Sei sulla pagina 1di 9

BIOAUGMENTATION

SOSPENSIONI BATTERICHE INDUSTRIALI NEL TRATTAMENTO BIOLOGICO AEROBICO DI MATRICI AMBIENTALI INQUINATE

>> introduzione >> ossidazione biologica: generalit


www.ambitus.org www.bioaugmentation.it P.IVA 02414550398 info@ambitus.org tel. (0039) 3933056955 Juan Pablo Pozo Hernndez (c) 2012

>> trattamento biologico >> sospensioni batteriche industriali >> gruppi batterici >> ambitus

INTRODUZIONE

Con lobiettivo di raggiungere i parametri stabiliti dal Testo Unico Ambientale (D.Lgs. n. 152/2006) per lo scarico delle acque nei corpi ricettori, i principali processi di trattamento sono mirati alla riduzione della concentrazione delle sostanze organiche totali e dei solidi in sospensione nonch al conseguimento di livelli accettabile per composti chimici pi resistenti alla biodegradazione, descritti negli allegati tecnici relativi. In dipendenza del contenuto organico presente nelle acque di scarico, molte volte il processo pi economico quello biologico, il quale prevede lutilizzo dei batteri allinterno degli impianti di trattamento. Questi batteri possono trovarsi negli impianti in modo spontaneo ma possono anche essere introdotti nei casi in cui si presentino problemi gestionali o semplicemente sia necessario ridurre i tempi di degradazione degli inquinanti. Linoculo batterico o tecnicamente (in inglese) bioaugmentation il termine che descrive il processo di introduzione di ceppi batterici (naturali o geneticamente modificati) in una matrice ambientale inquinata, con lobiettivo di aumentare la velocit di eliminazione dei composti organici biodegradabili.

OSSIDAZIONE BIOLOGICA: GENERALIT

Lossidazione biologica, attraverso lazione dei batteri, sta alla base sia della decontaminazione delle diverse matrici ambientali (acqua, aria e suoli) sia della produzione di energia a partire dal biogas prodotto negli impianti di digestione anaerobica. Identificato anche con il termine bio-ossidazione, il processo consiste nella cessione da parte di una sostanza (substrato) di atomi didrogeno, con la conseguente perdita di elettroni, mentre unaltra li riceve, e quindi funge come agente ossidante; e pu essere classificato come respirazione o fermentazione in funzione della natura organica o inorganica del substrato. Nella respirazione i composti organici e i composti inorganici (per esempio H2, NH3, NO2) possono funzionare come sostanze che cedono elettroni mentre laccettore lossi- geno, sia in forma molecolare formando parte di NO3-, SO42- o CO32-; mentre nel caso della fermentazione sia le sostanze che donano elettroni sia quelle che li ricevono sono di natura organica.

TRATTAMENTO BIOLOGICO

Il trattamento biologico per leliminazione delle sostanze organiche inquinanti le acque, laria e i suoli consiste nellaumento delle velocit dei processi naturali di decomposizione e neutralizzazione, fondamentalmente attraverso lazione di numerosi gruppi batterici, in condizioni ambientali controllate, in uno spazio relativamente ridotto. Il processo avviene mediante diverse reazioni microbiologiche che permettono leliminazione o la trasformazione dei diversi tipi di materia organica, nutrienti e molti altri elementi chimici, come i solfuri e i metalli, in composti pi semplici o innocui. Dette reazioni avvengono in presenza di ossigeno o in anossia (ossigeno in forma di nitrati) e i gruppi batterici maggiormente interessati in questo tipo di reazioni sono i chemoeterotrofi e i fotoeterotrofi. Senza con ci togliere importanza alla componente meccanica dellimpianto, lefficienza del processo di depurazione dipende dalle strette e complicate relazioni che si instaurano tra i microrganismi, sulla base del trasferimento di energia e di carbonio, e dai fattori abiotici e biotici che caratterizzano le condizioni ambientali allinterno dei reattori biologici.

