possibile richiedere
pi di due esemplari dello stesso numero. I suoi dati personali saranno utilizzati da
Altroconsumo e/o da terzi da esso incaricati per la gestione dellabbonamento, nonch per
gli scopi associativi. Essi verranno trattati con mezzi informatici e potranno essere, a
termini di legge, da lei consultati, modificati, integrati o cancellati.
QUANTO COSTA Annuale Trimestrale
Altroconsumo 84,00 21,00
Altroconsumo + Soldi&Diritti 122,40 30,60
Altroconsumo + Test Salute 128,40 32,10
Altroconsumo + Soldi&Diritti + Test Salute 166,80 41,70
la quota associativa, compresa nellabbonamento,
pari a 15,40 allanno e 3,85 al trimestre
INDICE
Test e inchieste degli ultimi mesi
ALTROCONSUMO NUOVE EDIZIONI SRL
Sede legale, direzione, redazione e amministrazione: via Valassina 22 - 20159 Milano
Tel. 02/66.89.01 - Fax 02/66.89.02.88 - Reg. Trib. Milano n. 116 del 8/3/1985
Copyright Altroconsumo - n. 291252 del 30/6/1987
Stampa: Amilcare Pizzi - via Pizzi 14, Cinisello Balsamo
DIRETTORE RESPONSABILE: Rosanna Massarenti
ARCHIVIO ONLINE
Trovi larchivio completo di tutti
gli articoli di Altroconsumo degli anni
passati, oltre a quelli delle riviste
Test Salute, Soldi&Diritti e HiTest, su
www.altroconsumo.it
TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI
Altroconsumo Nuove Edizioni vieta espressamente la riproduzione anche parziale degli
articoli e dei risultati dei test per fini commerciali e pubblicitari.
Anche la riproduzione degli articoli per fini non pubblicitari deve essere autorizzata per
iscritto dal direttore. Qualsiasi uso e/o riproduzione delle illustrazioni vietato senza
laccordo scritto delleditore.
ARGOMENTO NUM. ANNO
A
Acqua minerale 261 7-8/2012
Acqua potabile 261 7-8/2012
Aerei, biglietti online 259 5/2012
Amministrazione pubblica 259 5/2012
Antiruggine 257 3/2012
Aspirapolvere 260 6/2012
Audio streaming 263 10/2012
Automobile
inchiesta affidabilit 256 2/2012
modelli per risparmiare 261 7-8/2012
test city car 263 10/2012
B
Bastoncini di pesce 256 10/2012
Banane 262 9/2012
Bullismo 262 9/2012
C
Caldaie a condensazione 263 10/2012
Caschi da moto integrali 257 3/2012
Caschi da bici per bambini 259 5/2012
Catene commerciali, prezzi 261 7-8/2012
Cellulari
onde elettromagnetiche 258 4/2012
smartphone 259 5/2012
Colle multiuso 263 10/2012
Computer
netbook 257 3/2012
tablet 261 7-8/2012
ultrabook 261 7-8/2012
Condizionatori 259 5/2012
Costi riscaldamento 263 10/2012
Coupon sconti online 256 2/2012
D
Detersivi bucato in polvere 256 2/2012
E
Ebook (libri elettronici) 257 3/2012
Edifici
certificazione energetica 258 4/2012
Epilatori
a luce pulsata 263 10/2012
Etichette ecologiche 259 5/2012
F
Ferri da stiro 261 7-8/2012
Forni a microonde 263 10/2012
Fotografie: siti di stampa 260 6/2012
Frigoriferi da incasso 261 7-8/2012
G
Gelato artigianale 260 6/2012
Gruppi di acquisto solidale 259 5/2012
I
Impatto ambientale prodotti 259 5/2012
Internet: antivirus 258 4/2012
Internet: privacy 262 9/2012
L
Lampadine a risp. energetico 260 6/2012
Latte di alta qualit 256 2/2012
Latte fresco 262 9/2012
Lavastoviglie
a libera installazione 258 4/2012
Lavatrici 262 9/2012
Lettori Blu-ray 256 2/2012
Liberalizzazioni 257 3/2012
Libri elettronici (ebook) 257 3/2012
M
Macchine fotografiche
compatte 257 3/2012
reflex e milc 261 7-8/2012
Navigatori 260 6/2012
Netbook 257 3/2012
O
Ogm, inchiesta 257 3/2012
P
Pane, guida allacquisto 258 4/2012
Pneumatici
estivi e impatto ambientale 258 4/2012
Prosciutto crudo 263 10/2012
Pulitori per schermi 262 9/2012
Q
Qualit della vita nelle citt 261 7-8/2012
R
Radon 262 9/2012
Ricambi auto 260 6/2012
Risparmia con noi 263 10/2012
S
Sapone liquido per mani 256 2/2012
Scarpe, responsabilitsociale 257 3/2012
Seggiolini per automobile 260 6/2012
Sicurezza antifurto 257 3/2012
Smacchiatori 257 3/2012
Smaltimento rifiuti Raee 260 6/2012
Stampanti 263 10/2012
Supermercati 262 9/2012
inchiesta prezzi 263 10/2012
T
Telefonino, tariffe 259 5/2012
Terriccio 258 4/2012
Treni 262 9/2012
Trolley 260 6/2012
1.000 motivi per scoprire
Soldi Sette
PER TE LO SPECIALE N1.000 di SOLDI SETTE.
GRATIS, PER AVERLO BASTA UNA TELEFONATA
Questo mese abbiamo il piacere
di pubblicare il numero 1.000 di
Soldi Sette, la rivista nanziaria di
Altroconsumo. 1.000 numeri sono
da festeggiare! Con loccasione c
una sorpresa per te: uno speciale
numero di anniversario!
da ben 1.000 numeri che i nostri
analisti nanziari ti forniscono
informazioni chiare e consigli
precisi per aiutarti a fare le scelte migliori in materia di
investimenti e risparmi.
In questi tempi di crisi economica, rassicurante poter
contare sulla solida esperienza e sullindipendenza degli
esperti di Soldi Sette.
Per scoprire come proteggere i tuoi risparmi e
farli fruttare al meglio, chiedi questo numero
speciale, gratis per te!
Sei gi abbonato a Soldi Sette? Riceverai presto lo
speciale n 1.000 a te riservato direttamente a casa tua.
800.13.67.43
GRATIS ANCHE DAI CELLULARI
Dal luned al sabato dalle 9 alle 20
S
P
E
C
I
A
L
E

n


1
.
0
0
0