Sei sulla pagina 1di 3

IL PRESIDENTE

Al Prof. Francesco Profumo Ministro della Pubblica Istruzione E p.c. Al Sig. Gennaro Cinque Sindaco del Comune di Vico Equense

Sig. Ministro, La nostra organizzazione segue, con particolare attenzione, lo sviluppo dell attivit culturale in Italia e sostiene ogni iniziativa locale e nazionale, atta a promuovere ed incentivare tale settore. La questione che riguarda l istituto della Santissima Trinit di Vico Equense pare seguire pedissequamente la lenta, inesorabile perdita

di funzione e fruizione di tanti edifici pubblici abbandonati a s stessi sul nostro territorio. La proposta del Prof Enzo Esposito di destinare tale storico edificio ad attivit culturali e, specificatamente ad ospitare la biblioteca dell Istituto per gli studi filosofici, ricca di numerosi pregevoli volumi, mi sembra particolarmente indicata. Tale destinazione oltre a risolvere il grave problema della dispersione di un patrimonio inestimabile di importanti volumi raccolti durante anni di attivit dell istituto per gli Studi Filosofici, darebbe a Vico Equense un punto di riferimento culturale di livello internazionale utile alla citt e allarea circostante, e ridarebbe allIstituto della Santissima Trinit il suo valore storico e socio culturale. Sig. Ministro, alla LIDU nota la sua attenzione per la salvaguardia in Italia del patrimonio culturale come diritto del cittadino ad un pieno e civile sviluppo della persona umana ed, in particolare,il suo impegno per evitare la fine dellattivit dellistituto per gli studi filosofici di Napoli e del suo patrimonio bibliotecario. La destinazione dell istituto di Vico Equense, di propriet dello Stato, proposta dal Prof Esposito, potrebbe contribuire alla soluzione di

questo problema e, comunque, a ridare alla struttura la sua funzione originaria. Distinti saluti