TRATTAMENTO BIOLOGICO

www.ambitus.org

www.bioaugmentation.it

Tra i fattori abiotici pi importanti si evidenziano la quantit e la tipologia del substrato, il pH, il bilancio dei nutrienti (azoto e fosforo), la temperatura, lossigeno disciolto, la presenza di sostanze tossiche nei reflui, i tempi di ritenzione idraulica, il tasso di ricircolo dei fanghi, e la formazione di vie preferenziali di flusso allinterno dellimpianto; mentre tra i fattori biotici pi importanti troviamo i batteri flocculanti, i batteri nitrificanti e quelli denitrificanti, i batteri filamentosi, la quantit di solidi volatili in sospensione, let del fango intesa come tempo di permanenza cellulare, e labbondanza relativa dei diversi gruppi di protozoi.

SOSPENSIONI BATTERICHE INDUSTRIALI

I prodotti batterici ottenuti industrialmente, attraverso processi di fermentazione controllata, contengono gruppi batterici di altissima versatilit presenti sia negli impianti di trattamento sia in natura. Una volta potenziata la moltiplicazione accelerata, sono conservati in stato di latenza in matrici liquide o solide e rimangono in questo stato di riposo nch non entrano in contatto con la sostanza organica. I gruppi maggiormente utilizzati in questi preparati sono i batteri chemo-eterotro, dato il loro rapido adattamento ai diversi substrati carboniosi, e i fotoeterotro, dato che utilizzano lenergia solare per le reazioni metaboliche. Il cosiddetto inoculo batterico consiste nel- laggiunta di preparati batterici commerciali ai sistemi di trattamento dei reui con lobiettivo di: (1) dincrementare la densit dei batteri e conseguentemente dei loro enzimi (2) migliorare i parametri di funzionamento dellimpianto Laggiunta di consorzi batterici aumenta la densit di batteri senza per aumentare signicativamente i solidi in sospensione n i tempi di residenza dei fanghi, tanto per gli impianti di trattamento biologico aerobico quanto per i digestori anaerobici. Nel caso del trattamento biologico aerobico laggiunta di consorzi batterici aiuta a controllare la proliferazione di organismi lamentosi. Un altro vantaggio delluso dei prodotti batterici la biodegradazione dei composti potenzialmente causanti cattivi odori. Prima delle operazioni dinoculo batterico dobbligo conoscere le condizioni di operativit dellimpianto, partendo dal carico inquinante in ingresso no ai va- lori raggiunti alla ne dei relativi processi, in modo da determinare le procedure da eseguire per creare un ambiente favorevole ai batteri che saranno introdotti. La maggior parte delle volte lutilizzo dei prodotti batterici (per esempio quando sono utilizzati per la diminuzione della produzione di fanghi) pu rappresentare un notevole risparmio economico nella gestione dellimpianto.

GRUPPI BATERICI

I principali gruppi batterici utilizzati nelle sospensioni industriali sono: Bacillus


Produce un notevole numero di enzimi che solubilizzano e degradano una notevole quantit di carboidrati diversi, lipidi e proteine. Permette la riduzione dei fanghi aerobici Solubilizza e degrada la cellulosa dei tessuti vegetali. Permette ridurre i fanghi di supero Permette la degradazione di substrati difcilmente biodegradabili, come i composti fenolici. Permette la riduzione dei fanghi di supero. Permette la degradazione di composti ricalcitranti. Permette la riduzione dei fanghi di supero Permette la trasformazione dellammonio a nitriti, riducendo la quantit dazoto in ingresso con il carico inquinante. Permette la nitricazione anche a basse concentrazioni di solidi sospesi e basse temperature.

Cellulomonas Pseudomonas Rhodopseudomonas Nitrosomonas

Dr. Juan Pablo Pozo Hernndez Via Verdi 8. Bagnacavallo (RA) 48012. Ravenna. Italia. Tel. (0039)3933056955 Email: info@ambitus.org P.IVA: 02414550398

Consulenze per la gestione dimpianti di depurazione aerobica (sia a biomassa sospesa che adesa), bioltri per il trattamento dei VOC, processi di biorremediation, compostaggio della frazione organica di RSU Gestione dinterventi per il controllo dei cattivi odori mediante processi biologici Fornitura di consorzi batterici in sospensione acquosa per bioaugmentation e nutrienti equilibrati per il recupero dei processi di biodegradazione Prove in situ ed in laboratorio Analisi di laboratorio per il controllo della gestione degli impianti Assistenza tecnica per lavviamento di impianti di trattamento Relazioni tecniche Componentistica e ricambi per impianti di trattamento Traduzioni italiano/ spagnolo/italiano in materia tecnica-ambientale