Sei sulla pagina 1di 2

PROVINCIA DI SIENA

Settore Risorse Faunistiche e Riserve Naturali


Vista la Legge n. 157 del 11.02.1992 e la Legge Regionale n. 3 del 12.01.1994 e.s.m.i.; Vista la Legge Regionale n. 20 del 10.06.2002 (Calendario Venatorio e modifiche alla L.R. n. 3 del 12.01.1994) e.s.m.i.; Visto il D.P.G.R. n. 33/R del 226/07/2011 Regolamento di attuazione della L. R. 12 gennaio 1994 n. 3 (recepimento della L. 11 febbraio 1992 n. 157 Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio); Vista la DCR n. 62 del 24 luglio 2012 Determinazione del periodo di caccia al cinghiale e delle modalit di caccia di selezione agli ungulati per la stagione venatoria 2012 2013 Vista la deliberazione del Consiglio Provinciale n. 132 del 28.11.2005 (PFVP); Vista la deliberazione della Giunta Provinciale n. 189 del 27 luglio 2012 L.R. 10 GIUGNO 2002 N. 20 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI
E/O INTEGRAZIONI E DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 62 DEL 24 LUGLIO 2012. DETERMINAZIONI DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA PER LA STAGIONE VENATORIA 2012/2013 Vista la deliberazione della Giunta Provinciale n. 205 del 13 agosto 2012 L.R. 10 GIUGNO 2002 N. 20 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI E INTEGRAZIONI E DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE N.62 DEL 24 LUGLIO 2012. DETERMINAZIONI DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA PER LA STAGIONE VENATORIA 2012-2013 IN RELAZIONE ALLA SPECIE CINGHIALE Vista la deliberazione della Giunta Provinciale n. 217 del 4 settembre 2012 L.R. 10 GIUGNO 2002 N. 20 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI E/O INTEGRAZIONI E DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 62 DEL 24 LUGLIO 2012. DETERMINAZIONI DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA PER LA STAGIONE VENATORIA 2012-2013. INTEGRAZIONE DELIBERE DI GIUNTA N. 189 DEL 27 LUGLIO 2012 E N. 205 DEL 13 AGOSTO 2012. Vista la deliberazione della Giunta Provinciale n. 223 del 11 settembre 2012 L.R. 10 GIUGNO 2002 N. 20 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI E/O INTEGRAZIONI E DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 62 DEL 24 LUGLIO 2012. DETERMINAZIONI DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA PER LA STAGIONE VENATORIA 2012-2013. MODIFICHE ALLA DELIBERA DI GIUNTA N. 217 DEL 4 SETTEMBRE 2012.

CALENDARIO VENATORIO 2012-2013


determinazioni riguardanti la caccia sul territorio della provincia di Siena:
a. Il prelievo del Cinghiale nel territorio a caccia programmata vocato di cui alla DD 1335/2007 e.s.m.i. consentito esclusivamente nella forma della braccata alle squadre assegnate ai Distretti di gestione dal 1 novembre 2012 al 31 gennaio 2013, nei giorni di mercoled, sabato e domenica e nei giorni festivi, purch non ricadenti nelle giornate di silenzio venatorio e secondo gli orari fissati allart. 2 della L.R. 20/2002. Per la stagione venatoria 2012/2013 ogni squadra di caccia al cinghiale potr effettuare battute congiuntamente ad altra squadra purch ciascuna abbia un numero minimo di 18 cacciatori iscritti. Dopo la terza battuta congiunta, le squadre si intenderanno fuse a partire dalla stagione venatoria 2013/2014. Fermo restando che ciascuna squadra deve sempre e comunque fare almeno 18 giornate di caccia allanno nel territorio assegnato, sono consentite anche battute congiunte senza obbligo di fusione se ciascuna squadra partecipa con almeno 30 cacciatori iscritti. Vista la necessit di realizzare i piani di prelievo assegnati a ciascun Distretto, su motivata e specifica richiesta della squadra, lATC pu autorizzare fino a 3 battute di caccia con un minimo di 30 cacciatori di cui almeno 25 iscritti. La caccia al cinghiale nelle AFV nel territorio vocato consentita dal 1 novembre 2012 al 31 gennaio 2013. b. Il prelievo del Cinghiale nel territorio a caccia programmata non vocato consentito alla cerca, anche con luso del cane, sia in forma singola, che in gruppi costituiti da un minimo di 6 ad un massimo di 9 cacciatori iscritti allATC, e pu essere effettuata dal 1 ottobre 2012 al 31 dicembre 2012, per tre giorni settimanali a scelta tra quelli consentiti allattivit venatoria ad esclusione dei giorni di silenzio venatorio. Per effettuare la caccia al cinghiale alla cerca in gruppo i cacciatori dovranno nominare un responsabile e registrarsi entro il 28 settembre 2012 in un apposito elenco tenuto dagli ATC in cui intendono esercitare la caccia. Copia dellelenco dei componenti del gruppo, vidimato dallATC, deve essere tenuto dal responsabile a disposizione per eventuali controlli. La caccia con la tecnica della braccata consentita solo alle squadre gi iscritte ai Distretti di Gestione, con un minimo di 18 cacciatori iscritti con preventiva autorizzazione del Comitato di gestione dellATC indicante il giorno e la zona di caccia; la caccia in braccata potr essere effettuata per tre giorni settimanali a scelta tra quelli consentiti allattivit venatoria ad esclusione dei giorni di silenzio venatorio. Per tutte le modalit di caccia previste: cerca in forma singola ed in gruppo, squadre in braccata: - i capi abbattuti dovranno essere annotati sul tesserino venatorio regionale secondo le norme vigenti, ricordando che non pu essere utilizzata munizione spezzata e che non potranno

