Sei sulla pagina 1di 1

LETTERA APERTA Al Signor Sindaco del Comune di Scalea Oggetto: offerta di collaborazione inerente l'attivit di operatore addetto ai bambini

disabili presso le scuole pubbliche di Scalea.

Ill.mo Sig. Sindaco, io sottoscritta Covelli Cristiana, gi operatrice sociale presso questo Comune, mi rivolgo a Lei dopo aver seguito le sue dichiarazioni su una collaborazione da parte dei cittadini per far s che pur in questo momento difficile per tutti, si possano garantire i servizi e i progetti che da anni sono fiore all'occhiello del nostro Comune. Io e i miei colleghi, come lei sa, ci occupiamo dei bambini diversamente abili presso le scuole pubbliche del Comune di Scalea a partire dalla scuola dell'infanzia fino alle scuole medie. Negli anni abbiamo potuto maturare un' esperienza che ci consente di dare supporto fisico, morale e psicologico ai bambini, agli insegnanti e alle famiglie. Abbiamo appreso che non solo il Comune di Scalea versa in condizioni tali da mettere a rischio il nostro intervento ma persino la regione Calabria non ha ancora stanziato i fondi che ci permetterebbero di tornare a lavorare a scuola. Ritornando al suo appello, che mi ha visto scettica in quanto da comune cittadina non ho i mezzi per rispondere concretamente, l'ho riascoltata ed ho riflettuto, forse con il suo aiuto si pu far s che anche quest'anno ci si possa prendere cura dei bambini trovando una soluzione non dispendiosa per il Comune. Sono d'accordo con Lei quando dice che la mancanza di denaro porta litigiosit, ma le chiedo anche da buon Amministratore di sbattere i pugni per proteggere i cittadini pi indifesi del nostro amato Paese! Certa di un Suo concreto interessamento le auguro buon lavoro e cordialmente Le porgo

Distinti Saluti Scalea, 03/09/2012 Cristiana Covelli