Sei sulla pagina 1di 21

Costruire una piegatrice

Scritto da _eEnmaSs_, il 8 febbraio 2008

Convertito in pdf da gabdab , il 31 luglio 2012 (tratto da http://www.freemodding.it/tutorial/tutorial-modding/costruire-una-piegatrice.html) (step 1)


Riuscire a piegare la lamiera secondo la nostra volont. Questo il sogno nascosto di ogni modder, poter curvare la materia riducendo cos al minimo luso di angolari, viti, rivetti, saldature e quantaltro. Tuttavia, fino ad oggi, sempre stata una lavorazione eseguita dalle industrie, qualcosa di irraggiungibile a livello di fai-da-te se non spendendo parecchi soldi in apparecchi semi-professionali. Ultimamente su E-Bay sono comparse piegatrici a buon mercato, che con le spese di spedizione possiamo portare a casa per una sessantina di euro. Ma come vedremo in questo tutorial possiamo realizzare una piegatrice per lamiere anche con le nostre forze, utilizzando materiale facilmente reperibile in qualunque brico center e spendendo non pi di 30 euro. MATERIALE NECESSARIO - 1 Cavalletto di legno (se si ha un banco da lavoro non necessario) - 2 Morsetti regolabili - N.3 Pezzi da 50cm angolare di alluminio mm 50x30x5 ricavati da due barre da 1 metro, le pi reperibili - N.2 Pezzi da 50cm tubo di alluminio mm 2522 (ext/int), ricavati da 1 barra da 1 metro, la pi reperibile - N.3 Cerniere zincate mm 82x45x1 - N.2 Bloccatubi mm 86x20x2 (o comunque da scegliere in base al tubo utilizzato per i manici) - N.18 Viti M5x15 - N.6 Viti M6x15 - N.6 Viti autofilettanti 3,525

(step 2)

Fatta la spesa si inizia a lavorare. Innanzitutto tagliamo i tre pezzi da 50 cm dalla barra angolare e i due pezzi di tubo. Per farlo il buon vecchio seghetto a mano, magari con laiuto di una piccola morsa da banco, andr benissimo.

(step 3)

Ora dovremo eseguire i fori per le cerniere su due pezzi di angolare, ovvero quelli che andranno a costituire la piegatrice vera e propria. Le cerniere sono tre, una centrale e due laterali posizionare ad una distanza di qualche millimetro dai lati estremi. Dobbiamo fare in modo che il corpo delle cerniere non inferferisca in alcun modo con il piano di appoggio offerto dagli angolari, di conseguenza ci conviene mettere le cerniere in posizione di 90 gradi (proprio come sar quando piegheremo le lamiere) e tracciare i fori con un pennarello. Successivamente potremo centrinare i fori con un chiodo o una vite (la centrinatura lesecuzione di una piccola traccia che serve a guidare la punta) e procedere con la foratura.

A questo punto per tracciare i fori sul secondo angolare sar sufficiente appoggiarlo sul primo angolare.

(step 4) Una volta montate le cerniere eseguiamo i fori per i blocca tubi dopo averli tracciati appoggiando i supporti sul lato lungo e interno dellangolare:

(step 5) Ecco come apparir il tutto dopo avere eseguito questa prima parte del lavoro:

(step 6) Per poter funzionare correttamente una piegatrice necessita di un buon supporto, stabile e che possa fare da contro-riferimento per langolo di piegatura, possibilmente regolabile in base allo spessore della lamiera. Ecco quindi apparire il nostro cavalletto di legno. Innanzitutto fissiamo il terzo pezzo di angolare di alluminio sopra al cavalletto stesso in modo che lo protegga dalle scheggiature durante lo sforzo dovuto alla resistenza offerta dalla lamiera. Per fissarlo utilizziamo delle viti autofilettanti, ma necessario nascondere completamente le teste delle viti in modo che non interferiscano con lo scorrimento e con lo staffaggio della lamiera. Occultare le teste molto semplice, in pratica dobbiamo eseguire delle svasature che ne permettano laffogamento nellangolare. Le viti autofilettanti sono di diametro 3,5 mm quindi possiamo forare da 5 mm per il passaggio ed eseguire invece la svasatura superficiale con una punta da 8 mm.

(step 7) Osservando meglio la prima di queste ultime due foto, possiamo notare un foro aggiuntivo. A cosa serve ? In pratica serve ad inserire due perni (spine, viti, quello che vogliamo) semplicemente in appoggio ai lati della piegatrice, per allinearla in modo preciso ed evitarne lo spostamento accidentale durante la trazione (in aggiunta ai morsetti che invece serviranno a tenere bassa la lamiera). Questi perni hanno anche la funzione di regolazione dello spazio tra gli angolari in base allo spessore della lamiera, quindi per regolarne la larghezza potremo semplicemente utilizzare dei perni pi piccoli in modo che la piegatrice si allontani dalla base lasciando pi spazio.

(step 8) A questo punto non ci resta che terminare il montaggio ed ammirare la nostra piegatrice in azione, ricordandoci di bloccare la lamiera con lausilio dei due morsetti:

(step 9)

(step 10) Ed ecco cosa si pu ottenere con estrema facilit:

Abbiamo costruito in pochi passaggi una buona piegatrice senza troppe pretese, perfettamente adatta ai nostri scopi modderecci ed economica nella sua realizzazione, oltre ad avere creato qualcosa con le nostre mani che ci accompagner per molto tempo. Questa piegatrice ottima per lamiere di alluminio da 1-2 mm, e per lamiere di ferro da 1-1,5 mm di spessore. Se vogliamo risultati ancora pi eclatanti potremo sostituire i componenti di alluminio con elementi in ferro, per assicurarne una maggiore resistenza. Il punto pi delicato in particolar modo sicuramente lancoraggio dei manici, quindi se vorremo una macchina ancora pi performante possiamo sostituire ad esempio i tubi in alluminio con dei travetti in ferro pieno imbullonati direttamente a degli angolari in ferro. Insomma potremo sbizzarrirci nel costruire la piegatrice pi adatta alle nostre esigenze. Nel salutarvi vi ricordo che potete porre qualsiasi domanda o commento su questo articolo nellapposita sezione di assistenza ai tutorial . (tratto da :

http://www.freemodding.it/tutorial/tutorial-modding/costruire-una-piegatrice.html)
.