Sei sulla pagina 1di 1

Riduzione trasmissioni Radio Vaticana, Bambini Senza Onde: piccolo passo, livello inquinamento elettromagnetico rimarr critico

Mercoled 13 Giugno 2012 07:37 urbe - cronaca

Roma, 13 giu 2012 In seguito allannuncio di Radio Vaticana di dimezzare le trasmissioni e quindi le emissioni di onde elettromagnetiche da Santa Maria di Galeria, arrivata la pronta risposta del Comitato Bambini Senza Onde che ha parlato di piccolo passo alla soluzione del problema dellinquinamento elettromagnetico presente in questarea popolata da oltre 170 mila abitanti. Il Comitato, che da dodici anni si batte contro le molestie dellelettrosmog, certo che a indurre la direzione generale di radio Vaticana a rivedere i piani di trasmissione siano state lazione e la pressione esercitata dai cittadini in tutti questi anni e si dimostra ancora preoccupato in merito alle onde corte che serviranno per far arrivare le trasmissioni in zone come Asia, Medio oriente ed Africa: Attendiamo, cautelarmente ha detto il Comitato - il reale avvio di questa nuova programmazione in modo da poterne studiare effettivamente lo stato di pericolosit sanitaria, pur certi che le trasmissioni rimanenti dirette in Africa, Medio Oriente ed Asia, mantengano critico il livello di inquinamento elettromagnetico e le conseguenze sulla salute dei cittadini. Per far arrivare il messaggio della Radio Vaticana fin dove la direzione generale della Radio reputi opportuno, le Onde dovranno, purtroppo, con la medesima potenza e pericolosit, attraversare i nostri corpi rischiando di scatenare malattie come Linfomi, Mielomi e Leucemie. Ribadiamo hanno concluso gli esponenti di Bambini Senza Onde - con fermezza che il diritto alla salute sul nostro territorio verr restaurato solo con il coraggio dei malati e dei propri familiari pronti a denunciare le malattie subite portando le proprie cartelle cliniche ai Pubblici Ministeri. Un nuovo ed importante appuntamento attende il Comitato: luned 18 giugno Bambini senza onde protocoller allattenzione del PM Pesci 10 cartelle cliniche di cittadini colpiti da linfomi, mielomi e leucemie: la testimonianza diretta e tragica ad una situazione decisamente pericolosa.

S.M. www.bambinisenzaonde.com