essere abbattuti pi di due capi di fauna stanziale nella giornata di caccia, di cui non pi di una lepre il numero complessivo di cinghiali abbattuti dovr essere comunicato allATC entro l11 gennaio 2013 Per la caccia al cinghiale alla cerca in gruppo e in braccata: - Tutti i cacciatori dovranno essere in possesso di uno dei requisiti di cui allart. 95 del DPGR 33/R/2011 - non pu essere detenuta munizione spezzata - devono essere indossati indumenti ad alta visibilit - fermo restando che nella giornata venatoria il cacciatore pu esercitare la caccia anche ad altre specie consentite, durante lesercizio di caccia al cinghiale non potr abbattere capi di fauna selvatica diversi dal cinghiale - prima dellinizio della cacciata il responsabile del gruppo (o della squadra) dovr compilare una lista dei partecipanti Solo per la caccia effettuata con la tecnica della braccata dalle squadre iscritte ai Distretti: - le aree in cui vengono effettuati gli interventi in braccata dovranno essere preventivamente segnalate con appositi cartelli gi utilizzati per le battute nelle zone vocate. c. ferme restando le norme vigenti in materia di controllo del cinghiale consentito tutto lanno, nel periodo 16 settembre 2012 31 gennaio 2013 nel territorio non vocato alla specie, a caccia programmata e negli Istituti di competenza individuato con la DD 1335/2007 e.s.m.i., gli ATC predispongono interventi di contenimento al cinghiale per le finalit previste dallart.37 della LR 3/94 e.s.m.i., nei giorni di silenzio venatorio se in forma collettiva. Nel mese di gennaio gli interventi in forma collettiva potranno essere autorizzati in qualsiasi giorno della settimana.

d. ai sensi della DCR 62/2012, punti 2. e 3., la Provincia si attiver per richiedere allISPRA i periodi per la caccia in selezione agli ungulati e lapprovazione del corso di abilitazione per i soggetti interessati alla caccia di selezione al cinghiale. e. in considerazione del fatto che stata autorizzata dalla Regione Toscana una giornata di preapertura alle specie tortora (Sterptopelia turtur), merlo, colombaccio, cornacchia grigia, gazza e ghiandaia, nel rispetto dellarco temporale di cui allart. 18 della L. 157/92, lesercizio della caccia potr essere praticato per le specie tortora e merlo fino al 30 dicembre 2012 e per la specie colombaccio, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia fino al 30 gennaio 2013. f. in accordo con la classificazione ai sensi degli artt. 2 lett. F-bis e 3 del nuovo Codice della Strada (tutela dellutenza debole della strada), relativamente allitinerario ciclo-pedonale denominato Sentiero della Bonifica, si d atto che allo stesso si debbano applicare le disposizioni relative ai divieti speciali di caccia di cui allart. 33 cc. 1 e 2 della LR 3/94 e cio le distanze da strade e vie di comunicazione

g. ai sensi dellarticolo 28 comma 11 della LR 3/94 esm le cartografie indicanti i divieti di caccia e gli Istituti Faunistici privati sono consultabili sul sito http://www.provincia.siena.it/Areetematiche/Risorse-faunistiche