Sei sulla pagina 1di 2

LEGA NORD TRENTINO

38100 Trento - Via delle Orne, 32 - Tel. 0461/227390 - Fax 0461/227391 posta elettronica (e-mail): civettinic@consiglio.provincia.tn.it

cell. 348 63 56 679 Trento, 29 agosto 2012

Comunicato Stampa
PALAZZO SALVOTTI, ABBANDONATO DAL GOVERNO PROVINCIALE E IN MANO AD INCAPACI AMMINISTRATORI LOCALI, SIA SEDE UNIVERSITARIA SPECIALISTICA DELLE EURO-REGIONI La notizia che alla Provincia di Trento non interessa entrare in gioco su Palazzo Salvotti a Mori, ora ufficiale, confermando quanto gi decretato con delibera del Dirigente, gi nel 2010. Un segreto di Pulcinella, che tutti conoscevano sin dai tempi del Programma di governo per lelezione a Sindaco della borgata del 2010 e che solo i candidati in evidente malafede, avevano fatto finta di ignorare, mettendo lacquisto e la messa in disponibilit pubblica di tale bene,nel programma di governo. Cos per il Sindaco eletto, che nel suo programma, che ora deve onorare salvo dimissioni anticipate, prevedeva insieme a un coacervo di promesse da Paradiso universale a oggi, totalmente inattuate, anche lacquisto e la resa allutilizzo pubblico del Palazzo Salvotti. Ma di pi, il recente ricordo di alcuni assessori provinciali cicale (Panizza per voce del segretario locale e Mellarini), che anzitempo si volevano prendere meriti di un acquisto e ristrutturazione con intervento provinciale, che ora si dimostrano demeriti o, ancora meglio, chiacchiere di governanti inaffidabili, dove sembrerebbero utilizzare le dichiarazioni, come una sorta di voto di scambio. Un insieme di processi verbali, che dimostrano come si possa manipolare linformazione e le aspettative, ai e dei cittadini, per scopi elettoralistici, spesso senza aver collegato correttamente la spina tra giunta provinciale e verbo.ossia, tra scelte concrete e dichiarazioni. Cos,dopo le bugie e i silenzi dellamministrazione moriana, sulla gestione dei siti turistici della Val di Gresta,lennesima tegola a gamba tesa,a testimonianza di un fallimento evidente e totale del programma di Governo,che a fronte di quanto promesso,lunica cosa attuata e per nulla in progetto,lacquisto forzato con il finanziamento in 3 giorni (meglio di Ges Cristo nella creazione del mondo!),della ex Cantina di Mori,con la messa a disposizione di ben 4 milioni di euro,improvvisamente trovati nei tesoretti disponibili,e spesso non controllabili, della Giunta provinciale. Evidente a questo punto,la richiesta di dimissioni del Sindaco e della sua giunta,che nonostante la presenza nella stessa,di un assessore esterno tecnico (anticipando il governo romano!),specialista nel reperire fondi anche su mercati internazionali (dove?quali?),sta naufragando su tutti i fronti,estendendo agli stessi assessori provinciali che hanno saputo litigare sul nulla,pur di metterci,da politicamente sprovveduti ,la propria bandierina,lo stesso invito,nel nome della dignit.

Ma detto ci,nella consapevolezza che Palazzo Salvotti pu essere una risorsa per il territorio ma che insieme non pu essere lennesima incompiuta in un rosario dincompiute vergognosamente presenti nel patrimonio pubblico di Mori,una proposta seria e possibile,lasciando ai Panizza e ;Mellarini,lonore delle ceneri e la richiesta ufficiale di chiedere scusa ai moriani stessi. Si coinvolga lOpera universitaria,in un progetto possibile che renda la struttura ideale,per corsi di specializzazione per quei giovani,che nel corso dei vari programmi di studi,volessero specializzarsi nella Cooperazione,i valori delle aree rurali e della possibile Europa delle Regioni,quali elementi di sviluppo nel mondo post-globalizzazione. Una proposta possibile,senza retoriche di sorta,che potrebbe trovare la sostenibilit,anche ad un utilizzo di altri siti incompiuti presenti a Mori e che,in sinergia con chi ne sar interessato,tra Innsbruck e altre Universit nazionali,potrebbe dare impulso a uneconomia stagnante e asfittica,cui limmobile e burocratese governo locale e la sinistra di Mori,insieme alle promesse fasulle fatte anzitempo da qualche assessore provinciale in cerca di glorie elettorali,,contribuiscono in modo sostanziale e determinante.

Claudio Civettini Consigliere provinciale Lega Nord per il Trentino