Sei sulla pagina 1di 1

CON BERNAREGGIO - Una Comunit che guarda al futuro

AllAutorit procedente del PGT DOTT.SSA NUNZIA FRANCESCA TAVELLA COMUNE DI BERNAREGGIO OGGETTO: Osservazione/parere alla proposta di documento di piano, rapporto ambientale, sintesi non tecnica Egr. Dott.ssa Nunzia Francesca Tavella, ai sensi dellart. 14, comma 3, del d.lgs. 152/06 e successive modifiche, il gruppo consiliare Con Bernareggio una Comunit che guarda al futuro presenta la seguente osservazione/proposta: IMPATTO ZERO Il suolo esauribile, non incrementabile, soggetto al consumo ed al degrado (un terreno edificato non pu tornare ad essere coltivato). Dopo la forte espansione avuta fino ad oggi riteniamo necessario pensare ad un'altra Bernareggio, pi vicina alle persone, ai bambini, agli anziani e meno alle imprese edili e alle auto e camion. Consideriamo possibile, auspicabile, ragionevolmente di buon senso e soprattutto necessario per il bene dei cittadini e la salvaguardia del territorio, come bene comune, perseguire l'obiettivo della tutela integrale delle aree verdi/agricole/boschive esistenti con un PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO ad "impatto zero", sull'esempio di altri Enti Locali che hanno definito tale obiettivo prioritario. Gli interessi dei privati, piccoli ed individuali e/o grandi e "forti", devono essere superati in ragione della qualit e vivibilit della esistenza di migliaia bernareggesi. Questo significa non prevedere alcuna trasformazione di area da agricola a edificabile. Riteniamo pertanto pi ragionevole trovare alternative agli introiti da oneri di urbanizzazione, per esempio potenziare l'Ufficio tributi per l'esecuzione di verifiche pi minuziose e attuare una efficacia lotta allevasione ed elusione fiscale; inoltre bisognerebbe implementare un sistema pi efficiente di ricerca delle opportunit di finanziamenti pubblici (elaborazioni di progetti, fondi da bandi regionali/statali/europei). Questa linea di indirizzo politico non puramente teorica, ma dovrebbe oggi essere il faro di unAmministrazione che vuole superare alcuni paradigmi del passato e trovare soluzioni di lungo periodo efficaci e realizzabili. Fondamentale deve essere uno "sviluppo" solo all'interno delle aree gi urbanizzate tramite il recupero di volumi gi esistenti, di riutilizzo e la riconversione di aree degradate, dismesse o incompiute e/o abbandonate, causa di ulteriore degrado urbano, nonch di condizione di pericolo. Sono politiche concrete che gi diversi Enti locali perseguono. Bernareggio, 31/08/2012 Martino Dossi Consigliere Comunale

conbernareggio@gmail.com www.conbernareggio.com